T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Nad c372: dov'è la sua birra?

Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da nestor01 il Lun 1 Mag 2017 - 23:19

Il mio primo post, spero di aver imbroccato la sezione giusta. Nel caso così non fosse, chiedo venia in anticipo.

Da qualche anno, colleziono ampli Nad, al momento ne ho circa una trentina. Adoro il timbro di queste macchine: iniziai per curiosità, con un celeberrimo 3020 prima serie, qualcuno mi disse che il suono Nad è contagioso. Penso che aveva ragione (almeno su di me).

Vengo immediatamente al punto. Qualche mese fa ho acquistato un Nad c372 per dedicarlo alle mie AR14, diffusori non famosi per sensibilità... anche per questo mi sono rivolto a questo integrato muscoloso, sostituendolo ad un Nad c350.
Parto dal presupposto di sapere sì che la corsa di una manopola volume non fa testo: ogni ampli ha un suo valore di emissione potenza rispetto alla rotazione del volume. C'è chi butta fuori quasi tutti i suoi watt già a 2/4 di volume, e c'è chi arriva quasi a manetta (vedi il Nad 3020i, per esempio, che già a ore 10 fa tremare i vetri). Ebbene, ciò nonostante, rilevo che quando usavo il Nadc350 con le mie AR14, a 11 di volume si creava una consistente pressione sonora oggettivamente forte, un basso stile 'earthquake' e il servizio buono traballante nella vetrina dell'altra stanza Smile . Con il c372 invece, tale effetto lo devo ottenere ruotando il volume a oltre ore 12.
Premetto ancora che l'ampli l'ho acquistato usato ma in eccellenti condizioni, e che gode di ottima salute. E ancora, utilizzo un equalizzatore grafico per attenuare una lieve evidenza che le AR14 presentano sulle medioalte (diffusore con un difficile incrocio a 1300 Hz...). L'equalizzatore lo uso solo per attenuare la banda che va dai 850 Hz ai 1500 Khz, del minimo necessario, una tacca. L'equalizzatore è un digitale della Kenwood, il GE-7030.
Questo equalizzatore, pur utilizzandolo solo per attenuare quel pelino di medioalte, e pur essendo digitale, presenta però una caratteristica (direi negativa) di assorbire un po' di potenza.
I collegamenti che ho usato per l'equalizzatore (poiché su questo impianto uso come sorgente il solo cd player): uscita CD --> IN equalizzatore LINE --> OUT equalizzatore LINE --> Ingresso CD Ampli.

Ho controllato sia i collegamenti, che le varie impostazioni dell'equalizzatore, tutto ok. Utilizzo cavi RCA standard ma di qualità e spessore un po' più decente...

L'ampli suona bene, il suono è limpido, dettagliato, i bassi ci sono, insomma la pressione sonora c'è nella stanza (6X5), ma devo alzare consistentemente (e uso solo cd...immaginarsi se usassi i vinili).
Ho scelto un 150 watt x canale proprio per star tranquillo, perché non amo tirare il collo ai miei ampli nei miei diversi impianti. Riconosco anche che le AR14 stanno sui 86 dB di sensibilità, certo non molti, però...cavolo, se un 150 watt non ce la fa, allora cosa devo mettergli sotto, una centrale elettrica?

Il mio elettrotecnico di fiducia mi ha detto che 150 watt non ci sono né adesso, né mai, sotto il coperchio di nessun Nad c372. E che solo per arrivare a un centinaio, occorre una carriola di trasformatore (esagerando un po', ma quello era il suo senso).

Chiedo gentilente a voi lumi. Grazie.
nestor01
nestor01
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.05.17
Numero di messaggi : 7
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Insegnante
Provincia (Città) : napoli
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da valterneri il Mar 2 Mag 2017 - 2:02

Perché un equalizzatore così complesso ....

(non è digitale, lo è nella programmazione e nell'attuazione,
ma non nel controllo del suono,
anche se ha un'infinità di commutatori a semiconduttore)

... per fare una cosa così semplice? ... "un pelino di medioalte"

Comunque, dato che l'equalizzatore è sempre presente qualunque sia l'amplificatore,
non è lui il problema.
La sua caratteristica "negativa" di "assorbire un po' di potenza"
è solo una piccola differenza di livello tra ingresso e uscita,
non dovrebbe averla, ma è irrilevante,
la manopola del volume dell'amplificatore c'è anche per questo.
Occorre sempre diffidare di noi stessi
quando traduciamo un calo di volume in un calo di qualità.

Il 372 è un NAD, ma non tutti i NAD sono uguali,
la NAD non è una persona con un proprio carattere che se lo porta dietro
pan piano evoluto o invecchiato,
Il "come viene progettato e costruito" un amplificatore,
soprattutto oggi che proprietari di marchi, progettisti e fabbriche sono disgiunti
e distanti nel mondo,
segue regole più economiche e opportunistiche che sonore,
e la magnifica quadrupla coppia Toshiba 2SC5200/2SA1943 del NAD 372
che ha mai a che fare con la coppia 2N3055/2N2955 del NAD 3020?
Come potrebbero mai suonare come parenti sol perché si chiamano NAD?
E il trasformatore toroidale contro quello a lamierini?

Le similitudini e le lontananze delle nostre emozioni
vanno cercate altrove.

La manopola del volume:
hai detto bene! "la corsa di una manopola volume non fa testo"

chiudi gli occhi e non guardare la tacca, sali a 12, 13, 14, 15 e non preoccuparti,
ad occhi chiusi cerca la potenza che ti è sufficiente
e decidi poi se è emozionante.

Un amplificatore di grande potenza costruito bene
deve avere una manopola del volume più graduata, "più logaritmica",
per non diventare pericolosamente troppo esuberante presto,
ma è solo una curva, non una qualità.

Il 372 supera di sicuro i 150 Watt / 8 Ohm,
con entrambi i canali funzionanti a 170 ci riesce,
con uno solo forse a 200-210 per il tempo che basta a riprodurre gli impulsi musicali
ci arriva,
certo non per due ore sotto il sole d'agosto
come invece possono fare quelli professionali con ventilazione forzata.


30 NAD?
io li venderei tutti e ne terrei uno solo ... con cura, perché la merita,
forse il più moderno.
valterneri
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 4438
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da franzfranz il Mar 2 Mag 2017 - 13:37

La birra non è tutta uguale! ogni ampli ha la sua. Non starti a scervellare perchè non ha senso. Il problema potrebbe esserci se avessi difficoltà di pilotaggio, distorsione, impastamento, e tutto il resto. Ma quella è una bestia. E poi... è la ricetta che fa il piatto, non gli ingrdedienti! e ancora...l'equalizzatore, oltre a mangiarsi un po' di potenza, si mangia anche un po' di qualità, ricordalo.
Infine, per favore...smettiamola con le paranoie sulla manopola del volume!! Cambia il potenziometro con uno che abbia un valore totalmente diverso, e vedrai che differenza, e mica avrai cambiato l'ampli! La posizione NON vuol dire NIENTE!
franzfranz
franzfranz
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 05.02.17
Numero di messaggi : 301
Provincia (Città) : Ragusa
Impianto : ....

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da nestor01 il Mar 2 Mag 2017 - 14:39

@valterneri ha scritto:Perché un equalizzatore così complesso ....

(non è digitale, lo è nella programmazione e nell'attuazione,
ma non nel controllo del suono,
anche se ha un'infinità di commutatori a semiconduttore)

... per fare una cosa così semplice? ... "un pelino di medioalte"

Comunque, dato che l'equalizzatore è sempre presente qualunque sia l'amplificatore,
non è lui il problema.
La sua caratteristica "negativa" di "assorbire un po' di potenza"
è solo una piccola differenza di livello tra ingresso e uscita,
non dovrebbe averla, ma è irrilevante,
la manopola del volume dell'amplificatore c'è anche per questo.
Occorre sempre diffidare di noi stessi
quando traduciamo un calo di volume in un calo di qualità.

Il 372 è un NAD, ma non tutti i NAD sono uguali,
la NAD non è una persona con un proprio carattere che se lo porta dietro
pan piano evoluto o invecchiato,
Il "come viene progettato e costruito" un amplificatore,
soprattutto oggi che proprietari di marchi, progettisti e fabbriche sono disgiunti
e distanti nel mondo,
segue regole più economiche e opportunistiche che sonore,
e la magnifica quadrupla coppia Toshiba 2SC5200/2SA1943 del NAD 372
che ha mai a che fare con la coppia 2N3055/2N2955 del NAD 3020?
Come potrebbero mai suonare come parenti sol perché si chiamano NAD?
E il trasformatore toroidale contro quello a lamierini?

Le similitudini e le lontananze delle nostre emozioni
vanno cercate altrove.

La manopola del volume:
hai detto bene! "la corsa di una manopola volume non fa testo"

chiudi gli occhi e non guardare la tacca, sali a 12, 13, 14, 15 e non preoccuparti,
ad occhi chiusi cerca la potenza che ti è sufficiente
e decidi poi se è emozionante.

Un amplificatore di grande potenza costruito bene
deve avere una manopola del volume più graduata, "più logaritmica",
per non diventare pericolosamente troppo esuberante presto,
ma è solo una curva, non una qualità.

Il 372 supera di sicuro i 150 Watt / 8 Ohm,
con entrambi i canali funzionanti a 170 ci riesce,
con uno solo forse a 200-210 per il tempo che basta a riprodurre gli impulsi musicali
ci arriva,
certo non per due ore sotto il sole d'agosto
come invece possono fare quelli professionali con ventilazione forzata.


30 NAD?
io li venderei tutti e ne terrei uno solo ... con cura, perché la merita,
forse il più moderno.
------------------------------------------------------------------------------------------------

Grazie per l'intervento.
In più, le tue parole sono quelle che volevo sentirmi dire.
Non nego infatti, che una mia piccola paranoia fosse da attribuire a qualche mal funzionamento del c372... e inoltre, proprio qualche ora fa ho letto di qualcuno che aveva lo stesso quesito. Ma chi in questo campo non ha piccole paranoie... Stiamo lì lì dietro a ogni cavillo, perfino grandi menate, inseguendo la perfezione..
Ho letto altrove, a vantaggio di quanto hai espresso, che la qualità di un ampli sta nell'erogare la sua corrente senza la minima distorsione. Il resto, è solo saturazione. Casino, per intenderci. "I watt ci sono tutti, ma ben distribuiti", parafrasando quanto ho letto altrove.
Sono decisamente più tranquillo.

Il 'pelino' di medioalte che io ho alterato: in difetto, non eccesso. Vorrei solo non essermi espresso male. Già di mio detesto gli equalizzatori. E se mai dovessi usarne uno (come ora), solo per attenuare e mai enfatizzare. E il meno possibile. Sinceramente, la chitarra elettrica o alcuni fiati tipo sax a volte danno fastidio. Con l'attenuazione del 'pelino' in meno, va decisamente meglio (chiedo venia per eventuale apologia al doppio senso....)
Però sulla parte finale non condivido: mi dici di vendere tutto e tenermi solo il più moderno. I Nad che colleziono non li tengo spenti a prendere polvere, ma ciascuno organizzato con una sola sorgente e diffusori che quando ho tempo accendo e ascolto (e di cui mi vergogno a esporre il numero di impianti che possiedo.... Smile ) Mi piace il timbro che esprimono, diverso l'uno dall'altro (il 3020 per il suo morbido carattere eccezionalmente musicale, il 3150 per l'aggressività, il c315bee per il dettaglio, e così via). Ognuno ha un suo carattere. E mi piacciono tutti, per la loro diversità. Magari poi mi stancherò, e venderò tutto... ma finora, la passione mi dice di muovermi così.
Grazie ancora del tuo prezioso intervento, buona musica.
nestor01
nestor01
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.05.17
Numero di messaggi : 7
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Insegnante
Provincia (Città) : napoli
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da nestor01 il Mar 2 Mag 2017 - 14:53

@franzfranz ha scritto:La birra non è tutta uguale! ogni ampli ha la sua. Non starti a scervellare perchè non ha senso. Il problema potrebbe esserci se avessi difficoltà di pilotaggio, distorsione, impastamento, e tutto il resto. Ma quella è una bestia. E poi... è la ricetta che fa il piatto, non gli ingrdedienti! e ancora...l'equalizzatore, oltre a mangiarsi un po' di potenza, si mangia anche un po' di qualità, ricordalo.
Infine, per favore...smettiamola con le paranoie sulla manopola del volume!! Cambia il potenziometro con uno che abbia un valore totalmente diverso, e vedrai che differenza, e mica avrai cambiato l'ampli! La posizione NON vuol dire NIENTE!

----------------------------------------------------------------------------
Infatti, Franz, l'ho scritto....
Diciamo che da qui a farmene paranoia, ce ne passa! Smile Forse, qualche tempo fa ero un po' fissato dalle manopole del volume, lo ammetto. Poi ho capito come vanno le cose, leggo in giro, mi informo, e trovo la mia pace.
Il paragone delle manopole l'avevo fatto a prescindere da ogni fissazione, ed era il paragone tra manopola del c350 e quella del c372, tutto lì.
Grazie dell'intervento.
Buona musica a tutti.
nestor01
nestor01
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.05.17
Numero di messaggi : 7
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Insegnante
Provincia (Città) : napoli
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da giucam61 il Mar 2 Mag 2017 - 16:37

Condivido con Valter, vendili tutti o quasi,se fossi un collezionista e li tenessi spenti forse avrebbe un senso (non per me). Non capirò mai cosa spinge un "audiofilo " ad avere 1000 apparecchi simili. Meglio uno eccellente che molti mediocri/buoni.
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 7831
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da nestor01 il Mar 2 Mag 2017 - 17:50

@giucam61 ha scritto:Condivido con Valter, vendili tutti o quasi,se fossi un collezionista e li tenessi spenti forse avrebbe un senso  (non per me). Non capirò mai cosa spinge un "audiofilo " ad avere 1000 apparecchi simili. Meglio uno eccellente che molti mediocri/buoni.

Ho chiesto consiglio sul c372, non su quello che devo fare nella e della mia vita.
Grazie.
nestor01
nestor01
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.05.17
Numero di messaggi : 7
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Insegnante
Provincia (Città) : napoli
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da giucam61 il Mar 2 Mag 2017 - 18:45

Hai perfettamente ragione.... ma sei troppo permaloso Laughing
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 7831
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da valterneri il Mar 2 Mag 2017 - 21:39

@giucam61 ha scritto:
@nestor01 ha scritto:Ho chiesto consiglio sul c372, non su quello che devo fare nella e della mia vita. Grazie.
Hai perfettamente ragione ... ma sei troppo permaloso Laughing

Conosco il 372 perché un mio amico tempo fa l'ha comprato
(sinceramente non ricordo chi)
l'ho subito scrutato dentro e volevo copiarne lo stadio phono ...
che poi non ci ho trovato ...

un amplificatore senza lo stadio phono è come una sinfonia senza l'adagio,

è costruito bene però, molto bene direi,
per curiosità di ritorno questa mattina ho cercato i suoi dati
e ho trovato questi:

Nad c372: dov'è la sua birra? 37210

era facile prevederli,
conoscevo i transistori finali, sapevo che erano 4 coppie,
e ricordavo l'alimentazione (64 + 64 Volt a vuoto)
si arriva presto a cifre alte di potenza.
E' pur vero che è la potenza del trasformatore che conta, non i suoi volt,
ma neppure questo è vero,
sono i condensatori che alimentano i finali, non il trasformatore.

Credo che non ti manchi la sua potenza, credo che manchi la fiducia in lui
un po' minata dai "prestigi del passato" che la modernità non offre più,
ma ....

fai questa prova:
accendi due amplificatori, lui e un altro che hai che forse "suona meglio",
di lui usa il solo canale sinistro (entra usa e esci solo a sinistra)
dell'altro il solo canale destro
(ovvero uno stereo fatto con due mezzi amplificatori)
ascolta e sali di volume facendo crescere le due manopole quanto serve
per un preciso bilanciamento sinistra-destra,
cresci e cresci ancora, riconosci il canale migliore?
Cresci ancora, quale canale entra in crisi ... forse ... per primo?

Prima di trarre conclusioni inverti le parti,
perché il nostro udito non è mai simmetrico e neppure la stanza d'ascolto lo è.

Se ai limiti della potenza uno sta a volume 12 e l'altro a volume 15,
è quest'ultimo che ha il potenziometro più intelligente,
ma la logaritmicità è solo una lente bifocale progressiva, non è altro,
e per la qualità questo non conta, fa vedere meglio i suoni deboli.
valterneri
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 4438
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da franzfranz il Mar 2 Mag 2017 - 22:16

Interessante!!
Però ho un dubbio...usare mezzo ampli per ogni canale...ma solo se i due canali sono perfettamente uguali! E, proprio un'orchestra, non è simmetrica.. come fai a confrontare quale canale suona meglio se non ascolti la stessa cosa che c'è nell'altro? Cmq è una prova che non ho fatto mai, magari non è così complicato come penso!
Infine... una sinfonia senza l'adagio NON è una sinfonia, e su questo non ci piove, l'adagio fa parte della sinfonia,
un Ampli senza il pre phono...beh... non è che se c'è il pre phono allora l'ampli suona bene! E io che ho solo il cd? Smile
franzfranz
franzfranz
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 05.02.17
Numero di messaggi : 301
Provincia (Città) : Ragusa
Impianto : ....

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da valterneri il Mar 2 Mag 2017 - 23:00

@franzfranz ha scritto:... E io che ho solo il cd? Smile
Se l'orecchio fosse uno strumento di misura, avresti ragione,
in effetti non esistono "misure stereofoniche" e l'orecchio come strumento di misura
è deprimente,
ma il degrado stereofonico lo sa sentire molto bene
perché quello non è di competenza del timpano o dei martelletti,
lo ricostruisce il cervello
e se qualcosa non funziona, lui lo avverte senza neppur sapere il perché.
Il degrado della scena, dovuto a decimi di millisecondo e fase,
dovuto a distorsioni sovrapposte, è il suo unico regno dove regna sovrano,
distorsione lineare e distorsione armonica neppure sa di che si parla.

Al cervello non dategli mai segnali puri, ma solo segnali complessi e differenti.

L'adagio è il movimento più bello di una sinfonia,
il pre fono è la parte più bella di un amplificatore integrato,
una prova d'abilità, seppur spesso inutile.
valterneri
valterneri
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 4438
Provincia (Città) : -
Impianto : -

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da nestor01 il Mer 3 Mag 2017 - 0:10

@giucam61 ha scritto:Hai perfettamente ragione.... ma sei troppo permaloso Laughing

Forse perché non ho messo faccine?
Beh, io preferisco essere sincero. Dietro emoticon sorridenti forse per me resta meglio una bella disputa tra appassionati. Nulla di personale, magari avrei preferito che la cosa rimanesse estesa al solo problema Nad c372. Scusa se ci sei rimasto male.
nestor01
nestor01
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.05.17
Numero di messaggi : 7
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Insegnante
Provincia (Città) : napoli
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da nestor01 il Mer 3 Mag 2017 - 0:13

@valterneri ha scritto:
@giucam61 ha scritto:
@nestor01 ha scritto:Ho chiesto consiglio sul c372, non su quello che devo fare nella e della mia vita. Grazie.
Hai perfettamente ragione ... ma sei troppo permaloso Laughing

Conosco il 372 perché un mio amico tempo fa l'ha comprato
(sinceramente non ricordo chi)
l'ho subito scrutato dentro e volevo copiarne lo stadio phono ...
che poi non ci ho trovato ...

un amplificatore senza lo stadio phono è come una sinfonia senza l'adagio,

è costruito bene però, molto bene direi,
per curiosità di ritorno questa mattina ho cercato i suoi dati
e ho trovato questi:

Nad c372: dov'è la sua birra? 37210

era facile prevederli,
conoscevo i transistori finali, sapevo che erano 4 coppie,
e ricordavo l'alimentazione (64 + 64 Volt a vuoto)
si arriva presto a cifre alte di potenza.
E' pur vero che è la potenza del trasformatore che conta, non i suoi volt,
ma neppure questo è vero,
sono i condensatori che alimentano i finali, non il trasformatore.

Credo che non ti manchi la sua potenza, credo che manchi la fiducia in lui
un po' minata dai "prestigi del passato" che la modernità non offre più,
ma ....

fai questa prova:
accendi due amplificatori, lui e un altro che hai che forse "suona meglio",
di lui usa il solo canale sinistro (entra usa e esci solo a sinistra)
dell'altro il solo canale destro
(ovvero uno stereo fatto con due mezzi amplificatori)
ascolta e sali di volume facendo crescere le due manopole quanto serve
per un preciso bilanciamento sinistra-destra,
cresci e cresci ancora, riconosci il canale migliore?
Cresci ancora, quale canale entra in crisi ... forse ... per primo?

Prima di trarre conclusioni inverti le parti,
perché il nostro udito non è mai simmetrico e neppure la stanza d'ascolto lo è.

Se ai limiti della potenza uno sta a volume 12 e l'altro a volume 15,
è quest'ultimo che ha il potenziometro più intelligente,
ma la logaritmicità è solo una lente bifocale progressiva, non è altro,
e per la qualità questo non conta, fa vedere meglio i suoni deboli.

-----------------------------------------------------------------------------------------
Questa cosa la facevo per cercare di sentire le differenze soniche tra due ampli e non la loro emissione di potenza. Ma mi hai dato uno spunto molto interessante. Grazie.
nestor01
nestor01
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.05.17
Numero di messaggi : 7
Località : Napoli
Occupazione/Hobby : Insegnante
Provincia (Città) : napoli
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Nad c372: dov'è la sua birra? Empty Re: Nad c372: dov'è la sua birra?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum