T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» il dubbio...
Oggi alle 11:47 Da giucam61

» Arcam FMJ A19
Oggi alle 11:46 Da Alessandro Marchese

» Steely Dan
Oggi alle 11:45 Da lello64

» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Oggi alle 11:38 Da giucam61

» Pre per behringer ep1500
Oggi alle 11:36 Da Collins

» Smontare i pioli reggi protezione casse
Oggi alle 10:40 Da angelo1968

» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 1:39 Da uncletoma

» Multipresa filtrata cablaggio a stella
Ieri alle 23:15 Da giucam61

» Emu 1212m pci ex
Ieri alle 23:07 Da franz 01

» Nuova alimentazione per Virtue One
Ieri alle 20:37 Da Albert^ONE

» Behringer ep1500
Ieri alle 19:32 Da dinamanu

» BILL EVANS: La magia di un trio riscoperto
Ieri alle 18:56 Da magistercylindrus

» [SS+sped] Cabinet Ciare H07 per PH 250
Ieri alle 18:45 Da Aunktintaun

» ciò solo 200 euri.... le scinte e il cinesino.... oppure...
Ieri alle 18:11 Da lello64

» SMSL M7: il dac definitivo alla portata di tutti?
Ieri alle 16:08 Da pallapippo

» Fx-Audio D802
Ieri alle 14:05 Da Kha-Jinn

» Lista JAZZ BOX SET in vendita
Sab 23 Set 2017 - 23:47 Da andy65

» AMPLIFICATORI VINTAGE
Sab 23 Set 2017 - 23:45 Da nerone

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Sab 23 Set 2017 - 19:20 Da dinamanu

» Spyro Gyra
Sab 23 Set 2017 - 18:51 Da andy65

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Sab 23 Set 2017 - 17:48 Da Kha-Jinn

» Gegè Telesforo - Nu Joy
Sab 23 Set 2017 - 16:45 Da potowatax

» Wynton Marsalis
Sab 23 Set 2017 - 14:45 Da andy65

» ECM Selected Recording
Sab 23 Set 2017 - 14:32 Da andy65

» LP jazz a Roma da non perdere
Sab 23 Set 2017 - 14:25 Da andy65

» Roy Hargrove
Sab 23 Set 2017 - 14:09 Da andy65

» Mel Lewis & The Jazz Orchestra - Make Me Smile & Other New Works by Bob Brookmeyer
Sab 23 Set 2017 - 14:04 Da andy65

» Bill Evans - From Left to Right
Sab 23 Set 2017 - 14:02 Da andy65

» concerti al manzoni di milano
Sab 23 Set 2017 - 14:01 Da andy65

» John Coltrane - Giant Steps
Sab 23 Set 2017 - 13:58 Da andy65

Statistiche
Abbiamo 11031 membri registrati
L'ultimo utente registrato è MUSMECI ROBERTO

I nostri membri hanno inviato un totale di 795390 messaggi in 51580 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
dinamanu
 
Pinve
 
Collins
 
uncletoma
 
Alessandro Marchese
 
mauz
 
angelo1968
 
mauretto
 
Kha-Jinn
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9181)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 80 utenti in linea: 10 Registrati, 2 Nascosti e 68 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alessandro Marchese, chiccoevani, Collins, enrico massa, giucam61, Kha-Jinn, lello64, Luca brh, mauretto, nerone

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Alimentazione per un classe A

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Alimentazione per un classe A

Messaggio  soloclasseA il Ven 18 Ago 2017 - 19:10

Ciao a tutti, vorrei un consiglio per una modifica su il mio amplificatore autocostruito.
In pratica l'amplificatore ha due schede distinte per i canali sx e dx ma ha un alimentazione unica costituita da un lm317 + un mosfet in modo da reggere la corrente richiesta dalle due schede ma che vorrei sdoppiare e fare una specie di dual mono.
Secondo voi sarebbe possibile collegare le alimentazioni come lo schema allegato almeno fino a quando non ordinerò un secondo toroidale?
Ho buttato giu uno schizzo per rendere l'idea: https://i11.servimg.com/u/f11/19/75/52/91/new-sc10.jpg
Grazie.

soloclasseA
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 29.08.13
Numero di messaggi : 9
Località : Casarsa della Delizia
Occupazione/Hobby : Riparatore Elettronico
Provincia (Città) : Pordenone
Impianto : amp. classe A 10+10W Nelson Pass DIY, Dac Teac UD-H01, pre con ECC82 DIY dual mono, casse Indiana Line Tesi 540

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  valterneri il Ven 18 Ago 2017 - 23:35

E' possibile, si, ma non troppo!

Non è corretto mettere diodi in parallelo, perché le loro differenze sovraccaricano
quello che ha la soglia seppur piccolissimamente più bassa,
nel tuo schema
i 4 diodi a sinistra verso massa sono a due a due in parallelo.

La Philips, nelle sue casse attive,
usava 3 ponti BY164 in parallelo per farne uno solo più potente,
quindi forse non è un gran problema, ma io non lo farei.

Quindi: un solo ponte e due circuiti stabilizzatori.


Questo prossimo è un mio consiglio:

è inutile avere a monte di due circuiti stabilizzatori
anche due trasformatori,
usa un buon trasformatore con tensione d'uscita più alta del 20 o 30%
di quella che vuoi ottenere (che si moltiplicherà poi per 1,41),
metti buoni e abbondanti condensatori, e transistori veloci,
molto veloci,
ma attento alla stabilità se nell'alimentatore
usi troppa amplificazione e troppa retroazione.
Credo che questo sia un problema che hai già vissuto.
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3687
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  soloclasseA il Sab 19 Ago 2017 - 10:04

Grazie valterneri dei preziosi consigli, volevo chiederti solo un altra cosa, adesso le schede di amplificazione sono alimentate a 35V con alimentazione singola, il trasformatore che uso è un 220va con secondario a 36v che quindi in continua sono circa 50v.
Ogni canale assorbe 1.2/1.3A fissi, il che vuol dire che alimentando entrambi i canali con un singolo alimentatore vado a dissipare circa 35/40W il che rendono l'alimentazione abbastanza una stufa.
Mi consigli quindi di tenere un alimentazione sola magari migliorando la dissipazione oppure di usarne una seconda visto che verrebbero montate su dissipatori differenti cosi dimezzerei il calore per ogni singolo dissipatore?
Altro vantaggio che avevo pensato usando 2 schede era quello di avere meno ripple a parità di capacita di filtro poi magari sbaglio.
Grazie.

soloclasseA
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 29.08.13
Numero di messaggi : 9
Località : Casarsa della Delizia
Occupazione/Hobby : Riparatore Elettronico
Provincia (Città) : Pordenone
Impianto : amp. classe A 10+10W Nelson Pass DIY, Dac Teac UD-H01, pre con ECC82 DIY dual mono, casse Indiana Line Tesi 540

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  valterneri il Dom 20 Ago 2017 - 3:03

prima degli stabilizzatori
avere uno o due trasformatori non fa differenza

è necessario che a pieno regime, tra prima e dopo
gli stabilizzatori, ci sia un dislivello di minimo 10 Volt, meglio 20

usando un solo trasformatore si deve usare un solo ponte

uno o due circuiti stabilizzatori non fa differenza
se il circuito è buono e ben dimensionato,
altrimenti è meglio due stabilizzatori,
io consiglio due stabilizzatori perché costruire un buon stabilizzatore
è più difficile che costruire un semplice amplificatore

che sia uno o due il ripple in uscita non deve esistere

uno o due la dissipazione non fa differenza
perché uno deve poter dissipare come due, quindi uno
deve essere costruito grande come due, ma con un solo cuore

gli stabilizzatori scaldano molto? Si, è necessario!

dopo lo stabilizzatore non si possono usare grossi condensatori,
altrimenti diviene instabile,
ma l'amplificatore vorrebbe grossi condensatori, e questo è un problema
avatar
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 3687
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  Charli48 il Dom 20 Ago 2017 - 14:36

Non sono una cima in fatto di alimentatori ma vedo che in quasi tutti i progetti di ampli in classe A
gli alimentatori non sono stabilizzati. Si usa un ponte e poi dei circuiti RC o LC con capacita
molto grosse.

http://diyaudioprojects.com/Solid/Jean-Hiraga-Class-A-Amplifier/

http://diyaudioprojects.com/Solid/ZCA/ZCA.htm
avatar
Charli48
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 1839
Località : Lombardia
Provincia (Città) : Varese Prov.
Impianto : I miei gingilli
Spoiler:

Sorgente: Oppo DV-983-H
Dac: Schiit Bifrost , Beresford Bushmaster MkI
Preamp. SS : Clone ML JC-2 (John Curl) Classe A
Preamp. Tubi : UTS (Diy HiFi Supply) con E188CC Mullard
Ampli T class: Virtue 2 , Trends TA-10.2 , TA2022 Ibrido
Ampli D class: TPA 3116 con Bluetooth , Abletec ALC180-2300
Ampli Tube : APPJ PA1601A con 6AK5 GE e E84L Siemens
Diffusori: Focal Aria 906
Cuffie: AKG K272HD ,AKG K340



Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 3:03

soloclasseA ha scritto:Grazie valterneri dei preziosi consigli, volevo chiederti solo un altra cosa, adesso le schede di amplificazione sono alimentate a 35V con alimentazione singola, il trasformatore che uso è un 220va con secondario a 36v che quindi in continua sono circa 50v.
Ogni canale assorbe 1.2/1.3A fissi, il che vuol dire che alimentando entrambi i canali con un singolo alimentatore vado a dissipare circa 35/40W il che rendono l'alimentazione abbastanza una stufa.
Mi consigli quindi di tenere un alimentazione sola magari migliorando la dissipazione oppure di usarne una seconda visto che verrebbero montate su dissipatori differenti cosi dimezzerei il calore per ogni singolo dissipatore?
Altro vantaggio che avevo pensato usando 2 schede era quello di avere meno ripple a parità di capacita di filtro poi magari sbaglio.
Grazie.

Ciao.

Con 35V di alimentazione, una corrente di 1.2A è esageratamente bassa per un'impedenza di 8ohm, a maggior ragione per impedenze inferiori.

In questo modo si abbassa ulteriormente la già risicata efficienza teorica di un classe a.

Può postare lo schema?
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  dinamanu il Mar 22 Ago 2017 - 13:45

iperv ha scritto:
Con 35V di alimentazione,  una corrente di 1.2A è esageratamente bassa per un'impedenza di 8ohm, a maggior ragione per impedenze inferiori.

quello e' il bias non la corrente che puo erogare l'alimentatore e comunque se e' single ended e lo e' la corrente si riduce......

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3084
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 17:03

dinamanu ha scritto:
iperv ha scritto:
Con 35V di alimentazione,  una corrente di 1.2A è esageratamente bassa per un'impedenza di 8ohm, a maggior ragione per impedenze inferiori.

quello e' il bias non la corrente che puo erogare l'alimentatore e comunque se e' single ended e lo e' la corrente si riduce......

Sembrerebbero poche idee e ben confuse...
Potresti spiegare meglio?
Magari non ho colto il punto...
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  dinamanu il Mar 22 Ago 2017 - 17:14

iperv ha scritto:
Sembrerebbero poche idee e ben confuse...
le idee di chi ?

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3084
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 17:25

Il bias è pari alla metà della corrente dell'alimentatore, visto che stiamo parlando di un classe a.
Ipotizzando un carico di 8ohm e un circuito single ended, si ha:

8x1.2=9.6V
9.6Vx2=19.2V

Quindi con 1.2A, l'alimentazione teorica minima è di 19.2V; diciamo che 22V andrebbero bene.

35V-22V=13V
13Vx1.2Ax2=(circa)32W

Quindi, già da progetto, su un carico di 8ohm questo amplificatore dissipa senza motivo 32W nella configurazione stereo.
Per un ampli di potenza nominale teorica su 8ohm pari a
circa 5W - quindi 10W nella configurazione stereo, dissipare circa 74W sugli 84 disponibili significa avere un'efficienza di circa il 12%, che è un po' troppo bassa anche per un progettino home made.
Nel caso di diffusori a 4 ohm l'efficienza si riduce ulteriormente e diventa di circa il 6%.

Quindi direi che la corrente di polarizzazione (così si chiama) è bassa, oppure la tensione di polarizzazione è troppo alta.
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 17:27

dinamanu ha scritto:
iperv ha scritto:
Sembrerebbero poche idee e ben confuse...
le idee di chi ?

Le tue.

Oppure semplicemente non partiamo dagli stessi presupposti - tipo che si tratta di un classe a.

Per questo ho chiesto di spiegarti meglio.
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  dinamanu il Mar 22 Ago 2017 - 17:40

Hehe Hehe riprenditi !

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3084
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 17:52

dinamanu ha scritto:Hehe Hehe  riprenditi !

Cioè?
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 18:04

Charli48 ha scritto:Non sono una cima in fatto di alimentatori ma vedo che in quasi tutti i progetti di ampli in classe A
gli alimentatori non sono stabilizzati. Si usa un ponte e poi dei circuiti RC o LC con capacita
molto grosse.

http://diyaudioprojects.com/Solid/Jean-Hiraga-Class-A-Amplifier/

http://diyaudioprojects.com/Solid/ZCA/ZCA.htm


Viste le basse potenze in gioco, non è male avere uno stabilizzatore.

Anche per il JLH da 10 e da 15W sono suggeriti degli alimentatori stabilizzati.
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  dinamanu il Mar 22 Ago 2017 - 18:17

iperv ha scritto:Il bias è pari alla metà della corrente dell'alimentatore, visto che stiamo parlando di un classe a.
Sbagli questo e' un single ended ,l'alimentazione singola dovrebbe avertelo fatto sospettare e la sua limitazione e' che la corrente di picco di uscita e' quella del bias !

dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3084
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 18:32

dinamanu ha scritto:
iperv ha scritto:Il bias è pari alla metà della corrente dell'alimentatore, visto che stiamo parlando di un classe a.
Sbagli questo e' un single ended ,l'alimentazione singola dovrebbe avertelo fatto sospettare e la sua limitazione  e' che la corrente di picco di uscita e' quella del bias  !  

Mi sembra ovvio, infatti con alimentazione singola per i due canali la corrente di polarizzazione del singolo canale è pari alla metà della corrente di alimentazione.

Continuo a non capire perché dovrei riprendermi.
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 18:35

dinamanu ha scritto:
iperv ha scritto:Il bias è pari alla metà della corrente dell'alimentatore, visto che stiamo parlando di un classe a.
Sbagli questo e' un single ended ,l'alimentazione singola dovrebbe avertelo fatto sospettare e la sua limitazione  e' che la corrente di picco di uscita e' quella del bias  !  

Quindi non esistono push pull in classe a con alimentazione singola?

Ribadisco, poche idee e ben confuse.
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  iperv il Mar 22 Ago 2017 - 18:49

@dinamanu:

Non stiamo qui a bisticciare, rischieremmo di inquinare un topic dai contenuti interessanti.
Diciamo che io ho detto la mia, se secondo te qualcosa non funziona puoi farmelo notare senza alcun problema, magari motivando eventuali correzioni.

Peace.
avatar
iperv
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 17.06.09
Numero di messaggi : 634
Località : Cava d'aliga - Scicli (Rg)
Impianto : Eterogeneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  soloclasseA il Dom 27 Ago 2017 - 19:54

Ciao ragazzi, scusate per l'assenza...
Mi dispiace avervi fatto litigare, adesso posto gli schemi, il progetto comunque l'ho trovato su questo furum, in particolare da qui: http://www.tforumhifi.com/t16266-amplificatore-in-classe-a-8-10-watt

Schema amplificatore: https://i11.servimg.com/u/f11/19/75/52/91/schemi11.jpg
Schema alimentatore: https://i11.servimg.com/u/f11/19/75/52/91/schemi12.jpg

p.s. anche se non sarà il massimo come efficienza resta comunque l'amplificatore più ben suonante che abbia mai sentito...

soloclasseA
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 29.08.13
Numero di messaggi : 9
Località : Casarsa della Delizia
Occupazione/Hobby : Riparatore Elettronico
Provincia (Città) : Pordenone
Impianto : amp. classe A 10+10W Nelson Pass DIY, Dac Teac UD-H01, pre con ECC82 DIY dual mono, casse Indiana Line Tesi 540

Tornare in alto Andare in basso

Re: Alimentazione per un classe A

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum