T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Aiuto Elenco L75s
Oggi a 13:10 Da valterneri

» nuove diva 262
Oggi a 13:10 Da Silver Black

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Oggi a 10:22 Da Sistox

» fissa lettore CD
Oggi a 8:51 Da gigetto

» Cd conviene ripararlo o....
Oggi a 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Oggi a 8:43 Da gigetto

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Oggi a 8:13 Da Gaiger

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Oggi a 1:05 Da bob80

» Cavi component Hama 1,5m.
Oggi a 0:26 Da wolfman

» Giradischi - quesiti & consigli
Ieri a 23:26 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 23:03 Da lello64

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Ieri a 20:27 Da natale55

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Ieri a 18:39 Da rx78

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Ieri a 14:59 Da Tasso

» Marble Machine
Ieri a 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Ieri a 13:04 Da embty2002

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Ieri a 12:31 Da pallapippo

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Ieri a 12:24 Da SubitoMauro

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Ieri a 12:17 Da rx78

» Lettore CD max 200 euro
Ieri a 12:06 Da sound4me

» Player hi fi
Ieri a 9:07 Da Tasso

» JRiver 22
Ieri a 8:44 Da luigigi

» Recupero vinile rovinato
Ieri a 0:27 Da dinamanu

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Sab 3 Dic 2016 - 19:41 Da CHAOSFERE

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Sab 3 Dic 2016 - 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Sab 3 Dic 2016 - 16:11 Da enrico massa

» AUDIOLAB 8000SE
Sab 3 Dic 2016 - 14:38 Da Gabriele Barnabei

» [Risolto]ECC99
Sab 3 Dic 2016 - 12:55 Da dinamanu

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Sab 3 Dic 2016 - 9:27 Da schwantz34

» impianto entry -level
Sab 3 Dic 2016 - 9:20 Da giucam61

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

» Suono un pò duro.....
Ven 2 Dic 2016 - 15:53 Da gigetto

» Acquisto Amplificatore Integrato + Diffusori. Help me !
Ven 2 Dic 2016 - 9:43 Da natale55

» RI-dividere tracce da unico file
Ven 2 Dic 2016 - 9:16 Da lello64

» CAIMAN SEG
Ven 2 Dic 2016 - 9:14 Da Masterix

» Chromecast audio e spotify.
Ven 2 Dic 2016 - 8:04 Da sportyerre

» Rotel RA 1570 con dac incorporato.
Ven 2 Dic 2016 - 6:40 Da micio_mao

» alimentatore autocostruito per alta fedeltà da 7/10 A
Ven 2 Dic 2016 - 0:01 Da dinamanu

» Canale che gracchia e sparisce su Musical Fidelity A1
Gio 1 Dic 2016 - 23:45 Da dinamanu

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Gio 1 Dic 2016 - 21:26 Da Angel2000

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Gio 1 Dic 2016 - 21:06 Da Angel2000

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Gio 1 Dic 2016 - 19:48 Da tix88

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Gio 1 Dic 2016 - 12:12 Da luigigi

» Vintage VS nuovo ma new entry...
Gio 1 Dic 2016 - 10:58 Da emmeci

» Consiglio amplificatore buon rapporto qualità/prezzo
Gio 1 Dic 2016 - 10:15 Da dinamanu

» Verdi - consigli per gli acquisti
Gio 1 Dic 2016 - 10:10 Da luigigi

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
lello64
 
fritznet
 
CHAOSFERE
 
rx78
 
scontin
 
gigetto
 
natale55
 
sportyerre
 
dinamanu
 
SGH
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
natale55
 
gigetto
 
R!ck
 
fritznet
 
sportyerre
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15480)
 
Silver Black (15371)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10215)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8477)
 

Statistiche
Abbiamo 10365 membri registrati
L'ultimo utente registrato è alos 68

I nostri membri hanno inviato un totale di 769110 messaggi in 50044 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 70 utenti in linea :: 7 Registrati, 1 Nascosto e 62 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

CHAOSFERE, enrico massa, lello64, Masterix, meraviglia, Nadir81, savi

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Technics MOS Class AA

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  bonghittu il Ven 19 Feb 2010 - 10:36

@schwantz34 ha scritto:

ma nooo dai , che i fumi di una batteria esausta son meglio dell'aereosol ... :-)

Secondo me l'amico Gianelli si sta burlando dei presenti Wink

bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3515
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 19 Feb 2010 - 12:34

@ilfungo ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:Akai AM-U310
Ciao, così per curiosità... io ho un Akai AM-U110 (anzi l'ho appena venduto) ... anche questo che tu sappia ha questo DC servo di cui tu parli?
Ho anche un Akai AM-2200...
ciao F.
Hello L'AM-2200 pare sia il migliore Akai prodotto, mentre l'AM-U110 non è un DC Servo, presente invece sui due modelli superiori (AM-U210 e, appunto, AM-U310).
PS: hai avuto modo di confrontarli con i Tripath TA2024? Tuoi eventuali commenti in merito sono per me preziosi, così come le tue impressioni d'ascolto.
@piero7 ha scritto:Shocked forse so io che c'ho le recchie tappate... Laughing
Hello Spiegati meglio, caro Piero: credo che il tuo parere sia importante per tutti noi e almeno per me lo è eccome.
Non capisco cosa non ti piace e quale dei prodotti citati reputi superiore agli altri: Technics, Akai o Fenice?

@bonghittu ha scritto:
@schwantz34 ha scritto:

ma nooo dai , che i fumi di una batteria esausta son meglio dell'aereosol ... :-)

Secondo me l'amico Gianelli si sta burlando dei presenti Wink
Non lo farei mai, cari amici e nel frattempo ci sono sviluppi nell'intera vicenda: ieri sera ho condotto un primo confronto "diretto" (ritardato dato il tempo necessario a rifare ogni volta i collegamenti) tra Technics e Fenice 20 dotata di alimentatore stabilizzato da 5A continui e 10 di picco realizzato da mio papà prima dell'utilizzo della batteria.
Ebbene, a freddo suonano in modo molto simile, con la Fenice un filino più armonica. Poi, quando il Technics scalda a dovere, a differenza della Fenice il suono cambia, diventando pieno: i dettagli risaltano meno che con la Fenice, ma ci sono tutti e questo mi porta quasi a supporre che il Technics aggiunga elementi in più, in termini di corpo e pienezza. Resta il fatto che il Technics rende al meglio con il lettore cd Sony, mentre la Fenice col multiformato JVC. Sarebbe pertanto opportuno ricorrere ad un sistema di commutazione rapida che faccia suonare alternativamente le Boston con i due impianti: Fenice 20 + JVC e Technics + Sony. In tal modo è possibile mantenere il Technics a regime e, cosa molto importante, attuare un confronto il più possibile diretto.
Ciò detto, degno di nota resta l'alimentatore autocostruito, la cui silenziosità e conseguente trasparenza del suono lo rende nettamente migliore dell'alimentazione del Technics, che con un "fil di voce" (io, avendo un orecchio particolarmente sensibile, per i confronti seri uso potenze elettriche variabili da 0,003 a 0,05 watt, calcolabili prendendo come riferimento l'attenuatore ben tarato del Technics) fa udire un leggero ronzìo, del tutto assente nel poderoso alimentatore stabilizzato made by Gian Camillo Gianelli.
E così ho incrinato la pace dei sensi faticosamente raggiunta, dove il lungo percorso ha in verità visto un ampli migliorativo rispetto ad entrambi: un Nikko degli anni settanta, che manteneva la trasparenza della Fenice e la pienezza del Technics, con un basso molto più profondo e realistico, cosa per cui a mio avviso le amplificazioni giapponesi con accoppiamento diretto costruite tra la fine degli anni settanta e i primi anni ottanta restano insuperate: Nikko, Sansui, Akai DC Servo, Hitachi ecc.
Tra Fenice 20 col suddetto alimentatore e quasi tutti gli ampli di oggi la scelta è invece molto più semplice, a tutto vantaggio della Fenice, almeno entro i 500 euro, con qualche eccezione tra cui il Pioneer A-209R, che potrebbe ragionevolmente giocarsela e spuntarla appunto su quei parametri legati alla maggior potenza e linearità.

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  bonghittu il Ven 19 Feb 2010 - 13:13

@Andrea Gianelli ha scritto:
Non lo farei mai, cari amici e nel frattempo ci sono sviluppi nell'intera vicenda

Quanti patemi Surprised

Non è meglio avere meno cose ma di maggior
qualità o che perlomeno funzionano bene?

bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3515
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  vastx il Ven 19 Feb 2010 - 13:14

@Andrea Gianelli ha scritto:
Tra Fenice 20 col suddetto alimentatore e quasi tutti gli ampli di oggi la scelta è invece molto più semplice, a tutto vantaggio della Fenice, almeno entro i 500 euro, con qualche eccezione tra cui il Pioneer A-209R, che potrebbe ragionevolmente giocarsela e spuntarla appunto su quei parametri legati alla maggior potenza e linearità.[/justify]

Caro Andrea, invano ho cercato un _Laughing_ quotando il tuo post...
Cioè ma stai dicendo che una fenice 20 sarebbe meglio di ciò che oggi puoi prendere con 500 euro? Shocked
Di roba tipo un TA2021\2022\2020 ben implementato? Di un trends? Di un Virtue? Di una Sure TK2050? Di un 3020? Di un class D? Shocked
Il tutto senza l'ombra di un IMHO? Shocked

O te hai la fenice meglio modificata del mondo, o nell'improbabile ( e improponibile) caso in cui sia una fenice liscia a cui hai cambiato SOLO l'alimentatore fatto dal papà è probabile tu non abbia sentito molto altro... Perchè non si spiega come faresti a reputare preferibile una fenice 20 con un buon ali a ciò che si può prendere oggi con 500 euro (e sono restato in classe T).

IMHO

vastx
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)


Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  MaurArte il Ven 19 Feb 2010 - 13:20

Il Pioneer A-209R ha una timbrica completamente diversa dal Fenice20,più confusa e meno definita.
Mah....

MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7140
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  schwantz34 il Ven 19 Feb 2010 - 13:21

Andrea ...Andrea ...

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15480
Località : bassa padan(i?)a
Impianto :
setup:
IMPIANTO MAIN :casse: EPOS ES22, amps: NVA TSS MKII + NVA A70 MONO (biamp), preamp: NVA P90, cdp:NAIM 5I2, SONY ESD227 "termoionico" , sorgente su "files" e internet radio: SQUEEZEBOX TOUCH+ AUDIOLAB M-DAC pre phono:NVA PHONO2, tt:PIONEER PL71, cart: DENON DL 302, TECHNICS SL1200MK2, cart:DENON DL160, cableria:NVA LS5, NVA SSP

SETUP SCUFF: amp: NVA AP10P, LITTLE DOT MKII, DOCET SCUFFAMP cdp: ARCAM CD192 DIVA, scuff: BEYERD DT990PRO, AKG K550, GRADO SR225, C. AURVANA L! , CABLERIA:NVA


casse in standby:ROYD MINSTREL, REGA XEL, ROYD SINTRA, PODIUM SOUND .5, SONUS FABER PARVA FM2

amp in standby:NVA AP70, INCA TECH CLAYMORE

phono in standby: SONNETEER SEDLEY

tt in standby: SONY, cart: stanton



http://www.youtube.com/watch?v=rbFtVzS1sYY‎

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Vincenzo il Ven 19 Feb 2010 - 13:23

Mi mancava lo spammone della Fenice 20! Laughing

La scelta è semplice, ragazzi! Ma perché vi affannate ancora? Lol eyes shut

Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  piero7 il Ven 19 Feb 2010 - 13:39

@Andrea Gianelli ha scritto:
Ebbene, a freddo suonano in modo molto simile, con la Fenice un filino più armonica. Poi, quando il Technics scalda a dovere, a differenza della Fenice il suono cambia, diventando pieno: i dettagli risaltano meno che con la Fenice, ma ci sono tutti e questo mi porta quasi a supporre che il Technics aggiunga elementi in più, in termini di corpo e pienezza.

Le mie recchie sono salve... Laughing

Andrea, scusami il termine, ma stai a parlà (imho ovviamente) di fetecchie. La fenice non la conosco, ma se tu dici che suona come il technics, senza dettagli, per me significa che suona come le fetecchie di quegli anni che conosco bene: spento, confuso, opaco etc etc e questo per la ricerca estrema di distorsioni sotto lo 0,0000X, gli immensi tassi di controreazione, quella caterva di pessimi elettrolitici (una carriola) sul segnale etc etc. Insomma, una vera fetecchia. Smile

Però l'importante è che piaccia a te. Ho il ancora il pioneer M90 e l'unica ragione per cui non l'ho dato via era perchè lo usavo come ampli pilota sul sub con crossover attivo. E sto parlando di 30/40kg di finale in classe A a discreti e non di cipponi della serie "faccio tutto me". Siamo proprio lontani su quello che ci piace ascoltare...

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  vastx il Ven 19 Feb 2010 - 14:13

@piero7 ha scritto:
Andrea, scusami il termine, ma stai a parlà (imho ovviamente) di fetecchie. La fenice non la conosco, ma se tu dici che suona come il technics, senza dettagli, per me significa che suona come le fetecchie di quegli anni che conosco bene: spento, confuso, opaco etc etc e questo per la ricerca estrema di distorsioni sotto lo 0,0000X, gli immensi tassi di controreazione, quella caterva di pessimi elettrolitici (una carriola) sul segnale etc etc. Insomma, una vera fetecchia. Smile

Però l'importante è che piaccia a te. Ho il ancora il pioneer M90 e l'unica ragione per cui non l'ho dato via era perchè lo usavo come ampli pilota sul sub con crossover attivo. E sto parlando di 30/40kg di finale in classe A a discreti e non di cipponi della serie "faccio tutto me". Siamo proprio lontani su quello che ci piace ascoltare...

La fenice per come la ricordo può avere tutte le carenze di questo mondo salvo la mancanza di dettaglio e il suono opaco, anzi è troppo brillante per il mio gusto Shocked
Il tutto aggravato dalla carenza in gamma bassa.
Per carità, per 50 euro è bellissima... ma cavolo! Con 500 euro ce ne sono di cose da scegliere!

Assolutamente fuorviante per qualsiasi neofita all'ascolto Disagree Rolling Eyes

@Vincenzo ha scritto:Mi mancava lo spammone della Fenice 20! Laughing
Andrea, ma ti danno un euro per ogni fenice 20 venduta? lol!

vastx
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)


Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 19 Feb 2010 - 14:36

@vastx ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:
Tra Fenice 20 col suddetto alimentatore e quasi tutti gli ampli di oggi la scelta è invece molto più semplice, a tutto vantaggio della Fenice, almeno entro i 500 euro, con qualche eccezione tra cui il Pioneer A-209R, che potrebbe ragionevolmente giocarsela e spuntarla appunto su quei parametri legati alla maggior potenza e linearità.[/justify]

Caro Andrea, invano ho cercato un _Laughing_ quotando il tuo post...
Cioè ma stai dicendo che una fenice 20 sarebbe meglio di ciò che oggi puoi prendere con 500 euro? Shocked
Di roba tipo un TA2021\2022\2020 ben implementato? Di un trends? Di un Virtue? Di una Sure TK2050? Di un 3020? Di un class D? Shocked
Il tutto senza l'ombra di un IMHO? Shocked

O te hai la fenice meglio modificata del mondo, o nell'improbabile ( e improponibile) caso in cui sia una fenice liscia a cui hai cambiato SOLO l'alimentatore fatto dal papà è probabile tu non abbia sentito molto altro... Perchè non si spiega come faresti a reputare preferibile una fenice 20 con un buon ali a ciò che si può prendere oggi con 500 euro (e sono restato in classe T).

IMHO
Hello Garzie per la risposta, che merita ovviamente doversose precisazioni da parte mia.
Innazitutto ho tenuto un meeting da me e ho partecipato anche a quello di Cavaion Veronese organizzato dal mio autorevole omonimo: la mia personale esperienza mi porta a confermare quanto detto, oltre al fatto che su schede con TA2024 il margine per modifiche rilevanti è scarsino, a meno di voler indirizzare le stesse ad elementi del tutto secondari rispetto all'alimentazione, che rimane l'aspetto principale per il miglior funzionamento del TA2024.
Per il 2022 il discorso è diverso e non a caso la Fenice 100 è ottimamente costruita (ad unanime parere della concorrenza nelle chiacchierate riservate). Tuttavia liscia suona peggio della 20 liscia e per avvicinarsi a quest'ultima richiede l'abbinamento ad un pre di qualità molto ma molto elevata: persino il 970 della Rotel (non certo una schifezza come pre) la mantiene distante dalla 20.
Non solo ho ascoltato molto altro, ma l'alta fedeltà ha accompagnato tutta la mia vita ed ora l'unico criterio che uso, insieme a quello (secondario) dei confronti tra componenti, è la musica vera, che ho ben presente essendo abituale frequentatore di concerti, di diverso genere e nei più disparati ambienti, al punto da discernere molto bene il timbro naturale e caratteristico di ciascuno strumento, incluso il contenuto armonico che, ahimè, latita in qualunque sistema di riproduzione sonora, il quale può solo "limitare le perdite". E qui parlo anche di livelli che vanno ben oltre ogni irragionevole limite di prezzo...
Concludo dicendoti che, in riferimento all'ultima prova da me condotta al meeting di Cavaion, il risultato sonoro dell'abbinamento Fenice 20 + Arbour 4,40 è ben noto a tutti i presenti in tale occasione, unanimemente sorpresi dal miracolosa performance.
Ovvio che si può fare di meglio, ma per farlo in tutto non bastano certo 500 euro, a meno di rivolgere l'attenzione all'usato di un certo livello, che non significa necessariamente costoso: ampli giapponesi primi anni ottanta e componenti Grundig ne sono un esempio, non unico ma a mio avviso rappresentativo.
@piero7 ha scritto:quella caterva di pessimi elettrolitici (una carriola) sul segnale etc etc.
Basta questo per confermare la mia pessima decisione di vendere l'Akai AM-U310.
Colgo l'occasione per ribadire (in merito al tono scherzoso dell'ultimo intervento) non solo il fatto che non ho interesse alcuno a parlare bene dell'uno piuttosto che dell'altro prodotto (purtroppo non ricevo nè ho mai ricevuto soldi da nessuno), ma anche che (cosa davvero importante e significativa) se tornassi indietro non comprerei proprio un bel niente, tenendomi stretto il vecchio Akai e le Philips d'epoca col woofer Bombardon.
Visto quel che il mercato ci ha riservato negli anni successivi e a quali costi, sarebbe stata da parte mia una saggia decisione... Non avrei guadagnato comunque nulla ma mi sarei risparmiato tempo e grattacapi, oltre che qualche soldino che torna sempre utile per altro...
Ora cerco di attrezzarmi per svolgere un confronto diretto più attendibile (come accennato in precedenza), magari col supporto di qualche amico musicista, tra i molti professionisti che supervisionano i miei test.
A proposito, il suddetto Akai ha quotazioni ridicole ed è poco apprezzato (anche qui sto trovando conferme): se qualcuno di voi ne avesse uno in casa e se ne volesse sbarazzare, sappia che qui c'è un appassionato che lo ritirerebbe e tratterebbe come un gioiello. Wink

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 19 Feb 2010 - 14:43

@vastx ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:
Tra Fenice 20 col suddetto alimentatore e quasi tutti gli ampli di oggi la scelta è invece molto più semplice, a tutto vantaggio della Fenice, almeno entro i 500 euro, con qualche eccezione tra cui il Pioneer A-209R, che potrebbe ragionevolmente giocarsela e spuntarla appunto su quei parametri legati alla maggior potenza e linearità.[/justify]

Caro Andrea, invano ho cercato un _Laughing_ quotando il tuo post...
Cioè ma stai dicendo che una fenice 20 sarebbe meglio di ciò che oggi puoi prendere con 500 euro? Shocked
Di roba tipo un TA2021\2022\2020 ben implementato? Di un trends? Di un Virtue? Di una Sure TK2050? Di un 3020? Di un class D? Shocked
Il tutto senza l'ombra di un IMHO? Shocked

O te hai la fenice meglio modificata del mondo, o nell'improbabile ( e improponibile) caso in cui sia una fenice liscia a cui hai cambiato SOLO l'alimentatore fatto dal papà è probabile tu non abbia sentito molto altro... Perchè non si spiega come faresti a reputare preferibile una fenice 20 con un buon ali a ciò che si può prendere oggi con 500 euro (e sono restato in classe T).

IMHO
Hello Grazie per la risposta, che merita ovviamente doversose precisazioni da parte mia.
Innazitutto ho tenuto un meeting da me e ho partecipato anche a quello di Cavaion Veronese organizzato dal mio autorevole omonimo: la mia personale esperienza mi porta a confermare quanto detto, oltre al fatto che su schede con TA2024 il margine per modifiche rilevanti è scarsino, a meno di voler indirizzare le stesse ad elementi del tutto secondari rispetto all'alimentazione, che rimane l'aspetto principale per il miglior funzionamento del TA2024.
Per il 2022 il discorso è diverso e non a caso la Fenice 100 è ottimamente costruita (ad unanime parere della concorrenza nelle chiacchierate riservate). Tuttavia liscia suona peggio della 20 liscia e per avvicinarsi a quest'ultima richiede l'abbinamento ad un pre di qualità molto ma molto elevata: persino il 970 della Rotel (non certo una schifezza come pre) la mantiene distante dalla 20.
Non solo ho ascoltato molto altro, ma l'alta fedeltà ha accompagnato tutta la mia vita ed ora l'unico criterio che uso, insieme a quello (secondario) dei confronti tra componenti, è la musica vera, che ho ben presente essendo abituale frequentatore di concerti, di diverso genere e nei più disparati ambienti, al punto da discernere molto bene il timbro naturale e caratteristico di ciascuno strumento, incluso il contenuto armonico che, ahimè, latita in qualunque sistema di riproduzione sonora, il quale può solo "limitare le perdite". E qui parlo anche di livelli che vanno ben oltre ogni irragionevole limite di prezzo...
Concludo dicendoti che, in riferimento all'ultima prova da me condotta al meeting di Cavaion, il risultato sonoro dell'abbinamento Fenice 20 + Arbour 4.40 è ben noto a tutti i presenti in tale occasione, unanimemente sorpresi dal miracolosa performance.
Ovvio che si può fare di meglio, ma per farlo in tutti gli aspetti non bastano certo 500 euro, a meno di rivolgere l'attenzione all'usato di un certo livello, che non significa necessariamente costoso: ampli giapponesi primi anni ottanta e componenti Grundig ne sono un esempio, non unico ma a mio avviso rappresentativo.
@piero7 ha scritto:quella caterva di pessimi elettrolitici (una carriola) sul segnale etc etc.
Basta questo per confermare la mia pessima decisione di vendere l'Akai AM-U310.
Colgo l'occasione per ribadire (in merito al tono scherzoso dell'ultimo intervento) non solo il fatto che non ho interesse alcuno a parlare bene dell'uno piuttosto che dell'altro prodotto (purtroppo non ricevo nè ho mai ricevuto soldi da nessuno), ma anche che (cosa davvero importante e significativa) se tornassi indietro non comprerei proprio un bel niente, tenendomi stretto il vecchio Akai e le Philips d'epoca col woofer Bombardon.
Visto quel che il mercato ci ha riservato negli anni successivi e a quali costi, sarebbe stata da parte mia una saggia decisione... Non avrei guadagnato comunque nulla ma mi sarei risparmiato tempo e grattacapi, oltre che qualche soldino che torna sempre utile per altro...
Ora cerco di attrezzarmi per svolgere un confronto diretto più attendibile (come accennato in precedenza), magari col supporto di qualche amico musicista, tra i molti professionisti che supervisionano i miei test.
A proposito, il suddetto Akai ha quotazioni ridicole ed è poco apprezzato (anche qui sto trovando conferme): se qualcuno di voi ne avesse uno in casa e se ne volesse sbarazzare, sappia che qui c'è un appassionato che lo ritirerebbe e tratterebbe come un gioiello. Wink

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  pallapippo il Ven 19 Feb 2010 - 15:16

@Andrea Gianelli ha scritto:... su schede con TA2024 il margine per modifiche rilevanti è scarsino, a meno di voler indirizzare le stesse ad elementi del tutto secondari rispetto all'alimentazione...

Andrea Smile , la mia esperierenza diretta in proposito direbbe il contrario. Se non ricordo male, in passato ti avevo invitato a sperimentare modifiche su t-amp prima, e fenice dopo: e ciò per esperienza diretta e, nel caso della fenice, anche dietro verifiche sperimentali. Inviti da te con la massima gentilezza declinati (e ci mancherebbe, è roba tua). Di fatto, non so quanti TA2024 pre e post modifiche tu abbia ascoltato.

@Andrea Gianelli ha scritto:...unanimemente sorpresi dalla miracolosa performance.
E' molto probabile che andasse davvero bene: ma i miracoli li lascerei al Signore (al massimo, all' "Unto dal..." Laughing ).

Hello

pallapippo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 4976
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  vastx il Ven 19 Feb 2010 - 15:39

Andrea, sono perplesso... Smile
Vorrei capire i tuoi termini di paragone, per capire che riferimenti hai.
Senza andare su elettroniche di 15\20\30 anni fa che non le conosco e non saprei come orientarmi.
Puoi dirmi quali dei chip che ho citato sopra hai avuto modo di ascoltare e con quali modifiche\implementazione?
Te li elenco per esteso:

ta2024 oltre a fenice e t-amp; un trends almeno?
ta2021; cardamp, tp21, muse, NSB?
ta2022; Fenice 100 immagino di sì, che implementazione? poppulse, audiophonics?
ta2020; un kingrex, un muse?
Virtue; One, two?
Sure TK2050;
ta3020;
class D.

Questi quelli che conosco (per sentito dire) oppure ho sentito (di presenza).
Dimmi tu Smile

PS - Hai postato due volte?

vastx
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)


Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Andrea Gianelli il Ven 19 Feb 2010 - 16:10

Al mio meeting, con i miei diffusori:
T-Amp alimentato con batteria per auto;
Fenice 20 alimentata con batteria per auto;
Gainclone (chiedi a meral i dettagli);
finale con moduli Hypex e pre made by meral;
Fenice 100 con alimentatore 133 VA.

Al meeting di Cavaion Veronese (chiedi al padrone di casa i dettagli): c'era la mia Fenice, il KingRex e il Virtue, con diversi diffusori (Indiana Line Arbour 5.1 e 4.40, Amphion da supporto e Magnat da supporto dato che le torri erano incidentate...).

A casa mia ho provato anche il Nikko di un amico di famiglia, che lo ha lasciato qui per una revisione: mi ha regalato una settimana di ascolti piacevolissimi. Davvero un ottimo ampli.

Poi la prova della mia Fenice con le Grundig Box 7060 di un amico e il confronto alla cieca tra la stessa e altre amplificazioni con chip Tripath, tra cui il TA2021, sia con pre che senza, con la Fenice 20 sempre individuata come migliore. In questo caso i diffusori erano le Ekui della S3 con woofer Morel e tweeter Beyma, oltre ad una coppia di 3 vie Yamaha.

Il resto ascoltato in vita mia non mi lascia il tempo per stendere un elenco... 33 anni sono tanti!

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  vastx il Ven 19 Feb 2010 - 18:28

@Andrea Gianelli ha scritto:
Al mio meeting, con i miei diffusori:
T-Amp alimentato con batteria per auto;
Fenice 20 alimentata con batteria per auto;
Gainclone (chiedi a meral i dettagli);
finale con moduli Hypex e pre made by meral;
Fenice 100 con alimentatore 133 VA.

Al meeting di Cavaion Veronese (chiedi al padrone di casa i dettagli): c'era la mia Fenice, il KingRex e il Virtue, con diversi diffusori (Indiana Line Arbour 5.1 e 4.40, Amphion da supporto e Magnat da supporto dato che le torri erano incidentate...).

A casa mia ho provato anche il Nikko di un amico di famiglia, che lo ha lasciato qui per una revisione: mi ha regalato una settimana di ascolti piacevolissimi. Davvero un ottimo ampli.

Poi la prova della mia Fenice con le Grundig Box 7060 di un amico e il confronto alla cieca tra la stessa e altre amplificazioni con chip Tripath, tra cui il TA2021, sia con pre che senza, con la Fenice 20 sempre individuata come migliore. In questo caso i diffusori erano le Ekui della S3 con woofer Morel e tweeter Beyma, oltre ad una coppia di 3 vie Yamaha.

Il resto ascoltato in vita mia non mi lascia il tempo per stendere un elenco... 33 anni sono tanti!

Ahò! Smile Che te devo dire? Altri ampli li hai sentiti.... Se trovavi qualcosa di meglio la buttavi la fenicetta, no?
Son felice che sei felice! Very Happy
Almeno però fatti pagare da quelli di S3, che cavolo! Laughing Laughing Laughing

vastx
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)


Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  piero7 il Ven 19 Feb 2010 - 18:32

Andrea, io m'arendo...

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  mgiombi il Ven 19 Feb 2010 - 18:40

@pallapippo ha scritto:al massimo, all' "Unto dal..." Laughing .

mgiombi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 19.02.08
Numero di messaggi : 3107
Località : Pesaro
Provincia (Città) : Sinusoidale
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  schwantz34 il Ven 19 Feb 2010 - 18:45

@mgiombi ha scritto:
@pallapippo ha scritto:al massimo, all' "Unto dal..." Laughing .

che visione urenda....

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15480
Località : bassa padan(i?)a
Impianto :
setup:
IMPIANTO MAIN :casse: EPOS ES22, amps: NVA TSS MKII + NVA A70 MONO (biamp), preamp: NVA P90, cdp:NAIM 5I2, SONY ESD227 "termoionico" , sorgente su "files" e internet radio: SQUEEZEBOX TOUCH+ AUDIOLAB M-DAC pre phono:NVA PHONO2, tt:PIONEER PL71, cart: DENON DL 302, TECHNICS SL1200MK2, cart:DENON DL160, cableria:NVA LS5, NVA SSP

SETUP SCUFF: amp: NVA AP10P, LITTLE DOT MKII, DOCET SCUFFAMP cdp: ARCAM CD192 DIVA, scuff: BEYERD DT990PRO, AKG K550, GRADO SR225, C. AURVANA L! , CABLERIA:NVA


casse in standby:ROYD MINSTREL, REGA XEL, ROYD SINTRA, PODIUM SOUND .5, SONUS FABER PARVA FM2

amp in standby:NVA AP70, INCA TECH CLAYMORE

phono in standby: SONNETEER SEDLEY

tt in standby: SONY, cart: stanton



http://www.youtube.com/watch?v=rbFtVzS1sYY‎

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 20 Feb 2010 - 14:22

@piero7 ha scritto:Andrea, io m'arendo...
Hello Ma come, caro Piero?
Mi ero ripromesso di aggiornarti e aggiornare tutti voi dell'esito del confronto diretto, dopo che il Technics aveva iniziato a mostrare le sue debolezze, con un suono per nulla affaticante ma piuttosto leggerino, come giustamente lo ha definito il mio amico direttore d'orchestra, che ieri sera è venuto a trovarmi per l'occasione e, alle prime due note (non sapendo cosa stesse suonando) mi ha detto (testuali parole): "cos'hai fatto all'impianto?", "il suono è leggerino leggerino", per concludere con una bocciatura senza appello e promuovere (ancora una volta) a pieni voti la Fenice e il (da lui definito) bellissimo alimentatore.
Difficile a suo parere ottenere sostanziali miglioramenti, che peraltro definisce inutili, dal momento in cui il gap tra l'attuale situazione (Fenice 20 + lettore JVC + Boston) e la musica vera è da considerarsi fisiologico. E questo a prescindere dal budget a disposizione... Anzi, più roba si mette sul percorso di segnale e peggio è: come vedi, Piero, tu lo avevi sottolineato per primo e, guarda caso, quello stesso amico musicista di professione costruisce valvolari minimalisti ed estremamente curati, confermandomi inoltre che nel Tripath TA2024 c'è tutto ma proprio tutto quel che serve per un'ottima riproduzione musicale, così come il fatto che sulle schede Fenice nessun up-grade è necessario: basta un buon alimentatore e, soprattutto, diffusori all'altezza.
La sindrome da my-fi è sempre in agguato. Da qui il suggerimento di ascoltare tanta musica dal vivo e chiedere sempre il parere a musicisti esperti, i cui giudizi si rivelano sempre concordi: la tecnica cambia ma la musica è sempre la stessa!
Buon ascolto a te e a tutti voi: da parte mia l'argomento è chiuso e darò seguito all'ultimo consiglio ricevuto, vendendo Technics e lettore Sony alla prima buona occasione. Wink

Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo (MI)
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : potrebbe andare peggio
Impianto : Amplificatore integrato "BeoAffordable" (con Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea) by GianCamillo Gianelli, lettore JVC XV-N322, giradischi Thorens TD 160 con testina Stanton 500, diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  schwantz34 il Sab 20 Feb 2010 - 16:36

@Andrea Gianelli ha scritto:
@piero7 ha scritto:Andrea, io m'arendo...
Hello Ma come, caro Piero?
Mi ero ripromesso di aggiornarti e aggiornare tutti voi dell'esito del confronto diretto, dopo che il Technics aveva iniziato a mostrare le sue debolezze, con un suono per nulla affaticante ma piuttosto leggerino, come giustamente lo ha definito il mio amico direttore d'orchestra, che ieri sera è venuto a trovarmi per l'occasione e, alle prime due note (non sapendo cosa stesse suonando) mi ha detto (testuali parole): "cos'hai fatto all'impianto?", "il suono è leggerino leggerino", per concludere con una bocciatura senza appello e promuovere (ancora una volta) a pieni voti la Fenice e il (da lui definito) bellissimo alimentatore.
Difficile a suo parere ottenere sostanziali miglioramenti, che peraltro definisce inutili, dal momento in cui il gap tra l'attuale situazione (Fenice 20 + lettore JVC + Boston) e la musica vera è da considerarsi fisiologico. E questo a prescindere dal budget a disposizione... Anzi, più roba si mette sul percorso di segnale e peggio è: come vedi, Piero, tu lo avevi sottolineato per primo e, guarda caso, quello stesso amico musicista di professione costruisce valvolari minimalisti ed estremamente curati, confermandomi inoltre che nel Tripath TA2024 c'è tutto ma proprio tutto quel che serve per un'ottima riproduzione musicale, così come il fatto che sulle schede Fenice nessun up-grade è necessario: basta un buon alimentatore e, soprattutto, diffusori all'altezza.
La sindrome da my-fi è sempre in agguato. Da qui il suggerimento di ascoltare tanta musica dal vivo e chiedere sempre il parere a musicisti esperti, i cui giudizi si rivelano sempre concordi: la tecnica cambia ma la musica è sempre la stessa!
Buon ascolto a te e a tutti voi: da parte mia l'argomento è chiuso e darò seguito all'ultimo consiglio ricevuto, vendendo Technics e lettore Sony alla prima buona occasione. Wink

...certo Andrea che basta poco per farti cambiare idea ... Smile ,una domanda , ma questo tuo amico direttore d'orchestra che costruisce amp valvolari e diffusori ...insomma , si puo' sapere il nome o è TOP SECRET ?

ps: scusa ..ma definirlo bellissimo alimentatore ...la fenice ...al limite un uccello mitologico ... Smile
pps: quanto vuoi realizzare per il technics ?


Ultima modifica di schwantz34 il Sab 20 Feb 2010 - 17:04, modificato 1 volta

schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15480
Località : bassa padan(i?)a
Impianto :
setup:
IMPIANTO MAIN :casse: EPOS ES22, amps: NVA TSS MKII + NVA A70 MONO (biamp), preamp: NVA P90, cdp:NAIM 5I2, SONY ESD227 "termoionico" , sorgente su "files" e internet radio: SQUEEZEBOX TOUCH+ AUDIOLAB M-DAC pre phono:NVA PHONO2, tt:PIONEER PL71, cart: DENON DL 302, TECHNICS SL1200MK2, cart:DENON DL160, cableria:NVA LS5, NVA SSP

SETUP SCUFF: amp: NVA AP10P, LITTLE DOT MKII, DOCET SCUFFAMP cdp: ARCAM CD192 DIVA, scuff: BEYERD DT990PRO, AKG K550, GRADO SR225, C. AURVANA L! , CABLERIA:NVA


casse in standby:ROYD MINSTREL, REGA XEL, ROYD SINTRA, PODIUM SOUND .5, SONUS FABER PARVA FM2

amp in standby:NVA AP70, INCA TECH CLAYMORE

phono in standby: SONNETEER SEDLEY

tt in standby: SONY, cart: stanton



http://www.youtube.com/watch?v=rbFtVzS1sYY‎

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  pallapippo il Sab 20 Feb 2010 - 16:39

Smile Concludendo... The rise and fall of Zig... ehm, of Technics MOS Class AA.


Hello

pallapippo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 4976
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  piero7 il Sab 20 Feb 2010 - 16:47

@Andrea Gianelli ha scritto:
@piero7 ha scritto:Andrea, io m'arendo...
Hello Ma come, caro Piero?
Mi ero ripromesso di aggiornarti e aggiornare tutti voi dell'esito del confronto diretto, dopo che il Technics aveva iniziato a mostrare le sue debolezze, con un suono per nulla affaticante ma piuttosto leggerino, come giustamente lo ha definito il mio amico direttore d'orchestra, che ieri sera è venuto a trovarmi per l'occasione e, alle prime due note (non sapendo cosa stesse suonando) mi ha detto (testuali parole): "cos'hai fatto all'impianto?", "il suono è leggerino leggerino", per concludere con una bocciatura senza appello e promuovere (ancora una volta) a pieni voti la Fenice e il (da lui definito) bellissimo alimentatore.
Difficile a suo parere ottenere sostanziali miglioramenti, che peraltro definisce inutili, dal momento in cui il gap tra l'attuale situazione (Fenice 20 + lettore JVC + Boston) e la musica vera è da considerarsi fisiologico. E questo a prescindere dal budget a disposizione... Anzi, più roba si mette sul percorso di segnale e peggio è: come vedi, Piero, tu lo avevi sottolineato per primo e, guarda caso, quello stesso amico musicista di professione costruisce valvolari minimalisti ed estremamente curati, confermandomi inoltre che nel Tripath TA2024 c'è tutto ma proprio tutto quel che serve per un'ottima riproduzione musicale, così come il fatto che sulle schede Fenice nessun up-grade è necessario: basta un buon alimentatore e, soprattutto, diffusori all'altezza.
La sindrome da my-fi è sempre in agguato. Da qui il suggerimento di ascoltare tanta musica dal vivo e chiedere sempre il parere a musicisti esperti, i cui giudizi si rivelano sempre concordi: la tecnica cambia ma la musica è sempre la stessa!
Buon ascolto a te e a tutti voi: da parte mia l'argomento è chiuso e darò seguito all'ultimo consiglio ricevuto, vendendo Technics e lettore Sony alla prima buona occasione. Wink

ma il confronto tra cosa? Tra la due cavalli e la diane? Tra il chippone "faccio tutto me" con 0,0003453453 di thd, 12/13mila elettrolitici sul segnale, ed il chippetino "prendi l'onda quadra modulala e poi rifiltrala in uscita"?

Io ti invidio...

Sad

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  bonghittu il Sab 20 Feb 2010 - 20:44

@Andrea Gianelli ha scritto:
vendendo Technics e lettore Sony alla prima buona occasione.

Ciao Andrea, condivido il proposito.

Scusa se mi faccio gli affari tuoi ma perche' non vendi anche le TH-370?

bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3515
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  Vincenzo il Sab 20 Feb 2010 - 21:21

@bonghittu ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:
vendendo Technics e lettore Sony alla prima buona occasione.

Ciao Andrea, condivido il proposito.

Scusa se mi faccio gli affari tuoi ma perche' non vendi anche le TH-370?
...e magari anche la Fenice 20 e ti prendi un bel 3020? Hehe

@piero7 ha scritto:ma il confronto tra cosa? Tra la due cavalli e la diane?
Attento, Piè, che si sbagghi a parrari... cunsumaaaatu sì!!! Laughing

Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Technics MOS Class AA

Messaggio  ANDR3A101 il Sab 20 Feb 2010 - 21:25

piccola curiosita?

ma andre, una fenice100, senza pesanti modifiche sul segnale, magari ancora col pot originale, con 133vA e scommetto poche migliaia di mf di condensatori...
e senza stadio d'uscita rivisto...

dove vuole andare?

ci vogliono seri trasformatori, almeno 40/50K per i condensatori, e filtri resistivi...
senza parlare della linea a 5 e 10volt da rivedere almeno un po, lo stadio d'uscita che ha condensatori e resistenze da pochi centesimi...

pensa con resistenze dale/jentzen da crossover, e condensatori in polipropilene...

bo secondo me questo integralismo sulle cose originali poco modificate non tiene...
ci passa gia un TIR tra un qualsiasi 2024 liscio, e uno con un polipropilene da 1uf, di bypass...

figurati il resto...

sempre IMHO

ANDR3A101
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.03.09
Numero di messaggi : 673
Località : Chiaravalle Centrale (CZ)
Occupazione/Hobby : studente, cameriere, new economy, preparatore scooter da corsa
Provincia (Città) : mah se tira...
Impianto : Le cose belle non sono giocattoli ma oggetti che emanano un fascino proprio che scaturisce dalla logica della funzione per la quale sono stati progettati e costruiti.
Lucio Cadeddu...

Una batteria due batterie, tre batterie...
Più batterie (e caricatori) nci su, e megghiu mi sientu!

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum