T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» impianto entry -level
Oggi a 9:12 Da zolugne

» SMSL AD18
Oggi a 9:00 Da Smanetton

» [BS+ss] Vendo AUDEZE EL8C
Oggi a 8:51 Da turo91

» La grande sfida: Nuforce vs Hypex vs Fx audio vs SMSL
Oggi a 8:49 Da luigigi

» Pensil-R70.3 Mark Audio CHR-70.3
Oggi a 7:26 Da natale55

» Vendo Breeze tpa3116 modificato 60 euro spedito
Oggi a 0:22 Da kalium

» [RM]Vendo Grado SR80 80 euro
Oggi a 0:17 Da Rame

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 23:45 Da p.cristallini

» partiamo da zero ma proprio zero?
Ieri a 23:28 Da dieggs

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Ieri a 20:22 Da dieggs

» (SR+SS) Kit pcb Pass Aleph 3 + componenti
Ieri a 19:53 Da tix88

» Driver XMOS U8
Ieri a 19:41 Da jogas

» Ok, sto uscendo un po' fuori di testa.... :|
Ieri a 19:39 Da Kha-Jinn

» TUTORIAL VIDEO INSTALLAZIONE VOLUMIO PER RASPBERRY PI
Ieri a 19:06 Da micio_mao

» Starter Kit.
Ieri a 18:31 Da Kha-Jinn

» informazioni amplificatori in kit LesaHiFi
Ieri a 18:27 Da dinamanu

» consiglio cuffie circumaurali e relativo dac/ampli
Ieri a 18:24 Da Michelino

» wtfplay
Ieri a 17:39 Da gigihrt

» Q Acoustic, Deli, Wharfedale o Indiana Line
Ieri a 15:38 Da R!ck

» Consiglio amplificatore su catena audio
Ieri a 14:40 Da gigihrt

» UPS?
Ieri a 13:36 Da MaxDrou

» SCHIIT Fulla 2
Ieri a 12:35 Da Cancius

» Consigli per impianto 2.1
Ieri a 12:12 Da Saiph

» consiglio ampli valvolare moooolto semplice per montaggio in aria!
Ieri a 11:58 Da Easlay

» Lista Diffusori Monitor
Ieri a 11:44 Da Cancius

» vendo ecc81 e ecc83 6c4p
Ieri a 11:33 Da erduca

» ALIENTEK D8
Ieri a 11:19 Da kalium

» ecc 83 philips holland
Ieri a 11:10 Da erduca

» RCA da pannello
Ieri a 10:46 Da gianni1879

»  [BS+ss] Vendo dac Yulong ADA1 con inclusa scheda wi fi
Ieri a 9:24 Da turo91

» [BS+ss] Vendo DAP Hisound studio 6
Ieri a 9:21 Da turo91

» Comprare da amazon.uk
Ieri a 5:38 Da Kha-Jinn

» PyCorePlayer
Ieri a 3:16 Da scontin

» Quale amplificatore per TAS5630 2.1
Ieri a 0:12 Da ergmt

» back to the vinyl
Mar 17 Gen 2017 - 21:13 Da Pinve

» Aiuto lenco L75s
Mar 17 Gen 2017 - 21:03 Da savi

» TPA 3116
Mar 17 Gen 2017 - 20:43 Da kalium

» Ps3
Mar 17 Gen 2017 - 20:23 Da PolleriaOsvaldo

» Giro la manopola e sento un fruscio
Mar 17 Gen 2017 - 19:34 Da jenw84

» Testina per thorens td 160
Mar 17 Gen 2017 - 17:38 Da giorginhos

» Consiglio per diffusori: meglio nuovo o vecchio?
Mar 17 Gen 2017 - 16:37 Da R!ck

» Quale amplificazione per diffusori muscolosi come le Cerwin Vega?
Mar 17 Gen 2017 - 16:26 Da Bc9999

» Alimentatore per Kt88
Mar 17 Gen 2017 - 15:00 Da Easlay

» Technics SL-QD22
Mar 17 Gen 2017 - 14:20 Da mrcrowley

» Neofita alle prese con amplificatore problematico toppong vx2
Mar 17 Gen 2017 - 7:28 Da Kha-Jinn

» Douk DAC (XMOS+PCM5102/DSD1796): ne vale la pena?
Mar 17 Gen 2017 - 1:15 Da argon

» NUPRIME IDA8 Vs CYRUS ONE
Lun 16 Gen 2017 - 23:51 Da GP9

» Nuprime ida-8 è il riferimento?
Lun 16 Gen 2017 - 23:37 Da GP9

» [VA] Vendo diffusori Focal Chorus 807V - € 450,00 -
Lun 16 Gen 2017 - 21:16 Da Gi0

» Pilotaggio dynavoice fx7
Lun 16 Gen 2017 - 20:42 Da andreaje

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 151 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 198

I postatori più attivi della settimana
Kha-Jinn
 
scontin
 
giucam61
 
dinamanu
 
giorginhos
 
GP9
 
Easlay
 
Massimo
 
gigihrt
 
Nadir81
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15498)
 
Silver Black (15391)
 
nd1967 (12785)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10220)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8614)
 

Statistiche
Abbiamo 10495 membri registrati
L'ultimo utente registrato è AbramoLincoln

I nostri membri hanno inviato un totale di 774641 messaggi in 50377 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 68 utenti in linea :: 12 Registrati, 0 Nascosti e 56 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Andrea Zani, Cancius, Dieci13, emmeci, giucam61, lollipopo, lstasi, luigigi, meraviglia, pallapippo, scontin, Smanetton

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  R!ck il Lun 19 Dic 2011 - 17:57

@Stentor ha scritto:
....le capacità evocative delle emozioni lo siano ...

Di cosa esattamente?

@Stentor ha scritto:
Per quanto riguarda i cross over io non li so per nulla impostare e allora questo mi dovrebbe impedire di usufruire di un impianto stereo?

Allora visto che non so progettare un motore è meglio che non guidi?

No ma almeno sapere dove mettere l'olio....sarebbe utile.
Non ci dimentichiamo che alla base c'è sempre una serie di "macchine" progettate dall'uomo che funziona sulla base della tecnica non del misticismo.
Conoscerne i meccanismi ne può migliorare la resa...più che affidarsi agli oli di serpente vari...
L'accenno aI crossover è un po' fuori luogo su questo forum prendilo come esempio...si tratta di un'altra parrocchia Smile



Ultima modifica di R!ck il Lun 19 Dic 2011 - 18:13, modificato 1 volta

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4561
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  flovato il Lun 19 Dic 2011 - 18:11

@R!ck ha scritto:No ma almeno sapere dove mettere l'olio....sarebbe utile...

Facendo i seri per un'attimo tutto dovrebbe essere come dici... non solo hi-fi.

Magari fosse solo la preparazione e la conoscenza, lo studio e l'applicazione a determinare il successo.
In realtà questo è un mondo imperfetto dove spesso emergono perfetti idioti e nella migliore delle ipotesi persone "fortunate".

Conosco imprenditori che hanno accumulato ricchezze incredibili, sono titolari di aziende faraoniche e.... non sanno nemmeno parlare l'Italiano... non hanno le basi... non sanno rendere logico un discorso... sono moralmente e intellettuamente delle merde... eppure.

Magari caro Rick, magari.

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  R!ck il Lun 19 Dic 2011 - 18:20

Hai ragione...e parte del casino in cui siamo in Italia dipende anche da questo...tutto bello...ma che c'azzecca?
Hehe Hehe Hehe

Però pensa che la mia ragazza è una di quelle che ritengono che le macchine nelle macchine va messo solo in fabbrica...e ha bruciato 2 volte il motore...e tutte le volte diceva" Ma che schifo questa macchina devo cambiare marca..." suona familiare no? Smile

A me sembra che c'è chi pensa agli impianti così:



e chi così



..capisco che siano entrambi "oggetti per dare calore" ma l'approccio e le implicazioni emotive nonchè i fini sono molto differenti... Hehe Hehe Hehe Hehe


Ultima modifica di R!ck il Lun 19 Dic 2011 - 18:46, modificato 4 volte

R!ck
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.09.09
Numero di messaggi : 4561
Località : Roma
Impianto : -------------

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  Albers il Lun 19 Dic 2011 - 18:24

@R!ck ha scritto:
Veramente l'atteggiamento medio è: "me ne frego della teoria a me le orecchie dicono tutto..."

Poi scavi e vedi che sono ignoranti come bestie su fenomeni fisici elementari come le risonanze ambientali, i crossover non li sanno impostare, parlano di dinamica ma riferita a diffusori con woofer grandi come un piattino da caffè, i confronti d'impianti li fanno ma in luoghi, tempi differenti, catene differenti quando poi non scappa fuori che sono venditori o persone che ti vogliono vendere qualcosa nel mercatino... e potrei continuare molto.

Cerchiamo di non cadere nel solito giochino invece dato dalla spiccata ignoranza e diffidenza nei confronti della scienze dato da un certo primato che educativamente in Italia si è sempre dato alle discipline umanistiche....
L'attegiamento scientifico è parziale perchè l'obiettivo non cercare delle verita assolute universali che spiegano tutto...ma accertare alcuni fatti essenziali e sulla base di un accertamento oggettivo permetterne la condivisione. Sta alle persone intelligenti ricostruire il tutto usando entrambi gli approcci. Usarne uno a discapito dell'altro è riduttivo:
Uno è ristretto l'altro è pura letteratura erotico feticista...

Poi ritornnado al software è una roba terra terra e anche gli obbiettivi sono molto basic ...ma di che parliamo se spesso mancano proprio le basi? Se uno non ha mai sentito quanto è basso un do di un pianoforte o un tono a 40 hz? Poi magari ci si mette a scrivere un'elegia sull'impianto?
E 'namo

Il problema alla fine è quello: l'audiofilo non ricerca la fedeltà di riproduzione...ma l'idea che ha della fedeltà...che è ben altro...

condivido 'in toto' Smile

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  flovato il Lun 19 Dic 2011 - 19:37

@R!ck ha scritto:
A me sembra che c'è chi pensa agli impianti così:


Io così... Razz Razz Razz

Porca paletta non fatemi vedere ste magie di photoshop che poi credo che esistano veramente.

Ibrida o valvolare poco importa... ma siii anche se è straniera chissenefrega del made in Italy viva la Universal Gnocca.

Bello sto slogan... potrei cederlo all'ex premier... The Universal Gnocca per una politica planetaria. Lol eyes shut Lol eyes shut Lol eyes shut

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  Solomon il Lun 19 Dic 2011 - 19:45

@R!ck ha scritto:
Il problema alla fine è quello: l'audiofilo non ricerca la fedeltà di riproduzione...ma l'idea che ha della fedeltà...che è ben altro...

Quanto ti quoto qui? Assai. Smile

Dicevo ad un caro amico giorni fa:
"Di mio, ho incontrato poche persone che sapessero dirmi esattamente come volessero ascoltare musica, idee chiare, che sapessero esattamente come raggiungere quel risultato, ben consapevoli dei compromessi necessari per ottenere quel suono voluto.

Di contro, abbondano coloro che volano come falene da una luce all'altra. Cercando di evitare, ogni volta, la salita per raggiungere la cima". Wink

Forse conoscere la musica (note, timbro, dinamica, strumenti) sarebbe quasi fondamentale, anche per conoscere gli impianti hifi.

sunny

_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  flovato il Lun 19 Dic 2011 - 20:02

@Solomon ha scritto:
Forse conoscere la musica (note, timbro, dinamica, strumenti) sarebbe quasi fondamentale, anche per conoscere gli impianti hifi.

Ciao Salvo,
tra un TOPIC e una TOPIC proviamo a tornare pseudoseri. Very Happy

Credo stiamo valutando la questione dal punto di vista sbagliato.
Qui si parlando di hi-fi inteso come hobby, come divertimento non come scienza.

Non ci sono lauree in hi-fi, non ci sono riconoscimenti ufficiali attribuiti da qualche ente certificatore.
Il 99% dei possessori di impianti (sottoscritto in primis) vive la questione in maniera ludica e non si prende sul serio.

Trasformare un momento di svago, di relax, in una attività seria potrebbe riservare sgradite sorprese a molti di noi.
Non ci sono ancore a cui aggrapparsi per avere certezze della propria autorevolezza, si costruisce day by day ma fai presto a ritrovarti al punto di partenza.

Gli spunti di Rick sono sempre interessanti per chi ha voglia di approfondire e per chi non ha voglia ?

Per chi non ha voglia va bene uguale, arriva a casa alla sera, stanco, accende il suo impianto senza sapere che cacchio è un condesatore... e se lo gode... magari suona meglio del mio perchè ha avuto la fortuna di incontrare un rivenditore serio, un'amico informato o imbattersi nel T-Forum.

E allora... che facciamo gli vietiamo di raccontarci le sue gioie, le sue impressioni, di condividere con noi le sue scoperte ?

Ma non prendiamoci sul serio suvvia... ovviamente largo a chi ne sa di più quindi ben vengano gli appassionati che amano i tecnicismi e gli approfondimenti.

La musica e l'alta fedeltà è per tutti... qui nel T-Forum anche per i portafogli sgonfi. Wink


flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  Solomon il Lun 19 Dic 2011 - 20:59

@flovato ha scritto:
@Solomon ha scritto:
Forse conoscere la musica (note, timbro, dinamica, strumenti) sarebbe quasi fondamentale, anche per conoscere gli impianti hifi.

Credo stiamo valutando la questione dal punto di vista sbagliato.
Qui si parlando di hi-fi inteso come hobby, come divertimento non come scienza.

Non ci sono lauree in hi-fi, non ci sono riconoscimenti ufficiali attribuiti da qualche ente certificatore.
Il 99% dei possessori di impianti (sottoscritto in primis) vive la questione in maniera ludica e non si prende sul serio.

Trasformare un momento di svago, di relax, in una attività seria potrebbe riservare sgradite sorprese a molti di noi.

La musica e l'alta fedeltà è per tutti... qui nel T-Forum anche per i portafogli sgonfi. Wink


Sempre d'accordo Fabio, il mio contributo spingeva su un fronte, forse, meno esplorato. Razz
Qui si parla spesso di HI FI, ma con l'HI FI che ci si deve fare? Si ascolta musica!

(Forse conoscere la musica (note, timbro, dinamica, strumenti) sarebbe quasi fondamentale, anche per conoscere gli impianti hifi)

Ascoltare musica. Questo è l'aspetto predominante della mia passione per l'alta fedeltà (non sono proprio un tipo da cavi "speciali").

Se quella musica esce più o meno come dovrebbe essere, se grazie al "buon suono" riesco a comprendere meglio la matrice di un brano, se le note ci sono tutte e si sentono, ma se anche si avvertono le emozioni dei musicisti che le hanno suonate, non posso che essere più felice. sunny

Prendi ad esempio il brano "X", dove ci sono "Y" battute di basso, all'interno di queste "Y" battute ci sono 18 note... ebbene, se sento le note, tutte, se sento tutte le armoniche che mi aspetto di sentire, se il basso è al suo posto, se il timbro mi appare credibile. Alla sono contento. Hehe

JULES: Siamo contenti? Vincent? Siamo contenti?
VINCENT: Sì, siamo contenti.
(tratto da Pulp hi-Fiction) Cool







_________________
- Album scelto per adesso: Steven Wilson - Hand. Cannot. Erase. - Kscope - Bluray DTS/LPCM/24-96
- Tu creasti per loro un tempio nell'udito - R.M. Rilke -

Solomon
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 07.07.10
Numero di messaggi : 2237
Località : Palermo
Provincia (Città) : Palermo
Impianto : decisamente multicanale

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  flovato il Lun 19 Dic 2011 - 21:17

@Solomon ha scritto:
Se quella musica esce più o meno come dovrebbe essere, se grazie al "buon suono" riesco a comprendere meglio la matrice di un brano, se le note ci sono tutte e si sentono, ma se anche si avvertono le emozioni dei musicisti che le hanno suonate, non posso che essere più felice. sunny

JULES: Siamo contenti? Vincent? Siamo contenti?
VINCENT: Sì, siamo contenti.
(tratto da Pulp hi-Fiction) Cool

Laughing

Siamo entrambi felici per lo stesso motivo ma i nostri percorsi sono diversi... e meglio così.
Tu hai un'approccio più serio, io procedo in modo euristico ovvero:

Si definisce, infatti, procedimento euristico, un metodo di approccio alla soluzione dei problemi che non segue un chiaro percorso, ma che si affida all'intuito e allo stato temporaneo delle circostanze, al fine di generare nuova conoscenza.

Anche nel lavoro utilizzo il rapid prototyping, si potrebbe opinare che sono tecniche che si basano sull'approssimazione, sull'intuito e sull'acquisizione della conoscenza sulla base delle continue esperienza... è così.

Questo non significa che sia la strada corretta, è una strada diversa dalla tua ma che ambisce allo stesso risultato.

Mi affascina la tua profonda conoscenza dei dettagli ma non ho l'attitudine a quel modo di procedere.

Quello di cui stiamo discutendo io e te è in tema con il 3D (una volta tanto Very Happy ) evidenzia come gli approcci possano essere differenti al fine di ottenere lo stesso risultato, non c'è una regola imposta e non ci deve essere.


Mmm Me venuta troppo seria.... vado a bermi un mezzo di bianco e ci poi risentiamo. Very Happy






flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  bartman il Mar 20 Dic 2011 - 15:10

Per quanto riguarda il programma segnalato penso che, sebbene per qualcuno - Stentor - possa sembrare una "baggianata", in qualche modo mette qualche paletto (fissa un punto 0)... ovvio che per i più smaliziati ed esperti possa sembrare un accrocchio inutile Smile

@flovato ha scritto:Anche nel lavoro utilizzo il rapid prototyping, si potrebbe opinare che sono tecniche che si basano sull'approssimazione, sull'intuito e sull'acquisizione della conoscenza sulla base delle continue esperienza... è così.

Questo non significa che sia la strada corretta, è una strada diversa dalla tua ma che ambisce allo stesso risultato.

Ma non vuol nemmeno dire che sia la strada sbagliata Laughing

@flovato ha scritto:
non c'è una regola imposta e non ci deve essere.

Oki

Anche perchè nessuno nasce "imparato" e non si può pretendere che chi ascolta musica ne capisca fin nei minimi dettagli.
Nel senso che, si può conoscere qualche strumento (pianoforte e organo nel mio caso per averli suonati per diversi anni nell'adolescenza, a livelli amatoriali, sia ben chiaro) e "sapere" come suona, ma poi... sei punto a capo... discorso diverso se sei un professionista!
Altro esempio sulla questione della potenza e della distriba nata quest'estate (che non voglio riaprire, sia ben chiaro) di cui sono stato la goccia (sebbene sia di stazza molto più generosa Hehe ) che ha fatto traboccare il vaso Laughing posso solo dire che parte degli argomenti che ho trattato con Wasky a me era sconosciuta (rendimento dei driver, back EMF...), potete darmi dello sprovveduto quanto volete, ma ci sono degli aspetti tecnici che ad un profano non passano neppure per l'anticamera del cervello, parlo per me in primis, ovvio!
Avere un forum su cui confrontarsi è molto importante, ovvio comunque che va tutto filtrato con la propria esperienza.
Un confronto di persona con qualche forumista, per me, sarebbe molto interessante, anche perchè darebbe la possibilità di sentire quello che sentono gli altri e di capirsi meglio anche poi "virtualmente", poi nei casi cronici come quelli di Flovato, aiuta anche qualche buon bicchierino! Lol eyes shut

bartman
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.12.10
Numero di messaggi : 1564
Località :
Impianto : Fuso!

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  flovato il Mar 20 Dic 2011 - 19:02

@bartman ha scritto:...poi nei casi cronici come quelli di Flovato, aiuta anche qualche buon bicchierino! Lol eyes shut

Cosa succederebbe se un giorno scopriste che sono astemio ?.

E già successo in passato, qui nel forum, quello che sembrava in realtà non era. Laughing

Virtualmente bevo... assai... altrimenti non si spiegherebbero le minchiate che scrivo. Hehe Hehe Hehe

flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  DACCLOR65 il Mar 20 Dic 2011 - 22:02

@R!ck ha scritto:
A me sembra che c'è chi pensa agli impianti così:


Cavolo! mi hai sgamato! Laughing Laughing Laughing

DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19629
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  tag7000 il Mar 20 Dic 2011 - 23:53

@Solomon ha scritto:
@flovato ha scritto:
@Solomon ha scritto:
Forse conoscere la musica (note, timbro, dinamica, strumenti) sarebbe quasi fondamentale, anche per conoscere gli impianti hifi.

Credo stiamo valutando la questione dal punto di vista sbagliato.
Qui si parlando di hi-fi inteso come hobby, come divertimento non come scienza.

Non ci sono lauree in hi-fi, non ci sono riconoscimenti ufficiali attribuiti da qualche ente certificatore.
Il 99% dei possessori di impianti (sottoscritto in primis) vive la questione in maniera ludica e non si prende sul serio.

Trasformare un momento di svago, di relax, in una attività seria potrebbe riservare sgradite sorprese a molti di noi.

La musica e l'alta fedeltà è per tutti... qui nel T-Forum anche per i portafogli sgonfi. Wink


Sempre d'accordo Fabio, il mio contributo spingeva su un fronte, forse, meno esplorato. Razz
Qui si parla spesso di HI FI, ma con l'HI FI che ci si deve fare? Si ascolta musica!

(Forse conoscere la musica (note, timbro, dinamica, strumenti) sarebbe quasi fondamentale, anche per conoscere gli impianti hifi)

Ascoltare musica. Questo è l'aspetto predominante della mia passione per l'alta fedeltà (non sono proprio un tipo da cavi "speciali").

Se quella musica esce più o meno come dovrebbe essere, se grazie al "buon suono" riesco a comprendere meglio la matrice di un brano, se le note ci sono tutte e si sentono, ma se anche si avvertono le emozioni dei musicisti che le hanno suonate, non posso che essere più felice. sunny

Prendi ad esempio il brano "X", dove ci sono "Y" battute di basso, all'interno di queste "Y" battute ci sono 18 note... ebbene, se sento le note, tutte, se sento tutte le armoniche che mi aspetto di sentire, se il basso è al suo posto, se il timbro mi appare credibile. Alla sono contento. Hehe

JULES: Siamo contenti? Vincent? Siamo contenti?
VINCENT: Sì, siamo contenti.
(tratto da Pulp hi-Fiction) Cool

Parole sante Solomon, ascoltate musica "vera"! Chi ha sempre mangiato liofilizzati non potrà mai apprezzare il gusto di una fiorentina, per esempio....ma non dimenticate che il migliore degli impianti, il più realistico, il più emozionante, riproduce esclusivamente ciò che è stato ripreso sulla scena, per cui se tale ripresa non è fatta con i più assoluti criteri e la più profonda conoscenza della tecnica e del brano registrato, il nostro più fantastico impianto ci restituirà soltanto il titolo dell'opera.
Tempo addietro ho comprato, a scatola chiusa, un cofanetto delle nove sinfonie di Beethoven in offerta a €15 da Feltrinelli. Ensemble Orchestral De Paris diretta da John Nelson. Vi posso assicurare che dopo aver sentito infinite registrazioni, e dopo aver suonato (da violinista) le suddette sinfonie, ore ed ore ed ore interminabili di prove, in questa registrazione vengono fuori un'infinità di dettagli che non ho mai sentito prima, se non suonando "dentro" l'orchestra! Questi dettagli li senti anche se riproduci il cd su un impianto discreto/mediocre...a patto che si abbia una cultura musicale, che si sappia distinguere un flauto da un oboe o da un clarinetto, o una viola da un violino. Se l'ingegnere che riprende, non sa che ad una determinata battuta il direttore d'orchestra vuole che sia messo in risalto uno strumento piuttosto che un altro, e il microfono deputato a tale funzione non restituisce il giusto timbro dello strumento, oppure non coglie tutte le sfumature dinamiche, tra l'altro uniche e irripetibili di quella singola interpretazione, come può in fase di missaggio farle emergere? Cosa uscirà dal nostro magnifico impianto? Ad ogni modo la nostra è una "deformazione" che ha varie origini, nel mio caso è professionale, che ci spinge alla ricerca della fedeltà, ed io mi ritengo molto fortunato di poter "captare" ogni singola nota e di capire che ruolo e che significato abbia all'interno dell'intera opera....a volte però invidio quella beata, letteralmente parlando, ignoranza che permette a molti di godersi quel grande enorme unico flusso di suono, che però in qualche modo riesce a trasferire emozioni forti indipendentemente dalla qualità dell'impianto, della ripresa, e anche dell'interpretazione...




tag7000
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 22.12.09
Numero di messaggi : 63
Località : caserta
Impianto : ampli luxman LV122 -cd marantz SA7001+ MF x10d -Tannoy DMT15MkII

Tornare in alto Andare in basso

Re: How To Listen... Ascolto critico da arte oscura a scienza

Messaggio  mikelangeloz il Gio 22 Dic 2011 - 2:42

Oh ma sto facendo percentuali bulgare! Mah... Non pensavo di avere ste gran orecchie, o forse ha proprio ragione Stentor...

mikelangeloz
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 11.08.11
Numero di messaggi : 970
Località : Firenze - Verona
Occupazione/Hobby : Studiare la Psicologia, Playstation, la Topa e la letteratura
Provincia (Città) : Come fosse Antani
Impianto : Prebby + Icepower 50asx2BTL + RaspyFi + ODAC = gaudio

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum