T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Un incredibile diluvio sonoro lungo 11 minuti!
Oggi alle 9:31 Da andy65

» Nuovo Douk Dac
Oggi alle 8:56 Da MaurArte

» [Vendo] Schiit Modi Multibit
Oggi alle 8:47 Da Kha-Jinn

» [Vendo] Marantz PM6005
Oggi alle 8:38 Da Kha-Jinn

» Marantz PM6006 da Amazon UK (Home AV Direct)
Oggi alle 3:13 Da Kha-Jinn

» Acid Jazz
Oggi alle 1:35 Da giucam61

» l'audiofilo chi e' secondo voi?
Oggi alle 1:26 Da giucam61

» Quali sono i dischi da avere di Petrucciani?
Ieri alle 23:31 Da lello64

» Steely Dan
Ieri alle 23:30 Da lello64

» The Yellowjackets
Ieri alle 22:51 Da andy65

» Spyro Gyra
Ieri alle 22:48 Da andy65

» Arcam FMJ A19
Ieri alle 22:35 Da dinamanu

» Consiglio: impianto si o no e cosa (poco spazio, max 600€)
Ieri alle 22:15 Da giucam61

» il dubbio...
Ieri alle 22:10 Da dinamanu

» Consiglio preamplificatore lesahifi
Ieri alle 22:06 Da dinamanu

» Quali dischi di Pat Metheny?
Ieri alle 21:53 Da andy65

» Miles Davis: Live at Montreux (1991)
Ieri alle 21:47 Da andy65

» Puro e sano Rock blues
Ieri alle 21:34 Da andy65

» Roberto Ciotti
Ieri alle 21:26 Da andy65

» Film e documentari sul Blues
Ieri alle 21:15 Da andy65

» Robert Johnson
Ieri alle 21:08 Da andy65

»  the bluesman Pinetop Perkin
Ieri alle 21:00 Da andy65

» tom scott
Ieri alle 20:52 Da andy65

» Pat Metheny Group - We live here
Ieri alle 20:47 Da andy65

» bill evans trio 64
Ieri alle 20:39 Da andy65

» Michel Petrucciani, Stéphane Grappelli - Flamingo
Ieri alle 20:36 Da andy65

» Rotel Ra 12 alla fine l'ho preso...
Ieri alle 20:10 Da dieggs

» Bill Evans - The Complete Village Vanguard Recordings, 1961 [Box set]
Ieri alle 19:25 Da andy65

» [Risolto]Vendo Davis Acoustic Maya
Ieri alle 19:24 Da wolfman

» Behringer EP 2500 e Behringer A500
Ieri alle 18:27 Da Collins

Statistiche
Abbiamo 11029 membri registrati
L'ultimo utente registrato è angelo alvarenz

I nostri membri hanno inviato un totale di 795216 messaggi in 51572 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
andy65
 
giucam61
 
lello64
 
nerone
 
Kha-Jinn
 
Nadir81
 
Albert^ONE
 
Peppe Guercia
 
wolfman
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15512)
 
Silver Black (15477)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9180)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 72 utenti in linea: 7 Registrati, 1 Nascosto e 64 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

andy65, CHAOSFERE, lello64, Masterix, Molot, potowatax, puglies

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


La rivoluzione deve aspettare.

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio  donluca il Lun 29 Dic 2014 - 17:55

Al contrario di molti post che ho letto io invece ho apprezzato la classe T.

Ma la classe T vera, quella anche nel prezzo, rappresentata da buone realizzazioni come la Shure e un paio di versioni della Muse che con 20-25 euro te li porti a casa.

Il Trends, che ho anche avuto modo di ascoltare a confronto con altre "scatolette" simili, per me è sempre stato (e continua ad essere) una vera e propria truffa, una rapina a mano armata.
Per quanto bene si possa sentire un classe T a bassi volumi, con le giuste casse e in nearfield, far pagare più di 40 euro un classe T vuol dire raggirare il consumatore.
Di questo non c'è niente e nulla che potrà mai convincermi del contrario, soprattutto valutando le alternative che esistono in quella fascia di prezzo.

Ho molti amici che sono interessati all'alta fedeltà ma sono spaventati dai costi iniziali: a questi non ci penserei due volte a consigliar loro una "scatoletta" Shure a 20 euro e un paio di buoni diffusori abbastanza sensibili e che scalino bene con amplificazioni migliori (come le Wharfedale 10.1, che a distanza di più di un anno rimpiango ancora d'averle vendute) e con 150-200 euro si sono fatti un impiantino per ascolto "desktop" di tutto rispetto.

Poi ci sarà tempo per aggiungere DAC, trasporti USB, lettore CD/SACD/DVDA e infine migliorare l'amplificazione (e le casse), intanto hanno un ottimo impiantino super economico e ben suonante, cosa impossibile prima dell'avvento della classe T.

Come già eloquentemente spiegato da altri utenti la classe T è un ottimo inizio, una fantastica introduzione all'HiFi senza dover aprire un mutuo.
Più avanti... si vedrà Wink
avatar
donluca
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 07.11.11
Numero di messaggi : 3684
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Visionario informatico
Provincia (Città) : Roma
Impianto :
Spoiler:
Impianto principale:
Lettore SACD/DVDA: Yamaha S2700
Giradischi: Pro-ject Debut Carbon
Testina: Ortofon Super OM40
Pre Phono: NVA Phono 1
Pre-Amplificatore: Eden Passive Preamplifier
Finale: Advance Acoustics MAA406
Diffusori: Castle Conway 3 (moddati con dadi ciechi)

Impianto in camera:
Sorgente: iMac 27"
DAC: T.C. electronic Desktop Konnekt 6 (da moddare)
Giradischi: Rotel RP-900
Testina: Ortofon 2M Red
Pre Phono: Cambridge P540
Amplificatori: troppi (attualmente Sansui AU-217 II, rigenerato, da moddare)
Diffusori: Quad L-ite (da cambiare)
Amplificatore cuffie: Perreaux SXH2
Cuffie: HiFiMan HE-400, AKG K601, Creative Aurvana Live!, Xears XE200Pro, AKG Q460


http://16bitaudiophileproject.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio  porfido il Lun 29 Dic 2014 - 17:59

bonghittu ha scritto:
alevis ha scritto:

La rivoluzione deve aspettare.

Auguri

Mentre aspetti dai uno sguardo:

http://www.diyaudio.com/forums/class-d/

Bravo!
Anche perchè il post dell'amico qui mi pare, oltre che inutilmente arrogante, anche semplicistico e supponente...
Compra un Tripath (forse) non ben definito (quale chip, almeno?) da pochi euro (connettori in plastica ed affini), con il pot che gracchia, lo collega alle Diamond (non certo mostri di efficienza), non gli piace E QUINDI Very Happy  qua sono tutti ubriachi e (da Cadeddu all'ultimo dei forumer qua) nessuno ha capito un ca&%o della vita... Rolling Eyes
Ehm...
Bè, certo...
Certo, certo...
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio  porfido il Lun 29 Dic 2014 - 18:00

donluca ha scritto:Al contrario di molti post che ho letto io invece ho apprezzato la classe T.

Ma la classe T vera, quella anche nel prezzo, rappresentata da buone realizzazioni come la Shure e un paio di versioni della Muse che con 20-25 euro te li porti a casa.

Il Trends, che ho anche avuto modo di ascoltare a confronto con altre "scatolette" simili, per me è sempre stato (e continua ad essere) una vera e propria truffa, una rapina a mano armata.
Per quanto bene si possa sentire un classe T a bassi volumi, con le giuste casse e in nearfield, far pagare più di 40 euro un classe T vuol dire raggirare il consumatore.
Di questo non c'è niente e nulla che potrà mai convincermi del contrario, soprattutto valutando le alternative che esistono in quella fascia di prezzo.

Ho molti amici che sono interessati all'alta fedeltà ma sono spaventati dai costi iniziali: a questi non ci penserei due volte a consigliar loro una "scatoletta" Shure a 20 euro e un paio di buoni diffusori abbastanza sensibili e che scalino bene con amplificazioni migliori (come le Wharfedale 10.1, che a distanza di più di un anno rimpiango ancora d'averle vendute) e con 150-200 euro si sono fatti un impiantino per ascolto "desktop" di tutto rispetto.

Poi ci sarà tempo per aggiungere DAC, trasporti USB, lettore CD/SACD/DVDA e infine migliorare l'amplificazione (e le casse), intanto hanno un ottimo impiantino super economico e ben suonante, cosa impossibile prima dell'avvento della classe T.

Come già eloquentemente spiegato da altri utenti la classe T è un ottimo inizio, una fantastica introduzione all'HiFi senza dover aprire un mutuo.
Più avanti... si vedrà Wink

Molto d'accordo! Ok
avatar
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio  bonghittu il Lun 29 Dic 2014 - 18:55

donluca ha scritto:Al contrario di molti post che ho letto io invece ho apprezzato la classe T.

Per quanto mi riguarda non ho mai smesso (TA10.2/SMSL SA-S3 con le Klipsch RF-62).


avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3519
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio  paolofb65 il Mar 30 Dic 2014 - 15:15

porfido ha scritto:
bonghittu ha scritto:

Mentre aspetti dai uno sguardo:

http://www.diyaudio.com/forums/class-d/

Bravo!
Anche perchè il post dell'amico qui mi pare, oltre che inutilmente arrogante, anche semplicistico e supponente...
Compra un Tripath (forse) non ben definito (quale chip, almeno?) da pochi euro (connettori in plastica ed affini), con il pot che gracchia, lo collega alle Diamond (non certo mostri di efficienza), non gli piace E QUINDI Very Happy  qua sono tutti ubriachi e (da Cadeddu all'ultimo dei forumer qua) nessuno ha capito un ca&%o della vita... Rolling Eyes
Ehm...
Bè, certo...
Certo, certo...

A questo punto direi di passare al contrattacco!  Very Happy
Alcuni anni fa Ramone67, parlando di NAD, scriveva questo sull'amplificatore in possesso del nostro nuovo provocatorio amico:

"..... Ho anche avuto in Nad 352, che francamente mi lasciò deluso sotto il profilo della pulizia, trasparenza e raffinatezza. Poi ad un certo punto acquistai un T-Amp e fu la folgorazione. Certo il suono del Nad era più materico e i bassi erano ben più corposi (con casse da 90 db), ma per il resto non c'era confronto. Infatti, il Nad non c'è più da tempo."

Caro Alevis se veramente ti interessa sentire cos'è oggi la classe D (o T se preferisci ma in pratica sono la stessa cosa) "butta via" 30 euro e prendi un amplificatore con il  TPA 3116 (es. Breeze Audio).
Poi dopo averlo provato (non in cucina però!) ci dirai le tue impressioni e se la differenza di prezzo (circa 25 volte) tra il tuo NAD e l'amplificazione in classe D è giustificata (dal marchio, dalla qualità costruttiva, dalla versatilità, vedi tu).
Buon anno e buon confronto  Hello

paolofb65
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 03.04.11
Numero di messaggi : 317
Occupazione/Hobby : Impiegato/slotcar-audio
Provincia (Città) : La Spezia
Impianto : Sorgenti:WD TV Live, LG BD550, Maranz cd 6002. Ampli: Trends Ta 10.1 moddato, Breeze Audio TPA3116, SMSL SA 60, SMSL SA-S3 Onkyo TX SR 608. Diffusori Magnat Quantum 551 - B&W DM 580. Cavi diy low cost (Mogami Stentor - Tasker)

Tornare in alto Andare in basso

Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum