T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da idro Mar 12 Mag 2020 - 22:53

Ciao a tutti,

solito post fatto anche da molti altri utenti ma vi pongo una domanda un po diversa.
Vorrei finalmente farmi un giradischi per riascoltare la mia collezione di vinili dopo che da tempo ho dovuto buttare un vecchio Sony per stereo compatti (quelli dove 3/4 di vinile rimaneva esterno al giradischi stesso per capirci).

Però adesso vorrei farmene uno serio, non eccessivamente costoso sia per budget sia perché per quello che ci devo fare non mi serve "ammazzare la mosca col cannone" ecco.

Per quasi un anno il rega planar p1 è stato nella mia lista desideri dell'amazzone ma per sicurezza dopo questo tempo ho deciso di farmi di nuovo un giro sul forum e non ne sono tanto più convinto.

Infatti su un topic si consigliava che per cercare un suono dettagliato , aperto e chiaro (quello che voglio) bisognerebbe puntare su un giradischi a trazione diretta per cui il RP1 non è.

Da quanto ho capito quindi per questo tipo di giradischi sono straconsigliati il pioneer pxl1000, l'AT140 ad esempio.
Ma questi modelli sono come estetica più da discoteca (spero non si offenda nessuno ma mi serve solo per far capire lo stile dell'apparecchio) e simili al mitico Technics 1200 e derivati.

Ora dato che anche la consorte fa la sua parte, mi chiedo se esistono giradischi a trazione diretta come i pioneer e audio tecnica, di buona costruzione ma sullo stile più da "appartamento" come i rega planar o i debut carbon (magari questi stessi ma altri modelli, non so).

Il budget è 300 ma potrei valutare anche modelli ad un prezzo maggiore ma in ogni caso non superiore ai 400.

Spero in qualche buon consiglio.

idro
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 18.12.15
Numero di messaggi : 39
Provincia : Santa Marinella (Roma)
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 0:23

@idro ha scritto:
Infatti su un topic si consigliava che per cercare un suono dettagliato , aperto e chiaro (quello che voglio) bisognerebbe puntare su un giradischi a trazione diretta

resetta tutto, stai prendendo decisioni sulla base di una informazione che più che sbagliata definirei demenziale
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 10:43

Quali sono le tue altre elettroniche, in particolare ce l'hai già il prephono?
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da taniflex Mer 13 Mag 2020 - 13:05

@lello64 ha scritto:
@idro ha scritto:
Infatti su un topic si consigliava che per cercare un suono dettagliato , aperto e chiaro (quello che voglio) bisognerebbe puntare su un giradischi a trazione diretta

resetta tutto, stai prendendo decisioni sulla base di una informazione che più che sbagliata definirei demenziale
Concordo pienamente!
taniflex
taniflex
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 03.03.20
Numero di messaggi : 402
Località : Ascona
Provincia : Ticino (Svizzera)
Occupazione/Hobby : Impiegato /pesca/mountain bike
Impianto : Amplificatore ibrido Vincent SV 227
Pre fono Pro Ject Tube Box S2 rivalvolato Mullard
Gira Pro Ject 2 xperience Acryl puntina Ortofon 2M Blue
Dac ADL Stratos alimentazione separata Dodocus UBox-P
Lettore Sacd/Cd Yamaha Cd-S1000
Black Ice Audio Foz SS-X
Musica liquida Intel Nuc i7+Qobuz Studio Premier +Audirvana
Cuffie Sennheiser HD 650
Casse acustiche Kef Q 700


Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da taniflex Mer 13 Mag 2020 - 13:06

@p.cristallini ha scritto:Quali sono le tue altre elettroniche, in particolare ce l'hai già il prephono?

Almeno per sapere in che catena va inserito.
taniflex
taniflex
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 03.03.20
Numero di messaggi : 402
Località : Ascona
Provincia : Ticino (Svizzera)
Occupazione/Hobby : Impiegato /pesca/mountain bike
Impianto : Amplificatore ibrido Vincent SV 227
Pre fono Pro Ject Tube Box S2 rivalvolato Mullard
Gira Pro Ject 2 xperience Acryl puntina Ortofon 2M Blue
Dac ADL Stratos alimentazione separata Dodocus UBox-P
Lettore Sacd/Cd Yamaha Cd-S1000
Black Ice Audio Foz SS-X
Musica liquida Intel Nuc i7+Qobuz Studio Premier +Audirvana
Cuffie Sennheiser HD 650
Casse acustiche Kef Q 700


Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da idro Mer 13 Mag 2020 - 16:21

Be, è una informazione presa da un altro topic e li non mi sembra che l'abbiano definita demenziale, quindi l'utente a cui hanno fatto scegliere il giradischi in base a questa affermazione gli hanno fatto fare una scelta demenziale .... potresti spiegarmi almeno il motivo?



Non ho il pre-phono, l'idea è di affiancarlo ad uno dei seguenti amplificatori Denon 520AE / Cambridge Audio Am10 / NAd 236bee con diffusori indiana line tesi 250, oppure ultimamente mi hanno consigliato le wharfdale.

Ripeto, questi modelli risalgono a un anno fa quando ero partito sparato per farmele tutti insieme, poi per un motivo o per un altro ho avuto altre spese prioritarie (alla fine questo è un hobby) ed è possibile che ormai siano modelli superati.

Insomma vorrei farmi un impianto non stratosferico ma di qualità, al momento il giradischi lo connetterei ad un compatto sony (lo stesso dove avevo il giradischi che si è rotto) ma la cosa è solo momentanea, poi piano piano passerei anche agli altri componenti ma l'idea è di inserirlo appunto in una catena di questo tipo dove per ogni componenti ci spenderei sui 300/400 euro per capirci. Ecco il motivo del rega planar p1.

idro
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 18.12.15
Numero di messaggi : 39
Provincia : Santa Marinella (Roma)
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 16:56

Da quel poco che so sull'argomento della trazione di un gira, la trazione diretta è tipica dei gira utilizzati da DJ (vedi anche l'estetica) per la necessità di partenze istantanee o di stratching.

Con un budget di 300 euro starei su Rega P1 senza dubbio, c'è anche la testina inclusa.
Ok gli amp Denon o Cambridge (Nad è privo di phono).
Aumenterei un filo il budget per le casse, valuta anche Elac B6, Dali Spector 2, Indiana Line Diva 252.
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 17:14

@idro ha scritto:Be, è una informazione presa da un altro topic e li non mi sembra che l'abbiano definita demenziale, quindi l'utente a cui hanno fatto scegliere il giradischi in base a questa affermazione gli hanno fatto fare una scelta demenziale .... potresti spiegarmi almeno il motivo?



Non ho il pre-phono, l'idea è di affiancarlo ad uno dei seguenti amplificatori Denon 520AE / Cambridge Audio Am10 / NAd 236bee con diffusori indiana line tesi 250, oppure ultimamente mi hanno consigliato le wharfdale.

Ripeto, questi modelli risalgono a un anno fa quando ero partito sparato per farmele tutti insieme, poi per un motivo o per un altro ho avuto altre spese prioritarie (alla fine questo è un hobby) ed è possibile che ormai siano modelli superati.

Insomma vorrei farmi un impianto non stratosferico ma di qualità, al momento il giradischi lo connetterei ad un compatto sony (lo stesso dove avevo il giradischi che si è rotto) ma la cosa è solo momentanea, poi piano piano passerei anche agli altri componenti ma l'idea è di inserirlo appunto in una catena di questo tipo dove per ogni componenti ci spenderei sui 300/400 euro per capirci. Ecco il motivo del rega planar p1.


perchè il tipo di trazione non influenza minimamente il suono
o meglio non c'è una tendenza di una trazione ad avere uno specifico apporto che vada in un senso univoco
ci sono ottimi e pessimi trazione diretta
e ci sono ottimi e pessimi trazione a cinghia
se c'è qualcosa che possa influenzare il suono in modo specifico è la testina che utilizzerai con il giradischi

p.s.
se fosse possibile avere un link alla discussione della quale parli mi piacerebbe farmi qualche risata
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da Pinve Mer 13 Mag 2020 - 17:18

Non sono tanto convinto che i DD sono più aperti e chiari, anzi penso che alcuni - con discendenza DJ - siano magari il contrario, con un livello di dettaglio inferiore. Tuttavia penso che il suono sia influenzato più dalla testina e dal Prephono che dal tipo di trazione.
Mi sto rendendo conto che l'analogico è un ambito costoso; scegliere il meglio corrisponde ad avere qualche soldino in meno in tasca. Come dice il grande Valterneri, anche l'estetica poi ha la sua parte.
Se il tuo budget è comunque sui 300 euro oltre ai soliti Pro-ject Debut (che possiedo e non è vero che non suonano bene per la loro classe di costo entry level) e Rega P1 (analogo), puoi vedere anche gli Hamping (ad esempio c'è consenso su audiotechnica Lp5, sul TEAC, sul bellissimo Onkyo).
Poi però serve tutto il resto perchè collegato al compatto per me... sono solo delusioni
Pinve
Pinve
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 06.02.09
Numero di messaggi : 1394
Località : Italia
Provincia : Milano
Occupazione/Hobby : Musica, fotografia, orologi
Impianto : [spoiler="Impianti"]

Impianto principale
-----------------------
Apple IMAC
Cambridge Audio CXC
Schiit YGGY A2 Gen 5
Thorens TD 125 MKI + Sme 3009 S2 + AT 33EV MC
Musical Fidelity M1-Vinyl
Audio Research REF2 MKII
NUFORCE reference 9 SE Ver.3.01 Finali di potenza monofonici bilanciati 175W/8
Bellino Audiophile Hybris (casse open baffle)
Sonus Faber Concertino Home (casse reflex)
Cavi autocostruiti Mogami 2534 e AudioQuest Panther



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da beppe61 Mer 13 Mag 2020 - 17:23

Personalmente non ritengo il tipo di trazione una discriminante per la scelta di un giradischi da usare in ambito domestico ed altresi, sempre personalmente, preferisco i trazione diretta, più pratici.
Tornando a te, il Rega è un'ottima scelta con la sola controindicazione di non essere particolarmente versatile, non per il fatto che manchi il pre phono incorporato (anzi meglio) ma per le regolazioni del braccio in caso di cambio testina, ha infatti l'antiskating fisso sulla testina montata in fabbrica (abbastanza discreta) e si può modificare solo smontando il braccio dal giradischi ed in modo un po complicato.
Così come gli altri giradischi di questa fascia di prezzo va ben posizionato, lontano da casse e vibrazioni varie e questo vale anche per gli altri due che ritengo dovresti considerare:
Audiotechnica at lp5 e Denon dp 300 costano un po di più ma hanno meno difficoltà di upgrade della testina e se servisse il pre phono
(ps qual'è il 3d dove ti è stato consigliata la trazione diretta?)

beppe61
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 2244
Località : .
Provincia : .
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 17:24

@p.cristallini ha scritto:Da quel poco che so sull'argomento della trazione di un gira, la trazione diretta è tipica dei gira utilizzati da DJ (vedi anche l'estetica) per la necessità di partenze istantanee o di stratching.

non sarebbe così
tanto per dirne una l'alternativa ricorrente ai technics era il lenco L75 che tirava a puleggia
sia la partenza istantanea che lo scratching (lo straching si fa più che altro in palestra) erano... e tuttora sono... ottenute mediante un tappetino in un materiale tale che fermando il disco con le dita il piatto sotto continua a girare... togli le dita dal disco e la musica parte.... ma il piatto sotto stava già girando a regime
per lo scratching idem... fermi il disco e lo mandi avanti e dietro con le dita... ma intanto il piatto sotto sta girando regolarmente... e quando togli le dita dal disco la musica va subito alla velocità giusta
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 17:29

Ma scusa proprio per fare lo stretching in questo modo ci va un gira a trazione diretta e non a cinghia.
Se non erro i gira a puleggia sono più che vecchi ed hanno un meccanismo più simile alla trazione diretta che a quella a cinghia.
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 17:32

@p.cristallini ha scritto:Ma scusa proprio per fare lo stretching in questo modo ci va un gira a trazione diretta e non a cinghia.
Se non erro i gira a puleggia sono più che vecchi ed hanno un meccanismo più simile alla trazione diretta che a quella a cinghia.

no cristallini... il dj non pretendeva... e non aveva bisogno... che il giradischi avesse uno spunto tale da non fare sentire la partenza
sarebbe impossibile per qualunque giradischi passare da zero a 45 istantaneamente
la tecnica è un'altra e te l'ho spiegata
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 17:42

Quindi mi spieghi come mai i giradischi da DJ sono tutti a trazione diretta?!?

E' chiaro che nessun gira può passare da 0 a 33 giri/min "istantaneamente", ci vuole un certo tempo, che è mooolto più breve per un DD che per un cinghia ed anche per tutti i giochetti dello stretching tra dita e piatto mi sembra sia necessaria una trazione costante e potente, non quella di un più esile motore dei gira a cinghia
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 17:55

va beh... purtroppo quando ci si incaponisce diventa difficile...
ti ho appena detto che in italia andavano forte i lenco che sono a puleggia (e la puleggia con la diretta non centra nulla, è più assimilabile alla cinghia se proprio vogliamo associarci qualcosa per forza)
che ci arrivi prima o dopo a regime (il che è da vedere) non conta nulla perchè nessun dj farebbe assistere ad un oooooaaaaauuummmm
ripeto
mentre il dj agisce.... sotto il piatto sta scorrendo già alla velocità giusta... non si ferma mai... non so come dirtelo
poi non è che tutti i dj usassero i diretta
tutti i dj usavano technics che incidentalmente erano a trazione diretta
ma perchè erano particolarmente robusti e resistono meglio a tutti i viaggi che si devono sciroppare nella loro vita
e anche perchè hanno un comodo tasto di stop per quando, una volta trovato il punto in preascolto in cuffia, si parcheggiava la macchina finchè l'altro piatto andava avanti con il brano
ma quando il giradischi parcheggiato doveva ripartire non è che si premeva lo start e basta
si teneva il disco fermo e si pemeva lo start... poi si toglievano le dita quando era richiesto dal beat.... ma il piatto sotto stava già girando a regime da un pezzo
spero di essere stato più chiaro

p.s.
ho avuto questa passione da ragazzino, so di cosa sto parlando
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 18:10

La puleggia se non erro fa girare il piatto in maniera diretta, non mediata da una cinghia elastica peraltro discretamente lunga quindi è più simile ai DD.
I motori dei DD sono di norma ben più potenti e robusti di quelli a cinghia proprio perché devono far girare "direttamente" un disco discretamente pesante.
Tutte le tue spiegazioni circa il pesante uso che un dj fa del giradischi mi pare confermino proprio la loro necessità di usare i DD piuttosto che i cinghia.

Ps
Dici che non tutti i dj usavano i diretta , poi però dici che tutti i dj usavano i Technics che sono DD "incidentalmente". Beh dato che non credo al caso immagino che avranno avuto i loro buoni motivi o no?!?
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 18:22

con la puleggia il disco è fatto girare da un elemento esterno ecco perchè se proprio vogliamo associarlo a qualcosa lo vedo più vicino ad una cinghia che a un diretta in cui non ci sono mediazioni
quello che volevo spiegarti è che qualunque fosse stato il motivo di una scelta in luogo di un'altra non era motivata, come tu hai scritto, da

- minore o maggiore istantaneità della partenza o dello stop
perchè non si fa, è il tappetino che scivola assieme alle mani di chi opera a fare l'operazione
non è richiesta una partenza e stop a mezzo motore

- la possibilità di mandare indietro il piatto per fare lo scratch
questo perchè il piatto non va indietro, continua a scorrere sempre
è il tappetino e il disco che c'è sopra ad andare avanti e indietro

se davvero c'è un motivo alla base della scelta è la robustezza della macchina
e non dimentichiamo poi che anche in quell'ambito esistono i luoghi comuni
se ad esempio cercassimo una spiegazione razionale alla diffusione delle ns10 in ambito mix riusciremmo a darla?
credo di no... è una questione di standard e di luoghi comuni
con le yamaha il fonico andava li e trovava le casse che conosceva
con il technics il dj andava li e trovava il giradischi che conosceva
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 18:36

@p.cristallini ha scritto:Da quel poco che so sull'argomento della trazione di un gira, la trazione diretta è tipica dei gira utilizzati da DJ (vedi anche l'estetica) per la necessità di partenze istantanee o di stratching.
Beh a 'sto punto mi cito e torniamo a ciò che ho detto: "per la trazione e per l'estetica i DD sono tipici dei DJ"
Poi tu mi hai corretto sul fatto che non servono partenze istantanee come pensavo e mi hai detto che lo stretching si fa in un certo modo, che personalmente non conosco non avendo mai frequentato discoteche.
Rimango della mia convinzione circa i motivi per cui i dj preferiscono i DD o (anticamente) i puleggia (quest'ultima oggettivamente ben lontana da un cinghia), che a mio parere sono state confermate da questi post. Non ultima poi è l'estetica di tutti i DD ben più adatta a una discoteca che ad un salotto!
PS Non nego una mia insofferenza a dei post basati su un atteggiamento un po' troppo da "maestrino" di cui davvero non c'è bisogno.


Ultima modifica di p.cristallini il Mer 13 Mag 2020 - 18:41 - modificato 1 volta.
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da beppe61 Mer 13 Mag 2020 - 18:40

@lello64 ha scritto:
@p.cristallini ha scritto:Da quel poco che so sull'argomento della trazione di un gira, la trazione diretta è tipica dei gira utilizzati da DJ (vedi anche l'estetica) per la necessità di partenze istantanee o di stratching.

non sarebbe così
tanto per dirne una l'alternativa ricorrente ai technics era il lenco L75 che tirava a puleggia
sia la partenza istantanea che lo scratching (lo straching si fa più che altro in palestra) erano...
Ironic Ero convinto che lo straching lo facesse il famoso DJ Nonno Nannig Very Happy

beppe61
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 2244
Località : .
Provincia : .
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 18:42

@p.cristallini ha scritto:
@p.cristallini ha scritto:Da quel poco che so sull'argomento della trazione di un gira, la trazione diretta è tipica dei gira utilizzati da DJ (vedi anche l'estetica) per la necessità di partenze istantanee o di stratching.
Beh a 'sto punto mi cito e torniamo a ciò che ho detto: "per la trazione e per l'estetica i DD sono tipici dei DJ"
Poi tu mi hai corretto sul fatto che non servono partenze istantanee come pensavo e mi hai detto che lo stretching si fa in un certo modo, che personalmente non conosco non avendo mai frequentato discoteche.
Rimango della mia convinzione circa i motivi per cui i dj preferiscono i DD o i puleggia, che a mio parere sono state confermate da questi post. Non ultima poi è l'estetica di tutti i DD!
PS Non nego una mia insofferenza a dei post basati su un atteggiamento un po' troppo da "maestrino" di cui davvero non c'è bisogno.

mi dispiace per l'atteggiamento da maestrino, non era certo mia intenzione
ma devi sapere che i 1200, 1500 e 2000 nascono come giradischi casalinghi "normali" e non da dj
e assomigliano a tanti altri giradischi giapponesi della loro epoca
solo in un secondo momento sono stati adottati per fare quelle robe li... ma esistevano già... alla technics quando lo hanno disegnato non lo sapevano Smile
quindi... non possiamo parlare di estetica da DJ
se invece mi parli di numark... che in anni più vicini ad oggi hanno creato macchine per quello sport si... hanno una estetica decisamente da dj


lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 19:18

Dato che sono curioso, ho trovato questo interessante sito sui gira da discoteca.
http://www.webdeejay.it/dj-hardware/tutorial-e-videotutorial-come-funziona-un-giradischi-e-come-sceglierne-uno.html

Dove si parla della maggiore "torque" ( in italiano coppia motrice) dei gira DD che serve ai DJ. Per non parlare del pitch control, presente anche sui Technics vintage. Ora se è nato prima l'uovo o la gallina ossia se i DJ abbiano scelto i Technics perché erano fatti così oppure se la Technics abbia prodotto dei gira con queste caratteristiche per venderli alle discoteche, questo lo ignoro...
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 19:25

Ecco... Il discorso della coppia ha un senso
Giradischi loffi tendevano a fermarsi se si pressava troppo sul disco nonostante la presenza del tappetino... Ci voleva una certa potenza... Che però non era garantita solo dai DD
E nell'ambito dei DD non era garantita solo da technics quella potenza
Il pitch control invece non era prerogativa esclusiva dei DD per cui la scelta non era discriminante in quel senso
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da p.cristallini Mer 13 Mag 2020 - 21:13

Dal link che ho postato sopra:

"Il primo fattore da considerare durante la scelta del proprio giradischi, è il tipo di trazione con la quale il giradischi stesso “lavora”. Sostanzialmente i giradischi si dividono infatti in giradischi con trazione a cinghia (Belt-Driven) e giradischi con trazione diretta (Direct Drive). La principale e più importante differenza tra questi due tipi di trazione risiede nel livello di “Torque” generato. Il fattore “torque” può anche essere semplicemente riassunto e immaginato come la forza di rotazione che il giradischi riesce a generare sul piatto stesso. Nei giradischi con trazione a cinghia, la forza generata risulta dunque di solito essere molto inferiore rispetto alla forza generata dai giradischi a trazione diretta, i quali hanno dalla loro parte un piccolo motore che come appunto suggerisce il nome, imprime rotazione al piatto direttamente tramite il perno centrale.

Viene dunque da pensare il perchè vi sia la necessità di una “torque” piu potente, il motivo è presto spiegato; un giradischi con una maggiore forza di trazione permette al Dj di far partire una traccia e farla arrivare alla sua velocità originale in maniera più veloce, riducendo la durata di quel famoso suono “Uwaaaaa” che viene così spesso associato ai giradischi. Inoltre, in caso il Dj abbia necessità di manipolare il vinile con le mani -fermandolo, velocizzandolo etc-, una maggiore potenza del motore fa si che la traccia possa tornare di nuovo al suo pitch e velocità originale, in un minore lasso di tempo. Pensate ad esempio ad i “BackSpin”; quando il Dj fa girare il piatto all’indietro, un giradischi con trazione a cinghia -non riuscendo a sviluppare abbastanza potenza- impiegherebbe un considerevole lasso di tempo a contrastare la rotazione al contrario che il Dj imprime durante il backspin, creando così un lasso di tempo nella quale il suono proveniente dal vinile risulta  alterato sia in velocità, sia in pitch, al contrario del un giradischi a trazione diretta che impiegherebbe meno tempo. Per questo motivi i Dj da mix o i Dj che praticano lo scratching preferiscono -od usano quasi solo ed esclusivamente- giradischi a trazione diretta. Raramente o quasi mai troverete un giradischi a cinghia in una festa, discoteca, o locale. Di solito un buon giradischi riesce a sviluppare una “starting torque” di 1.5 kgf·cm -come ad esempio i Technics 1200-, un valore più basso comporterebbe prestazioni abbastanza “fiacche”, mentre un valore eccessivo -come ad esempio 4kgf·cm- pur essendo di solito usato nello scratching, risulterebbe nella creazione di una “mano pesante”, abituando il Dj ad imprimere con la mano una forza maggiore di quella richiesta dai giradischi di solito presenti in una discoteca.

Non vi è comunque da dimenticarsi dei pregi di un giradischi a trazione a cinghia; quest’ultimi riescono infatti a generare una più costante velocità di rotazione, diminuendo valori come il wow e flutter e riescono a ridurre il numero di vibrazioni assorbite grazie alla presenza dell’elastico interno -anche se oggigiorno i nuovi materiali con la quale i giradischi a trazione sono costruiti riescono comunque ad assorbire di per se le vibrazioni generate-. I giradischi a trazione a cinghia vengono spesso utilizzati da audiofili."

Personalmente sono solo un audiofilo e quindi ho giradischi a cinghia!
p.cristallini
p.cristallini
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 26.06.11
Numero di messaggi : 3381
Località : Aosta
Provincia :
Impianto :
Spoiler:
# 1 - Principale - Giradischi Rega P9 + Rega Exact; Thorens TD145 MKII + Goldring 1042. Prephono Lehmann Black Cube SE. Lettore CD Meridian 506. PC + JRiver + interfaccia xmos Gustard U12 + DAC Aqvox USB 2 D/A MKII. Preamplificatore Docet Lector Zoe. Finale Adcom GFA-555MKII. Diffusori Magneplanar 2.7QR. Cavi segnale VDH, potenza TNT Triple T. Stanza della musica acusticamente ben trattata.
# 2 - Scrivania - PC + JRiver. Marantz CD-72SE. Dac/amp cuffia/pre Fiio K5 Pro. Finale Trends Audio TA-10.2. Casse Lonpoo LP-42. Cuffia AKG K701.
# 3 - Casa campagna - Thorens TD166 MKV + Goldring 2200 + prephono Schiit Mani. Marantz CD-50. PC + JRiver + Arcam rDac. Amp Yarland FV 34A con KT88. Monovia artigianali con Audionirvana Super 8" Cast Frame BVR + tweeter e subwoofer post.
# Rip vinili con Sound Blaster X-Fi HD.
# In panchina altri oggetti...



Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da lello64 Mer 13 Mag 2020 - 21:39

si possono fare le stesse cose con la trazione a cinghia
è una questione di potenza
tanto per farti un esempio questo va forte tra chi compra sul nuovo ed è a cinghia

https://www.strumentimusicali.net/product_info.php/products_id/84860/reloop-rp-1000-mk2.html

lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 12629
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da beppe61 Mer 13 Mag 2020 - 21:54

Va bene Idro, porta pazienza per un altro paio di pagine 😁

beppe61
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 2244
Località : .
Provincia : .
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti Empty Re: Scelta giradischi dopo un anno di pensamenti

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.