T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» ALIENTEK D8
Oggi a 15:38 Da giucam61

» Consiglio Cuffie In Ear
Oggi a 15:32 Da sportyerre

» Consiglio diffusori economici :)
Oggi a 15:09 Da Egidio Catini

» Ho due ore buche...mi faccio un flexy !!!
Oggi a 14:28 Da dtraina

» quale alimentatore già pronto all'uso per un TPA 3116?
Oggi a 14:22 Da nautilo

» l'impedenza delle cambridge sx60 - simil-gainclone
Oggi a 14:21 Da Sregio

» Consiglio per sistema audio per portatile
Oggi a 14:13 Da audiogian

» [va + s.s.] Cerco Royd Merlin o Sapphire II
Oggi a 14:00 Da mauz

» impianto entry -level
Oggi a 13:17 Da Kha-Jinn

» Le mie Vitriol personalizzate ed autocostruite
Oggi a 12:40 Da Luca Marchetti

» Io li pulisco cosi!
Oggi a 12:24 Da Aunktintaun

» Essential 2 puntina
Oggi a 10:20 Da Dieci13

» Info su largabanda
Oggi a 9:31 Da Luca Marchetti

» Lottando con raspberry e volumio
Oggi a 0:56 Da dtraina

» alimentazione alternativa low cost per Raspy
Oggi a 0:54 Da dtraina

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 23:53 Da fritznet

» Autocostruzione casse
Ieri a 22:55 Da dinamanu

» Marantz PM6006, Marantz PM Ki Pearl Lite e Advance Acoustic X-i75
Ieri a 19:46 Da CHAOSFERE

» fissa lettore CD
Ieri a 17:59 Da gigetto

» Vi - Ampli Lo scherzo valvolare pcl 82 - Euro 250
Ieri a 16:40 Da Alessandro Borgo

» Mc Elac unifi Bs U5 slim (unifii ub 5 slim)
Ieri a 15:23 Da Massimo

» Aiutate un povero noob, primo impianto
Ieri a 14:30 Da Zealot87

» Sansui AU555A : pareri ?
Ieri a 14:25 Da yak66

» mini hi fi con diffusori a eccitazione tattile piu' sub woofer
Ieri a 13:42 Da tamerlano

» Little dot mk 1+ modifica condensatori
Ieri a 12:59 Da dinamanu

» Network player, quale?
Ieri a 12:10 Da sportyerre

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Ieri a 11:06 Da ringhio76

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Ieri a 6:22 Da natale55

» Gabris amp Calypso
Dom 26 Feb 2017 - 23:23 Da giucam61

» (CH)Vendo Nikon 35mm afd f2 e 50mm afd 1.8
Dom 26 Feb 2017 - 20:49 Da kurt10

» Alimentatore lineare "tuttofare" secondo voi?
Dom 26 Feb 2017 - 19:17 Da Snap

» Cavo ottico G&BL HRSQ060 5610
Dom 26 Feb 2017 - 19:15 Da wolfman

» Vendo cavo HDMI G&BL
Dom 26 Feb 2017 - 19:12 Da wolfman

» Vendo cavi speaker Ricable U40
Dom 26 Feb 2017 - 19:10 Da wolfman

» Consigli per un novizio!
Dom 26 Feb 2017 - 19:03 Da markriv

» [GE] Vendo AUDIOPHONICS U-Sabre USB DAC 24Bit/96kHz SA9023 I serie - € 20
Dom 26 Feb 2017 - 18:19 Da Smanetton

» [GE] WireWorld Pulse minijack / RCA - € 23
Dom 26 Feb 2017 - 16:58 Da scontin

» Collegamento bi-wiring Marantz PM5005
Dom 26 Feb 2017 - 16:17 Da ToniRM

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Dom 26 Feb 2017 - 14:23 Da Egidio Catini

» [PU+RN] Svendo altoparlanti, nuovi e usati tra tweeter, medi e woofer
Dom 26 Feb 2017 - 14:01 Da Rino88ex

» Problema Ampli.
Dom 26 Feb 2017 - 10:20 Da Smanetton

» Pulsante antivandalo da pannello
Dom 26 Feb 2017 - 10:02 Da Charli48

» Oje Cavetto Anema 'e Core, nun mme scetà (valter)
Sab 25 Feb 2017 - 21:21 Da Calbas

» [GE] Vendo Nuforce STA 100
Sab 25 Feb 2017 - 19:12 Da scontin

» MOD per Scyte Kro Craft rev B - come moddare un bestbuy con pochi euro !
Sab 25 Feb 2017 - 17:26 Da Snap

» Breeze Audio TPA3116 a 20 euro spedizione compresa
Sab 25 Feb 2017 - 17:22 Da alexdelli

» Sos cd
Sab 25 Feb 2017 - 17:22 Da gigetto

» Testina Sanyo tp 625 help
Sab 25 Feb 2017 - 15:38 Da beppe61

» Consiglio cuffie "da notte" economiche
Sab 25 Feb 2017 - 14:51 Da Terenzio Catrame

» Consiglio diffusori DIY tra progetti di Alberto Bellino
Sab 25 Feb 2017 - 13:21 Da CHAOSFERE

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

77% 77% [ 156 ]
23% 23% [ 47 ]

Totale dei voti : 203

I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
giucam61
 
scontin
 
Kha-Jinn
 
alexdelli
 
GP9
 
thechain
 
Seti
 
dtraina
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
Snap
 
giucam61
 
Kha-Jinn
 
lello64
 
fritznet
 
dinamanu
 
TODD 80
 
GP9
 
alexdelli
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15403)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10260)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8791)
 

Statistiche
Abbiamo 10637 membri registrati
L'ultimo utente registrato è nautilo

I nostri membri hanno inviato un totale di 779588 messaggi in 50695 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 86 utenti in linea :: 13 Registrati, 2 Nascosti e 71 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

audiogian, Egidio Catini, enrico massa, franzfranz, meraviglia, nerone, pallapippo, thechain, TODD 80, Toretto170, Umby66, vtrb74, zolugne

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Confine tra hi-fi e hi-end

Pagina 5 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 16:36

@Stentor ha scritto:Ciao wasky,
dipende anche dai gusti: sentiti ma non mi hanno impressionato .....
Sad ...non li avrei presi neppure a metà prezzo ...ma questa è naturalmente una mia opinione strettamente personale.


Sai che sono favorevole alle opinioni personali Smile io li ho avuti in casa per un pò di tempo e il proprietario guarda un pò passava da una coppia di occhi blu a questo setup Smile preferendeli alla coppia Yankee

Roberto

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mar 23 Nov 2010 - 16:43

@Ivan ha scritto:
Si, penso che da una certa categoria di prodotti in poi si entra nel mercato del lusso e lì varia fortemente l'elasticità della domanda rispetto al prezzo Very Happy

più che variare ( la domanda varia sempre a variazioni di prezzo ) direi che diventa una elasticità positiva, misurando una relazione diretta prezzo-quantità, quando normalmente dovrebbe essere inversa.

e questo fenomeno, che porta ad una strana curva di domanda, crescente rispetto al prezzo, si riscontra guarda caso solo nei beni di lusso, chissà perchè Very Happy

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  albamaiuscola il Mar 23 Nov 2010 - 16:44

@wasky ha scritto:il proprietario guarda un pò passava da una coppia di occhi blu a questo setup Smile preferendeli alla coppia Yankee

Roberto

Roby non facciamo di tutta l'erba un fascio però.
Gli occhi blu vanno accoppiati a diffusori che permettano di sfruttarli al meglio.
Non sono certo tutti validi, e non sono amplificazioni che colpiscono al primo ascolto.
Ma se ben interfacciati, e soprattutto, se utilizzati nei primi watt, quelle giuste sono a mio avviso ottime amplificazioni.

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 16:48

@albamaiuscola ha scritto:
@wasky ha scritto:il proprietario guarda un pò passava da una coppia di occhi blu a questo setup Smile preferendeli alla coppia Yankee

Roberto

Roby non facciamo di tutta l'erba un fascio però.
Gli occhi blu vanno accoppiati a diffusori che permettano di sfruttarli al meglio.
Non sono certo tutti validi, e non sono amplificazioni che colpiscono al primo ascolto.
Ma se ben interfacciati, e soprattutto, se utilizzati nei primi watt, quelle giuste sono a mio avviso ottime amplificazioni.

Ho ultimamente sentito delle Cornwall connesse ad un integrato Mc Alberto e in quella configurazione a me è piaciuto

I peak non superavano i 2 watt ma, dovevi sentire le Klipsch come andavano Laughing

A me Mc piace come flusso Audio Alberto ma, io sono un pò Yankee da quel lato lo sappiamo Hehe eppure il Lector mi ha molto colpito

Dopo ho riconesso il mio Adcom e il lector z 100 è scomparso Laughing Laughing Laughing

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Mar 23 Nov 2010 - 16:49

@albamaiuscola ha scritto:
@wasky ha scritto:il proprietario guarda un pò passava da una coppia di occhi blu a questo setup Smile preferendeli alla coppia Yankee

Roberto

Roby non facciamo di tutta l'erba un fascio però.
Gli occhi blu vanno accoppiati a diffusori che permettano di sfruttarli al meglio.
Non sono certo tutti validi, e non sono amplificazioni che colpiscono al primo ascolto.
Ma se ben interfacciati, e soprattutto, se utilizzati nei primi watt, quelle giuste sono a mio avviso ottime amplificazioni.

Ciao Roby ...io, abbinati alle Utopia, li ho sentiti a confronto ai soliti occhioni blu (integrato MA6300..il mio), al Moon I 3.3 e al Moon I5.3RS (il migliore quel giorno...Imho) e i lector sono spariti...
Comuque si tratta sempre di gusti personali Wink e di abbinamenti meglio o peggio riusciti Smile

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  albamaiuscola il Mar 23 Nov 2010 - 16:56

@Saetta McQueen ha scritto:
e questo fenomeno, che porta ad una strana curva di domanda, crescente rispetto al prezzo, si riscontra guarda caso solo nei beni di lusso, chissà perchè Very Happy

Al di la delle pippe economico-sociali, mi faresti un esempio di un componente hiend che hai potuto ascoltare e valutare, e che confrontato con uno "non hiend" ti ha fatto sentenziare che il primo siano solo alluminio e lucine blu?

Ah, per ascoltare e valutare non intendo ascoltato alle fiere.
Intendo ascoltato in un ambiente tranquillo, per qualche ora, e possibilmente per più di una volta. Inserito ovviamente in un contesto prestazionalmente omogeneo.

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 17:22

@albamaiuscola ha scritto:
confrontato con uno "non hiend" ti ha fatto sentenziare che il primo siano solo alluminio e lucine blu?

Il T-Amp è un non Hi End ? Laughing Laughing Laughing

scusate non ho resistito chiedo scusa Hehe

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Ivan il Mar 23 Nov 2010 - 17:27

@Saetta McQueen ha scritto:
più che variare ( la domanda varia sempre a variazioni di prezzo ) direi che diventa una elasticità positiva, misurando una relazione diretta prezzo-quantità, quando normalmente dovrebbe essere inversa.

e questo fenomeno, che porta ad una strana curva di domanda, crescente rispetto al prezzo, si riscontra guarda caso solo nei beni di lusso, chissà perchè Very Happy
Aspè io ho detto che varia l'elasticità della domanda. Te l'ho posta sotto forma di battuta ma non scherzavo affatto. Very Happy

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4773
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mar 23 Nov 2010 - 19:17

si, ma sai la deformazione professionale colpisce ogni tanto Very Happy

ho voluto precisare meglio perchè varia l'elasticità della domanda non vuol dire nulla di preciso. in che senso varia ? capito ? Smile

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Ivan il Mar 23 Nov 2010 - 20:33

@Saetta McQueen ha scritto:si, ma sai la deformazione professionale colpisce ogni tanto Very Happy

ho voluto precisare meglio perchè varia l'elasticità della domanda non vuol dire nulla di preciso. in che senso varia ? capito ? Smile
Per fortuna che io non ho queste deformazioni professionali Smile
Allora intendevo dire questo:
Se il mercato dell'hi-fi ad un certo punto diventa un mercato di beni di lusso, ad un certo punto potrebbe variare anche la forma di mercato.
Se diventa un mercato di beni di lusso, probabilmente varia l'elasticità della domanda.
Se varia l'elasticità della domanda significa che variazioni del prezzo sposteranno proporzionalemente meno domanda.
Piccolo esempio se vario +o- 10% il prezzo del pane, vario di un tot la domanda, se vario +0- 10% il prezzo di un cartier sposto molto meno la domanda perchè l'elasticità è diversa. Quindi insomma me ne frego un po', alzo i prezzi tanto cedo poco alla concorrenza.
Se varia l'elasticità e forse la forma di mercato ci potrebbero essere politiche di prezzo ben differenti, che potrebbero anche discostarsi di molto dai vari criteri aziendalistici per la fissazione del prezzo finale da te illustrati.

Tutto qui. Magari potevi darmi una delucidata evitando di andare a ravanare tra gli appunti di economia politica, visto che in assoluto non mi interessa più di tanto ma dal momento che ne stiamo parlando mi hai fatto venire questa curiosità e poi andare a cercare le analogie tra la teoria e il mercato dell'hi-end non è proprio il mio hobby Very Happy
Comque grazie.


Ultima modifica di Ivan il Mar 23 Nov 2010 - 20:58, modificato 1 volta

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4773
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  wasky il Mar 23 Nov 2010 - 20:55

Vi faccio un Esempio banale

Prendiamo le Avalon Time che, costano 42.000 €

Di Trasduttori tra Eton woofer e gli accuton ci sono diciamo 6000 € di materiale

E il Resto ?

Avete mai provato a pensare al costo della Radica di Acero ? avete mai visto un cabinet delle Avalon ? e l'operaio che lo monta ha un costo essendo un artigiano rifinito questo nessuno lo considera mai

ci sono dei confini tra Hi End e oggetto, per avere una Avalon Time passano 2 mesi ma, il mobile è un vero mobile con un Ql stratosferico


Come suonano: Ho ancora i capelli spettinati Smile

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  DACCLOR65 il Mar 23 Nov 2010 - 21:29

@wasky ha scritto:Vi faccio un Esempio banale

Prendiamo le Avalon Time che, costano 42.000 €


Come suonano: Ho ancora i capelli spettinati Smile

Shocked

DACCLOR65
Gran Cerimoniere
Gran Cerimoniere

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 19629
Località : Sicilia, Italia!
Provincia (Città) : Panormus City
Impianto : GPL
Amplificatore: ONKYO A933
Diffusori: PARADIGM MONITOR 9
Sorgenti: SACD DENON DCD 1500-AE, PHILIPS CDR 600, PHILIPS DVDR 3355, TOSHIBA SD-3300
Tape: JVC TD-V662
Cuffia: SONY MDR IF-140
Liquida: PIONEER BDP-170-K + SAMSUNG M3 Portable Series


Spoiler:





http://www.progarchives.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mar 23 Nov 2010 - 21:32

ah beh, questa è un'altra storia. nel mio discorso non intendevo fare di tutta l'erba un fascio ma volevo soltanto sottolineare come, per alcuni, sia facile farsi prendere in giro dal marchio e dal prezzo.

tra l'altro, inconsciamente mi riferivo maggiormente alle elettroniche. sui diffusori il discorso cambia un pò perchè in effetti ci sono modelli realizzati da veri propri artigiani ebanisti, con strutture particolari del mobile, con lunghi e costosi processi di piegatura del legno, ecc..., che giustificano molto del prezzo.
inoltre, ho l'impressione che sulla fascia altissima di mercato si tenda a sperimentare negli ultimi anni maggiormente proprio nei diffusori.

ricordo ancora quando, un paio di anni fa, in occasione dell'inaugurazione di un nuovo (ennesimo) centro commerciale qui a catania, la dimostrazione delle chario Serendipity, con elettroniche Lector (queste molto abbordabili comunque). non c'era molta gente e me le sono gustate un pò. sono andato via da lì sconvolto, con la voglia di buttare il mio impianto dal balcone.


Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Stentor il Mar 23 Nov 2010 - 21:38

@Saetta McQueen ha scritto:ah beh, questa è un'altra storia. nel mio discorso non intendevo fare di tutta l'erba un fascio ma volevo soltanto sottolineare come, per alcuni, sia facile farsi prendere in giro dal marchio e dal prezzo.

tra l'altro, inconsciamente mi riferivo maggiormente alle elettroniche. sui diffusori il discorso cambia un pò perchè in effetti ci sono modelli realizzati da veri propri artigiani ebanisti, con strutture particolari del mobile, con lunghi e costosi processi di piegatura del legno, ecc..., che giustificano molto del prezzo.
inoltre, ho l'impressione che sulla fascia altissima di mercato si tenda a sperimentare negli ultimi anni maggiormente proprio nei diffusori.

ricordo ancora quando, un paio di anni fa, in occasione dell'inaugurazione di un nuovo (ennesimo) centro commerciale qui a catania, la dimostrazione delle chario Serendipity, con elettroniche Lector (queste molto abbordabili comunque). non c'era molta gente e me le sono gustate un pò. sono andato via da lì sconvolto, con la voglia di buttare il mio impianto dal balcone.


Mah ...hai mai provato a sentire le Acapella ??? a me sono venuti i brividi e non per la goduria.......le fregature hi-end esistono anche per le casse Hehe Hehe

Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mar 23 Nov 2010 - 21:47

ovvio, ma come dicevo sono più propenso ad accettare un certo prezzo per un diffusore innovativo, anche se poi non lo gradisco, piuttosto che per un ampli che di innovativo non ha nulla impiegando schemi e circuiti noti da tempo.

comunque, non ho mai ascoltato nulla di questa marca. carine queste:



le metterei nel soggiornino Laughing

@Ivan ha scritto:
Per fortuna che io non ho queste deformazioni professionali Smile

la devo prendere come una offesa (quel per fortuna...mi fa pensare) ? Very Happy

hai tirato il ballo tu l'elasticità, io l'avevo volutamente lasciata fuori dal discorso per non dilungarmi troppo. ma se la tiri in ballo fallo bene, allora non farlo del tutto Very Happy

se mi quoti, mi parli di elasticità e scrivi una inesattezza, io devo fartela notare se me ne accorgo, mi sembra ovvio. è che tu sei recidivo perchè ne hai fatto un altro errore (anzi più di uno...), ma stavolta la deformazione professionale la metto di lato Very Happy faccio il magnanimo Hehe

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Ivan il Mar 23 Nov 2010 - 22:32

@Saetta McQueen ha scritto:
la devo prendere come una offesa (quel per fortuna...mi fa pensare) ? Very Happy
No, no Smile Ovviamente il "per fortuna" è riferito a me, tu puoi occuparti e deformarti con quello che vuoi Laughing
@Saetta McQueen ha scritto:
hai tirato il ballo tu l'elasticità, io l'avevo volutamente lasciata fuori dal discorso per non dilungarmi troppo. ma se la tiri in ballo fallo bene, allora non farlo del tutto Very Happy

se mi quoti, mi parli di elasticità e scrivi una inesattezza, io devo fartela notare se me ne accorgo, mi sembra ovvio. è che tu sei recidivo perchè ne hai fatto un altro errore (anzi più di uno...), ma stavolta la deformazione professionale la metto di lato Very Happy faccio il magnanimo Hehe

Ma dai io sono andato a memoria, illuminami dai...magari non l'ho centrata bene ma sono certo che l'elasticità entra nel discorso.

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4773
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mar 23 Nov 2010 - 23:05

@Ivan ha scritto:
Ma dai io sono andato a memoria, illuminami dai...magari non l'ho centrata bene ma sono certo che l'elasticità entra nel discorso.

vabbè Very Happy, molto ma molto sinteticamente però. il ragionamento che hai fatto tu è valido, con qualche piccola correzione, per i beni cd. normali ma non per quelli detti di lusso, tra cui possiamo fare rientrare le apparecchiature hi-end.

nei beni normali il produttore deve stare attento perchè ad ogni variazione del prezzo segue, di solito, una variazione in senso contrario della quantità venduta. quindi, deve prestare attenzione alla variazione proporzionale della quantità in seguito alla variazione del prezzo. nei segmenti più abbordabili del mercato la concorrenza è aspra e quindi, essendoci molti sostituti, la domanda è elastica: se il produttore diminuisce il prezzo del 5% guadagna, ad esempio, il 10% nella quantità e crescono i ricavi (nel breve periodo). se aumenta del 5% il prezzo, perde il 10% della quantità e i ricavi si riducono.

le analisi econometriche hanno ormai dimostrato che per i beni di lusso prezzo e quantità non si muovono in direzione opposta (come accade normalmente) ma concorde, nella stessa direzione. ossia, maggiore è il prezzo e maggiore è la quantità domandata, ragione per cui al produttore che ha una immagine di prestigio abbastanza nota conviene sempre alzare il prezzo perchè ci guadagna da due parti: incassa di più sulla singola unità e, paradosso, vende pure di più. strani questi ricchi Laughing

non gli conviene ridurre il prezzo perchè rischia il cd. annacquamento del marchio, cioè rischia che i consumatori possano percepire uno scadimento della qualità e perdere così clienti.
ecco perchè quando un marchio è stato per tanti anni focalizzato sulle fasce più alte pianifica attentamente la possibilità di entrare nei segmenti più abbordabili, perchè se va male può rimetterci tutta la produzione. in questi casi, per non rischiare, si preferisce creare un marchio nuovo o comunque usarne un altro, per tenere separati nella mente dei consumatori le due tipologie di prodotti.

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Ivan il Mar 23 Nov 2010 - 23:19

@Saetta McQueen ha scritto:
vabbè Very Happy, molto ma molto sinteticamente però. il ragionamento che hai fatto tu è valido, con qualche piccola correzione, per i beni cd. normali ma non per quelli detti di lusso, tra cui possiamo fare rientrare le apparecchiature hi-end.

Grazie per la risposta, mi sembra che sostanzialmente stiamo dicendo la stessa cosa; in realtà ho sbagliato a fare quell'esempio pane/cartier, in realtà non spiega bene quello che intendevo dire io.

Quindi anche la conclusione del precedente ragionamento sulla definizione del prezzo finale mi sembra compatibile con il resto dei nostri discorsi.
La cui formazione si sgancia parzialmente dai criteri strettamente computistici per allinearsi ad altri criteri guida come quelli di marketing.

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4773
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mer 24 Nov 2010 - 9:44

esatto Smile

Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  albamaiuscola il Mer 24 Nov 2010 - 9:51

Ripropongo Smile

@albamaiuscola ha scritto:
@Saetta McQueen ha scritto:
e questo fenomeno, che porta ad una strana curva di domanda, crescente rispetto al prezzo, si riscontra guarda caso solo nei beni di lusso, chissà perchè Very Happy

Al di la delle pippe economico-sociali, mi faresti un esempio di un componente hiend che hai potuto ascoltare e valutare, e che confrontato con uno "non hiend" ti ha fatto sentenziare che il primo siano solo alluminio e lucine blu?

Ah, per ascoltare e valutare non intendo ascoltato alle fiere.
Intendo ascoltato in un ambiente tranquillo, per qualche ora, e possibilmente per più di una volta. Inserito ovviamente in un contesto prestazionalmente omogeneo.

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  mgiombi il Mer 24 Nov 2010 - 10:21

Ma non si possono vedere le cose da un altro punto di vista?

Un componente hi-fi può essere o meno hi-end. Un componente hi-end può essere o meno hi-fi, anche se è molto improbabile! Smile

Hi-end significa semplicemente processo realizzativo senza compromessi e senza limiti di spesa, in senso relativo ovviamente.

Anche un ampli realizzato intorno un Tripath può essere hi-end...basta usare i componenti migliori che può offrire il mercato.

Insomma la domanda è mal posta, hi-end e hi-fi sono due concetti diversi, il primo non è l'evoluzione del secondo. Tesi insostenibile? Very Happy

mgiombi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 19.02.08
Numero di messaggi : 3107
Località : Pesaro
Provincia (Città) : Sinusoidale
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  albamaiuscola il Mer 24 Nov 2010 - 10:25

@mgiombi ha scritto:
Insomma la domanda è mal posta, hi-end e hi-fi sono due concetti diversi, il primo non è l'evoluzione del secondo. Tesi insostenibile? Very Happy

E' in succo del discorso Wink

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  mgiombi il Mer 24 Nov 2010 - 10:27

[quote="albamaiuscola"]
@mgiombi ha scritto:
E' in succo del discorso Wink
Perdonami non ho letto attentamente tutto il thread...devo aver detto una banalità allora. Smile

mgiombi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 19.02.08
Numero di messaggi : 3107
Località : Pesaro
Provincia (Città) : Sinusoidale
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  albamaiuscola il Mer 24 Nov 2010 - 10:29

[quote="mgiombi"]
@albamaiuscola ha scritto:
@mgiombi ha scritto:
E' in succo del discorso Wink
Perdonami non ho letto attentamente tutto il thread...devo aver detto una banalità allora. Smile

No, intendo che hai saputo ben riassumere quello che abbiamo detto in (fin) troppe parole.
Per questo motivo io non vedo davvero il problema.

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Confine tra hi-fi e hi-end

Messaggio  Saetta McQueen il Mer 24 Nov 2010 - 10:51

@albamaiuscola ha scritto:Ripropongo Smile

@albamaiuscola ha scritto:
@Saetta McQueen ha scritto:
e questo fenomeno, che porta ad una strana curva di domanda, crescente rispetto al prezzo, si riscontra guarda caso solo nei beni di lusso, chissà perchè Very Happy

Al di la delle pippe economico-sociali, mi faresti un esempio di un componente hiend che hai potuto ascoltare e valutare, e che confrontato con uno "non hiend" ti ha fatto sentenziare che il primo siano solo alluminio e lucine blu?

Ah, per ascoltare e valutare non intendo ascoltato alle fiere.
Intendo ascoltato in un ambiente tranquillo, per qualche ora, e possibilmente per più di una volta. Inserito ovviamente in un contesto prestazionalmente omogeneo.

l'ho vista la tua domanda ma non ho risposto di proposito Smile

fino a quando non la riproponi in maniera meno, diciamo così, spocchiosa e più educata, in modo cioè più consono ad un dibattito civile, non avrai risposta da parte mia. perchè il tuo post, così scritto, mi fa intendere l'origine di un flame al quale io non voglio partecipare. ormai frequento da una vista i forum, e certe discussioni o certi post semplicemente per me è come se non esistessero.

perchè sia chiara una cosa: qui nessuno si fa le "pippe" o "sentenzia". qui di discute civilmente mettendo a confronto idee anche diverse. chi non tiene questo spirito per me, semplicemente, non esiste Smile

@mgiombi ha scritto:
Hi-end significa semplicemente processo realizzativo senza compromessi e senza limiti di spesa, in senso relativo ovviamente.

forse non hai letto tutta la discussione prima di postare o l'hai fatto velocemente e distrattamente.
in punizione Punishment Laughing

questa definizione era già stata proposta, pescandola da wikipedia. io personalmente, non la condivido, perchè tutti i progetti hanno dei limiti di spesa, più o meno elevati, ma tutti li hanno.


Saetta McQueen
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 24.08.10
Numero di messaggi : 704
Località : boh
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum