T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Satorique 3 - Kit diffusori con SB Acoustic Satori
Oggi alle 22:59 Da bru.b

» ma alla fine sto giradischi...
Oggi alle 16:14 Da dinamanu

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 9:14 Da dinamanu

» [GE-MI] Vendo Celestion 3
Ieri alle 23:17 Da mikhail

» domanda - apparati a valvole con Pre a valvole ?
Ieri alle 20:44 Da dinamanu

» Nuovo piatto per il Rega RP1
Ieri alle 19:59 Da dinamanu

» Ok, adesso è l'ora di affrontare il problema diffusori ....opinioni?
Ieri alle 17:50 Da pallapippo

» Primo cavo coassiale con CAT5 su base progetto TNT "Shoestring"
Ieri alle 12:40 Da dinamanu

» [PLEXIGLASS] consulenza elettrotecnica
Ieri alle 9:07 Da crazyforduff

» puntina orfofon giradischi tensione d'uscita alta mV
Ieri alle 2:40 Da valterneri

» Nuovo DAC Topping D10 con supporto DSD
Ieri alle 0:09 Da Nadir81

» A proposito del Milano Hi-Fidelity 2018...
Gio 19 Apr 2018 - 22:08 Da Nadir81

» Ho ascoltato la Sennheiser Orpheus II
Gio 19 Apr 2018 - 19:09 Da bob80

» Altoparlanti Full Range Fountek FE50, FR135EX, in alluminio/neodimio
Gio 19 Apr 2018 - 18:01 Da Olivetta

» Sabaj A3 vs altri...(AD18, D8)
Gio 19 Apr 2018 - 17:19 Da mah(x)

» [RM/NA] Vendo ONKYO A9010 - €150 + sp
Gio 19 Apr 2018 - 15:42 Da ghiglie

» primo impianto hifi
Gio 19 Apr 2018 - 15:27 Da stepad

» Diffusori IKEA Eneby
Gio 19 Apr 2018 - 15:25 Da ftalien77

» Musica di qualità per testare il proprio impianto
Gio 19 Apr 2018 - 14:48 Da silver surfer

» [AN] RAMM Audio Elite 30 50cm
Gio 19 Apr 2018 - 14:38 Da ghiglie

» Aiuto Varie Regolazioni Giradischi
Mer 18 Apr 2018 - 21:36 Da raf72

» Problema con Teac pls-75d 5.1
Mer 18 Apr 2018 - 20:51 Da denzelsavington

» Sostituzione altoparlanti tv da 10w Sony KD85/XD85xx . 65pollici
Mer 18 Apr 2018 - 17:12 Da Salvatore57

» Kef LS50 o...
Mer 18 Apr 2018 - 15:11 Da Alessiox

» Pre Phono giusto per questa configurazione
Mer 18 Apr 2018 - 13:36 Da Gian Luca Porzio

» Dopo RaspyFi ecco Volumio - Music player audiofilo multipiattaforma
Mer 18 Apr 2018 - 11:05 Da ally

» Quale amplificatore? Diffusori AR66BX
Mer 18 Apr 2018 - 11:00 Da GioPre

» Fullrange 8ohm e supertweeter 6ohm?
Mer 18 Apr 2018 - 9:31 Da windopz

»  impianto liquida fanless ,ali lineari recuperati zigmahornet e cineserie varie.Una prova in divenire(500euro quasi tutto compreso)
Mer 18 Apr 2018 - 9:15 Da giucam61

» Project pre dac s2
Mer 18 Apr 2018 - 0:46 Da nelson1

Statistiche
Abbiamo 11597 membri registrati
L'ultimo utente registrato è alemetal91

I nostri membri hanno inviato un totale di 811288 messaggi in 52687 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
sportyerre
 
Nadir81
 
giucam61
 
fritznet
 
kalium
 
valterneri
 
MetalBat
 
silver surfer
 
mr.manalog
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
sportyerre
 
lello64
 
giucam61
 
Nadir81
 
kalium
 
fritznet
 
nerone
 
valterneri
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15614)
 
Silver Black (15525)
 
nd1967 (12810)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10294)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9458)
 
wasky (9229)
 

Chi è online?
In totale ci sono 46 utenti in linea: 5 Registrati, 0 Nascosti e 41 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

bru.b, dinamanu, Nadir81, raf980, sportyerre

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale digg  Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Lun 9 Apr 2018 - 21:39

Ciao a tutti

Vorrei collegare alla stessa coppia di casse luscita di un valvolare pp e unautoradio, ovviamente in parallelo.
Le domande sono le seguenti: il valvolare in funzione brucera i finali dellautoradio?
lautoradio in funzionecome si comportera vedendo in uscita la coppia cassa e impedenza tu del valvolare? Potrebbe causare danni al valvolare?

Un grazie anticipato

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  valterneri il Lun 9 Apr 2018 - 22:10

Ciao e benvenuto ...
(dato che sei nuovo sei tenuto a presentarti nell'apposita sezione con un semplice saluto e un po' di notizie su di te e il tuo stereo)

Ti premetto subito che quel che vuoi fare
è altamente proibito!

Però:
lo si potrebbe fare solo se:
1) amplificatori assolutamente uguali
2) identico segnale in ingresso per entrambi

Che vantaggi porterebbe?
Quasi assolutamente nessuno!
La potenza prodotta dall'altoparlante non aumenterebbe di un millimetro.

Un esempio:
se metti due pile da 1,5 Volt in parallelo
ottieni sempre e solo 1,5 Volt e la lampadina
(ovvero l'altoparlante )
si illuminerebbe in ugual modo che con una pila sola.

Questo avviene perché l'altoparlante non vede la potenza dell'amplificatore,
vede solo i Volt che riceve, e si muove di conseguenza.

Unico vantaggio:
se abbiamo un carico di impedenza molto bassa
(tipo 2 Ohm)
i due amplificatori in parallelo vedrebbero
4 Ohm per ciascuno, e lavorerebbero con meno fatica.

E anche:
se, (sicuramente come volevi fare)
vorresti usare i due amplificatori in modo alternativo
(ora l'uno ora l'altro)
l'amplificatore che lavora
vede l'impedenza interna dell'altro come carico,
e l'impedenza interna d'uscita di un amplificatore
è circa 0,01 Ohm per l'autoradio ,
e 0,5 Ohm per il valvolare,
sono impedenze di carico proibitive!

Nel caso di un collegamento in parallelo di amplificatori uguali con ugual musica sempre presente,
questo "carico proibitivo" non esiste più.

Forse non sono stato chiaro,
ma non lo fare!
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3968
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Mar 10 Apr 2018 - 8:34

Ciao grazie della risposta

Si in sostanza e la seconda.
Potrei risolvere mettendo 1 rele normalmente chiuso sulle uscite dei due ampli, solo che per il valvolare questa soluzione sarebbe di realizzazione un po scomoda. Inoltre ci sarebbe da riflettere su eventuali distorsioni prodotte dal passaggio da rele.
Ci riflettero, intanto grazie per i tuoi consigli

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  valterneri il Mar 10 Apr 2018 - 10:27

Un relè quadripolare,
o un deviatore quadripolare manuale,
andrebbero benissimo,
il "deterioramento del suono" sarà insignificante.

Devono essere quadripolari,
perché devi interrompere e deviare anche le masse,
ovvero il filo nero,
questo perché spesso le autoradio hanno un amplificatore a ponte,
nel lato negativo quindi c'è segnale rispetto a massa, e non va contattato con la massa del valvolare.

Il deviatore o il relè
devono essere minimo 10A (meglio 15),
il deviatore deve essere a scatto rapido.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3968
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  sportyerre il Mar 10 Apr 2018 - 11:16

Per semplicità e senza grosse pretese, andrebbe bene anche un "coso" tipo questo utilizzandolo al contrario:
https://www.amazon.it/Goobay-60928-Black-Audio-Switches/dp/B000L0X49I/ref=pd_lpo_vtph_107_lp_img_2?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=7NNNYGPRXQP20D61CS8D
Avendo però l'accortezza di selezionare una sola uscita (entrata) alla volta e prima di accendere il tutto
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2219
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e MinX21
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Mar 10 Apr 2018 - 13:16

Lidea e che deve funzionare automaticamente, quindi, le alimentazioni degli ampli sotto deviatore: o funziona uno o funziona laltro. I rele conseguentemente eccitati dallalimentazione.
Sicuri sia necessario interrompere positivo e negativo se il secondo apparecchio e spento?
10 a son tanti per luso che faccio, ma il consiglio e giustissimo.

Grazie ancora

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  sportyerre il Mar 10 Apr 2018 - 13:38

@Armiriella ha scritto:
Sicuri sia necessario interrompere positivo e negativo se il secondo apparecchio e spento?
Si, quasi sicuramente nel finale a valvole i due negativi sono collegati tra loro; anche se interrompi solo il negativo te li ritrovi collegati attraverso il secondario del trasformatore d'uscita: l'autoradio non ne sarebbe felice.
Ti basta un solo relè a 12V 4 scambi (o due a due in parallelo se non lo trovi a prezzo ragionevole) collegato all'uscita dell'antenna elettrica dell'autoradio, quando è spenta passa direttamente all'altro ampli
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2219
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e MinX21
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  valterneri il Mar 10 Apr 2018 - 15:48

@Armiriella ha scritto:... le alimentazioni degli ampli sotto deviatore:
o funziona uno o funziona l'altro,
i rele conseguentemente eccitati dall'alimentazione ...
il mio primo consiglio è questo: cambiare idea!
eliminerei l'autoradio
usarei solo il valvolare e dotandolo di un letttore CD economico usato
o di un sintonizzatore economico e usato,
probabilmente i due costeranno meno dei relè, scatola e fili aggiunti,
l'autoradio poi ha anche bisogno di un buon alimentatore
e questo trasforma il tutto in un accrocco un po' caotico.

Ma se continui con l'idea originale,
ti spiego meglio:

Con un deviatore (anche unipolare solo 3A 220V)
che abbia lo zero centrale
invii il 220 Volt di rete o al valvolare o all'alimentatore dell'autoradio
(in questa fase non occorre interrompere i due poli della rete),
ciascuno dei due apparecchi ha un suo relè quadripolare 10 A
che si eccita con 220 Volt all'arrivo della sua alimentazione
e contatta la sua uscita altoparlanti verso le casse.
Questo relè deve essere quadripolare perché tutti e 4 i fili verso le casse
devono essere interrotti quando è l'altro a funzionare.

Quindi:
posizionando il deviatore 220 Volt sullo zero centrale
tutto rimane spento,
posizionandolo in basso
si accende l'autoradio e il suo relè casse,
posizionandolo in alto
si accende il valvolare e il suo relè casse.

Ti ho consigliato relè da 10A per i fili casse,
perché così o anche di più dovrebbe essere,
ma anche un relè da soli 3A andrebbe benissimo,
io non mi farei problemi e lascerei perdere gli aspetti audiofili dei contatti.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3968
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Mar 10 Apr 2018 - 16:45

Grazie Valterneri

Il senso dellautoradio consiste nello sfruttare lettore cd e lettore usb tramite telecomando. Ovviamente sarebbe fuoriluogo mandar il tutto in valvola.

La realizzazione dellalimentazione dellautoradio e semplice e poco costosa, per il case devo verificare ma dovrei aver gia qualcosa.

La costruzione della scatolina con deviatori e rele effettivamente nn mi piace molto, potrei forse evitarmi i rele utilizzanto un seletore manuale sppropriato, ma ammesso che riesca a trovarlo la scatolina va fatta.


Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  valterneri il Mar 10 Apr 2018 - 18:22

L'alimentatore per l'autoradio potrebbe anche essere un vecchio alimentatore per PC portatile,
alcuni erano da 15 Volt 4 o 5A.
L'autoradio vuole 13,2 - 13,5
ma fino a 16 Volt è possibile senza problemi.

Per deviare le casse
la cosa più semplice è un deviatore quadripolare manuale,
come questo:



Senza usare connettori
lo metterei saldato direttamente ai fili
lungo il loro percorso che entrano e escono dalla sua scatolina.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3968
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Mar 10 Apr 2018 - 18:43

Si esatto per lalimentatore, ne ho gia un paio vecchi i box.
per il deviatore in effetti non e necessario farvi passare anche lalimentazione, bastano i cavi alla cassa

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  sportyerre il Mar 10 Apr 2018 - 18:50

@valterneri ha scritto:L'alimentatore per l'autoradio potrebbe anche essere un vecchio alimentatore per PC portatile,
alcuni erano da 15 Volt 4 o 5A.
L'autoradio vuole 13,2 - 13,5
ma fino a 16 Volt è possibile senza problemi.


Quoto, lo estrai dal vecchio PC da buttare e fai un ponticello come da immagine per accenderlo quando alimentato



(io così ci alimento due casse bi-amplificate Canton Pullman)
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2219
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e MinX21
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Mer 11 Apr 2018 - 22:40

Mi sorge u dubbio... Lautoradio necessita di una batteria tampone per le memorie! Bastera una normale pila ricaricabile da 12 volt?

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  valterneri il Mer 11 Apr 2018 - 23:02

Semplice, controlla quanti mA assorbe da spenta
e poi hai 3 possibilità:

un blocchetto di pile protette da un diodo
(dalle pile la corrente deve solo uscire)

una piccola batteria protetta da un diodo
con in parallelo un resistore che la carichi di
un cinquecentesimo della sua capacità
quando è acceso l'alimentatore

un secondo piccolissimo alimentatore
da due o tre Watt in parallelo all'alimentatore grande
( con sempre un diodo di protezione inversa)

P.S. ah, dimenticavo la quarta possibilità ...
un pannello solare non troppo in ombra  Smile

Ma l'autoradio, non ha forse già dentro
un condensatore tampone da 1mF (1000uF) 5 Volt?
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3968
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  MetalBat il Gio 12 Apr 2018 - 21:30

La +12V che funge da tensione fissa per il mantenimento delle memorie spesso non ha necessità stretta di essere +12V. Può anche essere 10V o 9V.

Se usi una pila ricaricabile da 9V, qual'è il vantaggio?

Che la puoi caricare sfruttando i +12V dell'alimentatore e dare in maniera elegante la tensione per le memorie. Frapponi un diodo prima della pila per evitare ritorni di tensione.

Il consumo della tensione di standby è di circa 100mA.


Il dubbio è se non avrai fumate collegando l'uscita dell'autoradio col valvolare. Questo sarebbe da valutare.
avatar
MetalBat
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 08.02.18
Numero di messaggi : 65
Provincia (Città) : Somewhere
Impianto : Technics SU-X501

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Gio 12 Apr 2018 - 22:57

Si, in effetti la ricaricabile 9 v mi pare la soluzione ottimale, la metto in parallelo all'alimentazione da 12v, con diodo in serie, metto anche una resistenza in serie per limitare la corrente? Avendo circa 10a sulla linea da 12 v che r uso? 2 ohm?

Il discorso del doppio collegamento in uscita l'abbiamo risolto con un paio di deviatori in modo che alle casse sia collegato sempre un solo ampli per volta

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  MetalBat il Gio 12 Apr 2018 - 23:09

Se l'autoradio serve solo come sorgente, perchè non usi un qualcosa di meno ingombrante che da ingresso USB dia una uscita audio ad impedenza di cuffie?

Dovrebbe andar bene per il valvolare, anche se non conosco il modello citato.
avatar
MetalBat
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 08.02.18
Numero di messaggi : 65
Provincia (Città) : Somewhere
Impianto : Technics SU-X501

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Ven 13 Apr 2018 - 0:33

Ho comprato una scedina con telecomando e porta usb per la lettura d mp3, il fomun n mi permette di postarti il link. Cmq laggeggio mi pare un pochino una porcheria (costa 12 euro) , arriva fra un mesetto dalla cina, lo testo, intanto mi faccio unidea dei pro e dei contro delle due soluzioni . Onestamente preferirei unautoradio per leggere cd, mp3, equalizzatore, telecomando, linea in, magari dab e un ampli d scorta che nn guasta mai.

La dura verita e che di troppo e il valvolare, ma finche nn arriva la radio digitale lo mantento

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  MetalBat il Ven 13 Apr 2018 - 2:12

Quelle schedine usano condensatori SMD ceramici per le uscite audio. Distorsione già in partenza, quel valvolare merita qualcosa di meglio.
avatar
MetalBat
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 08.02.18
Numero di messaggi : 65
Provincia (Città) : Somewhere
Impianto : Technics SU-X501

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  valterneri il Ven 13 Apr 2018 - 20:34

@Armiriella ha scritto:... la ricaricabile 9 v mi pare la soluzione ottimale,
la metto in parallelo all'alimentazione da 12v, con diodo in serie ...
Non credo sia così semplice.

Normalmente un'autoradio viene alimentata tramite due fili:
Rosso, proveniente dalla chiave d'accensione,
serve a spengere l'autoradio quando si spenge il motore,
Giallo, proveniente stabilmente dalla batteria,
che alimenta in modo permanente tutti i circuiti dell'autoradio,
compresi quelli di memoria.

Su due autoradio che ho misurato (Pioneer e Sony) ...

il filo Rosso assorbe stabilmente 3 mA

il filo Giallo invece assorbe:
700 mA quando la radio è accesa, ma a volume zero,
27 mA quando è spenta, ma il filo Rosso è ancora collegato,
1 mA quando è spenta e il filo Rosso è disconnesso.

Quindi una pila ricaricabile da 9 Volt durerebbe solo 5 ore
non scollegando il filo Rosso, e 6 giorni disalimentando il filo Rosso.

Volendo usare una piccola pila ricaricabile da 9 Volt
che duri almeno alcuni giorni si hanno solo due possibilità:

1) si devono usare 2 diodi,
uno, di grossa potenza, per alimentare a monte il filo rosso
e a valle l'autoradio in pieno funzionamento,
e un altro in uscita alla pila ricaricabile

2) un deviatore che disconnette il filo Rosso
quando si spenge l'alimentatore di potenza

Oppure, le altre possibilità sono:

1) un accumulatore al piombo di uno o due Ampere/Ora,
al posto della pila, che alimenti sia il filo Rosso che quello Giallo

2) un piccolo alimentatore da uno o due Watt
sempre acceso e in parallelo all'alimentatore di potenza


Le due autoradio che ho provato (Pioneer e Sony)
non sono mie, sono autoradio dismesse di due miei amici,
io considero l'autoradio l'oggetto più inutile dell'automobile,
dopo lo schifoso portacenere
(che per fortuna le auto nuove non hanno più),
e non è un oggetto che mi incuriosisce,
però ho notato che la Pioneer, che era stata disinstallata e disalimentata
circa 10 giorni fa, aveva ancora tutte le stazioni sintonizzate,
quindi almeno alcune autoradio hanno dentro una pila o un condensatore
di mantenimento memoria.

Se anche la tua ce l'avesse non occorrerebbe nessuna pila.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3968
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  MetalBat il Dom 15 Apr 2018 - 16:03

Il diodo a valle è per evitare il ritorno di corrente sull'alimentatore allo spegnimento dell'autoradio? E' un problema comune a moltissime autoradio.

Tanto di cappello se la Pioneer ha provveduto ad un sistema per mantenere le memorie da spento. Io ho visto autoradio di altre marche, altrettanto note, che hanno il finale con collegati meno componenti di quelli consigliati sul datasheet ufficiale. E sul datasheet ufficiale i componenti consigliati sono il minimo indispensabile, quindi vi lascio immaginare come oscillino durante il funzionamento.

Resta la perplessità di usare un autoradio come sorgente di un valvolare PP.
avatar
MetalBat
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 08.02.18
Numero di messaggi : 65
Provincia (Città) : Somewhere
Impianto : Technics SU-X501

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Dom 15 Apr 2018 - 17:38

Cari

grazie delle risposte tecniche che hanno dissipato molti dei dubbi che avevo su questo progetto.
Per quanto riguarda alcune delle perplessità permettetemi un paio di precisazioni.

Penso essere uno spreco amplificare un segnale digitale con un valvolare: l'autoradio ha un suo amplificatore interno quindi vorrei utilizzare quello, alternativamente al valvolare che impiego impiego abitualmente per radio e mangiacassette.

Perchè un'autoradio? Perchè mi pare essere l'unico sistema presente sul mercato in grado di soddisfare alcuni requisiti quali: economicità (spesa massima tra 120 e 180 euro), compattezza, lettore mp3 via usb, lettore cd, equalizzatore, ampli, radio (magari dab), teledomando, e ha tante lucine colorate con scritte che si muovono da guardare la notte quando uno è ubriaco. Detto questo mi rendo conto che il progetto sia un pò laborioso, quindi ho ordinato una schedina dalla cina che promette di leggere i file mp3 dalle chiavette usb, ma a questa sarà necessario abbinarvi un ampli e un'alimentazione 12 v. Appena arriva farò un pò di prove e valuterò se installare laa'utpradio con la 9v, ovvero ma schedina cinese con il valvolare, ovvero la schedina con un ampli diverso.

Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  MetalBat il Lun 16 Apr 2018 - 12:13

Conta che potresti anche non aver bisogno di mantenere alcuna memoria. Dopotutto i preset è sempre meglio lasciarli su FLAT: la stragrande maggioranza delle autoradio possiede delle EQ buone soltanto a sconare i MidWoofer.

Sul budget non sono d'accordo: con quello che hai indicato troveresti molto di meglio.


La schedina cinese che legge gli MP3 non puoi farla entrare in un amplificatore, valvolare o non, senza prima sapere che andrai incontro ad un risultato mediocre: su quelle schedine la scena sonora parte già con un THD piuttosto alto e la gamma delle frequenze incompleta.

Niente di più lontano: non solo dalla fedeltà sonora, ma anche da una esperienza di ascolto piacevole.
avatar
MetalBat
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 08.02.18
Numero di messaggi : 65
Provincia (Città) : Somewhere
Impianto : Technics SU-X501

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  sportyerre il Lun 16 Apr 2018 - 12:32

Piuttosto prendi una "roba" tipo questi:
https://www.amazon.it/320-adattore-Controllo-App-Bluetooth-sintonizzatore/dp/B01M693HVG/ref=pd_sbs_504_19?_encoding=UTF8&refRID=28V1DAMZFX21BQ6TZHZZ&th=1

Questo ha anche l'ingresso per chiavetta usb
https://www.amazon.it/i-snooze-Internet-interfaccia-informazioni-equalizzatore/dp/B01N781WZO/ref=pd_sbs_23_2?_encoding=UTF8&psc=1&refRID=8ZS3AG84614KEEE7P0SZ
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2219
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e MinX21
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Armiriella il Lun 16 Apr 2018 - 13:40

Difatti la prima scelta sarebbe un'autoradio e non sto neppure a consumare le valvole. Cmq la schedina è in viaggio, diamole una chance.
Per la spesa con 150 euro arriva a casa un'autoradio di marca con dab, cd, usb, aux, telecomando via app del cellulare, equalizzatore e altra roba che neppue mi servirebbe, scoccia che non sono riuscito a trovare un'autoradio dab con il telecomando.
Degli apparecchi suggeriti, in effetti, l'auna idapt240 è abbastanza interessante ma a prezzo pieno non tiene confronto con l'autoradio.


Armiriella
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 09.04.18
Numero di messaggi : 13
Provincia (Città) : Milano
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Collegamento in parallelo uscita ampli valvolare e autoradio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum