T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» ALIENTEK D8
Oggi alle 14:44 Da nerone

» Software APM Tool Lite
Oggi alle 10:55 Da gubos

» [Vendo MN] diffusori da scaffale Acoustic Reference BS300.
Oggi alle 10:53 Da Walter65

» Scelta amplificatore, mi aiutate?
Oggi alle 9:12 Da gigetto

» NuforceDDa 120
Oggi alle 9:10 Da gigetto

» Cavi di potenza non intrecciati o twistati
Ieri alle 14:36 Da nerone

» Gabris amp Calypso
Ieri alle 12:02 Da giucam61

» Rega Vs roksan kandy k3
Ieri alle 11:58 Da GP9

» Crescendo by Airtech
Ieri alle 11:50 Da giucam61

» Dac Mini 2496 [AK4393 - AK4396]
Ieri alle 10:28 Da evil81

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Ieri alle 9:49 Da giucam61

» DENAFRIPS ARES R2R DAC
Ieri alle 9:39 Da giucam61

» (Veneto) VENDO PMC TB-2SAII
Ieri alle 9:09 Da simonluka

» (Veneto) VENDO CHARIO CONSTELLATION PHOENIX
Ieri alle 9:08 Da simonluka

» aiuto per dissipatori per alimentatore lt3080 lt3083
Ven 28 Apr 2017 - 21:59 Da edo357mag

» Amplificatori t-amp principalmente per musica in stereofonia e per l'home theatre
Ven 28 Apr 2017 - 19:57 Da davidcop68

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Ven 28 Apr 2017 - 19:54 Da natale55

» Pioneer a 209r Ne vale la pena???
Ven 28 Apr 2017 - 18:55 Da MaurArte

» ixtreamer
Ven 28 Apr 2017 - 18:00 Da erduca

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Ven 28 Apr 2017 - 17:08 Da Motogiullare

» Rip DSD
Ven 28 Apr 2017 - 15:04 Da Calbas

» Dynamat questo sconosciuto....
Ven 28 Apr 2017 - 15:03 Da dinamanu

» I cavi di potenza, questi sconosciuti
Ven 28 Apr 2017 - 14:28 Da Aunktintaun

» Quale Gira ?
Ven 28 Apr 2017 - 13:50 Da kalium

» (PU) Vendo DAC JOB DA24/96 GOLDMUND ALIZE made in Svizzera 300,00
Ven 28 Apr 2017 - 8:18 Da alessandro1

» Vendo Ampli FDA IAMD V200 90€
Ven 28 Apr 2017 - 8:05 Da memory_man

» Musica liquida: che fare?
Ven 28 Apr 2017 - 1:41 Da mauretto

» [CB + s.s.] Vendo vinili: ampia scelta
Ven 28 Apr 2017 - 1:21 Da gannjunior

» (MI) Lista vinile in vendita
Ven 28 Apr 2017 - 1:12 Da gannjunior

» Rimetto in vendita tutti i miei Blu-Ray
Ven 28 Apr 2017 - 0:35 Da gannjunior

Statistiche
Abbiamo 10773 membri registrati
L'ultimo utente registrato è DanPr

I nostri membri hanno inviato un totale di 784680 messaggi in 51001 argomenti
I postatori più attivi del mese
giucam61
 
Aunktintaun
 
dinamanu
 
nerone
 
fritznet
 
Seti
 
kalium
 
Calbas
 
CHAOSFERE
 
Motogiullare
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8925)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 70 utenti in linea :: 6 Registrati, 0 Nascosti e 64 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

chamaruco, fritznet, giucam61, GP9, nerone, Rino88ex

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Confine tra hi-fi e hi-end

Pagina 4 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  adicenter il Lun 22 Nov 2010 - 12:46

@Saetta McQueen ha scritto:
@adicenter ha scritto:
In forma breve allora Wink giuro mi interessa davvero.

ok, allora soddisfo la tua richiesta Smile

cercherò di essere comunque breve e conciso e in ogni caso mi limito a ciò che può servire per la discussione, altrimenti qui non ne usciamo più Very Happy

molto semplicemente, il "vero" valore di un bene è costituito dalla somma dei costi delle risorse impiegate per la produzione e commercializzazione dello stesso.

alcuni di questi costi sono diretti, cioè sostenuti esclusivamente per lo specifico bene (come ad esempio, i materiali usati per la costruzione) altri sono costi indiretti, cioè sostenuti non solo per quel bene ma un pò per tutta la produzione e distribuzione. questi costi necessitano di essere ripartiti, con opportuni criteri, tra i vari prodotti cercando, per quanto possibile, di attribuire a ciascun prodotto una quota di costo che sia proporzionale al consumo della risorsa da parte del bene stesso (cd. principio causale).

una delle motivazioni dei costi alti dei prodotti hi-end risiede proprio qui: a causa della produzione limitata a pochi esemplari, vuoi per scelta vuoi per necessità (il mercato, o meglio, la nicchia di mercato potrebbe essere di piccola dimensione), tali costi indiretti devono essere coperti da poche unità e quindi ad ognuna verrà addossata una quota rilevante di costo, indipendentemente dal modo con cui avviene la produzione (meccanizzata o manuale, non è importante) e dai materiali impiegati (più o meno nobili). si tratta di costi di varia natura: pulizia locali, affitti, quote di ammortamento dei macchinari, remunerazione del dirigente generale, spese fisse telefoniche ed elettrice, ricerca e sviluppo, ecc...

ottenuto così, con tecniche più o meno complesse di contabilità industriale, il valore del bene, per il produttore si pone un problema: quanto deve essere il profitto da "caricare" sul prodotto stesso ? se al valore calcolato come sopra aggiungiamo il profitto desiderato, arriviamo al valore di vendita (ovviamente, occorre aggiungere le imposte per avere il prezzo finale).

è interessante osservare che la quota di profitto che il produttore può caricare sul prodotto dipende essenzialmente dalle condizioni del mercato in cui esso opera.
per limitarci al caso concreto, il mercato delle apparecchiature per la riproduzione della musica può essere considerato un mercato cd. di "concorrenza monopolistica", cioè:
- concorrenza: sono presenti molti offerenti;
- monopolistica: poiché i prodotti offerti non sono esattamente uguali, ma sono differenziati (attenzione, non diversi, differenziati). in altre parole, i beni puntano a soddisfare il medesimo bisogno ma in modo differente.

la differenziazione consente al produttore di mantenere un certo controllo sul prezzo, e quindi sul "ricarico", del proprio prodotto perchè genera la cd. fedeltà alla marca. la differenziazione si pone infatti come obiettivo quello di distinguere il proprio prodotto da quello dei concorrenti, facendolo percepire come unico e quindi "spingendo" il consumatore a pagare qualcosa di più pur di entrare in possesso del bene stesso. in altre parole, la differenziazione si pone l'obiettivo di innalzare il valore percepito dal consumatore il più possibile al si sopra del valore del bene come sopra determinato.

le tecniche di differenziazione possono essere diverse e le possiamo classificare in due tipologie:
- differenziazione "concreta": rientrano in questa categoria tutte le tecniche di differenziazione che incidono sulle caratteristiche costruttive del bene, come un progetto innovativo, materiali pregiati, ecc...
- differenziazione "virtuale": è realizzata mediante tecniche di marketing che cercano di creare intorno al prodotto una immagine di esclusività. si ricorre alla pubblicità, nelle sue varie forme, si fa leva sul brand e si usa anche la tecnica di alzare artificiosamente il prezzo.

la prima è la forma di differenziazione che io definisco socialmente accettabile e desiderabile, perchè contribuisce ad aggiungere valore al bene. è importante osservare che l'impresa deve scegliere bene su quali aspetti del prodotto concentrarsi, perchè se la differenziazione è "concreta" per l'azienda ma il consumatore non la percepisce, non la capisce, la "missione" è fallita, per quanto fine, dal punto di vista tecnico, tale differenziazione sia.

la seconda è invece una differenziazione "farlocca", perchè si fa credere che il prodotto sia unico e differente ma in realtà non lo è nel concreto (nel senso che non è differente realmente da quello dei concorrenti) ma solo nell'immaginario.

mi vorrei soffermare in particolare su quest'ultimo aspetto perchè ritengo che riguardi in modo diretto molti produttori cd. hi-end.
ragioniamo un attimo. se io devo comprare un prodotto semplice, cioè con caratteristiche immediatamente individuabili o facilmente percepibili, capisco subito quale potrebbe essere il prezzo massimo che io sono disposto a pagare. per dire, se per un kg di pane comune mi chiedono 15 euro è ovvio che non lo compro, non sono disposto a pagare quella cifra perchè ritengo che il bene non ci valga.

questa consapevolezza viene via via meno man mano che il prodotto di cui si parla diviene complesso, con caratteristiche non immediatamente individuabili, labili e addirittura in larga parte soggettive, come avviene in campo audio (tanto che parliamo di "impressioni di ascolto", e le impressioni sono soggettive).
in questi casi il consumatore, è ormai dimostrato, tende ad associare il prezzo del prodotto con la qualità percepita: più alto è il prezzo è maggiore è la qualità che egli ritiene debba avere il prodotto perchè pensa che contenga un elevato grado di differenziazione concreta. d'altra parte altri strumenti "di misurazione" del valore non ne possiede normalmente.

e allora il gioco è fatto: si mette a punto un buon prodotto dal punto di vista costruttivo e di "presentazione" ma lo si fa sembrare ottimo con il trucchetto dell'incremento del prezzo che consente al produttore di posizionare il prodotto tra quelli "esclusivi".
tra l'altro così facendo il produttore ottiene anche un altro vantaggio, se l'opera di differenziazione riesce: si posiziona su un segmento particolare del mercato sul quale la maggioranza dei produttori non opera e, quindi, un segmento con minore concorrenza. minore concorrenza significa, ancora una volta, maggior potere di controllo sul prezzo. in questi segmenti, la percentuale di profitto unitario per il produttore raggiunge livelli considerevoli (cd. extraprofitto), mentre i segmenti maggiormente competitivi tendono ad allinearsi ad un profitto "normale" (cioè quello che normalmente spetta al produttore in considerazione del rischio operativo affrontato).

e chiudo qui perchè mi sono già dilungato abbastanza Very Happy

Grazie letto in fretta ma molto interessante (io campo costruendo "differenziazioni virtuali") ma mi sono sempre posto questioni etiche rispetto a quello che faccio. Ti rispondo con calma, intanto complimenti per la chiarezza dell'esposizione e l'efficacia della sintesi.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  roby2k il Lun 22 Nov 2010 - 14:28

Ma perchè non vi andate ad ascoltare un pò di buona musica invece di scrivere scrivere e scrivere......?!?!?!!??

Evidentemente i vostri impianti non sono poi così tanto hi-end e vi fanno venire subito voglia di spegnerli Shocked
avatar
roby2k
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 27.10.08
Numero di messaggi : 1392
Località : santa maria capua vetere
Provincia (Città) : CE
Impianto : 1) HTPC, scheda audio esi U46XL, pre SRPP di ECC82 con controllo volume a relais 50k, Adcom GFA-545, TDL MC, clone proac 2.5, sistema 3 vie triamplificato.
DRCizzato.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Lun 22 Nov 2010 - 14:32

interessante commento...allora chiudiamo i forum e buonanotte, tanto che senso ha discutere...

per la cronaca stavo ascoltando musica quando scrivevo. si scrive con le mani e si ascolta con le orecchie Smile pare siano compatibili le due cose Very Happy

quello che io non capisco è perchè postare se l'argomento non interessa. non è obbligatorio per ogni utente del forum partecipare ad ogni discussione. è proprio necessario far crescere il contatore dei messaggi ? c'è qualche premio in palio al raggiungimento di una data soglia ? se si, fatemelo sapere che mi attivo Laughing

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Lun 22 Nov 2010 - 15:38

@Saetta McQueen ha scritto:interessante commento...allora chiudiamo i forum e buonanotte, tanto che senso ha discutere...

per la cronaca stavo ascoltando musica quando scrivevo. si scrive con le mani e si ascolta con le orecchie Smile pare siano compatibili le due cose Very Happy

quello che io non capisco è perchè postare se l'argomento non interessa. non è obbligatorio per ogni utente del forum partecipare ad ogni discussione. è proprio necessario far crescere il contatore dei messaggi ? c'è qualche premio in palio al raggiungimento di una data soglia ? se si, fatemelo sapere che mi attivo Laughing

Ciao, io trovo molto interessanti e condivisibile le tue considerazioni. A mio avviso hai però dimenticato un passaggio: l'esosità di certi distributori !!! ....Oltre a quelli onesti che vendono netto al rivenditore con un ricarico poco superiore al 100% ci sono quelli che vogliono esagerare e qui si vedono le differenze dei listini al pubblico (che fanno i distributori ....e che lasciano ai negozianti sempre lo stesso margine ..circa) tra i vari paesi.

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Lun 22 Nov 2010 - 15:54

no, non l'ho dimenticato. il ragionamento rientra nelle caratteristiche dei mercati. il nostro è meno concorrenziale rispetto a tanti altri mercati esteri e quindi giù con i ricarichi...

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Lun 22 Nov 2010 - 15:58

@Saetta McQueen ha scritto:no, non l'ho dimenticato. il ragionamento rientra nelle caratteristiche dei mercati. il nostro è meno concorrenziale rispetto a tanti altri mercati esteri e quindi giù con i ricarichi...

mahh io ci metterei anche che ci sono più "furbi" Laughing

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Lun 22 Nov 2010 - 16:00

eh si, aggiungiamolo, in effetti in Italia succede anche per questo. ma non dimentichiamoci che la loro furbizia ha effetto solo se il consumatore è "ignorante"...cioè, in un certo senso, ci meritiamo tali distributori.

comunque, mi fa piacere che qualcuno abbia trovato interessante quello che ho scritto. mi piacerebbe anche essere criticato se qualche passaggio non è condiviso Smile

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  robertor il Lun 22 Nov 2010 - 16:52

trovo più "buttati" 100.000 euro per una Porsche, che "te li mangia" pure se sta ferma questione di gusti.

pero' con una porsche cucchi anche se sei brutto come la fame mentre con un hi-end fai qualcos'altro .
avatar
robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
Località : Budapest
Provincia (Città) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  DACCLOR65 il Lun 22 Nov 2010 - 16:58

@robertor ha scritto:
trovo più "buttati" 100.000 euro per una Porsche, che "te li mangia" pure se sta ferma questione di gusti.

pero' con una porsche cucchi anche se sei brutto come la fame mentre con un hi-end fai qualcos'altro .

le pippe! Laughing
avatar
DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19630
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Lun 22 Nov 2010 - 17:01

@DACCLOR65 ha scritto:
@robertor ha scritto:
trovo più "buttati" 100.000 euro per una Porsche, che "te li mangia" pure se sta ferma questione di gusti.

pero' con una porsche cucchi anche se sei brutto come la fame mentre con un hi-end fai qualcos'altro .

le pippe! Laughing

NO !!!!! le PIPPE HI-END !!!

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  simonedg il Lun 22 Nov 2010 - 18:08

@Saetta McQueen ha scritto:mi fa piacere che qualcuno abbia trovato interessante quello che ho scritto.

c'è anche qualche lettore silenzioso che sta apprezzando questa discussione Wink
avatar
simonedg
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 28.08.10
Numero di messaggi : 29
Località : Udine
Occupazione/Hobby : TROPPI!!!
Provincia (Città) : estremamente lunatico
Impianto : descrizione in firma
Spoiler:

Mio padre accanto allo stereo nei primi anni 80


Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  schwantz34 il Mar 23 Nov 2010 - 13:59

effettivamente la discussione sull'argomento , con velleita' di catechizzazione affordaboli da parte di alcuni e velleita' (presunte ) spenderecce di altri ritorna ciclicamente .
Io personalmente parlo della mia esperienza relativa in special modo alle amplificazioni , bene , ho riscontrato che le amplificazioni di NVA sono quanto di piu' hi end (per hi end , intendo , nella mia personalissima accezione , oggetti capaci di dare emozioni all'ascolto ) mi sia capitato di sentire ( e personalmente ho sentito diversi prodotti dei soliti marchi blasonati , ar, ml , mc , krell ed affini ) , beh ...prodotti cosi musicali come nva a prezzi cosi bassi per quello che danno non li ho ancora trovati , per me sono l'amplificazione definitiva per quanto mi riguarda . Ogni tanto ricevo conferme anche da altre persone che han provato i prodotti di RD , ultimissimo in ordine di tempo un t-forumista che è rimasto stregato dalle nuance di un integrato ap20 , un 'altra galassia rispetto ad un altro ampli spesso citato su questi lidi .
ciao
s.

ps:naturalmente i prodotti in questione richiedono partner adeguati , niente di trascendentale per carita' , ma comq diffusori con crossover non complessi (ad es un monitor bbc è solo nocivo insieme alle scatole nere) e cavi di un certo tipo (per intenderci gli ls1...2..3...5 ma anche dei naim naca 5 ad esempio


ps: a proposito ...mi è capitato tra le grinfie un vecchio cambridge a&r a-60 , ci credete che suona in maniera stupenda ? Anno di grazia 1980 ... non so perchè ma a me personalmente pare che in fatto di amplificazioni e hifi in genere quelli della"british brigade" non siano secondi a nessuno ...(aura mission , roksan , magnum, incatech , onix , a&r , nva, exposure etc etc ....)
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 14:43

Sergio secondo me a volte Hi End e ignoranti vanno a braccetto spiego meglio

Chi non ha una formazione Tecnica tende a credere in tutto quello che gli si dice pensa che su AR c'è chi crede che un cavo a 75 ohm abbia non una impedenza di quel valore ma, una resistenza Laughing

Questo è un esempio di chi ignora le cose sopratutto nei trend di ultima generazione con tutto il rispetto per il mio amico Angelo

http://forum.audioreview.it/VB/showthread.php?p=216228#post216228

Con quella cifra (2900 € ) se, parliamo di HW di ottima qualità dentro ci dovrei trovare una ASUS Rampage 3 come la mia o una Gigabyte UD5 che ad oggi sono il TOP delle MB



e come scheda audio minimo una Linx Two B da 1000 €



Un pò come per gli ADCOM vengono poco, suonano come i Tresholds ma, nessuno li caca tranne io te e Riccardo Laughing

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  schwantz34 il Mar 23 Nov 2010 - 14:50

@wasky ha scritto:Sergio secondo me a volte Hi End e ignoranti vanno a braccetto spiego meglio

Chi non ha una formazione Tecnica tende a credere in tutto quello che gli si dice pensa che su AR c'è chi crede che un cavo a 75 ohm abbia non una impedenza di quel valore ma, una resistenza Laughing

Questo è un esempio di chi ignora le cose sopratutto nei trend di ultima generazione con tutto il rispetto per il mio amico Angelo

http://forum.audioreview.it/VB/showthread.php?p=216228#post216228

Con quella cifra (2900 € ) se, parliamo di HW di ottima qualità dentro ci dovrei trovare una ASUS Rampage 3 come la mia o una Gigabyte UD5 che ad oggi sono il TOP delle MB



e come scheda audio minimo una Linx Two B da 1000 €



Un pò come per gli ADCOM vengono poco, suonano come i Tresholds ma, nessuno li caca tranne io te e Riccardo Laughing

pardon ROberto non sono all'altezza di menzionare il nome dell'audiofilo di chieti , c'ha un lifestyle col quale non posso competere Smile sono pur sempre un fruitore di diffusori lidl ... :-)
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15499
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  albamaiuscola il Mar 23 Nov 2010 - 14:59

@wasky ha scritto:
Un pò come per gli ADCOM vengono poco, suonano come i Tresholds ma, nessuno li caca tranne io te e Riccardo Laughing

Si i cacano... Si i cacano... Laughing ho visto richieste di 800 euro per un Gfa555.

Riguardo gli Nva, è un pò che mi incuriosiscono...
E sto per terminare un progetto ad alta efficenza che come crossover ha un'induttanza... Smile
Mi serve un'amplificazione che abbia grazia e nerbo se necessario. Un ascolto di sicuro lo farò...

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 15:00

@schwantz34 ha scritto:c'ha un lifestyle col quale non posso competere Smile sono pur sempre un fruitore di diffusori lidl ... :-)

dunoshottoredflags Smile



_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 15:03

@albamaiuscola ha scritto:
@wasky ha scritto:
Un pò come per gli ADCOM vengono poco, suonano come i Tresholds ma, nessuno li caca tranne io te e Riccardo Laughing

Si i cacano... Si i cacano... Laughing ho visto richieste di 800 euro per un Gfa555.


Quello nuovo viene sui 1400 € di GFA555 Smile Damping Factor > 900 Hehe Hehe

A Classic Reborn Cool

http://www.adcom-usa.com/prod/shopdisplayproducts.asp?prodid=1322



Peccato che non è Hi End per la mancanza di Alluminio Spazzolato e lucina Blu Laughing ma, non si caca sotto con carichi da 2 ohm Dribbling

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  daniele il Mar 23 Nov 2010 - 15:08

Humpf....chi se ne frega se pilota un carico da 2 ohm come ne fossero 8.
Senza luce blu, non si può neanche prendere in considerazione
Hehe

daniele
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 09.09.08
Numero di messaggi : 1720
Località : Via della Povertà
Occupazione/Hobby : Desolation Row
Impianto : Nad c565 bee
Leak Stereo 20
PRE Croft Micro
DAC Lampizator
Spendor Ls3/5a


Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 15:12

@daniele ha scritto:Humpf....chi se ne frega se pilota un carico da 2 ohm come ne fossero 8.
Senza luce blu, non si può neanche prendere in considerazione
Hehe

In una intervista a Giussani Krell spiegò perchè usava un led Blu Smile e già nel 78

La gente lo compra molto più volentieri

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mar 23 Nov 2010 - 15:18

sinceramente non pensavo che il mio pensiero fosse condiviso da così tanti utenti e soprattutto da chi ha una preparazione tecnica di un certo livello. sono contento Laughing

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Ivan il Mar 23 Nov 2010 - 16:07

@Saetta McQueen ha scritto:sinceramente non pensavo che il mio pensiero fosse condiviso da così tanti utenti e soprattutto da chi ha una preparazione tecnica di un certo livello. sono contento Laughing
Si, penso che da una certa categoria di prodotti in poi si entra nel mercato del lusso e lì varia fortemente l'elasticità della domanda rispetto al prezzo Very Happy
avatar
Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4782
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 16:14

Avete mai sentito una accoppiata con Preamplificatore Lector ZOR e Finale Lector Z 100 ?





Viene 1600 e di listino completo e non sfigura di certo a fianco di nomi noti anzi, il più delle volte elettroniche Hi End ci hanno rimesso e di brutto


Hanno la lucina Blu ovvio ma, c'è dentro anche molto know how e tutto italiano ma, non è Alluminio spazzolato da 5 mm di spessore quindi non è valido

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger
avatar
wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  DACCLOR65 il Mar 23 Nov 2010 - 16:20

@wasky ha scritto:Avete mai sentito una accoppiata con Preamplificatore Lector ZOR e Finale Lector Z 100 ?





Viene 1600 e di listino completo e non sfigura di certo a fianco di nomi noti anzi, il più delle volte elettroniche Hi End ci hanno rimesso e di brutto


Hanno la lucina Blu ovvio ma, c'è dentro anche molto know how e tutto italiano ma, non è Alluminio spazzolato da 5 mm di spessore quindi non è valido

Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling Dribbling
avatar
DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19630
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Mar 23 Nov 2010 - 16:25

@wasky ha scritto:Avete mai sentito una accoppiata con Preamplificatore Lector ZOR e Finale Lector Z 100 ?





Viene 1600 e di listino completo e non sfigura di certo a fianco di nomi noti anzi, il più delle volte elettroniche Hi End ci hanno rimesso e di brutto


Hanno la lucina Blu ovvio ma, c'è dentro anche molto know how e tutto italiano ma, non è Alluminio spazzolato da 5 mm di spessore quindi non è valido

Ciao wasky,
dipende anche dai gusti: sentiti ma non mi hanno impressionato .....
Sad ...non li avrei presi neppure a metà prezzo ...ma questa è naturalmente una mia opinione strettamente personale.


Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Mar 23 Nov 2010 - 16:27

@Stentor ha scritto:
@wasky ha scritto:Avete mai sentito una accoppiata con Preamplificatore Lector ZOR e Finale Lector Z 100 ?


Viene 1600 e di listino completo e non sfigura di certo a fianco di nomi noti anzi, il più delle volte elettroniche Hi End ci hanno rimesso e di brutto


Hanno la lucina Blu ovvio ma, c'è dentro anche molto know how e tutto italiano ma, non è Alluminio spazzolato da 5 mm di spessore quindi non è valido

Ciao wasky,
dipende anche dai gusti: sentiti ma non mi hanno impressionato .....
Sad ...non li avrei presi neppure a metà prezzo ...ma questa è naturalmente una mia opinione strettamente personale.


Dimenticavo un pezzo... sentiti con le Diablo Utopia ...e usciti a ossa rotte dal confronto con altri partner di costo simile ....

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum