T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Unisciti al forum, è facile e veloce

T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.

Finale Audiophonics MPA-S125NC

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Don Giuseppe Dom 13 Dic 2020 - 9:55

Ho visto che si è parlato molto, in un altro thread, del fratello maggiore del finale Audiophonics MPA-S125NC, ossia il MPA-S250NC.
L'Audiophonics MPA-S125NC monta il meno potente tra i moduli Hypex Ncore, ossia il NC122MP, i cui dati di targa ci parlano di una potenza massima di 75 watt su 8 ohm e 125 watt su 4 ohm.
Eccolo:
https://www.audiophonics.fr/en/power-amplifier/audiophonics-mpa-s125nc-rca-stereo-class-d-power-amplifier-ncore-2x125w-4-ohm-p-12756.html
Ho acquistato questo piccolo (dal punto di vista delle dimensioni) finale per sostituire il mio storico Trends Audio, che pure era musicalissimo, ma che - dal punto di vista della potenza - mi era insufficiente per ovvi motivi. Io ascolto prevalentemente musica sinfonica, che nei picchi richiede una buona potenza indistorta, e il Trends Audio - accoppiato con le mie Indiana Line Nota 550 XN - tendeva a perdere intelligibilità quando la richiesta di potenza era eccessiva per i suoi limitatissimi "muscoli".

Vorrei condividere, dopo due settimane di convivenza con il mio nuovo finale, le mie impressioni, spero in maniera esaustiva, smitizzando molte "leggende metropolitane" che - soprattutto in altri forum - circolano sulla qualità dei moduli Hypex Ncore. Ad esempio, si dice che alla trasparenza (indubbia) si accoppia una certa "freddezza" ed una certa "sterilità" del risultato sonoro. Non è così: come per tutte le amplificazioni, è una questione di abbinamenti, di sinergie con il resto della catena, e spesso basta "giocare" un po' coi cavi per risolvere certi problemi che si presentano in prima battuta. Ad esempio, con le Indiana Line il mio modulo Hypex Ncore va letteralmente a nozze. Le Indiana Line Nota 550 XN sono ottime casse dal suono morbido e caldo, non "attufato" o "chiuso" come qualcuno (incapace di inserirle in ambiente o di abbinarle) ha scritto altrove: con questo finale, che ha carattere aperto e trasparentissimo, l'abbinamento è eccellente e musicalissimo. Appena acquistato, mi aveva lasciato interdetto perché gli acuti mi sembravano un po' aggressivi e riscontravo una certa qual "ruvidità" in gamma media, ma l'avevo collegato al mio preamplificatore (di cui parlerò dopo) con i miei vecchi e fidi cavi di segnale Kimber PBJ che mi avevano accompagnato per un ventennio abbinate a vari valvolari ed infine al Trends Audio. Ho provato prima a cambiarli con un italianissimo Ricable High End, ma - se da un lato i problemi di timbrica erano risolti - tuttavia ciò avveniva a discapito di uno sgradevole restringimento dell'immagine stereo. Alla fine ho ripescato dalla "panchina" un economico ma validissimo Wireworld Luna 7, e tutto si è messo a posto: adesso ho trasparenza, timbrica "sana", dinamica a volontà e un'immagine ampia e profonda. Questo finale, fra l'altro, ha la capacità incredibile di non scomporsi mai. Quando le intricate trame orchestrali si accompagnano a passaggi in "fortissimo", si riescono a cogliere dei particolari che nelle medesime registrazioni non avevo mai riscontrato. Dal punto di vista del risultato sonoro, si avvicina moltissimo (fatta la tara sulla differenza abissale in termini di potenza) a quello dei triodi 2A3, che sono valvole che regalano pochissimi watt, in cambio di una trasparenza e di una "gentilezza" impagabili. Quanto alla "freddezza" o alla "sterilità" di cui altrove qualcuno ha scritto, direi che si tratta sostantivi dettati da brutte abitudini d'ascolto di origine "audiofila": semplicemente il suono non è "colorato", non è caratterizzato, manca quel "quid" che costituisce il marchio sonico di fabbrica di quasi tutte le costose amplificazioni high-end. Invece Hypex Ncore, nella sua neutralità, può lasciare interdetti, ma dopo si comprende che tale sensazione si accompagna ad un senso di pulizia che rispetta come non mai il suono originale delle registrazioni.

Detto questo, molto si è detto e scritto - sia qui che altrove - sull'accoppiamento degli Hypex Ncore con i preamplificatori. Qualcuno ha scritto della necessità di un preamplificatore valvolare, qualcun'altro ha scritto che i preamplificatori passivi non andrebbero bene perché un po' di guadagno sarebbe necessario a "dar vita" al risultato sonoro. Io, molto semplicemente, utilizzo un preamplificatore passivo dal rapporto qualità-prezzo interessantissimo: il Tisbury Audio, di cui in rete troverete molte entusiastiche recensioni, a partire da quella di TNT Audio... e, ascoltando, non sento in alcun modo la necessità di un pre attivo, anzi ritengo che la presenza di un pre attivo - aggiungendo un ulteriore circuito al percorso del segnale - potrebbe andare a scapito, con tutta probabilità, della trasparenza del risultato sonoro. Da notare che il Tisbury Audio ha un potenziometro logaritmico, per cui - chi non fosse abituato a tale tipo di potenziometro - potrebbe avere un'idea distorta della potenza reale del proprio finale. Infatti io alzo il volume poco meno di quanto non mi servisse alzarlo con il Trends Audio. Ma basta aumentarlo di pochissimo in più per rendersi conto della potenza reale (che nel mio ambiente di 15 mq. è mostruosa) di questo finale.

Detto questo, mi rendo conto - dopo trent'anni e più di costosa "militanza" nel mondo dell'alta fedeltà - come ormai bastino davvero pochi denari e un pizzico di acume per installare nel proprio ambiente domestico un impianto ben suonante, il che (ai miei tempi... e posso dirlo perché ho quasi 61 anni Smile Smile ) non era possibile se non sborsando cifre spropositate.

Don Giuseppe
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 19.03.10
Numero di messaggi : 14
Località : Collegno
Provincia : COLLEGNO
Impianto : Blu Ray Sony UBP-X800M2
Convertitore TEAC UD 301
Preamplificatore Tisbury Audio
Finale AUDIOPHONICS MPA-S125NC
Diffusori Indiana Line Nota 550XN
Amplificatore per cuffie Stax SRM1-MK2 pro
Cuffie Stax Lambda Pro

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Marco Ravich Lun 14 Dic 2020 - 10:39

Più che altro, a mio modesto parere (e non avendo MAI provato gli Hypex), sarebbe più corretto farli funzionare in bilanciato...
Marco Ravich
Marco Ravich
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 4946
Località : Marche
Provincia : Macerata
Occupazione/Hobby : musica / informatica
Impianto : i7 4790 > Zoom R16 > Apart CHAMP-2 > DCSk 4mm² > ESB 7/09

i7 7700 > Line6 Toneport UX2 > Quiet A-11T > DCSk 4mm² > Altec 899R

http://www.forart.it/

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Don Giuseppe Lun 14 Dic 2020 - 12:30

@Marco Ravich ha scritto:Più che altro, a mio modesto parere (e non avendo MAI provato gli Hypex), sarebbe più corretto farli funzionare in bilanciato...

Così dicono in molti. Ma non è che sia "più corretto": semplicemente sembra che il risultato sonoro sia leggermente migliore. Ma ciò non esclude che possano funzionare (e suonare) benissimo anche con collegamenti RCA.

Purtroppo io non posso averne la controprova. Infatti l'ho acquistato con ingressi RCA perché il mio preamplificatore ha soltanto questi.

Don Giuseppe
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 19.03.10
Numero di messaggi : 14
Località : Collegno
Provincia : COLLEGNO
Impianto : Blu Ray Sony UBP-X800M2
Convertitore TEAC UD 301
Preamplificatore Tisbury Audio
Finale AUDIOPHONICS MPA-S125NC
Diffusori Indiana Line Nota 550XN
Amplificatore per cuffie Stax SRM1-MK2 pro
Cuffie Stax Lambda Pro

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da fuscusmic Mar 15 Dic 2020 - 17:38

@Don Giuseppe ha scritto:
Vorrei condividere, dopo due settimane di convivenza con il mio nuovo finale, le mie impressioni, spero in maniera esaustiva, smitizzando molte "leggende metropolitane" che - soprattutto in altri forum - circolano sulla qualità dei moduli Hypex Ncore. Ad esempio, si dice che alla trasparenza (indubbia) si accoppia una certa "freddezza" ed una certa "sterilità" del risultato sonoro.

Ciao, dopo qualche mese di ascolto del fratello maggiore, MPA-S250NC, sempre Audiophonics, condivido le tue impressioni riguardo alle caratteristiche del suono Hypex Ncore. Soprattutto, se all'inizio, rispetto alle precedenti esperienze, avevo avuto una certa sensazione di "asciugatura" del suono, ora percepisco solo il fatto che, rispetto a prima, mi sembra di sentire solo quello che c'è, non di più. Caldo, freddo, li vedo più in funzione della traccia stessa, a seconda della qualità del mix. Lui mi fa sentire qualcosa di molto poco artefatto. Se sono incisi, tira fuori dei bassi possenti, dove non ci sono, non "inventa". E, come hai scritto anche tu, non si scompone nemmeno nei passaggi dinamici più devastanti - certo, almeno che non si scontri coi limiti dei diffusori. Perché, fino ai limiti dei diffusori, ti invoglia ad alzare il volume, restando impassibile. Più passa il tempo, più lo apprezzo...
fuscusmic
fuscusmic
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 24.06.08
Numero di messaggi : 497
Provincia : Brescia
Impianto :
HTPC fanless i3
Oppo DV 980H
SMSL M7 (V DAC II)
Virtue Two (TA 10.1)
Tannoy Revolution XT8F
(Klipsch RF 82 /52)

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Olegol Sab 26 Dic 2020 - 0:57

@Don Giuseppe ha scritto:Ho visto che si è parlato molto, in un altro thread, del fratello maggiore del finale Audiophonics MPA-S125NC, ossia il MPA-S250NC.
L'Audiophonics MPA-S125NC monta il meno potente tra i moduli Hypex Ncore, ossia il NC122MP, i cui dati di targa ci parlano di una potenza massima di 75 watt su 8 ohm e 125 watt  su 4 ohm.
Eccolo:
https://www.audiophonics.fr/en/power-amplifier/audiophonics-mpa-s125nc-rca-stereo-class-d-power-amplifier-ncore-2x125w-4-ohm-p-12756.html
Ho acquistato questo piccolo (dal punto di vista delle dimensioni) finale per sostituire il mio storico Trends Audio, che pure era musicalissimo, ma che - dal punto di vista della potenza - mi era insufficiente per ovvi motivi. Io ascolto prevalentemente musica sinfonica, che nei picchi richiede una buona potenza indistorta, e il Trends Audio - accoppiato con le mie Indiana Line Nota 550 XN - tendeva a perdere intelligibilità quando la richiesta di potenza era eccessiva per i suoi limitatissimi "muscoli".

Vorrei condividere, dopo due settimane di convivenza con il mio nuovo finale, le mie impressioni, spero in maniera esaustiva, smitizzando molte "leggende metropolitane" che - soprattutto in altri forum - circolano sulla qualità dei moduli Hypex Ncore. Ad esempio, si dice che alla trasparenza (indubbia) si accoppia una certa "freddezza" ed una certa "sterilità" del risultato sonoro. Non è così: come per tutte le amplificazioni, è una questione di abbinamenti, di sinergie con il resto della catena, e spesso basta "giocare" un po' coi cavi per risolvere certi problemi che si presentano in prima battuta. Ad esempio, con le Indiana Line il mio modulo Hypex Ncore va letteralmente a nozze. Le Indiana Line Nota 550 XN sono ottime casse dal suono morbido e caldo, non "attufato" o "chiuso" come qualcuno (incapace di inserirle in ambiente o di abbinarle) ha scritto altrove: con questo finale, che ha carattere aperto e trasparentissimo, l'abbinamento è eccellente e musicalissimo. Appena acquistato, mi aveva lasciato interdetto perché gli acuti mi sembravano un po' aggressivi e riscontravo una certa qual "ruvidità" in gamma media, ma l'avevo collegato al mio preamplificatore (di cui parlerò dopo) con i miei vecchi e fidi cavi di segnale Kimber PBJ che mi avevano accompagnato per un ventennio abbinate a vari valvolari ed infine al Trends Audio. Ho provato prima a cambiarli con un italianissimo Ricable High End, ma - se da un lato i problemi di timbrica erano risolti - tuttavia ciò avveniva a discapito di uno sgradevole restringimento dell'immagine stereo. Alla fine ho ripescato dalla "panchina" un economico ma validissimo Wireworld Luna 7, e tutto si è messo a posto: adesso ho trasparenza, timbrica "sana", dinamica a volontà e un'immagine ampia e profonda. Questo finale, fra l'altro, ha la capacità incredibile di non scomporsi mai. Quando le intricate trame orchestrali si accompagnano a passaggi in "fortissimo", si riescono a cogliere dei particolari che nelle medesime registrazioni non avevo mai riscontrato. Dal punto di vista del risultato sonoro, si avvicina moltissimo (fatta la tara sulla differenza abissale in termini di potenza) a quello dei triodi 2A3, che sono valvole che regalano pochissimi watt, in cambio di una trasparenza e di una "gentilezza" impagabili. Quanto alla "freddezza" o alla "sterilità" di cui altrove qualcuno ha scritto, direi che si tratta sostantivi dettati da brutte abitudini d'ascolto di origine "audiofila": semplicemente il suono non è "colorato", non è caratterizzato, manca quel "quid" che costituisce il marchio sonico di fabbrica di quasi tutte le costose amplificazioni high-end. Invece Hypex Ncore, nella sua neutralità, può lasciare interdetti, ma dopo si comprende che tale sensazione si accompagna ad un senso di pulizia che rispetta come non mai il suono originale delle registrazioni.

Detto questo, molto si è detto e scritto - sia qui che altrove - sull'accoppiamento degli Hypex Ncore con i preamplificatori. Qualcuno ha scritto della necessità di un preamplificatore valvolare, qualcun'altro ha scritto che i preamplificatori passivi non andrebbero bene perché un po' di guadagno sarebbe necessario a "dar vita" al risultato sonoro. Io, molto semplicemente, utilizzo un preamplificatore passivo dal rapporto qualità-prezzo interessantissimo: il Tisbury Audio, di cui in rete troverete molte entusiastiche recensioni, a partire da quella di TNT Audio... e, ascoltando, non sento in alcun modo la necessità di un pre attivo, anzi ritengo che la presenza di un pre attivo - aggiungendo un ulteriore circuito al percorso del segnale - potrebbe andare a scapito, con tutta probabilità, della trasparenza del risultato sonoro. Da notare che il Tisbury Audio ha un potenziometro logaritmico, per cui - chi non fosse abituato a tale tipo di potenziometro - potrebbe avere un'idea distorta della potenza reale del proprio finale. Infatti io alzo il volume poco meno di quanto non mi servisse alzarlo con il Trends Audio. Ma basta aumentarlo di pochissimo in più per rendersi conto della potenza reale (che nel mio ambiente di 15 mq. è mostruosa) di questo finale.

Detto questo, mi rendo conto - dopo trent'anni e più di costosa "militanza" nel mondo dell'alta fedeltà - come ormai bastino davvero pochi denari e un pizzico di acume per installare nel proprio ambiente domestico un impianto ben suonante, il che (ai miei tempi... e posso dirlo perché ho quasi 61 anni  Smile  Smile ) non era possibile se non sborsando cifre spropositate.



Di finali ncore hypex ne ho assemblati almeno 6 e se accoppiati bene danno ottimi risultati e in alcuni casi soddisfacenti. Sinceramente non avvallo la scelta di un pre passivo che non è altro che un potenziometro aggiuntivo che ad ogni scatto varia l 'impedenza e quindi a posizioni diverse dello stesso, si hanno variazioni non poco trascurabili che fanno si che non si riesca mai a sistemare la catena e si fanno cambi di cavi continui per ottenere erroneamente il risultato sperato dalla porta di servizio. Un pre di qualità mantiene l' impedenza stabile e garantisce risultati nettamente superiori ma chiaramente deve essere al di sopra di ogni sospetto e come tale ,essendo il cervello dell'impianto rimane quello piu costoso. Con un pre valvolare per esempio di qualità ,la scena si allarga in tutte le dimensioni e garantisce una linearità e ottimizzazione che il solo finale non può dare con un potenziometro aggiunto sullo stadio finale. . Se avesse un buffer a guadagno zero allora potrebbe garantire un certa linearità anche la solo aggiunta del potenzimetro. Sicuramente ,dopo avere provato vari cavi.... , sei riuscito a trovare un equilibrio soddisfacente ma ogni finale che sia in classe di ogni tipologia esistente , necessita di un pre per esprimersi al meglio delle sue possibilità . Se partiamo dal concetto che il preamplificatore colora o aggiunge o toglie allora siamo fuori strada, perchè un ottima macchina non fa niente di tutto questo ed esalta solo le potenzialità del finale ma putroppo il costo come ho detto prima, non è alla portata di tutti. Detto ciò condivido la tua felicità nell'abbinamento che si è creato ma un preamplificatore di livello garantisce risultati nettamente superiori su tutti i parametri che sono la dinamica, la scena , la profondità , la ricostruzione timbrica degli strumenti e l'arricchimento delle armoniche che contribuiscono con un sound più maturo nelle sue sfumature in generale e che sente molto poco e niente ,se poi in configurazione bilanciata ,la sostituzione dei vari cavi . Un pre passivo funziona a certi livellI solo se a trasformatori e anche qui il prezzo non è certo da poca spesa. Il nocciolo sta nel fatto che una eccezione non fa la regola e comunque sono contento per i tuoi risultati.
Olegol
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1336
Provincia : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Don Giuseppe Sab 26 Dic 2020 - 8:14

Olegol, è una vecchissima disputa quella tra i sostenitori del pre attivo e i sostenitori del pre passivo, e se ne trovano pagine su pagine nei vari forum sia italiani che esteri.
Di certo la gran parte degli amplificatori integrati, alcuni dei quali anche molto buoni, altro non sono che finali con un potenziometro. Lo era ad esempio un eccellente Yarland (un single ended parallelo di triodi 2A3) che possedetti per 8 anni prima che si guastasse irreparabilmente a causa della rottura di un trimmer il cui ricambio si rivelò introvabile.
Ma, fuori di ogni divagazione, io non ho una grande esperienza di pre attivi, se non una: prima di acquistare il finale Audiophonics ho posseduto per un paio di anni un Trends Audio TA.10.2, che trasformai in finale spostando gli appositi ponticelli situati all'interno, dietro il potenziometro, dato che avevo bisogno di alimentare più di una sorgente. Sulla scorta di quanto letto anche in questo forum (ossia che il Trends Audio migliora con l'aggiunta di un pre attivo), acquistai un pre valvolare della Musical Fidelity di cui tutti i forum parlavano bene, anche in relazione ad un eccellente rapporto qualità-prezzo, ma quel pre cancellò tutta la magia del Trends Audio. Il suono, seppur più morbido e di sicuro più che corretto e piacevole, perse quel senso di presenza che - se non si pretendono pressioni sonore da stadio - il Trends Audio assicura... e non era neppure questione di abbinamenti, dato che riscontrai tale problema con entrambi i diffusori (diversissimi tra loro come concezione) che possedevo: una coppia di Triangle Graphite vintage del 1987, e una coppia di Q-Acoustics 3020. Non era neppure questione di valvole, visto che le cambiai, sostituendo quelle originali con delle NOS sovietiche molto ben valutate nei vari forum.
Quando sostituii il Musical Fidelity con il pre passivo che attualmente possiedo, tutto tornò a posto.
Quanto ai cambi di cavi continui, credo che molto dipende dal tipo di amplificazione. Lo Yarland, ad esempio, mi suonava perfettamente uguale pur sostituendo i cavi.... mentre ad esempio lo storico Audio Innovations 500 che mi accompagnò a lungo negli anni '90 cambiava diametralmente impostazione sonora ad ogni cambio di cavo.
Per il resto, è probabile che con un pre attivo - magari valvolare - potrei ottenere risultati migliori, ma giuro che ho smesso di spendere per l'alta fedeltà Smile e non vorrei - dopo l'esperienza avuta con il Musical Fidelity - buttar via una cifra per ritrovarmi parzialmente deluso. Ormai che mi manca poco alla pensione, l'unico regalo che mi farò sarà quando arriverà la buonuscita: dato che il mio modello di ascolto primario è quello in cuffia, ed io sono un appassionato cliente Stax, il mio sogno è quello di sostituire le pur eccellenti Lambda Pro che attualmente possiedo con un modello di vertice della serie Omega, o SR-007 o SR-009. Di certo so per esperienza che la qualità sonora ottenibile da un sistema Stax, per chi come me ascolta musica classica o comunque acustica, è inarrivabile per qualsiasi sistema ampli+casse, a meno di non spendere più del prezzo di un appartamento tra apparecchiature e sistemi di correzione acustica ambientale.

Don Giuseppe
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 19.03.10
Numero di messaggi : 14
Località : Collegno
Provincia : COLLEGNO
Impianto : Blu Ray Sony UBP-X800M2
Convertitore TEAC UD 301
Preamplificatore Tisbury Audio
Finale AUDIOPHONICS MPA-S125NC
Diffusori Indiana Line Nota 550XN
Amplificatore per cuffie Stax SRM1-MK2 pro
Cuffie Stax Lambda Pro

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da giucam61 Sab 26 Dic 2020 - 11:26

Il 122mp dichiara 75w su 8ohm con 1% di distorsione,potenza che si dimezza con misure più consone,anche 37w potrebbero essere più che sufficienti per la maggioranza degli appassionati,nel mio caso lo sarebbero sicuramente,ma il 252mp dichiara una potenza doppia,forse vale la pena spendere i 100€ in più e mettersi al riparo in caso di futuri cambi di diffusori (anche se ho letto che il 122 suona leggermente meglio).
@Olegol parli di giusto abbinamento con il pre (so di molti che utilizzano questi finali con dac col volume),io lo abbinerei al Nad c658 in bilanciato,che ne pensi?
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8659
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da federico666 Sab 26 Dic 2020 - 12:31

Io ho il 252mp ormai da qualche tempo e sono veramente molto soddisfatto, il suono è molto pulito. Se fossi un pipistrello (che sente ben olte i 100 kHz) probabilmente ne direi "peste e corna" ma alle frequenze per noi udibili è veramente un gran amplificatore

federico666
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 13.04.20
Numero di messaggi : 263
Località : Milano
Provincia : milano
Impianto : 1) DAC smsl M200 collegato a finale AUDIOPHONICS MPA-S250NC XLR
2) Marantz 1120, CD + Thorens TD160 + Player Tecnics SL-PG190 + radio Sony ST-S117 + ricevitore audio Bluetooth Logitech
1)/2) sotto switch Dynavox AMP-S
Casse heco interior 230s + SUB Canton in appoggio minimale occasionale
Cuffie Beyerdynamic Custom One Pro Plus
3) riserva e per spostamenti vacanzieri: Denon PMA 510AE , Casse Elac DEbut 6.2
4) impianto Home Theatre Dolby Atmos 5.1.2: Ampli Denon x1600H, Casse miste Canton B-serie/Canton GLE / Polk Audio

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Olegol Sab 26 Dic 2020 - 12:52

@giucam61 ha scritto:Il 122mp dichiara 75w su 8ohm con 1% di distorsione,potenza che si dimezza con misure più consone,anche 37w potrebbero essere più che sufficienti per la maggioranza degli appassionati,nel mio caso lo sarebbero sicuramente,ma il 252mp dichiara una potenza doppia,forse vale la pena spendere i 100€ in più e mettersi al riparo in caso di futuri cambi di diffusori (anche se ho letto che il 122 suona leggermente meglio).
@Olegol parli di giusto abbinamento con il pre (so di molti che utilizzano questi finali con dac col volume),io lo abbinerei al Nad c658 in bilanciato,che ne pensi?

Per abbinamenti di upgrade futuri con diffusori piu importanti e ostici meglio qualche watt in più del fratello maggiore considerando che la potenza dichiarata del digitale non corrisponde a quella di un ampli tradizionale in classe AB ma è minore perchè in relazione a una sensibilità diversa. Come in tutti gli ampli, salendo di potenza solitamente la qualità peggiora ma negli hypex diciamo che le differenze sono contenute e quindi quello che poi farà la differenza sarà l' abbinamento col preamplificatore. Per quanto riguarda il pre che già possiedi penso che dalle sue caratteristiche dichiarate da un punto di vista elettrico di interfacciamento non hai problemi. Per la resa sonora non saprei dirti perchè quel NAD non l'ho mai avuto per le mani e quindi non potrei fare valutazioni di sorta. Comunque sia dove peschi cadi sempre in piedi. Ok
Olegol
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1336
Provincia : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Olegol Sab 26 Dic 2020 - 13:08

@Don Giuseppe ha scritto:Olegol, è una vecchissima disputa quella tra i sostenitori del pre attivo e i sostenitori del pre passivo, e se ne trovano pagine su pagine nei vari forum sia italiani che esteri.
Di certo la gran parte degli amplificatori integrati, alcuni dei quali anche molto buoni, altro non sono che finali con un potenziometro. Lo era ad esempio un eccellente Yarland (un single ended parallelo di triodi 2A3) che possedetti per 8 anni prima che si guastasse irreparabilmente a causa della rottura di un trimmer il cui ricambio si rivelò introvabile.
Ma, fuori di ogni divagazione, io non ho una grande esperienza di pre attivi, se non una: prima di acquistare il finale Audiophonics ho posseduto per un paio di anni un Trends Audio TA.10.2, che trasformai in finale spostando gli appositi ponticelli situati all'interno, dietro il potenziometro, dato che avevo bisogno di alimentare più di una sorgente. Sulla scorta di quanto letto anche in questo forum (ossia che il Trends Audio migliora con l'aggiunta di un pre attivo), acquistai un pre valvolare della Musical Fidelity di cui tutti i forum parlavano bene, anche in relazione ad un eccellente rapporto qualità-prezzo, ma quel pre cancellò tutta la magia del Trends Audio. Il suono, seppur più morbido e di sicuro più che corretto e piacevole, perse quel senso di presenza che - se non si pretendono pressioni sonore da stadio - il Trends Audio assicura... e non era neppure questione di abbinamenti, dato che riscontrai tale problema con entrambi i diffusori (diversissimi tra loro come concezione) che possedevo: una coppia di Triangle Graphite vintage del 1987, e una coppia di Q-Acoustics 3020. Non era neppure questione di valvole, visto che le cambiai, sostituendo quelle originali con delle NOS sovietiche molto ben valutate nei vari forum.
Quando sostituii il Musical Fidelity con il pre passivo che attualmente possiedo, tutto tornò a posto.
Quanto ai cambi di cavi continui, credo che molto dipende dal tipo di amplificazione. Lo Yarland, ad esempio, mi suonava perfettamente uguale pur sostituendo i cavi.... mentre ad esempio lo storico Audio Innovations 500 che mi accompagnò a lungo negli anni '90 cambiava diametralmente impostazione sonora ad ogni cambio di cavo.
Per il resto, è probabile che con un pre attivo - magari valvolare - potrei ottenere risultati migliori, ma giuro che ho smesso di spendere per l'alta fedeltà Smile e non vorrei - dopo l'esperienza avuta con il Musical Fidelity - buttar via una cifra per ritrovarmi parzialmente deluso. Ormai che mi manca poco alla pensione, l'unico regalo che mi farò sarà quando arriverà la buonuscita: dato che il mio modello di ascolto primario è quello in cuffia, ed io sono un appassionato cliente Stax, il mio sogno è quello di sostituire le pur eccellenti Lambda Pro che attualmente possiedo con un modello di vertice della serie Omega, o SR-007 o SR-009. Di certo so per esperienza che la qualità sonora ottenibile da un sistema Stax, per chi come me ascolta musica classica o comunque acustica, è inarrivabile per qualsiasi sistema ampli+casse, a meno di non spendere più del prezzo di un appartamento tra apparecchiature e sistemi di correzione acustica ambientale.

La mia era solo una disamina considerate le relazioni elettriche di interfacciamento senza cadere in sterili diatribe ..storiche.
Chiaramente sono critiche positive in relazione alle mie esperienze e conoscenze dei finali suddetti. Nel mondo dell' usato si trovano ottimi pre senza spendere follie ma sicuramente di prezzo quadruplo almeno del finale. p.s. Una circuitazione valvolare di un finale è molto diversa e quindi ad un finale si puo aggiungere un potenziometro e l' impedenza rimane stabile in virtù della configurazione e considerato che le valvole finali sono pilotate da valvole driver e quindi preamplificatrici il circuito è già ottimizzato e stabile per cui un integrato valvolare fatto bene è un finale con l' aggiunta di un potenziometro.
Nei finali in classe D il segnale dovrebbe essere bufferato per avere ,in base alla sensibilità della classe stessa,un rendimento e un interfacciamento elettrico ottimale fra stadio di ingresso e stadio amplificatore per avere le massime prestazioni ma a volte, se ci si accontenta, essendo le problematiche di interfacciamento piu ridotte rispetto a un amplificatore di classe AB o classe A il risultato può essere comunque di livello accettabile anche col solo finale....nudo.


Ultima modifica di Olegol il Sab 26 Dic 2020 - 13:18, modificato 1 volta
Olegol
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1336
Provincia : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da federico666 Sab 26 Dic 2020 - 13:12

@giucam61 ha scritto:
@Olegol parli di giusto abbinamento con il pre (so di molti che utilizzano questi finali con dac col volume),io lo abbinerei al Nad c658 in bilanciato,che ne pensi?

Lo volevo acquistare, sembrava il preampli giusto per me ma sono stato frenato da questa recensione https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/nad-c658-streaming-dac-review.12090/

ora sto cercando un mindsp SHD usato malgrado le sue pecche date dall'interruttore posteriore e la mancanza di uscita cuffie ed ingresso Phono ma comunque sembrano apparecchi quasi introvabili come usato e nuovi in Europa hanno un prezzo assurdo rispetto al prezzo negli USA, mi pare veramente un furto non accettabile. ùsul mercato ho trovato poche alternative di preampli con dirac e livello di uscite giuste per il Hypex (intorno ai 2V RCA e 4V per XLR)

tu come ti trovi con il NAD ? L'ho già chiesto ma sono veramente indeciso sul da farsi. Nel frattempo uso Hypex collegato direttamente al DAC ma comunque il suono è ottimo, certo il perampli aiuterebbe l'adattamento impedenze (non note per il mio DAC), la correzione ambiente e, non da ultimo, anche la conettività con gli altri componenti hifi del mio impianto

federico666
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 13.04.20
Numero di messaggi : 263
Località : Milano
Provincia : milano
Impianto : 1) DAC smsl M200 collegato a finale AUDIOPHONICS MPA-S250NC XLR
2) Marantz 1120, CD + Thorens TD160 + Player Tecnics SL-PG190 + radio Sony ST-S117 + ricevitore audio Bluetooth Logitech
1)/2) sotto switch Dynavox AMP-S
Casse heco interior 230s + SUB Canton in appoggio minimale occasionale
Cuffie Beyerdynamic Custom One Pro Plus
3) riserva e per spostamenti vacanzieri: Denon PMA 510AE , Casse Elac DEbut 6.2
4) impianto Home Theatre Dolby Atmos 5.1.2: Ampli Denon x1600H, Casse miste Canton B-serie/Canton GLE / Polk Audio

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Olegol Sab 26 Dic 2020 - 13:23

@federico666 ha scritto:
@giucam61 ha scritto:
@Olegol parli di giusto abbinamento con il pre (so di molti che utilizzano questi finali con dac col volume),io lo abbinerei al Nad c658 in bilanciato,che ne pensi?

Lo volevo acquistare, sembrava il preampli giusto per me ma sono stato frenato da questa recensione https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/nad-c658-streaming-dac-review.12090/

ora sto cercando un mindsp SHD usato malgrado le sue pecche date dall'interruttore posteriore e la mancanza di uscita cuffie ed ingresso Phono ma comunque sembrano apparecchi quasi introvabili come usato e nuovi in Europa hanno un prezzo assurdo rispetto al prezzo negli USA, mi pare veramente un furto non accettabile. ùsul mercato ho trovato  poche alternative di preampli con dirac e livello di uscite giuste per il Hypex (intorno ai 2V RCA e 4V per XLR)

tu come ti trovi con il NAD ? L'ho già chiesto ma sono veramente indeciso sul da farsi. Nel frattempo uso  Hypex collegato direttamente al DAC ma comunque il suono è ottimo, certo il perampli aiuterebbe l'adattamento impedenze (non note per il mio DAC), la correzione ambiente e, non da ultimo, anche la conettività con gli altri componenti hifi del mio impianto

Ci sono ottimi dac che hanno anche l' uscita pre e considerate le caratteristiche di tensione di uscita e impedenza solitamente l'interfacciamento è piu performante e diventa  piu facile pilotare quindi in maniera corretta un finale hypex.
Olegol
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1336
Provincia : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da giucam61 Sab 26 Dic 2020 - 16:52

@Federico666 io mi trovo benissimo,della mancanza dell'ingresso USB non mi può fregar di meno,l'ho preso preso proprio per eliminare il PC e altre scatolette.
Il mio non da nessun problema ne tecnico ne sonoro (ma essendo un pre/dac/streamer ha bisogno di partner per suonare) avevo letto sui forum esteri che dava problemi con Dirac e subwoofer abbinati,visto che ho intenzione di aggiungere un sub vedrò se sono problemi veri o no.
Per quanto riguarda ASR mi sembra che siano prevenuti con qualche marchio in particolare,Schiit e audio GD in primis,poi certe misure non credo che abbiano chissà quale riscontro sul suono.
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8659
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Olegol Dom 27 Dic 2020 - 0:48

@giucam61 ha scritto:@Federico666 io mi trovo benissimo,della mancanza dell'ingresso USB non mi può fregar di meno,l'ho preso preso proprio per eliminare il PC e altre scatolette.
Il mio non da nessun problema ne tecnico ne sonoro (ma essendo un pre/dac/streamer ha bisogno di partner per suonare) avevo letto sui forum esteri che dava problemi con Dirac e subwoofer abbinati,visto che ho intenzione di aggiungere un sub vedrò se sono problemi veri o no.
Per quanto riguarda ASR mi sembra che siano prevenuti con qualche marchio in particolare,Schiit e audio GD in primis,poi certe misure non credo che abbiano chissà quale riscontro sul suono.


Non sono prevenuti , fanno rece ottime dei soliti prodotti ,esempio topping ,cinesi dai quali prendono contributi. Il tipo , con i contributi ch prende ,dovrebbe comprare un bel paio di orecchie nuove.
p.s. Qualsiasi porcheria di topping è sempre ..consigliata da lui. Ma per piacere.
Olegol
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1336
Provincia : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da federico666 Dom 27 Dic 2020 - 11:13

Hai ragione, purtroppo tutte le recensioni in generale soffrono di questo problema, è un problema vecchio come il mondo...

federico666
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 13.04.20
Numero di messaggi : 263
Località : Milano
Provincia : milano
Impianto : 1) DAC smsl M200 collegato a finale AUDIOPHONICS MPA-S250NC XLR
2) Marantz 1120, CD + Thorens TD160 + Player Tecnics SL-PG190 + radio Sony ST-S117 + ricevitore audio Bluetooth Logitech
1)/2) sotto switch Dynavox AMP-S
Casse heco interior 230s + SUB Canton in appoggio minimale occasionale
Cuffie Beyerdynamic Custom One Pro Plus
3) riserva e per spostamenti vacanzieri: Denon PMA 510AE , Casse Elac DEbut 6.2
4) impianto Home Theatre Dolby Atmos 5.1.2: Ampli Denon x1600H, Casse miste Canton B-serie/Canton GLE / Polk Audio

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da giucam61 Dom 27 Dic 2020 - 11:17

Però gli ultimi dac Topping vanno benissimo.
Su ASR si punta tutto sulle misure,forse perché oggettive,un ascolto invece è sempre soggettivo e potrebbe lasciare il tempo che trova.
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8659
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Olegol Dom 27 Dic 2020 - 12:22

@giucam61 ha scritto:Però gli ultimi dac Topping vanno benissimo.
Su ASR si punta tutto sulle misure,forse perché oggettive,un ascolto invece è sempre soggettivo e potrebbe lasciare il tempo che trova.


Le misure sono sempre relative e a miglior misura non corrisponde miglior prodotto ben suonante. Da quando esiste l 'elettronica.Sono troppe le variabili che influiscono sul risultato finale per cui concludendo,le misure sono uno dei parametri importanti ma non bastano a giustificare un prodotto ben suonante. Qualche topping di fascia alta non va male ma a dispetto delle misure e confrontandoli con altri prodotti tornano a casa con la coda fra le gambe seppure con misure perfette.
Olegol
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1336
Provincia : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da giucam61 Mar 26 Gen 2021 - 17:10

@Don Giuseppe (sei un prete? 🤭) a distanza di più di un mese e a rodaggio concluso hai niente di nuovo da aggiungere alle tue prime impressioni?
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8659
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Don Giuseppe Mar 26 Gen 2021 - 18:17

@giucam61 ha scritto:@Don Giuseppe (sei un prete? 🤭) a distanza di più di un mese e a rodaggio concluso hai niente di nuovo da aggiungere alle tue prime impressioni?

No... Non sono un prete, anzi sono uno al cui passaggio le acquasantiere prendono fuoco Very Happy
Il "Don" è un omaggio alla mia parte siciliana: ad una certa età si diventa "Don" in segno di rispetto Wink

Facezie a parte, il finale con il rodaggio ha temperato qualsiasi asprezza residua in gamma media e medio-alta, e suona dettagliato e liquido nel contempo. Più lo ascolto, più penso che, una volta incontrata la tecnologia Hypex Ncore, sia difficile tornare indietro.

Don Giuseppe
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 19.03.10
Numero di messaggi : 14
Località : Collegno
Provincia : COLLEGNO
Impianto : Blu Ray Sony UBP-X800M2
Convertitore TEAC UD 301
Preamplificatore Tisbury Audio
Finale AUDIOPHONICS MPA-S125NC
Diffusori Indiana Line Nota 550XN
Amplificatore per cuffie Stax SRM1-MK2 pro
Cuffie Stax Lambda Pro

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da giucam61 Mar 26 Gen 2021 - 20:53

Ti ringrazio.
... eppure qualcuno, anche più di qualcuno, continua a dire che gli mancano le armoniche..🤭😉😁😁
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8659
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Don Giuseppe Mar 26 Gen 2021 - 20:59

@giucam61 ha scritto:Ti ringrazio.
... eppure qualcuno, anche più di qualcuno, continua a dire che gli mancano le armoniche..🤭😉😁😁

Quelli che dicono così usano il termine "armoniche" per indicare quelle colorazioni ruffiane che piacciono a chi ascolta solo dagli impianti e non va mai ai concerti di musica acustica Wink

Don Giuseppe
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 19.03.10
Numero di messaggi : 14
Località : Collegno
Provincia : COLLEGNO
Impianto : Blu Ray Sony UBP-X800M2
Convertitore TEAC UD 301
Preamplificatore Tisbury Audio
Finale AUDIOPHONICS MPA-S125NC
Diffusori Indiana Line Nota 550XN
Amplificatore per cuffie Stax SRM1-MK2 pro
Cuffie Stax Lambda Pro

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da moonlght Lun 22 Feb 2021 - 11:59

Tentato dalla discussione ho fatto un pò di ricerche e devo dire che la voglia di porvare gli Hypex mi sta prendendo non poco.
Avendo dei diffusori molto sensibili (Audionirvana Super 12) credo che i 75w del 122 siano più che sufficienti. (Con il mio vecchio rotel da 65w già ad ore 9 la pressione sonora è veramente elevata).
Ho scovato un produttore italiano che mi confezionerebbe un mp122 in un case hifi2000 a circa 380€. Devo dire di essere molto tentato.

come Pre volevo prendere uno di questi due da audiophonics:

https://www.audiophonics.fr/en/preamplifier-and-volume-control/preamplifier-with-tone-control-opa-lm4562-p-14296.html

https://www.audiophonics.fr/en/preamplifier-and-volume-control/audiophonics-pre-tc10-preamplifier-with-tone-control-2x-aop-lm49720na-p-12752.html

Sono sostanzialmente due banalissimi opamp con un potenziomentro per il volume (forse il primo, avendo i componenti dip è più facilmente tweakabile).

Come bonus visto che alla fine sono solo 40€ (giusto per provare le valvole) prenderei anche questo:

https://www.audiophonics.fr/en/preamplifier-and-volume-control/fx-audio-tube-03-valves-6k4-stereo-preamplifier-silver-p-12401.html
moonlght
moonlght
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 04.01.12
Numero di messaggi : 122
Località : Bologna
Provincia : Bologna
Impianto : 1) Thorens TD160 + Marantz CD48 + V-DAC II +Rotel RA-960BX (Elaborato!!) + Audio Nirvana Super 12 in cabinet 5.6 MKII

2) HTPC + TA 10.1 + Cambridge Audio S30

3) PC + Scythe SDA 1100 + Scythe Cro Kraft

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Zio Lun 22 Feb 2021 - 12:15

@moonlght ha scritto:
Ho scovato un produttore italiano che mi confezionerebbe un mp122 in un case hifi2000 a circa 380€. Devo dire di essere molto tentato.
Come mai non da Audiophonics?
Zio
Zio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 06.04.13
Numero di messaggi : 3311
Provincia : Parma
Impianto :
Clicca se sei curioso:
Impianto in uso:
- Lettore HD e BR Sony Uhp-h1
- DAC Gustard X20
- Xindak XA3200-MKII rivalvolatissimo!
- Advance Acoustic MAA 406
- Magneplanar 1.7
- Doppio SUB dipolo 15"
- crossover digitale Behringer DCX2496
- finale pro apart champ 2
Secondo impianto:
- Notebook con Foobar su W7
- Yarland M34 con KT66
- DAC Denafrips ARES R2R
- Grundig Box 650 pro
Nel cassetto:
- Abletec ALC240
- Dipolo Diy 3vie
- Breeze Audio TPA3116
- DAC Douk
- Marantz SR-4400
- Marantz CD-67 SE
- Luxman C-03
- FX Tube-01
- Thorens TD180 con Goldring 10-20
- EQ Yamaha EQ-500
- DAC Tascam us144 mkii
- Scythe SCBKS-1100 Kro Craft
- SUB Klipsch KSW-10
- SUB JBL Ripolo Diy per prima ottava
- qualche altoparlante
- componenti per Crossover a volontà...
- Notebook con REW e microfono


Clicca se NON sei curioso:
Bravo! Ora la sfortuna scenderà su di te e tua moglie scoprirà che ti stai prendendo gioco di lei!



Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da moonlght Lun 22 Feb 2021 - 15:29

@Zio ha scritto:
@moonlght ha scritto:
Ho scovato un produttore italiano che mi confezionerebbe un mp122 in un case hifi2000 a circa 380€. Devo dire di essere molto tentato.
Come mai non da Audiophonics?

All'inizio ero intertessato al solo acquisto del modulo (circa 180€), poi, visto che c'ero, ho chiesto info sul prezzo dello stesso inscatolato. Il contenitore è il classico HI-FI2000 in alluminio (molto bello a dire il vero).
Alla fine il costo è lo stesso che fa Audiophonics ma la ditta è italiana(oltretutto da audiophonics la versione RCA non sembra disponibile sul sito)
moonlght
moonlght
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 04.01.12
Numero di messaggi : 122
Località : Bologna
Provincia : Bologna
Impianto : 1) Thorens TD160 + Marantz CD48 + V-DAC II +Rotel RA-960BX (Elaborato!!) + Audio Nirvana Super 12 in cabinet 5.6 MKII

2) HTPC + TA 10.1 + Cambridge Audio S30

3) PC + Scythe SDA 1100 + Scythe Cro Kraft

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da giucam61 Lun 22 Feb 2021 - 15:43

Si dice che la scheda ncore deve essere collegata in bilanciato per le massime prestazioni,se devi prendere un pre prendilo bilanciato.
giucam61
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 8659
Provincia : verona
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Finale Audiophonics MPA-S125NC Empty Re: Finale Audiophonics MPA-S125NC

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.