T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
POPU VENUS Ieri alle 8:07giucam61
ALIENTEK D8Ieri alle 0:38giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
50% / 17
No, era meglio quello vecchio
50% / 17
I postatori più attivi della settimana
60 Messaggi - 23%
54 Messaggi - 20%
39 Messaggi - 15%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
16 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 6%
13 Messaggi - 5%
13 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
278 Messaggi - 22%
236 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
80 Messaggi - 6%
77 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
65 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15429)
15429 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 20 utenti in linea :: 0 Registrato, 0 Nascosti e 20 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 11:46
Intanto Biagio,
perchè non aprire un thread specifico? Chè sò:"Scelta ragionata di un altoparlante".


preciso subito che Utopia Micro, nulla ha a che vedere con la famosa famiglia della Focal, ma con un mio sogno proibito che mi porto avanti da anni.  Crazy

Partiamo quindi per la seconda volta da qui. Seconda perchè la prima stanotte, è miseramente scomparsa alle 3, 15  Mad  Crying or Very sad, dopo che dalla mezzanotte avevo scritto tante di quelle cazzate, condite di foto e grafici, che ho interpretato come un segno divino, che in qualche modo mi indicava di lasciar perdere, per evitare anche le grasse risate che con le mie strampalate teorie avrei suscitato, ma anche probabilmente  il Signore, nelle vesti del nostro S. B. vi ha voluto risparmiare una mappazza indigesta e sconclusionata dalle dimensioni immani.

Imparata la lezione rieccomi di nuovo qui, con la consapevolezza di chiudere più post, molto più brevi, e comunque di riassumere per quanto possibile gli eventi che mi hanno portato ad aprire questo 3ad, cosa assai rara per me, preferendo di solito fare incursioni in quelli aperti da altri.

Alcuni di voi ricorderanno che un po di tempo fa, con alcuni altri amici forumer mettemmo insieme un gruppo di acquisto per un altoparlantino da 3 pollici  a gamma intera, che ci era sembrato assai interessante, sopra tutto considerato il costo di acquisto, che compreso il trasporto equivaleva a poco di più di più di 10 euro mi sembra . Mmm

Questo altoparlantino era il luccicante Fountek FE 85, con membrana in alluminio  una bella sospensione, e gruppo magnetico poderoso per le dimensioni complessive che rendevano praticamente l'altoparlante una specie di tronco cilindrico.



Il 3ad di riferimento era questo

http://www.tforumhifi.com/t16459-altoparlanti-full-range-fountek-fe50-fr135ex-in-alluminio-neodimio?highlight=fountek+fe+85

segue.....
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 12:52
Ora chiunque si avventurerà nella lettura del 3ad relativo al gruppo di acquisto si renderà conto che molti, credo tutti hanno trovato il mod di impiegare in vari progetti il piccoletto, con anche buona soddisfazione, ma sempre almeno cosi mi pare di ricordare , per la costruzione di piccoli full range spesso da abbinare alle numerose schedine cinesi che da queste parti sono passate, vedi vari 2024 e un po tutto quello che di simile che con il tempo abbiamo avuto a disposizione, d'altra parte questo è o non è ancora il T Forum? Very Happy

I mie quattro invece, sono rimasti nella loro confezione originale a dormire il sonno dei giusti, se non per qualche volta che gli ho tirati fuori ad ammirarne lo sfavillante luccichio, per poi rimetterli nuovamente al loro posto.

Perchè? E presto detto la mia atavica pigrizia ha fatto si che come sempre questa si trasformasse nella mia solita incompiuta, ma questa volta oltre la pigrizia e la paura di prendere in mano i ferri, anche la consapevolezza che le poche nozioni che avevo appreso con entusiasmo da ragazzo ormai sono più che dimenticate e perse nel tempo, e la mia tendenza alla poca concentrazione, non mi aiuta certo a riprendere concetti che una volta giuro conoscevo magari non benissimo, ma conscevo. Crying or Very sad

A questo aggiungiamo che come sempre tendo a complicarmi la vita, e proprio per questo il semplice utilizzo come full range del FE 85 non mi convinceva, tanto che il tarlo pian piano mi faceva pensare che accoppiandolo a qualcosa di adatto in basso si poteva pensare ad un sistemino di pochi litri da usare in near field di buone prestazioni ed ad un più ambizioso sistema a torre di maggior litraggio sempre con le stesse caratteristiche, di una torre alta e snella, dimensioni del baffle poco superiore alle dimensioni del Fountek, si dice che è meglio così Mmm , per cui la necessità di montare il woofer sia per il sistema micro sia per la torre sul lato , e un secondo fountek alle spalle di quello frontale, quindi dietro da usare come altoparlante d'ambienza e anche per poterne aumentare la sensibilità (o l' efficienza ? Mmm .

Chiedendo a numerosi amici autocostruttori però, gli entusiasmi, subito tutti mi hanno detto che mi stavo imbattendo in una situazione senza soluzione e se anche avessi mai trovato dei woofers da utilizzare in abbinamento con gli FE 85, sarei andato sicuramente contro una cocente delusione dal punto di vista delle prestazioni complessive, certo il tutto nell'economia dell ' impresa sarebbe andato ad accrescere la mia esperienza, ma nulla di più. Crying or Very sad

Da allora però non ho mai abbandonato l'idea del full range aiutato in basso da un wooferetto e girovagando un po come sempre sul web, conosco un forumer olandese di un noto forum in inglese "Leonidas" che aveva realizzato qualcosa di molto somigliante a quello che era il mio pensiero iniziale, e cioè una micro cassa che usa un altro larga banda il vecchio Foster 085 K e un woferetto sul lato su cui al momento non ho informazioni, perchè lui mi invita ad aderire ad un suo gruppo Face book su i diffusori, ma io purtroppo e per fortuna non ho un account FB.

Però scambiando qualche messaggio messaggio con lui, vengo a conoscenza che il suo "David" non era altro che un tentativo ( ben riuscito a quanto ho capito) di clonare un diffusore commerciale di origini Svizzere, che insieme al suo stand dedicato veniva più o meno 4. 000 franchi Shocked , si avete letto bene quattromila!!!!

Ovviamente, se qualcuno dovesse decidere di importarle si dovrebbero aggiungere IVA e sdoganamento etrasporto, diciamo circa un altro 30%.

Subito mi sono messo alla ricerca di questo Gioiello, e lo trovato Shocked Azz.... ma questo mi ha rubato l'idea,Laughing ma come avrà fatto a leggere quello che per anni mi ero tenuto ben nascosto in testa e a svilupparlo così proprio come lo avevo pensato (diciamo meglio, molto meglio). Mmm

Ed ecco il il mio bel fountek FE 85 che troneggia sul frontale di un piccolo diffusore fotto scavando un unico blocco di legno pregiato lamellare, ed un wooferetto sul lato, che dichiara 58Hz di F3 in 2, 7 litri. Forse il mio sogno che nel frattempo si era trasformato in incubo (non si può fare, non si può fare, non si può fare........) è forse realizzabile?

Ma quale è il famigerato wooferetto che promette di fare faville in cosi poco volume? Mmm
Ovviamente in questo la mia conclamata insonnia e i miei particolari orari di lavoro mi hanno aiutato non poco e credo, anzi ne sono sicuro di aver individuato l'eletto. Wink
direi che la particolare sospensione mi ha portato subito in casa Peerless Vifa, e le dimensioni 5,25 pollici hanno fatto il resto.
Signori, é lui.

http://www.tymphany.com/files/SLS-P830945%20Rev1_0.pdf
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 13:21
La cosa bella e che questi altoparlanti sembrano realmente dei out sider, e fatti apposta per lavorare insieme.

Il micro sub ha prestazioni che hanno impressionato persino Fernando, e questo mi fa ben sperare mentre il larga banda da molti veterani autocostruttori e considerato un ottimo tweeter migliore anche di molti blasonati e costosissimi specializzati.



Ultima cosa per il momento, vi avevo parlato di usare una seconda coppia di fountek FE 85 come altoparlanti di ambienza, ebbene anche il famoso micro diffusore di cui sopra fa qualcosa del genere usando questo tweeterino, in realtà in posizione ben più bassa di come avevo pensato io, ma anche abbastanza nascosta, cioè in basso fra i due morsetti, che io ho riconosciuto solo perchè tempo fa, avevo considerato di prenderli per usarli in macchina in posizioni impossibili e non invasive. il tw di ambienza è questo. da comprare a kg Smile



questo viene tagliato appena sotto i 7.000 Hz con un passa alto del 3° ordine ( che significherà poi? Laughing )

Mentre il taglio fra larga banda e woofer é piazzato intorno ai 600 Hz con un passa basso 6 db per ottava che rende ben apprezzabile il contributo del piccolo larga banda anche al di sotto dei 200Hz, Kiss

Che sià il nostro medioalto ideale che tanto abbiamo cercato e che mai abbiamo trovato? Vedremo adesso la parola a voi, , vi informo che la verdura la gradirei fresca, convincetemi ad intraprendere questa costruzione, cosa non affatto scontata per me, Punishment o molto più semplicemente qualche volenteroso che si faccia avanti. study io lo leggerò volentieri.

Aspetto indicazioni e critiche, e come dicevo eventuali ortaggi. lol!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 13:48
@Biagio De Simone ha scritto:..  subito tutti mi hanno detto che mi stavo imbattendo in una situazione senza soluzione,
e se anche avessi mai trovato dei woofers da utilizzare in abbinamento con gli FE 85,
sarei andato sicuramente contro una cocente delusione
dal punto di vista delle prestazioni complessive

E' questa frase, secondo me, il punto di partenza "filosofico" del progetto.
Di compromessi se ne fanno molti, l'audio è tutto un compromesso, ma ...

ma questo giudizio dei tuoi amici costruttori è sbagliato
ma questo giudizio dei tuoi amici costruttori è giusto

al tempo stesso? Si, al tempo stesso! E quindi? .....
avatar
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 2651
Provincia (Città) : Parma e Verona
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Notebook con Foobar su W7
- Netbook con Daphile
- Douk DAC
- Marantz SR-4400
- Advance Acoustic MAA 406
- Dipolo Diy
- Cavi segnale RCA Diy very cheap
- Cavi potenza TNT Star Diy
- SUB JBL Diy per prima ottava
Nel cassetto:
- Yarland M34 con KT66
- Abletec ALC240
- Luxman C-03
- Breeze Audio TPA3116
- Marantz CD-67 SE
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ YAMAHA EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Ma se non sei curioso...
perchè hai cliccato!!




Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 14:04
L'idea mi intriga parecchio.
Sarebbe per me interessante capire il motivo per qui ti sia stato sconsigliata questa applicazione.
Nelle dipolo è normale vedere dei largabanda aiutati in basso da woofer.
Perchè non farlo con questi AP?
Il vantaggio sarebbe quello di riprodurre tutta la parte vocale con un solo AP senza crossover in mezzo: non sarebbe male...
In più il woofer che hai indicato ha caratteristiche di targa veramente invidiabili per un altoparlante così piccolo.
Perchè non provarci?

beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 16:24
Due cose che ho notato del Peerles.
1)L'impedenza minima molto bassa 3,4 ohm e la resistenza di soli 2,7 ohm, che sia conveniente utilizzarne 2 in serie affinche' siano compatibili con la maggioranza degli ampli domestici? Mmm
2)Nel datasheet viene riportata la sensibilita' half space (che voglia dire con emissione 2 p greco?) di ben 88,4 db con 2,83 volt applicati eed un altro dato di soli 83,7 db con applicato 1 w ad un metro?

Cosa ne pensate?


R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4614
Località : Roma
Impianto : -------------

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 16:54


http://www.6moons.com/audioreviews/boenicke5/1.html

In teoria sembra semplice. Filtro 1 ordine 2,7 litri...
Ce giusto un po' di lavoro di cnc... Laughing


Ultima modifica di R!ck il Sab 6 Set 2014 - 17:03, modificato 1 volta
avatar
rx78
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 23.07.14
Numero di messaggi : 2112
Occupazione/Hobby : elettronica
Provincia (Città) : torino
Impianto : breeze 3116 con casse bose acoustimass 3

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 17:00
Perche' non provare a costruire qualcosa di simile?



monta propio woofer da 5.25 pollici (13,5 cm) e poi costruire dei piccoli satelliti a gamma intera x completare la risposta in frequenza
R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4614
Località : Roma
Impianto : -------------

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 17:11
Capperi! Surprised



Ultima modifica di R!ck il Sab 6 Set 2014 - 17:13, modificato 1 volta
avatar
ice--79
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 17.03.12
Numero di messaggi : 232
Località : Milano
Impianto : TBD

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 17:12
@R!ck ha scritto:

In teoria sembra semplice. Filtro 1 ordine 2,7 litri...
Ce giusto un po' di lavoro di cnc... Laughing

mmmhh...magari sbaglio...ma il signor Boenicke ha dimenticato di condividere le specifiche dei suoi diffusori...belli sono belli, ma due numeri in croce li poteva mettere...o no?
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 17:40
Bene bene, non vi si può lasciare un attimo soli che,...... c'è fermento, c'è fermento!!!!!! Laughing

Intanto grazie al solito R!ck che come sempre , mi ha alleggerito dall'onere di mostrare la sorpresa, meglio la meraviglia di cui sopra, la Boenike W5, dimostrandosi ancora una volta fra i più attenti di tutti noi. Ok

Quindi passo subito a rispondere ai vari interventi che durante questa mia assenza ci sono per fortuna stati. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:06
A Valter ....." quindi? Quindi tu stai lanciando una sfida alla mia proverbiale antica indecisione? Vedremo vedremo, ma non prometto nulla. Very Happy

A Zio- Nulla in contrario nel aiutare un largabanda con un woferetto, anzi frequento da tempo il gruppo di MJK e il progetto open baffle con il fostex e l'eminence da 15 pollici è fra quelle cose che mi sono studiato e che mi piacerebbe fare, fra l'altro ne abbiamo parlato in alcuni vecchi post, ma adesso non saprei come trovarli. Ma è una di quelle cose che per vari motivi anche per questioni puramente di spazi e inserimento in ambiente probabilmente non faro mai.

Semmai se troverò supporto sempre utilizzando gli insegnamenti di Mjk e supportato da un amico di cui non farò il nome neanche dietro tortura, ( Fernà tieniti pronto Laughing ), daremo vita ad un altro piccolo progettino in linea di trasmissione, anche per far contento Porfido che si chiede da tempo come ho utilizzato i Tang Bang che mi ha inviato. Smile

Qua il problema era appunto trovare un wooferino con determinate caratteristiche elettriche, che non facesse rimpiangere con i sui 45 Hz o su di li, di F3 situazioni dove il non limitamento del volume avrebbe consentito di avere le stesse prestazioni del piccoletto in una cassa di 2,7 litri. Non dimentichiamo che stiamo parlando di un diffusore che più ho meno ha queste dimensioni esterne 10 cm. di larghezza, 20 cm. di profondità e 30 di altezza.

Ma soprattutto che potesse essere facilmente inserito nei piccoli spazi a disposizione, e sto parlando sopra tutto dell' altezza del woofer. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:11
@beppe61 ha scritto:Due cose che ho notato del Peerles.
1)L'impedenza minima molto bassa 3,4 ohm e la resistenza di soli 2,7 ohm, che sia conveniente utilizzarne 2 in serie affinche' siano compatibili con la maggioranza degli ampli domestici? Mmm
2)Nel datasheet viene riportata la sensibilita' half space (che voglia dire con emissione 2 p greco?) di ben 88,4 db con 2,83 volt applicati eed un altro dato di soli 83,7 db con applicato 1 w ad un metro?

Cosa ne pensate?


Penso che tutti i moderni amplificatori non dovrebbero avere nessun problema a pilotare questo woofer, e ancora che utilizzarne due in serie sarebbe cosa assai difficile volendo mantenere  queste dimensioni micro. Con questo non sto dicendo che non si possa fare, ma solo che sarebbe un altro progetto. Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:18
@R!ck ha scritto:

http://www.6moons.com/audioreviews/boenicke5/1.html

In teoria sembra semplice. Filtro 1 ordine 2,7 litri...
Ce giusto un po' di lavoro di cnc... Laughing
R!ck, non è semplice, e le cose difficili dovremmo quantomeno tentare di semplificarle, quindi niente CNC. Vedi per esempio il clone di Leonidas.







Non sarà altrettanto complicato e costoso, ma secondo me proprio per questo è ancora più bello. Smile
beppe61
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 1601
Località : .
Provincia (Città) : .
Impianto : .

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:19
@Biagio De Simone ha scritto:
@beppe61 ha scritto:Due cose che ho notato del Peerles.
1)L'impedenza minima molto bassa 3,4 ohm e la resistenza di soli 2,7 ohm, che sia conveniente utilizzarne 2 in serie affinche' siano compatibili con la maggioranza degli ampli domestici? Mmm
2)Nel datasheet viene riportata la sensibilita' half space (che voglia dire con emissione 2 p greco?) di ben 88,4 db con 2,83 volt applicati eed un altro dato di soli 83,7 db con applicato 1 w ad un metro?

Cosa ne pensate?


Penso che tutti i moderni amplificatori non dovrebbero avere nessun problema a pilotare questo woofer, e ancora che utilizzarne due in serie sarebbe cosa assai difficile volendo mantenere  queste dimensioni micro. Con questo non sto dicendo che non si possa fare, ma solo che sarebbe un altro progetto. Smile

Si' Biagio, ma allora credo che la versione montata su queste casse sia quella da 8 ohm; nell'articolo di 6 moon si legge infatti che il minimo dell'impedenza e' raggiunto a 200 hz con circa 6 ohm...... (non so' se abbiano agito in questo senso sul filtro)...
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:22
Ps notate la strana somiglianza delle Goliath di Leonidas con le tellurio MAX di Fernando. Happy shock
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:25
Si si, Beppe parlo della versione da 8 ohm è probabile che abbia postato le caratteristiche del woofer sbagliato. Embarassed
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:29
@rx78 ha scritto:Perche' non provare a costruire qualcosa di simile?



monta propio woofer da 5.25 pollici (13,5 cm) e poi costruire dei piccoli satelliti a gamma intera x completare la risposta in frequenza
perchè semplicemente è un altra cosa, il sub potrebbe essere implementato anche in seguito a questo sistema che nel caso sarebbe un bel 2.1.
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:30
@R!ck ha scritto:Capperi! Surprised



ecco precisamente, Capperi è la parola giusta. Laughing
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:36
@ice--79 ha scritto:
@R!ck ha scritto:

In teoria sembra semplice. Filtro 1 ordine 2,7 litri...
Ce giusto un po' di lavoro di cnc... Laughing

mmmhh...magari sbaglio...ma il signor Boenicke ha dimenticato di condividere le specifiche dei suoi diffusori...belli sono belli, ma due numeri in croce li poteva mettere...o no?
Ciao Ice, io direi che quel che serve per tentare una clonatura c'è tutto, questo il crossower così come appare nell'artico di sixmoons, da cui spero che lo sguardo attento di qualche amico espertopossa anche trovare qualche ulteriore informazione, che comunque ripeto sullo stesso articolo non mancano. Smile

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4614
Località : Roma
Impianto : -------------

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:38
@Biagio De Simone ha scritto:
Non sarà altrettanto complicato e costoso, ma secondo me proprio per questo è ancora più bello. Smile

Veramente Biago ero un po' ironico...
Ci sarà sicuramente qualche ingrediente segreto nella "salsa".
Boenicke è stato un po' troppo "sciallo" nel mostrare l'interno del diffusore e dare tutti quei dettagli...
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:44
Ancora una cosa, avrete notato nel disegno postato da N!ck, il particolare condotto che potrebbe far pensare ad una linea di trasmissione, ma in realtà viste le dimensioni della w5 sarebbe stato impossibile tentare di svilupparne una, per cui tutto si riduce ad un ben più semplice BR se pur conformato in maniera che giri intorno al woofer, ovviamente credo che anche sotto quest'aspetto potrebbe tentare un altra semplificazione. Interessante la parte posteriore dove appunto si nota subito la particolare conformazione di quello che  abbiamo detto essere un BR e anche il posizionamento del tw di ambienza.
Smile
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 18:50
@R!ck ha scritto:
@Biagio De Simone ha scritto:
Non sarà altrettanto complicato e costoso, ma secondo me proprio per questo è ancora più bello. Smile

Veramente Biago ero un po' ironico...
Ci sarà sicuramente qualche ingrediente segreto nella "salsa".
Boenicke è stato un po' troppo "sciallo" nel mostrare l'interno del diffusore e dare tutti quei dettagli...
R!ck, ma penso noi c'è ne faremo una ragione, Se è stato bravo a nascondere qualcosa avrà fatto pure bene, e infati non vogliamo eventualmente fare una fotocopia della W5, perchè  altrimenti ci toccherebbe anche fare la fotocopia dei 4.000 franchi, e si sa, quando si tratta di soldi gli svizzeri so terribili. Laughing
Fernando Micelli
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 29.04.11
Numero di messaggi : 1317
Località : Maruggio (TA)
Impianto : Amplificatore Mosfet 250 + Casse 4,5 vie

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 19:31
Ammazza, e... chè è?

Le "piccole taglia" hanno sempre i loro estimatori a quanto pare.

Se proprio si volesse tentare una fax simile di questo diffusorino (ino solo nelle dimensioni
però! 'mmazza! Ma quanti sò 4.000 CHF?)
si dovrebbe semplificare di molto la struttura.

Magari un falegname-folle che ce ne faccia una simile lo troveremmo pure ma ovviamente
i costi sarebbe... svizzeri.

(Cavoli come suona 'stò David Chesky - Rap Symphony)

Il cross sarà pure a 6dB/oct. però è condito con quelle che paiono celle di compensazione,
credo necessarie per tirare dritta la riga della risposta.

Non è facilissimo districare un crossover da una foto. Diciamo che se ne può avere almeno
una prima idea.


Ultima modifica di Fernando Micelli il Sab 6 Set 2014 - 19:32, modificato 1 volta
avatar
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10260
Località : ............
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : eccellente
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Re: Scelta ragionata di un altoparlante e suo eventuale impiego per la costruzione di un utopia micro

il Sab 6 Set 2014 - 19:32
@Biagio De Simone ha scritto:Si si, Beppe parlo della versione da 8 ohm è probabile che abbia postato le caratteristiche del woofer sbagliato. Embarassed
Invece mi devo correggere, credo esista solo la versione da 4 Ohm nominali. Embarassed Embarassed
Per i problemi che hai evidenziato io da incompetente direi come prima che sono superabili da una normale media amplificazione, per quanto riguarda il modulo minimo a 6 Ohm, non saprei dirti, potrebbe essere un errore dell'articolo, o qualchè ingrediente segreto così come pronosticato da R!ck, non lo so vediamo cosa ci dicono gli altri. Mmm

http://www.tymphany.com/peerless/subwoofers
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum