T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Problema fastidioso, cambio gira o sono sfortunato con i dischi?
Oggi alle 23:22 Da valterneri

» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 23:09 Da uncletoma

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 22:48 Da nerone

» NuforceDDa 120
Oggi alle 22:38 Da nelson1

» Cavi potenza per monitor audio
Oggi alle 22:30 Da GP9

» Musical fidelity b200
Oggi alle 22:16 Da Lorenzo90

» mi manca solo il giradischi :(
Oggi alle 19:08 Da fabio.n

» impianto low budget
Oggi alle 18:12 Da Masterix

» Consiglio Produttore Cavi
Oggi alle 17:35 Da pallapippo

» ALIENTEK D8 [parte 2]
Oggi alle 15:38 Da Umby66

» TA2024 molto economico
Oggi alle 15:24 Da focal12

» Grundig R1000 e cuffie Sennheiser 598 aperte
Oggi alle 12:47 Da ftalien77

» normalizzare il volume
Oggi alle 10:56 Da ftalien77

» 24/11 Segnalazioni Black Friday
Oggi alle 1:29 Da Sestante

» Disaccoppiare diffusori da ripiano libreria
Ieri alle 17:09 Da potowatax

» Ampli+DAC+bluetooth: Sabaj A2
Ieri alle 14:44 Da Jei

» Domani è Black Friday.....
Ieri alle 14:03 Da uncletoma

» DIPOLO, perdete ogni speranza o voi che le ascoltate!
Ieri alle 13:34 Da natale55

» Diffusori per ambiente Cambridge Azur 651
Ieri alle 13:26 Da bluemarine.it

» Dac
Ieri alle 12:22 Da giucam61

» Vendo ampli Onkyo A 933 black
Ieri alle 11:01 Da silver surfer

» DAC ES9038PRO Aliexpress
Sab 18 Nov 2017 - 20:46 Da jogas

» Basi in marmo x diffusori
Sab 18 Nov 2017 - 18:02 Da wolfman

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Sab 18 Nov 2017 - 17:54 Da gigetto

» da diffusori a cuffie
Sab 18 Nov 2017 - 15:00 Da timido

» CAIMAN SEG
Sab 18 Nov 2017 - 12:48 Da gubos

» AIUTO nella scelta nuovo giradischi
Sab 18 Nov 2017 - 10:58 Da Mark F.

» tentazioni.. Yamah r-n602
Sab 18 Nov 2017 - 10:52 Da nelson1

» Vinile vs CD vs mp3,pareri?
Ven 17 Nov 2017 - 20:57 Da giucam61

» Consiglio subwoofer attivo
Ven 17 Nov 2017 - 20:36 Da donluca

Statistiche
Abbiamo 11160 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Andreas B.

I nostri membri hanno inviato un totale di 800104 messaggi in 51871 argomenti
I postatori più attivi della settimana
ftalien77
 
filippoaceto
 
Masterix
 
ivanobertoli
 
giucam61
 
lello64
 
dieggs
 
bluemarine.it
 
GP9
 
nerone
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15533)
 
Silver Black (15495)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
fritznet (9281)
 
wasky (9229)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 60 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 59 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Olegol

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


La controversa questione della sensibilità

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La controversa questione della sensibilità

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Lug 2009 - 12:40

Cari amici, innanzitutto è necessario partire da una piccola (e fondamentale) premessa: il limite massimo della pressione acustica all'interno di un normale locale di abitazione è fissato a 78 dB. Ovviamente sono contemplati pianissimi e fortissimi, che si discostano (anche di molto nei buoni sistemi e con buone registrazioni) da tale valore, il quale però rappresenta il livello d'intensità sonora media da non superare. Questo per legge ma anche per la tutela del nostro stesso udito, il quale, se esposto per periodi continuativi a rumori/suoni superiori agli 80 dB, rischia potenziali danni e già a 75 avverte fastidio.
Conclusa la premessa veniamo al punto: nei diffusori odierni c'è spesso una notevole discrepanza tra la sensibilità dichiarata e quella misurata, ragion per cui è molto difficile scegliere un modello piuttosto che l'altro sulla base dei dati tecnici pubblicati dal produttore, i quali sono sovente frutto di mirate strategie di marketing.
Non ci credete? Bene, continuate a leggere: ora ci metto qualche dato.
Alcuni si sono stupiti di quanto potesse suonare forte un T-Amp o una Fenice 20 abbinati ad una coppia di Sonus Faber, di Audes o di vecchi box Grundig, anche rispetto ad altri moderni bass-relfex con sensibilità dichiarata maggiore. Ebbene, qualche mese fa una rivista (da me segnalata a suo tempo) ha testato diversi modelli di minidiffusori, rilevando sensibilità W/m che variavano tra gli 83,4 dB delle piccole B&W e gli 88,5 di Klipsch (a fronte dei 92 dichiarati). In particolare un modello (Indiana Line Tesi 204), noto per costituire uno dei migliori abbinamenti ai piccoli classe T, è risultato avere (nonostante i 90 dB dichiarati) una sensibilità di 84,5 dB. Diverso il discorso per Sonus Faber Toy: 86 dB, esattamente come sulla carta. D'altro canto lo stesso Lucio Cadeddu, a proposito delle Concertino, scrisse a suo tempo che i 30 watt erano più un limite massimo che minimo e, data la buona sensibilità, una maggior potenza andrebbe sprecata o potrebbe persino risultare dannosa, mentre sarebbe opportuno l'abbinamento ad un integratino di qualità. E guarda caso lui usò un Glactron, appunto da 30 watt: http://www.tnt-audio.com/casse/concerto.html.
Pertanto nessuno stupore se i piccoli classe T suonano forte con le Indiana Line HC (effettivamente attorno ai 90 dB di sensibilità), bene e con pressioni acustiche credibili con Tesi e Arbour (84-87 dB), ma altrettanto agevolmente (e magari anche con risultati ancor migliori) con Audes, Sonus Faber e le vecchie Grundig (questione controversa ma che intendo trattare quanto prima aprendo una discussione dedicata).
Concludo dicendovi che la stessa S3 fa ascoltare le proprie amplificazioni con diffusori da 86 dB, da loro realizzati con componenti Morel (gli stessi impiegati da Dynaudio), di cui sono distributori.
Non lasciamo che la voce sensibilità sia trattata come sino a non molto tempo fa lo era la voce potenza, dove chi non dichiarava almeno 80 watt non vendeva e poco importava se poi un onesto integratino in corrente continua da 25 faceva uscire i coni dai cestelli...
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  thema2000ie il Sab 18 Lug 2009 - 12:49

Davvero molto molto interessante! Ti meriti una pecetta verde! Devo dire che il mio Musical Fidelity A1 (20 Wpc) nonostante la potenza abbastanza bassa suona anche molto forte (in quasi 30 mq) con le mie Sony (89 dB/W/m dichiarati). Sono curioso di conoscere la vera sensibilità delle nuove Indiana Line Musa 505... Dribbling
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Lug 2009 - 14:06

Grazie! Tieni presente che 20 watt (veri e di qualità) non sono affatto pochi: gli stessi vecchi Grundig, in grado di reggere il confronto con la moderna ed eccellente Fenice 20, erogavano circa 20 watt rms su 8 ohm e non più di 30 su 4. Stessa cosa dicasi per il Nad 310, altro ottimo integratino capace di pilotare praticamente di tutto.
Per quanto riguarda le casse, fossi in te terrei le Sony, sempre che tu ne sia pienamente soddisfatto.
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  thema2000ie il Sab 18 Lug 2009 - 14:11

@Andrea Gianelli ha scritto:
Grazie! Tieni presente che 20 watt (veri e di qualità) non sono affatto pochi: gli stessi vecchi Grundig, in grado di reggere il confronto con la moderna ed eccellente Fenice 20, erogavano circa 20 watt rms su 8 ohm e non più di 30 su 4. Stessa cosa dicasi per il Nad 310, altro ottimo integratino capace di pilotare praticamente di tutto.
Per quanto riguarda le casse, fossi in te terrei le Sony, sempre che tu ne sia pienamente soddisfatto.
Ma perché pensi che siano superiori alle Musa? Mmm
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Lug 2009 - 14:33

@thema2000ie ha scritto:
@Andrea Gianelli ha scritto:
Grazie! Tieni presente che 20 watt (veri e di qualità) non sono affatto pochi: gli stessi vecchi Grundig, in grado di reggere il confronto con la moderna ed eccellente Fenice 20, erogavano circa 20 watt rms su 8 ohm e non più di 30 su 4. Stessa cosa dicasi per il Nad 310, altro ottimo integratino capace di pilotare praticamente di tutto.
Per quanto riguarda le casse, fossi in te terrei le Sony, sempre che tu ne sia pienamente soddisfatto.
Ma perché pensi che siano superiori alle Musa? Mmm
Hello Non ho detto questo, ma è sempre un rischio sostituire delle casse in buone condizioni e che suonano bene nel proprio ambiente... mi sono limitato a darti lo stesso suggerimento che darei a me stesso, tutto qui! Wink
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  thema2000ie il Sab 18 Lug 2009 - 14:36

Ah, ecco, mi sembrava strano! Very Happy
OK come al solito grazie per la tua pazienza e gentilezza! Ok
avatar
thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5002
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  Andrea Gianelli il Sab 18 Lug 2009 - 22:03

@thema2000ie ha scritto:Ah, ecco, mi sembrava strano! Very Happy
OK come al solito grazie per la tua pazienza e gentilezza! Ok
Hello E' un piacere! Oki
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: La controversa questione della sensibilità

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum