T-Forum, la vera HiFi alla portata di tuttiAccedi

Benvenuto nell'unico forum in cui 11751 utenti, con i loro 818935 messaggi, hanno scelto di ascoltare con le orecchie, con il cuore e un occhio al portafoglio!

Nuovo look del T-Forum, dai un'occhiata qui.
Il T-Forum ha bisogno del tuo aiuto! Guarda l'annuncio e se hai i requisiti necessari proponiti come moderatore.
Hai trovato uno spammer nel forum? Segnalalo subito all'amministrazione!

Consiglio Produttore Cavi

Condividi

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
Non si tratta di crederci o no ma di aver sentito differenze tra 2 cavi basici praticamente uguali ma di lunghezze diverse.
E allora,ripeto,perché non investire 50€ per delle prove?  ...anche perché un cavo costoso non avrebbe certo nel rapporto q/p il suo punto di forza e neanche potrei permettermelo.


Se ti diverte farlo perché no? Dopotutto c'è gente che spende 50€ in sigarette o gratta-e-perdi ogni settimana, tu puoi spenderli in un cavo. Anche se vien fuori che non ci sono differenze avrai comunque imparato qualcosa.

Se poi vogliamo essere onesti fatico a pensare che un qualunque cavo USB funzionante, attuale e decente possa avere deficit di funzionamento tali da pregiudicare la trasmissione dati. Non è che il cavo usb può influenzare delle precise frequenze, può casomai perdere dei bit (difficile) ma mica sempre sui 14khz o chissà dove altro.

Casomai se il cavo si occupa anche dell'alimentazione è più probabilente una sensibilità particolare ad essa. In questo caso non escludo che ci possano essere differenze, che magari con altri apparati non sarebbero avvertibili e che, assai probabilmente, con un buon cavo USB nuovo da pochi euro non avverrebbero nemmeno sul nostro apparato. Questo non tanto per l'insufficienza del cavo in sé, ma più probabilmente per colpa di connettori o interferenze elettriche.

Riguardo a tutti gli altri cavi, non avendo esperienza diretta, tendo a tacere, io ho avuto beneficio nell'installare un cavo audio entry level, ma prima avevo su un paciugo che non vi dico, quindi... e comunque il mio cavo è costato 1€ al metro, quindi... e poi il mio impianto è vintage e il posizionamento molto infelice. Insomma... che parlo a fare?

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Se la domanda è cambierei le.2500 con le AN , la risposta è no.
Le AN hanno un medio troppo "avanti " pet il mio gusto e gli acuti un po' penetranti , sempre per il.mio gusto .
Naturalmente entrambe le.cose le detto subito a.Giulio .
Detto ciò il suo impianto suona veramente bene , c'è dinamica , trasparenza dettaglio e potenza e non mancano neanche i bassi .
Tutto molto lontano dalla essere un " frastuono "
Il meglio lo ha dato con la sua musica liquida dal PC attraverso il.dac Asus , sempre dal PC abbiamo provato TIDAL nella.sua massima risoluzione , ma nel.confronto.diretto con i flac tidal perde in particolare nele alte.frequenze dove la.grana diventa nettamente più grossa .
Ma.con certi suoi flac era veramente un bel sentire !
Anche per semplice curiosità , ci.siamo prefissi una prova dell'ida 8 con le sue casse la.sua musica liquida e nel suo ambiente con una superficie un po' inferiore al 50 % di quella del mio e con una distanza diffusori/punto di ascolto metà di.quella del.mio ambiente .
Le corde della chitarra di Niels loofgren nel brano Keith don't go erano presenti , come anche i piatti della batteria di altri brani in liquida . Ergo , liquida in flac batte TIDAL HIFI , figuriamoci deezer o Spotify.
Da ultimo , il.Sugden mi ha fatto un'ottima.impressione e non era poi nemmeno così caldo da non poterci tenere la.mano sopra poggiata .
Come ho detto a.Giulio , cosa sulla.quale anche lui è d'accordo , meriterebbe diffusori migliori per esprimersi al meglio delle .sue potenzialità , ad esempio due belle 2500 a professional Hehe

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Volevo anche lanciare un "warning" sulla raccolta delle impressioni.

A me pareva (assai sinceramente) che la fase invertita avesse una udibile rilevanza. Quando ho provato con un sistema infallibile (invertitori elettrici sulla linea delle casse) che permettevano uno switch immediato della fase, senza attacca/stacca e senza silenzio in mezzo, mi sono accorto che le differenze erano semplicemente zero.

Questo per dire che talvolta chi sostiene di aver udito delle differenze lo fa in assoluta buona fede. Anche se poi, magari (ipotesi) tali differenze in verità non esistevano.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@GP9 ha scritto:

Come ho detto a.Giulio , cosa sulla.quale anche lui è d'accordo ,  meriterebbe diffusori migliori per esprimersi al meglio delle .sue potenzialità , ad esempio due belle 2500 a professional  Hehe


giusto
e non sai quanto vorrei che provassi anche un receiver serie larga con quelle casse... ci fosse mai qualcuno vicino che te lo possa prestare un giorno prova per curiosità....

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Prima o poi lo proverò.
Comunque a parte la.battuta finale ironica , il risultato finale dell'impianto di giulio era veramente buono .
Dimenticavo che anche il cd di trovesi ascoltato col marantz 6006 era veramente piacevole.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
va bene dai... democristiano che non sei altro... diffusore che passa l'esame ma inferiore comunque alle dali dai.... che comunque non sono abbastanza piacevoli come..... chi? vogliamo dirlo forte? tutti insieme dai.... GRUNDIG!!!

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Inferiori secondo chi?
...e ti ricordo che le mie sono costate 300€ Wink
Ma dato che sia io che Giuseppe siamo di mente aperta,possibilmente con i nostri tempi considerando che non abitiamo a 5 minuti uno dall'altro, abbiamo intenzione di fare degli ascolti,non mi piace chiamarle prove,mescolando i nostri impianti.
PS: quando mai si parla delle Dali? Per inciso ottimi diffusori dall'eccellente rapporto qualità/ prezzo
PS2:Giuseppe anch'io non farei cambio con le,diciamolo forte...GRUNDIG Laughing

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
Mai dato giudizi ma solo pareri personali

Giucam61, 2017.

@giucam61 ha scritto:
Affermare poi che tutti i cavi passati i 10€ sono uguali e non ha senso spendere di più è una cazzata bella e buona

Giucam61, 2017, 12 secondi dopo.





@ftalien77 ha scritto:
A me pareva (assai sinceramente) che la fase invertita avesse una udibile rilevanza. Quando ho provato con un sistema infallibile (invertitori elettrici sulla linea delle casse) che permettevano uno switch immediato della fase, senza attacca/stacca e senza silenzio in mezzo, mi sono accorto che le differenze erano semplicemente zero.

Tu non hai idea di quante certezze crollerebbero con dei test veri al di fuori del "mi fido del mio orecchio"...



@silver surfer ha scritto:
Quote

Ti ringrazio per la stima, immagino che avrai notato che ho un approccio molto pragmatico all'HiFi, non mi piace dare peso a roba che ritengo superflua e/o di dubbia utilità e ovviamente i cavi per me rientrano in questi parametri. Io ho solo detto a Giucam che questa fede nei cavi è mal posta perché nasce da un'esperienza con così tanti difetti che non è neanche divertente elencarli, ma riflettere su quello che ho scritto sopra con un minimo di senso critico evidentemente è chiedere troppo.
La mia posizione sui cavi nel mondo dell'HiFi credo che ormai sia più che chiara e questo articolo di Giussani la riassume più che egregiamente:
http://www.renatogiussani.it/mito-e-realta-dei-cavi-di-collegamento-nei-sistemi-hi-fi/
Un piccolo estratto su cui, per me, si basa tutta la truffa dei cavi ma non solo, diciamo di qualsiasi cosa che rientri nella categoria del fine tuning:
A questo punto rimarrebbero da spiegare le percezioni d’ascolto, spesso sicuramente differenti fra un cavo e l’altro, che vengono correttamente riportate da molti appassionati.
Nel difficile tentativo di evitare sicure incomprensioni, copio e incollo un brano molto significativo direttamente da Wikipedia (chi vuole intendere intenda. Degli altri “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”):

“…La percezione è il processo psichico che opera la sintesi dei dati sensoriali in forme dotate di significato. Gli assunti allo studio della percezione variano a seconda delle teorie e dei momenti storici.
È possibile operare una prima distinzione tra la sensazione legata agli effetti immediati ed elementari del contatto dei recettori sensoriali con i segnali provenienti dall’esterno e in grado di suscitare una risposta e la percezione che corrisponde all’organizzazione dei dati sensoriali in un’esperienza complessa ovvero al prodotto finale di un processo di elaborazione dell’informazione sensoriale da parte dell’intero organismo.
Le principali discipline che si sono occupate di percezione sono la psicologia, la medicina e la filosofia…”

Traduzione: Ciò che noi crediamo di “sentire” è il risultato di una elaborazione mentale che presenta al nostro io cosciente sotto forma di percezione e che avviene utilizzando una lunga serie di stimoli provenienti da tutti i sensi nonché un magazzino di dati contenuti nella nostra memoria e dipendenti dalle nostre esperienze precedenti.

Quando indaghiamo una differenza acustica fra due situazioni, la percezione che proviamo non è quindi per forza di cose perfettamente corrispondente alla realtà fisica esterna a noi, ma è tanto più illusoria (in quanto costruita a posteriori sugli unici dati differenza disponibili, ovvero dati non acustici) quanto più piccola è la differenza reale (al limite nulla)
.


Riguardo il resto, non metto in dubbio che Giucam nella vita di tutti i giorni sia una persona squisita, vedo ad esempio che è sempre il primo a dare il benvenuto ai nuovi utenti, ma in generale sul forum mi spiace dirlo ma è un flamer di prima categoria. Nei mesi passati non c'è stato un solo suo post dedicato al D8 in cui non citasse più o meno direttamente il mio pensiero che il D8 non valga più di quel che costa, che è ben diverso dal dire che fa cagare visto che lo consiglio molto spesso, con Lello adesso c'è il tormentone che sui Grundig non puoi neanche togliere la polvere e non ricordo un solo post dedicato alle AN o al Sugden in cui non venga tirato in ballo Dinamanu che ok, anche lui ha avuto le sue uscite infelici in passato, ma a provocare continuamente che cosa si ci potrà mai guadagnare?

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Insomma siamo una manica di matti Laughing Laughing Laughing

Bene, di gente normale non so che farmene.

In verità la posizione di Lello sui cavi la trovo interessante, ovvero, se ricordo bene e spero di non fagli torto, il cavo può eccome influenzare il suono, introducendo suoi "difetti", una sua resistenza, incapacità o comunque una caratteristica che per sottrazione modifica il suono.

Fin qui lui, poi inizia il resto: se è vero questo allora deve anche essere vero che operando in modo diverso possono modificare l'esperienza d'ascolto in modo che qualcuno preferisca questo e qualcuno quello.

Il problema, in questi casi, è sempre eseguire test ben fatti. Magari si potrebbero fare collegando un cavo alla prima uscita dell'ampli ed uno alla seconda ed eseguendo così lo switch. Solo che le casse dovrebbero essere collegate a due coppie ciascuna.

Io potrei pure fare questa prova, il mio ampli quando innesti la seconda uscita stacca la prima, sarei tranquillo. E mi costerebbe pure poco, potrei prendere un rosso/nero e vedere se l'esperienza d'ascolto risulta peggiore.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@ftalien77 ha scritto:
In verità la posizione di Lello sui cavi la trovo interessante, ovvero, se ricordo bene e spero di non fagli torto, il cavo può eccome influenzare il suono, introducendo suoi "difetti", una sua resistenza, incapacità o comunque una caratteristica che per sottrazione modifica il suono.

Fin qui lui, poi inizia il resto: se è vero questo allora deve anche essere vero che operando in modo diverso possono modificare l'esperienza d'ascolto in modo che qualcuno preferisca questo e qualcuno quello.

Quello è diverso, non si riferisce al cavo in se ma al modo di intrecciarlo, quelli che chiama Scooby Doo. In base alla geometria vai a variare la resistenza, la capacità e l'induttanza, nel link che avevo messo trovi la schematizzazione di un generico cavo di potenza:

Se aumenti la resistenza il segnale diminuirà con costanza su tutto lo spettro solitamente di pochi decimi di dB, aumentando l'induttanza il cavo si comporta da filtro passa basso, ovvero noterai un arretramento delle alte frequenze, mentre all'aumentare della capacità il cavo si comporta da filtro passa alto, in questo caso saranno le basse frequenze ad essere arretrate. Il problema di fondo è che questi effetti nel 99% dei casi vengono inseriti in modo totalmente randomico e un'alta capacità può rovinare i finali di potenza, quindi perché rischiare?


@ftalien77 ha scritto:
Il problema, in questi casi, è sempre eseguire test ben fatti. Magari si potrebbero fare collegando un cavo alla prima uscita dell'ampli ed uno alla seconda ed eseguendo così lo switch. Solo che le casse dovrebbero essere collegate a due coppie ciascuna.

Io potrei pure fare questa prova, il mio ampli quando innesti la seconda uscita stacca la prima, sarei tranquillo. E mi costerebbe pure poco, potrei prendere un rosso/nero e vedere se l'esperienza d'ascolto risulta peggiore.

Potrei sbagliarmi ma temo che rischi di bruciare il tuo amplificatore collegando un'uscita all'altra, meglio uno switch con commutatori bipolari per passare da una coppia di cavi all'altra.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Ho letto il link che hai riportato. Interessante.

L'esperimento non posso farlo ora, mi mancano i connettori punto linea in più, ma un giorno ci provo.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
in questo momento ho potuto confrontare un cavo autocostruito diversi anni fa, l'RD 007, collegato tra Cromecast audio e amplificatore, devo dire che rispetto all'altro cavo autocostruito (confrontato anche con il  Nordost Blue Haven), ha un suono diverso, i strumenti li riesci a distinguere, senza neanche un rimbombo, forse si comporta come filtro passa alto.
Questo cavo è particolare, ha delle resistenze all'interno che secondo me attenuano qualche frequenza, secondo voi può rovinare l'amplificatore?

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@Kha-Jinn ha scritto:

Quello è diverso, non si riferisce al cavo in se ma al modo di intrecciarlo, quelli che chiama Scooby Doo.


quella è una prova che ho fatto personalmente, ma io parlo in generale
la geometria potrebbe anche creare un effetto diverso, magari opposto allo scoobydoo
e poi non dimentichiamo cavi che hanno addirittura della componentistica passiva in uno scatolotto annesso
ovvio che cavi così sono diversi uno dall'altro... ma....

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@lello64 ha scritto:
@Kha-Jinn ha scritto:

Quello è diverso, non si riferisce al cavo in se ma al modo di intrecciarlo, quelli che chiama Scooby Doo.


quella è una prova che ho fatto personalmente, ma io parlo in generale
la geometria potrebbe anche creare un effetto diverso, magari opposto allo scoobydoo
e poi non dimentichiamo cavi che hanno addirittura della componentistica passiva in uno scatolotto annesso
ovvio che cavi così sono diversi uno dall'altro... ma....

dici questo, ne ho uno
http://www.audiofanatic.it/cavi_accessori/rapunzel/rapunzel.html

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
no, era commerciale e aveva proprio uno scatolotto ad una estremità
giravano le foto in rete un periodo che rivelavano una rete zobel da pochi centesimi all'interno dello scatolotto, il cavo era abbastanza costoso

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@lello64 ha scritto:
no, era commerciale e aveva proprio uno scatolotto ad una estremità
giravano le foto in rete un periodo che rivelavano una rete zobel da pochi centesimi all'interno dello scatolotto, il cavo era abbastanza costoso

Eccolo, il cavo di potenza Trasparent che volevo costruire, quello di segnale credo sia simile al mio autocostruito (007) con solo 3 euro.

https://www.google.it/amp/www.instructables.com/id/How-to-make-a-Transparent-Audio-Reference-XL-Speak/%3Famp_page%3Dtrue

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@nerone ha scritto:
@lello64 ha scritto:
no, era commerciale e aveva proprio uno scatolotto ad una estremità
giravano le foto in rete un periodo che rivelavano una rete zobel da pochi centesimi all'interno dello scatolotto, il cavo era abbastanza costoso

Eccolo, il cavo di potenza Trasparent che volevo costruire, quello di segnale credo sia simile al mio autocostruito (007) con solo 3 euro.

https://www.google.it/amp/www.instructables.com/id/How-to-make-a-Transparent-Audio-Reference-XL-Speak/%3Famp_page%3Dtrue



giuro che non capisco perchè fare delle cose del genere
tra l'altro qualche ampli potrebbe non gradire

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@Kha-Jinn ha scritto:

Riguardo il resto, non metto in dubbio che Giucam nella vita di tutti i giorni sia una persona squisita, vedo ad esempio che è sempre il primo a dare il benvenuto ai nuovi utenti, ma in generale sul forum mi spiace dirlo ma è un flamer di prima categoria.


descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Ho dovuto andare a vedere cosa fosse un flamer,manco sapevo cosa volesse dire.
Se sono ostile io cosa dire di vari soggetti che non accettano nessun parere diverso dal loro.
...e sì,per ora ho solo cavi diy o supereconomici ma ho intenzione di approfondire l'argomento, affermare che i cavi non modificano il suono,nel bene e nel male,secondo me è un voler negare l'evidenza.
Se così non fosse dovremmo avere tutti la piattina rossonera e il cavo bianco/giallo/rosso che veniva dato in dotazione.
Ultima cosa,quale sarebbe il giusto prezzo di un qualsiasi cavo?

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@lello64 ha scritto:
@nerone ha scritto:
@lello64 ha scritto:
no, era commerciale e aveva proprio uno scatolotto ad una estremità
giravano le foto in rete un periodo che rivelavano una rete zobel da pochi centesimi all'interno dello scatolotto, il cavo era abbastanza costoso

Eccolo, il cavo di potenza Trasparent che volevo costruire, quello di segnale credo sia simile al mio autocostruito (007) con solo 3 euro.

https://www.google.it/amp/www.instructables.com/id/How-to-make-a-Transparent-Audio-Reference-XL-Speak/%3Famp_page%3Dtrue



giuro che non capisco perchè fare delle cose del genere
tra l'altro qualche ampli potrebbe non gradire

Infatti, il rapunzel non tanto lo digerisce il mio ultimo impianto, il cavo 007 con la resistenza interna mi è sempre piaciuto e lo ritengo ottimo.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
affermare che i cavi non modificano il suono,nel bene e nel male,secondo me è un voler negare l'evidenza.

Quale evidenza?

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Mi sembra chiaro,ma se vuoi far finta di non capire...

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Se è così chiara che ti costa dirmelo? Per me non c'è nessuna evidenza, solo esperienze d'ascolto che necessitano di essere accompagnate da esperienze visive altrimenti il giochetto non funziona.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Lasciamo perdere il costo per un attimo,se non riesci a percepire nessuna differenza tra i cavi c'è un problema nell'impianto. Differenza non vuol dire miglioramento, ma anche un peggioramento.
Che poi,come detto più volte,certi prezzi siano ingiustificati è un altro discorso ma questo succede in tutti i campi merceologici.

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
@giucam61 ha scritto:
Lasciamo perdere il costo per un attimo,se non riesci a percepire nessuna differenza tra i cavi c'è un problema nell'impianto. Differenza non vuol dire miglioramento, ma anche un peggioramento.

Ecco la prima minchiata del fine tuning: l'impianto audio deve essere al di sopra di qualsiasi sospetto, ovvero deve rasentare la perfezione ma stranamente cambi una cazzatucola e magia, veli che cadono dalle casse manco fossero cipolle. Sul peggioramento non ci sono dubbi, ne abbiamo già discusso ampiamente, aumenta i parametri fondamentali e un pezzo di messaggio sonoro non ti arriverà, ma se hai bisogno di tale equalizzazione inizierei a pormi dei seri dubbi sul tuo di impianto.

Comunque sia divertiti con questa tua nuova fede, anche tu entrerai a far parte del Pantheon di luminari che fanno del cavo una scienzia?
Ipotizziamo che qualsiasi flusso d’informazione come quello degli elettroni che trasmettono energia elettrica, sia come un trenino formato da quattro vagoni, ognuno trasporta un lettera, il primo la C, il secondo la I, il terzo la A e il quarto la O, per formare la parola “CIAO”. Il trenino parte, ma durante il suo percorso incontrerà una serie di tremendi ostacoli come flussi elettromagnetici, dispersioni di energia, deformazioni del conduttore, onde radio e magnetiche, ossidazioni, tutti fenomeni che, per vari motivi, sconvolgeranno l’ordine dei vagoni che alla fine arriveranno con un ordine diverso da quello di partenza per cui CIAO si è trasformato in OCAI. Immaginate adesso che quello trasportato sia un segnale audio: avremmo dovuto sentire CIAO invece sentiamo OCAI. Non vi viene da rabbrividire?

http://www.remusic.it/IT/Cavi-segnale-potenza-e-alimentazione-Omega-Audio-Concepts-Elements-Pico-f728c700

descriptionRe: Consiglio Produttore Cavi

more_horiz
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum