T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

L'importanza dell'ambiente d'ascolto

+7
UMMAGUMMA1960
Marco Ravich
Firace
arthur dent
robi68
ivan39
Lucio
11 partecipanti

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 21:30

root ha scritto:

Per mia esperienza per avere un buon risultato da un ampli vecchio bisogna prendere un modello potente, diciamo dai 100W RMS ed oltre, perchè tutto ciò che è sotto può risultare moscio, poco "dinamico"
Più che potente DEVE essere mantenuto in perfetta efficienza.......altrimenti come fanno in tanti non si valuta correttamente.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 21:36

giucam61 ha scritto:P
..che poi a qualcuno piaccia un suono molto arrotondato ci sta, i gusti son gusti
Qui però si sta facendo un pò di confusione, se per suono "Arrotondato" intendi i Bassi che si sentono e i medi belli caldi e naturali ti ricordo che le migliori Amplificazioni suonano proprio così......tipo Classè, Pass e Mark.L.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da lello64 Mer 6 Lug 2022 - 21:41

robi68 ha scritto:
giucam61 ha scritto:P
..che poi a qualcuno piaccia un suono molto arrotondato ci sta, i gusti son gusti
Qui però si sta facendo un pò di confusione, se per suono "Arrotondato" intendi i Bassi che si sentono e i medi belli caldi e naturali ti ricordo che le migliori Amplificazioni suonano proprio così......tipo Classè, Pass e Mark.L.

se gli dici così non capisce
chiedigli se secondo lui un a21 del 68 suonava diverso da quello che ha decantato per anni e ancora decanta
quelli che poi parlano di componenti passivi e attivi che sono migliorati mi fanno sorridere
non ci spreco nemmeno del tempo
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 13582
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da root Mer 6 Lug 2022 - 21:42

robi68 ha scritto:
root ha scritto:

Per mia esperienza per avere un buon risultato da un ampli vecchio bisogna prendere un modello potente, diciamo dai 100W RMS ed oltre, perchè tutto ciò che è sotto può risultare moscio, poco "dinamico"
Più che potente DEVE essere mantenuto in perfetta efficienza.......altrimenti come fanno in tanti non si valuta correttamente.

Si, ma l'ampli è comunque assemblato con componentistica di 40-50 anni fa...la perfetta efficienza può essere cambiare i cap elettrolitici secchi, pulire i contatti...ma un prodotto di fascia media o fascia economica di 40 anni fa oggi non può reggere la sfida...forse l'unica chance è pilotare diffusori efficienti e facili, dove con poca potenza esci con pressioni importanti, per cui un ampli vecchio può "dedicarsi" a suonare bene senza sudare per erogare corrente
root
root
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.12.18
Numero di messaggi : 2125
Provincia : Roma
Impianto : HP T610 + Daphile
Topping E30
Volume passivo DIY
Susseguirsi di finali Classe D e A/B
Tannoy DU386

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 21:46

I prodotti di fascia economica sono solo vecchi......il vero Vintage è altro, costruito come si deve.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da root Mer 6 Lug 2022 - 21:48

robi68 ha scritto:I prodotti di fascia economica sono solo vecchi......il vero Vintage è altro, costruito come si deve.

E certo...ma il Sony di cui si parla qui non credo fosse prodotto di fascia alta, quindi è un ampli vecchio e basta
root
root
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.12.18
Numero di messaggi : 2125
Provincia : Roma
Impianto : HP T610 + Daphile
Topping E30
Volume passivo DIY
Susseguirsi di finali Classe D e A/B
Tannoy DU386

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da lello64 Mer 6 Lug 2022 - 21:52

root ha scritto:
robi68 ha scritto:I prodotti di fascia economica sono solo vecchi......il vero Vintage è altro, costruito come si deve.

E certo...ma il Sony di cui si parla qui non credo fosse prodotto di fascia alta, quindi è un ampli vecchio e basta

effettivamente non lo conosco nemmeno io
ma ci sono stati amplificatori di fascia bassa particolarmente musicali e ben riusciti
ovviamente nei limiti della poca potenza che possono/potevano erogare
ma se a qualcuno possono bastare i 15 watt di un a21 allora buona camicia a tutti
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 13582
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 21:53

root ha scritto:
robi68 ha scritto:I prodotti di fascia economica sono solo vecchi......il vero Vintage è altro, costruito come si deve.

E certo...ma il Sony di cui si parla qui non credo fosse prodotto di fascia alta, quindi è un ampli vecchio e basta
Certo che è vecchio, ma per quello non vuol dire che suoni Male.......a meno che sia "Esausto".
Un ampli così non lo usi di certo per fare la discoteca in casa, ma per ascoltare della buona musica in relax va benissimo.
Io ovviamente non ci avrei messo delle Magnat.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da root Mer 6 Lug 2022 - 21:57

lello64 ha scritto:
root ha scritto:
robi68 ha scritto:I prodotti di fascia economica sono solo vecchi......il vero Vintage è altro, costruito come si deve.

E certo...ma il Sony di cui si parla qui non credo fosse prodotto di fascia alta, quindi è un ampli vecchio e basta

effettivamente non lo conosco nemmeno io
ma ci sono stati amplificatori di fascia bassa particolarmente musicali e ben riusciti
ovviamente nei limiti della poca potenza che possono/potevano erogare
ma se a qualcuno possono bastare i 15 watt di un a21 allora buona camicia a tutti

Si, ma infatti le situazioni sono talmente varie e gli accoppiamenti talmente infiniti...se sentissi come suona il TA2024 sulle DC 15" non ce n'è per nessuno...e parliamo di 6W RMS su 8ohm Cool
root
root
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.12.18
Numero di messaggi : 2125
Provincia : Roma
Impianto : HP T610 + Daphile
Topping E30
Volume passivo DIY
Susseguirsi di finali Classe D e A/B
Tannoy DU386

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 21:59

lello64 ha scritto:
ma ci sono stati amplificatori di fascia bassa particolarmente musicali e ben riusciti
ovviamente nei limiti della poca potenza che possono/potevano erogare
ma se a qualcuno possono bastare i 15 watt di un a21 allora buona camicia a tutti
Del mio AU5900 ho confrontato la sezione Pre con un paio di amplificatorini da 5000euro, per me ha vinto, ovvio che i 45watt della sezione finale non ti permettono di esagerare, ma le Cornwall si sentono un Gran Bene.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 22:01

root ha scritto:se sentissi come suona il TA2024 sulle DC 15" non ce n'è per nessuno...e parliamo di 6W RMS su 8ohm Cool
La pressione sonora? Riesci a mantenere alti livelli di volume senza che il suono si Indurisca?
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da root Mer 6 Lug 2022 - 22:05

robi68 ha scritto:
root ha scritto:se sentissi come suona il TA2024 sulle DC 15" non ce n'è per nessuno...e parliamo di 6W RMS su 8ohm Cool
La pressione sonora? Riesci a mantenere alti livelli di volume?

Beh...parliamo di 28mq di ambiente, non certo 60 o 100mq, sarebbe diverso

Non ho problemi di volume particolari...solo quando ho avuto sotto roba potente, 100W e più, ad alti livelli si sentiva che sarei potuto andare molto oltre, ma era ingestibile per l'ambiente ormai saturo
root
root
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.12.18
Numero di messaggi : 2125
Provincia : Roma
Impianto : HP T610 + Daphile
Topping E30
Volume passivo DIY
Susseguirsi di finali Classe D e A/B
Tannoy DU386

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 22:10

root ha scritto:
robi68 ha scritto:
root ha scritto:se sentissi come suona il TA2024 sulle DC 15" non ce n'è per nessuno...e parliamo di 6W RMS su 8ohm Cool
La pressione sonora? Riesci a mantenere alti livelli di volume?

Beh...parliamo di 28mq di ambiente, non certo 60 o 100mq, sarebbe diverso

Non ho problemi di volume particolari...solo quando ho avuto sotto roba potente, 100W e più, ad alti livelli si sentiva che sarei potuto andare molto oltre, ma era ingestibile per l'ambiente ormai saturo
Ho avuto anche io i Dual Concentric 15pollici Tannoy, tanta roba in basso,,,,ma in ambienti piccoli come il mio è meglio più asciutto.
I Classe D per quello sono una Manna.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da root Mer 6 Lug 2022 - 22:17

robi68 ha scritto:
root ha scritto:
robi68 ha scritto:
La pressione sonora? Riesci a mantenere alti livelli di volume?

Beh...parliamo di 28mq di ambiente, non certo 60 o 100mq, sarebbe diverso

Non ho problemi di volume particolari...solo quando ho avuto sotto roba potente, 100W e più, ad alti livelli si sentiva che sarei potuto andare molto oltre, ma era ingestibile per l'ambiente ormai saturo
Ho avuto anche io i Dual Concentric 15pollici Tannoy, tanta roba in basso,,,,ma in ambienti piccoli come il mio è meglio più asciutto.
I Classe D per quello sono una Manna.

Mah...per me le tue DC erano diverse dalle mie...la gamma medio-alta è fantastica, ed il basso esce preciso ed estremo solo quando è presente nel programma musicale..sicuramente un componente con sospensione in carta trattata è più "fermo" ed asciutto, ma il basso del mio in foam è perfetto per il genere che ascolto
Ma non voglio andare OT
root
root
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 30.12.18
Numero di messaggi : 2125
Provincia : Roma
Impianto : HP T610 + Daphile
Topping E30
Volume passivo DIY
Susseguirsi di finali Classe D e A/B
Tannoy DU386

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Mer 6 Lug 2022 - 22:27

root ha scritto:
Ma non voglio andare OT
Si hai ragione, comunque le mie avevano gli HPD. ciao

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Hpdleo10
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da giucam61 Mer 6 Lug 2022 - 23:02

lello64 ha scritto:
robi68 ha scritto:
giucam61 ha scritto:P
..che poi a qualcuno piaccia un suono molto arrotondato ci sta, i gusti son gusti
Qui però si sta facendo un pò di confusione, se per suono "Arrotondato" intendi i Bassi che si sentono e i medi belli caldi e naturali ti ricordo che le migliori Amplificazioni suonano proprio così......tipo Classè, Pass e Mark.L.

se gli dici così non capisce
chiedigli se secondo lui un a21 del 68 suonava diverso da quello che ha decantato per anni e ancora decanta
quelli che poi parlano di componenti passivi e attivi che sono migliorati mi fanno sorridere
non ci spreco nemmeno del tempo

Non puoi chiedere tu, devi delegare?
Quello del 68 mai visto né sentito, quello attuale è fantastico, non ha 15w ma 25, i miei diffusori sono da 96db (dichiarati) e la stanza da 15mq, ampiamente sufficiente per fare un bel casino, come può confermare chi è venuto a sentirli.
Tu e il tuo compagno di merende di qualche anno fa, progettista mancato di diffusori hiend, sparito da questo forum (spero stia bene) lo avete denigrato per partito preso e magari mai neanche ascoltato, basta leggere qualsiasi forum, non trovi nessuno che ne parli male, certo non è un ampli universale con i suoi 25w ma in molti esaltano i valvolari con le 300b o le 2a3 che non arrivano a 10w...

giucam61
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 10175
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da lello64 Gio 7 Lug 2022 - 0:07

giucam61 ha scritto:
Tu e il tuo compagno di merende di qualche anno fa, progettista mancato di diffusori hiend, sparito da questo forum (spero stia bene) lo avete denigrato per partito preso e magari mai neanche ascoltato, basta leggere qualsiasi forum, non trovi nessuno che ne parli male, certo non è un ampli universale con i suoi 25w ma in molti esaltano i valvolari con le 300b o le 2a3 che non arrivano a 10w...

giuro che non so chi sia il progettista di diffusori
comunque non dico che a21 si senta male
dico il contrario
ma dico anche che è in produzione dal 1968
e questo chiarisce come vecchio=moscio valga solo per i cazzi di alcuni soggetti e non per l'hifi
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 13582
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da giucam61 Gio 7 Lug 2022 - 0:38

lello64 ha scritto:
giucam61 ha scritto:
Tu e il tuo compagno di merende di qualche anno fa, progettista mancato di diffusori hiend, sparito da questo forum (spero stia bene) lo avete denigrato per partito preso e magari mai neanche ascoltato, basta leggere qualsiasi forum, non trovi nessuno che ne parli male, certo non è un ampli universale con i suoi 25w ma in molti esaltano i valvolari con le 300b o le 2a3 che non arrivano a 10w...

giuro che non so chi sia il progettista di diffusori
comunque non dico che a21 si senta male
dico il contrario
ma dico anche che è in produzione dal 1968
e questo chiarisce come vecchio=moscio valga solo per i cazzi di alcuni soggetti e non per l'hifi

Può essere Dina..qualcosa?
Se ti ricordi aveva costruito dei diffusori e aveva minacciato di denunciare un forumer per aver pubblicato una foto presa dalla rete, vecchia di 10 anni, perché, secondo lui, protetta da copyright e avrebbe potuto rovinargli l'imminente lancio sul mercato...😂😂😂
Io sono del 61, là sotto funziona ancora tutto alla perfezione..😉
Sul fatto del vintage mi sono espresso più volte, non bisogna confonderlo con la roba solo vecchia (e che alcuni vogliono vendere a peso d'oro) che non era niente di che neanche da nuova, poi alcuni oggetti mi affascinano, ad esempio i finali ML e le JBL azzurrine,probabilmente perché 50 anni fa, e alcuni ancora adesso, erano assolutamente fuori portata.

giucam61
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 10175
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da lello64 Gio 7 Lug 2022 - 0:45

ma se con dinaqualcosa mi litigai perchè era novax già prima del covid... secondo me ti confondi
non tutte le cose vecchie erano buone ed è fuori di dubbio
ma non tutte le cose vecchie sono scarse come dice bellocavetto
e soprattutto...ribadisco... non hanno inventato nulla di eclatante nella elettroacustica negli ultimi 40 anni
lello64
lello64
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 13582
Provincia : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da Gumbo Gio 7 Lug 2022 - 2:29

giucam61 ha scritto:dire che i classe D possano causare problemi di udito, più che una battuta, è una ca@@ata bella e buona, neanche un economicissimo tpa3116 può causare certi problemi.

Certo che era una battuta, infatti avevo anche messo un faccina LOL.
Visto che sono stato frainteso, mi correggo chiarendo che certamente non possono provocare problemi di udito, ma trovo il suono freddo, stridulo e artefatto e soprattutto in gamma media (fiati e strumenti a corda) sono carenti di armoniche al punto che lo strumento riprodotto ha scarsa somiglianza a come suona uno strumento nel mondo reale. Dinamica e dettaglio anche transienti ok, pero me ne faccio poco se una chitarra "suona" come sugli FBT del luna park.
Chiaramente questo è il mio punto di vista assolutamente personale.

Sul discorso vintage o non vintage, cose mosce e watt...
Credo che tutto vada rapportato al resto, e in primis il tipo di musica che si ascolta, l'ambiente di ascolto e i diffusori.
Se hai diffusori ad alta efficienza non servono nemmeno 30watt per sonorizzare una stanza media, e non ne servono nemmeno 50 per sonorizzarne una grande.
Cosi se ascolti il doppio live dei Ramones puo avere senso voler usare 70 watt su diffusori da 100db/w/m in un ambiente di 70 metri quadri, cosi ti fischieranno le orecchie proprio come quando al concerto ci andasti davvero (anche questa e alta fedeltà). Magari adesso che hai 55 anni invece che per due giorni le orecchie di fischiano per due settimane (o ti guadagni un acufene) ma questo è un altro discorso.
Se invece ascolti il requiem di John Rutter, con le stesse casse nello stesso ambiente, di watt ne servono si e no 10, e la sensazione che si ricerca non sono le orecchie che fischiano.

Diffusori duri (poco efficienti)... questi semplicemente non sono fatti per pressioni acustiche elevate, e se uno li vuole spingere a fare quello che non sono nati per fare si lamentano e strillano e quindi un amplificatore che tende a strillare gia di suo a mio modestissimo parere è l'accoppiamento piu sbagliato che si possa immaginare (e parlo per esperienze fatte e ne ho fatte anche diverse).
Infatti spesso ci si riferisce a tali diffusori come "difficili da pilotare" che è cosa diversa dal richiedere grandi quantitativi di potenza. Serve convincerli a suonare ma con le buone maniere...

Dinamica...con diffusori ad alta efficienza la dinamica è nel diffusore e quindi un ampli morbido casomai aiuta, mentre per i diffusori poco efficienti vedi sopra.

Quindi secondo me i classe D possono avere molto senso per PA, perche il rapporto prezzo potenza e fuori discussione e perche in ambito PA il costo di gestione anche in termini di energia è un fattore importante. Inoltre generalmente il tipo di musica da riprodurre si adatta bene alle caratteristiche di questi ampliicatori (discoteche ecc.), oppure per chi ascolta prevalentemente musica di questo genere a pressioni acustiche elevate.

Poi ripeto, è sempre sbagliato fare di tutt'erba un fascio perchè comunque c'erano ciofeche vintage e ci saranno anche ampli moderni anche in classe D che suonano ottimamente, pero le caratteristiche costruttive bene o male sono quelle e il suono che ne deriva piu o meno pure. Può piacere o non piacere perche comunque non c'è cosa più soggettiva dell'ascolto però valutare le caratteristiche di un amplificatore fuori contesto (ambiente/generemusicale/diffusori) secondo me serve a poco se non per fare una sia pur simpatica polemica.

Gumbo
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 20.06.22
Numero di messaggi : 68
Provincia : Teramo
Impianto : Ampli: Pre Valvolare Dynavox, Stato Solido Tensai, Finale Valvolare Marshall 9200 100+100rms, Stato solido 2 x Hiletron 70W RMS o 200 a ponte, 1x Tensai 70W rms
Processori; Espansore di dinamica Pioneer, DBX100, Equalizzatore grafico Sansui.
Diffusori: Allison One 87db/m, Autocostruiti 1 (gamma estesa Pro RCF L12/31+ tweeter piezo) 99db/m, Autocostruiti 2 (Woofer RCF L18/551 + Unita RCF N580 in tromba RCF H6422), 100db/m biamplificati con crossover Cabre AS45
Piu, un altro po di roba obsoleta o che uso saltuariamente (Piastra Technics a 3 teste, compander N/R 1:2 2:1 Rotel, Analizzatore di spettro Rotel ecc.)

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da Firace Gio 7 Lug 2022 - 9:29

lello64 ha scritto:ma se con dinaqualcosa mi litigai perchè era novax già prima del covid... secondo me ti confondi
non tutte le cose vecchie erano buone ed è fuori di dubbio
ma non tutte le cose vecchie sono scarse come dice bellocavetto
e soprattutto...ribadisco... non hanno inventato nulla di eclatante nella elettroacustica negli ultimi 40 anni

No ma infatti come potrai leggere su tutti i libri non sono stati fatti passi in avanti.
Compratevi i ferrivecchi che non hanno inventato nulla..anzi.. accattatevill'
Firace
Firace
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 15.04.13
Numero di messaggi : 3199
Provincia : void *
Impianto : ♫ ♫
MFE NF2 Netzfilter->Synology DS115j->Rasp Pi/Digione->Marantz KI Pearl Lite->SMSL SU-8s->Preamp SonicSound (Golden Dragon)->Advance Acoustic X-A160->ProAc Studio 140

Rasp Pi/Digione Signature->Audio-Dg R1->AR LS16->AR VT100mkii->PMC5.23

H/K HD980->H/K HK980->JBL Studio 180

SMSL SA100->Lonpoo lp42




Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da giucam61 Gio 7 Lug 2022 - 10:14

@Gumbo diffusori Westminster amplificati da 2 McIntosh 275 in mono, il proprietario ha provato 2 mono Icepower 1000 per sfizio, i 275 sono stati messi in vendita e, visto il marchio, sbolognati in un paio di settimane.
Stessi finali prestati ad un mio amico per le sue 802, fino ad allora mai le avevo sentite suonare così, ma la classe D va bene solo per le giostre o qualche scarso diffusore pro da qualche migliaio di euro.

giucam61
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 10175
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da Gumbo Gio 7 Lug 2022 - 11:02

Giucam, come suonano i Tannoy con gli icepower de gustibus, e non sarò certo io a sindacare i gusti del tuo amico. Io avrei provato qualcosa di diverso se avessi voluto "monetizzare" i due Mac, tipo un Mesa Baron considerando a quanto i due Mac saranno stati venduti. Ma se a lui piace così che se li tenga ben stretti gli icepower !
A cosa servano 1000w per canale con dei diffusori come i Westminster da 99db w/m in una casa, sarei però curioso di saperlo (o anche "solo" 500 perché se non sbaglio quei finali 1000 li tirano fuori su 4 Ohm)

Gumbo
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 20.06.22
Numero di messaggi : 68
Provincia : Teramo
Impianto : Ampli: Pre Valvolare Dynavox, Stato Solido Tensai, Finale Valvolare Marshall 9200 100+100rms, Stato solido 2 x Hiletron 70W RMS o 200 a ponte, 1x Tensai 70W rms
Processori; Espansore di dinamica Pioneer, DBX100, Equalizzatore grafico Sansui.
Diffusori: Allison One 87db/m, Autocostruiti 1 (gamma estesa Pro RCF L12/31+ tweeter piezo) 99db/m, Autocostruiti 2 (Woofer RCF L18/551 + Unita RCF N580 in tromba RCF H6422), 100db/m biamplificati con crossover Cabre AS45
Piu, un altro po di roba obsoleta o che uso saltuariamente (Piastra Technics a 3 teste, compander N/R 1:2 2:1 Rotel, Analizzatore di spettro Rotel ecc.)

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da robi68 Gio 7 Lug 2022 - 12:29

Anche io avrei fatto il cambio......ma solo considerando come suonano i MC. Forse l'abbinamento più sbagliato che esista è con Tannoy, SF e ProAc.
robi68
robi68
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 01.01.21
Numero di messaggi : 4507
Località : Milano
Provincia : Provincia Est
Occupazione/Hobby : Auto D'epoca
Impianto : Hegel H200
Bose 1800MKII
Marantz BD7004
Cornwall III Crites Ugrade
------------------------------------
Sansui AU5900
Akai PS 120M.
Pioneer BDP-LX91.
RCF BR40 Modded
------------------------------------
Impianto HT:
Troppo lungo da scrivere qui......



Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da giucam61 Gio 7 Lug 2022 - 15:18

Mesa Baron... ..macchina rata che nel 96 costava più di 10 milioni (l'ho cercato on line, mai visto né sentito), credo che le alternative per le sue Tannoy siano moltissime e di qualsiasi tipologia, valvolari, SS, Classe D, A...
.. c'è da dire che allora (è passato qualche anno, periodo pre covid) li aveva pagati poco più di 1000 euro, cosa da non sottovalutare.
Dimenticavo, mi aveva portato gp9, è da un bel po' che non scrive e che non lo sento.

giucam61
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 10175
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

L'importanza dell'ambiente d'ascolto - Pagina 3 Empty Re: L'importanza dell'ambiente d'ascolto

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.