T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
POPU VENUS Ieri alle 8:07giucam61
ALIENTEK D8Ieri alle 0:38giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
PC per la musicaMar 21 Mar 2017 - 17:45Snap
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
50% / 17
No, era meglio quello vecchio
50% / 17
I postatori più attivi della settimana
80 Messaggi - 26%
63 Messaggi - 21%
45 Messaggi - 15%
21 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 6%
18 Messaggi - 6%
17 Messaggi - 6%
16 Messaggi - 5%
15 Messaggi - 5%
14 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
278 Messaggi - 22%
236 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
80 Messaggi - 6%
77 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
65 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15428)
15428 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 50 utenti in linea :: 4 Registrati, 1 Nascosto e 45 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Aunktintaun, biiotechano, herzog, landrupp

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
Sregio
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 57
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

messa a terra, centro stella e simili

il Mar 10 Gen 2017 - 15:50
Ho una domanda tecnica sulle connessioni di terra:
sto costruendo un dual mono basato su queste schedine
http://www.ebay.it/itm/Quality-LM3886-based-mono-amplifier-Chipamp-Gainclone-PCB-only-DIY-Audiophile-/112028311599?hash=item1a1568602f:g:70YAAOxyVaBSvW7~
si tratta di un finale a cui collegherei una sorgente con preamplificatore esterna.

mi sono letto un po' di cose sulla connessione a centro stella e il suo scopo ma mi restano 2 dubbi:
1) il gnd dei connettori dei diffusori è meglio portarlo al centro stella anzichè ai fori dei gnd di output delle schede?
2) sarebbe inappropriato usare una morsettiera come quella del link a seguire (avvitandola allo chassis) al posto di un tradizionale centro stella?
http://it.rs-online.com/web/p/morsetti-di-terra/8671007/
Grazie in anticipo per i consigli!

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Mer 11 Gen 2017 - 10:46
@Sregio ha scritto:Ho una domanda tecnica sulle connessioni di terra:
sto costruendo un dual mono basato su queste schedine
http://www.ebay.it/itm/Quality-LM3886-based-mono-amplifier-Chipamp-Gainclone-PCB-only-DIY-Audiophile-/112028311599?hash=item1a1568602f:g:70YAAOxyVaBSvW7~
si tratta di un finale a cui collegherei una sorgente con preamplificatore esterna.

mi sono letto un po' di cose sulla connessione a centro stella e il suo scopo ma mi restano 2 dubbi:
1) il gnd dei connettori dei diffusori è meglio portarlo al centro stella anzichè ai fori dei gnd di output delle schede?
2) sarebbe inappropriato usare una morsettiera come quella del link a seguire (avvitandola allo chassis) al posto di un tradizionale centro stella?
http://it.rs-online.com/web/p/morsetti-di-terra/8671007/
Grazie in anticipo per i consigli!


1) al centro stella del suo canale.
2) meglio una vite sullo chassis(previa sverniciatura) e dei bei capicorda di rame.
Sregio
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 57
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Mer 11 Gen 2017 - 20:54
grazie per la risposta sonic! però non capisco bene la questione di 2 centri stella distinti entrambi collegati allo chassis, non è equivalente a fare un centro stella unico per i 2 canali?

Mi odierai per questo (o odierete, non voglio tralasciare gli altri utenti del forum) ma i miei dubbi nel frattempo si sono moltiplicati, dal momento che su internet si tovano milioni di schemi di messa a terra le cui logiche sono in contraddizione tra loro e mi fanno capire che le mie cognizioni di fisica generale si adattano meglio ai sistemi ideali che a quelli reali, ora mi spiegherò meglio facendo esempi di diversi schemi (vedo se rieco a attaccare immagini):

1) una soluzione proposta è collegare lo chassis alla massa dell'impianto domestico e tenere le terre isolate da essi. Alcuni dicono che questa è la soluzione che dà la miglior qualità audio, ma è poco sicura.


2) collegare praticamente qualunque cosa al centro stella (massa di casa, chassis, terra di alimentazione, terra dei diffusori e addirittura la terra di segnale).

3) collegare assieme nel centro stella le seguenti cose:
 -terra di casa
 -terra di alimentazione all'uscita dei raddrizzatori
 -terra di alimentazione all'ingresso di alimentazione delle pcb per lm3886
 -chassis
e per il resto affidarsi agli appositi spazi sulle pcb comprate

4) come il 3, ma con la terra dei diffusori al centro stella




(for possible foreign readers: the images are not representing working layouts, the are just part of a question made by a newbie)
qualcuno ha tentato questi approcci e sa dirmi se/come hanno funzionato?
Sregio
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 57
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Mer 11 Gen 2017 - 21:39
ci aggiungo questo link che sostanzialmente descrive la soluzione 4 con delle pcb del tutto simili alle mie

http://www.dms-audio.com/node/40
dinamanu
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 1833
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Mer 11 Gen 2017 - 23:37
sorgente classe 2 di isolamento ?
caso 1 con semibilanciato.....
Sregio
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 57
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 0:49
La sorgente attuale è in classe 3 (è un player digitale a batteria, il fiio x3, uso l'uscita per cuffie come preamplificatore) però non saprei se realizzare un ampli che vada bene soltanto col fiio, vorrei un dispositivo versatile, secondo te il caso 1 con aggiunta di un cavo che collega la massa dell'IEC e la stella può funzionare? è un'alternativa descritta a parole nell'ultimo link che ho riportato (ovvero la soluzione raffigurata nell'ultima immagine del link http://www.dms-audio.com/node/40 , con la seguente modifica: "the star earth can be isolated from the chassis and route back to the iec earth via a seperate wire from the safety earth").
Grazie!
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 9:33
@Sregio ha scritto:ci aggiungo questo link che sostanzialmente descrive la soluzione 4 con delle pcb del tutto simili alle mie

http://www.dms-audio.com/node/40

io questo non lo prenderei proprio come esempio perchè con 3 schede e un trasformatore è riuscito a fare un casino, per me layout completamente sbagliato.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 9:41
@Sregio ha scritto:grazie per la risposta sonic! però non capisco bene la questione di 2 centri stella distinti entrambi collegati allo chassis, non è equivalente a fare un centro stella unico per i 2 canali?

Mi odierai per questo (o odierete, non voglio tralasciare gli altri utenti del forum) ma i miei dubbi nel frattempo si sono moltiplicati, dal momento che su internet si tovano milioni di schemi di messa a terra le cui logiche sono in contraddizione tra loro e mi fanno capire che le mie cognizioni di fisica generale si adattano meglio ai sistemi ideali che a quelli reali, ora mi spiegherò meglio facendo esempi di diversi schemi (vedo se rieco a attaccare immagini):

1) una soluzione proposta è collegare lo chassis alla massa dell'impianto domestico e tenere le terre isolate da essi. Alcuni dicono che questa è la soluzione che dà la miglior qualità audio, ma è poco sicura.


2) collegare praticamente qualunque cosa al centro stella (massa di casa, chassis, terra di alimentazione, terra dei diffusori e addirittura la terra di segnale).

3) collegare assieme nel centro stella le seguenti cose:
 -terra di casa
 -terra di alimentazione all'uscita dei raddrizzatori
 -terra di alimentazione all'ingresso di alimentazione delle pcb per lm3886
 -chassis
e per il resto affidarsi agli appositi spazi sulle pcb comprate

4) come il 3, ma con la terra dei diffusori al centro stella




(for possible foreign readers: the images are not representing working layouts, the are just part of a question made by a newbie)
qualcuno ha tentato questi approcci e sa dirmi se/come hanno funzionato?

intanto incomincia a mettere un pò d'ordine perchè terra di sicurezza(quella dell'impianto elettrico di casa), 0 del segnale, riferimento delle tensioni (lo 0v) e massa metallica del telaio sono 4 cose diverse e non interscambiabili e si rischia di fare un sacco di confusione. A volte vanno collegate insieme a volte no, comunque hanno funzioni e necessità diverse.
Ma se scrivi così:<<..(massa di casa, chassis, terra di alimentazione, terra dei diffusori e addirittura la terra di segnale)...>>
o così: << -terra di casa
 -terra di alimentazione all'uscita dei raddrizzatori
 -terra di alimentazione all'ingresso di alimentazione delle pcb per lm3886
 -chassis>>
non è molto chiaro.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 9:55
@Sregio ha scritto:grazie per la risposta sonic! però non capisco bene la questione di 2 centri stella distinti entrambi collegati allo chassis, non è equivalente a fare un centro stella unico per i 2 canali?

Mi odierai per questo (o odierete, non voglio tralasciare gli altri utenti del forum) ma i miei dubbi nel frattempo si sono moltiplicati, dal momento che su internet si tovano milioni di schemi di messa a terra le cui logiche sono in contraddizione tra loro e mi fanno capire che le mie cognizioni di fisica generale si adattano meglio ai sistemi ideali che a quelli reali, ora mi spiegherò meglio facendo esempi di diversi schemi (vedo se rieco a attaccare immagini):

1) una soluzione proposta è collegare lo chassis alla massa dell'impianto domestico e tenere le terre isolate da essi. Alcuni dicono che questa è la soluzione che dà la miglior qualità audio, ma è poco sicura.


2) collegare praticamente qualunque cosa al centro stella (massa di casa, chassis, terra di alimentazione, terra dei diffusori e addirittura la terra di segnale).

3) collegare assieme nel centro stella le seguenti cose:
 -terra di casa
 -terra di alimentazione all'uscita dei raddrizzatori
 -terra di alimentazione all'ingresso di alimentazione delle pcb per lm3886
 -chassis
e per il resto affidarsi agli appositi spazi sulle pcb comprate

4) come il 3, ma con la terra dei diffusori al centro stella




(for possible foreign readers: the images are not representing working layouts, the are just part of a question made by a newbie)
qualcuno ha tentato questi approcci e sa dirmi se/come hanno funzionato?

Allora...vediamo se ho capito.
1) non è vero che è poco sicura, la terra della rete elettrica è collegata al telaio metallico e questo rende sicuro l'apparecchio in cavo di contatto tra parti in tensione e il telaio metallico.
In realtà potrebbe(non è detto) ronzare perchè manca la schermatura elettrostatica perchè la massa del circuito non è collegata al case metallico.
Non dà neanche la migliore qualità audio che si avrebbe non collegando la terra e non collegando le masse dei due canali ad un punto comune(il telaio metallico)

2) tu hai due centro stella, sennò che lo hai fatto a fare dual mono?
Quindi questa opzione non va bene.

3) questa è la peggiore

Secondo me....
hai due trasformatori e quindi immagino 2 ponti e due gruppi di condensatori.
Il centro stella di ogni canale deve essere lo zeroVolt dell'alimentazione, dove arriva la presa centrale del trasformatore e i neg e pos. dei condensatori dei due rami dell'alimentazione. Da questo punto porti lo zeroVolt alla scheda e sempre nello stesso punto colleghi il negativo del diffusore.
Il segnale lo porti sulla scheda, sia il pos. che il neg.
La terra di sicurezza, quella della presa iEC la colleghi con un filo corto ad una vite al telaio, previa sverniciatura.
Poi puoi provare e valutare se collegare il centro stella di ogni canale al telaio metallico in un punto comune.
Puoi collegarlo direttamente oppure mettere un piccolo condensatore, due diodi, una resistenza, un cappio RC....ecc., a scelta.

dinamanu
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 1833
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 10:09
giuste osservazione , comunque fai la stella alla pcb del lm388
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5276
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 10:52
@dinamanu ha scritto:giuste osservazione , comunque fai la stella  alla pcb del lm388

No, non ha senso andare a fare il centro stella sulla scheda,
lo spazio per saldare è poco,
le piste sono sottili,
dovresti allungare il filo del centrale del trasformatore,
lasci chiudere le correnti di potenza insieme a quelle di segnale,
fai chiudere la corrente che va al diffusore sui condensatori piccoli che stanno sulla scheda e poi deve andare a quelli grandi.
ecc.
Il centro stella deve andare dove stà l'alimentazione principale.
dinamanu
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 1833
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 11:42
son due fili.....non mi sembra cosi tragica
meglio usare condensatori a vite viene tutto molto piu pulito
dinamanu
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 1833
Provincia (Città) : ancona
Impianto : diy 300B , Spacedeck Nas,koetsu black ,Fr OB

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Gio 12 Gen 2017 - 11:58
anzi e' un filo solo perche' nessuno ti obbliga a tagliarlo , lo spelli e saldi e vai al morseto ,io si solito vado direttamente al diffusore......
Sregio
Interessato
Interessato
Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 57
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Re: messa a terra, centro stella e simili

il Dom 22 Gen 2017 - 1:27
grazie anche alla vostra guida alla fine sono riuscito a completare il gainclone (o simil-gainclone), e devo dire che la prima realizzazione diy della vita è una bella soddisfazione!

per ora posso solo dire che:
-ho optato per un collegamento dei centri stella allo chassis attraverso resistori da 100 ohm (quando sono andato al negozieto ho dimenticato di comprare i diodi e ho scelto di fregarmene visto che la differenza di potenziale tra lo zero di alimentazione e terra di sicurezza reciprocamente isolate era nell'ordine del mV)
-la rigidità dei cavi interni unita a spazi limitati mi ha costretto a una disposizione delle schede che potrebbe causare la vostra più profonda indignazione Razz
-funziona, e per arrivare a ciò nessuno è rimasto folgorato Very Happy
-il tester dà i valori giusti dove deve, e in uscita ho un offset di continua che non supera 1 mV, secondo il mio tester ultraeconomico.
-non produce alcun brusio udibile da un orecchio che non sia letteralmente spalmato su un diffusore, è più forte il brusio dei toroidali, che pure lui non si sente senza spalmare l'orecchio allo chassis

visto che l'ho finito in piena notte ancora non posso dire come suona, l'ho fatto andare a volumi abbastanza bassi, ma sembra già che si senta una differenza rispetto agli alti affaticanti del vechio ta2020
ora però dovrò procurarmi dei cavi presentabili per i diffusori!
grazie ancora per l'aiuto!
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum