T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Indiana Line Diva 552

Andare in basso

Indiana Line Diva 552

Messaggio Da dieggs il Lun 23 Gen 2017 - 16:35

Copio e incollo le mie impressioni su queste casse che ho condiviso in un altro thread. Pensando che forse sarà utile anche a qualcun altro ho deciso di aprirne uno dedicato...

Allora alla fine ho trovato un occasione per delle Indiana Line Diva 552 ho incrociato le dita (mai ascoltate) e le ho prese. Erano state esposte 10gg in negozio e mai attaccate ad un amplificatore...440€+ 20€ di spedizione. Credo di aver fatto un buon affare. Ho cosi completato un home teather 7.1 tutto IL Tesi+Diva. Ho aspettato un po prima di darvi le mie modeste impressioni per via di un minimo di rodaggio che ha drasticamente migliorato la resa dei medi e, seppur in minor misura, anche quella dei bassi e alti...  Appena attaccate infatti la primissima impressione è stata: i bassi wow non mancano... che poi da dove li tira fuori questo wooferino da 14cm?!? quindi molto bene, ma i medi dove sono?!?! In pratica i colpi di rullante invece di essere dei "tac" secchi erano dei "poc"....Non ho mai avuto casse nuove e sapevo che i giudizi andavano espressi dopo il rodaggio, ma sinceramente non credevo fino a questo punto! Dopo 10 ore circa di rodaggio infatti i medi sono arrivati eccome e devo dire che sono veramente belli! D'altronde dovrebbero essere il punto di forza della serie Diva. In generale si sente che le casse hanno una coloritura sul medio/basso ma questo lo sapevo da quel che si diceva in giro, ma a me anzitutto piace, eppoi ne avevo bisogno col mio Yamaha rx 673 che proprio i bassi stenta a tirarli fuori. Piccola parentesi... il sintoampli in questione ho appurato che in 2ch non rende giustizia a queste casse, ma anche questo lo sapevo, pero adesso ho la certezza che i diffusori non faranno da collo di bottiglia e per un futuro upgrade dell'ampli avrò terreno fertile...Rispetto alle Golden Voice i miglioramenti sono evidenti su tutti i parametri e sono molto soddisfatto. Solo in un parametro credo di aver fatto un piccolo passo indietro, lo stage. Credo di individuarne il perché in due motivi, ma vorrei un parere di voi piu esperti...
Primo le G.Voice essendo bookshelf in sospensione pneumatica risentono molto meno di possibili errori di posizionamento rendendo bene un po in ogni situazione. Secondo le Diva 552 sono veramente piccole e basse! Intendiamoci io lo vedo come un pregio, ma effettivamente gli 80 cm circa di altezza da terra fa si che i tweeter anche da seduti non arrivino essttamente ad altezza orecchio, mentre le altre posizionate sopra al mobile tv stavano circa 20 cm piu in alto e secondo me lo stage ne ha risentito. Questa è una cosa che volendo si risolve con delle punte e sottopunte adeguate. Guadagneresti piu altezza e (x chi lo volesse) asciugherebbe un po anche il medio\basso che risulterebbe meno in evidenza.
Alta cosa che ho notato all'apparenza strana è che gli mp3 o spotify si sentivano meglio con le G Voice, mentre con i Flac non c è storia vincono le Diva...Credo che essendo piu raffinate evidenzino di piu i difetti delle brutte registrazioni o campionamenti scadenti.

dieggs
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 02.09.16
Numero di messaggi : 215
Località : Firenze
Occupazione/Hobby : Tecnologia, audio, surf, videogame e tanto altro...troppo!
Provincia (Città) : Firenze
Impianto : Principale: Ampli: Yamaha rx-673 (Home Teather)+ Rotel ra-12 (stereo) Casse: front Indiana Line Diva 552-surround e back IL Tesi Q-center IL Tesi 760- sub IL Basso 830
Secondario Drok Ta2024 box autocostruito- Goden Voice 3 vie bookshelf
In garage...Breeze tpa3116 full mod. by Olegol+KroCraft rev.b modifica crossover. D.Pucciarelli

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum