T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

La follia dei prezzi

+19
Firace
bonghittu
AleD
Albert^ONE
ivan39
Zio
handros
GUERRIERO
UMMAGUMMA1960
valterneri
lello64
Kentucky
Gianluigi Bresciani
fileo
Marco Ravich
giucam61
root
robi68
Silver Black
23 partecipanti

Pagina 7 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Andare in basso

La follia dei prezzi - Pagina 7 Empty Re: La follia dei prezzi

Messaggio Da Silver Black Ven 23 Set 2022 - 14:41

arthur dent ha scritto:Ciao, dico la mia perché da anni ormai faccio parte di panel che effettuano blind test su prodotti alimentari.
I blind test non sostituiscono le misurazioni strumentali e vice versa, ma entrambi concorrono a identificare quel che ci si è preposti di trovare (che va definito prima).
Precisato questo, non sono mai venuto a conoscenza in campo HiFi di panel composti da tester addestrati.
Il fatto che un ascoltatore sia appassionato, abbia l'orecchio fino o sia esperto, non lo qualifica perché alla base dell'addestramento c'è l'acquisizione di un linguaggio specifico che esprime con la stessa parola lo stesso stimolo.
Quindi il panel si costruisce addestrando i tester. In questo caso dà risultati intersoggettivi significativi.
Non credo che in campo HiFi si sia mai fatto, né si farà perché il mercato è in crisi e il costo di analisi di questo tipo è elevato.
Altro discorso è dire che i soli parametri strumentali siano validi e che l'orecchio di chi ascolta è solo fallace.
Al contrario, senza un riscontro umano, la misurazione è cieca perché può indicare valori eccellenti di parametri non apprezzati da chi ascolta. Il percorso esempio è il famoso vino in cartone perfetto sotto ogni parametro enologico.

Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap Clap
Intervento eccezionale, dovrei metterlo nel disclaimer del forum, perchè merita davvero.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com
Silver Black
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 16618
Località : Bassano del Grappa
Provincia : Vicenza
Occupazione/Hobby : Sviluppatore software - Istruttore di Muay Thai / Kick boxing
Impianto :
pre: S.M.S.L. Sanskrit 10th
ampli: Behringer A800 (220 W @ 8 Ohm, 400 W @ 4 Ohm, 800 W in mono)
diffusori: Cerwin Vega XLS-215 (126x43x53.5 cm, 53 Kg cad., 95 db/W/m, 6 Ohm, 2 woofer da 38 cm, midrange da 17 cm, tweeter a cupola a tromba, 500 W, 38 Hz - 20 KHz)
sorgente: Sony BDP-S370 (lettore DVD/Blue-Ray e stazione multimediale streaming via rete cablata)
cavi segnale: Monster Cable MKII
cavi potenza: Qed Micro

Spoiler:


http://www.silvercybertech.com

Torna in alto Andare in basso

La follia dei prezzi - Pagina 7 Empty Re: La follia dei prezzi

Messaggio Da Gumbo Sab 24 Set 2022 - 11:18

@ Arthur Denti, quello che dici è corretto nel caso di "blind test" in cui sia assodato che differenze ci siano, e si vuole capire come vengano percepite.
In Hi-Fi però con il termine "blind test" ci si riferisce però spesso all "ABX" test, che tu lavorando nel settore sicuramente saprai cos'è, ma spiego per chi legge, che e' un test dove viene fatto ascoltare (o assaggiare o altro) il prodotto A, poi il prodotto B, e poi l'uno o l'altro senza indicare quale sia e chiedendo al panel di inviduarlo.
In questo caso l'addestramento del panel all'utilizzo di terminologia uniforme e specifica per determinati stimoli è irrilevante.
E il "coat hanger test" di cui parlavo condotto presso una università fu per l'appunto un "ABX" test.
I risultati mostrarono la incapacità del panel (circa 100 individui, tra cui persone di varia età, audiofili e non) di riconoscere i cavi audiophile dal filo degli appendiabiti, sia percentualmente, che come capacità di ripetere una individuazione corretta in maniera significativa, e senza variazioni significative e ripetibili tra i vari gruppi di cui si componeva il panel.

E a quanto ho capito dalla descrizione di chi era presente credo che anche il "chiodo arrugginito di Giussani" sia stato un test di questo tipo (anche se indubbiamente condotto in maniera molto meno "scientifica" e su un panel molto più ristretto e meno assortito).

Gumbo
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 20.06.22
Numero di messaggi : 114
Provincia : Teramo
Impianto : Ampli: Pre Valvolare Dynavox, Stato Solido Tensai, Finale Valvolare Marshall 9200 100+100rms, Stato solido 2 x Hiletron 70W RMS o 200 a ponte, 1x Tensai 70W rms
Processori; Espansore di dinamica Pioneer, DBX100, Equalizzatore grafico Sansui.
Diffusori: Allison One 87db/m, Autocostruiti 1 (gamma estesa Pro RCF L12/31+ tweeter piezo) 99db/m, Autocostruiti 2 (Woofer RCF L18/551 + Unita RCF N580 in tromba RCF H6422), 100db/m biamplificati con crossover Cabre AS45
Piu, un altro po di roba obsoleta o che uso saltuariamente (Piastra Technics a 3 teste, compander N/R 1:2 2:1 Rotel, Analizzatore di spettro Rotel ecc.)

Torna in alto Andare in basso

La follia dei prezzi - Pagina 7 Empty Re: La follia dei prezzi

Messaggio Da arthur dent Sab 24 Set 2022 - 15:12

Gumbo ha scritto:@ Arthur Denti, quello che dici è corretto nel caso di "blind test" in cui sia assodato che differenze ci siano, e si vuole capire come vengano percepite.
In questo caso l'addestramento del panel all'utilizzo di terminologia uniforme e specifica per determinati stimoli è irrilevante.

E a quanto ho capito dalla descrizione di chi era presente credo che anche il "chiodo arrugginito di Giussani" sia stato un test di questo tipo (anche se indubbiamente condotto in maniera molto meno "scientifica" e su un panel molto più ristretto e meno assortito).

Ciao.
Non è mia intenzione fare polemica o attaccarmi alle parole, semplicemente credo che non ci sia una maniera più o meno scientifica: o è scientifica o non lo è.
Ci sono metodologie.
Purtroppo, senza non si possono interpretare i dati.
Da questo punto l'esperimento di Giussani ha li stesso valore morale (altissimo) di una favola di Esopo, ma non dà nessuna indicazione se non "posso sostituire una parte di cavo con un chiodo arrugginito senza che chi ascolta se ne accorga". Nulla più è lecito indurne.

In un prodotto come l'hifi, in cui le incognite in gioco sono molteplici e senza sapere cosa si cerca è molto probabile che non si trovi nulla.

Immagina di assaggiare due piatti della stessa pasta con parmigiano reggiano di diversa stagionatura grattato sopra senza saperlo. Immagina che ti chiedano se è la stessa pasta.
Immagina invece lo stesso esperimento in cui tester addestrati devono individuare differenze sulla quantità di umami percepito.

A mio avviso nel primo test la risposta probabile è: la pasta è uguale. Nel secondo ci potranno essere differenze.

Sarà poi il "produttore" a decidere se le differenze sono rilevanti o no, se valga la pena investirci perché il consumatore vi dà un valore (in rapporto costo/beneficio) o no.

Se non si dà metodologia, e in seguito il consumatore non dà nome alla percezione, chi produce non ha nessuna indicazione per capire cosa deve fare.
arthur dent
arthur dent
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 01.12.14
Numero di messaggi : 639
Provincia : Macerata
Impianto : PC Foobar 2000 + wasapi/ usb DAC audiophonics U-sabre tcxo / Audioquest evergreen / Sansui AU 117 / Cambridge Audio Sirocco S30

Hackintosh / iTunes + Pure Music / usb DAC audiophonics U-sabre / cavo di segnale B&L / Rotel ra 311 / Goodmans Minister

A volte uso anche: Sure Electronics TA2024 / Scythe KRO Kraft
oppure Scythe SDAR 1100 / AKG K701WHT


Torna in alto Andare in basso

La follia dei prezzi - Pagina 7 Empty Re: La follia dei prezzi

Messaggio Da fileo Sab 24 Set 2022 - 16:13

Visto che del chiodo arrugginito di Giussani ero stato io a parlarne, vorrei spiegare bene il significato dell'aneddoto.
Nella riproduzione del suono non c'è nulla di magico e di esoterico: si tratta di fenomeni fisici studiabili e misurabili scientificamente.
Riguardo ai cavi, sono un elemento passivo della catena di riproduzione ed il loro contributo non può essere migliorativo, nel senso che devono portare il segnale elettrico da A a B senza degradarlo, o cercando di degradarlo il meno possibile.
A e B possono essere delle elettroniche (es. pre e finale), oppure, nel caso di cavi di potenza, una elettronica (amplificatore) ed un diffusore.
Quello che può fare la differenza (in peggio), è una sezione non adeguata, una lunghezza eccessiva, oppure una scarsa efficacia nel fermare i disturbi in radiofrequenza.
L'uso di materiali particolari, tipo argento OFC, in genere non ottiene miglioramenti udibili.
Tipologie particolari di cavi, in unione ad alcune elettroniche in genere mal progettate, possono generare forti differenze di suono e problemi, anche seri, di funzionamento.
Ricordo che in campo pro, dove gli apparecchi devono suonare a prima botta, perché si tratta di lavoro e nessuno vuole perdere tempo, si usano cavi bilanciati, insensibili ai disturbi anche con lunghezze nell'ordine di decine di metri.
I cavi bilanciati costano qualche € in più rispetto a quelli sbilanciati, ma enormemente di meno di quelli esoterici, venduti in valigetta di legno pregiato, rivestita all'interno di velluto.

fileo
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 04.04.21
Numero di messaggi : 337
Provincia : Roma
Impianto : Topping E30, pre Audiometric A10P, finale Phonic Max 860, diffusori autocostruiti

Torna in alto Andare in basso

La follia dei prezzi - Pagina 7 Empty Re: La follia dei prezzi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 7 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.