T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
46% / 25
No, era meglio quello vecchio
54% / 29
Ultimi argomenti
ALIENTEK D8Oggi alle 20:36kalium
SurplusOggi alle 10:06gubos
POPU VENUS Oggi alle 8:31gigetto
Diffusori Elac.Ieri alle 15:48Lele67
Smsl ad18Sab 25 Mar 2017 - 21:45giucam61
I postatori più attivi della settimana
8 Messaggi - 21%
7 Messaggi - 18%
7 Messaggi - 18%
3 Messaggi - 8%
3 Messaggi - 8%
2 Messaggi - 5%
2 Messaggi - 5%
2 Messaggi - 5%
2 Messaggi - 5%
2 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
285 Messaggi - 22%
250 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
142 Messaggi - 11%
113 Messaggi - 9%
85 Messaggi - 7%
82 Messaggi - 6%
70 Messaggi - 5%
68 Messaggi - 5%
62 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15436)
15436 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8853)
8853 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 89 utenti in linea :: 11 Registrati, 0 Nascosti e 78 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Bertotheblack, cestma, dinamanu, domemes, EasyRider_02, ghiglie, kalium, meraviglia, p.cristallini, Sandrogall, Tfan

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Richard Dunn
Operatore Hi-Fi DIY Expert
Data d'iscrizione : 20.12.10
Numero di messaggi : 48
Località : London
Impianto : NVA system

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 10:56
I hope you all realise that class D and so called class T (just a class D derivative) is not new. The first commercial application goes back to 1968 - http://nvg.org/sinclair/audio/neoteric60.htm - the only new thing is the design has now been encapsulated.
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:13
@Richard Dunn ha scritto:I hope you all realise that class D and so called class T (just a class D derivative) is not new. The first commercial application goes back to 1968 - http://nvg.org/sinclair/audio/neoteric60.htm - the only new thing is the design has now been encapsulated.

well...to be honest, doc, yes i do realize that ...


http://www.videohifi.com/forum/topic.asp?TOPIC_ID=137784&whichpage=2

some words from an old post on another italian hifi forum , between me and another t-forum user:


"... il t amp è uno scatolotto da 30 $ che suona discretamente con certe enfatizzazioni , ma nn è certo un amp completo ...
Va bene cavar sangue dalle rape , ma non esagerare ...

ps: informati meglio ...la classe d , non è una nuova tecnologia ...esiste da piu' di 30 anni , cerca almeno di parlare con cognizione di causa ...
Un certo Sir Clive Sinclair fece un amp classe d qualcosa come quasi 40 anni fa ..."


avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX


http://www.google.com/+AndreaTramonte

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:26
@schwantz34 ha scritto:ps: informati meglio ...la classe d , non è una nuova tecnologia ...esiste da piu' di 30 anni , cerca almeno di parlare con cognizione di causa ...
Per me il T-amp è stato rivoluzionario perchè ha permesso a moltissimi di avvicinarsi al mondo hifi senza spendere molto e con la possibilità di capire le potenzialità dell'hifi.
Che ci siano prodotti migliori non ci piove, ma molti hanno iniziato proprio con quello scatolotto.

Secondo me tantissimi produttori dovrebbero ringraziare il T-amp non per la tecnologia implementata (appunto già conosciuta), ma per aver avvicinato moltissima gente (che forse non lo avrebbe fatto a costi più alti) al mercato hifi.

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:30
non capisco il tuo quote nd67...non parlavo della "rivoluzioniarieta'" ma del fatto che è una tecnologia di 40 anni fa, ed è un fatto.
Nessuno vuole togliere i meriti allo scatolotto di plastica grigio-nero, volendo si puo' fare anche il t-amp day ... Very Happy
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:45
@schwantz34 ha scritto:non capisco il tuo quote nd67...non parlavo della "rivoluzioniarieta'" ma del fatto che è una tecnologia di 40 anni fa, ed è un fatto.

Non proprio.
La capacita di modulare ad alta frequenza e l'uso di retroazioni sofisticate (delta sigma) è molto recente (una decina di anni) ed è questo che ha fatto fare il salto di qualità alla classe D.

Quello che c'era prima funzionava male e andava bene solo per subwoofer rumorosi.

avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:47
@Barone Rosso ha scritto:
@schwantz34 ha scritto:non capisco il tuo quote nd67...non parlavo della "rivoluzioniarieta'" ma del fatto che è una tecnologia di 40 anni fa, ed è un fatto.

Non proprio.
La capacita di modulare ad alta frequenza e l'uso di retroazioni sofisticate (delta sigma) è molto recente (una decina di anni) ed è questo che ha fatto fare il salto di qualità alla classe D.

Quello che c'era prima funzionava male e andava bene solo per subwoofer rumorosi.


non mi risulta affatto, comq se volessi riportare estratti dove si dice che era roba solo per sub etc ...ben vengano...detto questo, chiudo argomento t-amp che non mi pare sia neppure l'oggetto del 3d.
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:53
Che la tecnologia sia nuova oppure no, credo che sia comunque in OT Wink

Se volete continuare sposto tutto in un nuovo 3D Very Happy
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 11:55
@Stentor ha scritto:Che la tecnologia sia nuova oppure no non credo che sia comunque in OT.

Se volete continuare sposto tutto in un nuovo 3D

ciao, per quanto mi riguarda la dissertazione ot s'è gia' conclusa.
'
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 13:39
@sc_ita ha scritto:Io resto della mia idea che ad alcuni piace un suono leggermente compresso, tipico anche dei TA, e questa mia illazione forse trova qualche supporto nel fatto che spesso questa opinione è sostenuta da estimatori degli amplificatori a valvole.

Quoto. Ok
avatar
vastx
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 15.11.09
Numero di messaggi : 2522
Località : Sicilia Orientale
Impianto : Al di là della misura non c'è limite alcuno.
(Epitteto)

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 13:52
@sc_ita ha scritto:Io resto della mia idea che ad alcuni piace un suono leggermente compresso, tipico anche dei TA, e questa mia illazione forse trova qualche supporto nel fatto che spesso questa opinione è sostenuta da estimatori degli amplificatori a valvole.
La mancanza di dinamica in un (cattivo) ampli a valvole viene chiamata "musicalità" Hehe
avatar
villageroma
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 09.02.10
Numero di messaggi : 296
Località : Universo
Occupazione/Hobby : Vivere/Dormire
Provincia (Città) : Eromu
Impianto : Un pianto..

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 15:03
@flovato ha scritto:
@sc_ita ha scritto:Io resto della mia idea che ad alcuni piace un suono leggermente compresso, tipico anche dei TA, e questa mia illazione forse trova qualche supporto nel fatto che spesso questa opinione è sostenuta da estimatori degli amplificatori a valvole.

Quoto. Ok
Gli estimatori delle valvole trovano nel trends un suono dal tono caldo diciamo simil valvolare. Riguardo alla dinamica le amplificazioni più dinamiche che abbia mai sentito sono proprio valvolari. Per esempio prendi un Almarro A318B che con i suoi 18 watt è uno dei pochi ampli che possano far suonare le Podium Sound Model One (NXT) anche meglio di un Pass X1000 che a sua volta prende schiaffi anche da una 6550 in PP in quanto a dinamica. Prova fatta al laboratorio Capecci Audio che ha entrambi.
Comunque tanto per darti un idea di cosa siano capaci 2 valvole russe del cavolo leggiti questa analisi http://www.6moons.com/audioreviews/almarro5/318.html
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 15:11
@villageroma ha scritto:Gli estimatori delle valvole trovano nel trends un suono dal tono caldo diciamo simil valvolare

La mia sarà una coincidenza ma il mio primo approccio riflette quanto scrivi.
In pratica ho venduto il mio valvolare da 54 kg è l'ho sostituito con un Trends senza grossi rimpianti.

Il costo del tube rolling, i consumi è l'orecchio assuefatto da 10 anni al suono valvolare mi hanno fatto allontanare da quel mondo.

E' passato molto tempo e molti amplificatori da quel giorno, in questo momento sono nella "valle di mezzo" e vivo felice. Very Happy
avatar
villageroma
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 09.02.10
Numero di messaggi : 296
Località : Universo
Occupazione/Hobby : Vivere/Dormire
Provincia (Città) : Eromu
Impianto : Un pianto..

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 15:56
@flovato ha scritto:
@villageroma ha scritto:Gli estimatori delle valvole trovano nel trends un suono dal tono caldo diciamo simil valvolare

La mia sarà una coincidenza ma il mio primo approccio riflette quanto scrivi.
In pratica ho venduto il mio valvolare da 54 kg è l'ho sostituito con un Trends senza grossi rimpianti.

Il costo del tube rolling, i consumi è l'orecchio assuefatto da 10 anni al suono valvolare mi hanno fatto allontanare da quel mondo.

E' passato molto tempo e molti amplificatori da quel giorno, in questo momento sono nella "valle di mezzo" e vivo felice. Very Happy
Mi trovi molto d'accordo con quello che dici e forse il problema era dovuto proprio dai 54kg... L'equazione più peso = miglior suono è spesso errata.
Prendi per esempio questo http://www.decware.com/newsite/SE84C.htm
Ha solo 2 watt anche se suona piú forte di un Trends che ne ha 6. Usa una sv83 che è la valvola piú lineare che esiste. Ho letto da qualche parte che chi lo ha provato si è rivenduto un Luxman L550A da 4000 eu che è forse il migliore classe A oggi in produzione. Certo non pesa molto e costa solo 500 eu ma suona dieci volte meglio di un trends.
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7246
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico
http://www.alchimieaudio.com/

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 16:43
Quante leggende... Very Happy
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5040
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 16:52
@schwantz34 ha scritto:...non parlavo della "rivoluzioniarieta'" ma del fatto che è una tecnologia di 40 anni fa, ed è un in fatto


40 non so (*), ma 30 di sicuro (ed il concetto espresso da Sergio quindi comunque rimane valido).

Perché nel 1980 è apparsa questa belva



da 200 w per canale, o 500 w in mono. Ed il tutto in un cubetto con lato 15cm.



Hello

(*) Noto solo ora quanto affermato da Dunn nel primo post (1968) Embarassed .


Ultima modifica di pallapippo il Lun 7 Nov 2011 - 16:58, modificato 1 volta (Ragione : aggiunto (*))
Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante
Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 16:54
@MaurArte ha scritto:Quante leggende... Very Happy

hai perfettamente ragione

Lasciando solo per un attimo perdere la classe T, leggere che qualcuno pensa che un valvolare monotriodo ben implementato ....magari con le 2A3 ma anche con le 300B ( vedi ultimi Klimo Beltaine) non abbia dinamica mi fa davvero sorridere !!!!

I mono triodo hanno una dinamica da PAURA !!! ...e una trasparenza inavvicinabile.

I classe T, con tutti i loro limiti, nelle condizioni ideali riescono a suonare per svariati ordini di grandezza meglio del loro prezzo e in questo si ...avvicinandosi ai monotriodi a valvole.
avatar
villageroma
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 09.02.10
Numero di messaggi : 296
Località : Universo
Occupazione/Hobby : Vivere/Dormire
Provincia (Città) : Eromu
Impianto : Un pianto..

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 17:10
@MaurArte ha scritto:Quante leggende... Very Happy
Cioè?
Ti riferisci ai Decware?
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 21:21
E' tempo perso partecipare a questi dibattiti politici sugli amplificatori. Basti pensare che il miglior riconoscimento che ha avuto Tripath è arrivato proprio dall'IEEE, non dall'ultimo pirla, che ha considerato il TA2020 come un progresso effettivo rispetto al panorama esistente.

Paragonare un Tripath ai primi classe D equivale a non aver ancora compreso come sono fatti dentro, e tra i venditori di fumo ad alta fedeltà o a dosi maggiori, quelli che millantano di tutto su ciò che non comprendono sono sempre stati complementari all'intelligenza, che è dono raro in natura.

Che presunzione che hanno poi gli anglofoni a ritenere che il mondo intero debba impressionarsi alle loro parole: sono compresi dal mondo intero, nonostante loro lo ignorino.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 21:30
christian.celona ha scritto:Che presunzione che hanno poi gli anglofoni a ritenere che il mondo intero debba impressionarsi alle loro parole: sono compresi dal mondo intero, nonostante loro lo ignorino.

Hehe Hehe Hehe
avatar
villageroma
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 09.02.10
Numero di messaggi : 296
Località : Universo
Occupazione/Hobby : Vivere/Dormire
Provincia (Città) : Eromu
Impianto : Un pianto..

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Lun 7 Nov 2011 - 23:27
Beato te che ci ha capito qualcosa..
Cella
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 06.04.10
Numero di messaggi : 2715
Impianto : Trends TA-10.2
Kingrex T20U
Topping TP32
Muse MU-T15, MU-15 MK2
SMSL SA-36, SA-36A, SA-S1+, SA-S3+, SA-4S
Audiophonics T-amp, Yuanjing 20, Hlly Tamp-20
Dayton DTA-1, MOKS Fenice 20 MKTII

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Mar 8 Nov 2011 - 0:56
Io non sento la necessità di arrampicarmi sugli specchi per convincere gli altri a seguire le mie scelte. Tripath aveva prodotti più cari da produrre rispetto alla concorrenza e sappiamo come è andata a finire. Erano più cari perché richiedevano tempi più lunghi in produzione e perché utilizzavano superfici maggiori, ed erano tali perché contenevano circuiti più complessi.

Erano innovativi perché altrimenti non avrebbero avuto una ventina i brevetti più della concorrenza e avevano lo stesso grande difetto che hanno tuttora: bassi margini e dunque grandi volumi, l'opposto del settore.

Un prodotto per tutte le tasche, non esclusivo e per pochi.
avatar
villageroma
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 09.02.10
Numero di messaggi : 296
Località : Universo
Occupazione/Hobby : Vivere/Dormire
Provincia (Città) : Eromu
Impianto : Un pianto..

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Mar 8 Nov 2011 - 2:27
Da quello che scrivi si capisce che non sai come sono andate le cose.
http://www.tforumhifi.com/t3926-la-storia-di-adya-tripathi-tripath
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Ampli in classe D, valvole e musicalità

il Mar 8 Nov 2011 - 8:48
christian.celona ha scritto:E' tempo perso partecipare a questi dibattiti politici sugli amplificatori. Basti pensare che il miglior riconoscimento che ha avuto Tripath è arrivato proprio dall'IEEE, non dall'ultimo pirla, che ha considerato il TA2020 come un progresso effettivo rispetto al panorama esistente.


Questo è l'articolo:

http://spectrum.ieee.org/semiconductors/processors/25-microchips-that-shook-the-world/1

La pagina dedicata al ta2020:
http://spectrum.ieee.org/semiconductors/processors/25-microchips-that-shook-the-world/5


Notare che in quella lista si trovano dei chip che la storia l'hanno fatta davvero.

Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum