T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

La rivoluzione deve aspettare.

+12
porfido
tino84
Marco Ravich
schwantz34
flovato
niko35
embty2002
natale55
grunter
alessandro1
valterneri
alevis
16 partecipanti

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da alevis Sab Dic 27, 2014 9:00 pm

Salve a tutti,

giocando su ebay nei giorni scorsi mi sono costruito un piccolo impianto da “barba” o da “cucina” da utilizzare in alternativa a quello che ho in salone, quest’ultimo certamente non “esoterico” essendo formato da un NAD 352, un cd sempre NAD dello stesso livello e delle buone B&W 603 S2 il tutto armato di cavi decenti (ma senza esagerare...).

Dopo l’acquisto di una coppia immacolata di Diamond 9.1 (con tanto di imballo originale) a prezzo stracciato e perfette (usate evidentemente poco), ho cominciato a pensare all’ampli e...opss, mi sono ricordato di una scatoletta argento/nero, di forma devo dire graziosa, comprata anni fa e che fece gridare letteralmente al miracolo.

Finì dimenticata in una mensola fino a qualche giorno fa in cui ho provato ad usarla in tutti i modi possibili, con le B&W, con le Wharfedale, con sorgenti diverse...con i cavi no perché proprio non c’entrano :-)

Non è cambiato molto dall’impressione di allora.

Il T amp, alimentato con un 5A con volt variabile (provato sia a 12 che a 13.5) rimane una scatoletta con un potenziometro (si fa per dire) spesso gracchiante al minimo movimento, dei morsetti per cavi di uscita semplicemente imbarazzanti e la nota limitazione in entrata.

Certo certo, costa poco, ma gridare al miracolo fa davvero cadere le braccia.

E ancora di più ritrovarmi a natale 2014 con qualcuno che ancora se la beve (i fiaschi di vino, non il t amp, o forse tutti e due) facendoci pure un sito! Per non parlare di “suono a valvole”...valvole “classe D” che gracchiano al primo azzardo di Jimmy Page, al pieno della Quinta diretta da Kleiber o alla prima traccia di Selling England by the Pound...

Forse mi è capitato il T amp più fallato della storia, ma ho anche qualche amico che ha provato e comprato con analoghi risultati. Roba che non vale neppure la pena di vendere.

La rivoluzione deve aspettare.

Auguri

alevis
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 27.12.14
Numero di messaggi : 4
Provincia : Roma
Impianto : NAD 352
NAD 542
B&W 693 S2

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da valterneri Sab Dic 27, 2014 9:31 pm

alevis ha scritto:... ritrovarmi a natale 2014 con qualcuno che ancora se la beve
(i fiaschi di vino, non il t amp, o forse tutti e due)
facendoci pure un sito!
Per non parlare di “suono a valvole”...valvole “classe D” che gracchiano al primo azzardo ...
Tutto il resto è condivisibile,
questo sopra no, sia nella forma che nella sostanza,
pensaci un po'.
valterneri
valterneri
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 7777
Provincia : abito nel forum
Impianto : un Thorens Debut Carbon

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da alevis Sab Dic 27, 2014 11:49 pm

Bene, niente fiaschi allora. Ma se un T amp suona come un Jadis non è vino ma acido lisergico.
Sul gracchiare con Page, Kleiber e Gabriel appena serve un pizzico di dinamica non me la rimangio.
Soprattutto sui toni, visto l'argomento.

alevis
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 27.12.14
Numero di messaggi : 4
Provincia : Roma
Impianto : NAD 352
NAD 542
B&W 693 S2

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da alessandro1 Dom Dic 28, 2014 5:15 am

non sono un fan dei classe T, ma gli oggetti vanno usati e giudicati per il loro utilizzo.
I Tamp sono per "utilizzo desktop" accanto ad un PC, magari con diffusori adeguati a tale collocazione.
Non si mangia la minestra con la forchetta, né gli spaghetti col cucchiaio.
alessandro1
alessandro1
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 31.01.12
Numero di messaggi : 3693
Provincia : PU
Impianto : Sorgente - Bristle Blocks 112
Ampli - Megablocks + Unico Plus -
Cavi - Duplo e play doh (DIY) su progetto Tony Wolf
diffusori - Stabilo 880 Woody
il resto è diy montessoriano


Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da alevis Dom Dic 28, 2014 8:46 am

E no ragazzi, altro che amplificatore da PC…quando è uscito il Tamp (il primo, quello della Sonic per capirci) in Gran Bretagna e Stati Uniti è successo il putiferio, qui da noi anche (si veda tra i tanti TNT audio) e, se non leggo male, anche in questo sito gli estimatori non mancano.

Il mio era solo un intervento per fare il punto della situazione ad anni di distanza, contestualmente come ho scritto alla costruzione di un impiantino super entry level che ho scherzando chiamato "da cucina" (ebbene sì, a casa sono io quello che preparo la cena!) al momento formato da Wharfedale diamond 9.1, un sinto Technics pagato 36 euro su ebay con tanto di imballo, un vecchio ma tutto sommatodecente lettore cd Philips di 20 anni fa (vecchio mio impianto) e, appunto, il Tamp che continua a non sembrarmi adeguato…

Tutto qui.

alevis
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 27.12.14
Numero di messaggi : 4
Provincia : Roma
Impianto : NAD 352
NAD 542
B&W 693 S2

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da grunter Dom Dic 28, 2014 9:19 am

Ti rispondo pensando principalmente alla mia esperienza, ma credo che in molti abbiano fatto il mio percorso.
Il t-amp (anche se io non ho mai avuto l'originale, ma un 2024 smsl) a me è servito per farmi riavvicinare all'hifi, alla voglia di ascoltare decentemente la musica.
Ed è stato l'inizio di un percorso che poi mi ha portato a passare oltre e cercare qualcosa che per il mio orecchio (e per l'esperienza di ascolto che dal t-amp in poi si è andata arricchendo) suonasse più vero.
Probabilmente senza il t-amp l'hifi sarebbe rimasta un ricordo giovanile, invece grazie (o per colpa del t-amp), ora è diventata la mia passione pricipale.
grunter
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3935
Località : Pistoia
Provincia : PT
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Impianto :
Spoiler:


http://fsphoto.net63.net

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da natale55 Dom Dic 28, 2014 9:54 am

premetto , non sono un amante dei t - amp . li ritengo un po' scarsini sonicamente anche se sono sempre in evoluzione e sicuramente per il piccolo impianto da pc possono andare bene , tu sei passato da un t-amp da 80 euro ad un impianto da almeno 30000 euro , non credo sia stato il tamp a farti arrivare dove sei arrivato , ho un mio amico che insiste a tenersi il tamp con una coppia di rf52 e quello che ascolto da quel piccolo ampli in quel locale con quei diffusori è tutto tranne che godibile , messo sotto pressione è un qualche cosa di disastroso .
le tue casse costano il triplo del mio impianto , beato te
natale55
natale55
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 11.04.14
Numero di messaggi : 3397
Località : san colombano al lambro
Provincia : milano
Occupazione/Hobby : pensionato
Impianto : AMPLI-galactron mk2240-dac - northstar extremo - lettore di rete cambridge cxn
- cocktail x 10 - diffusori - rona (3 vie a.bellino) venusia (autocostruite a.bellino)
in parcheggio
pre e finale heybrook-ampli creek cas 4040 - proton am10-proton 520-diffusori autocostruiti, permian-w3aj2-jammy
diffusori conar 2 vie coassiale






Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da embty2002 Dom Dic 28, 2014 10:07 am

alevis ha scritto:Bene, niente fiaschi allora. Ma se un T amp suona come un Jadis non è vino ma acido lisergico.
Sul gracchiare con Page, Kleiber e Gabriel appena serve un pizzico di dinamica non me la rimangio.
Soprattutto sui toni, visto l'argomento.

Vecchia storia, quella delle diatribe sul 2024...
se ascolti i Led zeppelin non useresti neppure un valvolare da 6 watts, anche se costasse €10000.
ogni cosa al suo posto come dice Grunter, il 2024 anni fa ci ha fatto capire il potenziale
enorme della classe D.
oggi quasi tutti siamo passati a qualcosa di più performante, o come ho fatto io alla terza
generazione della classe D rappresentata dal TPA3116.
il 2024 ascoltato con casse ad alta sensibilità ha fatto storia e di colpo ha avvicinato migliaia
di persone all'ascolto hifi.
embty2002
embty2002
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 29.11.08
Numero di messaggi : 1306
Località : CT
Occupazione/Hobby : non si capisce??!!
Impianto : Motu ultralite mk1 per biamplificazione dipolo, woofer R1524, Eminence Beta 12 LTA. amplificazioni: hypex ucd180 sui woofer,valvolare 6V6 SE UL sui medio-alti.
Analogico: giradischi Thorens TD-150 mkII , fonorivelatore Goldring 1024, pre H06 by Vicè

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da grunter Dom Dic 28, 2014 10:36 am

natale55 ha scritto:premetto , non sono un amante dei t - amp . li ritengo un po' scarsini sonicamente anche se sono sempre in evoluzione e sicuramente per il piccolo impianto da pc possono andare bene , tu sei passato da un t-amp da 80 euro ad un impianto da almeno 30000 euro , non credo sia stato il tamp a farti arrivare dove sei arrivato , ho un mio amico che insiste a tenersi il tamp con una coppia di rf52 e quello che ascolto da quel piccolo ampli in quel locale con quei diffusori è tutto tranne che godibile , messo sotto pressione è un qualche cosa di disastroso .
le tue casse costano il triplo del mio impianto , beato te

Invece ti dico che senza t-amp io non avrei più ascoltato musica tramite un impianto hifi e dunque non sarei arrivato, tramite diversi step intermedi, dal t-amp al mio impianto attuale.
Sul costo in realtà è meno della metà di quello che dici, tutti i componenti sono o usati o ex demo.
grunter
grunter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 16.12.10
Numero di messaggi : 3935
Località : Pistoia
Provincia : PT
Occupazione/Hobby : Informatica e Fotografia
Impianto :
Spoiler:


http://fsphoto.net63.net

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da niko35 Dom Dic 28, 2014 10:56 am

Io invece ho preso un T-amp leggendo questo forum e qualche altra cosa tipo la rece di Tnt sul trends....e veramente sono rimasto molto ma molto deluso, penso ma come si fa a scrivere bene o benino di queste scatolette ? Shocked
Vabbè meno male che fra acquisto e rivendita ci ho rimesso poco, però io per i miei gusti non lo potevo ascoltare, medio-alte acide e bassi pochi e senza controllo, quando con un usato Nad o Rotel ecc ecc, si spende poco di più ma si inizia a ascoltare hifi.... Embarassed

Quale rivoluzione ? per me è involuzione verso la bassa qualità. Don't know
niko35
niko35
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 09.09.13
Numero di messaggi : 547
Località : Quaelà
Provincia :
Impianto : Pc-Foobar-Asio-Nad M51-Lector Vm200-Diffusori autocostruiti.
Matrix M-Stage---K612pro
Debut Carbon Evo-Ifi Zen Phono.

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da flovato Dom Dic 28, 2014 11:03 am

La rivoluzione c'è già stata ed è stata una grande rivoluzione.

Il T-Amp è legato in maniera indissolubile alla storia dell'alta fedeltà, un'icona dell'inizo del nuovo millennio, questo forum e il suo nome ne sono la testimonianza.

In un constesto recessivo con mille altre novità tecnologiche a distrarre dalla buona musica il T-Amp e i suoi derivati cercavano di portare l'attenzione del pubblico con una nuova e potenzialmente destabilizzante tecnologia.
Si cercava infatti di produrre un' amplificazione adatta alle esigenze ed al portafoglio dell'audiofilo medio con prestazioni e consumi ottimali.

Dopo anni di sperimentazioni, lotte culturali (vedi la storica definizione del mio amico Wasky "scatolette di merda") alla fine la rivoluzione è fallita.

Gli audiofili sono tornati attratti dall'irresistibile richiamo di amplificazioni classiche con dinamica e watt sempre pronti all'occorrenza.

Negare l'importanza storica dei T-Amp sarebbe un po negare un'icona come la Fiat 500 che nel 1936 motorizzò milioni di automobilisti.

Certo, non si può illudere qualcuno che possedere una 500 sia come possedere una BMW, una Mercedes o una Ferrari ma si tratta pur sempre di un'automobile capace di regalarti l'ebrezza di un gita fuoriporta senza troppe pretese.

Il T-Amp è una parte del percorso di crescita culturale di molti di noi, lo ricordo con affetto e nostalgia dall'alto delle mie nuove elettroniche che poi, in fondo in fondo sono anch'esse parte di un percorso.


.
flovato
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da schwantz34 Dom Dic 28, 2014 11:29 am

la rivoluzione sta nei cavi ora, ascolta questo signore (conosciuto come prezzemolo, o il citatore di wikipedia)  qui sopra...e andrai alla grande... Hehe
schwantz34
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15857
Località : Caerdydd
Provincia : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da Marco Ravich Dom Dic 28, 2014 11:50 am

Da musicista (oltre che audiofilo) non acquisto amplificatori "da pochi watt", di qualunque classe siano. Crazy
Marco Ravich
Marco Ravich
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 6004
Località : Macerata
Provincia : MC
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Impianto : i5 12500 > Topping E50 (TRS) > Behringer A500 > DCSk 4mm² > ESB 7/09

http://www.forart.it/

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da flovato Dom Dic 28, 2014 12:14 pm

schwantz34 ha scritto:la rivoluzione sta nei cavi ora, ascolta questo signore (conosciuto come prezzemolo, o il citatore di wikipedia)  qui sopra...e andrai alla grande... Hehe

Buon Natale figliolo. Hello
flovato
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da tino84 Dom Dic 28, 2014 12:29 pm

La rivoluzione per me è arrivata con un brutto e cattivo sintoamplificatore HT, si proprio uno di quelli con tante funzioni, tastini ed ingressi, e pure il telecomando! Razz

sfiga volle che il vecchio denon aveva questa cosa della "room eq", un rudimentale equalizzatore parametrico, fa tutto lui, tu posizioni il microfonino e schiacci start.
non sarà stato perfetto, nè il meglio sulla piazza, ma di colpo, ciao rimbombi, addio alti da citofono, e l'ambiente diventa qualcosa con cui convivere e non da combattere.

poi l'upgrade, sempre ampli ht, ma stavolta il parametrico è diverso, audyssey xt, meno immediato, più posizioni per il microfono, più per uso HT dicono, ma siamo sempre li, appoggi il microfono, start, posizione successiva, start, salva. quando metti la musica, selezioni la curva flat, e ti godi la musica.
e non hai più bisogno di:

-ampli nuovo
-diffusori nuovi (a meno che ora non ti accorgi di come possano suonare veramente, e non piacendoti più, tu voglia cambiarli)
-dac nuovo, (tanto hai già il sintoampli che fa tutto, ed anche non fosse il più buon ampli con dac, la correzione automatica ti ha risolto parecchi casini che avresti avuto con un dac figo ma senza drc..).
-cavi nuovi (se mai tu ne avessi avuto bisogno, ora hai ingressi digitali, coassiali, analogici e perfino hdmi... e con un cavo colleghi tutto... facile facile..)

ed hai solo bisogno di:
- più tempo per ascoltare la musica che hai (liquida cd o quello che vuoi..)
- più spazio per i nuovi acquisti (digitali o fisici)

in tutto questo, il t-amp non c'è più (preso, più di uno, mai piaciuto il ta2024), ma chissà se senza tutto quel "casino" in rete, con tutti quei sitacci che ne decantavano a spron battuto le lodi, si sarebbe arrivati qui...

tino84
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 27.11.09
Numero di messaggi : 3534
Località : Gorizia
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da porfido Dom Dic 28, 2014 12:32 pm

schwantz34 ha scritto:la rivoluzione sta nei cavi ora, ascolta questo signore (conosciuto come prezzemolo, o il citatore di wikipedia)  qui sopra...e andrai alla grande... Hehe

Anche nelle ciabatte, non dimentichiamolo!
Ohi ohi, Diyaudio.it dev'essere davvero di una noia mortale... Rolling Eyes
porfido
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da flovato Dom Dic 28, 2014 12:39 pm

porfido ha scritto:Ohi ohi, Diyaudio.it dev'essere davvero di una noia mortale... Rolling Eyes

Per una volta ti do ragione però adesso corro di là per "ovvie" ragioni. Laughing
Dai su che a Natale riesco a farvi fare una "reunion", appena metto il becco rispuntate come i funghi.

Ciao belli. Hello


flovato
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da Marco Ravich Dom Dic 28, 2014 12:40 pm

tino84 ha scritto:La rivoluzione per me è arrivata con un brutto e cattivo sintoamplificatore HT, si proprio uno di quelli con tante funzioni, tastini ed ingressi, e pure il telecomando! Razz

sfiga volle che il vecchio denon aveva questa cosa della "room eq", un rudimentale equalizzatore parametrico, fa tutto lui, tu posizioni il microfonino e schiacci start.
non sarà stato perfetto, nè il meglio sulla piazza, ma di colpo, ciao rimbombi, addio alti da citofono, e l'ambiente diventa qualcosa con cui convivere e non da combattere.

poi l'upgrade, sempre ampli ht, ma stavolta il parametrico è diverso, audyssey xt, meno immediato, più posizioni per il microfono, più per uso HT dicono, ma siamo sempre li, appoggi il microfono, start, posizione successiva, start, salva. quando metti la musica, selezioni la curva flat, e ti godi la musica.
e non hai più bisogno di:

-ampli nuovo
-diffusori nuovi (a meno che ora non ti accorgi di come possano suonare veramente, e non piacendoti più, tu voglia cambiarli)
-dac nuovo, (tanto hai già il sintoampli che fa tutto, ed anche non fosse il più buon ampli con dac, la correzione automatica ti ha risolto parecchi casini che avresti avuto con un dac figo ma senza drc..).
-cavi nuovi (se mai tu ne avessi avuto bisogno, ora hai ingressi digitali, coassiali, analogici e perfino hdmi... e con un cavo colleghi tutto... facile facile..)

ed hai solo bisogno di:
- più tempo per ascoltare la musica che hai (liquida cd o quello che vuoi..)
- più spazio per i nuovi acquisti (digitali o fisici)

in tutto questo, il t-amp non c'è più (preso, più di uno, mai piaciuto il ta2024), ma chissà se senza tutto quel "casino" in rete, con tutti quei sitacci che ne decantavano a spron battuto le lodi, si sarebbe arrivati qui...

Fanno anche una versione "multiamplificazione 2.0" ?

Tipo questo, per intenderci: http://rtaylor.sites.tru.ca/2013/06/25/digital-crossovereq-with-open-source-software-howto/

Marco Ravich
Marco Ravich
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 6004
Località : Macerata
Provincia : MC
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Impianto : i5 12500 > Topping E50 (TRS) > Behringer A500 > DCSk 4mm² > ESB 7/09

http://www.forart.it/

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da porfido Dom Dic 28, 2014 12:42 pm

flovato ha scritto:
porfido ha scritto:Ohi ohi, Diyaudio.it dev'essere davvero di una noia mortale... Rolling Eyes

Per una volta ti do ragione però adesso corro di là per "ovvie" ragioni.  Laughing
Dai su che a Natale riesco a farvi fare una "reunion", appena metto il becco rispuntate come i funghi.

Ciao belli.  Hello



Vai, vai, vai a contare i FOLLOUERZ... Hehe
porfido
porfido
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.11.08
Numero di messaggi : 5044
Località : Ronchi (GO)
Impianto :
Spoiler:


Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da tino84 Dom Dic 28, 2014 12:44 pm

la cosa che più si avvicina a quello che chiedi, se non erro punti di taglio, audyssy dovrebbe farla, ma credo limitato fino ad un tot di frequenze che ora non ricordo (sicuro puoi ad esempio impostare il taglio dei bassi per ciascun canale)

tino84
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 27.11.09
Numero di messaggi : 3534
Località : Gorizia
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da schwantz34 Dom Dic 28, 2014 12:47 pm

flovato ha scritto:
schwantz34 ha scritto:la rivoluzione sta nei cavi ora, ascolta questo signore (conosciuto come prezzemolo, o il citatore di wikipedia)  qui sopra...e andrai alla grande... Hehe

Buon Natale figliolo. Hello

azz, il solito tempismo... Very Happy (son passati 3 gg, per la cronaca... Hehe )
schwantz34
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15857
Località : Caerdydd
Provincia : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da schwantz34 Dom Dic 28, 2014 12:48 pm

porfido ha scritto:
schwantz34 ha scritto:la rivoluzione sta nei cavi ora, ascolta questo signore (conosciuto come prezzemolo, o il citatore di wikipedia)  qui sopra...e andrai alla grande... Hehe

Anche nelle ciabatte, non dimentichiamolo!
Ohi ohi, Diyaudio.it dev'essere davvero di una noia mortale... Rolling Eyes


evidentemente ... Hehe , bello pero' il nome del forum, direi...originale
schwantz34
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15857
Località : Caerdydd
Provincia : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da Albert^ONE Dom Dic 28, 2014 2:15 pm

La classe T è un punto di partenza con un costo basso e delle ottime prestazioni,poi ovvio che c'è di meglio,ma ha comunque fatto storia in questi anni. Smile
Albert^ONE
Albert^ONE
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 23.10.10
Numero di messaggi : 6415
Località : Lanciano(ch) Abruzzo

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da tino84 Lun Dic 29, 2014 2:49 pm

Marco Ravich ha scritto:
Fanno anche una versione "multiamplificazione 2.0" ?

ho controllato, e ricordavo giusto, puoi impostare il punto di taglio per ogni canale (frontali, centrale, surround, lfe) da 40 a 250hz.
quindi quello che cerchi non è proprio fattibile tutto da audyssey.
ma in alternativa, puoi usare un sintoampli con audyssey come pre hdmi/digitale/analogico, e sfruttare le verie uscite che solitamente questi sintoampli hanno, per mandare ad un crossover due vie un segnale e poi a vari t-amp (od ad un altro ampli ht, in modo da avere un ampli unico con il quale puoi anche regolare i vari volumi). tutto in unico prodotto mi sa purtroppo non ti viene allo stesso prezzo (calcola che un ampli con audyssey xt lo puoi trovare tranquillamente sulla baia tedesca sui 300€..)

ps: scusate l'OT

tino84
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 27.11.09
Numero di messaggi : 3534
Località : Gorizia
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da bonghittu Lun Dic 29, 2014 4:51 pm

alevis ha scritto:

La rivoluzione deve aspettare.

Auguri

Mentre aspetti dai uno sguardo:

http://www.diyaudio.com/forums/class-d/
bonghittu
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 4290
Località : Poetto Beach(CA)
Provincia : CA
Impianto :
Spoiler:




Torna in alto Andare in basso

La rivoluzione deve aspettare. Empty Re: La rivoluzione deve aspettare.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Successivo

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.