T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818935 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Guarda l'annuncio e se hai i requisiti necessari proponiti come moderatore.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione!

wtfplay

Condividi

descriptionwtfplay

more_horiz
Alla fine sono entrato nel mondo della liquida anch'io ... cercando di fare il tutto in filosofia "T".

Ho riciclato un vecchio Eee PC entry level (1001PX, AtomN450) che avevo rianimato poco tempo fa grazie a Linux (Xubuntu, per l'esattezza).

Su di esso, dietro segnalazione di Lorenzo, vecchio forumer, utilizzo wtfplay-live. Ne parlo perché non so se sia già stato segnalato su queste pagine  Smile . Eccone le caratteristiche principali, prese dal loro sito http://wtfplay-project.org/ :

wtfplay project - high quality sound from Linux

Wtfplay project is an initiative to create a quality music player for Linux. Ultimately the project has just one objective - deliver the best sound quality possible - with no compromises.

Initially two players have been created: wtfplay and uwtfplay. Soon the project evolved and wtfplay-live Linux distribution was born.

wtfplay-live is a minimalist Linux distribution purely dedicated to audio playback. It does not have many features, but offers exceptional sound quality as a reward. Simply put: it is created to play music and it plays music well.

The main features of wtfplay-live are:
• Memory based, bit perfect playback of WAV and FLAC files with PCM data (16 and 24 bit, up to 384kHz) and DSF files with DSD data.
• Fully command line driven. No graphical mode. No network either. The whole system is optimised for sound playback from local disks.
• A small text mode user interface: wtfcui - for more convenient usage.
• Precisely tailored Linux kernel for best sound performance.
• Distributed as Live CD: does not require installation on a hard disk, does not make any changes to your computer configuration.
• Very small system size: the ISO image is less than 50MB.
• Good documentation - to give you all information that you need to comfortably listen to music.

The wtfplay-live philosophy is simple: provide the minimum set of features for easy use and focus 100% efforts on sound quality.


L'usabilità non è certo il forte di questo programma: ma dal punto di vista qualitativo, che è quello che mi interessa, direi che vada proprio bene (infatti vedo che in rete i commenti sulla qualità audio sono generalmente positivi).

Come DAC ho preso un Geek Out 450 (90 €, spedizione tracciata compresa, da GB), dopo aver provato il Geek Out 1000 gentilmente prestatomi da Federico, altro vecchio forumer. Cavi ? USB niente (quel microscopico dac/ampli cuffie si può inserire direttamente nella presa); per il segnale i classici autocostruiti con l'RG58.

Il risultato è  Oki : già con i 16/44 va meglio del mio cdp. Ed il tutto con una spesa "in classe T".


Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Certo un player che si chiama what the f..k: ........ o bene bene o male male Laughing

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Ciao, interessante questo mini os live per l'audio, soprattutto usato sul mini pc eee che conosco bene.

Per i miei ascolti in liquida uso DeadBeef su ubuntu: è un player audio che permette l'uscita in bit perfetct al dac, senza riequalizzazione e zozzerie varie.
Sono sempre stato incuriosito dai mini os linux dedicati per l'audio VS la mia soluzione attuale, os+player: ero curioso delle eventuali differenze soniche fra le due soluzioni, qualcuno tempo fa fece la prova e mi disse che non notava differenze, alla fine il kernel è quello. Anche se in teoria questo tipo di os mini proprio perchè scarni e ridotti all'osso potrebbero suonare meglio..

Cmq complimenti per la soluzione!

Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@gigihrt ha scritto:
Sono sempre stato incuriosito dai mini os linux dedicati per l'audio VS la mia soluzione attuale, os+player: ero curioso delle eventuali differenze soniche fra le due soluzioni, qualcuno tempo fa fece la prova e mi disse che non notava differenze, alla fine il kernel è quello. Anche se in teoria questo tipo di os mini proprio perchè scarni e ridotti all'osso potrebbero suonare meglio..

Togliersi personalmente la curiosità in questo caso costa ben poco sforzo: come sicuramente ben saprai  Smile , basta creare la live su una chiavetta o su una SD, poche configurazioni ... e parte Wink .

Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@pallapippo ha scritto:
@gigihrt ha scritto:
Sono sempre stato incuriosito dai mini os linux dedicati per l'audio VS la mia soluzione attuale, os+player: ero curioso delle eventuali differenze soniche fra le due soluzioni, qualcuno tempo fa fece la prova e mi disse che non notava differenze, alla fine il kernel è quello. Anche se in teoria questo tipo di os mini proprio perchè scarni e ridotti all'osso potrebbero suonare meglio..

Togliersi personalmente la curiosità in questo caso costa ben poco sforzo: come sicuramente ben saprai  Smile , basta creare la live su una chiavetta o su una SD, poche configurazioni ... e parte Wink .

Hello


Hai ragione, effettivamente la mia pigrizia è superata solo dalla mia voglia di non fare Laughing

Quando ho qualche minuto libero magari lo provo, dovrei solo accertarmi che il mio dac usb sia correttamente riconosciuto, ma penso proprio di si visto che su ubuntu va.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Questo OS/Player è la svolta definitiva.
Ne ho provati tanti: foobar, JRiver (anche ultime ottime versioni), Daphile (anche questo eccellente, patchato e tutto), ma wtfplay è un altro livello.

Nero infrastrumentale strepitoso, sembra di aver fatto un grosso upgrade a livello hardware.

Qui le ISO, scegliete quella adatta al pc di riferimento (dual core, core i7, amd etc.): https://drive.google.com/drive/folders/0B7cpxXtR6ngAUmxxVC1NZ09xQ00?usp=sharing#list

Da quel che ho capito, non viene usato un kernel generico, ma un kernel ottimizzato dall'autore a uso audio.
Vi consiglio vivamente la versione 0.5, e di usare questi parametri

player: uwtfplayer-dsd
n: 2
p: 60

Sostanzialmente il suo segreto è l'essere minimalissimo: invia i dati al dac senza intrugli vari.
Non ha nessun controllo volume né resampling né interfaccia grafica.
Tutto è finalizzato al suono.
Dovette installare l'Iso su una usb con Ruphus, dopodiché avviate la usb dal pc, attendete il caricamento, scrivete: wtfsetup e inserirete i valori che consiglio sopra.
Dopodiché, scrivete: wtfcui e navigherete alla ricerca dei file.
Troverete il monitor suddiviso in due colonne. Nella colonna a sinistra c'è la navigazione, in quella a destra i file che vorrete suonare.
Tutti i file musicali verranno caricati in ram. Non c'è gapless, ma io ho risolto unendo i file consecutivi musicalmente.
Per far passare un file dalla colonna di sinistra a quella di destra, selezionatelo, cliccate su A(l tasto A della tastiera), poi col tasto TAB andate sulla colonna di destra, selezionate il file e poi invio. Una volta incolonnati i file che volete suonare come una playlist, suonerà l'intera playlist caricando un brano per volta.

Qui istruzioni più specifiche: http://wtfplay-project.org/quickstart.html

Buon ascolto e fate sapere.

Ovviamente se amate la comodità di gestione via smartphone, l'interfaccia user friendly etc., buttatevi su Daphile, perché qui si gestisce in maniera vecchio stile, a riga di comando, come scelta dello sviluppatore per puntare tutto sul suono. 
Ma se puntate solo al suono, questa è la via.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Come Period size hai lasciato i 2048 di default ?

Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
...non vorrei fare la parte dello zio rompicoglioni (sia con l'età che l'attitudine sono a buon punto), ma non so se installerei una distro che non prevede un minimo di hash table (md5 o altro) sulle iso, non le ho viste io, oppure proprio non ci sono?


se davvero il supporto di rete non c'è allora è un altro discorso, ovviamente

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@pallapippo ha scritto:
Come Period size hai lasciato i 2048 di default ?

Hello


No, ho messo 8192.

I risultati migliori li dà coi valori che ho esposto, confermano anche su un altro forum il valore 8192.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@fritznet ha scritto:
...non vorrei fare la parte dello zio rompicoglioni (sia con l'età che l'attitudine sono a buon punto), ma non so se installerei una distro che non prevede un minimo di hash  table (md5 o altro) sulle iso, non le ho viste io, oppure proprio non ci sono?


se davvero il supporto di rete non c'è allora è un altro discorso, ovviamente


...
The main features of wtfplay-live are:
• Memory based, bit perfect playback of WAV and FLAC files with PCM data (16 and 24 bit, up to 384kHz) and DSF files with DSD data.
• Fully command line driven. No graphical mode. No network either. The whole system is optimised for sound playback from local disks.
...



Hello

P.s.: per mia cultura Smile , la mancanza di hash table che svantaggi comporta ? Minor sicurezza ?

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
si, solitamente si usa sia sulle iso che sulle applicazioni e librerie (sia codice che binari) per prevenire corruzioni sia intenzionali che casuali, garantiscono che il file sia esattamente ( immodificato ) quello che è stato caricato, in teoria anche un singolo bit corrotto su una iso di 4 Gb dovrebbe fornire un hash differente


avevo letto del "no network" se mi cogliesse voglia una curiosata la darò Smile

ciao Luca e buon anno.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@fritznet ha scritto:
si, solitamente si usa sia sulle iso che sulle applicazioni e librerie (sia codice che binari) per prevenire corruzioni sia intenzionali che casuali, garantiscono che il file sia esattamente ( immodificato ) quello che è stato caricato, in teoria anche un singolo bit corrotto su una iso di 4 Gb dovrebbe fornire un hash differente


avevo letto del "no network" se mi cogliesse voglia una curiosata la darò Smile

ciao Luca e buon anno.

A levarti la curiosità ci metti al massimo un quarto d'ora a fare tutto (download, installazione su usb o SD, prima configurazione), e senza alcuna modifica software al tuo pc.

E' probabile che ne valga la pena Wink .

Per quanto riguarda il discorso "mancanza di hash table" non rilevante in caso di mancanza di supporto di rete: perché ? Perché così sei comunque sicuro che quel programma non possa fare cose strane, connettendosi fuori ? O altro ?

Buon anno anche a te Smile .

Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Non ho dubbi sulla buona fede dell'autore, ma nel caso in cui qualcuno riesca a manomettere le iso senza supporto di rete i danni sarebbero comunque limitati, inoltre nessun creatore di zombienet avrebbe interesse a manomettere futuri pc non connessi...

paranoie, più o meno fondate, improbabili ma non impossibili Wink

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Ieri avevo un'oretta libera prima di cena e mi sono deciso a provarlo anche io sul netbook.

A parte il fascino intrinseco di un player testuale (!) mi sembra che, per quel poco che ho sentito ieri, la resa sonora sia effettivamente superiore a daphile. Di poco, ma superiore. Devo però fare qualche altra prova di ascolto con brani "test". Senza dubbio qualcosa "in più" si sente di sicuro.

Ho letto anche un pò di cose sul sito dello sviluppatore, e nella ToDo list ci sono cosine interessanti: ad esempio è previsto lo sviluppo anche su architettura armV7 e armV8 (il che lo renderebbe compatibile anche col raspberry slurp slurp), è prevista la funzione pausa e navigazione nel brano (ora una volta che si manda in play qualcosa non si può fare null'altro se non stoppando il brano), test di kernel real time, supporto per shell remota, supporto per CUE, file ALAC, AIFF e cosa che mi interessa molto, supporto per riproduzione gapless.

Insomma un bel progetto, da tenere d'occhio. Personalmente continuerò ad usarlo questo periodo. Anche perchè è piu veloce lo spostamento di file sonori sulla pennetta usb da dare in pasto a wtfplay piuttosto dello spostamento tramite rete che uso per spostare i flac sull'hdd dove è installato daphile..

Edit: nel manuale si parla anche del salvataggio delle configurazioni iniziali (layout tastiera, hw audio ecc..): se ho capito bene il salvataggio di tali config viene fatto durante lo spegnimento del sistema. In pratica viene scritto il file di configurazione nella usb usata per il boot. Io sto usando una pennetta multiboot, ancora non ho potuto verificare questo tipo di salvataggio.
Da sapere anche che una volta avviato il sistema e fatte le prime impostazioni di base, la usb si può anche togliere, il sistema infatti ormai è totalmente caricato in ram. Va da se che togliendola prima dello spegnimento non dovrebbe salvare le impostazioni.

Ultima modifica di gigihrt il Gio 12 Gen 2017 - 14:49, modificato 1 volta

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
scusate, doppio post

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@gigihrt ha scritto:
...Edit: nel manuale si parla anche del salvataggio delle configurazioni iniziali (layout tastiera, hw audio ecc..): se ho capito bene il salvataggio di tali config viene fatto durante lo spegnimento del sistema. In pratica viene scritto il file di configurazione nella usb usata per il boot. Io sto usando una pennetta multiboot, ancora non ho potuto verificare questo tipo di salvataggio.
...

Hai capito bene. Le impostazioni basta impostarle una volta utilizzando il comando "wtfsetup": in fondo a questo ciclo di configurazione il programma chiede conferma di poter salvare i settaggi impostati. Dando conferma, agli avvii successivi basterà dare il comando "wtfcui" e partirà l'eseguibile prescelto con già caricate tutte le impostazioni salvate.

Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Io non lo trovo neanche macchinoso...avvii la chiavetta e in un minuto è pronto.
Con Daphile poi hai bisogno per forza di un collegamento internet, cavo lan etc.

A me di comandare via smartphone o vedere le copertine non mi interessa...faccio tutto da pc, mi siedo e ascolto.

@gigi, prova i file 16/44.1, e vedi come si sentono meglio...un Litfiba 3 sembra rinato.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
grazie per la conferma pallapippo, ora devo solo vedere se con la mia usb multiboot riesce a scrivere il file di configurazione. Anche se sono veramente 6 click da fare, pure se dovessi farli ogni volta che accendo poco male.

@nadir: in effetti mi ero un pò "spaventato" all'inizio, non tanto per il codice di per se, quanto per il fatto di doverlo usare su un player. Ma non c'è nulla di complicato. E per la comodità sono d'accordo, partendo da zero ci metto meno ad ascoltare su wtfplay che su daphile (che impiega un pò prima di partire con la lettura in ram perchè converte anche in wav).
Senza contare che il bello della musica liquida è anche questo: copi, incolli, ascolti Very Happy

Stasera provo con litfiba 3 cd version, senza farlo apposta è un cd che comprai ed estrassi in flac con eac a suo tempo! Diciamo home made Laughing

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
L'unica difficoltà di wtf è solo iniziale, e cioè: imparare i comandi.

wtfsetup per le impostazioni
wtfcui per navigare negli hard disk
i comandi per selezionare i brani e spostarli nella playlist
il comando per tornare alla riga (F10 o Qmaiuscolo)

Il resto diventa facilissimo.

In più Daphile rende bene solo su thin client, questo ve lo portate in tasca su chiavetta e si fa suonare ovunque.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Esatto, una volta che si prende confidenza coi comandi va da solo.

Per selezionare dalla colonna di sx tutti i file a video vale la scorciatoia shift+a

Stasera mi finisco di leggere tutto il manuale, ci sono info interessanti..

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@fritznet ha scritto:
...non vorrei fare la parte dello zio rompicoglioni (sia con l'età che l'attitudine sono a buon punto), ma non so se installerei una distro che non prevede un minimo di hash  table (md5 o altro) sulle iso, non le ho viste io, oppure proprio non ci sono?

Ho fatto solo ora caso al fatto che i checksum ci sono (riportati nelle Release notes):

http://wtfplay-project.org/rnotes.html


Hello

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
@pallapippo ha scritto:
@fritznet ha scritto:
...non vorrei fare la parte dello zio rompicoglioni (sia con l'età che l'attitudine sono a buon punto), ma non so se installerei una distro che non prevede un minimo di hash  table (md5 o altro) sulle iso, non le ho viste io, oppure proprio non ci sono?

Ho fatto solo ora caso al fatto che i checksum ci sono (riportati nelle Release notes):

http://wtfplay-project.org/rnotes.html


Hello


bene! mi pareva un pochino strano, ma non si sa mai, meglio così! Oki

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
L'ho provato a fondo nel weekend. Lo uso su un netbook asus.

Dei player software che ho sentito questo è di sicuro il migliore in termini assoluti. Quì i dettagli vengono "mostrati" tutti, senza esclusioni. Anche le sfumature che magari con daphile ci sono ma sembrano più "lontane", più confuse, ora vengono portate a galla e riprodotte con una precisione altissima. A me piace come suona, molto dettagliato ma allo stesso tempo musicale, uno spettacolo per le orecchie. E' diventato il mio player di riferimento, visto che sonicamente va meglio di daphile, foobar, deadbeef su ubuntu ecc..

Quindi devo ringraziare prima di tutto Pallapippo che mi ha messo la pulce nell'orecchio con questo post e Nadir che mi ha dato l'input per la prova.

e.. in effetti anche il risultato con i file da cd 44.1kHz 16bit è spettacolare: rendono in maniera stupenda, non credo di aver mai sentito così bene dei file provenienti da cd (parliamo naturalmente di cd non affetti dalla loudness war). Mi sono stupito, anche in questo caso i dettagli vengono fuori che è una bellezza, mi sto preoccupando perchè inizio a rivalutare questo supporto Hehe

Ora un paio di domandine/considerazioni tecniche:

1) Benchè abbia fatto la usb con rufus in modalità iso, wtfplay non riesce mai a salvare il file delle configurazioni su tale supporto: ogni volta dice che non può scrivere o che la usb è stata tolta (invece è inserita). Sul manuale non ho letto di robe particolari da fare, vi è mai capitata sta cosa? Su un forum ho letto che andrebbe fatta una partizione in ext2, ma non ho riscontro sul manuale ufficiale..

2) Considerazione: se con daphile si preferivano i thin client o comunque macchine ridotte giustamente all'osso, ora con wtfplay non sono sicuro che questo valga. Infatti il solo fatto che esistano versioni diverse dell'os per architetture diverse mi fa pensare.. Non è che quì vale l'esatto contrario, ovvero: os ridotto all'essenziale, quindi sempre estremamente leggero, indi per cui non si cerca per forza un thin client o pc minimale, ma anche ad esempio un i7 montato in un classico case va bene. Anzi, vorrei capire se va meglio, magari perchè avendo più capacità di calcolo riesce in riproduzione ad essere migliore ad esempio della versione per dual core. Di sicuro proverò anche con un portatile i7 che ho a casa, per vedere se noto differenze dal netbook. Voi che ne dite?

Pop corn

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Neanch'io riesco a salvare la configurazione...pian piano risolveremo, non è un dramma perdere un minuto ogni volta.

Per il thin client...beh, io ho provato WTF sul Futro (che nel frattempo ho felicemente venduto), e non solo non sentivo nessun miglioramento ma riusciva a suonare solo i wav: nel senso che WTF con il Futro non riusciva a convertire i flac e a mandarli al dac, nonostante lo abbia pompato con 2GB ram e una cpu dual core rispetto all'unico GB di ram e alla single core che aveva di fabbrica.
Con Daphile ce la faceva, con WTF no.

Quindi sì, qui la potenza serve. Anch'io uso WTF con Asus, un net-top silenzioso AsRock quad-core che ho da 7 anni e lavora come un mulo giorno e notte senza avermi mai tradito.

Concordo con la resa straordinaria di WTF sui cd, se gli dai in pasto un cd dinamico e ben suonante non fa rimpiangere l'alta risoluzione con identico mastering (e detto da me che sono un sostenitore dell'alta risoluzione...).

P.S. a breve dovrebbe uscire una versione di WTF con cd player, nel senso che oltre a suonare files leggerà direttamente da cd.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Allora abbiamo praticamente lo stesso pc su cui "sperimentiamo", un bel netbook asus, molto molto bistrattati da tutti per la lentezza (con windows), ma per queste cose si stanno rivelando illuminanti Cool

L'ho chiesto perchè mi era venuta la voglia di prendere un piccolissimo intel Nuc da dedicare esclusivamente a wtf, ma alla fine non avendo il supporto per la shell remota avrei dovuto comprare anche un kvm per switchare video e tastiera e .. per ora va bene il netbook (e per fortuna a suo tempo non comprai il futro, visto che dopo aver iniziato a usare daphile volevo prenderlo.. ma in questo campo le cose si avvicendano con una velocità inaudita, quindi meglio aspettare un pochetto e vedere che succede..anche se parliamo sempre di spese minime).

Per la configurazione a questo punto è un piccolo bug, ma viviamo benissimo senza, alla fine sono sempre quei 4 parametri da inserire ogni volta, 40 secondi ce li possiamo anche dedicare Laughing

Ora come ora se implementasse la funzione gapless e il supporto per il rasperry avrei di che giocare per un bel pò Smile

Per il resto me lo sto godendo appieno, è un bellissimo sentire.

descriptionRe: wtfplay

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum