T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

C'era una volta il Wes...., no il DECK

Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da UMMAGUMMA1960 Gio 18 Mar 2021 - 7:53

Diciamo la verità, per quelli della mia generazione, il Deck a cassette, è sempre stato un elemento imprescindibile dell'impianto, almeno fino a trent'anni fà.

Che fosse il sistema peggiore per ascoltare musica, è una dato penso scontato, il limite di quel famigerato nastro da 1/8 di pollice che girava a 4,75 cm/secondo, era evidente...

Ma non esisteva altro modo per "scaricare" musica a poco prezzo, così, ci si facevano prestare i dischi degli altri, si compravano le cassette vuote e si faceva il "dowload" degli LP.

Quando nel 74 mio padre mi regalò il primo coordinato Pioneer, ci attaccai subito il mio primo deck, comprato due anni prima:

C'era una volta il Wes...., no il DECK Grundi10

ben presto però mi accorsi dei limiti di questo apparecchio, che aveva solo il vantaggio di funzionare anche in autonomia, avendo un altoparlante monovia integrato di forma ellittica, aveva pure l'attacco cuffia, con cui si poteva ascoltare in stereofonia, ma non aveva dolby, vu-meter, ecc..

quindi passai ad una piastra Toshiba, che per l'epoca era pure brutta, oggi è bellissima:

C'era una volta il Wes...., no il DECK Toshib10

la tenni 3/4 anni, ma era carente in alto, nel senso che la risposta sugli acuti non era molto estesa, inoltre vennero di moda le piastre verticali, quindi la cambiai con questa:

C'era una volta il Wes...., no il DECK Techni10

era un'ottima macchina, a quel prezzo, non si comprava nulla di meglio, finalmente i 14/15 khz con nastri al ferrocobalto, erano disponibili, la mia "produzione" di cassette andava avanti a ritmo serrato, ero molto "preciso" e pignolo nel loro confezionamento, mi facevo pure prestare la lettera 22 da mia sorella, per scrivere i titoli sulle cover, scritte a biro era troppo dozzinale, qualche volta, avevo pure la fortuna che se un disco era recensito da Stereoplay, ritagliavo l'immagine della copertina e ce la incollavo su:

C'era una volta il Wes...., no il DECK 20210310

usavo solo nastri di qualità, TDK AD,SA o MAXELL UD-XLII (i miei preferiti):

C'era una volta il Wes...., no il DECK 20210311

poi arrivarono i nastri Metal, porcapu..... la mia piastra non andava più bene,sognavo un Nakamichi 1000, ma non avevo i soldi, per cui la cambiai di nuovo e presi questa:

C'era una volta il Wes...., no il DECK Techni11

la poverina, giace da 20 anni inutilizzata....

però, qualcosa si muove all'orizzonte, vedo in rete un gran fermento, un ritorno all'interesse per questo pessimo supporto, il riparatore che si stà occupando dell'ampli SA7800 Pioneer, dice che vale la pena ripulirla e rimetterla in funzione, sarà vero?

in effetti ho davvero tante cassette, ma anche fosse, le ascolterò mai più?

voi che dite? il gioco, vale la candela?
UMMAGUMMA1960
UMMAGUMMA1960
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.19
Numero di messaggi : 566
Località : Imola
Provincia : BO
Impianto : GIRA Technics SL1500C, TESTINE: AT VM540ML, Goldring G1022X, Goldring G900IGC ristilata Jico, Ortofon 2M RED, CD NAD 514, PRE NAD S.1000, AMP.INTEGR. PIONERR SA-7800 (di cui uso solo la sez. finale per le cuffie) CUFFIE STAX SRX MK.3, CUFFIE Senn. HD599, Ampli per cuffie Topping L30, DIFF. sistema attivo CANTON PLUS BETA (sub) CANTON PLUS S (satelliti)

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...no il DECK

Messaggio Da Roberto Riv Gio 18 Mar 2021 - 10:23

Mamma mia quanti ricordi!
A me sono rimasti un bellissimo e ottimo Grundig SCF 6200, un portatile da "giornalista" Marantz CP230, magnifico, con VUmeters, funzionante anche a batteria, un TEAC W6000R.
Magnifici oggetti, e non sono poi così male...
Adesso devo andare, il tosaerba mi aspetta e devo piantare un susino goccia d'oro. Accanto al pesco vigna che ho piantato ieri. Il giardino sta venendo bellissimo: mandorlo in fiore, ciliegio vignola, melograno, pesco, ramassino, goccia d'oro, più in là noce, pero, albicocco. Che sinfonia! Con il Luxman a tutto volume.
Roberto Riv
Roberto Riv
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.20
Numero di messaggi : 117
Località : Colline tra Asti e Alba
Provincia : Asti
Impianto : Luxman LV103, Pioneer SA8800, Yamaha CDR1000, Marantz CD63 MKII Ken Ish. Sign., Revox B77, Technics SH-8055+Mic. RP-3800E per misure acustiche, Cuffie Koss HV/1Lc+Pro4S e qualcos'altro


Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da giucam61 Gio 18 Mar 2021 - 11:23

La mia prima fonte di musica personale fu un mangiacassette Castelli mono pagato 50.000 lire.. ..quanta compagnia mi ha fatto.

giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8876
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da giucam61 Gio 18 Mar 2021 - 11:36

Adesso,cinghie sbriciolate a parte,ho questo perfettamente funzionante ma fermo da molti anni,non ho neanche più una cassettina,regalate tutte, anche quelle originali...
C'era una volta il Wes...., no il DECK Screen21

giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8876
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...no il DECK

Messaggio Da Roberto Riv Gio 18 Mar 2021 - 17:07

UMMAGUMMA scrive:
però, qualcosa si muove all'orizzonte, vedo in rete un gran fermento, un ritorno all'interesse per questo pessimo supporto, il riparatore che si stà occupando dell'ampli SA7800 Pioneer, dice che vale la pena ripulirla e rimetterla in funzione, sarà vero?

Ciao a tutti. In effetti su eBay ci sono prezzi piuttosto altini.
Secondo me i decks torneranno di moda, nonostante la limitazione sulle alte. Sono oggetti belli e creativi (quelli di gamma medio alta) e le cassette sono molto pratiche. Ma forse è solo malinconia.

Eppure, i giradischi che sembravano tramontati sono in piena rifioritura, nonostante tutti i maldipancia che provocano, devono stare in piano perfetto su mensole e rack che costano più del giradischi stesso, lontano da vibrazioni pericolose, braccio da tenere sotto controllo, pesi e contrappesi, antiskating, testina e puntina delicata acchiappa polvere, vinili ristampati in analogico da master digitali, usure varie, cavi da terrorizzare un’anaconda, fruscii e rumorini vari … prezzi alle stelle. Alcuni costano più del mio tosaerba: oggi mi sono fatto un bel mazzo, la prima erba è tosta da tagliare.

Le mode sono irrazionali, c’è quella del tatuaggio, dell’anello al naso, dei jeans strappati da finto manovale, del suv da 6 metri per andare ai 30 all’ora in città (nonostante la pubblicità mostri sempre strade deserte, senza traffico... nemmeno più su Marte), della movida a tutti i costi in centro a prendersi il covid, vuoi che non torni la moda del deck?
Roberto Riv
Roberto Riv
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.20
Numero di messaggi : 117
Località : Colline tra Asti e Alba
Provincia : Asti
Impianto : Luxman LV103, Pioneer SA8800, Yamaha CDR1000, Marantz CD63 MKII Ken Ish. Sign., Revox B77, Technics SH-8055+Mic. RP-3800E per misure acustiche, Cuffie Koss HV/1Lc+Pro4S e qualcos'altro


Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da UMMAGUMMA1960 Gio 18 Mar 2021 - 20:39

@roberto riv ha scritto:Le mode sono irrazionali

Infatti...

Che te ne fai del B77?? Laughing Laughing Laughing
UMMAGUMMA1960
UMMAGUMMA1960
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.19
Numero di messaggi : 566
Località : Imola
Provincia : BO
Impianto : GIRA Technics SL1500C, TESTINE: AT VM540ML, Goldring G1022X, Goldring G900IGC ristilata Jico, Ortofon 2M RED, CD NAD 514, PRE NAD S.1000, AMP.INTEGR. PIONERR SA-7800 (di cui uso solo la sez. finale per le cuffie) CUFFIE STAX SRX MK.3, CUFFIE Senn. HD599, Ampli per cuffie Topping L30, DIFF. sistema attivo CANTON PLUS BETA (sub) CANTON PLUS S (satelliti)

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da beppe61 Gio 18 Mar 2021 - 21:02

Ma insomma diciamoci la franca....siamo legati agli oggetti, non tanto allo scopo a cui sono adibiti...ho visto gente che si perita a buttare anche lo spago dell'arrosto!
Figuriamoci a buttare apparecchi che acquistati nuovi erano non solo costosi ma anche, per l'epoca, tecnologicamente avanzatissimi e se mantenuti bene pure con una notevole valenza estetica (molto superiore a quella funzionale).
Io stesso mi perito di buttare il mio Aiwa e le cassette che ancora ho, benché già da qualche anno non funzioni più 🙄
Diverso è il discorso di qualche giovane che si imbarchi nell'impresa di acquistare un registratore ☹ cosa se ne fa?
(Diverso il discorso per il giradischi...per me l' hi fi nasce e muore con lui....tutto il resto è tecnocrazia pragmatica)

beppe61
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 11.07.10
Numero di messaggi : 2244
Località : .
Provincia : .
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da valterneri Gio 18 Mar 2021 - 23:31

@UMMAGUMMA1960 ha scritto:
@roberto riv ha scritto:Le mode sono irrazionali
Che te ne fai del B77??
attende "qualcuno" che lo aiuti a distanza a ritararlo su nastro nuovo ... con molta pazienza
valterneri
valterneri
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 5739
Provincia : -
Impianto : un Thorens Debut Carbon

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...no il DECK

Messaggio Da Roberto Riv Gio 18 Mar 2021 - 23:51

@UMMAGUMMA1960 ha scritto:
@roberto riv ha scritto:Le mode sono irrazionali

Infatti...

Che te ne fai del B77?? Laughing Laughing Laughing

@!&?#!... Hai toccato un nervo scoperto. Ho dei nastri di molti anni fa, di quando comprai l’organo Yamaha da concerto che costava quasi quanto la BMW 6 cilindri di mio fratello, l'Electone E5, chili di cambiali (solo da ragazzi si possono fare queste follie), andrò all'inferno per averlo venduto. Circa la metà degli anni '70. Strimpellavo, studiavo musica per conto mio e quando mi attaccavo all'E5 improvvisavo brani che mi piacciono ancora oggi, musica "descrittiva",  colonne sonore. Musica senza tempo, improvvisazioni e studi di armonia, volevo capire come costruire idee musicali e armonizzarle. Ascoltavo molta musica classica proprio per capire. Un pò erano su cassetta, una parte registrate se ben ricordo su un A77 di un mio amico, dirigeva una radio privata e mi incoraggiava. Poi quei nastri rimasero in una scatola fino a quando non mi decisi di acquistare il Revox, fine anni '90, per poterli riascoltare, rivivere quei miei pensieri di tanti anni fa. Il Revox non è un deck, è un mito, Valterneri docet (chissà, mi ha promesso di aiutarmi a controllare le tarature... speriamo). Poco dopo quel periodo acquistai un altro gioiello Yamaha, il giradischi  YP-D71. Acc... questo è un colpo basso di nostalgia! E anche di commozione: Valterneri si è ricordato di me! Grazie.
Roberto Riv
Roberto Riv
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.20
Numero di messaggi : 117
Località : Colline tra Asti e Alba
Provincia : Asti
Impianto : Luxman LV103, Pioneer SA8800, Yamaha CDR1000, Marantz CD63 MKII Ken Ish. Sign., Revox B77, Technics SH-8055+Mic. RP-3800E per misure acustiche, Cuffie Koss HV/1Lc+Pro4S e qualcos'altro


Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da valterneri Ven 19 Mar 2021 - 1:11

@Roberto Riv ha scritto:... acquistai un altro gioiello Yamaha, il giradischi YP-D71
... Valterneri si è ricordato di me! Grazie.
chi rivende lo YP-D71 Yamaha merita di essere dimenticato! Cool
valterneri
valterneri
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 09.10.12
Numero di messaggi : 5739
Provincia : -
Impianto : un Thorens Debut Carbon

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da UMMAGUMMA1960 Ven 19 Mar 2021 - 6:10

@Roberto riv ha scritto:@!&?#!... Hai toccato un nervo scoperto

era una provocazione...(vedi i tre Laughing che ho messo)

Il B77 è un gran bell'oggetto, magari ne avessi uno.....
UMMAGUMMA1960
UMMAGUMMA1960
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.19
Numero di messaggi : 566
Località : Imola
Provincia : BO
Impianto : GIRA Technics SL1500C, TESTINE: AT VM540ML, Goldring G1022X, Goldring G900IGC ristilata Jico, Ortofon 2M RED, CD NAD 514, PRE NAD S.1000, AMP.INTEGR. PIONERR SA-7800 (di cui uso solo la sez. finale per le cuffie) CUFFIE STAX SRX MK.3, CUFFIE Senn. HD599, Ampli per cuffie Topping L30, DIFF. sistema attivo CANTON PLUS BETA (sub) CANTON PLUS S (satelliti)

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...no il DECK

Messaggio Da Roberto Riv Sab 20 Mar 2021 - 11:25

[quote="UMMAGUMMA1960"]
@Roberto riv ha scritto:@!&?#!... Hai toccato un nervo scoperto

era una provocazione...(vedi i tre Laughing che ho messo)

Il B77 è un gran bell'oggetto, magari ne avessi uno.....[/quote

Nessun problema. E’ stato emozionante rivivere quei momenti.
Roberto Riv
Roberto Riv
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.20
Numero di messaggi : 117
Località : Colline tra Asti e Alba
Provincia : Asti
Impianto : Luxman LV103, Pioneer SA8800, Yamaha CDR1000, Marantz CD63 MKII Ken Ish. Sign., Revox B77, Technics SH-8055+Mic. RP-3800E per misure acustiche, Cuffie Koss HV/1Lc+Pro4S e qualcos'altro


Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...no il DECK

Messaggio Da Roberto Riv Sab 20 Mar 2021 - 11:40

@valterneri ha scritto:
@Roberto Riv ha scritto:... acquistai un altro gioiello Yamaha, il giradischi YP-D71
... Valterneri si è ricordato di me! Grazie.
chi rivende lo YP-D71 Yamaha merita di essere dimenticato! Cool

Buongiorno Valterneri. Già, difficilmente Yamaha tradisce. Ti avevo già parlato anche del CDR1000 Pro.
Per il Revox, sempre che tu sia d'accordo, mi piacerebbe fare un check, ma più avanti, tra qualche settimana. Qui sta esplodendo la primavera e ci sono un sacco di cose da fare. Mi sono trasferito in campagna da poco tempo, e con la primavera devo riprendere a sistemare il terreno circostante la casa, piantare qualche albero, e tagliare, tagliare, tagliare erba che cresce a vista d'occhio... In marzo e aprile la natura si scatena.
Avrò un pò di tempo la sera per seguire i tuoi sempre meravigliosi interventi tecnici. A presto dunque.
Roberto Riv
Roberto Riv
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.20
Numero di messaggi : 117
Località : Colline tra Asti e Alba
Provincia : Asti
Impianto : Luxman LV103, Pioneer SA8800, Yamaha CDR1000, Marantz CD63 MKII Ken Ish. Sign., Revox B77, Technics SH-8055+Mic. RP-3800E per misure acustiche, Cuffie Koss HV/1Lc+Pro4S e qualcos'altro


Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da Vinicio Francesconi Mer 24 Mar 2021 - 12:34

Non ho mai abbandonato le cassette, soprattutto per un motivo preciso: facendo pianobar con l'aiuto del sequencier, e non essendo assolutamente mai soddisfatto delle basi reperibili in commercio, dedicavo molto tempo alla "costruzioni" di basi personalizzate e facilmente rimanipolabili, per adattarle di volta in volta a diverse estensioni vocali e situazioni particolari. Per cui, le mie piastre hanno fatto percorrere centinaia di km, in più di 20 anni di attività, ai nastri su cui registravo i brani, per poi "copiarli", scrivendo prima le partiture dei vari strumenti e cercando di riprodurli al meglio....Quante serate passate fino alle tre di notte, con la cuffia in testa, facendo avanti e indietro col nastro, per "carpire" le note più nascoste! E l'amore per il Deck mi è rimasto, ho speso anche soldi per ripararli e tenerli in forma, tuttora ne posseggo tre, perfettamente funzionanti, ancorché economici...E ogni tanto metto su una cassetta, con brano di anche 40 e più anni fa...E si torna indietro con gli anni e i ricordi.

Vinicio Francesconi
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 29.01.20
Numero di messaggi : 72
Provincia : Castelraimondo (MC)
Impianto : Pioneer: Giradischi PL6
Ampli: SA-740
Tuner: TX-540L
Piastra Cassette: CT-540
Equalizzatore: GR-333
Lettore CD : PD-103
Diffusori: autocostruiti con componenti Ciare (3 vie, circa 50L)

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Ma non vanno mica poi così male le cassette....

Messaggio Da paofra Mer 24 Mar 2021 - 18:49

In gioventù ho registrato quantità esagerate di cassette, molte anche da spettacoli dal vivo con un bellissimo Uher portatile che avevo trovato usato a poco prezzo.
Riascoltandole ora dopo più di 40 anni con un onesto Nakamichi 480 sono ancora piacevolissime. Certo, non eccellono ne' in dinamica ne' in estensione di banda, ma spesso le ascolto più volentieri di un CD. A proposito, le cassette di quasi 50 anni fa mi funzionano ancora tutte, mentre svariati CD di "soli" 30 anni o anche meno sono ormai illeggibili. Soprattutto gli allora costosissimi Fonè.

paofra
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.09.13
Numero di messaggi : 8
Località : Firenze
Impianto : Autocostruito e funziona pure bene

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty C'era una volta il Wes...no il DECK

Messaggio Da Roberto Riv Gio 25 Mar 2021 - 22:24

@Vinicio Francesconi ha scritto:Non ho mai abbandonato le cassette, soprattutto per un motivo preciso: facendo pianobar con l'aiuto del sequencier, e non essendo assolutamente mai soddisfatto delle basi reperibili in commercio, dedicavo molto tempo alla "costruzioni" di basi personalizzate e facilmente rimanipolabili, per adattarle di volta in volta a diverse estensioni vocali e situazioni particolari. Per cui, le mie piastre hanno fatto percorrere centinaia di km, in più di 20 anni di attività, ai nastri su cui registravo i brani, per poi "copiarli", scrivendo prima le partiture dei vari strumenti e cercando di riprodurli al meglio....Quante serate passate fino alle tre di notte, con la cuffia in testa, facendo avanti e indietro col nastro, per "carpire" le note più nascoste! E l'amore per il Deck mi è rimasto, ho speso anche soldi per ripararli e tenerli in forma, tuttora ne posseggo tre, perfettamente funzionanti, ancorché economici...E ogni tanto metto su una cassetta, con brano di anche 40 e più anni fa...E si torna indietro con gli anni e i ricordi.

Dopo un pomeriggio nel prato col tosaerba mi son detto, adesso mi rilasso un pò sul T-forum e cosa trovo, un musicista con Deck a cassette ed Equalizzatore a 7 bande della Pioneer, cose da provocare scandalo e svenimenti nell'hi-end.
La musicassetta: ne conosciamo le limitazioni, bassa velocità di scorrimento del nastro, conseguente aumento del rumore di fondo e riduzione della gamma audio sugli alti. Però già alla fine degli anni ’70 di progressi ne vennero fatti con il nastro Chromodioxid, Ferrocromo e Metal (IV), con decks sempre più sofisticati e con sistemi di riduzione del rumore (Dolby B, C, etc…). La qualità divenne buona, accettabile, anzi …
Un altro elemento da tenere in considerazione, relativamente ai limiti della musicassetta,  è la capacità del nostro udito. Se a 20 anni possiamo riuscire ad udire frequenze fino ai 19 kHz,  saremo fortunati se a 30 arriviamo ai 16 kHz, ai 12 kHz a 50 anni, per continuare a scendere ancora con il progredire dell’età. L’orecchio invecchia, non si rigenera e viviamo in un mondo pieno di rumore logorante.
La musicassetta è stata amata da un paio di generazioni e fino all’avvento dell’MP3 era anche veramente musica portable (walkman).
Non sono un nostalgico del deck anche se ne ho conservati 3 (v. intervento di qualche giorno fa) ma quando riesco ad andare nella casa al mare dove ho il valido, ben costruito Grundig SCF6200 lo ascolto volentieri con le poche cassette rimastemi. Ascolto anche i numerosi vinili, sempre lì al mare, con un antico modesto  Lenco L85, con testine altrettanto antiche (Ortofon 2M Red, ADC TRX1, AKG P25 MD/ 24).  A dispetto dell’evoluzione tecnologica, mantengo con cura queste apparecchiature, funzionano benissimo. Forse le registrazioni su vinili e su nastri dureranno di più delle registrazioni su SMD, CD, CDR, CDRW, HD. Ho trovato dei nastri di mio suocero che risalgono agli anni ‘60 e sono in ottimo stato. E’ qualcosa di singolare quel fascino indefinibile del suono analogico.
Buonasera a tutti.
Roberto Riv
Roberto Riv
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.02.20
Numero di messaggi : 117
Località : Colline tra Asti e Alba
Provincia : Asti
Impianto : Luxman LV103, Pioneer SA8800, Yamaha CDR1000, Marantz CD63 MKII Ken Ish. Sign., Revox B77, Technics SH-8055+Mic. RP-3800E per misure acustiche, Cuffie Koss HV/1Lc+Pro4S e qualcos'altro


Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da UMMAGUMMA1960 Ven 26 Mar 2021 - 6:17

@Roberto Riv ha scritto:E’ qualcosa di singolare quel fascino indefinibile del suono analogico

E' analogico...appunto

senza asprezze, senza seghettature, senza artificiosità

è la sinusoide formata da una serie infinita di punti (non una serie di quadratini), che compongono una linea senza discontinuità alcuna, non è una approssimazione generata dall'interpolazione di numeri, è musica.

quando accarezzi i fianchi di una donna, senti la setosità della pelle, segui la linea continua delle curve, pensa che "arrapamento" se sentissi una linea a gradini, per fortuna anche lei, è analogica.

pensa se le supposte fossero digitali...Hai che dolorrrr.... Laughing

meno male... sono anch'esse Anal-ogiche Laughing
UMMAGUMMA1960
UMMAGUMMA1960
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.19
Numero di messaggi : 566
Località : Imola
Provincia : BO
Impianto : GIRA Technics SL1500C, TESTINE: AT VM540ML, Goldring G1022X, Goldring G900IGC ristilata Jico, Ortofon 2M RED, CD NAD 514, PRE NAD S.1000, AMP.INTEGR. PIONERR SA-7800 (di cui uso solo la sez. finale per le cuffie) CUFFIE STAX SRX MK.3, CUFFIE Senn. HD599, Ampli per cuffie Topping L30, DIFF. sistema attivo CANTON PLUS BETA (sub) CANTON PLUS S (satelliti)

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Ma non vanno mica poi così male le cassette....

Messaggio Da paofra Ven 26 Mar 2021 - 8:07

Roberto ci dice che
"Un altro elemento da tenere in considerazione, relativamente ai limiti della musicassetta,  è la capacità del nostro udito. Se a 20 anni possiamo riuscire ad udire frequenze fino ai 19 kHz,  saremo fortunati se a 30 arriviamo ai 16 kHz, ai 12 kHz a 50 anni, per continuare a scendere ancora con il progredire dell’età. L’orecchio invecchia, non si rigenera e viviamo in un mondo pieno di rumore logorante."

Vero e innegabile, però per fortuna la cosa è un po' più complessa e tutto sommato a nostro vantaggio, per cui un orecchio anche ormai vecchio e stanco quando ascolta messaggi complessi come quelli musicali riesce a sentire cose decisamente migliori rispetto a quanto potrebbe sembrare da un normale test uditivo realizzato con singolo tono, in particolare se fin dalla gioventù si è tenuto in esercizio con l'ascolto della musica.
Io per esempio dai test audiometrici ho forti riduzioni di sensibilità già a partire dai 6KHz (!) ma non per questo durante l'ascolto della musica ho perso la sensibilità alle alte frequenze, che sento sempre presenti.
Certo che nel segnale riprodotto ci devono essere, altrimenti è un po' difficile sentirle.

paofra
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 01.09.13
Numero di messaggi : 8
Località : Firenze
Impianto : Autocostruito e funziona pure bene

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da giucam61 Ven 26 Mar 2021 - 10:35

@UMMAGUMMA1960 ha scritto:
@Roberto Riv ha scritto:E’ qualcosa di singolare quel fascino indefinibile del suono analogico

E' analogico...appunto

senza asprezze, senza seghettature, senza artificiosità

Senza dettaglio,senza dinamica,con il fruscio...
..essu dai,non vorremmo magnificare anche il limitatissimo suono delle musicassette..    ..sarebbe come preferite i TV a tubo catodico a quelli di ultima generazione, capisco il rimpianto per i bei tempi (lontani 😔) andati però...

giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8876
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .Nad c658, Audionirvana e altre cosette...

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da UMMAGUMMA1960 Ven 26 Mar 2021 - 14:07

@giucam61 ha scritto:
@UMMAGUMMA1960 ha scritto:
@Roberto Riv ha scritto:E’ qualcosa di singolare quel fascino indefinibile del suono analogico

E' analogico...appunto

senza asprezze, senza seghettature, senza artificiosità

Senza dettaglio,senza dinamica,con il fruscio...
..essu dai,non vorremmo magnificare anche il limitatissimo suono delle musicassette..    ..sarebbe come preferite i TV a tubo catodico a quelli di ultima generazione, capisco il rimpianto per i bei tempi (lontani 😔) andati però...

Certamente no, sono il primo ad ammettere i grandi limiti di questo "strano" supporto, ma pur sempre analogico è.

Ricordo che feci un'operazione meccanica sul technics rs615.....

Vidi un deck , mi pare fosse un BIC, quelli che costruivano anche i diffusori con effetto Venturi, forse qualcuno ricorda, bene questo aveva la possibilità di andare a velocità doppia, quindi 9,5 cm/sec., promettendo una risposta oltre i 20khz.

Feci fare al tornio una puleggia in ottone di diametro doppio, sostituendola a quella originale, bhè le prestazioni cambiavano radicalmente, forse forse non c'era nemneno bisogno del dolby, si sentiva chiaramente una risposta più estesa verso l'alto e un minor fruscio.
Certo un C90 diventava un C45, poi c'era il problema di tutti i nastri già incisi a 4,75, quindi lasciai perdere....
Devo avere da qualche parte ancora la puleggia... C'era una volta il Wes...., no il DECK 1f61c
UMMAGUMMA1960
UMMAGUMMA1960
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.19
Numero di messaggi : 566
Località : Imola
Provincia : BO
Impianto : GIRA Technics SL1500C, TESTINE: AT VM540ML, Goldring G1022X, Goldring G900IGC ristilata Jico, Ortofon 2M RED, CD NAD 514, PRE NAD S.1000, AMP.INTEGR. PIONERR SA-7800 (di cui uso solo la sez. finale per le cuffie) CUFFIE STAX SRX MK.3, CUFFIE Senn. HD599, Ampli per cuffie Topping L30, DIFF. sistema attivo CANTON PLUS BETA (sub) CANTON PLUS S (satelliti)

Torna in alto Andare in basso

C'era una volta il Wes...., no il DECK Empty Re: C'era una volta il Wes...., no il DECK

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.