T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Bushmaster MK1 e Audiodg DI-V3 - prime impressioni

Andare in basso

Bushmaster MK1 e Audiodg DI-V3 - prime impressioni Empty Bushmaster MK1 e Audiodg DI-V3 - prime impressioni

Messaggio Da potowatax Mer 29 Ott 2014 - 19:00

Finalmente, ecco qui nel mio setup principale, il trasporto+dac con caratteristiche audio minimo-sindacale tanto desiderato!

Beresford Bushmaster MK1 (DAC) e Audiodg DI-V3 (trasporto) presi usati direttamente da Marco (Ghiglie) a cui rinnovo il mio grazie per la correttezza, cortesia e velocità!

Pensando che quello da cui ero partito, scheda Intel del primo PC usato per il VortexBox, questo è un TOP!

Ho inserito i due componenti tra il NAS Synology, che non ha fatto una piega riconoscendo subito l'elettronica orientale e il Denon PMA520 che muove le Paradigm.

Il Beresford al momento è alimentato con il suo adattatore 220 volt c.a. ->12 volt c.c. e il DI-V3 direttamente da USB, quindi a 5 volt c.c. dalle prese USB del NAS.
Tutto il sistema serve a riprodurre musica liquida (anche se farò una prova con l'uscita ottica del CD player Sony) e il software per la riproduzione dei files che ho usato è l'Audio Station targato Synology installato sul NAS DS412se, quindi nulla di esoterico a livello di player, ma in grado di leggere FLAC almeno (da quello che ho provato) fino a 24/192.

Le mie prime impressioni, malgrado la scarna alimentazione sono sicuramente positive.
Non dico eccezionali, mitiche o superlative: sono abbastanza realista e con i piedi per terra.
Dico semplicemente positive per qualche punto che al momento rimane in ombra...

Iniziamo a dire che ho apprezzato pian piano il suono dopo circa 15 minuti di funzionamento.
Appena acceso, malgrado i due componenti fossero già rodati, il tutto sembrava un poco povero di quella gamma di frequenze tra gli 80 e 140 Hz.
Poi dopo il riscaldamento (forse era davvero fisicamente freddo, lo avevo appena tirato fuori dalle scatole rimaste mezza giornata a 15 gradi dentro l'automobile) quel "corpo" che inizialmente mancava si è fatto sentire ma, devo dire, non proprio come volevo.
Comunque, i punti positivi sin dall'inizio sono: grande pulizia nella riproduzione, separazione di ogni singolo strumento e voce. Non ho sentito sovrastrutture particolari nella restituzione delle timbriche degli strumenti.
spiegazione:
Per sovrastrutture io intendo quei strascichi di suono tipo riverbero (ovviamente non proprio riverbero) che si inseriscono tra quei strumenti che producono timbriche secche e definite. Come di solito accade quando un brano troppo compresso non permette di apprezzare quei vuoti timbrici da uno strumento all'altro
Ho utilizzato, per questo primo ascolto, brani da questi album rippati personalmente da CD a 16/44:

Genesis - Selling England By The Pound;
Queen - A Night At The Opera;
Marillion - Misplaced Childhood;
Petra Magoni - Musica Nuda;
Simply Red - Greatest Hits;
Vivaldi - Le Quattro Stagioni (Accardo 1987)

Fra tutto come dicevo, l'esperienza più sensibile di ascolto è stata la nettissima pulizia, la messa fuoco delle voci e la separazione tra gli strumenti. Effettivamente non avevo mai ascoltato a casa mia questo tipo di riproduzione.
Però, quello che avverto e non mi soddisfa pienamente, è la mancanza di quel tipo di "corposità" tipo loudness, forse "paraculamente" accentuata dai precedenti DAC di fascia più economica che, devo dire, probabilmente mi ha "drogato" le orecchie dopo tutti questi mesi di ascolto.
Invece, per ultimo, l'unica cosa che non mi ha davvero soddisfatto, e solo nel CD dei Queen, una certa propensione del duo DAC - trasporto a far stridere gli alti, specialmente con le voci di questo gruppo; sensazione che invece non ho avvertito con Vivaldi, con tutti quei violini e compagnia bella a quattro voci.
Ho immaginato quindi che il nuovo dac ha rivelato, con i Queen, qualche "magagna" di registrazione che gli altri dac avevano coperto. Dovrò fare altre prove per capire meglio questo fatto.

Ecco qua, nel complesso sono sicuramente soddisfatto dell'acquisto!

Prossimo upgrade un cavo a 75 ohm che realizzerò con calma e, ovviamente la scelta dell'alimentazione per i due scatolotti... Alimentatore o batteria??? Mah... vedremo!

Ciao... e spero di non aver annoiato con questa mia condivisione di esperienza di ascolto.

_________________
Gianni
Tra i piaceri della vita, solo all'amore la musica è seconda. Ma l'amore stesso è musica. Puskin Aleksandr
potowatax
potowatax
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 07.05.12
Numero di messaggi : 1842
Località : Roma
Provincia : Roma (IT) / Newmains (UK)
Occupazione/Hobby : Scuola / Viandante
Impianto : Cliccare per leggere:
Spoiler:

------------------------------------------------
SETUP PRINCIPALE

MEDIA PLAYER: Daphile con Logitech Music Server
CD PLAYER: Sony CDP 970
TURNTABLE: Technics SL-d303 con testina AT3600
TRASPORTO: Audio-gd DI-V3s,
DAC: Bushmaster MK1
PSU per DAC e trasporto: DYI 2xLT3080 con mobile in legno autocostruito
AMPLI: Denon PMA-520AE
CAVI SEGNALE: Proel autocostruiti con connettori Nakamichi
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Klipsch RP-600M

------------------------------------------------
SETUP IN CAMERA

SORGENTE: MacBook Pro late 2016,
STORAGE: Synology DS214se,
DAC/AMPLI CUFFIE: Fiio E10 / Little Dot I+
CUFFIE: Beyerdynamic DT990 Pro 250 Ohm, JVC HA-S400-B-E, Skullcandy Aviator
DIFFUSORI ATTIVI: Cambridge Soundworks digital 2.1

------------------------------------------------
In panchina:
AMPLI: Technics SU-700 classe A
DIFFUSORI: Autocostruiti DCAAV Faital 3fe22
AMPLI: Breeze Audio TPA3116
DIFFUSORI: Vintage Sony SS-70[/size]



Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.