T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Ven Gen 06, 2017 1:39 pm

Ciao a tutti,
Ho iniziato a raccogliere i pezzi per costruirmi un gainclone dual mono basato su lm3886 e volevo chiedere un paio di dritte sui 2 trasformatori da prendere.
L'amplificatore verrà usato a bassissima potenza: l'idea è tirargli fuori spannometricamente meno di 1W per canale di erogazione media (probabilmente anche mezzo watt), infatti andrà usato con una coppia di casse da 8 ohm e 90dB di sensibilità in un ambiente piccolo (circa 12mq) e volumi di ascolto "rigidamente" condominiali (80/85dB al punto di ascolto, che sta a 2 metri dalle casse).
Voglio farmi un gainclone da ben 45/50W per canale per avere un bel margine sui picchi, non per avere volumi alti.
Detto questo: ho letto pareri molto discordanti sul dimensionamento dei trafo. C'è chi suggerische di usare almeno 80VA per canale, chi almeno 200.
Considerando l'uso che devo fare dell'ampli e i problemi legati alla corrente di inrush che si accompagna a trasformatori molto potenti, voi cosa mi suggerireste? Secondo voi con 2 trafo da 120VA l'uno sarei a posto?
Grazie in anticipo per l'aiuto

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Ven Gen 06, 2017 8:15 pm

si ti bastano 150 meglio ,dipende cosa trovi calcola che non e' solo una questione di erogazione e' anche una questione di costruzione/qualita , un trafo piu grosso avra una resistenza interna minore ed una regolazione maggiore ti consiglio i Block fa due serie prendi la migliore
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da magistercylindrus il Ven Gen 06, 2017 10:07 pm

@Sregio ha scritto:Ciao a tutti,
Ho iniziato a raccogliere i pezzi per costruirmi un gainclone dual mono basato su lm3886 e volevo chiedere un paio di dritte sui 2 trasformatori da prendere.
L'amplificatore verrà usato a bassissima potenza: l'idea è tirargli fuori spannometricamente meno di 1W per canale di erogazione media (probabilmente anche mezzo watt), infatti andrà usato con una coppia di casse da 8 ohm e 90dB di sensibilità in un ambiente piccolo (circa 12mq) e volumi di ascolto "rigidamente" condominiali (80/85dB al punto di ascolto, che sta a 2 metri dalle casse).
Voglio farmi un gainclone da ben 45/50W per canale per avere un bel margine sui picchi, non per avere volumi alti.
Detto questo: ho letto pareri molto discordanti sul dimensionamento dei trafo. C'è chi suggerische di usare almeno 80VA per canale, chi almeno 200.
Considerando l'uso che devo fare dell'ampli e i problemi legati alla corrente di inrush che si accompagna a trasformatori molto potenti, voi cosa mi suggerireste? Secondo voi con 2 trafo da 120VA l'uno sarei a posto?
Grazie in anticipo per l'aiuto

Ti consiglio la lettura di queste pagine sul sito di Tom Christiansen, un progettista e produttore molto riconosciuto di recenti implementazioni di elevato livello qualitativo di Gainclone basato su LM3886.
http://www.neurochrome.com/smps-86/
La pagina che ti ho linkato e' quella che parla di alimentazione proprio per il Gainclone da lui realizzato.
Soprendentemente e' un'alimentazione switch molto ben progettata con un ripple trascurabile, a suo dire.

Ovviamente non e' l'unica nel suo genere. Quelle degli N-Core della Hypex di Bruno Putzeys, ad esempio, sono altrettanto switch e altrettanto ben progettate.
magistercylindrus
magistercylindrus
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 22.02.12
Numero di messaggi : 300
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente/Tennis
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Impianto sala d'ascolto:

Sorgenti: Daphile su pc i7 fanless, CD-DVD-BluRay Player Sony UHP-H1 + DAC Audio-gd NFB 1.32 con Interfaccia DDC Singxer SU1 + piatto Dual CS 505-3, Cassette Deck Luxman K100

Amplificazione: Preamplificatore Kingrex PREference mod Burson Audio Supreme Sound v.5 Opamp > Temple Audio Bantam Monoblocks con alimentatori lineari MAEL mod secondo progetto Maurarte

Diffusori: Audio Nirvana Super 12" in cabinet DIY da progetto Common Sense Audio 5.6 MkII

Cavi di potenza: autocostruiti su progetto Triple T di TNT-Audio

Cavi di Segnale:
-autocostruiti su base Aircom Plus
-autocostruiti su base Mogami W2549

Impianto cuffie:

Ampli/DAC: IFI Micro i-DSD Black Label
Cuffie: Hifiman HE 400i



Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Ven Gen 06, 2017 10:26 pm

bel ladro ti vende un meanwell da 18 euro a 200 complimenti !
http://www.mouser.it/ProductDetail/Mean-Well/IRM-60-24/?qs=yID0DEbBT%252bmoBGdR%2F9recA%3D%3D
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Ven Gen 06, 2017 11:10 pm

grazie per le vostre risposte!
L'alimentatore smps non fa per me: ha una tensione in uscita di soli 24V e io voglio stare almeno a 33V, inoltre è decisamente fuori budget, e lo sarebbe anche rinunciando alle pcb nude vendute alla bellezza di 60 dollari l'una (dovrei usare 4 di quei meanwell da 30 euro l'uno più altra componentistica). Poi tendo a fidarmi dell'unanimità con cui i diyers (e il datasheet della texas instruments) dicono che con gli lm3886 non serve preoccuparsi più di tanto del ripple e che con circa 10.000 uF di capacità per canale si può stare tranquilli.

A questo punto l'idea migliore mi sembra stare su dei trafo da 150 o 160 VA, devo vedere quali però: i block stanno a 50 euro più iva, io ho un budget abbastanza ristretto e ho visto che ci sono dei modelli intorno ai 30 euro più iva o volendo anche meno da venditori affidabili come rs o tme.
Oppure mi suggerite di andare su marchi blasonati? Dato che devo spendere relativamente poco mi chiedo se non sia meglio dedicare parte del budget a dei dissipatori generosi e componenti passive di buona qualità più che a dei trafo costosi.
Grazie ancora!

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Ven Gen 06, 2017 11:14 pm

ah erano a 18 i MW i 30 me li sono sognati! beh resta il problema della tensione però

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Ven Gen 06, 2017 11:18 pm

i passivi sono fondamentali , aspetta forse ti trovo se non hai fretta  il nome di ottimi EI che non so se lo sai ma suonano meglio dei toroidali , solo che irradiano un po di piu.... dissipatori cerca di recupararli usati

il pwm mai nella stessa scatola , io li ho usati una 10 di anni fa' con il Tamp non vanno male ma con il lineare e' meglio
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da sonic63 il Sab Gen 07, 2017 2:27 am

@Sregio ha scritto:grazie per le vostre risposte!
L'alimentatore smps non fa per me: ha una tensione in uscita di soli 24V e io voglio stare almeno a 33V, inoltre è decisamente fuori budget, e lo sarebbe anche rinunciando alle pcb nude vendute alla bellezza di 60 dollari l'una (dovrei usare 4 di quei meanwell da 30 euro l'uno più altra componentistica). Poi tendo a fidarmi dell'unanimità con cui i diyers (e il datasheet della texas instruments) dicono che con gli lm3886 non serve preoccuparsi più di tanto del ripple e che con circa 10.000 uF di capacità per canale si può stare tranquilli.

A questo punto l'idea migliore mi sembra stare su dei trafo da 150 o 160 VA, devo vedere quali però: i block stanno a 50 euro più iva, io ho un budget abbastanza ristretto e ho visto che ci sono dei modelli intorno ai 30 euro più iva o volendo anche meno da venditori affidabili come rs o tme.
Oppure mi suggerite di andare su marchi blasonati? Dato che devo spendere relativamente poco mi chiedo se non sia meglio dedicare parte del budget a dei dissipatori generosi e componenti passive di buona qualità più che a dei trafo costosi.
Grazie ancora!
Puoi prendere su TME dei trasformatori toroidali di buona qualità, 160VA con due secondari da 24V pagando tra i 23 e i 28 euro(iva compresa), la differenza in più rispetto ai 120VA è poca cosa, penso che per quello che vuoi realizzare andranno benissimo, non ti servono trasformatori di qualità superlativa, il loro impegno nel tuo ampli è poco gravoso.
Tieni conto che non le premesse riguardo al volume medio di ascolto che hai fatto sei più vicino al mezzo watt che al watt, comunque nei picchi sono anche i condensatori che hanno un ruolo importante, non pensare che servono solo per spianare il ripple ma costituiscono la fondamentale riserva di energia nei picchi(appunto) e quando la frequenza del segnale da riprodurre scende avvicinandosi alla frequenza di rete, inoltre danno una mano importante per la qualità dei bassi e dell'estremo acuto.
Non lesinare, un paio di condensatori da 15.000/22.000uF per ramo non sono ne costosissimi ne troppo ingombranti, scegli roba di marca, e soprattutto recente(non fondi di magazzino in svendita) che sono soldi ben spesi.
Non hai bisogno neanche di dissipatori molto grandi, gli LM3886 scaldano poco(meglio se prendi quelli non isolati che dissipano di più). io personalmente preferisco far stare i transistor sempre un pò caldi, ovviamente sempre nei limiti di sicurezza, perchè così lavorano meglio.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Sab Gen 07, 2017 11:02 am

@dinamanu ha scritto:i passivi sono fondamentali , aspetta forse ti trovo se non hai fretta  il nome di ottimi EI che non so se lo sai ma suonano meglio dei toroidali , solo che irradiano un po di piu....

mi incuriosiscono questi trasformatori, però devo metterli nel case insieme a tutto il resto, quindi non so se questo fatto che irradiano di più possa essere problematico, però se prossimamente, con tutta calma, mi mandi i nomi me li studio volentieri, grazie!

@sonic63 ha scritto:
Puoi prendere su TME dei trasformatori toroidali di buona qualità,  160VA con due secondari da 24V pagando tra i 23 e i 28 euro(iva compresa), la differenza in più rispetto ai 120VA è poca cosa, penso che per quello che vuoi realizzare andranno benissimo, non ti servono trasformatori di qualità superlativa, il loro impegno nel tuo ampli è poco gravoso.
Tieni conto che non le premesse riguardo al volume medio di ascolto che hai fatto sei più vicino al mezzo watt che al watt, comunque nei picchi sono anche i condensatori che hanno un ruolo importante, non pensare che servono solo per spianare il ripple ma costituiscono la fondamentale riserva di energia nei picchi(appunto) e quando la frequenza del segnale da riprodurre scende avvicinandosi alla frequenza di rete, inoltre danno una mano importante per la qualità dei bassi e dell'estremo acuto.
Non lesinare, un paio di condensatori da 15.000/22.000uF per ramo non sono ne costosissimi ne troppo ingombranti, scegli roba di marca, e soprattutto  recente(non fondi di magazzino in svendita) che sono soldi ben spesi.
Non hai bisogno neanche di dissipatori molto grandi, gli LM3886 scaldano poco(meglio se prendi quelli non isolati che dissipano di più). io personalmente preferisco far stare i transistor sempre un pò caldi, ovviamente sempre nei limiti di sicurezza, perchè così lavorano meglio.

ah quindi con quei tori di tme posso andare tranquillo, ottimo Smile
ho visto che hanno anche dei 200VA a buon mercato ma ho paura che con quelli finirei col mangiarmi fusibili come fossero caramelle e magari di insidiare anche la durata dei diodi raddrizzatori (non vorrei mettermi a fare un circuito soft start).
Comunque ho in programma di prendere tutti i condensatori senza compromessi sulla qualità, per quello volevo risparmiare sui trafo.
Secondo te che resistenza termica dovrebbero avere i dissipatori? in effetti ho intenzione di usare i chip non isolati e stavo addocchiando dei dissipatori da 1,8K/W (uno per chip) da fissare con fermaglio e pad termico su rs. Ho fatto un calcolo approssimativo tenendo conto del pakage e del pad e in teoria così dovrei tenere i chip a circa 40 gradi abbondanti al di sopra della temperatura ambiente, supponendo di dissipare circa 15W per chip (stima pessimistica).
Grazie delle dritte!

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Sab Gen 07, 2017 11:15 am

se compri li', noratel talema torody sono marchi conosciuti io ti consiglio l'ultimo ,comunque anche il toro dovrai rotalo x avere il minimo di irradiazione , per applicazioni audio dovrebbe avere la schermatura elettrostatica tra primario e secondario.......
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da sonic63 il Sab Gen 07, 2017 3:02 pm

@Sregio ha scritto:

@sonic63 ha scritto:
Puoi prendere su TME dei trasformatori toroidali di buona qualità,  160VA con due secondari da 24V pagando tra i 23 e i 28 euro(iva compresa), la differenza in più rispetto ai 120VA è poca cosa, penso che per quello che vuoi realizzare andranno benissimo, non ti servono trasformatori di qualità superlativa, il loro impegno nel tuo ampli è poco gravoso.
Tieni conto che non le premesse riguardo al volume medio di ascolto che hai fatto sei più vicino al mezzo watt che al watt, comunque nei picchi sono anche i condensatori che hanno un ruolo importante, non pensare che servono solo per spianare il ripple ma costituiscono la fondamentale riserva di energia nei picchi(appunto) e quando la frequenza del segnale da riprodurre scende avvicinandosi alla frequenza di rete, inoltre danno una mano importante per la qualità dei bassi e dell'estremo acuto.
Non lesinare, un paio di condensatori da 15.000/22.000uF per ramo non sono ne costosissimi ne troppo ingombranti, scegli roba di marca, e soprattutto  recente(non fondi di magazzino in svendita) che sono soldi ben spesi.
Non hai bisogno neanche di dissipatori molto grandi, gli LM3886 scaldano poco(meglio se prendi quelli non isolati che dissipano di più). io personalmente preferisco far stare i transistor sempre un pò caldi, ovviamente sempre nei limiti di sicurezza, perchè così lavorano meglio.

ah quindi con quei tori di tme posso andare tranquillo, ottimo Smile
ho visto che hanno anche dei 200VA a buon mercato ma ho paura che con quelli finirei col mangiarmi fusibili come fossero caramelle e magari di insidiare anche la durata dei diodi raddrizzatori (non vorrei mettermi a fare un circuito soft start).
Comunque ho in programma di prendere tutti i condensatori senza compromessi sulla qualità, per quello volevo risparmiare sui trafo.
Secondo te che resistenza termica dovrebbero avere i dissipatori? in effetti ho intenzione di usare i chip non isolati e stavo addocchiando dei dissipatori da 1,8K/W (uno per chip) da fissare con fermaglio e pad termico su rs. Ho fatto un calcolo approssimativo tenendo conto del pakage e del pad e in teoria così dovrei tenere i chip a circa 40 gradi abbondanti al di sopra della temperatura ambiente, supponendo di dissipare circa 15W per chip (stima pessimistica).
Grazie delle dritte!
Se metti i fusibili adeguati non si bruciano.
I diodi raddrizzatori non si interessano del trasformatore, per loro il problema sono i condensatori, cioè la loro richiesta di corrente quando sono scarichi(all'accensione),
ma se metti dei ponti da 35 o 45Amp. con 40/50mF sicuramente non hai problemi.
1,8K/W dovrebbe andare bene, ma fissa l'integrato con una vite e un buon isolatore in Kapton che trovi su TME.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da magistercylindrus il Sab Gen 07, 2017 6:51 pm

@dinamanu ha scritto:bel ladro ti vende un meanwell da 18 euro a 200 complimenti !
http://www.mouser.it/ProductDetail/Mean-Well/IRM-60-24/?qs=yID0DEbBT%252bmoBGdR%2F9recA%3D%3D

Come al solito sai già tutto. Sei una sicurezza. Gli altri sono tutti scemi. Entriamo nel merito allora.

Quello per cui i trasformatori SMPS sono criticati e' il rumore (noise & ripple). Il resto dei parametri (efficienza, bassi ronzii, ecc.) sono tutti a loro favore. Immagino sia questo anche il tuo punto a meno che non gradissi il colore del guscio dei Meanwell (che piu' ti conosco e piu' mi sembra un'ipotesi plausibile).

Cosi' quelle quattro carabattole di componenti che orbitano attorno al trasformatore sulla scheda contenente il Meanwell da 120mV di ripple tu già sai che non filtrano nulla?

Se leggessi bene lo sheet scopriresti che il rumore del trasformatore completo di circuito viene dichiarato con i seguenti valori misurati:
Output Noise 2.85 mV RMS 20 Hz – 20 kHz
Output Noise 2.90 mV RMS 20 Hz – 90 kHz

Ora un qualunque esperto di alimentazioni "audiofile" ti direbbe che 5mV di ripple sono un'ottima performance. Qui siamo attorno alla metà grazie all'ingegno di chi ha progettato il tutto.
Sulla scheda ci sono quindi due Meanwell IRM-60-24 che da Mouser trovi al costo di 18,66€ x 2 per un totale complessivo di 37€ circa.
La scheda completa costa 180€ circa ed e' capace di alimentare un amplificatore di 300W di picco.

Ti sfido a trovarmi un'alimentazione con un ripple piu' basso in grado di erogare la stessa potenza ad un prezzo confrontabile.

Ti aspetto.
magistercylindrus
magistercylindrus
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 22.02.12
Numero di messaggi : 300
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente/Tennis
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Impianto sala d'ascolto:

Sorgenti: Daphile su pc i7 fanless, CD-DVD-BluRay Player Sony UHP-H1 + DAC Audio-gd NFB 1.32 con Interfaccia DDC Singxer SU1 + piatto Dual CS 505-3, Cassette Deck Luxman K100

Amplificazione: Preamplificatore Kingrex PREference mod Burson Audio Supreme Sound v.5 Opamp > Temple Audio Bantam Monoblocks con alimentatori lineari MAEL mod secondo progetto Maurarte

Diffusori: Audio Nirvana Super 12" in cabinet DIY da progetto Common Sense Audio 5.6 MkII

Cavi di potenza: autocostruiti su progetto Triple T di TNT-Audio

Cavi di Segnale:
-autocostruiti su base Aircom Plus
-autocostruiti su base Mogami W2549

Impianto cuffie:

Ampli/DAC: IFI Micro i-DSD Black Label
Cuffie: Hifiman HE 400i



Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Sab Gen 07, 2017 7:01 pm

dai su sono stato uno dei primi ad utilizzare il meanwell ben 10 anni fa' ,quei 4 componenti filtrano ulteriormente costano 5€ ,se vuoi pagare 200 euro una cosa che costa 40 fai pure .....i
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Sab Gen 07, 2017 7:58 pm

vi ringrazio e vi chiedo un'ulterore dritta, e per la verità si tratta di una cosa che mi chiedo da tempo:
nell'ottica di aggiungere capacità di reservoir, sarebbe una cosa orribile usare dei condensatori a reofori e avvitare i reofori stessi (che in quest'ottica andrebbero piegati e tenuti un po' lunghi) dentro ai morsetti a vite di alimentazione delle pcb dei 3886 (assieme ai cavi che vanno dentro i morsetti stessi)? Potrei anche saldare tra loro reofori e cavi e poi, come ho detto, stringerli nei morsetti a vite.
è una cosa sconsigliabile?

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da sonic63 il Sab Gen 07, 2017 8:17 pm

@Sregio ha scritto:vi ringrazio e vi chiedo un'ulterore dritta, e per la verità si tratta di una cosa che mi chiedo da tempo:
nell'ottica di aggiungere capacità di reservoir, sarebbe una cosa orribile usare dei condensatori a reofori e avvitare i reofori stessi (che in quest'ottica andrebbero piegati e tenuti un po' lunghi) dentro ai morsetti a vite di alimentazione delle pcb dei 3886 (assieme ai cavi che vanno dentro i morsetti stessi)? Potrei anche saldare tra loro reofori e cavi e poi, come ho detto, stringerli nei morsetti a vite.
è una cosa sconsigliabile?
No, lo puoi fare...solo che è una schifezza inguardabile! Very Happy
Piuttosto io toglierei i morsetti e salderei direttamente i reofori dei condensatori nei buchi della pcb e poi attaccherei a reofori e pista i cavi che portano l'alimentazione.
Il miglior morsetto è quello che non c'è, poi in quanto a quelli che vengono usati normalmente fanno semplicemente schifo, secondo me.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Sab Gen 07, 2017 8:54 pm

@sonic63 ha scritto:
No, lo puoi fare...solo che è una schifezza inguardabile! Very Happy
Piuttosto io toglierei i morsetti e salderei direttamente i reofori dei condensatori nei buchi della pcb e poi attaccherei a reofori e pista i cavi che portano l'alimentazione.
Il miglior morsetto è quello che non c'è, poi in quanto a quelli che vengono usati normalmente fanno semplicemente schifo, secondo me.
eheh in effetti è bruttina come cosa, comunque anche se i morsetti me li posso scegliere di qualità "meno peggio" sto valutando seriamente di fare come dici a scapito della comodità di assemblaggio.

La scheda che uso è questa (con licenze poetiche del caso: metto i 180uF al posto dei 100uF in c1 e c2 e saldo dei ceramici da 100nF ai pin di alimentazione del CI):

http://www.ebay.it/itm/Quality-LM3886-based-mono-amplifier-Chipamp-Gainclone-PCB-only-DIY-Audiophile-/112028311599?hash=item1a1568602f:g:70YAAOxyVaBSvW7~

Il grosso problema arriverà quando dovrò collegare il cavo di segnale nella sezione line in Hoping

infatti non posso /non voglio montare il connettore rca direttamente sulla scheda (vorrei tenere i dissipatori all'esterno) e quindi la terra del cavo di segnale va saldata in quella fessura larga, temo. Però se hai in mente soluzioni alternative le leggo molto volentieri Smile
Ho valutato anche l'idea di montare i connettori rca sulla pcb e usare dei cavi per collegare detti connettori a dei conettori esterni ma mi sembra una soluzione davvero sporca.
Grazie ancora!

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da magistercylindrus il Sab Gen 07, 2017 9:00 pm

@dinamanu ha scritto:dai su  sono stato uno dei primi ad utilizzare il meanwell ben 10 anni fa' ,quei 4 componenti filtrano ulteriormente costano 5€ ,se vuoi pagare 200 euro una cosa che costa 40 fai pure .....i

No, non sfuggire menando il can per l'aia con i tuoi primati.

Ti chiedevo di trovarmi qualcosa di pari caratteristiche di potenza e di noise/ripple a un prezzo comparabile.

Basta con le chiacchiere, porta degli esempi reali oppure taci.

magistercylindrus
magistercylindrus
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 22.02.12
Numero di messaggi : 300
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente/Tennis
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Impianto sala d'ascolto:

Sorgenti: Daphile su pc i7 fanless, CD-DVD-BluRay Player Sony UHP-H1 + DAC Audio-gd NFB 1.32 con Interfaccia DDC Singxer SU1 + piatto Dual CS 505-3, Cassette Deck Luxman K100

Amplificazione: Preamplificatore Kingrex PREference mod Burson Audio Supreme Sound v.5 Opamp > Temple Audio Bantam Monoblocks con alimentatori lineari MAEL mod secondo progetto Maurarte

Diffusori: Audio Nirvana Super 12" in cabinet DIY da progetto Common Sense Audio 5.6 MkII

Cavi di potenza: autocostruiti su progetto Triple T di TNT-Audio

Cavi di Segnale:
-autocostruiti su base Aircom Plus
-autocostruiti su base Mogami W2549

Impianto cuffie:

Ampli/DAC: IFI Micro i-DSD Black Label
Cuffie: Hifiman HE 400i



Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Sab Gen 07, 2017 9:01 pm

ma ripiate non sai neanche di cosa stai parlando .....
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da magistercylindrus il Sab Gen 07, 2017 9:55 pm

@dinamanu ha scritto:ma ripiate non sai neanche di cosa stai parlando .....

Siamo arrivati al punto.

Il solito coglione.
magistercylindrus
magistercylindrus
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 22.02.12
Numero di messaggi : 300
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente/Tennis
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Impianto sala d'ascolto:

Sorgenti: Daphile su pc i7 fanless, CD-DVD-BluRay Player Sony UHP-H1 + DAC Audio-gd NFB 1.32 con Interfaccia DDC Singxer SU1 + piatto Dual CS 505-3, Cassette Deck Luxman K100

Amplificazione: Preamplificatore Kingrex PREference mod Burson Audio Supreme Sound v.5 Opamp > Temple Audio Bantam Monoblocks con alimentatori lineari MAEL mod secondo progetto Maurarte

Diffusori: Audio Nirvana Super 12" in cabinet DIY da progetto Common Sense Audio 5.6 MkII

Cavi di potenza: autocostruiti su progetto Triple T di TNT-Audio

Cavi di Segnale:
-autocostruiti su base Aircom Plus
-autocostruiti su base Mogami W2549

Impianto cuffie:

Ampli/DAC: IFI Micro i-DSD Black Label
Cuffie: Hifiman HE 400i



Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da sonic63 il Sab Gen 07, 2017 10:29 pm

@Sregio ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
No, lo puoi fare...solo che è una schifezza inguardabile! Very Happy
Piuttosto io toglierei i morsetti e salderei direttamente i reofori dei condensatori nei buchi della pcb e poi attaccherei a reofori e pista i cavi che portano l'alimentazione.
Il miglior morsetto è quello che non c'è, poi in quanto a quelli che vengono usati normalmente fanno semplicemente schifo, secondo me.
eheh in effetti è bruttina come cosa, comunque anche se i morsetti me li posso scegliere di qualità "meno peggio" sto valutando seriamente di fare come dici a scapito della comodità di assemblaggio.

La scheda che uso è questa (con licenze poetiche del caso: metto i 180uF al posto dei 100uF in c1 e c2 e saldo dei ceramici da 100nF ai pin di alimentazione del CI):

http://www.ebay.it/itm/Quality-LM3886-based-mono-amplifier-Chipamp-Gainclone-PCB-only-DIY-Audiophile-/112028311599?hash=item1a1568602f:g:70YAAOxyVaBSvW7~

Il grosso problema arriverà quando dovrò collegare il cavo di segnale nella sezione line in Hoping

infatti non posso /non voglio montare il connettore rca direttamente sulla scheda (vorrei tenere i dissipatori all'esterno) e quindi la terra del cavo di segnale va saldata in quella fessura larga, temo. Però se hai in mente soluzioni alternative le leggo molto volentieri Smile


Ho valutato anche l'idea di montare i connettori rca sulla pcb e usare dei cavi per collegare detti connettori a dei conettori esterni ma mi sembra una soluzione davvero sporca.
Grazie ancora!
Penso che vadano benissimo.
Io di solito uso queste:
http://www.ebay.it/itm/391577065884?_trksid=p2057872.m2749.l2649&ssPageName=STRK%3AMEBIDX%3AIT

praticamente uguali, solo costano abbastanza di meno e la spedizione è gratuita.
adesso le sto usando per fare questo con 3 LM3886 in parallelo
trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Lm388613

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Lm388614

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Lm388615

Io i ceramici non ce li metterei, fanno solo danni.

sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5375
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Sregio il Sab Gen 07, 2017 11:07 pm

uh caspita la tua è un'opera d'arte, io miro un po' più basso Smile
spero di riuscire a trovare dei dissipatori da montare a vite, il fatto è che quando scrivo mail per chiedere informazioni a tme o rs quelli non mi rispondono.
in effetti le tue schede sono quasi identiche alle mie, salvo il fato che le tue hanno le connessioni per il segnale in ingresso più intelligenti.
Allora in base a quanto dici eviterò i ceramici, che l'idea di andare a saldarli lì in quel modo mi turbava un po', avevo pensato di farlo solo in base a quanti su forum e pagine personali varie dicono che aiutino. Ma in effetti, andando a vedere, il circuito di test del lm3886 riportato nel datasheet non ha quei condensatori.

Allora procedo, e quando, tra credo 2 o 3 settimane circa, avrò finito, racconterò se e come suona.
Grazie e mille!

Sregio
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 15.10.16
Numero di messaggi : 58
Occupazione/Hobby : studente universitario (fisica) / musica, sport di montagna
Provincia (Città) : Milano
Impianto : sorgente/dac fiio x3, diffusori cambridge sx60, finale autocostruito simil-gainclone basato su lm3886, un ta2020, un breeze.

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da dinamanu il Dom Gen 08, 2017 2:41 pm

@sinic63 ottimo la distribuizione dell' uscita ,provaci delle Caddock MP915
posso chiederti dove hai trovato la millefori nera ?

@ trollone fifone del ripple
trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Ciaone10
dinamanu
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da magistercylindrus il Dom Gen 08, 2017 2:56 pm

@dinamanu ha scritto:@sinic63 ottimo la distribuizione dell' uscita ,provaci delle Caddock MP915
posso chiederti dove hai trovato la millefori nera ?

@ trollone fifone del ripple
trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Ciaone10

Che vuol dire questa foto?

Cosa sarebbe una migliore alternativa alla proposta di Tom Christiansen ?

In quel caso metti i link con le specifiche tecniche e i prezzi per favore. Altrimenti sarà l'ennesimo tentativo di "buttarla in caciara".

p.s. Il troll sei tu con la tua arroganza e il tuo fare da volpe nel pollaio...
magistercylindrus
magistercylindrus
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 22.02.12
Numero di messaggi : 300
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente/Tennis
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Impianto sala d'ascolto:

Sorgenti: Daphile su pc i7 fanless, CD-DVD-BluRay Player Sony UHP-H1 + DAC Audio-gd NFB 1.32 con Interfaccia DDC Singxer SU1 + piatto Dual CS 505-3, Cassette Deck Luxman K100

Amplificazione: Preamplificatore Kingrex PREference mod Burson Audio Supreme Sound v.5 Opamp > Temple Audio Bantam Monoblocks con alimentatori lineari MAEL mod secondo progetto Maurarte

Diffusori: Audio Nirvana Super 12" in cabinet DIY da progetto Common Sense Audio 5.6 MkII

Cavi di potenza: autocostruiti su progetto Triple T di TNT-Audio

Cavi di Segnale:
-autocostruiti su base Aircom Plus
-autocostruiti su base Mogami W2549

Impianto cuffie:

Ampli/DAC: IFI Micro i-DSD Black Label
Cuffie: Hifiman HE 400i



Torna in alto Andare in basso

trasformatori alimentazione gainclone lm3886 Empty Re: trasformatori alimentazione gainclone lm3886

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum