T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
Risultati secondo:
Ricerca avanzata
Ultimi argomenti
POPU VENUS Oggi alle 19:05giucam61
queOggi alle 17:36Allen smithee
Smsl ad18Ieri alle 19:57MaxDrou
ALIENTEK D8Mar 21 Mar 2017 - 21:03Luca Marchetti
Posso usare un ta 2024 Mar 21 Mar 2017 - 20:12RAIS
PC per la musicaMar 21 Mar 2017 - 17:45Snap
Vendo Cayin 220 CUMar 21 Mar 2017 - 15:22wolfman
[ARGHHH!!!] ;)Mar 21 Mar 2017 - 15:09Alessandro Marchese
Nad 1000 o nad c350Mar 21 Mar 2017 - 10:24Motogiullare
(RM) Cuffie Nad Viso hp50Lun 20 Mar 2017 - 23:20kocozze
US3, mi aiutate?Lun 20 Mar 2017 - 21:41vinse
Gabris amp CalypsoLun 20 Mar 2017 - 19:54natale55
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
50% / 1
No, era meglio quello vecchio
50% / 1
I postatori più attivi della settimana
51 Messaggi - 25%
46 Messaggi - 22%
32 Messaggi - 16%
16 Messaggi - 8%
13 Messaggi - 6%
10 Messaggi - 5%
10 Messaggi - 5%
9 Messaggi - 4%
9 Messaggi - 4%
9 Messaggi - 4%
I postatori più attivi del mese
249 Messaggi - 22%
219 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 12%
122 Messaggi - 11%
96 Messaggi - 8%
69 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 6%
67 Messaggi - 6%
61 Messaggi - 5%
56 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15424)
15424 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8847)
8847 Messaggi - 7%
Statistiche
Abbiamo 10701 membri registratiL'ultimo utente registrato è lpaolo1467I nostri membri hanno inviato un totale di 782100 messaggiin 50831 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 89 utenti in linea :: 17 Registrati, 0 Nascosti e 72 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Alessandro Asborno, antbom, Aunktintaun, autonoma_mente, Calbas, Demetrio, dinamanu, giucam61, joe1976, kalium, mrcrowley, Roberto Demattè, scontin, Silver Black, Snap, Terenzio Catrame, timido

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 15:32
@giit141 ha scritto:Ahinoi, che confusione,
allora: un segnale digitale che viaggia su USB è un insieme di bit modulati nel tempo, possono anche esserci degli errori, infatti esistono strumenti di misurazione di BER (Bit Error Rate). Questi strumenti immettono un segnale per esempio a 2MBit/Sec. e, attraverso il circuito cavo/connettori in loop, contano quanti Bit gli tornano indietro al secondo. Viene fatta una prova di 24 ore e poi il cliente avrà il suo cavo testato e certificato ma se manca anche solo un Bit o si rifà la prova o si rifà il cavo perchè difettoso o intestato male (ne ho testati centinaia per lavoro).

Smile Mbe allora potresti fornirci qualche dato statistico! Per esempio, in caso di errori 10-6 o superiori quante volte è implicato il cavo e quante l'apparato (normalmente a 10-3 si va' dritti al cavo). Ma poi, parliamo del cavo o delle connessioni (connettori) crimpate alla meglio, o coassiali saldati tecnica N2 o altro?
Per come la conosco io, a meno di casi rarissimi, normalmente parliamo di connessioni/connettori non saldati bene o crimpati/serrati male. I cavi USB industriali, anche quelli da 1€ e veramente difficilissimo che abbiano problemi! Da quando esistono e dopo averne connessi veramente non so' quanto UNO me ne è capitato fallato... l'effetto non era quello di chiusura del palcoscenico... no-no proprio non funzionava!
Poi... vogliamo parlare della lunghezza dei cavi che normalmente servono le trasmissioni dati? Parliamo di 1 metro o di centinania di m se non Km? Diafonia, giunti, rigeneratori, tutte cosucce che dentro casa... non mi sembra porprio di avere! Laughing
una connessione USB, con un cavo "sano e di buona qualità (soprattutto connettori!) di un metro tra A>B qualche errrore lo farà pure ma... forse ci dovresti tenere lo strumento attaccato qualche settimana per vederlo! A meno che... quel DAC che ti sei comprato e proprio 'na schifezza o quel PC è pronto al pensionamento ho il SO così incasinato che "canta da solo"!

Ragazzi... meno pippe e godetevi la musica! Hehe
avatar
giit141
Affezionato
Affezionato
Data d'iscrizione : 27.01.15
Numero di messaggi : 127
Provincia (Città) : Asolo (Treviso)
Impianto : [IN EVOLUZIONE] IMPIANTO 1 - Turntable: Dual1249 con Shure Me97HE CD Player: Dual CD 1065 Pre+Pre Phono Pioneer MA-62A
Ampli: Cambridge Audio A5
Speakers: Cizek Model 2
Headphones: Sennheiser HD 407
IMPIANTO 2 - Turntable: CD Player: Pioneer PD-M450 Ampli: Marantz PM-80 Speakers: Tannoy Mercury M2.5


Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 15:41
Smile Risposte dovute:

Per Lello64: ok, se preferisci saltiamo lo step rodaggio, fa lo stesso, ma il resto si chiama elettrotecnica = matematica.

Per emmeci: infatti un cavo per trasporto segnale digitale (USB o altro) è poco o niente problematico, ben altra cosa per quanto riguarda i cavi di trasporto segnale analogico (e anche quelli di alimentazione dei quali forse non ne riparleremo). Wink

grazie da Giordano

"so di non sapere"
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:01
@emmeci ha scritto:
Smile Mbe allora potresti fornirci qualche dato statistico! Per esempio, in caso di errori 10-6 o superiori quante volte è implicato il cavo e quante l'apparato ... 

Giusto, molto giusto il cavo non suona, è un elemento che si inserisce in un contesto ed il contesto conta... ha voglia se conta.

Non ho strumenti per misurarti le differenze, uso le orecchie, piuttosto imprecise, strumenti assolutamente mutevoli alle condizioni psicofisiche però se le differenze sono "MACROSCOPICHE" allora c'è poco da fare.

Ho sostituito recentemente l'alimentazione del Mac Mini con alimentatore esterno Keces 116 dopo aver letto in rete di un pazzo che gridava al miracolo ebbene... è un miracolo.

La differenza tra l'alimentatore switch e il lineare esterno è STUPEFACENTE, è cambiato TUTTO ovviamente in positivo e in maniera 10 volte maggiore di qualunque buon cavo.

Cosa può essere successo ?
Prima si perdevano dei bit per strada ?
Ma certo che no, i bit son sempre quelli come nel caso dei cavi USB, evidentemente i benefici di una corrente "pulita" o della "pulizia" della corrente sono maggiori di quello che è dato ad immaginare.

Tanto per fare lo sborone qui sul tforum (c'è traccia) scrissi anni fa che sentivo differenze tra un Mac Mini ed un iMac entrami equipaggiati con lo stesso software.
Mi diedero del fumato... adesso, a distanza di anni si scopre che l'alimentazione fa differenza anche sul computer, evidentemente la collocazione dell'alimentatore più o meno distante dal flusso dati incide in termini di interferenze e spurie.

PS: Ho usato termini troppo mirabolanti ?
No... infatti in rete c'è ampissima testimonianza di quanto da me riportato... ovviamente come nel caso dei cavi USB siamo tutti scemi invasati audifighi.

Hello
avatar
Patrick
Musicista/Fonico
Musicista/Fonico
Data d'iscrizione : 04.03.10
Numero di messaggi : 6121
Località : Iperuranio
Occupazione/Hobby : Musicista-Insegnante di Chitarra Moderna-Tecnico Audio-Arrangiatore
Provincia (Città) : Disforico
Impianto :
Spoiler:

PC
Onkyo A-9355
Tannoy Precision 8
Cuffie, cuffie, cuffie
Cavi di Potenza:Kiss Key Foo See Gold Limited Edition.
Cavi di segnale:Kiss Puck U See Platinum - Kim EI Fire.


http://www.youtube.it/patrickfisichella

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:02
Ma se un cavo viene rodato troppo, poi gli elettroni si stancano? Può servire fornire gli elettroni di navigatori GPS per aiutarli a trovare la strada più breve?

Invece di parlare di cavi, pensate a quanto conti l'ambiente. Riflessioni e rotazioni di fase. Accendete i termosifoni. Anche 5 gradi in più o in meno di temperatura possono fare la differenza, REALE. Poi c'è da vedere se udibile o meno, ma misurabile si. Se vi diverte giocate coi cavi, niente di male.
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:04
@Patrick ha scritto:Se vi diverte giocate coi cavi, niente di male.

Ciao Patrick, io mi diverto coi cavi e tu con le cuffie alla fine l'importante è ascoltare buona musica. Wink

PS: Per l'ambiente dipende dal volume con cui ascolti la musica... più alto è il volume più ci saranno problemi da sistemare.
Esiste però un volume "ideale" al netto di un buon lavoro della corrente sulle sorgenti con il quale tutto fila liscio.
Se ti accontenti di un buon compromesso tra arredamento, posizionamento e dimensione della stanza si può riuscire a godere di buona musica anche a volume "moderato".
Adesso vanno di moda i correttori ambientali digitali quindi direi che si può fare di tutto... anche troppo.


Ultima modifica di flovato il Mar 24 Feb 2015 - 16:08, modificato 1 volta
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6047
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:06
@flovato ha scritto:
No... infatti in rete c'è ampissima testimonianza di quanto da me riportato... ovviamente come nel caso dei cavi USB siamo tutti scemi invasati audifighi.

Hello

povero disgraziato... non ha ancora capito che questo è il punto
ampissima testimonianza di sti cazzi se permetti

l'ultima spesa che ho fatto è stato un sub da circa 800 euro
se me lo cambiano/tolgono/disattivano me ne accorgo eccome come per qualsiasi delle mie spese

se vengo e ti sostituisco i cavi con la roba più schifosa che trovo, non pago la recido e la giunto a cazzo, te la sostituisco e ti sfido 10 su 10 a dirmi se riconosci le cose in cui hai speso i tuoi cazzo di soldi tu non ci riesci
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6047
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:07
@flovato ha scritto:l'importante è ascoltare buona musica. Wink

senza farsi inculare aggiungerei
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:10
@lello64 ha scritto:povero disgraziato...

E' una bella lotta. Lol eyes shut Lol eyes shut Lol eyes shut
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6047
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:11
@flovato ha scritto:
@lello64 ha scritto:povero disgraziato...

E' una bella lotta. Lol eyes shut Lol eyes shut Lol eyes shut

tra te e il mulo dici? fate il paio... tranquillo
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:13
@lello64 ha scritto:tra te e il mulo dici? fate il paio... tranquillo

Col Mulo in comune ho solo il mio cane... un bellissimo Pastore Australiano, entrambi cagano che è una meraviglia.

Laughing
avatar
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:19
@flovato ha scritto:Col Mulo in comune ho solo il mio cane... un bellissimo Pastore Australiano...

Mmm Cos'è un cane da riporto per boomerang?
Shocked T'hanno fregato, quelli tornano da soli!!! Laughing

Bellissimo cane! Non gli fare il guinzaglio con i cavi USB! Hehe
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:26
@emmeci ha scritto:Bellissimo cane!

Ero indeciso per il nome... all'inizio ero orientato per Porfido, un nome perfetto per un cane che ti sta 24 ore attaccato ai maroni, poi ho scelto Vertigo, fa girare la testa lo stesso ma almeno ha qualche momento in cui si accuccia e sta buono.

Very Happy
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:36
@giit141 ha scritto:Ahinoi, che confusione,
allora: un segnale digitale che viaggia su USB è un insieme di bit modulati nel tempo, possono anche esserci degli errori, infatti esistono strumenti di misurazione di BER (Bit Error Rate). Questi strumenti immettono un segnale per esempio a 2MBit/Sec. e, attraverso il circuito cavo/connettori in loop, contano quanti Bit gli tornano indietro al secondo. Viene fatta una prova di 24 ore e poi il cliente avrà il suo cavo testato e certificato ma se manca anche solo un Bit o si rifà la prova o si rifà il cavo perchè difettoso o intestato male (ne ho testati centinaia per lavoro).

Allora ....
Un errore su un segnale digitale dal punto di vista acustico provoca quello che si chiama rumore bianco ( http://en.wikipedia.org/wiki/White_noise ) dal momento che non esiste nessuna correlazione fra caratteristica elettrica del cavo e caratteristica del segnale digitale.
Se ci sono errori continui li si sente benissimo, visto che il risultato è parecchio fastidioso e distruttivo (e potenzialmente dannoso per i diffusori). Comunque in nessun caso un cavo digitale può influenzare gli acuti i medi o le armoniche dispari (e questa è la fuffa che raccontano gli audioti).

Potrebbe pure esserci il caso che il ricevitore digitale riconosca gli errori e con procedure software del tutto arbitrarie tenti di sistemare la cosa, ma questo se esiste ha a che fare col chip di ricezione e non col cavo.
Oltre al fatto che ormai quasi tutti i chip sovra campionano e applicano vari filtri numerici sul segnale (in particolare il filtro anti aliasing) prima di convertirlo in analogico.



_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:49
@Barone Rosso ha scritto:Comunque in nessun caso un cavo digitale può influenzare gli acuti i medi o le armoniche dispari (e questa è la fuffa che raccontano gli audioti).

Università degli Studi di Pavia... trovi tutto in rete:



Hello
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6047
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:51
alla fine si è attaccato a stocastico
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 16:55
@lello64 ha scritto:alla fine si è attaccato a stocastico

Hehe Hehe Hehe

Ok
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 17:24
@flovato ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:Comunque in nessun caso un cavo digitale può influenzare gli acuti i medi o le armoniche dispari (e questa è la fuffa che raccontano gli audioti).

Università degli Studi di Pavia... trovi tutto in rete:



Hello

È quello che ho detto io.
Un segnale stocastico diventa un rumore bianco. (e non ha nulla a che fare con le armoniche dispari e neppure col suono vellutato e maculato).

L'errore di quantizzazione in genere viene filtrato e sistemato dal chip ed è inevitabile nel segnale digitale e non ha nulla a che fare col cavo.

_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 17:44
@Barone Rosso ha scritto:
È quello che ho detto io.
Un segnale stocastico diventa un rumore bianco. (e non ha nulla a che fare con le armoniche dispari e neppure col suono vellutato e maculato).

E' l'esatto contrario ma lungi da me intavolare una querelle nel senso che E' CORRETTO QUELLO CHE HAI SCRITTO ma è altrettanto vero che quello che dai in pasto al convertitore amplifica o meno il rumore in funzione dello jitter.

Il fantomatico jitter:  Indica la variazione di una o più caratteristiche di un segnale come, ad esempio, l'ampiezza, la frequenza, la fase.

Se ripartiamo dal concetto che NON ESISTE NEL FLUSSO IN OGGETTO un segnale digitale ma trattasi di corrente a 5 volt e onde quadre ogni disturbo soppresso su l'ampiezza, frequenza e fase comporta un miglioramento in ingresso che per effetto domino diminuirà gli errori... stocastici.  Very Happy

Comunque ne ho provati a decine, le differenze sono piuttosto evidenti.
Non ci credi ?

Sarà psicoacustica:

La psicoacustica è lo studio della percezione soggettiva umana dei suoni. Più precisamente è lo studio della
psicologia della percezione acustica.
In molte applicazioni dell'acustica e dell'elaborazione del segnale sonoro diventa strettamente necessario
conoscere come il suono viene percepito da un essere umano.
Ciò che "si sente" non è solamente una conseguenza di carattere fisiologico legata alla conformazione del
nostro orecchio, ma comporta anche implicazioni psicologiche.
L'udito umano è simile ad un analizzatore di spettro, così che l'orecchio risolve il contenuto spettrale della
pressione dell'onda di pressione.
Il modello psicoacustico conferisce qualità alla compressione audio di tipo "lossy" (con perdita di
informazione) indicando quale parte del segnale audio da comprimere può essere rimossa o pesantemente
compressa senza generare problemi, cioè senza perdite significative nella qualità del suono.

La psicoacustica è fortemente basata sull'anatomia umana, soprattutto sulle limitazioni di percezione
dell'orecchio. Dette limitazioni sono:

• Limiti alle alte frequenze
• Soglia assoluta di udibilità
• Soglia del dolore
• Temporal masking (Mascheramento temporale)
• Simultaneous masking (Mascheramento simultaneo)

Dato che l'orecchio non funziona al meglio quando si trova in prossimità di queste limitazioni, un algoritmo
di compressione audio darà bassa priorità a frequenze esterne al range di udibilità. Sottraendo memoria a
queste frequenze poco importanti e ridistribuendoli fra quelle utili l'algoritmo assicura che i suoni udibili
siano della qualità più alta possibile.
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6047
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 17:46
ma la vogliamo smettere di ragionare a suon di control-c control-v?
giocatevi la casa
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 17:55
@lello64 ha scritto:ma la vogliamo smettere di ragionare a suon di control-c control-v?
giocatevi la casa

Ma tu la Tesi di Laurea come l'hai confezionata... partendo da Adamo ed Eva ?

L'evoluzione umana si fonda sul principio di condivisione e miglioramento, internet è la più grande rivoluzione della nostra epoca e tu vorresti sopprimerla a vantaggio di un esclusività che mai avrai ?.

Le nuove idee poggiano sulle idee degli altri,  control-c control-v non è NULLA in mano ad uno stolto... è una potenza in mano a chi sa connettere i neuroni per ricavarne un nuovo concetto o svilupparci sopra un ragionamento.

Non capisco perché non si debba attingere dalla rete, mica è vietato come non era vietato guardare sul vocabolario quando andavi a scuola.

A non guardavi ?
Tutto a memoria ?

Adesso capiamo.  Oki
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 6047
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 18:01
flovato... è che c'avrei le mie personali idee e non ho bisogno di allegare roba detta da altri per suffragarle
siamo qui per creare contenuti nuovi, non per clonare all'infinito stronzate dette ad hoc da qualche furbacchione
o peggio ancora per interpretarle come cazzo ti pare a te
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 18:34
@flovato ha scritto:
@Barone Rosso ha scritto:
È quello che ho detto io.
Un segnale stocastico diventa un rumore bianco. (e non ha nulla a che fare con le armoniche dispari e neppure col suono vellutato e maculato).

E' l'esatto contrario ma lungi da me intavolare una querelle nel senso che E' CORRETTO QUELLO CHE HAI SCRITTO ma è altrettanto vero che quello che dai in pasto al convertitore amplifica o meno il rumore in funzione dello jitter.

Il fantomatico jitter:  Indica la variazione di una o più caratteristiche di un segnale come, ad esempio, l'ampiezza, la frequenza, la fase.

Se ripartiamo dal concetto che NON ESISTE NEL FLUSSO IN OGGETTO un segnale digitale ma trattasi di corrente a 5 volt e onde quadre ogni disturbo soppresso su l'ampiezza, frequenza e fase comporta un miglioramento in ingresso che per effetto domino diminuirà gli errori... stocastici.  Very Happy

Comunque ne ho provati a decine, le differenze sono piuttosto evidenti.
Non ci credi ?

Seriamente, siamo nel 2015 nel tuo PC hai una CPU a 6 core da 4GHz (penso) e mi vieni a dire che i produttori di chip DAC non sono capaci di risolvere i problemi legati ad un segnale digitale a bassa frequenza.


_________________
Prima di accendere l'hifi leggete questo [autore: Diego Nardi]
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 18:57
@Barone Rosso ha scritto:
Seriamente, siamo nel 2015 nel tuo PC hai una CPU a 6 core da 4GHz (penso) e mi vieni a dire che i produttori di chip DAC non sono capaci di risolvere i problemi legati ad un segnale digitale a bassa frequenza.


Seriamente leggi qui: http://www.tforumhifi.com/t46578-alimentatore-keces-116-mac-mini?highlight=keces

Che tu ci creda o no é un upgrade di grandissima sostanza, ti assicuro che ha sorpreso pure me... se non avessi sentito non ci avrei creduto.

Leggiti anche i commenti su Videohifi... fa sorridere ritrovare le stesse dinamiche di conversazione che ci sono qui... come dire, tutto il forum é paese. Very Happy
avatar
flovato
UTENTE BANNATO
Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 19:00
@lello64 ha scritto:siamo qui per creare contenuti nuovi...

In missione per conto di Dio. Hehe Hehe Hehe
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7246
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico
http://www.alchimieaudio.com/

Re: In difesa degli audiofili.

il Mar 24 Feb 2015 - 19:05
L'alimentatore lineare apporta grossi benefici ad un pc per musica. con tutte le armoniche che tirano fuori gli switching a bassa frequenza di serie...
PS utilizzo alimentatori lineari da poche decine di euro Smile
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum