T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11753 utenti, con i loro 818643 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

Condividi

descriptionRecensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
Ho voluto dire la mia dopo un pò di prove di cavi usb :


http://www.hdphonic.com/it/hardware/neutral-cable-usb-passion/


grazie a tutti

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@fradoca ha scritto:
Ho voluto dire la mia dopo un pò di prove di cavi usb :


http://www.hdphonic.com/it/hardware/neutral-cable-usb-passion/


grazie a tutti


Recensione eccellente sotto tutti i punti di vista.
Scritta con professionalità e chiarezza.  Ok

Siamo in tre ad avere questo cavo e posso prendermi la responsabilità di quotare anche per gli altri due Very Happy , quoto in toto le tue impressioni, lo sto ascoltando in questo preciso istante, Yanni - The End Of August.

Il mio è più corto di quello di serie ovvero è 50 cm, non ho avuto il tempo di fare una comparativa ma sono fiducioso di non riuscire a sentire alcuna differenza rispetto a quello da 80 (spero). Hehe

Adesso avrai tutto il forum contro solo per aver scritto quello che hai sentito e sopratutto per essere un'appassionato di alta fedeltà.

Tranquillo, non pensare a Giordano Bruno.  Laughing
Fu messo al rogo perche' scopri' che la terra era tonda e girava intorno al sole... non credo sprecheranno legna da ardere per eretico del cavoLO.

Oki Hello

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
Ti ringrazio per le belle parole!
Ho solo voluto condividere le mia esperienza con un prodotto italiano che ritento molto valido e che ho avuto
la fortuna e sottolineo la fortuna di riuscire ad interfacciare al meglio all'interno del mio impianto
rispetto ad altri prodotti di pari livello.Come professionista dell'audio cerco di ascoltare in maniera "diversa".
Questo è il cavo che in assoluto si avvicina di più alle mie esigenze




descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@fradoca ha scritto:

Questo è il cavo che in assoluto si avvicina di più alle mie esigenze


Resterei volentieri a scambiare opinioni con te, ad esempio discutendo delle differenze del Passion rispetto all USB Dual Head sempre di casa Neutral ma rischierei di attirare l'attenzione dei "rancorosi" che non aspettano occasione migliore per intervenire e rovinati il 3D a causa mia.

Per questo motivo me ne esco dalla discussione augurandomi di non ritrovarti a brandelli e nel caso sperando nell'intervento delle persone di buon senso di questo forum che sono la stramaggioranza. Wink

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@flovato ha scritto:
@fradoca ha scritto:

Questo è il cavo che in assoluto si avvicina di più alle mie esigenze


Resterei volentieri a scambiare opinioni con te, ad esempio discutendo delle differenze del Passion rispetto all USB Dual Head sempre di casa Neutral ma rischierei di attirare l'attenzione dei "rancorosi" che non aspettano occasione migliore per intervenire e rovinati il 3D a causa mia.

Per questo motivo me ne esco dalla discussione augurandomi di non ritrovarti a brandelli e nel caso sperando nell'intervento delle persone di buon senso di questo forum che sono la stramaggioranza. Wink


Quanto sei saggio, Amintore...
Non sembri nemmeno quello che dava del "pezzente" e "verme" a destra e a manca...
Hello

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@porfido ha scritto:

Quanto sei saggio, Amintore...
Non sembri nemmeno quello che dava del "pezzente" e "verme" a destra e a manca...
Hello


Figliolo sei OT e non mi sembra educato lordare tutti i 3D con questa storia trita e ritrita.
Ricordati che non leggono solo il sottoscritto ma anche te.
Sei noioso, petulante dai su... uno scatto di fantasia, una nuova offesa al sottoscritto e poi sei prevedibile.

Visto... che avevo scritto ?
Vedrai che verranno a lordarti il 3D.
Detto, fatto.

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@flovato ha scritto:
e non mi sembra educato


Laughing Laughing Laughing

Amintore, Amintore...
Che sagoma sei...
Educato...

Laughing Laughing Laughing

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
Mmm Tecnicamente parlando... quali sono le basi, la teoria o poi l'applicazione pratica con le quali riesco a far suonare un cavo digitale, meno digitale anzi... decisamente analogico? Qlalche spiegazione ci deve pure essere o... è pura magia?

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:
Mmm Tecnicamente parlando... quali sono le basi, la teoria o poi l'applicazione pratica con le quali riesco a far suonare un cavo digitale, meno digitale anzi... decisamente analogico? Qlalche spiegazione ci deve pure essere o... è pura magia?

Secondo me, quanto più il cavo digitale riproduce precisamente la forma d'onda (quadra) che lo attraversa, tanto più ("paradossalmente") tende a suonare 'analogico'.

Ci vuole una grande velocità di propagazione perchè un cavo digitale non corrompa le onde quadre... Il che significa metalli costosi e puri, dielettrici a basso assorbimento, geometria precisa, connettori a bassa perdita... In pratica non è roba da 2 lire, e mai lo sarà.


Ciao

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@fradoca ha scritto:

Questo è il cavo che in assoluto si avvicina di più alle mie esigenze





Però te ne mancano un po' da provare

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@Mulo ha scritto:
Però te ne mancano un po' da provare


Ne ho provati una dozzina ma alcuni dei tuoi mi mancano.
Come ti suggerii un po di tempo fa fai prima a fartene spedire uno tu in prova dal buon Sorrentino.

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@Mulo ha scritto:
@emmeci ha scritto:
Mmm Tecnicamente parlando... quali sono le basi, la teoria o poi l'applicazione pratica con le quali riesco a far suonare un cavo digitale, meno digitale anzi... decisamente analogico? Qlalche spiegazione ci deve pure essere o... è pura magia?

Secondo me, quanto più il cavo digitale riproduce precisamente la forma d'onda (quadra) che lo attraversa, tanto più ("paradossalmente") tende a suonare 'analogico'.

Ci vuole una grande velocità di propagazione perchè un cavo digitale non corrompa le onde quadre... Il che significa metalli costosi e puri, dielettrici a basso assorbimento, geometria precisa, connettori a bassa perdita... In pratica non è roba da 2 lire, e mai lo sarà.


Ciao


Ok, grazie perchè almeno adesso abbiamo una base di partenza: la precisione nella riproduzione della "onda quadra"! Però mi risulta che nel protocollo USB siano stati inseriti dei "timing" sui fronti di salita e discesa della variazione di livello, proprio per evitare interpretazioni errate dovute a piccole imprecisioni geometriche. Possibile che un metro di cavo riesca a provocare tanta confusione? Mmm

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:
Possibile che un metro di cavo riesca a provocare tanta confusione? Mmm


Non ti arrovellare in tentativi di spiegazioni più o meno tecniche... fai prima a provare tu stesso.
Cmq abbiamo tentato di affrontare il problema decine e decine di volte ma è stato impossibile per via dei continui assalti dei soliti noti.

Dai retta a me lascia perdere, tra un po arriverà il solito a scrivere che i cavi USB son tutti uguali, che i bit son bit, che bisogna "dimostrare" che i dati non arrivano tutti, e poi come mai gli hard disk non perdono i dati, che i dati son + 0.5 volt etc. etc. etc.

La questione è legata a tutta una serie di variazione nel dominio del tempo e da interferenze che modificano di poco il flusso.

In ogni caso le percezioni cambiano da catena a catena quindi non è detto che i benefici siano universalmente percepiti, in pratica meglio se provi altrimenti butti i soldi.

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
che bello .... un'altra recensione del signore con le curve di fletcher munson rovesciate... me la leggo subito.....

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@flovato ha scritto:
@emmeci ha scritto:
Possibile che un metro di cavo riesca a provocare tanta confusione? Mmm


Non ti arrovellare in tentativi di spiegazioni più o meno tecniche... fai prima a provare tu stesso.
Cmq abbiamo tentato di affrontare il problema decine e decine di volte ma è stato impossibile per via dei continui assalti dei soliti noti.

Dai retta a me lascia perdere, tra un po arriverà il solito a scrivere che i cavi USB son tutti uguali, che i bit son bit, che bisogna "dimostrare" che i dati non arrivano tutti, e poi come mai gli hard disk non perdono i dati, che i dati son + 0.5 volt etc. etc. etc.

La questione è legata a tutta una serie di variazione nel dominio del tempo e da interferenze che modificano di poco il flusso.

In ogni caso le percezioni cambiano da catena a catena quindi non è detto che i benefici siano universalmente percepiti, in pratica meglio se provi altrimenti butti i soldi.


A parte il fatto che il sottoscritto di cavi USB che vanno da 2€ fino a 260 dollari ne ha provate qualche decina, ma non saltiamo subito alle conclusioni. Mettiamo la questione da un altro punto di vista: se io fossi un progettista di cavi USB per utilizzo audiofilo e mi ponessi il problema di raggiungere un "determinato risultato", quali sono le strategie da mettere in campo? Se io non posso "spiegare" da un punto di vista tecnico il risultato, come faccio in fase di progettazione e realizzazione ad ottenerlo?

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:
Mettiamo la questione da un altro punto di vista: se io fossi un progettista di cavi USB per utilizzo audiofilo e mi ponessi il problema di raggiungere un "determinato risultato", quali sono le strategie da mettere in campo? Se io non posso "spiegare" da un punto di vista tecnico il risultato, come faccio in fase di progettazione e realizzazione ad ottenerlo?


Suppongo tramite sedute d'ascolto e prove di vari materiali e varie geometrie.

Cit: Questo anche laddove ci siano sistemi di musica liquida non regolati a dovere e soprattutto, come oggi purtroppo spesso accade, laddove siano presenti DAC di ultima generazione che, in nome della riproduzione 24/192 sino all’ultimo bit, risultino essere troppo dettagliati ed aperti dimenticando la musicalità e la ricchezza armonica. Questi due ultimi parametri sono quelli che, oltre a consentire di ascoltare musica per lungo tempo e senza fatica di ascolto, ci danno l’illusione psicoacustica di assistere ad una riproduzione che sia il più possibile simile al suono di uno strumento o a quello di una voce dal vivo. Il risultato e’ un cavo USB che presenta una riproduzione della musica liquida con un suono meno digitale ed oserei dire quasi analogico per la sua naturalezza e correttezza timbrica.

Hello

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@flovato ha scritto:
@emmeci ha scritto:
Mettiamo la questione da un altro punto di vista: se io fossi un progettista di cavi USB per utilizzo audiofilo e mi ponessi il problema di raggiungere un "determinato risultato", quali sono le strategie da mettere in campo? Se io non posso "spiegare" da un punto di vista tecnico il risultato, come faccio in fase di progettazione e realizzazione ad ottenerlo?


Suppongo tramite sedute d'ascolto e prove di vari materiali e varie geometrie.

Cit: Questo anche laddove ci siano sistemi di musica liquida non regolati a dovere e soprattutto, come oggi purtroppo spesso accade, laddove siano presenti DAC di ultima generazione che, in nome della riproduzione 24/192 sino all’ultimo bit, risultino essere troppo dettagliati ed aperti dimenticando la musicalità e la ricchezza armonica. Questi due ultimi parametri sono quelli che, oltre a consentire di ascoltare musica per lungo tempo e senza fatica di ascolto, ci danno l’illusione psicoacustica di assistere ad una riproduzione che sia il più possibile simile al suono di uno strumento o a quello di una voce dal vivo. Il risultato e’ un cavo USB che presenta una riproduzione della musica liquida con un suono meno digitale ed oserei dire quasi analogico per la sua naturalezza e correttezza timbrica.

Hello



Senza intenzione alcuna di riattizzare fuochi o cadere in polemiche sterili quanto inutili, dico che per il sottoscritto questo "modo" di gestire e spiegare le cose ha la stessa valenza della predizione del futuro, e del carattere delle persone, attraverso i segni zodiacali. Per quella che è la mia esperienza i cavi USB presentano delle criticità solo in un paio di casi:
A: se l'alimentazione di +5V portata dal PC va ad alimentare in parte o completamente il DAC a valle. E non è tanto l'intereazione della continua con il segnale, quanto il fatto che la parte analogica, quella che poi ci farà ascoltare le cose in un determinato "modo", viene male alimentata.
B: i connettori sono difettosi, laschi e i fili mal connessi. I problemi in questi casi non sono "sfumature", ma malfunzionamenti della trasmissione dati con interruzioni, fruscii e "clic" a volontà. Problemi che si manifestano anche con collegamenti troppo lunghi e con l'ultilizzo scriteriato delle ferriti di filtro.
Ciao Mauro

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:
@flovato ha scritto:


Suppongo tramite sedute d'ascolto e prove di vari materiali e varie geometrie.

Cit: Questo anche laddove ci siano sistemi di musica liquida non regolati a dovere e soprattutto, come oggi purtroppo spesso accade, laddove siano presenti DAC di ultima generazione che, in nome della riproduzione 24/192 sino all’ultimo bit, risultino essere troppo dettagliati ed aperti dimenticando la musicalità e la ricchezza armonica. Questi due ultimi parametri sono quelli che, oltre a consentire di ascoltare musica per lungo tempo e senza fatica di ascolto, ci danno l’illusione psicoacustica di assistere ad una riproduzione che sia il più possibile simile al suono di uno strumento o a quello di una voce dal vivo. Il risultato e’ un cavo USB che presenta una riproduzione della musica liquida con un suono meno digitale ed oserei dire quasi analogico per la sua naturalezza e correttezza timbrica.

Hello



Senza intenzione alcuna di riattizzare fuochi o cadere in polemiche sterili quanto inutili, dico che per il sottoscritto questo "modo" di gestire e spiegare le cose ha la stessa valenza della predizione del futuro, e del carattere delle persone, attraverso i segni zodiacali. Per quella che è la mia esperienza i cavi USB presentano delle criticità solo in un paio di casi:
A: se l'alimentazione di +5V portata dal PC va ad alimentare in parte o completamente il DAC a valle. E non è tanto l'intereazione della continua con il segnale, quanto il fatto che la parte analogica, quella che poi ci farà ascoltare le cose in un determinato "modo", viene male alimentata.
B: i connettori sono difettosi, laschi e i fili mal connessi. I problemi in questi casi non sono "sfumature", ma malfunzionamenti della trasmissione dati con interruzioni, fruscii e "clic" a volontà. Problemi che si manifestano anche con collegamenti troppo lunghi e con l'ultilizzo scriteriato delle ferriti di filtro.
Ciao Mauro


Chiedo in anticipo scusa per l'OT e per la domanda da completo ignorante in materia (e non solo).
Dando per scontato che il caso B va evitato a monte, quali sono le soluzioni per ovviare al problema A?

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@SGH ha scritto:
@emmeci ha scritto:


Senza intenzione alcuna di riattizzare fuochi o cadere in polemiche sterili quanto inutili, dico che per il sottoscritto questo "modo" di gestire e spiegare le cose ha la stessa valenza della predizione del futuro, e del carattere delle persone, attraverso i segni zodiacali. Per quella che è la mia esperienza i cavi USB presentano delle criticità solo in un paio di casi:
A: se l'alimentazione di +5V portata dal PC va ad alimentare in parte o completamente il DAC a valle. E non è tanto l'intereazione della continua con il segnale, quanto il fatto che la parte analogica, quella che poi ci farà ascoltare le cose in un determinato "modo", viene male alimentata.
B: i connettori sono difettosi, laschi e i fili mal connessi. I problemi in questi casi non sono "sfumature", ma malfunzionamenti della trasmissione dati con interruzioni, fruscii e "clic" a volontà. Problemi che si manifestano anche con collegamenti troppo lunghi e con l'ultilizzo scriteriato delle ferriti di filtro.
Ciao Mauro


Chiedo in anticipo scusa per l'OT e per la domanda da completo ignorante in materia (e non solo).
Dando per scontato che il caso B va evitato a monte, quali sono le soluzioni per ovviare al problema A?


Ciao, separare le alimentazioni. In pratica isolare la +5V da PC e fornire al DAC una alimentazione "pulita". Questo lo puoi fare, ad esempio, con un alimentatore "ben fatto" o con una batteria. Il problema della batteria è la durata in base all'assorbimento del DAC. Se non sbaglio vendono cavi USB che permettono questa strategia... non sono esperto perchè quando è servito me li sono sempre fatti "in casa". Comunque la questione generale va analizzata in base al DAC ed a volte, benefici non ce ne sono! Purtroppo la questione alimentazione, in generale nell' HIFI, è sempre considearata troppo poco! Si potrebbe pensare che queste cose valgono solo per apparati economici, mentre spesso anche quelli "costosetti" hanno il loro tallone di achille proprio li... ne "cibo" che serve a farli funzionare!

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:
@SGH ha scritto:


Chiedo in anticipo scusa per l'OT e per la domanda da completo ignorante in materia (e non solo).
Dando per scontato che il caso B va evitato a monte, quali sono le soluzioni per ovviare al problema A?


Ciao, separare le alimentazioni. In pratica isolare la +5V da PC e fornire al DAC una alimentazione "pulita". Questo lo puoi fare, ad esempio, con un alimentatore "ben fatto" o con una batteria. Il problema della batteria è la durata in base all'assorbimento del DAC. Se non sbaglio vendono cavi USB che permettono questa strategia... non sono esperto perchè quando è servito me li sono sempre fatti "in casa". Comunque la questione generale va analizzata in base al DAC ed a volte, benefici non ce ne sono! Purtroppo la questione alimentazione, in generale nell' HIFI, è sempre considearata troppo poco! Si potrebbe pensare che queste cose valgono solo per apparati economici, mentre spesso anche quelli "costosetti" hanno il loro tallone di achille proprio li... ne "cibo" che serve a farli funzionare!


Perfetto, grazie.
Nuove cose da studiare in futuro... Smile

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:

Senza intenzione alcuna di riattizzare fuochi o cadere in polemiche sterili quanto inutili, dico che per il sottoscritto questo "modo" di gestire e spiegare le cose ha la stessa valenza della predizione del futuro, e del carattere delle persone, attraverso i segni zodiacali.

Ciao Mauro



Mauro ho il massimo rispetto per chi come te cerca una risposta tecnico/scientifica ma ci sono cose che fai fatica a spiegare e a misurare.

Come faccio a misurare un buon vino rispetto ad un'altro vino.
Certo le spiegazioni tecniche ci sono, si tratta di quanto tempo è rimasto nella botte, che tipo di botte, che aria c'era in cantina, quanto sole ha preso l'uva. Tutte cose sacrosante ma difficili da mettere in fila.

Qui stiamo parlando di un cavo fatto da un materiale, intrecciato in un certo modo, schermato in un'altro, saldato, di una certa lunghezza.
Son tutte cose in teoria "misurabili" ma con che strumenti ?
Certo, la conduttività elettrica determina una micro variazione delle quadra però ci sono le interferenze etc.

Per ultimo c'è quel non so che, probabilmente "sottrattivo" nel senso che l'unica cosa che posso immaginare è che un cavo tolga qualcosa ed un'altro qualcos'altro.

Ad esempio se metto USB Chord Silver Plus sento che va molto bene, la scena acquista profondità ma si rimpicciolisce.

Come cacchio faccio a trovare la ragione di una simile (piccola) variazione ?
Non me lo so spiegare però la sento.

Cmq non cerco di dire nulla di tecnico perché non sono un tecnico, se hai delle idee a proposito ben lieto di leggerti.
Ho cercato di tagliar corto per via della solita aria che tira quando si comincia a parlar di cavi.

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@flovato ha scritto:
@emmeci ha scritto:

Senza intenzione alcuna di riattizzare fuochi o cadere in polemiche sterili quanto inutili, dico che per il sottoscritto questo "modo" di gestire e spiegare le cose ha la stessa valenza della predizione del futuro, e del carattere delle persone, attraverso i segni zodiacali.

Ciao Mauro



Mauro ho il massimo rispetto per chi come te cerca una risposta tecnico/scientifica ma ci sono cose che fai fatica a spiegare e a misurare.

Come faccio a misurare un buon vino rispetto ad un'altro vino.
Certo le spiegazioni tecniche ci sono, si tratta di quanto tempo è rimasto nella botte, che tipo di botte, che aria c'era in cantina, quanto sole ha preso l'uva. Tutte cose sacrosante ma difficili da mettere in fila.

Qui stiamo parlando di un cavo fatto da un materiale, intrecciato in un certo modo, schermato in un'altro, saldato, di una certa lunghezza.
Son tutte cose in teoria "misurabili" ma con che strumenti ?
Certo, la conduttività elettrica determina una micro variazione delle quadra però ci sono le interferenze etc.

Per ultimo c'è quel non so che, probabilmente "sottrattivo" nel senso che l'unica cosa che posso immaginare è che un cavo tolga qualcosa ed un'altro qualcos'altro.

Ad esempio se metto USB Chord Silver Plus sento che va molto bene, la scena acquista profondità ma si rimpicciolisce.

Come cacchio faccio a trovare la ragione di una simile (piccola) variazione ?
Non me lo so spiegare però la sento.

Cmq non cerco di dire nulla di tecnico perché non sono un tecnico, se hai delle idee a proposito ben lieto di leggerti.
Ho cercato di tagliar corto per via della solita aria che tira quando si comincia a parlar di cavi.


Permettimi di dire che la "solita aria" come la definisci tu sia in buona sostanza "condizionata" dal fatto che sempre più spesso, invece di cercare una "spiegazione/motivo" delle cose si va' avanti per dogmi ed incrollabili convinzioni. Chi dissente ad esempio da questa benedetta questione del "suono" dei cavi USB, che solo a dirlo un brividino mi passa, dia bellamente agli altri, in sequenza sparsa:
Dell'ignorante, del sordo, del daltonico e alla fine di "quello" che "non ha provato" e quindi non sa' e non può sapere! Non ti sembra che si diano per scontate un po' troppe cose?
Quello che ho imparato dall'esperienza di questi ultimi tre anni penso di averlo detto e sintetizzato, non sono abituato alla reticenza, quindi se mai un giorno riuscirò a percepire/capire qualcosa di diverso... sempre disponibile! Very Happy
Se un consumatore è adeguatamente informato sul tema costi/benefici/utilità di quello che sta per acquistare e soprattutto è a conoscenza dell'esistenza di pareri diametralmente opposti nel merito dell'oggetto, per me può spendere i suoi soldi come vuole... spero solo che non tolga il "pane" alla famiglia per questo!
Se poi un giorno vogliamo parlare degli "infiniti patimenti" che il povero bit passa partendo da un server-host fino ad arrivare al tuo PC... mbe c'è il caso che più di qualcuno si convinca che il cavo USB è l'ultimo dei suoi problemi!
Ciao Mauro

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
Mauro, invidio la tua pazienza...io personalmente la vedo dura una comunicazione bilaterale e ragionata col "sommelier" dei cavi...uno che posta immagini di sgozzamenti...copulamenti di cani e alla fine ci mette anche una faccina che ride...(naturalmente ride solo lui, 'na tristezza...), spedisce messaggi di insulti privati ... naturalmente il prezzemolo ha l'orecchio assoluto... ...che quello dei cani di cui sopra ci fa' un baffo...e se minimo minimo ci si azzarda a discuterne su basi razionali come tu hai fatto la buttano in caciara (non hai provato, tu sei sordo etc etc )...è vittima del suo ego, si autoalimenta scrivendo post senza capo nè coda , gongola per un attimo di sovraesposizione ...tenendoci a dire del suo feedback da parte degli altri ("ue' a me mi telefonano", "mi scrivono..." Very Happy , insomma...ci tiene a far sapere che ha un seguito..che tristezza...)

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@emmeci ha scritto:
Chi dissente ad esempio da questa benedetta questione del "suono" dei cavi USB, che solo a dirlo un brividino mi passa, dia bellamente agli altri, in sequenza sparsa:
Dell'ignorante, del sordo, del daltonico e alla fine di "quello" che "non ha provato" e quindi non sa' e non può sapere! Non ti sembra che si diano per scontate un po' troppe cose?


Io e te potremmo sicuramente continuare serenamente la discussione con il massimo rispetto dell'opinione reciproca... ahimè presto ce lo impediranno e non sarà certo perché qualcuno avrà dato del sordo a te ma sarà (come ampiamente documentato in questo forum) dell'idiota al sottoscritto.

Credo che ci sia ampia documentazione scritta che dimostri il contrario di quello che affermi.
Sulla questione "hai provato" non credi che sia il minimo indispensabile per parlare di queste questioni serenamente e senza preconcetti ?

Per carità, possiamo parlarne anche solo in teoria, teorizzando ipotesi su catene di riferimento che non esistono nemmeno nella realtà.

Ho amici carissimi che continuano a giurare di non sentir differenze, in generale sui cavi, altri che si sono ricreduti ma purtroppo la maggior parte non scrive più per timore di rappresaglie.

Io che ovviamente ho una vita "vera" ad di fuori del forum, fatta di incontri, ascolti e scambi di opinioni dal vivo ti posso assicurare che sono in molti ad essere infastiditi dalla crociata pregiudiziale contro i cavi USB.

Non entro nel merito del rapporto prezzo/prestazioni, questa è un'altra storia mi limito a parlar di differenze.
Se vuoi continuare a cercare una spiegazione tecnica in rete c'è molto, quando ce lo hanno lasciato fare abbiamo fatto anche un lavoro di ricerca che vada oltre la semplice testimonianza.

In ogni caso ti leggerò con piacere, si tratta di un semplice scambio di opinioni. Hello

descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
@schwantz34 ha scritto:
..che tristezza...)


Mi fate quasi pietà... altro che tristezza ridotti come siete ad inseguirmi di 3D in 3D ripetendo in modo asfissiante sempre gli stessi concetti.
Lo capite si o no che siete ridicoli e detto da un "ridicolo" come il sottoscritto fa ancora più "tristezza".

Più mi date contro e più resto visto che siete privi non solo di autorità ma anche di autorevolezza.



descriptionRe: Recensione - USB PASSION di Neutral Cable

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum