T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
47% / 37
No, era meglio quello vecchio
53% / 42
Ultimi argomenti
DAC o CDOggi alle 13:24Luca Marchetti
ALIENTEK D8Oggi alle 10:53nerone
HelP! DAC!Oggi alle 0:07RAMONE67
POPU VENUS Ieri alle 7:23gigetto
Vendo cavo HDMI G&BLMar 28 Mar 2017 - 23:03wolfman
I postatori più attivi della settimana
24 Messaggi - 18%
23 Messaggi - 17%
15 Messaggi - 11%
14 Messaggi - 10%
13 Messaggi - 10%
11 Messaggi - 8%
10 Messaggi - 7%
9 Messaggi - 7%
8 Messaggi - 6%
7 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
306 Messaggi - 22%
267 Messaggi - 19%
147 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 10%
121 Messaggi - 9%
95 Messaggi - 7%
88 Messaggi - 6%
73 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15440)
15440 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8857)
8857 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 59 utenti in linea :: 6 Registrati, 1 Nascosto e 52 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

capilander88, Dieci13, enrico massa, Harlock, Kha-Jinn, xam4033

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
timido
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 21.11.11
Numero di messaggi : 717
Località : avellino
Impianto : denon 700 pma, b&w 685, V - DAC II

classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 18:03
vorrei sapere come fare il primo aproccio con la musica classica, i vari tipi, e
cosa escoltare per iniziare ?
grazie
timido
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 21.11.11
Numero di messaggi : 717
Località : avellino
Impianto : denon 700 pma, b&w 685, V - DAC II

Re: classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 19:21
nessuna delucidazione ?
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 19:47
in fondo in fondo
nessun appassionato di hi-fi ascolta musica
da quel filo di suono che lega orecchio e casse
ascolta e guarda muoversi transistori e valvole in quella danza
sesucente e sexy di veli e sinusoidi seducenti.
La musica è solo la maniglia per aprir l'armadio pieno d'intrighi e di ricordi.

Pensate ad un bambino che pensa "i genitori se ne sono andati ..."
ed apre il cassetto dei gioielli della mamma.
avatar
jankovic
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 13.01.10
Numero di messaggi : 3673
Località : PALERMO
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 19:54
@valterneri ha scritto:in fondo in fondo
nessun appassionato di hi-fi ascolta musica
da quel filo di suono che lega orecchio e casse
ascolta e guarda muoversi transistori e valvole in quella danza
sesucente e sexy di veli e sinusoidi seducenti.
La musica è solo la maniglia per aprir l'armadio pieno d'intrighi e di ricordi.

Pensate ad un bambino che pensa "i genitori se ne sono andati ..."
ed apre il cassetto dei gioielli della mamma.

meraviglia Clap Clap
avatar
mau749
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione
Data d'iscrizione : 08.01.12
Numero di messaggi : 987
Località : ROCCASECCA (FR)
Occupazione/Hobby : ingegnere progettista strutturale/musica e fotografia
Provincia (Città) : tendenzialmente ottimista
Impianto : dual mono SE 300B, dual mono PP 6B4G, dual mono PP EL34, fullrange Fostex Fe126 backhorn e tanto altro...

Re: classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 20:03
La tua è una domanda alla quale è praticamente impossibile dare una risposta univoca.

Personalmente credo che la maggior differenza fra l'ascolto della musica "moderna" e di quella "classica" stia più nell'approccio mentale all'ascolto che non al contenuto dell'ascolto stesso.

La musica moderna è costruita ormai solo in sala d'incisione, si sono perse completamente tutte le informazioni di "localizzazione" degli strumenti, strumenti dei quali non riesci a riconoscere la timbrica... quanti sono in grado di riconoscere se la chitarra che sta suonando è una Fender o una Gibson...

Per la musica classica (ben registrata) il discorso è completamente diverso: gli strumenti DEVONO avere una loro precisa posizione sul fronte sonoro, devono essere immediatamente riconoscibili, non si può scambiare un violino con una viola o un oboe con un clarinetto...

Detto questo ti consiglierei di iniziare ad ascoltare qualcosa di "facile ascolto" nel repertorio degli autori dell'800, il periodo cosiddetto "romantico", che ha rappresentato una svolta importante nella storia della musica.

Si va da Chopin (notturni, preludi, valzer) a Schumann (Carnaval, Kinderszenen) se ti piace il pianoforte, allo "sturm un drang" di Brahms (danze ungheresi, ouverture tragica), da Wagner (ouverures, preludi, intermezzi delle sue opere) a Listz ai grandi sinfonisti, primo fra tutti Mahler (1a e 5a sinfonia) a Bruckner (4a sinfonia) a Dvorak (la no.4 "dal nuovo mondo")

E poi Tchaicovsky con le musiche dei balletti (il lago dei cigni, lo schiaccianoci) e con le sinfonie (la no.5 e la no.6 "patetica") e con l'"ouverture 1812" o il "capriccio italiano" o con i concerti per pianoforte ed orchestra (il no.1 utilizzato da C. Chaplin nel film "luci della ribalta")

Ed ancora Mendelsson, Bizet (le suites della Carmen) e Ravel, i meno conosciuti Orff (Carmina Burana) e Holst (The planets) e Dukas (l'apprendista stregone) per arrivare a Debussy o R.Strauss (Also speak Zarathustra colonna sonora iniziale del film "2001 odissea nello spazio")

più di questo non saprei cosa dire.


_________________
Ciao, Maurizio
"... non è importante il colore del gatto... l'importante è che prenda i topi!"
avatar
zamo
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 27.05.11
Numero di messaggi : 1246
Località : orso
Provincia (Città) : bs
Impianto : molto vintage

Re: classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 21:38
Ero molto giovane, il mio primo approccio con la classica fu "Fantasia" di Disney.
Confesso di non essere andato molto oltre.
Embarassed
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3639
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Re: classica, primo aproccio

il Gio 14 Feb 2013 - 21:48
Quando si parte facile si arriva sempre poco lontano!
avatar
zamo
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 27.05.11
Numero di messaggi : 1246
Località : orso
Provincia (Città) : bs
Impianto : molto vintage

Re: classica, primo aproccio

il Ven 15 Feb 2013 - 13:59
Crying or Very sad
timido
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 21.11.11
Numero di messaggi : 717
Località : avellino
Impianto : denon 700 pma, b&w 685, V - DAC II

Re: classica, primo aproccio

il Ven 15 Feb 2013 - 15:30
Per la musica classica (ben registrata) il discorso è completamente diverso: gli strumenti DEVONO avere una loro precisa posizione sul fronte sonoro, devono essere immediatamente riconoscibili, non si può scambiare un violino con una viola o un oboe con un clarinetto...

a me piace,quando ogni strumento a una locazione precisa nello spazio, perchè tutto è più reale ed emozionante, ma tutta la classica è cosi ? o ci sono registazioni non all'altezza ?
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Re: classica, primo aproccio

il Ven 15 Feb 2013 - 16:18
@valterneri ha scritto:Quando si parte facile si arriva sempre poco lontano!

Quando si parte "male" spesso ci si ritira! Very Happy
avatar
mau749
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione
Data d'iscrizione : 08.01.12
Numero di messaggi : 987
Località : ROCCASECCA (FR)
Occupazione/Hobby : ingegnere progettista strutturale/musica e fotografia
Provincia (Città) : tendenzialmente ottimista
Impianto : dual mono SE 300B, dual mono PP 6B4G, dual mono PP EL34, fullrange Fostex Fe126 backhorn e tanto altro...

Re: classica, primo aproccio

il Ven 15 Feb 2013 - 16:33
@timido ha scritto:Per la musica classica (ben registrata) il discorso è completamente diverso: gli strumenti DEVONO avere una loro precisa posizione sul fronte sonoro, devono essere immediatamente riconoscibili, non si può scambiare un violino con una viola o un oboe con un clarinetto...

a me piace,quando ogni strumento a una locazione precisa nello spazio, perchè tutto è più reale ed emozionante, ma tutta la classica è cosi ? o ci sono registazioni non all'altezza ?

Purtroppo non tutte le registrazioni sono perfette ma in linea di massima le proporzioni degli strumenti e le posizioni relative sono di solito rispettate.

@valterneri
Quanto al "partire facile" se per questo si intende ascoltare Brahms o Mahler o Debussy invece che Mozart o Bach... beh... avrei qualche dubbio in merito alla facilità d'ascolto... e di comprensione...

_________________
Ciao, Maurizio
"... non è importante il colore del gatto... l'importante è che prenda i topi!"
Soligo60
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.04.10
Numero di messaggi : 3296
Località : .
Impianto : .

Re: classica, primo aproccio

il Ven 15 Feb 2013 - 16:54
Parti bene, parti pesante, ti impari questa a memoria e dopo puoi spaziare dove ti pare:
la damnation de faust - berlioz
timido
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 21.11.11
Numero di messaggi : 717
Località : avellino
Impianto : denon 700 pma, b&w 685, V - DAC II

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 2:25
@Soligo60 ha scritto:Parti bene, parti pesante, ti impari questa a memoria e dopo puoi spaziare dove ti pare:
la damnation de faust - berlioz
che vuoi dire ?
e a quale versione ti riferisci ?
avatar
Dav
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 19.11.12
Numero di messaggi : 865
Località : To
Provincia (Città) : a Kind Of Blue
Impianto : (non specificato)

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 10:35
@mau749 ha scritto:La tua è una domanda alla quale è praticamente impossibile dare una risposta univoca.

Personalmente credo che la maggior differenza fra l'ascolto della musica "moderna" e di quella "classica" stia più nell'approccio mentale all'ascolto che non al contenuto dell'ascolto stesso.

La musica moderna è costruita ormai solo in sala d'incisione, si sono perse completamente tutte le informazioni di "localizzazione" degli strumenti, strumenti dei quali non riesci a riconoscere la timbrica... quanti sono in grado di riconoscere se la chitarra che sta suonando è una Fender o una Gibson...

Per la musica classica (ben registrata) il discorso è completamente diverso: gli strumenti DEVONO avere una loro precisa posizione sul fronte sonoro, devono essere immediatamente riconoscibili, non si può scambiare un violino con una viola o un oboe con un clarinetto...

Detto questo ti consiglierei di iniziare ad ascoltare qualcosa di "facile ascolto" nel repertorio degli autori dell'800, il periodo cosiddetto "romantico", che ha rappresentato una svolta importante nella storia della musica.

Si va da Chopin (notturni, preludi, valzer) a Schumann (Carnaval, Kinderszenen) se ti piace il pianoforte, allo "sturm un drang" di Brahms (danze ungheresi, ouverture tragica), da Wagner (ouverures, preludi, intermezzi delle sue opere) a Listz ai grandi sinfonisti, primo fra tutti Mahler (1a e 5a sinfonia) a Bruckner (4a sinfonia) a Dvorak (la no.4 "dal nuovo mondo")

E poi Tchaicovsky con le musiche dei balletti (il lago dei cigni, lo schiaccianoci) e con le sinfonie (la no.5 e la no.6 "patetica") e con l'"ouverture 1812" o il "capriccio italiano" o con i concerti per pianoforte ed orchestra (il no.1 utilizzato da C. Chaplin nel film "luci della ribalta")

Ed ancora Mendelsson, Bizet (le suites della Carmen) e Ravel, i meno conosciuti Orff (Carmina Burana) e Holst (The planets) e Dukas (l'apprendista stregone) per arrivare a Debussy o R.Strauss (Also speak Zarathustra colonna sonora iniziale del film "2001 odissea nello spazio")

più di questo non saprei cosa dire.


Su Chopin : è un periodo che mi sto avvicinando ai "Notturni" ( mi piace molto il solo pianoforte),;ora ne ascolto una versione economica ( e neppure completa) che mi avevano regalato con una rivista ( Al piano c'è Peter Schmalfuss che ovviamente non so chi sia); ma prossimamente avevo intenzione di acquistare il doppio cd di Pollini "Nocturnes" della deutsche grammophon.
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15440
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 12:33
Spostato.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15440
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 12:38
@timido ha scritto:vorrei sapere come fare il primo aproccio con la musica classica, i vari tipi, e
cosa escoltare per iniziare ?
grazie

Ti consiglio la lettura di queste discussioni:

Primo approccio alla classica...
Musica classica: percorso di avvicinamento a questo genere?
richiesta di suggerimenti musica classica

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Frankie
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 01.08.09
Numero di messaggi : 1331
Località : Como
Occupazione/Hobby : Chimica/Snowboard
Provincia (Città) : Basterebbe un soffio di vento
Impianto :
Spoiler:
Alimentazione:
Switching by Pincellone
Sorgente:
Xtreamer DVD
DAC:
Superpro707
Cavi di segnale:
Yulian
Preamplificatore:
Little Dot MK IV SE
Cavi di segnale:
Yulian
Ampli:
Trends Audio 10.2
Cavi di potenza:
DImyself
Diffusori:
IL Tesi 504
Cuffie:
Superlux HD660

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 13:33
Guarda anche io sto per approcciare la musica classica però lo faccio in modo un po' estremo: sono riuscito a convincere mia mamma a "donarmi" la sua collezione di CD di classica (un centinaio) e quindi potrò spaziare ampiamente.

Nei miei ricordi d'infanzia i migliori erano Brahms e Chopin...
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15440
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 19:13
@Frankie ha scritto:Nei miei ricordi d'infanzia i migliori erano Brahms e Chopin...

Non parliamo di chi "è meglio" nella musica, parliamo piuttosto di gusti.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
Soligo60
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.04.10
Numero di messaggi : 3296
Località : .
Impianto : .

Re: classica, primo aproccio

il Dom 17 Feb 2013 - 22:43
@timido ha scritto:
@Soligo60 ha scritto:Parti bene, parti pesante, ti impari questa a memoria e dopo puoi spaziare dove ti pare:
la damnation de faust - berlioz
che vuoi dire ?
e a quale versione ti riferisci ?
È' un opera complessa con giri repentini, toni bassi, pieni alti ed improvvisi.
Se riesci ad ascoltarla impararla e apprezzarla, poi ti puoi ascoltare qualsiasi cosa, e se ti concentri creerai delle vere e proprie immagini musicali, non è un facile salto.
Attenzione stiamo parlando di "musica classica" non é una melensa colonnina sonora.
La versione che preferisco, se la trovi te la consiglio, è quella di Sir Georg Solti della Decca.
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum