Ciao a tutti
eccomi di nuovo a voi dopo un po' di tempo con un'altra segnalazione (anche se in realtà l'ho sengalata nel post dei dischi del 2012). Scusatemi se sono latitante, ma è un periodo fitto di impegni per me e infatti ad alcuni di voi devo ancora rispondere in privato... sorry, correrò ai ripari al più presto.
Spero con questo post di farmi perdonare un pochino....

Partiamo!

Dai ammettetelo.
Nella vostra discografia c'è sicuramente qualche disco che in teoria non dovrebbe piacervi. Uno di quei dischi che per genere o altro non dovrebbero rientrare nei vostri gusti. E invece, non si sa per qualche strana alchimia, vi piace. Diciamo che rientra nel genere "scheletro nell'armadio" di cui non dite mai niente nelle discussioni musicali o agli amici, ma che poi, quando siete soli, ve lo ascoltate con gusto. Può essere un disco che vi piaceva da ragazzini quando eravate ancora alla ricerca, un disco che vi ricorda certi momenti della vostra vita, un disco che vi aveva regalato una persona importante per voi... insomma di motivi ce ne potrebbero essere a iosa.
Un po' come i cinefili che si guardano i film "colti" ma che a casa si spataccano guardando "Lo chiamavano Trinità" di Bud Spencer & Terence Hill (per me capolavoro assoluto insieme a "Continuavano a chiamarlo Trinità")

In realtà di dischi del genere io ne ho tanti, soprattutto degli anni '80, probabilmente perché era il periodo della mia adolescenza. Però di solito poi è difficile che ricapiti in età adulta... perché si diventa più "evoluti", più "colti", più "un disco del genere non può piacermi", più "spocchiosi", più..... insomma avete capito. Lol eyes shut

E invece capita... o almeno a me è capitato con questo disco. Tranquilli, non sto parlando dell'ultima uscita di Gigi D'Alessio o Eros Ramazzotti... va ben tutto, ma lì si parla di horror puro! Wink

Il disco di cui vi voglio parlare è

MAI LAN - MAI LAN (2012)




Mai Lan è una cantautrice francese che viene da una famiglia di artisti (il padre Kiki Picasso grafico negli anni '70 del collettivo underground Bazooka, il fratello Kim Chapiron regista) e ha creato il marchio di moda BezemyMailan (http://www.bezemymailan.com/). E il suo "stile di stilista" lo si capisce dalla copertina piena di oggetti "tribali".

Questo è il suo primo disco composto a quattro mani con il suo chitarrista Schumacher. Un disco realmente eterogeneo di difficile classificazione (io ci ho sentito di tutto dentro). Vi riporto un pezzettino che secondo me riassume perfettamente cosa c'è da aspettarsi dal disco. Da questa recensione

http://www.lexpress.fr/culture/musique/mai-lan_1161433.html

"L'album di debutto Mai Lan si presenta come un sacchetto di caramelle. E' semplice, ce n'è per tutti i gusti e per tutte le lingue - canta in inglese e francese ...[cut]... Hip-hop giocoso, pop pazzo, folk da falò ... Il disco, gioioso e delirante, scandaglia mille influenze, Lauryn Hill a Frida Kahlo con Lewis Caroll. Ma fortunatamente Mai Lan evita l'eccessiva stravaganza che alla fine darebbe nausea. Gli 11 pezzi sono meticolosamente cuciti a mano e formano un mosaico armonioso." (ho fatto una traduzione a naso per cui se sapete il francese leggetevi l'originale ;-)





Ecco... questo disco è proprio un sacchetto di caramelle ognuna di un colore e gusto diverso. Per questo l'ascolto di uno qualsiasi dei brani non è indicativo del resto del disco. Il consiglio è di assaggiare tutte le caramelle. Qualcuna vi piacerà di più altre di meno. Ma potreste scoprire che il disco nel complesso vi prende... come ha preso me.

Potete "assaggiare" il disco tramite i seguenti video o più sotto con il link a Grooveshark che vi permette l'ascolto completo

Ecco i video (col il numero dalla tracklist)

01. Easy

https://www.youtube.com/watch?v=RwrET-rYuaM

04. Dai Dai

http://www.musictory.it/musica/Mai+Lan/Dai+Dai

05. Hard Joy

http://www.musictory.it/musica/Mai+Lan/Hard+Joy

07. Mon Petit Amoureux

http://www.musictory.it/musica/Mai+Lan/Mon+Petit+Amoureux

11. Le Dahut

https://www.youtube.com/watch?v=0mVNN4di08c

E qui invece se volete ascoltarlo tutto

http://grooveshark.com/#!/album/Mai+Lan/8281006





Per una volta vi dico anche quali sono i miei brani preferiti... magari poi non corrisponderanno con i vostri.

03. Chrysanthèmes (un brano fantastico, che inizia con una chitarra elettrica arpeggiata e voce, ma poi evolve nel ritornello con sonorità elettropop)

04. Dai Dai (un brano ritmato da uno strumento tipo ukulele, ma con cambi di ritmi, battiti di mani e un ritornello "corale")

07. Mon Petit Amoureux (un brano molto dolce e suadente)

11. Le Dahut (un brano che inizia con la voce e la chitarra che segue la voce stessa con l'aggiunta di un tamburello nel ritornello e scommetto che vi ritroverete a partecipare anche voi nel quando canticchierete "AUUUUUU" ... ma che alla fine dopo alcuni secondi nasconde una "ghost track" un altro brano in portoghese veramaente strano)






Se il disco dovesse piacervi fatemelo sapere o anche se vi ha fatto schifo... d'altronde anche voi sicuramente avete i vostri "scheletri nell'armadio", vero? Wink

Buona Musica, anzi in questo caso Buon Divertimento

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]