T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Pagina 7 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da nerone il Mer 30 Mag 2018 - 12:29

@Fabio Menozzi ha scritto:
@sportyerre ha scritto:
@nerone ha scritto: non riesco a capire il perché una persona ti consigli un cavo quando non non conosce neanche il tuo ambiente d'ascolto

Forse non ho capito io, ma questa mi suona come: "non riesco a capire il perché una persona ti consigli un detersivo per i piatti quando non non conosce neanche il tuo scrittore preferito"

Hehe Hehe Hehe

Quoto. A casa mia il cavo serve per far suonare bene i diffusori rispetto all'ampli. Che poi i diffusori siano sbagliati o mal posizionati rispetto all'ambiente, questo è un'altro discorso...
quindi viene prima il cavo e poi tutto il resto?
Secondo me ti sbagli alla grande, se l'impianto non è posizionato a dovere non otterrai mai un buon risultato

nerone
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 16.05.15
Numero di messaggi : 1909
Località : ...
Provincia (Città) : ...
Impianto :
...

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da sportyerre il Mer 30 Mag 2018 - 12:38

Non ci capiamo.

Firmato
Paolo Savona dei cavoscettici
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da enrico massa il Mer 30 Mag 2018 - 13:34

@sportyerre ha scritto:Non ci capiamo.

Firmato
Paolo Savona dei cavoscettici

quindi
1)sei contro la BCE(Banca Cavi Europei)?

2)preferiresti cavi sovranisti/identitari?

3)o addirittura li vorresti sostituire con i BitWire Hehe ?

4)hai pronto un piano per sostuire a forza tutti i cavi BCE con cavi sovranisti in una notte qualsiasi tra un venerdí e un sabato?

sii piú chiaro,ché grande è la confusione sotto il cielo aifai Orrified
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1385
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : il dj308+marantz 1070+thorens 166 mk2+chromecast a.

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da Fabio Menozzi il Mer 30 Mag 2018 - 13:36

Si, incomprensioni, parlavamo di cose diverse...
Per la mia esperienza (non tanta) viene prima l'ambiente
Poi la scelta dei diffusori, rispetto alla loro qualità, ma anche rispetto all'ambiente.
Poi le elettroniche, alcuni danno molta importanza agli amplificatori, altri come gli inglesi danno più importanza alla sorgente.

I cavi sono fine tuning, anche per me che sono un cavofilo.

Considerando che Mauro non vuole cambiare ambiente e diffusori, in primis secondo me avrebbe bisogno di un buon amplificatore, poi sistemare la posizione dei diffusori e quegli accorgimenti di correzione ambientale. Poi i cavi...


avatar
Fabio Menozzi
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 23.05.18
Numero di messaggi : 139
Località : c'è su Google maps
Occupazione/Hobby : Ascolto buona musica
Provincia (Città) : Reggio Emilia
Impianto : CD Naim cd5 SI
decoder DVB Telesistem per ascoltare radio 5 classica
pre e finale Audio Analogue Bellini e Donizetti fuori rodaggio,
in garanzia, Km illimitati.
diffusori Chario Hiper 3 MKII reference Homo Sapiens

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da sportyerre il Mer 30 Mag 2018 - 13:40

@enrico massa ha scritto:
@sportyerre ha scritto:Non ci capiamo.

Firmato
Paolo Savona dei cavoscettici

quindi
1)sei contro la BCE(Banca Cavi Europei)?

2)preferiresti cavi sovranisti/identitari?

3)o addirittura li vorresti sostituire con i BitWire Hehe ?

4)hai pronto un piano per sostuire a forza tutti i cavi BCE con cavi sovranisti in una notte qualsiasi tra un venerdí e un sabato?

sii piú chiaro,ché grande è la confusione sotto il cielo aifai Orrified
Solo cavi italiani, quelli stranieri sguainiamoli a casa loro
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da nerone il Mer 30 Mag 2018 - 13:51

@Fabio Menozzi ha scritto:Si, incomprensioni, parlavamo di cose diverse...
Per la mia esperienza (non tanta) viene prima l'ambiente
Poi la scelta dei diffusori, rispetto alla loro qualità, ma anche rispetto all'ambiente.
Poi le elettroniche, alcuni danno molta importanza agli amplificatori, altri come gli inglesi danno più importanza alla sorgente.

I cavi sono fine tuning, anche per me che sono un cavofilo.

Considerando che Mauro non vuole cambiare ambiente e diffusori, in primis secondo me avrebbe bisogno di un buon amplificatore, poi sistemare la posizione dei diffusori e quegli accorgimenti di correzione ambientale. Poi i cavi...


Ok

nerone
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 16.05.15
Numero di messaggi : 1909
Località : ...
Provincia (Città) : ...
Impianto :
...

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da fritznet il Mer 30 Mag 2018 - 14:00

@sportyerre ha scritto:
@enrico massa ha scritto:
@sportyerre ha scritto:Non ci capiamo.

Firmato
Paolo Savona dei cavoscettici

quindi
1)sei contro la BCE(Banca Cavi Europei)?

2)preferiresti cavi sovranisti/identitari?

3)o addirittura li vorresti sostituire con i BitWire Hehe ?

4)hai pronto un piano per sostuire a forza tutti i cavi BCE con cavi sovranisti in una notte qualsiasi tra un venerdí e un sabato?

sii piú chiaro,ché grande è la confusione sotto il cielo aifai Orrified
Solo cavi italiani, quelli stranieri sguainiamoli a casa loro


Hehe Hehe Hehe

ricordo a voi sovranisti falzi, che in Italia non si produce rame, è tutta roba che viene per forza dall'estero, oltretutto riciclata migliaia di volte Shocked  
propongo l'adozione di cavi in Ferro Italiano a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a basso contenuto di ossigeno e carbonio trafilato a mano ove possibile
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9704
Località : Gniva
Occupazione/Hobby : morto e rimorto dalla noia
Provincia (Città) : quercetoland
Impianto : lol-fi


Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da sportyerre il Mer 30 Mag 2018 - 14:15

@fritznet ha scritto:
@sportyerre ha scritto:
@enrico massa ha scritto:

quindi
1)sei contro la BCE(Banca Cavi Europei)?

2)preferiresti cavi sovranisti/identitari?

3)o addirittura li vorresti sostituire con i BitWire Hehe ?

4)hai pronto un piano per sostuire a forza tutti i cavi BCE con cavi sovranisti in una notte qualsiasi tra un venerdí e un sabato?

sii piú chiaro,ché grande è la confusione sotto il cielo aifai Orrified
Solo cavi italiani, quelli stranieri sguainiamoli a casa loro


Hehe  Hehe  Hehe

ricordo a voi sovranisti falzi, che in Italia non si produce rame, è tutta roba che viene per forza dall'estero, oltretutto riciclata migliaia di volte Shocked  
propongo l'adozione di cavi in Ferro Italiano a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a basso contenuto di ossigeno e carbonio trafilato a mano ove possibile

Laughing
20Hz per tutti e in *ulo alla Fornero, 18Khz fino a 65 anni
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da enrico massa il Mer 30 Mag 2018 - 14:35

1935-2018!


                   



                                     RAME ALLA PATRIA!
avatar
enrico massa
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 14.10.13
Numero di messaggi : 1385
Località : roma
Occupazione/Hobby : storia romana/lingua latina
Impianto : il dj308+marantz 1070+thorens 166 mk2+chromecast a.

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da fritznet il Mer 30 Mag 2018 - 14:48

@sportyerre ha scritto:
@fritznet ha scritto:
@sportyerre ha scritto:
Solo cavi italiani, quelli stranieri sguainiamoli a casa loro


Hehe  Hehe  Hehe

ricordo a voi sovranisti falzi, che in Italia non si produce rame, è tutta roba che viene per forza dall'estero, oltretutto riciclata migliaia di volte Shocked  
propongo l'adozione di cavi in Ferro Italiano a Denominazione di Origine Controllata e Garantita, a basso contenuto di ossigeno e carbonio trafilato a mano ove possibile

Laughing
20Hz per tutti e in *ulo alla Fornero, 18Khz fino a 65 anni


Hehe Hehe Hehe

ma come quoto volentieri
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9704
Località : Gniva
Occupazione/Hobby : morto e rimorto dalla noia
Provincia (Città) : quercetoland
Impianto : lol-fi


Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da fritznet il Mer 30 Mag 2018 - 14:48

@enrico massa ha scritto:1935-2018!


                   



                                     RAME ALLA PATRIA!



Laughing Laughing Laughing
avatar
fritznet
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 27.02.10
Numero di messaggi : 9704
Località : Gniva
Occupazione/Hobby : morto e rimorto dalla noia
Provincia (Città) : quercetoland
Impianto : lol-fi


Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da SubitoMauro il Mer 30 Mag 2018 - 17:33

@Fabio Menozzi ha scritto:Si, incomprensioni, parlavamo di cose diverse...
Per la mia esperienza (non tanta) viene prima l'ambiente
Poi la scelta dei diffusori, rispetto alla loro qualità, ma anche rispetto all'ambiente.
Poi le elettroniche, alcuni danno molta importanza agli amplificatori, altri come gli inglesi danno più importanza alla sorgente.

I cavi sono fine tuning, anche per me che sono un cavofilo.

Considerando che Mauro non vuole cambiare ambiente e diffusori, in primis secondo me avrebbe bisogno di un buon amplificatore, poi sistemare la posizione dei diffusori e quegli accorgimenti di correzione ambientale. Poi i cavi...

Ok Ok Ok Non avrei saputo dirlo meglio

_________________
Ciao
Mauro

Think before click
avatar
SubitoMauro
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 06.11.16
Numero di messaggi : 908
Provincia (Città) : Alto Milanese
Impianto :
Sony CDP-770
PC LinuxMint18.2 QuodLibet
Asus Xonar DX
Dac CS4398
Nad C 356 BEE
Dynaudio Emit M20
Sennheiser HD380pro



Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da Abe1977 il Gio 9 Ago 2018 - 18:58

Concordo, ma troppa gente non vuole fare un minimo di correzione ambientale e questo e` un errore madornale....

Se prendiamo la filarmonica di Berlino e la facciamo suonare in una cantina, non otterremo un gran risultato...

Abe1977
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 11.10.16
Numero di messaggi : 116
Provincia (Città) : Al
Impianto :
Sorgente: Cambridge Audio CXN
Nas: Western Digital My Cloud
Pre: Electrocompaniet EC 4.8
Finale: Electrocompaniet AW120
Diffusori: Audiojam2 FABRIX

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da potowatax il Gio 9 Ago 2018 - 20:11

@Abe1977 ha scritto:...Se prendiamo la filarmonica di Berlino e la facciamo suonare in una cantina, non otterremo un gran risultato...

Beh... dipende se la cantina è ben fornita. In tal caso sarebbe come sentire gli angeli... Laughing

_________________
Gianni
Tra i piaceri della vita, solo all'amore la musica è seconda. Ma l'amore stesso è musica. Puskin Aleksandr
avatar
potowatax
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 07.05.12
Numero di messaggi : 1673
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Scuola / Viandante
Provincia (Città) : Roma (IT) / Newmains (UK)
Impianto : Cliccare per leggere:
Spoiler:

---------------------------------------------------
SETUP PRINCIPALE

MEDIA PLAYER: Daphile con Logitech Music Server
CD PLAYER: Sony CDP 970
TRASPORTO: Audio-gd DI-V3s,
DAC: Bushmaster MK1
AMPLI: Denon PMA-520AE
CAVI SEGNALE: Proel autocostruiti con connettori Nakamichi
CAVO DI POTENZA: WURTH 2xAWG12 High resolution audio interconnecting cable
DIFFUSORI: Paradigm Atom Monitor V.7

---------------------------------------------------
SETUP IN CAMERA

SORGENTE: MacBook Pro late 2016,
STORAGE: Synology DS214se,
DAC/AMPLI CUFFIE: Fiio E10 / Little Dot I+
CUFFIE: Beyerdynamic DT990 Pro 250 Ohm, JVC HA-S400-B-E, Skullcandy Aviator

DIFFUSORI ATTIVI: Cambridge Soundworks digital 2.1[/size]
---------------------------------------------------
ASCOLTO ANALOGICO

TURNTABLE: Technics SL-d303 con testina AT3600
AMPLI: Technics SU-700 classe A
DIFFUSORI: Autocostruiti DCAAV Faital 3fe22

---------------------------------------------------
In panchina:
AMPLI: Breeze Audio TPA3116
DIFFUSORI: Vintage Sony SS-70[/size]


http://www.photoduets.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da SubitoMauro il Gio 9 Ago 2018 - 21:58

@Abe1977 ha scritto:ma troppa gente non vuole fare un minimo di correzione ambientale...

A cosa pensi di preciso?

_________________
Ciao
Mauro

Think before click
avatar
SubitoMauro
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 06.11.16
Numero di messaggi : 908
Provincia (Città) : Alto Milanese
Impianto :
Sony CDP-770
PC LinuxMint18.2 QuodLibet
Asus Xonar DX
Dac CS4398
Nad C 356 BEE
Dynaudio Emit M20
Sennheiser HD380pro



Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da Abe1977 il Ven 10 Ago 2018 - 12:19

@potowatax ha scritto:
@Abe1977 ha scritto:...Se prendiamo la filarmonica di Berlino e la facciamo suonare in una cantina, non otterremo un gran risultato...

Beh... dipende se la cantina è ben fornita. In tal caso sarebbe come sentire gli angeli... Laughing

In effetti dopo un po, potresti sentire la musica anche a impianto spento Laughing

@SubitoMauro ha scritto:
@Abe1977 ha scritto:ma troppa gente non vuole fare un minimo di correzione ambientale...

A cosa pensi di preciso?

Era una considerazione generale, molti si fanno delle pippe tremende su cose come il cavo di alimentazione e poi non spendono una lira in correzione acustica.

Se si dispone di una stanza dedicata credo che bisognerebbe prima di tutto verificare che suoni bene correggendo eventuali risonanze, asimmetrie, ecc...poi ad impianto ed arredo piazzato si fanno le finiture.

Se si posiziona un impianto in un vano già` arredato (nel mio caso il soggiorno) capisco che per quieto vivere non si può` buttare via l`arredo, ma correggere eventuali difetti e` sempre possibile.

Io ad esempio ho posizionato delle bass trap negli angoli, dei diffusori in legno sulla parete posteriore e del fono assorbente in alcuni punti della parete posteriore.
Per far digerire il tutto alla compagna ho dovuto cercare un compromesso tra la funzionalista` e estetica, quindi non avrò` ottenuto il massimo risultato possibile, ma sicuramente ho eliminato buona parte del rimbombo che avevo sui bassi e ampliato la scena sonora e limato le prime riflessioni.

Abe1977
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 11.10.16
Numero di messaggi : 116
Provincia (Città) : Al
Impianto :
Sorgente: Cambridge Audio CXN
Nas: Western Digital My Cloud
Pre: Electrocompaniet EC 4.8
Finale: Electrocompaniet AW120
Diffusori: Audiojam2 FABRIX

Torna in alto Andare in basso

Re: Poi cambi cavi e... l' impianto diventa un' altro...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 7 di 7 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum