T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

[Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Andare in basso

[Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Kha-Jinn il Mar 30 Ago 2016 - 7:39

Avendo notato che in altri thread si parla molto di alternative a Foobar2000 per Winzozz, oggi voglio dare un po' di affetto a chi, come me, vede nel pinguino la soluzione ideale per il proprio desktop.
Non voglio passare per chissà quale esperto ne ho grandi pretese per questa recensione/guida, è solo un qualcosa che ho scritto nel tempo libero e che spero possa tornare utile a qualche utente del forum. Nel mio piccolo ho cercato di mantenere il tutto il più chiaro e semplice possibile, attenendomi alla filosofia del KISS (Keep It Simple, Stupid). Ho cercato di usare solo software già presente nei repository di Ubuntu, questo dovrebbe coprire un gran numero di distribuzioni presenti sul mercato.
Se dovessero esserci dubbi, critiche, suggerimenti o anche solo un semplice ringraziamento, sentitevi liberi di lasciare un commento.

Ma adesso bando alle ciance e veniamo al dunque.



Indice:

  1. Giudizio Sintetico;
  2. Installazione;
  3. Configurazione (Parte 1);
  4. Configurazione (Parte 2);
  5. Personalizzazione;
  6. Configurazione (Parte 3, opzionale);
  7. Catena Audio;
  8. Impressioni d'ascolto;
  9. Conclusioni;




Giudizio Sintetico:

Tra i pregi:

  • Uso CPU sempre compreso tra l'1% e il 2%;
  • Non necessita repository esterni su molte distro, è disponibile di serie su Ubuntu e derivate;
  • Estremamente personalizzabile;
  • Motore di ricerca interno molto potente e flessibile, probabilmente il migliore che mi sia mai capitato di vedere;
  • Supporto plugin;
  • Disponibili visualizzazione a schermo intero, ridotta e widget desktop, tutte personalizzabili;
  • Finora non ho notato nessun problema con nessun formato audio.

Tra i "meh...":

  • Richiede tra i 120MB e i 190MB di ram, non un macigno ma nemmeno un peso piuma;
  • Di primo acchito l'interfaccia di serie e le personalizzazioni possono lasciare spaesati.

Tra i difetti:

  • Non tutte le interfacce dispongono del tasto "stop" tra i controlli, rendendo scomodo liberare velocemente le risorse audio;
  • Gestione delle playlist assolutamente anomala;
  • Ho riscontrato qualche crash molto sporadico all'uscita del programma, ma poco importa essendo appunto all'uscita. Laughing



Installazione:
Se vi interessa solo GMusicBrowser, aprite il terminale e copiate la seguente riga:
Codice:
sudo apt-get install gmusicbrowser
Se dovessero servirvi anche i controlli da remoto, per esempio da cellulare o via bluetooth, copiate anche questa riga:
Codice:
sudo apt-get install anyremote anyremote-data ganyremote
Perfetto, andiamo avanti.



Configurazione (Parte 1)
Iniziamo col configurare il nostro player per interfacciarsi correttamente con la nostra scheda audio.
Copiamo nella riga di comando:
Codice:
aplay -l
Otterremo una schermata simile a questa:


Questo in teoria sarebbe sufficiente in quanto quel che ci serve per configurare GMB sono i due numeri subito dopo "card" e "device". Per esempio nel caso della scheda integrata Intel scriveremo "hw:0,0", nel caso dell'uscita HDMI della scheda video avremo "hw:1,3", infine con l'Alientek D8 avremo "hw:2,0".

Quanto detto finora funzionerà per la maggior parte delle configurazioni, ma nel caso qualcuno di voi fosse in possesso di più schede audio o dovesse ritrovarsi a scollegare la scheda audio prescelta, quest'ultima potrebbe cambiare il proprio codice numerico, costringendovi a riconfigurare la corretta uscita audio su GMB.
C'è un modo per evitare questa scocciatura? A dire il vero si, ovvero copiate questo piccolo script nella vostra riga di comando:
Codice:
aplay -l | awk -F \: '/,/{print $2}' | awk '{print $1}' | uniq
Ringrazio l'utente powerhouse64 di Head-Fi.org (link) per questa piccola perla.
Risultato:


Adesso avremo ottenuto un nome univoco per la nostra scheda audio, tenetelo a mente assieme al "device number" di poc'anzi, ci servirà a breve.



Configurazione (Parte 2)
Aprite il vostro GMusicBrowser, click su "Main" e poi su "Settings"


Nella finestra che vi si aprirà davanti selezionate la seconda tab, ovvero "Audio".


Come "Output Device" su "Gstreamer 1.x" selezionate "ALSA" e poi click su "Advanced Settings":


Spostatevi alla riga "alsa device:" e inserite "hw:" seguito dal nome univoco della vostra scheda audio oppure il "card number", una virgola e il "device number". Nel mio caso sarà "hw:Audio,0" oppure "hw:2,0" per i motivi sopra spiegati.
Occhio alle maiuscole, immagino che ALSA sia case sensitive ma nel dubbio prestate attenzione.



Personalizzazione
Questo credo si possa considerare il passaggio più critico in quanto i menu per la personalizzazione non sono dei più immediati e le opzioni sono tante.
Brevemente vi mostro dove andare a guardare.

Su "Layout" troverete diversi modelli predefiniti che possono aiutarvi a trovare una buona base da personalizzare:


Invece su "Layouts" in "Settings" sono presenti altre opzioni tra cui alcune impostazioni per la modalità in full screen e la schermata opzionale per il system tray:


Infine su "Plugins" troverete le impostazioni per il widget da visualizzare sul desktop:



Vi do alcuni rapidi consigli che potrebbero tornare utili.
Innanzitutto controllate che l'interfaccia che avete scelto abbia il pulsante "stop" in quanto non è presente in tutti i modelli. Vi servirà perché finché vi sarà qualcosa in riproduzione non vi sarà possibile accedere alle risorse audio con altre applicazioni. Mettere in pausa non sarà sufficiente, dovrete interrompere la riproduzione del tutto.
Inoltre le impostazioni per il widget sono si un po' scarne, ma tenete a mente che potrete concatenarne diversi per creare il vostro widget definitivo, oppure una sorta di Frankenstain dei widget. Il potere è nelle vostre mani!
Per concludere vi direi di non strafare, almeno inizialmente fermatevi a quello che realmente vi serve, per esempio dopo un paio di tentativi ho completamente ignorato la visualizzazione a tutto schermo e i widget, per il mio utilizzo non mi servono.

Questo è il risultato finale di tante fatiche:

Versione non compressa.


Nei tre riquadri visualizzo, nell'ordine, artisti, album e musiche divisi per album. Anche le colonne sono personalizzabili, per esempio nell'ultimo riquadro ho scelto di visualizzare solo il nome del pezzo, durata, frequenza di campionamento e bitrate.

Come già detto, le possibilità di personalizzazione sono veramente tante.



Configurazione (Parte 3, opzionale)
Questo capitolo è dedicato solo a chi ha scelto di usare la gestione remota del player.

Iniziamo col lanciare gAnyRemote, se vi venisse chiesto di installare J2ME (Java) accettate e facciamo subito un salto nelle impostazioni:


Vi si aprirà una piccola finestra con le impostazioni principali. Siete liberi di lasciare tutto a default, per l'utilizzo che ne ho fatto io e che sto per descrivere non mi è servito modificare nulla. Al massimo potrete trovare utile la possibilità di avviare automaticamente il programma assieme al sistema operativo:


Passate al tab "Server mode" e segnatevi/modificate a vostro piacimento la porta usata per il web interface. Nel mio caso ho lasciato la porta di default, la 5080:



A questo punto chiudete le impostazioni e tornate alla schermata principale di gAnyRemote:


Come potete facilmente notare, il nostro fido GMusicBrowser è nella lista e pronto per essere gestito da remoto. Selezionatelo e premete "Start", noterete che lo stato passerà da "Running" a "Managed":


Potrete interrompere la gestione del programma da remoto in qualsiasi momento premendo "Stop" da gAnyRemote.

Segnatevi l'IP locale del vostro dispositivo, lo trovate su "informazioni connessione" dall'icona del Network Manager, nella schermata di gestione dispositivi del vostro router oppure copiando uno dei due comandi nella vostra riga di comando:
Codice:
ifconfig -a

Codice:
ip addr show
Sarà qualcosa nella forma 192.168.x.x.

Ora vi basterà aprire un browser qualsiasi sul vostro smartphone e inserire l'IP e la porta precedentemente settata su gAnyRemote. Nel mio caso sarà "192.168.0.15:5080".
Vi si aprirà questa magnifica pagina piena di colori vibranti e dalla grafica... dalla grafica... ok, fa pena, però è funzionale:


Un consiglio fondamentale: dal router prenotate un IP per il dispositivo su cui gireranno GMusicBrowser e gAnyRemote, grazie all'IP statico vi basterà creare un link rapido sul browser da cui volete controllare il tutto, senza ogni volta dovervi cercare l'IP.

Ci tengo a farvi notare che gAnyRemote ha molte altre potenzialità, tra cui il controllo via Bluetooth; io mi sono fermato al controllo via interfaccia web perché non mi serve altro, ma sentitevi liberi di esplorare tutte le altre funzioni.
Ho visto per caso che esiste un'applicazione su Google Play per la gestione di gAnyRemote, probabilmente avrà un'interfaccia migliore, ma l'ho volutamente ignorata perché uno dei principi di questa guida riguarda l'installare il minimo indispensabile.



Catena audio

  • Sorgente: laptop Toshiba da combattimento, Anno Domini 2010, Intel P7450 @2,13GHz, 4GB di RAM DDR3(?), Samsung SSD 840 EVO.
  • Software: Ubuntu Mate 16.04.1, Kernel 4.4.0-34-generic, GMusicBrowser 1.1.15, Banshee 2.6.2, GStreamer-1.0 1.8.2, Pulseaudio 8.0; (Se dovesse servire altro, chiedete pure)
  • DAC/AMP: Alientek D8 XMOS collegato via USB;
  • Diffusori: Scythe Kro Craft Rev.B.




Impressioni d'ascolto
Premettiamo che non ha molto senso parlare di qualità audio in quanto su Linux ogni programma nativo altro non è che un front end di quello che mette a disposizione il sistema operativo, dubito che vi sia una qualche differenza percettibile tra i vari GMusicStreamer, DeaDBeef, Guayadeque, etc..., tanto per nominarne qualcuno, l'unico confronto che mi sento di fare è con un player non Bit Perfect quale è Banshee.
Piccola premessa, considerando i diffusori economici che sto usando in questo momento è difficile cogliere grandi differenze, mi riservo di espandere questa voce appena rimonterò le mie Boston Acoustics A26; intanto proverò ugualmente a dare qualche breve impressione senza dilungarmi inutilmente.

Ho provato diverse tracce a diversa qualità, sono passato dagli MP3 44.1KHz @320kbps ai FLAC 96KHz @2400kbps, come generi ho spaziato dall'Industrial Metal dei Rammstein, all'Heavy Metal degli Opeth (insieme alle decine di sottogeneri che questo gruppo ha esplorato Razz ) per arrivare al Rock più classico dei Dire Straits, passando per i vari Pink Floyd, Soundgarden, Tool, Nirvana, A Perfect Circle e qualche altro che sicuramente starò dimenticando.
Con le tracce di qualità più bassa le differenze tra Banshee e GMB sono abbastanza subdole, sempre tenendo a mente i diffusori economici che sto usando in questo momento, la sensazione che percepisco è che Banshee dia un suono leggermente più caldo, in fin dei conti mi sentirei di dire che l'equalizzatore di Pulseaudio non sia così terribile o invadente, mentre con GMB si ha la sensazione di un suono più dettagliato, naturale e in qualche modo più piacevole; al salire della qualità, invece, queste differenze diventano decisamente più marcate, mi sentirei di dire facilmente percepibili anche ad un orecchio non allenato (come il mio, del resto) e con dei diffusori non allo stato dell'arte.



Conclusioni
Cosa dire di questo lettore? Sicuramente è ben realizzato, leggero, funzionale e con un ottimo motore di ricerca interno. Le personalizzazioni sono tante, forse troppe, ma al contempo ha anche qualche ombra su cui è difficile soprassedere.
Prendiamo la gestione delle playlist:


Su GMB le playlist altro non sono che filtri per il motore di ricerca; possiamo crearne di nuovi e cancellare i vecchi, possiamo modificarli e sicuramente sono molto flessibili, infatti non nego che per playlist omogenee, ovvero costituite da brani con almeno una condizione in comune (si spazia dal genere per arrivare alla cartella in cui sono contenuti i file, passando ovviamente per chiavi più semplici quali autore, album, anno, etc...), possa anche essere estremamente comodo, ma se invece voleste creare qualcosa di completamente eterogeneo sono sicuro che sentirete la mancanza del semplice drag&drop di altri player quali Banshee e Rhythmbox.

Ma se come me non fate grande uso delle playlist, cercate un lettore estremamente leggero e versatile sia nelle funzioni che nella grafica, che non richieda repository esterni, con riproduzione bit perfect e tante altre piccole chicche, allora vale davvero la pena dare una chance a questo potente quanto versatile lettore musicale.
avatar
Kha-Jinn
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.05.16
Numero di messaggi : 1670
Provincia (Città) : Sicilia Centrale
Impianto : :
Principale:
Denon PMA-1500AE
Monitor Audio Silver RX8
NAD 523
Kenwood KT-6040
Google Chromecast Audio
Marantz HD-DAC1
Belkin Pure AV Coax Digital Cable
KabelDirekt Digital Stereo Audio Cable - PRO Series
KabelDirekt Mini TOSLINK Optical Digital Audio Cable - PRO Series
KJ Copper Series 10 AWG MKIII

Per la mia lei:
Alientek D8
Scythe Kro Craft Rev.B
Jabra Revo
Samsung SMT-C5320
PipeLine ET-5A Optical Cable
KJ Copper Series 6 AWG MKI


Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Ste il Mar 8 Nov 2016 - 10:55

Ciao
è da tempo che uso gmusicbrowser su Xubuntu e vecchio desktop e concordo sul giudizio sostanzialmente positivo.
Putroppo l'altro giorno ho installato Xubuntu 16.04LTS ed è sparita l'opzione ALSA dalla tendina Output di Settings/Audio.
Devo reinstallare i driver Alsa? Mi sembra strano...qualche idea su cosa possa essere successo?
Grazie
avatar
Ste
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 27.02.12
Numero di messaggi : 48
Località : Milano Provincia
Provincia (Città) : MI
Impianto : Imp.1: Asty+Concertino+Marantz 5004+Project Debut+Teac V770
Imp.2: T-Amp+Klipsch F1+VDacII+Philips 963+Rasp PI
Imp.3: PC+EMU0404USB+M-Audio Bx8

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da gigihrt il Mar 8 Nov 2016 - 14:28

Complimenti per la guida, facile e interessante.

Io uso da tempo ubuntu + DeadBeef coi driver alsa, e mi trovo molto bene. Decisamente meglio di windows con foobar + wasapi.

Quando ho un po di tempo proverò anche questo lettore, mi intriga la possibilità di comandarlo da remoto.

@Ste: prova a rinstallare i drvier Alsa

Hello
avatar
gigihrt
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 25.11.12
Numero di messaggi : 436
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Pc - HRT Music Streamer II+ - Trends 10.2 - Kef Chorale (kefkit 1) ***
Bravo Audio V2 - Grado sr125i

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Kha-Jinn il Mar 8 Nov 2016 - 14:45

ALSA fa parte del kernel Linux, mi pare veramente strano che sia assente. Mi viene più facile pensare ad un bug di GMusicBrowser, considera che è un player ancora sotto pesante sviluppo.

Nel dubbio dai un colpo di
Codice:
aplay -l
se ottieni la lista dei tuoi dispositivi audio allora ALSA è installato e funzionante, se invece ottieni un errore abbiamo un punto di partenza. Controlla anche che il pacchetto "alsa-utils" sia installato.

Tanto per escludere un problema specifico di GMusicBrowser (forse di permessi?) proverei ad installare un altro player che si possa interfacciare direttamente con ALSA, per esempio al momento sto usando Guadayeque e sembrerebbe funzionare molto bene.

Se anche il secondo music player dovesse darti problemi, qua c'è una lista di soluzioni per provare a correggere eventuali problemi di ALSA:
http://alsa.opensrc.org/TroubleShooting
E ancora più importante, qui trovi una lista di cose da non fare:
http://voices.canonical.com/david.henningsson/2012/07/13/top-five-wrong-ways-to-fix-your-audio/


Mi spiace non poterti aiutare di più ma non mi è mai capitato un problema simile al tuo, finora ho usato GMusicBrowser su Linux Mint 17.2 (praticamente Ubuntu 14.04 sotto il cofano), Ubuntu Mate 16.04 e Ubuntu Mate 16.10 e ALSA ha sempre collaborato.
avatar
Kha-Jinn
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.05.16
Numero di messaggi : 1670
Provincia (Città) : Sicilia Centrale
Impianto : :
Principale:
Denon PMA-1500AE
Monitor Audio Silver RX8
NAD 523
Kenwood KT-6040
Google Chromecast Audio
Marantz HD-DAC1
Belkin Pure AV Coax Digital Cable
KabelDirekt Digital Stereo Audio Cable - PRO Series
KabelDirekt Mini TOSLINK Optical Digital Audio Cable - PRO Series
KJ Copper Series 10 AWG MKIII

Per la mia lei:
Alientek D8
Scythe Kro Craft Rev.B
Jabra Revo
Samsung SMT-C5320
PipeLine ET-5A Optical Cable
KJ Copper Series 6 AWG MKI


Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Kha-Jinn il Mar 8 Nov 2016 - 14:56

@gigihrt ha scritto:Complimenti per la guida, facile e interessante.

Io uso da tempo ubuntu + DeadBeef coi driver alsa, e mi trovo molto bene. Decisamente meglio di windows con foobar + wasapi.

Quando ho un po di tempo proverò anche questo lettore, mi intriga la possibilità di comandarlo da remoto.

@Ste: prova a rinstallare i drvier Alsa

Hello
Grazie, molto gentile. Smile
avatar
Kha-Jinn
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.05.16
Numero di messaggi : 1670
Provincia (Città) : Sicilia Centrale
Impianto : :
Principale:
Denon PMA-1500AE
Monitor Audio Silver RX8
NAD 523
Kenwood KT-6040
Google Chromecast Audio
Marantz HD-DAC1
Belkin Pure AV Coax Digital Cable
KabelDirekt Digital Stereo Audio Cable - PRO Series
KabelDirekt Mini TOSLINK Optical Digital Audio Cable - PRO Series
KJ Copper Series 10 AWG MKIII

Per la mia lei:
Alientek D8
Scythe Kro Craft Rev.B
Jabra Revo
Samsung SMT-C5320
PipeLine ET-5A Optical Cable
KJ Copper Series 6 AWG MKI


Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Ste il Mar 8 Nov 2016 - 15:46

CIao e grazie dei suggerimenti.
E' davvero strano perché nella tendina c'è tutto fuorché ALSA (oss, oss4, Pulse, Jack, aplay..)
Ho verificato e legge tutti i devices, quindi ALSA c'è e funziona.
Ho provato con Audacious e effettivamente legge ALSA.
Peccato perchè l'interfaccia di GMusicBrowser è davvero bella e completa.
Quando parli di permessi con GMB c'è qualcosa che si può fare in merito?
avatar
Ste
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 27.02.12
Numero di messaggi : 48
Località : Milano Provincia
Provincia (Città) : MI
Impianto : Imp.1: Asty+Concertino+Marantz 5004+Project Debut+Teac V770
Imp.2: T-Amp+Klipsch F1+VDacII+Philips 963+Rasp PI
Imp.3: PC+EMU0404USB+M-Audio Bx8

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da gigihrt il Mar 8 Nov 2016 - 15:54

... ma se provi a fare un apt-get purge GMusicBrowser ?

Magari eliminandolo completamente e rinstallandolo si risolve.
avatar
gigihrt
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 25.11.12
Numero di messaggi : 436
Provincia (Città) : Roma
Impianto : Pc - HRT Music Streamer II+ - Trends 10.2 - Kef Chorale (kefkit 1) ***
Bravo Audio V2 - Grado sr125i

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Ste il Mar 8 Nov 2016 - 16:14

avevo già provato in precedenza e niente da fare, è tornato come prima.
L'upgrade di sistema deve averlo scombussolato...
avatar
Ste
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 27.02.12
Numero di messaggi : 48
Località : Milano Provincia
Provincia (Città) : MI
Impianto : Imp.1: Asty+Concertino+Marantz 5004+Project Debut+Teac V770
Imp.2: T-Amp+Klipsch F1+VDacII+Philips 963+Rasp PI
Imp.3: PC+EMU0404USB+M-Audio Bx8

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Kha-Jinn il Mar 8 Nov 2016 - 16:18

Hai fatto un avanzamento di versione invece di una installazione pulita?
avatar
Kha-Jinn
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.05.16
Numero di messaggi : 1670
Provincia (Città) : Sicilia Centrale
Impianto : :
Principale:
Denon PMA-1500AE
Monitor Audio Silver RX8
NAD 523
Kenwood KT-6040
Google Chromecast Audio
Marantz HD-DAC1
Belkin Pure AV Coax Digital Cable
KabelDirekt Digital Stereo Audio Cable - PRO Series
KabelDirekt Mini TOSLINK Optical Digital Audio Cable - PRO Series
KJ Copper Series 10 AWG MKIII

Per la mia lei:
Alientek D8
Scythe Kro Craft Rev.B
Jabra Revo
Samsung SMT-C5320
PipeLine ET-5A Optical Cable
KJ Copper Series 6 AWG MKI


Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Ste il Mar 8 Nov 2016 - 16:21

Sì, ho fatto l'avanzamento proposto dal software updater
avatar
Ste
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 27.02.12
Numero di messaggi : 48
Località : Milano Provincia
Provincia (Città) : MI
Impianto : Imp.1: Asty+Concertino+Marantz 5004+Project Debut+Teac V770
Imp.2: T-Amp+Klipsch F1+VDacII+Philips 963+Rasp PI
Imp.3: PC+EMU0404USB+M-Audio Bx8

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Kha-Jinn il Mar 8 Nov 2016 - 16:36

È una pratica sconsigliata perché c'è sempre la possibilità che qualcosa vada storto, alcune distro neanche la contemplano come possibilità.
Considerando che un'installazione pulita richiede circa 20 minuti, probabilmente è la soluzione più veloce per risolvere il tuo problema. Magari prova un'altra versione, per esempio di Lubuntu c'è la 16.10 mentre di Xubuntu mi sembra di no. Sia LXDE che XFCE hanno molti elementi in comune ed entrambi nascono con la stessa filosofia di minimalismo e uso limitato delle risorse. Vedi tu quale ti fa più simpatia. Personalmente non ti nascondo che sono un gran fan di Mate, quel feeling da Gnome2 non lo cambierei per nulla al mondo.
avatar
Kha-Jinn
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.05.16
Numero di messaggi : 1670
Provincia (Città) : Sicilia Centrale
Impianto : :
Principale:
Denon PMA-1500AE
Monitor Audio Silver RX8
NAD 523
Kenwood KT-6040
Google Chromecast Audio
Marantz HD-DAC1
Belkin Pure AV Coax Digital Cable
KabelDirekt Digital Stereo Audio Cable - PRO Series
KabelDirekt Mini TOSLINK Optical Digital Audio Cable - PRO Series
KJ Copper Series 10 AWG MKIII

Per la mia lei:
Alientek D8
Scythe Kro Craft Rev.B
Jabra Revo
Samsung SMT-C5320
PipeLine ET-5A Optical Cable
KJ Copper Series 6 AWG MKI


Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Ste il Mar 8 Nov 2016 - 16:51

OK, grazie. Appena posso farò una reinstallazione e vedremo se si risolve.
avatar
Ste
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 27.02.12
Numero di messaggi : 48
Località : Milano Provincia
Provincia (Città) : MI
Impianto : Imp.1: Asty+Concertino+Marantz 5004+Project Debut+Teac V770
Imp.2: T-Amp+Klipsch F1+VDacII+Philips 963+Rasp PI
Imp.3: PC+EMU0404USB+M-Audio Bx8

Torna in alto Andare in basso

Re: [Guida/Recensione] GMusicBrowser per Linux + Gestione Remota

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum