T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

ALIENTEK D8 [parte 2]

Pagina 38 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente

Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da dinamanu il Sab 7 Apr 2018 - 15:39

@Olegol ha scritto:
Se vai a Chieti da ..Prinzio qualcosa ascolti!!!!
grazie ma ho smesso di ascoltare minchiate ,dopo quell'ultima visita sara stato nel 2000 circa che ho deciso di costruirmi anche gli ampli...
nel 1991 ne vendevo di carver da 5milioni era una bella cifra all'epoca 1200w su due ohm quelli si che spingevano!!


Ultima modifica di dinamanu il Sab 7 Apr 2018 - 15:43, modificato 1 volta
avatar
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da Olegol il Sab 7 Apr 2018 - 15:41

@dinamanu ha scritto:l'interno e' abbastanza triste......


L'abito non fa il monaco e i suoi watt sono sufficienti a pilotare le B&W 801 alla grandissima.
Il prezzo è altra cosa ... e certamente non proporzionato alla realizzazione ma questo è ,in questo settore di Alta Fedeltà cosiddetta.
avatar
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1000
Provincia (Città) : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da dinamanu il Sab 7 Apr 2018 - 16:04

@Olegol ha scritto: questo è ,in questo settore di Alta Fedeltà cosiddetta.
qui non raggiungiamo i 5000dollari ma almeno i finali sono ben cazzuti Laughing
e se servono piu watt fai prima a cambiare i diffusori qualsiasi siano....
avatar
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da Nadir81 il Sab 7 Apr 2018 - 18:57

@sportyerre ha scritto:
@Nadir81 ha scritto:dinamanu ha progettato il D8 e ha venduto il brevetto ai cinesi, per questo lo ringrazio Ok Laughing

Comunque, domanda seria: ma che senso ha usare un sistema inventato per l'analogico, riciclandolo per l'audio digitale e costringendo questa categoria di audio a un passaggio superfluo?
Chi ascolta anche vinile ovviamente è motivato dall'analogico...però tecnicamente la cosa migliore, quando si ha tra le mani un segnale digitale, è la conversione diretta da PCM a PWM.
Quindi chiedo: questa conversione viene attuata già in qualche ampli classe A?
Ad esempio, il Marantz PM7005 ha l'input usb, ma sempre un dac interno ha...è tecnicamente possibile produrre un FDA in classe A-AB?
Oppure nella classe A-AB avremo, nella migliore delle ipotesi, il dac interno e di più non si può fare?

Il PWM è analogico

Allora anche il SACD e il DSD sono analogici?  Surprised

La codifica del suono chiamata Direct Stream Digital, sviluppata da Philips e Sony, usa una forma generalizzata di pulse-width modulation, chiamata Pulse-Density Modulation (PDM), con una frequenza di campionamento dell'ordine dei MHz, abbastanza alta da permettere di coprire l'intero spettro delle frequenze acustiche con sufficiente fedeltà. Questo metodo è impiegato nei prodotti in formato Super Audio CD (SACD), la riproduzione dei cui segnali audio è, essenzialmente, simile al metodo usato negli amplificatori in classe D.

Che poi alla fine il segnale diventi analogico è ovvio, ma non capisco perché forzare un metodo nato per l'analogico e continuarlo a usare per il digitale.
Per fare un esempio, il metodo dei vecchi ampli sarebbe come se, per editare e stampare un file immagine digitale, prima lo stampo, poi lo riscansiono, lo modifico e lo ristampo.
Tutta quella roba di mezzo avviene perché quegli ampli sono nati per il vinile e per le cassette, non per il digitale...e col digitale si è costretti a usare il dac, a far uscire il segnale in analogico, ad attaccare i cavi (che in ogni modo degradano il segnale) etc.
Invece con gli FDA il processo avviene in full digital, senza cavi di segnale di mezzo.
Prendo il file immagine, lo edito in digitale e poi solo alla fine lo stampo in analogico, invece di fare i balletti di conversioni con scanner audio quali sono dac e cavi.
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1853
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : WTFPLAY su Notebook HP 8GB RAM
Scheda Audio: Topping D50 (Dual Sabre + XMOS XU208)
Cavo Usb: Pangea Premiere XL a Y (alimentazione e dati separati).
Speakers: Super Hi-Fi Box 650 Professional (1978)
Cavi di segnale: Ramm Audio Elite 7
Amp diffusori: Grundig V30 (1983)
Secondo amplificatore: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W) +
alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
------------------------------------------------------------------
Amp cuffia: Lake People G100 Final Edition
Cuffie:
1) Sennheiser HD600 ricablata con cavo Oyaide hpc-63hdx v2
2) Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.


Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da dinamanu il Sab 7 Apr 2018 - 19:19

sbagli pcm to pwm sempre conversione e' ....non e' morto mai nessuno per un cavetto non frignare che tanto i sony sono protetti
avatar
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da Nadir81 il Sab 7 Apr 2018 - 19:35

Beh, non è morto nessuno neanche senza classe A, se la mettiamo su quel piano...si stava parlando di sistema obsoleto nato per l'analogico e che viene oggi utilizzato con a monte del materiale che nel 2018 avrebbe ben altri sistemi per essere sparato dai diffusori (leggi usb/xmos).
Poi anche le valvole possono piacere, però sono sempre un far baldoria attorno al suono puro.
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1853
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : WTFPLAY su Notebook HP 8GB RAM
Scheda Audio: Topping D50 (Dual Sabre + XMOS XU208)
Cavo Usb: Pangea Premiere XL a Y (alimentazione e dati separati).
Speakers: Super Hi-Fi Box 650 Professional (1978)
Cavi di segnale: Ramm Audio Elite 7
Amp diffusori: Grundig V30 (1983)
Secondo amplificatore: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W) +
alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
------------------------------------------------------------------
Amp cuffia: Lake People G100 Final Edition
Cuffie:
1) Sennheiser HD600 ricablata con cavo Oyaide hpc-63hdx v2
2) Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.


Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da sportyerre il Sab 7 Apr 2018 - 19:42

@Olegol ha scritto:
@Olegol ha scritto:
@antbom ha scritto:

Il fusibile usato e' da 12,5A a 120V, OPPURE da 6,3A a 240V, quindi il dimensionamento e' corretto.


Ok   Gryphon non fa certo questi errori. Si dicono troppe cose con superficialità senza conoscere i prodotti . Questo amplificatore esprime, a dispetto del suo look ,una grazia e una performance di altissimo livello. Lo aveva un mio amico e ci pilotava le B&W 801  con risultati eccellenti.Grande amplificatore,altro che chiacchiere .....Unico neo il costo!
Corretto? La IEC C13 porta al massimo 10A (e per tenersi i margini di sicurezza, fusibile max 8A
Oltre i 10A si usa la C20.
Che sia 110 o 230V agli ampere non gliene frega nulla, a 110V non può funzionare, quindi o togli quelle scritte e lo fai funzionare solo a 230V o togli il marchio CE (che per questo genere di prodotti viene da autocertificazione senza necessità di dimostrarne la sicurezza...fino a che qualcuno si fa male)
Errore grossolano fatto da pivelli

avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da sportyerre il Sab 7 Apr 2018 - 19:44

@Nadir81 ha scritto:
@sportyerre ha scritto:
@Nadir81 ha scritto:dinamanu ha progettato il D8 e ha venduto il brevetto ai cinesi, per questo lo ringrazio Ok Laughing

Comunque, domanda seria: ma che senso ha usare un sistema inventato per l'analogico, riciclandolo per l'audio digitale e costringendo questa categoria di audio a un passaggio superfluo?
Chi ascolta anche vinile ovviamente è motivato dall'analogico...però tecnicamente la cosa migliore, quando si ha tra le mani un segnale digitale, è la conversione diretta da PCM a PWM.
Quindi chiedo: questa conversione viene attuata già in qualche ampli classe A?
Ad esempio, il Marantz PM7005 ha l'input usb, ma sempre un dac interno ha...è tecnicamente possibile produrre un FDA in classe A-AB?
Oppure nella classe A-AB avremo, nella migliore delle ipotesi, il dac interno e di più non si può fare?

Il PWM è analogico

Allora anche il SACD e il DSD sono analogici?  Surprised

La codifica del suono chiamata Direct Stream Digital, sviluppata da Philips e Sony, usa una forma generalizzata di pulse-width modulation, chiamata Pulse-Density Modulation (PDM), con una frequenza di campionamento dell'ordine dei MHz, abbastanza alta da permettere di coprire l'intero spettro delle frequenze acustiche con sufficiente fedeltà. Questo metodo è impiegato nei prodotti in formato Super Audio CD (SACD), la riproduzione dei cui segnali audio è, essenzialmente, simile al metodo usato negli amplificatori in classe D.

Che poi alla fine il segnale diventi analogico è ovvio, ma non capisco perché forzare un metodo nato per l'analogico e continuarlo a usare per il digitale.
Per fare un esempio, il metodo dei vecchi ampli sarebbe come se, per editare e stampare un file immagine digitale, prima lo stampo, poi lo riscansiono, lo modifico e lo ristampo.
Tutta quella roba di mezzo avviene perché quegli ampli sono nati per il vinile e per le cassette, non per il digitale...e col digitale si è costretti a usare il dac, a far uscire il segnale in analogico, ad attaccare i cavi (che in ogni modo degradano il segnale) etc.
Invece con gli FDA il processo avviene in full digital, senza cavi di segnale di mezzo.
Prendo il file immagine, lo edito in digitale e poi solo alla fine lo stampo in analogico, invece di fare i balletti di conversioni con scanner audio quali sono dac e cavi.
È evidente la confusione tra onde quadre e digitale.
Il PWM non è digitale e per "suonare" ha bisogno di un DAC
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da dinamanu il Sab 7 Apr 2018 - 19:47

@Nadir81 ha scritto:Beh, non è morto nessuno neanche senza classe A, se la mettiamo su quel piano...si stava parlando di sistema obsoleto nato per l'analogico e che viene oggi utilizzato con a monte del materiale che nel 2018 avrebbe ben altri sistemi per essere sparato dai diffusori (leggi usb/xmos).
Poi anche le valvole possono piacere, però sono sempre un far baldoria attorno al suono puro.

tu pensi che sia il futuro invece e' l'esatto contrario la musica non nasce digitale caro mio e' analogica e se ascoltassi una buona registrazione su vinile di 40 fa' ti renderesti conto di che CAGATA stan facendo.....
un triodo DHT in classe A e' l'essenza della qualita tutto il resto e' mondezza.
avatar
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da giucam61 il Sab 7 Apr 2018 - 20:53

O così o...
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 7109
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da Olegol il Sab 7 Apr 2018 - 21:04

@sportyerre ha scritto:
@Olegol ha scritto:
@Olegol ha scritto:


Ok   Gryphon non fa certo questi errori. Si dicono troppe cose con superficialità senza conoscere i prodotti . Questo amplificatore esprime, a dispetto del suo look ,una grazia e una performance di altissimo livello. Lo aveva un mio amico e ci pilotava le B&W 801  con risultati eccellenti.Grande amplificatore,altro che chiacchiere .....Unico neo il costo!
Corretto? La IEC C13 porta al massimo 10A (e per tenersi i margini di sicurezza, fusibile max 8A
Oltre i 10A si usa la C20.
Che sia 110 o 230V agli ampere non gliene frega nulla, a 110V non può funzionare, quindi o togli quelle scritte e lo fai funzionare solo a 230V o togli il marchio CE (che per questo genere di prodotti viene da autocertificazione senza necessità di dimostrarne la sicurezza...fino a che qualcuno si fa male)
Errore grossolano fatto da pivelli


Manda un telegramma a Griphon ! Hehe
avatar
Olegol
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 15.03.15
Numero di messaggi : 1000
Provincia (Città) : RIMINI
Impianto : SPACE CYCLIC

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da sportyerre il Sab 7 Apr 2018 - 21:22

@Olegol ha scritto:
@sportyerre ha scritto:
@Olegol ha scritto:
Corretto? La IEC C13 porta al massimo 10A (e per tenersi i margini di sicurezza, fusibile max 8A
Oltre i 10A si usa la C20.
Che sia 110 o 230V agli ampere non gliene frega nulla, a 110V non può funzionare, quindi o togli quelle scritte e lo fai funzionare solo a 230V o togli il marchio CE (che per questo genere di prodotti viene da autocertificazione senza necessità di dimostrarne la sicurezza...fino a che qualcuno si fa male)
Errore grossolano fatto da pivelli


Manda un telegramma  a Griphon ! Hehe
Nel loro sito non ci sono cenni su certificazioni di prodotto o qualità aziendale.
Errori e leggerezze...
C'è ne sono più di quelli che ci si possa immaginare, se poi ci sono in mezzo i cinesi e una spina per il 230v è meglio dotarsi di un trasformatore di isolamento e un rivelatore di fumi
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da Nadir81 il Sab 7 Apr 2018 - 21:24

@giucam61 ha scritto:O così o...

Il Rega di Kalium è diventato improvvisamente monnezza, povero Kalium Hehe Hehe Hehe
Del D8 manco a parlarne, liquami canini Hehe Hehe Hehe
Forse si salva il tuo Sugden, non è monnezza ma è comunque robetta-giocattolo sfasata e amatoriale Laughing
avatar
Nadir81
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.05.14
Numero di messaggi : 1853
Provincia (Città) : Via Lattea
Impianto : WTFPLAY su Notebook HP 8GB RAM
Scheda Audio: Topping D50 (Dual Sabre + XMOS XU208)
Cavo Usb: Pangea Premiere XL a Y (alimentazione e dati separati).
Speakers: Super Hi-Fi Box 650 Professional (1978)
Cavi di segnale: Ramm Audio Elite 7
Amp diffusori: Grundig V30 (1983)
Secondo amplificatore: Breeze Audio TPA3116 (2 x 55 W) +
alimentatore lineare Alpha Elettronica (20 V);
------------------------------------------------------------------
Amp cuffia: Lake People G100 Final Edition
Cuffie:
1) Sennheiser HD600 ricablata con cavo Oyaide hpc-63hdx v2
2) Alessandro MS1i con bowls pads + tape mod.


Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da nerone il Sab 7 Apr 2018 - 21:37

@lello64 ha scritto:
@nerone ha scritto:
@lello64 ha scritto:

pensa a quello dell'altro giorno che cambiava le 650... da dieci anni che sente così... senza fatica di ascolto..... sarà rimasto giovanissimo Smile
a te ti è andata di culo.... sei arrivato al limite... quando ancora si poteva fare un affare ogni tanto.... ma... proprio sul filo di lana...
Spero di non fare la fine di Nadir, abito in un appartamento da 5 anni senza avere inquilini sotto e sopra, adesso vengono ad abitarci e la vedo dura, come faccio a far suonare i 2500, le cuffie non mi piacciono Smile

ti prendi due boxettini piccoli, li collegi su L2, e per la sera ti crei una postazioncina nearfield e ti accontenti... specie con il caldo le cuffie mi innervosiscono... c'è poco da fare... le mie HD650 sono rimaste nella scatola... e ho traslocato da circa un anno ormai...
caro Lello ho provato a cercare i boxettini ma i prezzi sono arrivati alle stelle anche in Germania Sad

nerone
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 16.05.15
Numero di messaggi : 1915
Località : ...
Provincia (Città) : ...
Impianto :
...

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da antbom il Sab 7 Apr 2018 - 22:52

@sportyerre ha scritto:
@Olegol ha scritto:
@sportyerre ha scritto:

Corretto? La IEC C13 porta al massimo 10A (e per tenersi i margini di sicurezza, fusibile max 8A
Oltre i 10A si usa la C20.
Che sia 110 o 230V agli ampere non gliene frega nulla, a 110V non può funzionare, quindi o togli quelle scritte e lo fai funzionare solo a 230V o togli il marchio CE (che per questo genere di prodotti viene da autocertificazione senza necessità di dimostrarne la sicurezza...fino a che qualcuno si fa male)
Errore grossolano fatto da pivelli


Manda un telegramma  a Griphon ! Hehe
Nel loro sito non ci sono cenni su certificazioni di prodotto o qualità aziendale.
Errori e leggerezze...
C'è ne sono più di quelli che ci si possa immaginare,  se poi ci sono in mezzo i cinesi e una spina per il 230v è meglio dotarsi di un trasformatore di isolamento e un rivelatore di fumi

Continuo a non capire questo accanimento...
La ditta ha 38 anni di vita, i prodotti sono progettati e costruiti in Danimarca (cosa c'entrano i Cinesi?). Il Diablo ha garanzia 3 anni, marchio CE non tarocco, la presa IEC e' conforme al fusibile montato, funziona SOLO a 230V (il selettore di tensione, se c'e', e' interno). La serigrafia del pannello posteriore riporta anche il valore del fusibile destinato alla versione 110-120V per i paesi extra europei. Questa versione, per quanto ne sappiamo, puo' montare una presa IEC adatta allo scopo tipo la EC19 o di altro tipo. Ok costa caro, troppo, ma perche' denigrarlo? Mi ricorda l'uva non matura della famosa volpe...
avatar
antbom
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 04.02.09
Numero di messaggi : 671
Località : genova
Provincia (Città) : Ge
Impianto : sempre piu' liquido

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da sportyerre il Dom 8 Apr 2018 - 0:35

Si si
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da dinamanu il Dom 8 Apr 2018 - 1:14

@Nadir81 ha scritto:
Il Rega di Kalium è diventato improvvisamente monnezza, povero Kalium Hehe Hehe Hehe
 vale quelle che costa
@Nadir81 ha scritto:Del D8 manco a parlarne, liquami canini  
al 100%
@Nadir81 ha scritto:Forse si salva il Sugden,
è monnezza non vale quello che costa e distorce  imitando il valvolare
avatar
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da dinamanu il Dom 8 Apr 2018 - 1:23

@giucam61 ha scritto:O così o...

perche non ci spieghi tu cosa cosa ci sia di migliore ?

non abbiamo mica problemi ad imparare qualcosa di nuovo ...anzi!
avatar
dinamanu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.12.15
Numero di messaggi : 3828
Provincia (Città) : A
Impianto : B

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da giucam61 il Dom 8 Apr 2018 - 1:41

Sai già tutto,non devi imparare niente,sono gli altri che devono imparare da te.
...grandi progettisti compresi Ok
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 7109
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da giucam61 il Dom 8 Apr 2018 - 1:45

@Nadir81 ha scritto:
@giucam61 ha scritto:O così o...

Il Rega di Kalium è diventato improvvisamente monnezza, povero Kalium Hehe Hehe Hehe
Del D8 manco a parlarne, liquami canini Hehe Hehe Hehe
Forse si salva il tuo Sugden, non è monnezza ma è comunque robetta-giocattolo sfasata e amatoriale Laughing

Nadir,a parte Rega,Schiit, Pass e qualche 300b tutto il resto è monnezza, cosa vuoi che ne sappiamo noi che probabilmente siamo anche mezzi sordi. Wink
avatar
giucam61
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 26.09.15
Numero di messaggi : 7109
Occupazione/Hobby : lettura,sport
Provincia (Città) : verona
Impianto : .

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da lello64 il Dom 8 Apr 2018 - 8:51

@nerone ha scritto:
caro Lello ho provato a cercare i boxettini ma i prezzi sono arrivati alle stelle anche in Germania Sad

a che modello pensavi?
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 9551
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da lello64 il Dom 8 Apr 2018 - 8:59

@Nadir81 ha scritto:
Invece con gli FDA il processo avviene in full digital, senza cavi di segnale di mezzo.
Prendo il file immagine, lo edito in digitale e poi solo alla fine lo stampo in analogico, invece di fare i balletti di conversioni con scanner audio quali sono dac e cavi.

è impazzito
avatar
lello64
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 10.06.10
Numero di messaggi : 9551
Provincia (Città) : bologna
Impianto : x+y

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da ally il Dom 8 Apr 2018 - 9:36

@sportyerre ha scritto:
È evidente la confusione tra onde quadre e digitale.
Il PWM non è digitale e per "suonare" ha bisogno di un DAC

pwm è una modulazione di un segnale discreto fatta intervenendo sul duty. Perchè dovrebbo considerarla non digitale? Chiedo proprio una definizione...

ally
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 18.03.18
Numero di messaggi : 63
Provincia (Città) : Padova
Impianto : alientek d8, kro craft, raspberry e volumio...

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da sportyerre il Dom 8 Apr 2018 - 9:36

@lello64 ha scritto:
@Nadir81 ha scritto:
Invece con gli FDA il processo avviene in full digital, senza cavi di segnale di mezzo.
Prendo il file immagine, lo edito in digitale e poi solo alla fine lo stampo in analogico, invece di fare i balletti di conversioni con scanner audio quali sono dac e cavi.

è impazzito

No, è digitale

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Digitalis_purpurea
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da sportyerre il Dom 8 Apr 2018 - 9:38

@ally ha scritto:
@sportyerre ha scritto:
È evidente la confusione tra onde quadre e digitale.
Il PWM non è digitale e per "suonare" ha bisogno di un DAC

pwm è una modulazione di un segnale discreto fatta intervenendo sul duty. Perchè dovrebbo considerarla non digitale? Chiedo proprio una definizione...
L'hai scritto tu
avatar
sportyerre
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.02.11
Numero di messaggi : 2563
Località : Milano
Occupazione/Hobby : R&D
Provincia (Città) : MI
Impianto : 230V Enel, Cotton fioc, Cyrus II + PSX, Pioneer BDP450, Thorens 166 BC +Cyrus Arm + Sumiko pearl, Cambridge Audio dacmagic 100 , DAC707 Superpro, Chromecast Audio, Teac TH380 Velodyne CHT8, Cambridge Audio MinX11 e 2 scatole da scarpe autocostruite con scarti trovati in casa
Rega Ear MKII, Teac Ha-P50; Philips Fidelio X2, Sennheiser HD545 reference, Sennheiser MM450X, Grado SR60e, Fostex T50RP MK3 e un cassetto pieno di KZ e Xiaomi

Torna in alto Andare in basso

Re: ALIENTEK D8 [parte 2]

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 38 di 40 Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum