T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
45% / 30
No, era meglio quello vecchio
55% / 37
Ultimi argomenti
topping tp 60Oggi alle 18:54giucam61
ALIENTEK D8Oggi alle 18:19Snap
HelP! DAC!Ieri alle 23:46johnny99
SurplusIeri alle 10:06gubos
POPU VENUS Ieri alle 8:31gigetto
I postatori più attivi della settimana
9 Messaggi - 18%
9 Messaggi - 18%
7 Messaggi - 14%
5 Messaggi - 10%
4 Messaggi - 8%
4 Messaggi - 8%
3 Messaggi - 6%
3 Messaggi - 6%
3 Messaggi - 6%
3 Messaggi - 6%
I postatori più attivi del mese
288 Messaggi - 22%
252 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
86 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
63 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15438)
15438 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8854)
8854 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 69 utenti in linea :: 11 Registrati, 1 Nascosto e 57 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

attimus, Dieci13, dinamanu, fritznet, green marlin, johnny99, mecoc, micio_mao, nerone, Seti, TODD 80

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Dom 29 Gen 2012 - 9:38
Innanzi tutto BUONA DOMENICA A TUTTI.
Qualche settimana fa vagando come un nomade in rete, sapete che vi ho confidato che prima o poi un valvolare lo facevo, e sopratutto aspettando i componenti per l'ALEPH 2, mi sono imbattuto in questo

http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItemVersion&view=all&item=170769444474&tid=0&ssPageName=ADME:X:UPIOB:IT:1123

Ho partecipato all'asta,non ci pensavo più, ma alcune mail lette solo oggi, mi hanno avvertito di essermi aggiudicato l'oggetto
Il prezzo mi ha non poco allettato, sopratutto perchè anche se non andrà benissimo l'investimento modesto giustifica il tutto, ma il venditore persona molto disponibile e seria, lunedi spedisce il tutto, dice che l'ampli va veramente bene.
Non ho ancora lo schema elettrico che mi sarà recapitato con il tutto, e lo posterò successivamente, sperando nell'intervento dei più nel mondo valvolare, per apportare modifiche miglioramenti ecc.ecc.
La mia testona già sta vagando in mille idee.
Penso proprio che questo



ha trovato la sua giusta collocazione.
L'ho messo in vendita, ma dopo l'arrivo del Kit, sicuramente lo rimuoveò dalle vendite.
Vi terrò aggiornati sul tutto.
Gigi

gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Mar 7 Feb 2012 - 23:45
Questa mattina mi consegnano un pacco, ricordate il Kit acquistato sulla baia.
Al ritorno apro il pacco e ben inscatolato trovo quanto pubblicato sull'annuncio.
Il Sig.Angelo di Palermo è risultata persona disponibile e gentile a darmi spiegazioni di diverso genere.
Molto originale all'interno ci ho trovato lo schema elettrico questo,


In qualche minuto butto giù lo schema diciamo così in bella copia


Il contenuto del pacco come dicevo ha le 4 valvole, i condensatori, i due trasformatori di uscita, (che anche se in maniera superficiale e poco precisa) sono stati verniciati di nero, ed il trasformatore di alimentazione un 12v per lampade neon. Shocked Shocked che forse sostituirò con uno tradizionale.
Prendo il famoso case che avevo fatto realizzare per il MINIMALIST, e faccio qualche prova di lay-out.








Il trasformatorone è un 220-220 condizionatore di rete, che usarò invece di collegare direttamente la 220V al ponte diodi, chiaramente se questo si può fare Sad Sad Sad

Ora chiaramente ammetto la mia grande ignoranza in generale, ma infinita sui valvolari.
Lo schema l'ho letto e riletto e qualche cosa ho capito, ma rimangono bui alcuni punti.
Chiaramente capire quali sono sulle valvole i punti da collegare,nonchè i trasformatori di uscita, e altro ancora.
Spero che gli amici esperti in valvolari mi vengano in soccorso non appena avrò tutto il necessario, e si perchè mancano tutte le resistenze nel kit e le dovrò procurare.
Lo diceva mio zio..."statt u muss su l valvole che na di o l'altr ta servì", ossia, sbatti il muso sulle valvole che un giorno o l'altro ti servirà....e quel giorno è arrivato...
E' proprio il caso di dire AIUTO VALVOLASSS
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 619
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Mer 8 Feb 2012 - 1:54
Bella Gigi!
E' una configurazione a tetrodo ultralineare.
Naturalmente non puoi collegare i diodi direttamente alla 220V, perchè non avresti isolamento galvanico, quindi devi necessariamente utilizzare il trasformatore 220/220V.
Se il tipo dice che l'ampli va bene, potresti limitarti a replicare lo schema.
Sicuramente, sulla carta, le configurazioni a triodo sono più performanti, in termini di musicalità e soundstage.
Così avrai sicuramente una distorsione bassa, e un notevole utilizzo di controreazione.
Mentre aspettiamo Valvolas, buona costruzione!!

EDIT:
http://www.ampbooks.com/home/amp-technology/ultralinear/
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Mer 8 Feb 2012 - 14:18
@iperv ha scritto:Bella Gigi!
E' una configurazione a tetrodo ultralineare.
Naturalmente non puoi collegare i diodi direttamente alla 220V, perchè non avresti isolamento galvanico, quindi devi necessariamente utilizzare il trasformatore 220/220V.
Se il tipo dice che l'ampli va bene, potresti limitarti a replicare lo schema.
Sicuramente, sulla carta, le configurazioni a triodo sono più performanti, in termini di musicalità e soundstage.
Così avrai sicuramente una distorsione bassa, e un notevole utilizzo di controreazione.
Mentre aspettiamo Valvolas, buona costruzione!!

EDIT:
http://www.ampbooks.com/home/amp-technology/ultralinear/
Grazie caro del tuo prezioso intervento ne sai molllllto più di me in tema.
Per quanto riguarda il collegamento diretto alla 220v il Sig. Angelo che mi ha venduto il Kit dice che è cosi, ponte diodi direttamente alla 220V gli 1n4007 ci stanno tutti, ma anche io ho pensato all'isolamento galvanico e per cui il trasformato che ho messo.
Ora l'unico mio dubbio avendo fatto delle misure molto tempo fa su quel trafo se entra 220 ed esce 220 perchè ricordo che invece in uscita misuravo 110v.
Vedremo.
Un altro dubbio leggendo lo schema è il collegamento del trasformatore di uscita.
I due fili nero e rosso ok, ma dallo schema che mi ha mandato gli altri due fili, marrone e verde, sembrano collegati tramite la resistenza da 220r alla valvola 6L6, ma invece lui con mail mi dice di collegarli a massa?
Secondo voi?
Grazie anticipate
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 619
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Mer 8 Feb 2012 - 15:14
Gigi,
non ne so molto di tetrodi, mi spiace.
Di sicuro lo schema così com'è è corretto, per cui puoi costruirlo.
Per i diodi directly sulla 220V...lascia stare, funziona ma è fin troppo pericoloso, non mi sembra il caso.
Certo, se il trasfo esce a 110V non va bene.
Al limite puoi operare a là TNT-Audio: prendi 2 trafo di alimentazione con qualsiasi secondario e li colleghi proprio dai secondari: ad esempio, 220:12V<------>12V:220.
Meglio se perfettamente uguali, al limite quello con più potenza va a monte.
Qui è molto più chiaro:
http://www.tnt-audio.com/clinica/ta/pcl86.html
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Gio 9 Feb 2012 - 16:19
@iperv ha scritto:
Grazie Iperv, gentilissimo.
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Ven 10 Feb 2012 - 7:11
Buongiorno a tutti.
Posso dire di essere proprio un uomo fortunato.
Come dicevo nei precedenti messaggi la mia ignoranza in materia di valvole, ed anche in altro si intende, mi ha fatto sorgere molti dubbi in merito alla realizzazione di questo ampli.
La fortuna è che ci sono persone speciali che sono onorato di conoscere, molto competenti disponibili a spiegarti l' ABC come ad un bambino che deve imparara a leggere ed a scrivere.
Ringrazio comunque tutti per essere intervenuti su questo argomento, come in altri.....
Ma pubblicamente ringrazio PIERO7, Materano Doc, con gli attributi che gli fumano, e con un CERVELLO GRANDE come un grattacielo.
Grazie PIERO.

gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Sab 11 Feb 2012 - 23:12
Buonasera a tutti.
Allora, questa mattina, contrariamente a tutti i programmi che avevo, causa maltempo, mi sono rintanato nel mio rifugio, convinto e deciso a buttar giù l'ampli in questione il valvolare in kit.
Dopo alcune delucidazioni e precisioni a cura dell'Ottimo Amico Piero7, mi sono messo all'opera.
Dalle 10 circa alle 12:30, ho collegato il tutto, vedo e rivedo, e do fuoco alle polveri.
Si illuminano i filamenti, do volume e lui non Va... Sad Sad Sad ma dopo alcuni secondi comincia a cantare....dimenticavo che le valole non sono transistor Laughing Laughing Laughing Laughing
Per cui nessun errore o problema.
Abbasso il volume per sentire eventuali rumori di fondo......ci sono....imputo il problema ai collegamenti p-t-p senza trecce di fili ecc.ecc.
Ma dopo alcuni minuti a valvole belle calede, insorgono delle oscillazioni ritmiche e ripetute che si riperquotono sul risultato sonoro.Passano ancora dei minuti e l'ub di fondo aumenta progressivamente con l'oscillazione.
Stacco il tutto, controllo e ricontrollo, fili del trafo di uscita, passo dall'alimentazione diretta della 220v all'alimentazione con 2 trafo 220v-30v ->30v 220v, ma nulla.Nel tardo pomeriggio deciso chiamo il Sig,Angelo il venditore del Kit e realizzatore dello schema elettrico, del resto si è offerto lui a dare assistenza.
Lo chiamo, persona affabilissima, simpaticissima e a dir poco preparata.Gli spiego il tutto e gli faccio sentire il problema via telefono ed anche lui non sa darsi una spiegazione.
Ripassiamo insieme per bene il circuito ed errori non ci sono.
Dopo un pò si rende conto che le due valvole che mi ha mandato sono le 6N6P, anzichè le 6N2P.
Allora mi chiede 15 minuti per buttare giù uno schema di aggiustamento, per così dire e me lo manda via mail.
Molto semplice ed elementare.
Lo butto giù in 10 minuti, do fuoco, e lui riparte.
Mutismo assoluto da naia........prima buona impressione....
alzo il volume e lui ok.....passano i minuti e dell'autooscillazione nulla..... Very Happy Very Happy Very Happy , il cd scorre e tutto ok.
Veniamo un pò ai risultati.
La sua voce è calda e suadente, non c'è assolutamente alcuna prevalenze o coloriti di basse-medio-o alte-tutto molto equilibrato e piacevole.
L'unica pecca, vera pecca è la sua potenza.Dalle misure dei poveri siamo al di sotto dei 2 w Sad Sad rispetto agli 8W detti nell'annucio, lo SCARRAFONE 2 non lo vede neanche. Ma il Sig.Angelo, giustamente dice che lo schema è un adattamento in quanto le valvole non sono quelle del kit, e mi promette uno schema per spingere al massimo con quelle 4 valvole, ancorchè sostituire le 6n6p con le adatte 6N2P, ma per me non fà nulla va già benissimo così, del resto per la modica cifra di 50 euro, rimane un'ottima palestra, ma almeno ho avuto l'opportunità di conoscere il simpaticissimo, affabilissimo e disponibilissimo Sig.Angelo, con cui ho divagato al telefono per circa 2 ore, non prima di dirgli e prova il MINIMALSIT con i BUX48, e gli ho mandato lo schema al volo.
La foto del pazzerello



e lo schema al volo del Sig.Angelo ( i numerini li ho aggiunti io)


tanto pe cambia
Gigi
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Sab 11 Feb 2012 - 23:46
Cioè, 50 euri per tutta 'sta roba? Perfetto! Oki Guarda che c'è una discussione sul forum che tratta un ampli con 6L6. Magari ne trai qualche spunto Wink http://www.tforumhifi.com/t23489-progetto-ampli-sterero-se-con-finali-6l6g

Cavolo ma le tue orecchie hanno subito delle mutazioni... Orrified
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Sab 11 Feb 2012 - 23:54
@PHIL MASNAGH ha scritto:Cioè, 50 euri per tutta 'sta roba? Perfetto! Oki Guarda che c'è una discussione sul forum che tratta un ampli con 6L6. Magari ne trai qualche spunto Wink http://www.tforumhifi.com/t23489-progetto-ampli-sterero-se-con-finali-6l6g

Cavolo ma le tue orecchie hanno subito delle mutazioni... Orrified
Grazie Phil della segnalazione.
Le orecchie?????
Visti i risultati modesti è meglio attrezzarsi.... Laughing
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 7:53
Tra sabato e domenica ho provato diverse configurazioni di collegamento ossia di configurazione tra la 6n6p e la 6l6 arrivando a definire quella definitiva che meglio mi aggradava in termini di risultati, molto minimale e semplice da realizzare.
la modalità di ultlizzo della 6n6p

il resto dello schema è rimasto il medesimo.
Ho messo un pò meglio il tutto in attesa di mettere in bella copia il finalino





Al buio sempre suggestive


Una simpatica esperienza.
Gigi
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 9:33
Scusa non ho capito bene. Nello schema tracciato a mano libera le due valvole pilota erano in configurazione che sembra un totem pole o SRPP, mentre poi nello schema al computer si vede mezza sezione collegata a triodo e basta. E l'altro mezzo triodo? Se colleghi in parallelo i due triodi all'interno di una valvola ottieni un triodo che ha caratteristiche migliori in termini di erogazione. Sperando che le due sezioni siano abbastanza uguali.

Quello che posso dire: se adotti una configurazione tipo quella del primo schema, con un "triodo alto" che fornisce corrente al "triodo basso", è meglio non utilizzare i due triodi di una stessa valvola. Cioè è meglio utilizzare i due triodi di una valvola come triodi alti di entrambi i canali, e steppare il filamento ad una tensione sufficiente per evitare che la tensione catodo/filamento superi quella indicata nei datasheet. Mentre i due triodi dell'altra valvola saranno utilizzati come triodo bassi di entrambi i canali, e il filamento sarà riferito a massa o al catodo. Per steppare i filamenti basta fare un partitore di tensione con due resistenze (in genere di uguale valore) e collegare lì il filamento. Però bisogna vedere di non fare casini.... Orrified nel senso che bisognerebbe vedere bene com'è fatto l'alimentatore, ma il concetto è quello. Hello
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 14:08
In buona sostanza lo schema dell'ampli che meglio ha dato risultati è questo



ma fa

lo stesso.
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 14:27
@gigi6c ha scritto:In buona sostanza lo schema dell'ampli che meglio ha dato risultati è questo




Credo lo si debba rodare un po' prima di dare dei giudizi conclusivi. Cos'è che non va?

Se aggiungi dei condensatori elettrolitici in parallelo alle resistenze di catodo ottieni maggior guadagno. Per esempio 1.000u al catodo del triodo e 4.700u a quello del tetrodo. Provarne uno alla volta. Hanno influenza sulla timbrica anche perché in serie al segnale, quindi la loro qualità può fare la differenza.

Un'altra prova che suggerisco è inserire un'induttanza di qualche Henry, anche decine, anche centinaia di H tra l'anodo del triodo e la sua resistenza di carico. Tutte le volte che l'ho provata nei miei circuiti il suono è diventato molto più arioso e naturale. Magari capita anche al tuo.

E poi perché lasciare il secondo triodo inutilizzato? Prova a mettere i due triodi in parallelo: otterrai un supertriodo che piloterà con meno sforzo il tetrodo Hello

Attenzione che ho modificato il secondo suggerimento. E' lunedì, abbiate pazienza... Embarassed


Ultima modifica di PHIL MASNAGH il Lun 13 Feb 2012 - 19:08, modificato 1 volta
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 16:44
@PHIL MASNAGH ha scritto:
@gigi6c ha scritto:In buona sostanza lo schema dell'ampli che meglio ha dato risultati è questo




Credo lo si debba rodare un po' prima di dare dei giudizi conclusivi. Cos'è che non va?

Se aggiungi dei condensatori elettrolitici in parallelo alle resistenze di catodo ottieni maggior guadagno. Per esempio 1.000u al catodo del triodo e 4.700u a quello del tetrodo. Provarne uno alla volta. Hanno influenza sulla timbrica anche perché in serie al segnale, quindi la loro qualità può fare la differenza.

Un'altra prova che suggerisco è inserire un'induttanza di qualche Henry, anche decine, anche centinaia di H tra il catodo del triodo e la sua resistenza di catodo. Tutte le volte che l'ho provata nei miei circuiti il suono è diventato molto più arioso e naturale. Magari capita anche al tuo.

E poi perché lasciare il secondo triodo inutilizzato? Prova a mettere i due triodi in parallelo: otterrai un supertriodo che piloterà con meno sforzo il tetrodo Hello

Phil grazie dei suggerimenti, ho compreso tutto quello che hai dettop di provare, del resto in 4 giorni ho dovuto in qualche modo capire quello che non avevo fatto in questi ultimi 30 anni.
Ma lo sai che le parole catodo, triodo ecc..mi suonano ancora non familiari e poi la parola ANODO...mi suona così male......
Se sei così gentile posta uno schemino secondo le tue intuizioni e lo proverò certamente.
Grazie anticipate.
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 19:00
Sì, hai ragione, anodo non suona bene-bene... Hehe

OK. Dopo cena faccio un minischemino e te lo mando. Considera che non sono esperto ma accroccone. Però quello che ti suggerisco l'ho già accroccato tempo fa, con altre valvole però. Ma insomma potrebbero essere suggerimenti validi anche per le tue. Devo consultare un attimo gli appunti... A dopo Hello
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 19:06
ERRATA CORRIGE.
Si vede che è lunedì... Embarassed Crying or Very sad Sleep
Nel secondo suggerimento di due post fa avevo sconfuso l'anodo e il catodo. Adesso lo scorreggo. 'Tensione Gigi che l'incorniciato al va minga ben. Scusate tanto Embarassed
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 20:30
@PHIL MASNAGH ha scritto:

Quello che posso dire: se adotti una configurazione tipo quella del primo schema, con un "triodo alto" che fornisce corrente al "triodo basso", è meglio non utilizzare i due triodi di una stessa valvola. Cioè è meglio utilizzare i due triodi di una valvola come triodi alti di entrambi i canali, e steppare il filamento ad una tensione sufficiente per evitare che la tensione catodo/filamento superi quella indicata nei datasheet. Mentre i due triodi dell'altra valvola saranno utilizzati come triodo bassi di entrambi i canali, e il filamento sarà riferito a massa o al catodo. Per steppare i filamenti basta fare un partitore di tensione con due resistenze (in genere di uguale valore) e collegare lì il filamento. Però bisogna vedere di non fare casini.... Orrified nel senso che bisognerebbe vedere bene com'è fatto l'alimentatore, ma il concetto è quello. Hello

Do il mio contributo per quello che mi ricordo nel totem le valvole andrebbero incrociate
e non una x lato,qlc sostiene anche che le alimentazioni devono essere a gradino ossia sfruttando un livello di tensione NON necessariamente lo zero,ed una l'altro superiore x il valore che serve.Io dei 4007 ho grande stima come factotum e ultima spiaggia nel raddrizzare ma qui userei qlc di piu ''svelto'' e performante,separare galvanicamente la 220 da sicurezza (ma sempre 220 è...) elimina tutti i rumori/noise di rete di origine non aliena Laughing Ma in campo audio non so se è la soluzione migliore,c'e' gente che ha buttato dalla finestra separatori da 3000 euro sostenendo che si ''mangiavano'' parte del suono non posso esprimere opinioni perchè li conosco solo nel mio ambito lavorativo utilissimi per evitare che inneschi e partenze non volute lasciassero qlc operatore di macchine utensili con qlc falange in meno (scongiurato dai separatori appunto..) ma qui è una incognita anche per me.Non butterei dallla finestra l'idea della 220 enel diretta ma con qlc precauzione magari di scaricatori di rete elettrica che intervengono solo se si supera la soglia (mi sfugge il nome esatto ma li ho presenti visivamente) e naturalmente fusibili doppi e un ponte diodi molto molto piu performanti degli onesti 4007 magari con caps paralleli ai singoli diodi(almeno a 600v di targa).Personalmente mi piacciono le valvole nos ma so che le militari russe sono di tutto rispetto,lasciare valvole in parte inutilizzate (forse è solo una mia remora del digitale dove le porte si chiudono sempre) considerata la loro sensibilità/microfonicità mi sembra una cosa da evitare....Sono opinioni c'e' gente che ci smanetta da anni e ne sa piu di me,ma io partirei dall'alimentazione poi con gli ottimi consigli di configurazione degli smanettoni dei tubi qlc di meglio si fa...Per gigi:rileggendo ho visto che parlavi di 110 in uscita dal trafo verifica che il tuo impianto di casa alla presa abbia il neutro a terra al distributore enel e quindi 220v tra fase e terra,e supergiu zero volt tra neutro e terra,se trovi 110V tra i due e la terra c'e' da rivedere qualcosa.In teoria impianti cosi non ne dovrebbero esistere piu' pero' se è ancora cosi è meglio saperlo prima...


Ultima modifica di valvolas il Lun 13 Feb 2012 - 20:42, modificato 1 volta
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 20:39
Suggerimento 1).
Nei miei circuiti ha sempre apportato maggior apertura del suono, aria, naturalezza. Si tratta d'
inserire un'induttanza tra anodo e resistenza di carico anodico del triodo pilota.

Io avevo delle induttanze da 7H in casa, ma ho visto dei progetti con induttanze fino a 110 H. Mau749 che scrive sul forum e che per i circuiti a valvole ch'ha i controcolleoni a spigolo vivo, ne monta una da 80H sull'anodo della EL 84 che pilota la sua 300B in monotriodo.

Naturalmente 7H sono pochini, ma insomma uno che voglia sperimentare può sgrappare nel rottame che ha in casa e fare delle prove. La corrente in quel punto non è elevata e non dovrebbe fondere niente.

Di passaggio segnalo che probabilmente è meglio riferire a massa la griglia d'ingresso, tramite potenziometro del volume oppure resistenza fissa, come da immagine. Gli altri valori li ho lasciati come sperimentati da Gigi. Probabilmente aumentando la capacità di accoppiamento (0.47u nello schema) si migliorano i bassi.

gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 20:46
[quote="valvolas"]
@PHIL MASNAGH ha scritto:

Do il mio contributo per quello che mi ricordo nel totem le valvole andrebbero incrociate
e non una x lato,qlc sostiene anche che le alimentazioni devono essere a gradino ossia sfruttando un livello di tensione NON necessariamente lo zero,ed una l'altro superiore x il valore che serve.Io dei 4007 ho grande stima come factotum e ultima spiaggia nel raddrizzare ma qui userei qlc di piu ''svelto'' e performante,separare galvanicamente la 220 da sicurezza (ma sempre 220 è...) elimina tutti i rumori/noise di rete di origine non aliena Laughing Ma in campo audio non so se è la soluzione migliore,c'e' gente che ha buttato dalla finestra separatori da 3000 euro sostenendo che si ''mangiavano'' parte del suono non posso esprimere opinioni perchè li conosco solo nel mio ambito lavorativo utilissimi per evitare che inneschi e partenze non volute lasciassero qlc operatore di macchine utensili con qlc falange in meno (scongiurato dai separatori appunto..) ma qui è una incognita anche per me.Non butterei dallla finestra l'idea della 220 enel diretta ma con qlc precauzione magari di scaricatori di rete elettrica che intervengono solo se si supera la soglia (mi sfugge il nome esatto ma li ho presenti visivamente) e naturalmente fusibili doppi e un ponte diodi molto molto piu performanti degli onesti 4007 magari con caps paralleli ai singoli diodi(almeno a 600v di targa).Personalmente mi piacciono le valvole nos ma so che le militari russe sono di tutto rispetto,lasciare valvole in parte inutilizzate (forse è solo una mia remora del digitale dove le porte si chiudono sempre) considerata la loro sensibilità/microfonicità mi sembra una cosa da evitare....Sono opinioni c'e' gente che ci smanetta da anni e ne sa piu di me,ma io partirei dall'alimentazione poi con gli ottimi consigli di configurazione degli smanettoni dei tubi qlc di meglio si fa...Per gigi:rileggendo ho visto che parlavi di 110 in uscita dal trafo verifica che il tuo impianto di casa alla presa abbia il neutro a terra al distributore enel e quindi 220v tra fase e terra,e supergiu zero volt tra neutro e terra,se trovi 110V tra i due e la terra c'e' da rivedere qualcosa.In teoria impianti cosi non ne dovrebbero esistere piu' pero' se è ancora cosi è meglio saperlo prima...

Mihh Valvolas il tuo NikName ti fa onore Ok Ok Ok


Ultima modifica di gigi6c il Lun 13 Feb 2012 - 21:37, modificato 1 volta
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 20:52
@valvolas ha scritto:
Do il mio contributo per quello che mi ricordo nel totem le valvole andrebbero incrociate
e non una x lato,qlc sostiene anche che le alimentazioni devono essere a gradino ossia sfruttando un livello di tensione NON necessariamente lo zero,ed una l'altro superiore x il valore che serve.

Scusa ma non ho capito il concetto di incrociate. Il problema da risolvere è la tensione tra catodo e filamento che non può superare una certa soglia indicata dal costruttore. Il catodo della valvola alta si trova a circa metà della tensione anodica, mentre il catodo di quella bassa si trova quasi a massa. Perquindi o si riferiscono i filamenti ad una tensione media fra le due, se i datasheet lo consentono, oppure bisogna steppare i filamenti delle valvole alte. Lo so anch'io che se utilizzi i due triodi interni ad una valvola per i due canali stereo la diafonia magari ne soffre, ma è il minore dei mali in certi casi. Comunque per favore spiegami le valvole incrociate perché davvero non so cosa siano. Hello
avatar
valvolas
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 26.03.11
Numero di messaggi : 5253
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Mi
Impianto : Valvolas minimalist classe A by Gigi6c/finale integrato valvolare 6L6-Ecc88 suitcase
by Gigi6c/pre-minimalist V4 /rotel ra-413/pre tube minimalist 6n6P/pretube bymau ecc88/Ecc82 pretty
casse:indiana line 11 50/national SB-22 alnico/Mayu 103 by Hell67 cavi:di tutto..autocostruito (senza la kriptonite di Urano)

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 21:06
Io non sono cosi vecchio da conoscere bene le valvole ma sono un curioso di natura,e quelli che avevano (se ci sono ancora me lo auguro x loro) qlc anno piu di me,usavano non mettere la stessa valvola doppio triodo nello stesso canale ma la ripartivano se non ricordo male un alta e una bassa (parliamo del totem) nei due canali cosi pure sostenevano che è migliore il gradino di alimentazione non riferito a zero.Se mi chiedi di approfondire la validità di queste affermazioni non saprei darti una spiegazione,infatti ho scritto ''qualcuno sostiene''e tra i molti ce n'e' ancora qualcuno qui molto ''considerato'' nell'ambito valvolare lombardo ( ma anche nazionale..) e vivente,sul vivente sono sicuro l'ho visto qlc mese fa,e mi pareva in buona salute Laughing
ps nell'occasione gli ho chiesto una spiegazione in merito mi sono beccato una buona 3/4 d'ora di delucidazioni in cui ho capito poco piu' di una mazza...ne prendo atto e basta Embarassed Comunque resto dell'avviso che se ci mette qualcosina di meglio sul raddrizzamento dei 4 1n4007 e con i tuoi consigli di ''settaggio'' il gigi da sto giocattolo ci tira fuori un qualcosa di piu...
gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 21:51
@valvolas ha scritto:Io non sono cosi vecchio da conoscere bene le valvole ma sono un curioso di natura,e quelli che avevano (se ci sono ancora me lo auguro x loro) qlc anno piu di me,usavano non mettere la stessa valvola nello stesso canale ma la ripartivano se non ricordo male un alta e una bassa (parliamo del totem) nei due canali cosi pure sostenevano che è migliore il gradino non riferito a zero.Se mi chiedi di approfondire la validità di queste affermazioni nn saprei darti una spiegazione,infatti ho scritto ''qualcuno sostiene''e tra i molti ce n'e' ancora qualcuno qui molto ''considerato'' nell'ambito valvolare lombardo e vivente,sul vivente sono sicuro l'ho visto qlc mese fa,e mi pareva in buona salute Laughing
ps nell'occasione gli ho chiesto una spiegazione in merito mi sono beccato una buona 3/4 d'ora di delucidazioni in cui ho capito poco piu' di una mazza...ne prendo atto e basta Embarassed

Chi conosci nel mondo valvolare è sicuramento esperto in materia, e le valvole che mi hai mandato lo domostrano.In particolare 2 sono talmente belle che sto preparando un piccolo supporto in legno per metterle in esposizione.
Valvolas a proposito mi hai messo in impianto..MegaValvolas
Grazie
PHIL MASNAGH
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 14.01.12
Numero di messaggi : 986
Località : Novara
Impianto : Roba vecchia

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 22:02
@valvolas ha scritto:,usavano non mettere la stessa valvola nello stesso canale ma la ripartivano se non ricordo male un alta e una bassa (parliamo del totem) nei due canali cosi pure sostenevano che è migliore il gradino non riferito a zero.
Probabilmente è la stessa cosa che dico io. Poi sì, è forse meglio non riferire il filamento basso a zero ma alla tensione del proprio catodo.

Suggerimento numero 2) (e qui i puristi storceranno il naso, ma sempre suggerimento rimane.)

Condensatore elettrolitico in parallelo alla resistenza catodica. Condensatore che viene a trovarsi in serie al segnale, e quindi inorridire sarebbe d'obbligo... Orrified Tuttavia può essere che nel circuito in questione migliori le cose.

L'ho disegnato solo sulla resistenza catodica del triodo pilota ma può essere messo anche su quella del tetrodo finale. E può essere parzializzato. Nello schema di destra l'ho rappresentato collegato al cursore di un potenziometro, che può essere tranquillamente sostituito da due resistenze fisse.

Nell'incorniciato c'è la formula suggerita da Bartolomeo Aloia per dimensionarlo correttamente. CK è il Condensatore Katodico espresso in microfarad (uF). RK la Resitenza Katodica espressa in Ohm. 20Hz è la frequenza minima che si vuol trattare. Se uno vuol scendere più in basso sostituisca 20 con un altro numero. Hello

gigi6c
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 22.10.10
Numero di messaggi : 1967
Località : MARINA DI GINOSA (TA)
Occupazione/Hobby : ASPIRANTE RIVOLUZIONARIO
Provincia (Città) : DIREI RU-MORE PIU CHE UMORE
Impianto : NU CASIN,
CASA=NON C'E' L'HO PIU'!!!!!!!!!
UFF.099-8495112(CHIAMATEMI TUTTI QUI COSÌ NON FACCIO UNA MAZZA)
scottiluigi@quipo.it

Re: Amplificatore valvolare in kit 8 + 8 WATT RMS in classe A pura

il Lun 13 Feb 2012 - 22:14
L'amico Angelo da dove ho comprato il Kit mi ha mandato alcune foto di sue realizzazioni, non penso di essere ot ma un pai credo di poterle condividere,


Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum