T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 21:21 Da Luca Marchetti

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Oggi alle 20:43 Da potowatax

» Arcam FMJ A19
Oggi alle 20:37 Da dinamanu

» Nuova alimentazione per Virtue One
Oggi alle 20:37 Da Albert^ONE

» Behringer ep1500
Oggi alle 19:32 Da dinamanu

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Oggi alle 18:56 Da magistercylindrus

» [SS+sped] Cabinet Ciare H07 per PH 250
Oggi alle 18:45 Da Aunktintaun

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Oggi alle 18:11 Da lello64

» il dubbio...
Oggi alle 16:10 Da giucam61

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Oggi alle 16:08 Da pallapippo

» Steely Dan
Oggi alle 14:54 Da lello64

» Fx-Audio D802
Oggi alle 14:05 Da Kha-Jinn

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Ieri alle 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Ieri alle 23:45 Da nerone

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Ieri alle 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Ieri alle 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Ieri alle 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Ieri alle 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Ieri alle 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Ieri alle 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Ieri alle 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Ieri alle 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Ieri alle 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Ieri alle 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Ieri alle 13:58 Da andy65

» ecco l'onesto epigono ...Johnny Winter con Muddy Waters e JL Hooker
Ieri alle 13:44 Da andy65

» Tre magiche chitarre
Ieri alle 11:24 Da Zio

» Consiglio (conferma?) Nuovo Impianto (Budget 400 euro )
Ieri alle 10:43 Da nerone

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Ieri alle 9:56 Da giucam61

Statistiche
Abbiamo 11031 membri registrati
L'ultimo utente registrato è MUSMECI ROBERTO

I nostri membri hanno inviato un totale di 795357 messaggi in 51577 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Nadir81
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
uncletoma
 
pallapippo
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9181)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 82 utenti in linea: 7 Registrati, 0 Nascosti e 75 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

domar, enrico massa, giucam61, Luca brh, Luca Marchetti, MUSMECI ROBERTO, Nadir81

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Capacitance Multiplier

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  Telstar il Ven 14 Mag 2010 - 23:35

Oscar ha scritto:
Quindi facendo un ragionamento simile per la classe A, direi che si, bisogna almeno moltiplicare tutto per un fattore 2 o superiore.
Se i miei finali fossero stati in classe A pura(peccato non avere alette di raffreddamento abbastanza grandi, se no lo avrei già fatto Hehe ), direi che un bel trafo da 4Kw non me lo avrebbe levato nessuno di torno... Dribbling

Scusami Oscar, ma il tuo ragionamento NON fila. Da dove deriva che l'alimentazione di un classe A andrebbe dimensionato K2 o K3?
Il fatto che l'impedenza dei tuoi diffusori richiede circa 8x la corrente nominale non vuol dire nulla, quando QUELLA corrente è stata calcolata in fase di progetto. Cosa che NON E' con gli ampli che hai provato (se non sbaglio sei ad un minimo di 1 ohm).

Es. se ho diffusori da 4.9 ohm lineari so quanto cazzo di corrente gli devo dare per avere xx watt senza strozzature.
Più un 10-30% di margine per coprire in primis l'inefficienza del trasformatore (che è dell'ordine dell'8% nei toroidali), etc.
Aumentare ancora mi sembra solamente uno spreco.
CMQ il solo fatto che io avrò un carico prettamente resistivo ed un'impedenza piatta, mi mette al sicuro da un comportamento del genere.

Mi scuso all'autore del post iniziale per l'OT in cui siamo scesi.
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  Oscar il Sab 15 Mag 2010 - 10:28

Telstar ha scritto:
Scusami Oscar, ma il tuo ragionamento NON fila. Da dove deriva che l'alimentazione di un classe A andrebbe dimensionato K2 o K3?
Il fatto che l'impedenza dei tuoi diffusori richiede circa 8x la corrente nominale non vuol dire nulla, quando QUELLA corrente è stata calcolata in fase di progetto. Cosa che NON E' con gli ampli che hai provato (se non sbaglio sei ad un minimo di 1 ohm).

Es. se ho diffusori da 4.9 ohm lineari so quanto cazzo di corrente gli devo dare per avere xx watt senza strozzature.
Più un 10-30% di margine per coprire in primis l'inefficienza del trasformatore (che è dell'ordine dell'8% nei toroidali), etc.
Aumentare ancora mi sembra solamente uno spreco.
CMQ il solo fatto che io avrò un carico prettamente resistivo ed un'impedenza piatta, mi mette al sicuro da un comportamento del genere.

Mi scuso all'autore del post iniziale per l'OT in cui siamo scesi.

Mi scuso anche io per il lungo OT. Rispondo e poi prometto che non lo faccio più.
Il mio ragionamento stà nel fatto che un diffusore con modulo puramente resistivo e con la fase nulla NON esiste.
Ti ricordo che anche i miei diffusori nella parte medio-alta(dai 150hz in sù) sono isodinamici, quindi quasi puramente resistivi.
Il problema è proprio nel "quasi"...
Ci sono studi che provano che il diffusore "cambia" al variare della pressione sonora emessa, che sia resistivo o meno nel modulo.
Stessa cosa per gli amplificatori: le misure in regime stazionario hanno un senso "Limitato" di interpretazione, non saprei come spiegarmi adesso.
Se vuoi fare una amplificazione in corrente avrebbe senso solamente per un segnale stazionario(stessa frequenza e stesso livello) e solo per quella. Quindi di che si stà parlando?
Variando questi fattori ne variano così tanti altri che non puoi tenerne conto di tutti.
Già solamente la compressione dinamica che ha l'altoparlante, quella termica, l'acustica della stanza che varia con la pressione sonora... etc.etc.
Come ti ho già detto, lo sai che non sono un amante delle amplificazioni in corrente, soluzione per me dalla coperta troppo corta e ancora più corta rispetto ad un amplificatore tradizionale in tensione ben progettato e dimensionato.
Quindi un classe A per quanto ben progettato e dimensionato, se non dotato di alimentazioni iperdimensionate e stabilizzate in un certo modo, dovrà comunque prima o poi soccombere e commutare in classe AB, oppure metti un bel rivelatore di picco in uscita e da lì monitorizzi e stai attento a non superare la soglia massima per evitare la commutazione, ma mi sembra veramente una cosa fuori dal mondo.
Ripeto sempre: i componenti perfetti non esistono, sono sempre dei compromessi. Bisogna solamente decidere quali di questi compromessi accettiamo di buon grado e quali no.
avatar
Oscar
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 12.04.10
Numero di messaggi : 266
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fonico/modificatore
Provincia (Città) : Bastardo dentro
Impianto : lettore cd Sony CDP-X777es modificato,
dac Audio Alchemy DDE3.0 modificato,
pre a valvole Stealth a due telai,
2 finali Forte Audio model3 modificati in biamplificazione verticale
diffusori Infinity RS4.5
Cavi di segnale Audio Note e Cardas, VDH potenza, MIT alimentazione

http://it.groups.yahoo.com/group/Suzuki_DR600/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  Telstar il Sab 15 Mag 2010 - 12:00

segue qui:
http://www.tforumhifi.com/alimentazione-f6/potenza-e-carico-t8796.htm#137737
avatar
Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  iperv il Dom 16 Mag 2010 - 10:44

Telstar ha scritto:
Oscar ha scritto:
Senza contare che le celle CRC sono una "ammazza dinamica" mostruosi, soprattutto in quei circuiti dove ci sono dei forti assorbimenti(quindi i finali).

Questa è una considerazione strana.
Mi spiego meglio, in un classe A dove l'assorbimento è COSTANTE, se l'alimentatore è opportunatamente sovradimensionato, non ci può essere perdita di dinamica perché la richiesta di corrente è COSTANTE.

Mi interesserebbe, anche in separata sede, un resoconto delle tu prove con finali in classe A.

In effetti anche a me suona un po' strana 'sta cosa.
Intendo che in generale un classeA necessita di un'alimentazione più semplice di un classeB, dato che prevede un assorbimento fisso.
Poi è ovvio che dovrà trattarsi di alimentazione superfiltrata.
Mentre un classeB presenta più picchi dinamici sull'alimentatore, che diventa di fatto un ampli anch'esso, molto più che in un classeA.
No?


iperv


EDIT: mmm...ho dei problemi a visualizzare il T-Forum ultimamente, prima di postare l'ultimo topic che vedevo era questo che ho quotato...
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  niten87 il Dom 16 Mag 2010 - 12:19

Non riesco a caricare le foto, avete qualche consiglio in merito? Grazie!
avatar
niten87
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 25.08.09
Numero di messaggi : 123
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Studente
Provincia (Città) : Sereno variabile
Impianto : PlayStation vecchio modello scph-1002 debitamente modificata
Pre in kit "PreSilent" by Heao
Indiana Line Tesi 260
Siamo alle battute finali!! Jean Hiraga le class

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  madqwerty il Dom 16 Mag 2010 - 16:53

non ti funge il tastino "Hosting di una immagine" durante la creazione dei post?
quando mi capita, uso http://imageshack.us/ Smile
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  niten87 il Dom 16 Mag 2010 - 18:01

Ottimissima idea grazie! Oki
Carico le miniature poi se qualcuno vuole se le va a vedere!

Il canale non è finito nel senso che mancano i collegamenti di massa, li completerò quando avrò idea delle dimensioni totali, cablaggi separato per ciascun punto di massa con cavo da 2.5 che se ne andrà a stella passando per un foro che sarà da praticare tra i ponti ed i condensatori di livellamento.
Il cavo "volante" che si vede è proprio il cablaggio di massa della schedina del moltiplicatore che ho già saldato per comodità!
Manca anche la sezione filtrante in ingresso, come suggerito su questo thread, mi limiterò a 4700u (nichicon) per ramo e cercherò di piazzare un ultriore banco subito prima dei finali.
Il peso è 4 Kili giusti giusti senza supporti nè banco di filtro d'uscita, verrà un lavoro decisamente massiccio Laughing

Dall'alto:


Uploaded with ImageShack.us

Il moltiplicatore:


Uploaded with ImageShack.us

Vista laterale:


Uploaded with ImageShack.us
avatar
niten87
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 25.08.09
Numero di messaggi : 123
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Studente
Provincia (Città) : Sereno variabile
Impianto : PlayStation vecchio modello scph-1002 debitamente modificata
Pre in kit "PreSilent" by Heao
Indiana Line Tesi 260
Siamo alle battute finali!! Jean Hiraga le class

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  niten87 il Sab 22 Mag 2010 - 23:22

Terminato il primo alimentatore, la tensione di uscita è +-32, ora mi procuro un carico e lo testo con l'oscilloscopio!
avatar
niten87
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 25.08.09
Numero di messaggi : 123
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Studente
Provincia (Città) : Sereno variabile
Impianto : PlayStation vecchio modello scph-1002 debitamente modificata
Pre in kit "PreSilent" by Heao
Indiana Line Tesi 260
Siamo alle battute finali!! Jean Hiraga le class

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  niten87 il Dom 26 Set 2010 - 22:11

Dopo ormai un milione di anni dalla sua nascita, l'alimentatore ha iniziato a dar corrente al suo finale di potenza!
E'un dual mono, quindi ho un alimentatore dedicato per ogni canale, ma ora come ora solo una metà è completa.
A vuoto leggo +-34.5V sul livellamento e +-32 sull'uscita, dopo la parte attiva.
Il finale è in classe A e si beve 2.4Ampere (ho abbassato un pò la polarizzazione per ovvi motivi), e l'alimentazione arriva stabile a +-28.
Il discorso del moltiplicatore sembra servire allo scopo, perchè, a parte il solito, minimo, fruscio sul tweeter, l'ampli è assolutamente silenzioso, pur presentando un PSRR sotto il minimo sindacale. Quando metterò mano ad un oscilloscopio, vedrò di fare delle misure più "quantitative".
Scalda, come ovvio, infatti credo che per il quieto vivere monterò dei dissipatori sui ponti, che comunque stando ai datasheet a quelle temperature e correnti dovrebbero essere completamente a loro agio.
I trasformatori sono forse il punto più debole, appena possibile li rimpiazzerò con qualcosa di più tosto, ma per ora sembrano fare più che degnamente il loro sporco lavoro.
Per smaltire un pò del calore prodotto, sull'ampli monterò due ventole "formato famiglia" tenute basse basse.
Comunque sono abbastanza soddisfatto del risultato raggiunto!
Come mi è stato consigliato su questo thread, metterò un ulteriore banco di filtro subito in prossimità dei transistor finali

avatar
niten87
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 25.08.09
Numero di messaggi : 123
Località : Genova
Occupazione/Hobby : Studente
Provincia (Città) : Sereno variabile
Impianto : PlayStation vecchio modello scph-1002 debitamente modificata
Pre in kit "PreSilent" by Heao
Indiana Line Tesi 260
Siamo alle battute finali!! Jean Hiraga le class

Tornare in alto Andare in basso

Re: Capacitance Multiplier

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum