T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

Vinile: alcuni quesiti....

Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da antigen Mer 19 Ott 2011 - 22:41

Ciao,

oggi sono stato in un noto negozio di elettronica, sono rimasto colpito, dopo mesi di assenza da quello store, di quanti vinili erano presenti nei loro scaffali.

So che qui sul forum ci sono molti estimatori del vinile, ed oggi mi sono venute tante domande:

1) i vinili di un tempo oramai sono rari, oggi sono tutti di derivazione digitale, quindi con tutti i limiti del digitale. Il vinile era nato per l'analogico... ma come si comporta con la musica di oggi?

2) i vinili hanno costi nettamente più alti, cosa spinge ad averli ancora? (forse lo stesso che spinge a comprare i libri invece che comprare versioni digitali)

3) per quanto riguarda la qualità, le edizioni su vinile, sono superiori?


Scusate se magari in passato ho già posto queste domande, ma ho voluto aspettare parecchi mesi per capire meglio il mondo del vinile, ma alcune cose non le comprendo tutt'oggi.


Grazie a chi saprà darmi i suoi punti di vista, confermo comunque il fascino del vinile per l'oggetto materiale che rappresenta, cosa che la musica su CD ed ancora meno la liquida, sono in grado di trasmettere.
antigen
antigen
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 02.02.11
Numero di messaggi : 1526
Località : Italia
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da RAMONE67 Mer 19 Ott 2011 - 23:18

@antigen ha scritto:Ciao,

oggi sono stato in un noto negozio di elettronica, sono rimasto colpito, dopo mesi di assenza da quello store, di quanti vinili erano presenti nei loro scaffali.

So che qui sul forum ci sono molti estimatori del vinile, ed oggi mi sono venute tante domande:

1) i vinili di un tempo oramai sono rari, oggi sono tutti di derivazione digitale, quindi con tutti i limiti del digitale. Il vinile era nato per l'analogico... ma come si comporta con la musica di oggi?

2) i vinili hanno costi nettamente più alti, cosa spinge ad averli ancora? (forse lo stesso che spinge a comprare i libri invece che comprare versioni digitali)

3) per quanto riguarda la qualità, le edizioni su vinile, sono superiori?


Scusate se magari in passato ho già posto queste domande, ma ho voluto aspettare parecchi mesi per capire meglio il mondo del vinile, ma alcune cose non le comprendo tutt'oggi.


Grazie a chi saprà darmi i suoi punti di vista, confermo comunque il fascino del vinile per l'oggetto materiale che rappresenta, cosa che la musica su CD ed ancora meno la liquida, sono in grado di trasmettere.
E' vero che spesso molte riedizioni in vinile sono in pratica tratti dal cd, il che costituisce una truffa bella e buona, ma a volte non lo è. Come saperlo prima di acquistare l'ellepi? Non credo che ci sia modo, se non documentarsi prima sul web.
1) in che senso come si comporta con la musica di oggi? Se intendi riferirti, ad es., alla onnipresente compressione dinamica delle attuali registrazioni, beh credo che ovviamente suonerà meno naturale e musicale rispetto al passato.
2) i viinili nuovi hanno costi più alti dei cd perchè il loro costo di produzione è molto più alto dei secondi. Ed è sempre stato così. Ciò non toglie che entrambi nuovi sempre costino troppo, ma in proporzione è più caro il cd. Se si vuole, questa situazione è finalmente divenuta fisiologica in tempi recenti, visto che al tempo dell'uscita del cd i vinili (gli ultimi prodotti in significative quantità; fino alle metà degli anni 90, direi) costavano meno del cd o al massimo uguale, mentre il primo aveva costi irrisori (anche per quanto riguarda il trasporto e lo stoccaggio)): in pratica si pagava a carissimo prezzo una delle più gigantesche truffe del secolo, costituita dall'introduzione d'una nuova tecnologia spacciata come superiore e durevole in eterno.
3) sì io sono tra quelli che sostengono la superiorità del vinile (originale) al cd.
RAMONE67
RAMONE67
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.09.08
Numero di messaggi : 1268
Località : Attualmente ponente ligure. Nato e vissuto a Napoli.
Provincia : depresso limitatamente al territorio nazionale
Occupazione/Hobby : Garage punk, psichedelia, 60's sound e musica rock, blues, folk; fumetti Vertigo, letteratura russa
Impianto : Michell Gyrodeck, Denon dl 110, Denon dl 301 mk II, Lehmann Black Cube, Sony xb-920, Ipod Touch Nano + Onkyo ND-S1, Lampizator Dac, California Audio Labs Sigma II, Rose Rv23, Dared Sl2000A, Trends Audio, Icepower 50asx2, Tannoy Arden, Tannoy Chester
Cavi segnale: clone Jps Superconductor 2 , Nordost Blue Heaven
Cavi Potenza: Mit Avt1

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Orazio Privitera Mer 19 Ott 2011 - 23:38

@RAMONE67 ha scritto:E' vero che spesso molte riedizioni in vinile sono in pratica tratti dal cd, il che costituisce una truffa bella e buona, ma a volte non lo è. Come saperlo prima di acquistare l'ellepi? Non credo che ci sia modo, se non documentarsi prima sul web.
1) in che senso come si comporta con la musica di oggi? Se intendi riferirti, ad es., alla onnipresente compressione dinamica delle attuali registrazioni, beh credo che ovviamente suonerà meno naturale e musicale rispetto al passato.
2) i viinili nuovi hanno costi più alti dei cd perchè il loro costo di produzione è molto più alto dei secondi. Ed è sempre stato così. Ciò non toglie che entrambi nuovi sempre costino troppo, ma in proporzione è più caro il cd. Se si vuole, questa situazione è finalmente divenuta fisiologica in tempi recenti, visto che al tempo dell'uscita del cd i vinili (gli ultimi prodotti in significative quantità; fino alle metà degli anni 90, direi) costavano meno del cd o al massimo uguale, mentre il primo aveva costi irrisori (anche per quanto riguarda il trasporto e lo stoccaggio)): in pratica si pagava a carissimo prezzo una delle più gigantesche truffe del secolo, costituita dall'introduzione d'una nuova tecnologia spacciata come superiore e durevole in eterno.
3) sì io sono tra quelli che sostengono la superiorità del vinile (originale) al cd.
Come non quotarti? Soprattutto sul punto "2" Wink
Orazio Privitera
Orazio Privitera
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.02.10
Numero di messaggi : 2831
Località : Catania
Provincia : alti e bassi, dipende dal gior
Occupazione/Hobby : Musica e hi-fi,Fotografia, lettura, e un debole per le Stratocaster
Impianto : Marantz PM6005
Thorens TD 166 MKVI + Testina Goldring Elektra
Rotel RCD 951 - CD player con HDCD
Aiwa Excelia XK-007
Technics ST-600
Focal Chorus 714V
Cavi: QED; Real Cable; Thender

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da mikelangeloz Gio 20 Ott 2011 - 4:46

@antigen ha scritto:
1) i vinili di un tempo oramai sono rari, oggi sono tutti di derivazione digitale, quindi con tutti i limiti del digitale. Il vinile era nato per l'analogico... ma come si comporta con la musica di oggi?

2) i vinili hanno costi nettamente più alti, cosa spinge ad averli ancora? (forse lo stesso che spinge a comprare i libri invece che comprare versioni digitali)

3) per quanto riguarda la qualità, le edizioni su vinile, sono superiori?


1- Ho due lp "odierni", Favourite Worst Nightmare degli Arctic Monkeys e Innerspeaker dei Tame Impala. A mio modesto giudizio suonano meglio su vinile. Non ho modo di sapere se vengano dai master per cd. In ogni caso nei vinili sento maggiore dinamica e il suono mi pare generalmente più equilibrato e definito. Il confronto l'ho fatto con un FLAC suonato da PS3, senza DAC quindi questo può inficiare il mio giudizio.

2- Feticismo? Emozione da contatto? Andare per mercatini e avere un rapporto con il venditore? Qualità generalmente migliore delle edizioni digitali? Fa figo perchè è tornato di moda? Ognuno ha i suoi motivi, tutti ugualmente validi.

3- Dipende. Conta che un buon set up analogico, per suonarli al massimo del loro splendore costa molto più di un equivalente digitale. E con molto intendo moooolto.
mikelangeloz
mikelangeloz
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.08.11
Numero di messaggi : 1008
Località : Firenze - Verona
Provincia : Come fosse Antani
Occupazione/Hobby : Fare cose, vedere gente
Impianto : Naim Nait 5i - Opera Consonance Don Curzio - Sonus Faber Toy Tower e una sfilza di schedine con Volumio


https://volumio.org

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Smanetton Gio 20 Ott 2011 - 7:20

Mah...
Per me il vinile è un feticcio.
Una delle (tante!) sicurezze che ho è che l'unico vantaggio che vedo nei dischi - e anche questo lo trovo assai opinabile - non mi indurrà MAI tornare indietro.
Inoltre pur avendo ancora un giradischi blasonato e due testine di tutto rispetto e una discografia importante (anche se l'ultimo vinile l'ho comprato alla fine degli anni '80), sono almeno 7-8 anni che non li uso.
L'ultima volta è stata quando ho concluso la campagna di digitalizzazione dei dischi di cui non avevo la copia in CD.
Far suonare un vinile, per me, è ormai solo più un rito sacro di una passata tradizione, una messa solenne con paramenti di broccato, turibolo, chierichetti e coristi, confrontata alla fruizione facile, leggera e fluida della musica da supporti e dispositivi più attuali.
Tuttavia tengo tutto (debidamente spolverato, ogni tanto), perché non voglio far patire ai miei figli ciò che ho patito io quando mio padre ha regalato (!!!) la sua Titina, una BSA B31 che adesso è assai apprezzata dai collezionisti e dagli amanti del vintage Crying or Very sad
Smanetton
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2889
Località : Torino
Provincia : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Impianto : I migliori allestimenti dei chip Tripath: Virtue Two e Notsobad.

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da robertor Gio 20 Ott 2011 - 8:20

il vinile (originale) e' il vinile punto e basta.
soprattutto se supportato da un buon impianto analogico.
robertor
robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4050
Località : Budapest
Provincia : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da cucicu Gio 20 Ott 2011 - 8:33

@robertor ha scritto:il vinile (originale) e' il vinile punto e basta.
soprattutto se supportato da un buon impianto analogico.


quotone, non c'è storia, punto e basta! Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
cucicu
cucicu
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 25.02.11
Numero di messaggi : 5985
Località : Sicilia centrale
Provincia : Lungimirante
Occupazione/Hobby : Ascolti vari
Impianto : CD rega planet 2000

AMPLI Marantz PM6006

DIFFUSORI Chario 523R

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da flovato Gio 20 Ott 2011 - 8:49

@Smanetton ha scritto:Mah...
Per me il vinile è un feticcio.
Una delle (tante!) sicurezze che ho è che l'unico vantaggio che vedo nei dischi - e anche questo lo trovo assai opinabile - non mi indurrà MAI tornare indietro.
Inoltre pur avendo ancora un giradischi blasonato e due testine di tutto rispetto e una discografia importante (anche se l'ultimo vinile l'ho comprato alla fine degli anni '80), sono almeno 7-8 anni che non li uso.
L'ultima volta è stata quando ho concluso la campagna di digitalizzazione dei dischi di cui non avevo la copia in CD.
Far suonare un vinile, per me, è ormai solo più un rito sacro di una passata tradizione, una messa solenne con paramenti di broccato, turibolo, chierichetti e coristi, confrontata alla fruizione facile, leggera e fluida della musica da supporti e dispositivi più attuali.
Tuttavia tengo tutto (debidamente spolverato, ogni tanto), perché non voglio far patire ai miei figli ciò che ho patito io quando mio padre ha regalato (!!!) la sua Titina, una BSA B31 che adesso è assai apprezzata dai collezionisti e dagli amanti del vintage Crying or Very sad

La penso come te anche se purtroppo io ho venduto tutto ed erano veramente centinaia e centinaia di LP Sad
Mi dispiace per quello che rappresentavano del mio trascorso, tanti vinili di pregio e tantissima Dance anni 80 molto molto ricercata dai DJ attuali.

Mixare in digitale non mi da nessuna emozione mentre recentemente ho rimesso mano a due Technics SL-1200 ed è stata una notte piena di emozioni forti.
Avevo ancora un certo orecchio pur non conoscendo i dischi che stavo mixando, ho sfidato il mio amico DJ professionista più giovane di me di 20 anni Very Happy a suon di cambi ed è stato divertentissimo.

Il vinile è un feticcio, ma fa parte di me... indimenticabile.
flovato
flovato
UTENTE BANNATO

Data d'iscrizione : 23.12.10
Numero di messaggi : 12509
Impianto : (non specificato)

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Albers Gio 20 Ott 2011 - 9:06

@Smanetton ha scritto:Mah...
Per me il vinile è un feticcio.
Una delle (tante!) sicurezze che ho è che l'unico vantaggio che vedo nei dischi - e anche questo lo trovo assai opinabile - non mi indurrà MAI tornare indietro.
Inoltre pur avendo ancora un giradischi blasonato e due testine di tutto rispetto e una discografia importante (anche se l'ultimo vinile l'ho comprato alla fine degli anni '80), sono almeno 7-8 anni che non li uso.
L'ultima volta è stata quando ho concluso la campagna di digitalizzazione dei dischi di cui non avevo la copia in CD.
Far suonare un vinile, per me, è ormai solo più un rito sacro di una passata tradizione, una messa solenne con paramenti di broccato, turibolo, chierichetti e coristi, confrontata alla fruizione facile, leggera e fluida della musica da supporti e dispositivi più attuali.
Tuttavia tengo tutto (debidamente spolverato, ogni tanto), perché non voglio far patire ai miei figli ciò che ho patito io quando mio padre ha regalato (!!!) la sua Titina, una BSA B31 che adesso è assai apprezzata dai collezionisti e dagli amanti del vintage Crying or Very sad


ciao smanetton, posso chiederti quale giradischi blasonato hai ? se ti fa piacere divulgarne il dato, ovviamente

per il resto, respect

amedeo

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da emmeci Gio 20 Ott 2011 - 10:07

Very Happy Ciao a tutti, penso di essermi espresso più volte in merito a questo tema, sono sicuramente un grande estimatore dei dischi in vinile, ma assolutamente non un integralista e penso che l'affermazione "vinilie sempre migliore di CD o altri formati digitali" sia sostanzialmente falsa.
Molto banalmente bisogna sempre vedere e valutare come siano state curate le registrazioni ed il loro trasferimento sul supporto finale. Anch'io mi sono trovato a dover giudicare, in merito ad uscite recenti, la versione CD o liquida a maggior bit rate, migliore del vinile.
Per poter apprezzare in pieno il valore dei "dischi neri" è sempre e comunque necessaria una catena "di riguardo" che comprende giradischi, testina e pre phono e la perffetta calibrazione delle meccaniche. E' stato detto più volte e mi trova d'accordo il consiglio di "lasciar perdere il vinile" a chi si affaccia ora al mondo della riproduzione hifi, a meno di innamoramenti travolgenti che... si sa' sono difficili da contrastare con la logica! Kiss
Detto questo molte incisioni analogiche attualmente non le scambierei per nulla al mondo con le digitali... la scorsa settimana un amico e venuto da me con la ultimissima versione remaster di "Whish you where here" dei Pink, dopo un iniziale apprezzamento mi è venuto naturale fare un confronto con la "vecchia" edizione in vinile e che vi debbo dire... tutto sounava più naturale, voci e strumenti! Insomma, non è una regola ma al momento, per la mia esperienza di ascolto e per i miei gusti siamo ancora a dovere decidere e valutare. Speriamo, caldamente, in un futuro migliore!
Ciao Mauro
emmeci
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Provincia : Roma
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Edoardo Gio 20 Ott 2011 - 10:16

@emmeci ha scritto: Very Happy Ciao a tutti, penso di essermi espresso più volte in merito a questo tema, sono sicuramente un grande estimatore dei dischi in vinile, ma assolutamente non un integralista e penso che l'affermazione "vinilie sempre migliore di CD o altri formati digitali" sia sostanzialmente falsa.
Molto banalmente bisogna sempre vedere e valutare come siano state curate le registrazioni ed il loro trasferimento sul supporto finale. Anch'io mi sono trovato a dover giudicare, in merito ad uscite recenti, la versione CD o liquida a maggior bit rate, migliore del vinile.
Per poter apprezzare in pieno il valore dei "dischi neri" è sempre e comunque necessaria una catena "di riguardo" che comprende giradischi, testina e pre phono e la perffetta calibrazione delle meccaniche. E' stato detto più volte e mi trova d'accordo il consiglio di "lasciar perdere il vinile" a chi si affaccia ora al mondo della riproduzione hifi, a meno di innamoramenti travolgenti che... si sa' sono difficili da contrastare con la logica! Kiss
Detto questo molte incisioni analogiche attualmente non le scambierei per nulla al mondo con le digitali... la scorsa settimana un amico e venuto da me con la ultimissima versione remaster di "Whish you where here" dei Pink, dopo un iniziale apprezzamento mi è venuto naturale fare un confronto con la "vecchia" edizione in vinile e che vi debbo dire... tutto sounava più naturale, voci e strumenti! Insomma, non è una regola ma al momento, per la mia esperienza di ascolto e per i miei gusti siamo ancora a dovere decidere e valutare. Speriamo, caldamente, in un futuro migliore!
Ciao Mauro

d'accordo su tutto.
Piccolo OT: Mauro ma sei ancora vivo dopo sabato?
Edoardo
Edoardo
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 01.09.09
Numero di messaggi : 1213
Località : Rocca di Papa (RM)
Impianto :
Spoiler:

IMPIANTO PRINCIPALE
I:Amplificatore Naim Nait 5, CD Naim CD5i, PSU Naim Flatcap XS, giradischi Technics SL1200 MKII con Goldring 2300, Pre Phono Lehmann Black Cube, PC Compaq con HD Western Digital da 2 Terabyte, DAC ARCAM rDAC e Beresford Bushmaster, M2Tech Hiface II, cavi Mogami 2534 Naim SNAIC e Naim NACA5
Diffusori Klipsch Heresy III, Cuffie Beyerdynamic DT-990 Pro

IMPIANTI SECONDARI
II:Amplificatore NAD 352, CD NAD 525BEE, Sinto Pioneer F6MK2, Piastra cassette Akai GX75-MKII, cavi Gb&L e Supra Classic 6

III:Amplificatore KingRex T20+KingRex Pre+KingRex PSU, CD Harman Kardon HD750, Giradischi Project Debut Carbon con Ortofon Red, Pre-Phono Cambridge Audio 640P, cavi Mogami 2534 e Supra Classic 6.

IV: Amplificatore Yarland M34, CD Harman Kardon HD720, cavi Gb&L e Supra Classic 6.

Centralina TEC TC-616 che smista i tre impianti ai diffusori Ruark Prologue Reference One oppure Klipsch RB-81 su sostegni Norstone da 60 cm.


http://www.studiovegetazione.it

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da emmeci Gio 20 Ott 2011 - 12:32

@Edoardo ha scritto:

d'accordo su tutto.
Piccolo OT: Mauro ma sei ancora vivo dopo sabato?

Muble Aemmm... si, ma me la sono vista... non tanto bella! Anche qui chiosiamo con: Speriamo, caldamente, in un futuro migliore! Hoping
Ciao Mauro
emmeci
emmeci
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 11.10.10
Numero di messaggi : 5599
Provincia : Roma
Occupazione/Hobby : Musica, Natura, Fotografia
Impianto : Miliardi di elettroni che agitandosi... fanno musica!

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Smanetton Gio 20 Ott 2011 - 16:25

@Albers ha scritto:
ciao smanetton, posso chiederti quale giradischi blasonato hai ? se ti fa piacere divulgarne il dato, ovviamente
per il resto, respect
amedeo
Risposta in MP, per non andare in O.T. Hello
Smanetton
Smanetton
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.08.08
Numero di messaggi : 2889
Località : Torino
Provincia : Torino
Occupazione/Hobby : Troooppo interessanti!
Impianto : I migliori allestimenti dei chip Tripath: Virtue Two e Notsobad.

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Stentor Gio 20 Ott 2011 - 16:38

@antigen ha scritto:Ciao,

oggi sono stato in un noto negozio di elettronica, sono rimasto colpito, dopo mesi di assenza da quello store, di quanti vinili erano presenti nei loro scaffali.


So che qui sul forum ci sono molti estimatori del vinile, ed oggi mi sono venute tante domande:

1) i vinili di un tempo oramai sono rari, oggi sono tutti di derivazione digitale, quindi con tutti i limiti del digitale. Il vinile era nato per l'analogico... ma come si comporta con la musica di oggi?

Suona meglio del CD

@antigen ha scritto:
2) i vinili hanno costi nettamente più alti, cosa spinge ad averli ancora? (forse lo stesso che spinge a comprare i libri invece che comprare versioni digitali)
Perché suonano meglio del CD ...e molte volte se la battono alla pari / superano anche i file in HD

@antigen ha scritto:
3) per quanto riguarda la qualità, le edizioni su vinile, sono superiori?

E' il supporto, Imho, superiore

@antigen ha scritto:
Scusate se magari in passato ho già posto queste domande, ma ho voluto aspettare parecchi mesi per capire meglio il mondo del vinile, ma alcune cose non le comprendo tutt'oggi.

Grazie a chi saprà darmi i suoi punti di vista, confermo comunque il fascino del vinile per l'oggetto materiale che rappresenta, cosa che la musica su CD ed ancora meno la liquida, sono in grado di trasmettere.

Per me non è solo fascino ma sopratutto prestazioni. Il limite è che un analogico di buon livello non è in classeT: costa e molto Sad


Stentor
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 12.07.10
Numero di messaggi : 20392
Località : .
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Vinile: alcuni quesiti.... Empty Re: Vinile: alcuni quesiti....

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.