T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Qualche consiglio [Darkvoice 336+DT990]
Oggi alle 0:09 Da IlTossico

» ALIENTEK D8
Ieri alle 23:52 Da giucam61

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Ieri alle 23:50 Da giucam61

» Quale Gira ?
Ieri alle 23:47 Da p.cristallini

» Clip... altro che Klipsh
Ieri alle 23:29 Da franzfranz

» Consiglio cuffie in-ear
Ieri alle 23:16 Da sportyerre

» Nuovo TAMP
Ieri alle 22:07 Da antted

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Ieri alle 20:11 Da natale55

» Amplificatori t-amp principalmente per musica in stereofonia e per l'home theatre
Ieri alle 19:49 Da andzoff

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Ieri alle 19:37 Da andzoff

» quale classe T economico più musicale?
Ieri alle 17:11 Da giucam61

» trasformare portatile vaio in media center per monitor fullhd e impianto hifi
Ieri alle 14:53 Da Sigmud

» Caterham Seven Exclusive
Ieri alle 10:47 Da giucam61

»  Quale amplificatore classe T
Ieri alle 9:36 Da andzoff

» Consiglio lettore Blu-ray
Ieri alle 9:21 Da gianni1879

» Il numero uno ci ha lasciati...
Ieri alle 8:29 Da giucam61

» NuforceDDa 120
Ieri alle 8:16 Da giucam61

» POPU VENUS
Ieri alle 7:55 Da gigetto

» Scelta amplificatore, mi aiutate?
Ieri alle 7:42 Da gigetto

» Riparazione Elettrocompaniet ECI 1
Lun 24 Apr 2017 - 20:57 Da anto.123

» abrahamsen audio
Lun 24 Apr 2017 - 19:57 Da giucam61

» Ho dato una svecchiata al layout del forum
Lun 24 Apr 2017 - 15:09 Da RAIS

» Costruzione impianto audio...soundbar, 2.1 o 5.1?
Lun 24 Apr 2017 - 14:07 Da nerone

» Quale ampli per Douk dac e diffusori Bellino?
Lun 24 Apr 2017 - 12:03 Da Giovanni duck

» Gallo Acoustics
Dom 23 Apr 2017 - 23:09 Da danidani1

» Cascame di cotone FONOASSORBENTE
Dom 23 Apr 2017 - 19:35 Da Aunktintaun

» Valvole finali 6l6/5881
Dom 23 Apr 2017 - 19:01 Da Aunktintaun

» USB no 24?
Dom 23 Apr 2017 - 9:56 Da dankan73

» Rip DSD
Dom 23 Apr 2017 - 0:47 Da Calbas

» Longhin silver wave
Sab 22 Apr 2017 - 20:31 Da dinamanu

Statistiche
Abbiamo 10763 membri registrati
L'ultimo utente registrato è AF

I nostri membri hanno inviato un totale di 784374 messaggi in 50984 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
gigetto
 
nerone
 
gianni1879
 
uncletoma
 
Egidio Catini
 
Zio
 
anto.123
 
Seti
 
dinamanu
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8915)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 47 utenti in linea :: 2 Registrati, 0 Nascosti e 45 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

dinamanu, IlTossico

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Il futuro della classe T

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il futuro della classe T

Messaggio  wasky il Mar 14 Lug 2009 - 20:57

@Andrea Gianelli ha scritto:PS: colgo l'occasione per invitarti a visionare con molta attenzione il brevetto Tripath che ho fatto inserire a Sergio nella sezione relativa alla documentazione tecnica.
Insisto col dire che non sempre è una questione di prezzo e abbiamo sotto gli occhi (e le orecchie) esempi più o meno recenti: Grundig e classe T sono i più ecaltanti, con Bose che si pone all'estremo opposto (il più sconveniente rapporto qualità/prezzo da me sinora riscontrato).[/justify]

Conosco bene il triphat a livello implementazioni mi ci sono fatto anche un interfono Very Happy e un esemplare è usato per mandare il segnale dalla clio ai diffusori in prova Wink era l'unico che entrava nel PC Very Happy quindi questo ti può sollevare a 5 watt il segnale è perfetto per misurare un cono Andrea confesso Very Happy

Il problema è quando vuoi passare quei 5 watt li entra in discussione il diffusore Wink provato mai una glast di Nardi con un T ? ecco quello è un ottimo binomio visto il Q usato da Diego per quel progetto, collegare ad altro un T è ardua

Mi fà piacere aver trovato una persona che come te si sà mettere in discussione Andrea


Mi citi Helmotz quindi avrai condotto esperiemti ad esempio sull'irradiazione dei diffusori omnidirezionali ? se vuoi possiamo aprire un topic visto che li stò studiando come accordo in questo periodo Wink cosi ti mostro un grafico riguardo le risonanze in cassa chiusa Wink

Pensato mai di studiare un diffusore anche floorstanding perfetto per il T ?

Nel topic invero un pò lungo ti chiedevo sopratutto con che strumenti eri arrivato alle tue conclusioni ?


un salutone Andrea



Roberto


Roberto
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il futuro della classe T

Messaggio  Andrea Gianelli il Mer 15 Lug 2009 - 15:51

Hello Caspita Roberto, quanti spunti: tutti molto interessanti, ovviamente. Smile
Non essendo un progettista (ma un semplice appassionato, guidato da amore per la musica, interesse per i dispositivi di riproduzione del suono e conseguentemente incuriosito da come sono fatti e dalle leggi fisiche su cui si basano), non ho mai pensato di sperimentare di persona un punto applicativo di quanto approfondito per arricchimento della cultura personale in materia. D'altro canto scelte simili richiederebbero (per dare risultati validi e attendibili) parecchio tempo e ingenti costi... Pertanto mi sono limitato a citare dei fondamenti teorici di base, appunto validi da tale punto di vista e di regola a livello applicativo, contemplando ovviamente eccezioni (sempre presenti e, soprattutto in questo ambito, relativamente frequenti).
Per quanto riguarda i T-Speakers arriverei con molto ritardo rispetto a TNT Audio, che aveva già pubblicato un progetto ad hoc a suo tempo, con trasduttori Audio Nirvana.
Come detto in altre occasioni, personalmente, preferirei le Nues a sospensione pneumatica in configurazione D'Appolito.
Chiaramente non esiste il diffusore ideale: a parità di progettazione un sistema chiuso è più lineare e "acusticamente corretto", ma per avere altissima efficienza occorre rivolgere l'attenzione altrove (trombe, labirinti, dipoli di grandi dimensioni ecc.).
E' una questione di scelte e di compromessi, sempre e comunque inevitabili: io preferisco accettarli in termini di efficienza ed estensione, anzichè perdere in correttezza e regolarità di risposta. Tutto qui.
Per quanto riguarda un argomento specifico di discussione sul tema, beh, credo proprio possa essere di grandissimo interesse, non solo per noi ma a livello generale: davvero un'ottima idea!
Ho sempre voglia di apprendere cose nuove... Oki
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il futuro della classe T

Messaggio  Spank1975 il Mar 1 Set 2009 - 14:02

Come mai su CHF che non puoi negare è la migliore rivista di HI Fi non è mai comparso e credo non comparirà mai u progetto con i classe T ?

Devo contraddirti. Io aquistai un numero di CHF (citato qui) con un progetto inerente il TA2022. Si diceva che suonava molto bene...
avatar
Spank1975
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 07.08.09
Numero di messaggi : 29
Località : Dal 15 Settembre in Basel Switzerland
Occupazione/Hobby : Ricercatore di qualcosa
Provincia (Città) : Regolabile
Impianto : T-amp "grezzo", casse di un vecchio impianto ricondizionate con altoparlanti kenwood full-range da 91db 170mm e tweeter in carta da 100 mm.
Sorgente lettore DVD economico
Cavi segnale OehlBach


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il futuro della classe T

Messaggio  Andrea Gianelli il Mer 2 Set 2009 - 14:37

@Spank1975 ha scritto:
Come mai su CHF che non puoi negare è la migliore rivista di HI Fi non è mai comparso e credo non comparirà mai u progetto con i classe T ?

Devo contraddirti. Io aquistai un numero di CHF (citato qui) con un progetto inerente il TA2022. Si diceva che suonava molto bene...
Hello Senza contare che il piccolo TA2024 montato nella Fenice 20 da 49 euro (o 27 per la sola scheda) suona molto meglio di quel molto bene... Wink
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum