T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818611 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Condividi

descriptionPoi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Buonasera a tutti amici.
Questa volta scrivo per condividere soltanto, il raggiungimento di un mio risultato personale   Clap

Nell' ultimo periodo, circa due anni fa mi sono dedicato al mondo dell autocostruzione ed inizia con le Fostex Fe103n, le zigmahornet (ed a breve le Fe168ez)

Il mio impianto, Ampli : Pioneer A701-R, dac : Xiang Sheng 01A, lettore cd : Philips CD618, diffusori : Zigmahornet e Altec Lansing Challenger 20...
I CAVI, dimenticavo : Rosso/Nero da 1,5mm di potenza. Di segnale dei normali ed economici G&BL...ma sentivo che potevo avere qualcosa in più.

Del mio impianto ne sono stato sempre soddisfatto, sopratutto quando sentii per la prima volta le zigmahornet, da me costruite, però mancava qualcosa...
Le Fostex si sà, sopratutto quelle di dimensioni ridotte, come le mie, 10cm di speaker, non hanno i bassi strepitosi e difatti, ho sempre "caricato" i bassi leggermente
con i controlli di tono, quando era necessario...quasi sempre.

Da circa due settimane mi sono cimentato, nella costruzioni di cavi di potenza. Il progetto famoso TNT Triple T, anche se ho utilizzato solo 3 cavi CAT5, che poi ne ho anche aperto un post. Realizzati i cavi di potenza, mi sono costruito anche i cavi di segnale i Shoestrings di TNT, passo passo, approdando a l unica modifica che l anima centrale, anzichè essere il nucleo del cavo d antenna, come TNT riporta, ho utilizzato la guaina stessa del CAT5. Il resto passo passo, connettori di metallo da 1€. Successivamente ai cavi di segnale sono passato ad un coassiale, realizzato con un semplice cavo di antenna a 75ohm. Ci tengo a precisare che il saldatore è stata la prima volta che l ho preso in mano, preso in un negozio di cinesi per 4.90€ e stagno che avevo da qualche anno a casa.

I risultati?

Il mio impianto è diventato un' altro.

Cose nuove che ho realizzato :
cavi di potenza.
cavi di segnale.
cavo coassiale.

La musica è diventata più presente scenicamente. Che le fostex, le fe103n abbiano gli alti e i medi leggermente più spinti ormai ci avevo fatto l' abitudine ma in contrapposizione a questo i bassi sono "usciti" improvvisamente dal nulla, come se il controllo di tono fosse aumentato come al mio solito. In questo momento sto ascoltando la musica ad ore 8, ed ho acceso il direct al Pionner, cosa che prima evitavo. Un' altro beneficio che ho riscontrato è che il volume magicamente sia aumentato. Nel senso che più di ore 10 non posso andare. E' vero anche che la stanza di ascolto non sia immensa.
Sto ascoltando cd dal tardo pomeriggio di oggi, che saltavo sempre nel raccoglitore, perchè sapevo come suonavano.

Io ringrazio l' intero forum per avermi fatto acquisire nel tempo, tante informazioni utili.
Delle volte scrivere che siè fatto un passo avanti nel proprio impianto, non fa male ed io ci tenevo a raccontare tutto questo.

Salvatore

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
I cavi non hanno fatto il miracolo, cioè aggiungere quello che mancava, erano quelli vecchi che si mangiavano tutto.
Il cavo rosso/nero sappiamo bene tutti che non vale niente e riguardo alla "mitica "G&BL" (che fa il verso a JBL),
se facessero pane e pasta morirei di fame...presi molti anni fa delle banane per le casse ma erano fatte malissimo,
una vite entrò dentro la banana perchè la strinsi troppo e non la potei più uscire, non seppero nemmeno prendere
bene le misure....
Buona Musica!!

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Mi fa piacere, probabilmente l'adattamento di impedenza ora è giusto per i parametri del tuo impianto. Ok Ok

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@franzfranz ha scritto:
I cavi non hanno fatto il miracolo, cioè aggiungere quello che mancava, erano quelli vecchi che si mangiavano tutto.
Il cavo rosso/nero sappiamo bene tutti che non vale niente e riguardo alla "mitica "G&BL" (che fa il verso a JBL),
se facessero pane e pasta morirei di fame...presi molti anni fa delle banane per le casse ma erano fatte malissimo,
una vite entrò dentro la banana perchè la strinsi troppo e non la potei più uscire, non seppero nemmeno prendere
bene le misure....
Buona Musica!!


Io ho dei cavi di segnale economici di quel marchio e da oltre 30 anni dei bellissimi connettori a spillo,non facciamo di tutta l'erba un fascio, ho dei connettori Nakamichi di fattura molto più modesta.

description Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Ciao ragazzi, racconto solo la mia esperienza con i cavi.
Due anni fa ho sostituito i cavi di potenza con dei G&BL basso costo.
E' cambiato tutto, ma in peggio. Però ho capito che i cavi sono importantissimi se l'impianto è sensibile (rivelatore?) come nel mio caso.
Da allora avrò provato una ventina di cavi sia di segnale che di potenza. Ne comperavo solo 2 metri in un noto sito che vende al metro, e poi li provavo avvicinando i diffusori all'amply. Così la spesa è rimasta contenuta. Per quelli di segnale ho usato connettori a vite senza saldatura, in modo da poterli facilmente riciclare su un altro cavo. La lunghezza dei cavi di potenza non influisce sul carattere del cavo di potenza, eccezione invece per quelli di segnale che davvero devono essere il più corto possibile (questa è la mia esperienza). Tra pre e finale il mio cavo di segnale è lungo 20cm. Costruito lungo 1 metro, era come sentire un lenzuolo davanti ai diffusori.
Dopo questa esperienza e ascoltati risultati entusiasmanti, consiglio veramente di perdere un po' di tempo per scegliere i cavi che non limitino le potenzialità delle nostre elettroniche.
Io volevo cambiare amply, poi volevo cambiare i diffusori. Oggi (dopo due anni di prove e confronti anche divertenti) non ho più intenzione di cambiare nulla. Tanto per portarvi a conoscenza della mia esperienza uso un biwiring con cavi diversi, e precisamente: sommercable quadra blu per gli alti, Acoustic Revive SPC-Reference II TripleC nei bassi, Audioquest Mkenzie fra pre e amply, e fra cd e pre.
Connettori: ho sempre pensato che il miglior connettore sia quello che non esiste, cioè connettere il filo spellato direttamente ai diffusori. Le prove mi hanno dato torto. Nel mio caso il suono è peggiorato. Il migliore risultato l'ho avuto con le bananine economiche Nakamichi (un falso di sicuro). Questo solo per riaffermare una grande verità. Nell'audio la teoria conta poco, quello che conta è: COME SUONA?

Un caro saluto

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Non hai idea di che vespaio hai mosso...

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
Non hai idea di che vespaio hai mosso...


OkOkOk

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
Non hai idea di che vespaio hai mosso...


Più che vespe direi calabroni.... Hehe Hehe

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Oops, sono nuovo qui, non volevo creare scompiglio.... Embarassed
Il mio post voleva soltanto sottolineare l'importanza delle connessioni, ed il fatto che da cavoscettico sono divenuto cavofilo Shocked
Lavoro come tecnico elettronico, non sono proprio uno sprovveduto.
Ho portato la mia esperienza senza voler contraddire quella di altri, che rispetto..

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@Fabio Menozzi ha scritto:
Oops, sono nuovo qui, non volevo creare scompiglio.... Embarassed
Il mio post voleva soltanto sottolineare l'importanza delle connessioni, ed il fatto che da cavoscettico sono divenuto cavofilo Shocked
Lavoro come tecnico elettronico, non sono proprio uno sprovveduto.
Ho portato la mia esperienza senza voler contraddire quella di altri, che rispetto..


Sei veramente coraggioso.
Indomito e sprezzante del pericolo mortale.

Forte più di una roccia col petto esposto alle lance trucide.

Disposto a pugnare finché l'ultima goccia di sangue ti scorrerà nelle vene.

Onore al merito! Laughing Laughing Laughing

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
dai! dai !!! Evil or Very Mad
sangue ! sangue!

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@scontin ha scritto:
@Fabio Menozzi ha scritto:
Oops, sono nuovo qui, non volevo creare scompiglio.... Embarassed
Il mio post voleva soltanto sottolineare l'importanza delle connessioni, ed il fatto che da cavoscettico sono divenuto cavofilo Shocked
Lavoro come tecnico elettronico, non sono proprio uno sprovveduto.
Ho portato la mia esperienza senza voler contraddire quella di altri, che rispetto..


Sei veramente coraggioso.
Indomito e sprezzante del pericolo mortale.

Forte più di una roccia col petto esposto alle lance trucide.

Disposto a pugnare finché l'ultima goccia di sangue ti scorrerà  nelle vene.

Onore al merito! Laughing Laughing Laughing



arrivo non ti preoccupare... adesso non c'ho tempo.... domani è il giorno 25 e io le cose le risolvo davvero.... non sono di quei pavidi che si mettono a scancellettare gli script... pensando di essere al riparo senza cookie... quando poi non hanno uno straccio di privacy policy esposta....

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Sei veramente coraggioso.
Indomito e sprezzante del pericolo mortale.

Forte più di una roccia col petto esposto alle lance trucide.

Disposto a pugnare finché l'ultima goccia di sangue ti scorrerà  nelle vene.

Onore al merito! Laughing Laughing Laughing [/quote]

Ti ringrazio d'aver con questa colta citazione classicheggiante un poco sdrammatizzato la situazione un pochino imbarazzante del mio primo post su un forum. C'è gente, e io sono tra quelli, che lavora coi cavi d'alta tensione senza alcuna protezione, ma non è per supponenza; è soltanto perchè è convinta che tutti fanno così Laughing

ciao

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Riduci l'avatar, copre una parte di testo,da un pò di tempo è una cosa abituale.
Preparati ad una lotta cani vs gatti. Laughing

description Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
Riduci l'avatar, copre una parte di testo,da un pò di tempo è una cosa abituale.
Preparati ad una lotta cani vs gatti.  Laughing



Grazie, Avatar ridotto, sul mio monitor era tutto ok però, strano...

E comunque a casa mia cani e gatti (pur faticosamente sopportandosi)
convivono pacificamente Laughing

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Sicuramente i cavi alterano il suono, ma le differenze sono molto piccole, non credete che una volta cambiati i cavi,il vostro impianto suoni come un'impianto da 30000 euro, i cavi fanno semplicemente un'adattamento di impedenza tra il vostro ampli e i diffusori.

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@Fabio Menozzi ha scritto:
@giucam61 ha scritto:
Riduci l'avatar, copre una parte di testo,da un pò di tempo è una cosa abituale.
Preparati ad una lotta cani vs gatti.  Laughing



Grazie, Avatar ridotto, sul mio monitor era tutto ok però, strano...

E comunque a casa mia cani e gatti (pur faticosamente sopportandosi)
convivono pacificamente Laughing


Anche a casa mia convivevano abbastanza pacificamente, però ha sempre comandato il gatto. Wink
...ed è quello che vorrebbe fare anche qui... Laughing

description Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Cerchiamo insieme la verità sui cavi. Very Happy

INSIEME! Idea

Ditemi su cosa non siete dacordo. Mad


@franzfranz ha scritto:
I cavi non hanno fatto il miracolo, cioè aggiungere quello che mancava, erano quelli vecchi che si mangiavano tutto.

Ecco una affermazione sostanziale.
Il cavofilo nasce dalla scoperta di una sonorità migliorata causata dal passaggio da una cavo non adatto alla sinergia che intercorre tra il proprio amply e diffusore, ad un'altro più adatto.
Ma invece di comprendere bene questo meccanismo, tende all'esasperazione del proprio successo, attribuendo al cavo poteri miracolosi.

Ed infatti...

Albert^ONE: non credete che una volta cambiati i cavi,il vostro impianto suoni come un'impianto da 30.000 euro, i cavi fanno semplicemente un'adattamento di impedenza tra il vostro ampli e i diffusori.

Ecco un'altra verità.
Il cavo non migliorerà MAI il suono. Potrà (se va bene) solo far passare bene quello che c'è. Se mette qualcosa di suo, è distorsione!

Il cavoscettico è colui che minimizza l'importanza dei cavi ragionando solo in termini di corrente.

In realtà le variabili in gioco sono molteplici.

Tutti i cavi apportano modifiche al segnale; pertanto il cavo cosidetto neutro, non esiste.
Il cavo migliore è quello che lascia maggiormente inalterate le informazioni sonore sottoforma di frequenza che escono dal proprio amplificatore, considerando il carico dei propri diffusori..
Sarebbe inopportuno allora scegliere il cavo per ottenere un'equalizzazione del suono, ma in realtà questo è il criterio di scelta più diffuso, essendo più difficile cambiare le elettroniche o modificare il posizionamento dei diffusori in ambiente, per non parlare dell'ambiente stesso.
Il cavo migliore dipende sopratutto dal proprio impianto, dovendo ottimizzare i valori in corrente (induttanza capacitativa e resistiva) propri.

Consci di tutto ciò, ne approfittano i produttori che spesso caratterizzano i loro prodotti per decantarne le potenzialità (kimber, favoloso negli alti, wireword, favoloso nei bassi, Cardas suono caldo e così via).

Vi sono accoppiate amply diffusori che sono meno influenzate dalla tipologia dei cavi. Altre (come il mio caso, per esempio) che lo sono molto.
Ma tutto ciò è indipendente dalla qualità delle elettroniche. L'impianto rivelatore, cioè molto sensibile al cavo utilizzato, NON significa che è di qualità superiore ad un altro che lo è meno.
Sono più propenso a pensare il contrario!

Il cavo migliore è un cavo che coniuga mirabilmente la trasparenza con la dinamica.

Il carattere di un cavo risiede nel modo d'attenuazione di certe frequenze.

Cavi di scarsa qualità sono quelli che oltre ad attenuare di parecchio certe frequenze, ne esaltano altre (ingigantimento) e naturalmente, producendo enfasi, distorsione.

Per quando riguarda la mia esperienza di prova in 2 anni d'una 40ina di cavi di basso e medio livello (il più costoso è stato un Qed Silvespiral top di gamma), la cosa che mi ha più stupito è stata a un certo punto la comparsa di una dimensione inaspettata e inascoltata. La profondità.
La maggior parte dei cavi che avevo provato non aveva fatto passare queste informazioni che pur escono dal mio Donizetti, semplicemente perchè ora le sento.

Io mi sono fermato qua. Ho speso all'incirca 400 euro per tutte queste prove, e non me ne pento, anzi, un sogno?

Se tutti i produttori concedessero i loro cavi gratuitamente per prova, io me li proverei tutti quanti, e trovato davvero il migliore, probabilmente arriverei a spendere una cifra folle.

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Ho letto con piacere questa discussione perchè un po mi ci sono riconosciuto. Quindi a difesa delle differenze fra i cavi e alle prove che faciamo per abbinarli al meglio è una delle soddisfazioni che mi hanno permesso di capire le sfumature che la riproduzione musicale ci offre.
Certo non è come cambiare un elettronica ma migliorare gli abbinamenti e ricavarne dei miglioramenti è sempre una bella soddisfazione e fa parte del nostro hobby. Posso solo che non ho 40 coppie di cavi ma un decina di segnale e 4 o 5 coppie di potenza li ho anche io e la differenza fra loro non è minima. Spesso se cambio qualche cosa riprova ancora i cavi vecchi e non è detto che escano delle sorprese Smile

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@Fabio Menozzi ha scritto:
Per quando riguarda la mia esperienza di prova in 2 anni d'una 40ina di cavi di basso e medio livello (il più costoso è stato un Qed Silvespiral top di gamma), la cosa che mi ha più stupito è stata a un certo punto la comparsa di una dimensione inaspettata e inascoltata. La profondità.
La maggior parte dei cavi che avevo provato non aveva fatto passare queste informazioni che pur escono dal mio Donizetti, semplicemente perchè ora le sento.

Io mi sono fermato qua. Ho speso all'incirca 400 euro per tutte queste prove, e non me ne pento, anzi, un sogno?

Complimenti, Fabio! Very impressed, come dicono oltre Manica... 40 coppie di cavi non sono uno scherzo. Hai voglia di spiegarci come ci sei riuscito? Davvero, senza alcuna polemica. Soltanto curiosità. Chi mi conosce sa che non sono un cavoscettico. Diciamo che mi ritengo un cavofilo piuttosto accorto... e 400 euro mi paiono una cifra molto contenuta rispetto alla girandola di test che affermi di aver fatto. Probabilmente stiamo parlando solo di usato e magari tu sei anche un eccellente venditore in grado di non rimetterci mai... Te lo chiedo perchè non ti nascondo che mi incuriosirebbe molto poter replicare una simile esperienza! Wink

description Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@silver surfer ha scritto:
... e 400 euro mi paiono una cifra molto contenuta rispetto alla girandola di test che affermi di aver fatto. Probabilmente stiamo parlando solo di usato e magari tu sei anche un eccellente venditore in grado di non rimetterci mai... Te lo chiedo perchè non ti nascondo che mi incuriosirebbe molto poter replicare una simile esperienza! Wink


Ciao, devi non aver letto il mio post iniziale dove spiegavo che i cavi sono stati acquistati solo al metro spesso in end rool e solo 2 metri, in modo da provarne il carattere (avvicinando i diffusori in modo da utilizzare 1 metro per coppia). Aggiungo che altri cavi gli ho acquistati da un sito che vende eccedenze a norme militari. Cavi di qualità straordinaria, rodiati con isolanti al teflon/Kapton, a 2,50 euro al metro. Questi cavi non sono stati costruiti specificatamente per l'audio ma per uso areonautica areospaziale.
Risultati nettamente sopra la media dei cavi audio.
Ma questo deve rimanere un segreto Shocked

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@gubos ha scritto:
Ho letto con piacere questa discussione perchè un po mi ci sono riconosciuto. Quindi a difesa delle differenze fra i cavi e alle prove che faciamo per abbinarli al meglio è una delle soddisfazioni che mi hanno permesso di capire le sfumature che la riproduzione musicale ci offre.
Certo non è come cambiare un elettronica ma migliorare gli abbinamenti e ricavarne dei miglioramenti è sempre una bella soddisfazione e fa parte del nostro hobby. Posso solo che non ho 40 coppie di cavi ma un decina di segnale e 4 o 5 coppie di potenza li ho anche io e la differenza fra loro non è minima. Spesso se cambio qualche cosa riprova ancora i cavi vecchi e non è detto che escano delle sorprese Smile



Quoto pienamente tutto, sopratutto la tua ultima frase Hola

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
@Fabio Menozzi ha scritto:
@silver surfer ha scritto:
... e 400 euro mi paiono una cifra molto contenuta rispetto alla girandola di test che affermi di aver fatto. Probabilmente stiamo parlando solo di usato e magari tu sei anche un eccellente venditore in grado di non rimetterci mai... Te lo chiedo perchè non ti nascondo che mi incuriosirebbe molto poter replicare una simile esperienza! Wink


Ciao, devi non aver letto il mio post iniziale dove spiegavo che i cavi sono stati acquistati solo al metro spesso in end rool e solo 2 metri, in modo da provarne il carattere (avvicinando i diffusori in modo da utilizzare 1 metro per coppia). Aggiungo che altri cavi gli ho acquistati da un sito che vende eccedenze a norme militari. Cavi di qualità straordinaria, rodiati con isolanti al teflon/Kapton, a 2,50 euro al metro. Questi cavi non sono stati costruiti specificatamente per l'audio ma per uso areonautica areospaziale.
Risultati nettamente sopra la media dei cavi audio.
Ma questo deve rimanere un segreto Shocked

In realtà all'inizio tu parlavi di 20 coppie di cavi diy. Di conseguenza immaginavo che ce ne fossero altrettante acquistate già terminate dal produttore... chiarita la questione, mi farebbe molto piacere sapere
- cosa ti ha indotto a fare la scelta finale del doppio cavo di potenza;
- quale caratteristica degli Audioquest Mac Kenzie te li ha fatti preferire al resto del lotto;
- a tua sensazione, tra le coppie definitive quale ha influito di più sulla definizione della tridimensionalità del suono cui facevi riferimento;
- se per caso hai condotto analoghe esperienze anche su cavi di alimentazione;
- se sì, con quale risultati.

Oh, tutto questo solo se riusciamo a non infrangere alcun segreto militare, di stato, di Fatima o di altro genere... Laughing

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Beh. Bah. Buh.
Segreto i cavi di surplus militare? Qui sul forum credo se ne sia parlato la prima volta dieci anni fa :-) .

Riguardo alla maggiore profondità, non è che il cavo alla fine eletto era magari 1 metro e mezzo ed haiallontanato le casse?

Scusate ma non ce la faccio a restare serio, coi cavi che attenuano le frequenze e addirittura distorcono.

Se distorcono, la distorsione dei cavi se percepibile sarà anche misurabile, o no?

Il focus quanto pesa?

Non è colpa mia, è Michael Mantler, questo LP mi manda fuori dai binari.

Inviato con Topic'it

descriptionRe: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum