T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Biagio De Simone il Mar 11 Gen 2011 - 11:56

Pensa Dude, io son propio convinto che il tavernello è meglio del don perignon Smile Hehe Hehe Hehe Drinking Drinking Drinking Sleep Oki
Biagio De Simone
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10375
Località : Neretum
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : Lupiae
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da lello64 il Mar 11 Gen 2011 - 11:58

@dude ha scritto:
...... perché questo è più o meno il tono del LINK di cui sopra

probabilmente si era fatto prendere dall'entusiasmo. adesso che hai messo in evidenza questo post per la terza volta magari ci darà una visione aggiornata di quella bizzarra comparativa Smile
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 10730
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da dude il Mar 11 Gen 2011 - 12:05

De simone Biagio ha scritto:Pensa Dude, io son propio convinto che il tavernello è meglio del don perignon Smile Hehe Hehe Hehe Drinking Drinking Drinking Sleep Oki
Pensa che io preferisco mia zia a Scarlet Johansson, ma se riuscissi a convincerti a portar fuori quel catenaccio di mia zia non mi sentirei di chiederti dei quattrini per la consulenza

dude
UTENTE DISISCRITTO

Data d'iscrizione : 01.06.09
Numero di messaggi : 1275
Località :
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da wasky il Mar 11 Gen 2011 - 12:13

@dude ha scritto:Pensa che io preferisco mia zia a Scarlet Johansson, ma se riuscissi a convincerti a portar fuori quel catenaccio di mia zia non mi sentirei di chiederti dei quattrini per la consulenza


Hehe Hehe Hehe Hehe


Cmq è vero Dude ho un Audionote a casa di un cliente e ho confrontato con il Trend, credo sappiate che fornisco assitenza per i kit Audionote

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 L4_el34_pp008

Capperi il Trend vince su tutto: Dinamica, smorzamento, tenuta a basse impedenze, estensione alle basse frequenze

Gli strumenti sono cosi presenti che, senti l'odore del Sidol usato per pulire gli ottoni, Il nero infrastrumentale è spettacolare quasi un "Local Dimming" Laughing

Gli archi sono resi in maniera cosi tridimensionale che sbatti su di un'arpa se non stai attento Lol eyes shut





afro

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
wasky
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Biagio De Simone il Mar 11 Gen 2011 - 12:27

Dude ,mi dispiace molto per tua zia, spero saprai come giustificarmi, ma su scarlett johansson, non avrei dubbi. Laughing Laughing Laughing Laughing So in love So in love So in love Hello http://wakeupsid.com/pictures_scarlet_johanson
Biagio De Simone
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10375
Località : Neretum
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : Lupiae
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da MaurArte il Mar 11 Gen 2011 - 12:28

Ho lavorato su un Audio Note OTO e sinceramente non mi è piaciuto. Forse costava troppo poco per essere un Audio Note degno di questo nome? Hehe
MaurArte
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7328
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Silver Black il Mar 11 Gen 2011 - 12:32

@dude ha scritto:Gianelli per cortesia non essere offensivo, so che non dovrei mettermi a ragionare con un idiota, ma non vorrei dover pagare per questo tuo ennesimo consiglio interessato e quindi non lo seguirò. Vedi il problema dei forum è che ogni tanto ci si installa qualcuno che cerca di darsi una credibilità sparando sciocchezze di facile digestione. Quando questo avviene sistematicamente consigliando alcuni prodotti e contrapponendoli a cose comunemente considerate di qualità, qualche dubbio sulla legittimità di questa pratica può sfiorarmi. Nel tuo caso persino Stentor, che è un gentleman, velatamente ammette che gli hai mandato delle mail per appioppargli 'sta benedetta Fenice, una volta hai persino detto che Dynaudio si fa costruire gli altoparlanti da Morel per poter parlare dell'importatore di Morel che guardacaso è sempre lo stesso amico tuo. Io so che non lo fai per denaro e forse sei convinto di quello che dici, ma se così fosse dovresti ringraziarmi per voler instillarti il seme del dubbio, perché molte delle cose che dici suonano come [RIMOSSI OFFESE E GIUDIZI PERSONALI RIVOLTI A UN ALTRO MEMBRO] e non credo di essere l'unico a notarlo.

MODERAZIONE
Tu invece non perdi tempo per insultare le opinioni altrui.
Meglio idee balzane o anticonformiste (ma espresse con rispetto) di un qualsiasi utente che non i tuoi insulti a Gianelli e Alfredo.
Il tuo apporto al forum è pari a zero e non credo di essere l'unico a notarlo.

Torni sui binari (leggi: rispettare il prossimo), te ne vai o ti banniamo noi? A te la scelta.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com
Silver Black
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 16072
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai - Personal Trainer
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Dscf0037 Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Proson12

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Fanclu10


http://www.silvercybertech.com

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Andrea Gianelli il Mar 11 Gen 2011 - 12:34

@lello64 ha scritto:
probabilmente si era fatto prendere dall'entusiasmo. adesso che hai messo in evidenza questo post per la terza volta magari ci darà una visione aggiornata di quella bizzarra comparativa Smile
Caro Lello, non escludo a priori che un sistema di prezzo assurdo possa suonare molto bene. Anzi, se a certi prezzi non lo facesse sarebbe una vera e propria truffa.
Il punto è che, in ambienti normali (inclusi spazi e sale delle varie mostre), spesso (ed è il caso da me citato) un buon sistema semplice ma dignitoso suona come e meglio di altri di riferimento, i quali avranno presumibilmente potenzialità in più (e si spera la certezza di una miglior qualità costruttiva) ma parimenti richiedono ambienti all'altezza, sia per dimensioni sia per disposizione sia per trattamento.
Insomma, tutto è proporzionato alla capacità di spesa ed io, personalmente, lavoro (volontariamente, salvo interventi tecnici e sopralluoghi a domicilio, i quali richiedono spese a mio carico) per gente comune, con budget normali e case normali: la maggioranza degli appassionati si trova in questa situazione, dove l'hi-fi dev'essere un piacere e non certo un grattacapo che debba necessariamente portare a girare la casa in funzione di un impianto che costa più dell'intero arredamento...
Con questo credo di aver dato una risposta soddisfacente a te, a Biagio, a Stentor e alla maggioranza degli utenti di questo bel Forum.
Andrea Gianelli
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Stentor il Mar 11 Gen 2011 - 12:43

@MaurArte ha scritto:Ho lavorato su un Audio Note OTO e sinceramente non mi è piaciuto. Forse costava troppo poco per essere un Audio Note degno di questo nome? Hehe

Decisamente poco: gli Audionote che contano partono dal livello 3 Smile

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Biagio De Simone il Mar 11 Gen 2011 - 12:59

Andrea Oki
Biagio De Simone
Biagio De Simone
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 29.12.10
Numero di messaggi : 10375
Località : Neretum
Occupazione/Hobby : mi occupo di far avere piena consapevolezza ai B.M. delle loro reali possibilità.
Provincia (Città) : Lupiae
Impianto : comprato al MEDIAWORLD, ma a me serve per ascoltare musica, non per guardarlo, peggio ancora mostrarlo.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da lello64 il Mar 11 Gen 2011 - 13:06

@Andrea Gianelli ha scritto:

Insomma, tutto è proporzionato alla capacità di spesa .....

non voglio incalzare ma in quel paragone tu fai una valutazione in termini assoluti e non in relazione alla capacità di spesa. adesso stai cambiando i termini del discorso. comunque è inutile continuare a discuterne. scusa per l'intromissione.
ciao
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 10730
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Andrea Gianelli il Mar 11 Gen 2011 - 13:37

Per Biagio: grazie di cuore e, soprattutto, stima come sempre reciproca! Wink

Per Lello: non scusarti per l'intromissione, dal momento che, quando c'è buona educazione e reciproco rispetto, rispondo sempre con piacere ad ogni richiesta di chiarimento.
La valutazione era in termini "assoluti" in relazione a quella specifica esperienza, in quei dati ambienti. Tuttavia ho comunque voluto lasciare aperta la possibilità che un impianto "top" possa effettivamente suonare meglio se messo in determinate condizioni, appunto incompatibili con la capacità di spesa di un comune appassionato, anche relativamente benestante.

Ad entrambi, un caro saluto. Hello
Andrea Gianelli
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Cancius il Ven 13 Set 2019 - 22:58

Ragazzi volevo riaprire un pò questo 3d.

Sono passati più di 8 anni ma vedo che il "buon" Ambrosini continua con i meeting e le prove di ascolto.

I "seguaci" come sono stati definiti, aumentano. Mi inizia a sorgere il dubbio: non è che il tizio qualcosa di interessante l'ha realizzata?

Non è che alla fine questa CCI effettivamente va ad influenzare le qualità sonore?

A suo dire, è partito 30 anni fa nell'osservare che la qualità sonora di un ampli ed in generale di un componente audio migliori già solo togliendo la copertura dello chassis.
Altre implementazioni che ha notato riguardano il comparto alimentazione (e credo che qui siamo tutti d'accordo che una buona alimentazione sia alla base di qualsiasi discorso...).

Così come un alimentatore switching è inferiore ad un toroidale, il toroidale è a sua volta superato da un lineare.
Facile immaginare il perchè.

Pertanto, con le mie limitate conoscenze in materia, questa ottimizzazione CCI altro non è che un metodo costruttivo, un approccio nel disporre i componenti con un certo ordine spaziale (quindi non si tratta nello specifico di un brevetto di un determinato circuito o di determinati componenti), onde evitare che si formino delle "interferenze" che vanno ad alterare quelle che erano le prestazioni progettuali e di targa dell'ampli.

Detta così non credo che il sig. Ambrosini dica cose fuori dagli schemi, considerando che qualsiasi componente elettronico è influenzato dai campi magnetici, dalle armoniche, ecc.
Ovviamente se uno nasce quadrato non può morire cerchio. Il metodo CCI cerca di smussare e purificare il suono, ma se di fondo l'apparecchio è caffè di cicoria, non è che possiamo pretendete di bere la miscela oro Izzo....
Berremo però un eccellente caffè di cicoria che è sempre meglio di un caffè di cicoria ciofeca...

Il sig. Ambrosini costruisce finali e integrati ottimizzati CCI. Sul suo sito emozioni all'ascolto vi sono persino delle lettere scritte da persone che sono state incuriosite dalle sue teorie e sempre sullo stesso sito vi sono i commenti di clienti che hanno comprato ed utilizzano i suoi prodotti, tutti molto entusiasti.

Ora non è che siano opinioni da Trust Pilot (ci mancherebbe), ma portare avanti per tanti anni una presunta bufala, mi sembra quanto meno fantasioso...

Dove invece il Sig. Ambrosini è stato più criptico è sulla questione dei diffusori. DSL, che non ho capito perchè dovrebbero essere superiori e/o comunque meglio integrarsi con il resto della catena CCI.

Mi piacerebbe qualche commento da parte vostra e da parte degli iscritti più esperti, se qualcuno ha partecipato alle prove di ascolto o ai meeting che tengono in giro per l'Italia.

Grazie.
Cancius
Cancius
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.01.17
Numero di messaggi : 80
Provincia (Città) : Matera
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da lello64 il Sab 14 Set 2019 - 11:39

@Andrea Gianelli ha scritto:
.... in risposta ai miei elogi sui diffusori Grundig, sottolineando una risposta in frequenza davvero pessima, segno che nelle catene full Grundig il segreto è evidentemente la compensazione tra elettroniche e diffusori, e non di certo l'intrinseca qualità dei singoli componenti, che presi singolarmente sono nella migliore delle ipotesi onesti e niente di più.

è stato molto interessante rileggere questo 3d che non ricordavo assolutamente dopo 10 anni sebbene vi avessi anche partecipato
in particolare questa frase di andrea... è esattamente quello che ho sempre pensato da quando ho cominciato a usare questa roba... paro paro.... userei le stesse identiche parole per definire il mio pensiero
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 10730
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da ftalien77 il Dom 15 Set 2019 - 11:21

E' così anche per me. Il mio R1000 da solo non è eccezionale, ha una sua timbrica interessante (solo in loudness, in flat fa schifo) che può piacere molto più di altre, senza dubbio. Però non è eccezionale. Le 650b non sono eccezionali, sono buone, ma con bassi morbidi ed alti ridotti. Le due cose insieme diventano magiche. Separate ed usate con elementi "alieni" perdono, poco o molto, ma perdono.

ftalien77
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 19.04.14
Numero di messaggi : 1261
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Due orecchie.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Cancius il Dom 15 Set 2019 - 12:36

@ftalien77 ha scritto:E' così anche per me. Il mio R1000 da solo non è eccezionale, ha una sua timbrica interessante (solo in loudness, in flat fa schifo) che può piacere molto più di altre, senza dubbio. Però non è eccezionale. Le 650b non sono eccezionali, sono buone, ma con bassi morbidi ed alti ridotti. Le due cose insieme diventano magiche. Separate ed usate con elementi "alieni" perdono, poco o molto, ma perdono.

Io ho un ricordo di quando ero ragazzino, potevo avere 14/15 anni....

Comprai un buono stereo per l'epoca, pagato parecchi soldi.
Ampli Galactron MK120
Giradischi NEC non mi ricordo il modelo ma era a cignhia, non ricordo la testina ma fu pagata solo lei ben 200.000 lire (anno 84!)
Casse Bose 501 serie 3 (mi pare...)
Piastra di registrazione Technics con il DBX oltre al Dolby...

Beh si sentiva bene per carità, ma un mio compagno di scuola aveva un "compattone" Grundig con delle casse a palla (forse le 4000).
Io ero sicuro di surclassarlo, ma quando andavo a casa sua, al di la di questioni legate alla estensione della risposta in frequenza, se questa fosse piatta o meno e il pink noise con l'equalizzatore Technics (che gioiello ragazzi!!!), ecc, ecc, potevano dare in testa al compattone, però era un piacere da sentire...
Mai affaticante, dolce , era come ascoltare il pifferaio magico, e non vi nascondo che era dura da ammettere, perchè l'immagine Grundig di quegli anni era ingiustamente di un prodotto NON audiofilo, visto che non si trovava in vendita nei negozi Hi-Fi specializzati...

Per cui potete immaginare la mia frustrazione vedendo che alla fine era più piacevole ascoltare la musica a casa sua e non a casa mia.
Un limite però l'aveva.
Se volevi aumentare i dB allora le prendeva... Ma per un ascolto compassato vinceva.

Tornando al discorso del 3d tecnicamente e scientificamente parlando come ve lo spiegate?

Un altro ricordo: quando con l'equalizzatore Technics e con il microfono del pink noise si andava ad equalizzare l'ambiente per avere un punto di ascolto piatto, mi ricordo che alla fine il suono era un pò stancante, come se la musica fosse troppo piena...
Ricordi...

Come anche gli smanettamenti con il Bias per colorare le registrazioni sulle cassette...

bei tempi!
Cancius
Cancius
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.01.17
Numero di messaggi : 80
Provincia (Città) : Matera
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da lello64 il Dom 15 Set 2019 - 20:37

@Cancius ha scritto:

Tornando al discorso del 3d tecnicamente e scientificamente parlando come ve lo spiegate?


io delle idee me le sono fatte ma preferisco tenermele per me
e consiglio anche agli altri di fare lo stesso
primo perché non c'è l'interlocutore che può rispondere
secondariamente perché è un attimo trovarsi citati in giudizio perché in ambito hifi si esprimono i propri pensieri su un marchio o su una persona
per cui mi astengo
riguardo a grundig e ai suoi prodotti degli anni d'oro invece posso dire la mia liberamente
e nel pensiero di andrea espresso dieci anni fa che ho quotato mi ritrovo appieno
è la sinergia che porta a questi risultati
erano anni in cui tutti i produttori creavano pezzi da assemblare in catene multimarca
come succede poi anche adesso eh...
facevano eccezione i coordinati giapponesi che erano però di basso livello qualitativo
grundig creava pezzi pensati per essere abbinati in situazioni monomarca
è chiaro che elettricamente e timbricamente potevano fare in modo che l'interfacciamento fosse perfetto
è un po' come per android e ios
per la seconda è molto più facile avere stabilità perchè non ci sono incognite in merito all'hardware dove girerà
poi è chiaro che ci sono le combinazioni giuste di componenti per una catena audio
come è chiaro che esistano applicazioni o personalizzazioni di android ben funzionanti
ma è sempre una incognita, non c'è mai certezza
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 10730
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da ftalien77 il Dom 15 Set 2019 - 20:44

Come ce lo spieghiamo scientificamente? Sarò onesto, non ho letto tutto il topic e non ho approfondito troppo la questione. Però ritengo che siamo di fronte ad una situazione simile a quella del periodo Amiga VS IBM compatibili.

Amiga dopo un primo periodo di ottime specifiche tecniche (i Grundig negli anni 70 e 80 agli inizi) ha continuato ad essere interessante perché la macchina, gli accessori e i software sapevano benissimo di parlare il medesimo dialetto. Roba nota, specificata, conosciuta, immutabile. Godimento per € (anzi per lira) estremamente elevato. Poi non si è aggiornata, non ha avuto la forza di altri grandi marchi (Commodore era un colosso al pari, anzi più che Grundig) è defunta.

Nel mondo IBM compatibile (tutto il resto dell'HIFI) si aveva un'evoluzione molto più rapida, centomila soluzioni in più, molte diverse filosofie accolte senza problemi... o meglio con molti problemi di compatibilità, accoppiamento, affidabilità... dovute al fatto che trecento produttori di schede video facevano cose che dovevano funzionare su schede madri di altri trecento produttori e via dicendo. Potevi mettere insieme un ottimo PC, ma per un bel periodo avresti comunque avuto un comparto audio e video molto inferiore ad Amiga, pur spendendo di più.

Poi sappiamo com'è andata, ma ricordiamoci che nel campo HIFI l'evoluzione tecnologica per ciò che riguarda la semplice stereofonia non è stata poi granché rilevante in termini di prestazione pura. Non è che oggi ci siano chip che sotterrano qualunque vecchio buon prodotto, come invece è nell'informatica.

Ora... se qualcuno si è preso la briga di verificare nel mondo Grundig di un ristretto periodo di tempo, nel quale è ipotizzabile che i progettisti fossero all'80% sempre quelli, quali oggetti siano perfettamente accoppiati e quali vantaggi si abbiano... può chiamarlo CCI, FBI, PICIPOCI, non mi interessa. Ha semplicemente trovato un buon accoppiamento che molto probabilmente è rilevabile anche in altri marchi, ma pochi ci hanno provato o non ne parlano con tale fede e dedizione.

Poi resta che io ai cavi sollevati da terra, ai coperchi aperti e ad altri vari esoterismi al momento non do importanza.

ftalien77
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 19.04.14
Numero di messaggi : 1261
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Due orecchie.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da ftalien77 il Dom 15 Set 2019 - 20:47

@Lello: abbiamo scritto contemporaneamente la stessa cosa Laughing

Volevo aggiungere che io non credo assolutamente che non ci sia nulla di migliore di Grundig. Sono convinto che con 2000€ troverei roba assai soddisfacente. Un giorno, se l'infoio per Grundig raggiungesse tali cifre, inizierebbe, secondo me, a divenire illogico. Oggi per una questione di goduria per € vale la pena provare questi prodotti

ftalien77
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 19.04.14
Numero di messaggi : 1261
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Due orecchie.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da lello64 il Dom 15 Set 2019 - 20:52

@ftalien77 ha scritto:
Volevo aggiungere che io non credo assolutamente che non ci sia nulla di migliore di Grundig. Sono convinto che con 2000€ troverei roba assai soddisfacente.

anche io, ma 2.000 euro non bastano se si confronta con i pezzi giusti della grundig e in buone condizioni
e parlo per mia esperienza personale e di ormai praticamente tutti i miei amici
avevamo tutti speso ben più di 2.000 euro
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 10730
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da ftalien77 il Dom 15 Set 2019 - 22:17

Ecco sul parametro economico non ho esperienza diretta, volevo solo dire che qualcosa di meglio di Grundig ci sarà certamente e non a 20.000 euro. Vorrei quindi riportare sulla terra certi atteggiamenti siderali che rendono poco credibile le teorie grundighiste: sono oggetti dall'altissimo valore godimento/prezzo, ma non sono il meglio che ci sia sul pianeta.

Ho letto alcune analisi sulle elettroniche, fatte da gente che pare sapere davvero il fatto suo (non "ascoltoni", ma gente che ne sa di circuiterie, ecc..). Viene fuori che alcuni prodotti sarebbero assai mediocri (il 1700) altri assai ben suonanti non per occulti segreti, ma per una buona scelta di componenti unita a perizia e precise scelte sul timbro che il prodotto doveva avere... insieme all'asso nella manica della sinergia con trasduttori noti.

Ieri ho messo in garage l'R1000 che faceva da "finale", mentre il FineArts era il pre. L'ho messo in garage per pulizia, ordine semplicità sperimentazione. Ho usato solo il FineArts per qualche ora.

Oggi l'R1000 è tornato in salotto. Troppo migliore il suono soprattutto nelle medie e medio basse frequenze. E il Fine Arts non è cacca, è roba di scuola Marantz che costava pure un pochino ed ha molte caratteristiche interessanti e superiori.

ftalien77
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 19.04.14
Numero di messaggi : 1261
Provincia (Città) : Bologna
Impianto : Due orecchie.

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da saltonm73 il Lun 16 Set 2019 - 16:19

Oggi e EternalArts
EternalArts è stata fondata nel 2004 dall'audiofilo Dr. Fondazione di Burkhardt Schwäbe. Fin da giovane ha avuto a che fare con il fascino della sofisticata riproduzione musicale e dei suoi strumenti, i componenti hi-fi. Poiché è sempre stato affascinato dagli elementi classici della tecnologia di riproduzione, i suoi componenti sono dominati da componenti analogici e stereofonia.

Burkhardt Schwäbe ha una lunga storia di collaborazione con l'HiFi. È stato il primo product manager di Grundig, ha progettato il passaggio dai sistemi a tre vie ai singoli componenti (ad esempio A 5000, SXV 7500) e i mini-sistemi (ad esempio MXV 100, MT 100) all'HiFi alla fine degli anni Settanta e si è costantemente concentrato sulla tecnologia box attiva. per il quale ha inventato il nome Monolith. Successivamente, è diventato il rettore Spiritus della serie Fine Arts per dimostrare la competenza di Grundig nel mercato hi-fi di fascia alta, che ha avuto un notevole successo dato un gran numero di recensioni positive. Ha quindi diretto Sennheiser a Orpheus, la migliore cuffia al mondo.

Come Dr. Schwäbe si unì a Sennheiser all'inizio degli anni novanta, sfortunatamente Grundig non continuò l'allineamento coerente dell'idea delle Fine Arts. L'espansione della linea esoteric di Fine Arts senza l'aggiunta "by Grundig" non ebbe luogo. Fu solo nel 2004 che Burkhardt Schwäbe fu in grado di continuare la filosofia delle Fine Arts sotto il suo nome con il suo marchio EternalArts e realizzò, come il primo, il sogno di un amplificatore di potenza a valvole OTL dopo Julius Futterman, di cui fu profondamente impressionato dopo un incontro poco prima della sua morte.

( ho Tradotto con Google da una pagina Online Tedesca )
http://www.audioclassica.de/index.html

Personalmente lo incontrato spesso qui in Germania,  quando vado ogni anno in varie Fiere dell' HiFi, oppure all' Analog Forum a Krefeld (AAA)
saltonm73
saltonm73
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 20.07.12
Numero di messaggi : 86
Località : Wuppertal
Provincia (Città) : NRW - Germania
Impianto : Pre: Vincent LS1 MK2. Amplifier: Pioneer M73, Grundig V2, Rotel, Luxman L190, Tube Amp : Bewitch 6550 version 2016. DIY: Salton Symasym Mono Amp. Diffusori DIY : Sapol OpenBaffle - Subwoofer M-Dipol/Closed Version Salton, Attivo Reckhorn A406 + A409. diversi altri Diffusori DIY : DUO-TBOA. Giradischi Dual (CS1239 - 1246 - 1256)Thorens TD280mkII. Lettori CD : Vincent CD S2 - Mission DAD-DAC MK2 - Philips-Kenwood-Yamaha. Cavi : KIMBER-KABLE PBJ - Straight Wire - Sommer Cable- SUN Leiste.



Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Cancius il Lun 16 Set 2019 - 18:27

@lello64 ha scritto:
@Cancius ha scritto:

Tornando al discorso del 3d tecnicamente e scientificamente parlando come ve lo spiegate?


io delle idee me le sono fatte ma preferisco tenermele per me
e consiglio anche agli altri di fare lo stesso
primo perché non c'è l'interlocutore che può rispondere
secondariamente perché è un attimo trovarsi citati in giudizio perché in ambito hifi si esprimono i propri pensieri su un marchio o su una persona
per cui mi astengo
riguardo a grundig e ai suoi prodotti degli anni d'oro invece posso dire la mia liberamente
e nel pensiero di andrea espresso dieci anni fa che ho quotato mi ritrovo appieno
è la sinergia che porta a questi risultati
erano anni in cui tutti i produttori creavano pezzi da assemblare in catene multimarca
come succede poi anche adesso eh...
facevano eccezione i coordinati giapponesi che erano però di basso livello qualitativo
grundig creava pezzi pensati per essere abbinati in situazioni monomarca
è chiaro che elettricamente e timbricamente potevano fare in modo che l'interfacciamento fosse perfetto
è un po' come per android e ios
per la seconda è molto più facile avere stabilità perchè non ci sono incognite in merito all'hardware dove girerà
poi è chiaro che ci sono le combinazioni giuste di componenti per una catena audio
come è chiaro che esistano applicazioni o personalizzazioni di android ben funzionanti
ma è sempre una incognita, non c'è mai certezza

Lello secondo me dovresti esprimere le tue idee, sono opinioni, nessuno è depositario della verità assoluta, che tra l'altro è sempre relativa.
Però l'argomento, se affrontato con spirito costruttivo ed in serenità è estremamente interessante e motivo di crescita e confronto intellettuale.

Vorrei fare un accostamento: il piacere di ascoltare la musica è un po' come l'arte culinaria. Ci sono citi che possono essere oggettivamente buoni o cattivi, ma una volta che si entra nella sfera dei cibi buoni, non esiste il piatto perfetto che mette d'accordo tutti, perché i gusti e le sfumature sono inevitabilmente soggettive e legate al proprio gusto.
Quindi, così come in cucina esagerare con il sale o con un condimento, rovina il piatto, ugualmente nella riproduzione musicale, a meno di errori grossolani, una volta inquadrati i prodotti (piatti) buoni, poi ciascuno deve essere libero di esprimere le proprie idee ed il proprio gusto.
Altrimenti tutto si riduce ai semplici ingredienti, ma sappiamo bene che non basta quello.
Cancius
Cancius
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.01.17
Numero di messaggi : 80
Provincia (Città) : Matera
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Pinve il Lun 16 Set 2019 - 18:31

@lello64 ha scritto:
@Cancius ha scritto:

Tornando al discorso del 3d tecnicamente e scientificamente parlando come ve lo spiegate?

erano anni in cui tutti i produttori creavano pezzi da assemblare in catene multimarca
come succede poi anche adesso eh...
facevano eccezione i coordinati giapponesi che erano però di basso livello qualitativo
grundig creava pezzi pensati per essere abbinati in situazioni monomarca
è chiaro che elettricamente e timbricamente potevano fare in modo che l'interfacciamento fosse perfetto
è un po' come per android e ios....


Bello l'accostamento culinario, sono d'accordo.

Penso (pur non avendoli però sentiti) che comunque probabilmente non tutto di Grundig sia fantastico o debba piacere a priori - come per altri marchi - ma che poi ci sia anche una discreta suggestione da FORUM che cosparge di mito tutto ingigantendo e creando aspettative.
Chiaro che poi il prezzo rende appetibile ... e motiva

In audio l'approccio multibrand era più specificatamente un approccio giapponese; sinergie di marca ci sono sempre state anche in passato (non solo grundig) e ben suonanti (solo alcuni che conosco: NAIM, QUAD, Mission Cyrus, LINN, SAE,....).

Pinve
Pinve
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 06.02.09
Numero di messaggi : 1192
Località : Italia
Occupazione/Hobby : Musica, fotografia, orologi
Provincia (Città) : Milano
Impianto :
Impianti:


Impianto principale
-----------------------
Apple IMAC (sorgente liquida per tutti)
ROTEL CD 930AX (sorgente CD RCA)
Thorens TD 125 MKI + Sme 3009 S2 + Empire 2000z
Pro-Ject DEBUT Carbon DC + NagaoKa Mp110 (sorgente analogica)
DAC Beresford Cayman mk II GNU
Schitt MANI - Pre-Phono
Schiit FREYA - Preamplificatore passivo, buffer, valvolare
Schiit VIDAR - Finale di potenza 100W/8
Casse Sonus Faber Concertino Home

Impianto secondario
-----------------------
Pioneer DVR 540H videorecorder
DAC SMSL M7
SONY Blueray BDP-S490 (sorgente CD/SACD)
2 finali mono Bantam monoblock classe D
2 Alimentatori Alpha (customizzati)
Casse Celestion Ditton 15XR

Parcheggio:
---------------------------
DAC MFvdac + M2tech, Amplificatore Yamaha A-460
Ampli integrato Mission Cyrus 3, Tuner Technics St-z450
Tapedeck Technics RS-AZ6,
Amplificatore Trends Audio T10.1



Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Cancius il Lun 16 Set 2019 - 18:32

@saltonm73 ha scritto:Oggi e EternalArts
EternalArts è stata fondata nel 2004 dall'audiofilo Dr. Fondazione di Burkhardt Schwäbe. Fin da giovane ha avuto a che fare con il fascino della sofisticata riproduzione musicale e dei suoi strumenti, i componenti hi-fi. Poiché è sempre stato affascinato dagli elementi classici della tecnologia di riproduzione, i suoi componenti sono dominati da componenti analogici e stereofonia.

Burkhardt Schwäbe ha una lunga storia di collaborazione con l'HiFi. È stato il primo product manager di Grundig, ha progettato il passaggio dai sistemi a tre vie ai singoli componenti (ad esempio A 5000, SXV 7500) e i mini-sistemi (ad esempio MXV 100, MT 100) all'HiFi alla fine degli anni Settanta e si è costantemente concentrato sulla tecnologia box attiva. per il quale ha inventato il nome Monolith. Successivamente, è diventato il rettore Spiritus della serie Fine Arts per dimostrare la competenza di Grundig nel mercato hi-fi di fascia alta, che ha avuto un notevole successo dato un gran numero di recensioni positive. Ha quindi diretto Sennheiser a Orpheus, la migliore cuffia al mondo.

Come Dr. Schwäbe si unì a Sennheiser all'inizio degli anni novanta, sfortunatamente Grundig non continuò l'allineamento coerente dell'idea delle Fine Arts. L'espansione della linea esoteric di Fine Arts senza l'aggiunta "by Grundig" non ebbe luogo. Fu solo nel 2004 che Burkhardt Schwäbe fu in grado di continuare la filosofia delle Fine Arts sotto il suo nome con il suo marchio EternalArts e realizzò, come il primo, il sogno di un amplificatore di potenza a valvole OTL dopo Julius Futterman, di cui fu profondamente impressionato dopo un incontro poco prima della sua morte.

( ho Tradotto con Google da una pagina Online Tedesca )
http://www.audioclassica.de/index.html

Personalmente lo incontrato spesso qui in Germania,  quando vado ogni anno in varie Fiere dell' HiFi, oppure all' Analog Forum a Krefeld (AAA)

Oddio il paragone Grundig Eternal Arts mi lascia spiazzato. Eternal Arts è un ordine di grandezza più costoso di Grundig!
Cancius
Cancius
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.01.17
Numero di messaggi : 80
Provincia (Città) : Matera
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI - Pagina 7 Empty Re: Grundig, Massimo Ambrosini ed implementazione CCI

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 7 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum