T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
51% / 73
No, era meglio quello vecchio
49% / 70
Ultimi argomenti
ALIENTEK D8Oggi alle 7:53CHAOSFERE
Rip DSDOggi alle 0:47Calbas
Jamo S 626Ieri alle 19:29giucam61
Gabris amp CalypsoVen 21 Apr 2017 - 17:16giucam61
Vendo Cayin 220 CUVen 21 Apr 2017 - 16:44wolfman
Qualcosa arriverà Ven 21 Apr 2017 - 11:52RAIS
INFO NUOVO IMPIANTO HI-FIGio 20 Apr 2017 - 17:55Spolka
Dove ascoltare?Gio 20 Apr 2017 - 16:48dinamanu
Ristampe e vinili nuoviGio 20 Apr 2017 - 14:38Pedro
EPOS ELS 303 Gio 20 Apr 2017 - 13:58Kha-Jinn
tool lateralus picture lpGio 20 Apr 2017 - 12:21mumps
Statistiche
Abbiamo 10761 membri registratiL'ultimo utente registrato è danidani1I nostri membri hanno inviato un totale di 784236 messaggiin 50976 argomenti
I postatori più attivi della settimana
44 Messaggi - 26%
24 Messaggi - 14%
20 Messaggi - 12%
17 Messaggi - 10%
13 Messaggi - 8%
13 Messaggi - 8%
13 Messaggi - 8%
10 Messaggi - 6%
9 Messaggi - 5%
9 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
167 Messaggi - 27%
77 Messaggi - 13%
61 Messaggi - 10%
57 Messaggi - 9%
52 Messaggi - 8%
50 Messaggi - 8%
48 Messaggi - 8%
38 Messaggi - 6%
35 Messaggi - 6%
30 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15452)
15452 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10261 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8914)
8914 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 65 utenti in linea :: 7 Registrati, 1 Nascosto e 57 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

danidani1, dankan73, kalium, Macus Aldo, pallapippo, raf980, TODD 80

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX


http://www.google.com/+AndreaTramonte

La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:03
Già a me non piace particolarmente la musica liquida (mi piacciono le custodie da tenere in mano.. ancora più i vinili e le loro custodie giganti), ma qui si dice che addirittura la mia musica sarà "altrove".

Voi cosa ne pensate?

P.S. so già che il futuro sarà il "cloud"... per tante cose.
Io uso Gmail solo in remoto (non scarico mai la posta)... eppure...

dal link
http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/12/21/news/mspot-10434730/

Mp3 e hard-disk addio
La musica va sulle nuvole


Mentre Apple e Google si organizzano per offrire canzoni ovunque e su ogni dispositivo, alcuni servizi indipendenti permettono di portare il proprio catalogo "on the cloud". E' il futuro dell'intrattenimento musicale
di IVAN FULCO

"IMMAGINA la musica di iTunes sulle nuvole" recita la tagline. Come dire, tutta la propria musica digitale salvata su un server remoto e accessibile in qualsiasi momento da un computer o da uno smartphone, a condizione di essere connessi in Rete. La promessa sembra firmata Apple, ma anche Google, entrambe impegnate in questi mesi in progetti volti a slegare la fruizione di musica dal binomio mp3-hard disk. In realtà si tratta di un progetto "trasversale", per iPhone e Android, chiamato mSpot.

Disponibile anche in Italia, mSpot richiede una semplice configurazione in tre passi. È sufficiente installare il software sul proprio computer (PC o Mac), selezionare le cartelle iTunes da sincronizzare, poi attendere il caricamento sul server. Al termine, il proprio archivio musicale sarà accessibile in tempo reale via browser, oppure da un dispositivo iOS o Android, per l'ascolto in streaming via rete Wi-Fi o 3G. In alternativa, i brani possono essere scaricati in locale su smartphone.

Offerta e qualità. Nella sua formula base, mSpot offre 2 GB di spazio gratuito, sufficienti per circa 800 brani. Il piano con abbonamento amplia invece le dimensioni a 40 GB, al costo di circa tre euro mensili. Le applicazioni per iPhone e Android, disponibili per accedere alla musica "on the cloud", offrono tutte le funzionalità chiave dei riproduttori musicali nativi. La qualità dell'audio varia invece in base alle condizioni della rete. Provata con connessione Wi-Fi, la versione iPhone garantisce un'ottima esperienza d'ascolto, mentre su rete 3G la qualità dei brani cala decisamente, mentre aumentano i tempi di accesso.

mSpot non è una novità dell'ultim'ora. Il servizio era già operativo da giugno, per l'ascolto della musica via browser o su piattaforma Android. Solo pochi giorni fa, tuttavia, la società californiana ha pubblicato la sua applicazione anche per iPhone, assicurandosi così la copertura di oltre il 50% del mercato degli smartphone negli Stati Uniti.

In attesa di Apple. mSpot è solo l'avanguardia tecnologica di una rivoluzione che sta coinvolgendo molti altri competitor. In prima linea, nonostante manchi ancora un annuncio ufficiale, proprio Apple, che da tempo pianificherebbe di esportare le librerie musicali di iTunes sui propri server Internet. Secondo gli analisti, a questo progetto sarebbero orientati due recenti investimenti di Cupertino. Primo, l'acquisto della startup Lala, un servizio per lo streaming musicale rilevato un anno fa e chiuso nel giugno 2010, presumibilmente per sfruttare internamente il suo know-how. Secondo, la costruzione dell'immensa server farm del North Carolina: una piccola città tecnologica che potrebbe diventare operativa già in queste settimane, costata ad Apple circa un miliardo di dollari.

Nuvole creative. Gli investimenti miliardari di Apple non hanno tagliato fuori gli altri operatori, che stanno cercando di accedere al mercato proponendo soluzioni originali. Tra i diretti concorrenti di mSpot c'è MeCanto, un servizio che permette di caricare "on the cloud" la propria musica senza limiti di spazio. Il progetto ha tuttavia alcuni limiti tecnologici, come la compatibilità del client con la sola piattaforma PC o l'impossibilità di eseguire lo streaming verso iPhone a computer spento.

Il competitor più rilevante rimane in questo senso Spotify, un servizio a canone mensile per ascoltare la musica in streaming, selezionandola da un archivio di circa 10 milioni di brani. Un'idea che annulla il concetto di "libreria personale", per creare un unico enorme database a cui tutti possano attingere. Per ragioni di traffico e legali, il servizio è però operativo solo in sette paesi europei, Italia esclusa. Nel nostro paese è invece disponibile Grooveshark, un sito che propone un modello di streaming simile a quello di Spotify, ma che non eguaglia la qualità audio e dell'interfaccia del suo concorrente.

Condivisione privata. Libox, applicazione israeliana attiva dal giugno scorso, è stata invece la prima realtà a proporre il concetto di "condivisione privata in rete sociale". Dopo aver avviato il client sul proprio computer, il servizio permette di inserire nel proprio box qualsiasi contenuto multimediale, scegliendo con chi condividerlo nella propria rete di amici. In questo modo, musica e video possono essere riprodotti in streaming su PC, Mac o smartphone, a condizione che il computer "sorgente" sia operativo e connesso in Rete.

Un espediente tecnologico sfruttato anche da altre applicazioni, seppure in forma semplificata. Zumocast, ad esempio, permette solo lo streaming privato, dal proprio computer verso iPhone. PulpTunes è progettato invece per l'accesso alla propria libreria iTunes via web, una scelta che garantisce la compatibilità con Windows, Mac OS, Linux o qualsiasi smartphone dotato di browser.

Il progetto della "cloud music", allo stato attuale, rimane insomma una promessa per il futuro. Per trasferire la musica sulle nuvole, assicurando al contempo la qualità necessaria, sono necessari investimenti e accordi commerciali fuori portata per molte società. Alla fine, forse solo Apple potrà esaudire la sua stessa promessa.
(21 dicembre 2010)


_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
avatar
Patrick
Musicista/Fonico
Musicista/Fonico
Data d'iscrizione : 04.03.10
Numero di messaggi : 6121
Località : Iperuranio
Occupazione/Hobby : Musicista-Insegnante di Chitarra Moderna-Tecnico Audio-Arrangiatore
Provincia (Città) : Disforico
Impianto :
Spoiler:

PC
Onkyo A-9355
Tannoy Precision 8
Cuffie, cuffie, cuffie
Cavi di Potenza:Kiss Key Foo See Gold Limited Edition.
Cavi di segnale:Kiss Puck U See Platinum - Kim EI Fire.


http://www.youtube.it/patrickfisichella

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:06
Azz...interessante.
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15452
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:13
@nd1967 ha scritto:Già a me non piace particolarmente la musica liquida (mi piacciono le custodie da tenere in mano.. ancora più i vinili e le loro custodie giganti), ma qui si dice che addirittura la mia musica sarà "altrove".

Voi cosa ne pensate?

Ne avevo già parlato in altra discussione. Io penso che il cloud sia la soluzione perfetta per il backup e una buona/ottima soluzione per alcuni tipi di applicazioni distribuite. Per la musica credo sia una grossa cavolata, io la mia musica la voglio tra le mie mani, perchè non posso assicurarmi di avere sempre la possibilità di essere on-line, ad es., cosa che trovo decisamente intollerabile. Non parliamo poi se la qualità non dovesse essere lossless, oppure, anche nel caso lo fosse, ci sia qualche interruzione ogni tanto o qualche problema di jitter dovuto alla congestione della rete... Suicide

OK per musica liquida, ma in rete all'interno della mia abitazione. Pollice verso invece per la music on the cloud. Disagree

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2529
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!

  • XMPlay
  • TERRATEC Aureon Space
  • Audiotrak CARDamp MK-II@AD8065
  • KEF Cresta 10

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:15
scusate ma quanti di voi usano youtube? Altro non è che musica e video (credo anche film presto) sulle "nuvole".
Ormai tutti i nuovi cd o singoli si trovano su youtube se non in HD per lo meno in ottima qualità uploadati dalle stesse case produttrici. Avere un database sconfinato a cui poter accingere per i propri ascolti non è proprio male. E pazienza per le custodie ... Hehe
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX


http://www.google.com/+AndreaTramonte

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:21
@wincenzo ha scritto:Ormai tutti i nuovi cd o singoli si trovano su youtube se non in HD per lo meno in ottima qualità uploadati dalle stesse case produttrici.
Dubito che le case produttrici uplodino su youtube....

Il 90 per cento di quello che si trova su youtube di musica è illegale... solo che di solito è di qualità scarsa epr cui chiudono un occhio...

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
avatar
wincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 10.07.08
Numero di messaggi : 2529
Località : Beri
Impianto : ... musica maestro!

  • XMPlay
  • TERRATEC Aureon Space
  • Audiotrak CARDamp MK-II@AD8065
  • KEF Cresta 10

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:26
Dubito che le case produttrici uplodino su youtube....

Andrea sbagli, le case discografiche hanno tutte un canale dedicato su youtube, considera che ormai tutti i video su youtube specie quelli ufficiali hanno la pubblicità.
Questo video a titolo d'esempio è sul canale VEVO, roba di Sony-Universal http://it.wikipedia.org/wiki/VEVO e la qualità audio è quella di un buon file compresso. Niente di audiofilo, ma si sente e vede bene Wink




Il 90 per cento di quello che si trova su youtube di musica è illegale

parlare di legalità mi sembra eccesivo Wink
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15452
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro





http://www.silvercybertech.com

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 15:51
@wincenzo ha scritto:le case discografiche hanno tutte un canale dedicato su youtube, considera che ormai tutti i video su youtube specie quelli ufficiali hanno la pubblicità.
Questo video a titolo d'esempio è sul canale VEVO, roba di Sony-Universal http://it.wikipedia.org/wiki/VEVO e la qualità audio è quella di un buon file compresso. Niente di audiofilo, ma si sente e vede bene Wink

Con che qualità? Sick
A volte non aspetti mai che il server ricarichi? Suicide
INTOLLERABILE.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
tino84
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 27.11.09
Numero di messaggi : 3467
Località : Gorizia
Impianto : (non specificato)

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 16:23
@wincenzo ha scritto:scusate ma quanti di voi usano youtube?

io no e ne son contentissimo.non vedo l ora esca un alternativa ai filmati in flash Laughing Laughing

comunque,a prescindere le nuvole i miei file,non li vedranno MAI se non eventualmente già belli che bacckuppati in qualche HD in casa (si lo so,son all antica Laughing Laughing )
avatar
Frankie
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 01.08.09
Numero di messaggi : 1331
Località : Como
Occupazione/Hobby : Chimica/Snowboard
Provincia (Città) : Basterebbe un soffio di vento
Impianto :
Spoiler:
Alimentazione:
Switching by Pincellone
Sorgente:
Xtreamer DVD
DAC:
Superpro707
Cavi di segnale:
Yulian
Preamplificatore:
Little Dot MK IV SE
Cavi di segnale:
Yulian
Ampli:
Trends Audio 10.2
Cavi di potenza:
DImyself
Diffusori:
IL Tesi 504
Cuffie:
Superlux HD660

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 17:06
Come risorsa in più da aggiungere al CD fisico non è male...però il fascino di aprire la custodia inserire il CD e sfogliare il libretto non possono essere sostituiti da un motore di ricerca....uno dei momenti più belli di quando posso ascoltare con calma un pò di musica è l'indecisione davanti ai miei CD... Very Happy
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX


http://www.google.com/+AndreaTramonte

Re: La musica va sulle nuvole

il Mar 21 Dic 2010 - 17:11
@wincenzo ha scritto:Questo video a titolo d'esempio è sul canale VEVO, roba di Sony-Universal

I canali di queste società non mettono mai dischi interi.
AL massimo qualche brano promozionale come quello da te postato.

Quando trovi interi dischi divisi per canzone sono sempre stati caricati illegalmente da utenti "privati".
Infatti se li segnali a youtube vengono cancellati


_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum