T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818577 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Controlla se hai i requisiti necessari e proponiti.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione o a un moderatore!
Diamo il benvenuto ai nostri nuovi moderatori.
Chi sono i top postatori di oggi? Clicca qui per scoprirli.

Controlla qui gli argomenti attivi del giorno.


Condividi

descriptionTri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Spero incarnando lo spirito del T-forum della ricerca della qualità a basso costo, ho optato per una soluzione senza compromessi realizzando un impianto in tri-amplificazione: via i crossover passivi dalle casse, ogni trasduttore collegato direttamente al suo ampli con un crossover digitale a monte.
Sto usando delle Chario a torre 100T reference (woofer/midrange/tweeter), e 3 finali TA2024: il crossover digitale è il DAP DCP26 a 6 canali.
Inizialmente ho impostato il DAP con le frequenze di taglio del precedente crossover passivo (taglio a 190Hz e 1600Hz), usando filtri Linkwitz-Riley che offrono risposta complessiva piatta e senza rotazioni di fase: la pendenza di taglio è ovviamente molto più efficace rispetto ai filtri passivi (24db/ottava).

I risultati all'ascolto sono stupefacenti: soprattutto i midrange suonano molto più aperti e ogni strumento trova la sua perfetta collocazione spaziale. La maggiore potenza si nota sulla manopola del volume ma è il dettaglio sonoro a lasciare sbalorditi.
I prossimi passi saranno una misurazione ambientale con analizzatore di spettro, per correggere i difetti di linearità e risonanze dei trasduttori e anche le "colorazioni" introdotte dalla stanza di ascolto.
Anche su questo aspetto il DAP offre svariati filtri per intervenire o sul segnale in ingresso oppure sulle uscite già filtrate dai crossover.
Se siete disposti a mettere mano alle vostre casse (eliminazione dei crossover interni e cablatura di ogni trasduttore con cavo separato verso il suo ampli) visto il risultato credo sarà una strada che non abbandonerò più anche per i prossimi impianti.
Buona musica a tutti
Roberto

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Una curiosità: come mai hai scelto quel crossover? Cosa ti ha convinto rispetto ad altre alternative?

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@Zio ha scritto:
Una curiosità: come mai hai scelto quel crossover? Cosa ti ha convinto rispetto ad altre alternative?


Ciao, prima di tutto il prezzo perchè per me si trattava di un esperimento senza molte certezze sui risultati: mi ha però stupito l'interfaccia per pc (via usb) che permette il controllo grafico completo di tutti i filtri. Credo sia progettato per i live perchè prevede anche delay separati su ogni uscita, limiter e inversione di fase, tutte funzioni messe su "off" per il mio utilizzo.
Apparecchi più costosi hanno prestazioni migliori (ho visto ad esempio filtri da 48db/ottava) ma prima voglio portare al limite il mio DAP cercando le migliori tarature possibili.
Ieri ascoltavo Private Investigations dei Dire Straits e la chitarra acustica di Mark non l'avevo mai sentita con quella dinamica


descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@rfont ha scritto:
@Zio ha scritto:
Una curiosità: come mai hai scelto quel crossover? Cosa ti ha convinto rispetto ad altre alternative?


Ciao, prima di tutto il prezzo perchè per me si trattava di un esperimento senza molte certezze sui risultati: mi ha però stupito l'interfaccia per pc (via usb) che permette il controllo grafico completo di tutti i filtri. Credo sia progettato per i live perchè prevede anche delay separati su ogni uscita, limiter e inversione di fase, tutte funzioni messe su "off" per il mio utilizzo.
Apparecchi più costosi hanno prestazioni migliori (ho visto ad esempio filtri da 48db/ottava) ma prima voglio portare al limite il mio DAP cercando le migliori tarature possibili.
Ieri ascoltavo Private Investigations dei Dire Straits e la chitarra acustica di Mark non l'avevo mai sentita con quella dinamica




penso da anni di provare la cosa per curiosità, magari usando una scheda multicanale visto che ne ho diverse in giro per casa.
Una domanda, ma al di là della tipologia di filtro adottato, non sono esenti da rotazioni di fase TUTTI i filtri in dominio digitale?
Io la sapevo csì, ammetto di non aver approfondito .

description Re: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
ciao Fritznet,
credo i filtri digitali simulino semplicemente il comportamento di quelli analogici, quindi con gli stessi effetti sulla fase: non sono immuni da eventuali rotazioni a seconda del tipo di filtro scelto.
Ho trovato interessante questo articolo che descrive le caratteristiche dei diversi filtri e le differenze tra filtri attivi e digitali:
http://audionetwork.it/home/it/documenti-menu/69-docu-ela/149-confronto-tra-filtri-crossover-di-diverse-forme.html?start=2
Se decidi di provare fammi sapere i risultati!

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@rfont ha scritto:
ciao Fritznet,
credo i filtri digitali simulino semplicemente il comportamento di quelli analogici, quindi con gli stessi effetti sulla fase: non sono immuni da eventuali rotazioni a seconda del tipo di filtro scelto.
Ho trovato interessante questo articolo che descrive le caratteristiche dei diversi filtri e le differenze tra filtri attivi e digitali:
http://audionetwork.it/home/it/documenti-menu/69-docu-ela/149-confronto-tra-filtri-crossover-di-diverse-forme.html?start=2
Se decidi di provare fammi sapere i risultati!



ero convinto che le rotazioni di fase fossero causate dal comportamento "elettrico" dei crossover, mentre pensavo che in digitale non fosse così, l'articolo è interessante, approfondirò.
se darò corso a qualche esperimento senz'altro due righe le posto, ma tieni conto che ho tempi di realizzazione più geologici che biblici
Hehe


descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Aggiungo per completezza, visto che un pò ci sto giocando anche io....
i filtri digitali sono di due tipi: IIR (infinite impulse response) e FIR (finite impulse response).
I filtri IIR, quelli utilizzati dai normali crossover digitali, inseriscono comunque rotazioni di fase, mentre i filtri FIR, utilizzati su crossover evoluti (visto che richiedono molta più potenza elaborativa) possono essere "a fase lineare".
Io è da un pò che sto puntando sto coso qua capace di gestire sia filtri IIR che FIR, molto comodo con gli ingressi digitali per evitare la doppia conversione in/out:

https://www.minidsp.com/products/minidsp-in-a-box/minidsp-2x4-hd

Giusto per spunto  Smile
Ciao

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Si, anche nell'articolo che ha postato chi ha aperto il thread si approfondiscono le differenze tra filtri IR e FIR, su Linux esiste un programma per gestire i filtri FIR ( credo che DrC si basi su questo, io sto diventando sempre più pigro saranno dieci anni che mi riprometto di approfondirne l'uso ( no grafica, solo cli). Anche il minidsp mi tenta, ne leggo un gran bene su diyaudio. Io in realtà pensavo banalmente di applicare dei filtri parametrici uno per canale su una scheda multicanale. Poi se la cosa promette bene potrei studiarmi BruteFIR ( già il nome fa paura😁)

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Questa cosa mi incuriosisce molto, seguo con attenzione.
Ma così da ignorante, non si può usare una scheda per home theater, di quelle con tante uscite?

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
dipende da come è gestito il routing interno, con linux riesco ad avere un eq parametrico (plugin con regolazione della F, della pendenza e del Q) indipendente su ogni canale, nulla osta che anche su win, senza routing avanzato, anche con una scheda 7+1 si riesca tranquillamente a gestire il tutto

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Banalizzando, quindi, si potrebbe gestire il tutto con un receiver AV...
Che soluzione curiosa.

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@sportyerre ha scritto:
Banalizzando, quindi, si potrebbe gestire il tutto con un receiver AV...
Che soluzione curiosa.


non so come gestisce gli ingressi un receiver AV, ma temo di no, immagino ci sia internamente un chip di decodifica dolby, che impedisce, secondo me, di filtrare le uscite in digitale

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Io sto usando attualmente per i miei openbaffle un raspberry con due dac usb a cui sono collegati altrettanti amplificatori, uno per i medioalti (full-range) e uno per i bassi (woofer).
Il tutto è gestito da brutefir ed il filtro fir è disegnato col sw free  rePhase... È tutto abbastanza semplice, su web e youtube ci sono dei video molto esplicativi.
Ovviamente niente vieta di utilizzare una sk audio multicanale, ovviamente deve essere compatibile con Linux.

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@voolkano ha scritto:
Io sto usando attualmente per i miei openbaffle un raspberry con due dac usb a cui sono collegati altrettanti amplificatori, uno per i medioalti (full-range) e uno per i bassi (woofer).
Il tutto è gestito da brutefir ed il filtro fir è disegnato col sw free  rePhase... È tutto abbastanza semplice, su web e youtube ci sono dei video molto esplicativi.
Ovviamente niente vieta di utilizzare una sk audio multicanale, ovviamente deve essere compatibile con Linux.


tutte le mie schede audio sono compatibili, altrimenti non le avrei comprate Hehe


allora c'è anche un programma grafico per gestire bruteFir, interessante

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Ma usando due o più dac, come si può gestire con precisione il ritardo?
Non ci si ritrova con due sorgenti che suonano ognuna per i fatti suoi?

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@sportyerre ha scritto:
Ma usando due o più dac, come si può gestire con precisione il ritardo?
Non ci si ritrova con due sorgenti che suonano ognuna per i fatti suoi?


mai fatto, so che si possono usare più di due schede multitraccia da linux, facendo gestire il clock come master da una delle due, anche via software, inoltre le RME hanno anche la presa per il worldclock hardware, ovviamente fin qui otto canali mi bastano quindi non ho mai provato con 16, 24 o 32 Laughing

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
@sportyerre ha scritto:
Ma usando due o più dac, come si può gestire con precisione il ritardo?
Non ci si ritrova con due sorgenti che suonano ognuna per i fatti suoi?


lo uso da un po' e problemi di ritardo non ne ho mai avuti, l'audio dai due dac è sincronizzato. Comunque brutefir permette di gestire i ritardi tra i canali.

descriptionRe: Tri-amping con TA2024 e crossover digitale

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum