T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

5 partecipanti

Andare in basso

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC Empty ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

Messaggio Da AndreaCD Mer 24 Gen 2024 - 11:01

Li conoscete ?. Ci sono recensioni molto interessanti. Leggendone le caratteristiche sembra abbiano un complessivo tecnico di risorse di qualità. I prezzi mi sembrano anche molto competitivi per le categorie dove si posizionano

https://www.advanceparis.com/it/produit/a10classic/

https://www.advanceparis.com/it/produit/a12-classic/



AndreaCD
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 30.05.22
Numero di messaggi : 285
Provincia : Torino
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC Empty Re: ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

Messaggio Da ste-65 Ven 26 Gen 2024 - 14:23

AndreaCD ha scritto:Li conoscete ?. Ci sono recensioni molto interessanti. Leggendone le caratteristiche sembra abbiano un complessivo tecnico di risorse di qualità. I prezzi mi sembrano anche molto competitivi per le categorie dove si posizionano

https://www.advanceparis.com/it/produit/a10classic/

https://www.advanceparis.com/it/produit/a12-classic/



Ero entrato in una discussione legata a questo marchio qualche anno fa (si chiamava Advance Acoustic ai tempi) ed avevo riscontrato che alla ricerca sul browser recensioni autorevoli di fatti non ve ne erano. Comparivano, un po' dappertutto, testimonianze  di utenti soddisfatti (ma a parer mio poco affidabili) unite a descrizioni che ne vantavano le doti da parte di chi voleva venderli. Avevo deciso di indagare un po', a tempo perso,la prima cosa che salto' agli occhi era uno sconto del 25% immediato sul prezzo di listino sul nuovo. Cosa che già appare poco seria. Aggiungendo "problems" al nome del brand, nella ricerca, il quadro si faceva sconcertante, puoi provare anche adesso:https://www.google.com/search?q=advance+acoustic+problems&oq=advance+acoustic+problems&aqs=chrome..69i57j0l2.9091j0j7&client=ms-android-huawei&sourceid=chrome-mobile&ie=UTF-8#ip=1
ti assicuro che qualche anno fa era molto peggio fino al punto che in Francia stavano facendo una Class-Action contro il marchio perché non c'era verso di far riparare innumerevoli inconvenienti che comparivano PRIMA dello scadere della garanzia. Meccaniche di cd-players, potenziometri, ecc. Roba che a leggere non ci si credeva.
Con il nuovo look, ed il nuovo nome,non credo abbiano risolto il problema dell'assistenza anche se è probabile che le elettroniche siano più affidabili. Di fatto sono prodotti 100% cinesi, volti al risparmio La progettazione francese sono balle, se vai con Google map all'indirizzo della sede ci trovi un capannone logistica e un cartello Advance Paris sul cancello, nient'altro. Al primo problema ti serve un tecnico che possa risolverlo, il rivenditore al massimo te li può sostituire (se poi si guasta anche quello,a garanzia scaduta,sono fatti tuoi).
Il suono pare sia rimasto quello, morbido, privo di dettagli, povero di messa a fuoco e dinamica, adatto ad elettroacustiche del medesimo livello. Il problema credo non sia tanto dello stadio finale quanto di una fase pre fatta coi piedi.
Riguardo queste elettroniche, un recente articolo su Suono, provando il Playstream A5 condivide la mia opinione:un buon ampli (considerato lo "street price") ,di apprezzabile versatilità ma che va in crisi facilmente con diffusori appena impegnativi e che le prende, a mani basse, da un Audiolab di pari potenza.
Ho detto tutto. 👋
ste-65
ste-65
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 25.02.19
Numero di messaggi : 219
Località : Somma Lombardo
Provincia : Varese
Impianto : Sorgenti analogiche
Giradischi Technics SLBD20
Sorgenti digitali
Naim Audio CD3
Manunta Evo3 dac
Amplificatore Integrato
Musical Fidelity b1
Casse
Russel K Red-50


Torna in alto Andare in basso

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC Empty Re: ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

Messaggio Da dinamanu Sab 27 Gen 2024 - 18:23

mi fa' piacere il tuo commento ,di questa robaccia cinese non se ne po' piu ......
dinamanu
dinamanu
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 6340
Provincia : NoFlacx
Impianto : ClasseA
The excess risk of serious adverse events found in our study points to the need for formal harm-benefit analyses, particularly those that are stratified according to risk of serious outcomes.

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC9428332/

Torna in alto Andare in basso

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC Empty Re: ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

Messaggio Da Zio Sab 27 Gen 2024 - 19:19

Da possessore di un finale Advance Acoustic MAA406, confermo alcune caratteristiche indicate da ste-65.
Si presentano in modo particolarmente solido, ad un prezzo che potrebbe essere allettante e con caratteristiche sulla carta di buon livello.
Il suono è particolarmente "morbido", che lo rende piaccicoso, ma non rispetta il carattere dell'incisione originale. La dinamica è buona a volumi bassi e medi, ma quando si chiede di più mostra qualche difficoltà. Nonostante la riserva di potenza, se il diffusore è difficile e vogliamo spremerlo per bene, il suono inizia ad indurirsi, mentre resta morbido con diffusori che permettono di avere alti SPL con poca potenza. Il vero tallone di Achille è a mio avviso il loro pre, che ho sentito alcune volte e non mi ha mai convinto perchè evidenzia ulteriormente le caratteristiche sopra descritte. Ritengo ad esempio superiore la parte pre dei "vecchi" NAD. Io per pilotarlo utilizzo un pre valvolare ed il risultato è molto piacevole, anche se predilige diffusori asciutti in basso, perchè tende a gonfiare un po'.
Detto questo, non ho intenzione di liberarmene, perchè se accoppiato ad esempio a dei diffusori Canton di una volta, il risultato particolarmente piacevole.
Da segnalare un ottimo risultato accoppiato a delle Rogers LS3/5A BBC 15 Ohm.
Per quanto riguarda l'affidabilità, mai avuto alcun problema, ma un solo caso non è ovviamente una statistica.

Non ho idea di come si comportino i modelli più recenti, ma non penso che l'impronta del marchio sia cambiata più di tanto.
Zio
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 3962
Provincia : Emilia
Impianto : Sorgente, amplificazione, casse, un po' come tutti...

Torna in alto Andare in basso

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC Empty Re: ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

Messaggio Da Pollicino Lun 29 Gen 2024 - 17:51

Ti riporto la mia esperienza con questo brand.
Acquisto anno 2005 (circa) di due finali monofonici MAA705 e pre MAP305.
I finali ancora lavorano perfettamente, confrontati solo una volta con una coppia di finali Accuphase con diffusori piuttosto ostici (delle Infinity di cui non ricordo la sigla, non erano mie). In quell'occasione, a confronto degli Accuphase, qualche limite sull'estremo basso emerse, ma per il resto si dimostrarono davvero all'altezza, con solo in pizzoco di dolcezza in meno. Per me finali strapromossi.
Preampli: potenziometro volume dal feeling pessimo, impreciso nei movimenti; telecomando funzionante a max 2 metri di distanza (per quanto bellissimo, tutto in metallo); volume di uscita del pre esagerato per i finali, utilizzabile solo il primo quarto di corsa; suono poco raffinato e poco corposo su tutta la gamma audio; ora il motorino del potenziometro volume non riesce neanche più a muovere la manopola (funziona, ma gira a fatica). Preamplificatore Bocciatissimo. Bello, esteticamente perfetto, non ho il coraggio di proporlo su un mercatino.
Da allora di tempo ne è passato e non so se la qualità dei componenti è migliorata. Vero è che il marchio in tutti questi anni è sopravissuto e quindi ha la sua clientela.

Per concludere direi brand dal rapporto q/p interessante, ma non ne consiglierei l'acquisto senza averli preventivamente toccati con mano (e ascoltati).

Pollicino

Data d'iscrizione : 29.01.24
Numero di messaggi : 1
Provincia : Pesaro-Urbino
Impianto : Computer - Sl1200 - Pre Project Prebox RS - Finali Advance MAA705 mono - Diffusori Klipsch KLF20

Torna in alto Andare in basso

ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC Empty Re: ADVANCE PARIS - A10 e A12 CLASSIC

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.