T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.

Giradischi "economico": ha senso?

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Andare in basso

Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 10:45

Siccome tutti decantano questo suono analogico che non ho mai sentito (il mio impianto è talmente liquido che non ho neanche un cdp Laughing ) mi è venuta voglia di provarlo.
Il punto è che vorrei farlo spendendo non troppo e mi chiedevo se avesse senso o se per aver qualcosa di decente (anche un po' meno del V dac II) si dovesse per forza spendere una fortuna.
Ha senso questa cosa o lascio perdere in partenza e continuo a rippare i miei cari cd?

Per esempio avevo visto questo http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=140562663929&hlp=false (è lo stesso cavihifi del forum?) che mi dà l'idea di essere un prodotto abbastanza buono, anche se devo ammettere che è una valutazione solo ad occhio Crazy
Altra domanda: l'eventuale gira per essere collegato al Rotel Ra1520 necessita di qualcosa di particolare?
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da fulvio 222 il Mar 23 Ott 2012 - 11:06

il project è un giradischi onesto per incominciare, basta collegarlo alla presa phono del tuo ampli, da quel che ho sentito la testina (elemento importantissimo) non è il massimo, potresti provare e vedere come ti trovi con il vinile (attento che una volta che ti sei contagiato non riesci più a guarire)
Very Happy
avatar
fulvio 222
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 14.06.12
Numero di messaggi : 368
Località : bologna
Impianto : Amplificatore Yamaha as 500, giradischi denon dp 51f, testina sumiko pearl, cd denon 700ae, casse jamo alto 120

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Albers il Mar 23 Ott 2012 - 11:08

ciao, non è necessario spendere una fortuna per sentire la musica con il giradischi, bastano poche centinaia di euro per un tt usato, una buona testina da una cinquantina di euro ed un integrato con ingresso dedicato

per far questo è necessario conoscere bene, molto bene, l'argomento(se hai perseveranza lo fai in breve tempo), perchè leggermente 'spinoso' , spesso ne abbiamo parlato quì sul forum di giradischi usati di qualità, di buone testine economiche, eccetera ... armati di buona volontà ed usa la funzione 'cerca' sul forum o rivediti tutti i 3d dell'analogico , vedrai che già con 5/600 euro ti metti su un setup analogico da far impallidire tutti i cd ed i files audio, di qualunque tipo, che possiedi

che fa papà con l'evo, la fa sfiammare o passeggia? Smile



Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Faber75 il Mar 23 Ott 2012 - 11:16

Matteo,
io non conosco i projet e ho un solo giradischi vintage ma credimi, se ti va di provare entri in un mondo che io trovo molto affascinante anche se un po' impegnativo (registrare il braccio e testina, metterla in dima, pulire il disco prima di ogni ascolto, pulire la puntina sono tutte operazioni che a qualcuno farebbero passare la voglia, ma quando è tutto a posto e metti su un bel disco ti ribalti Laughing )
I pro-ject sono a detta di tutti ben realizzati e a prezzi onestissimi.
il tuo ampli ha un ingresso phono MM (non saprei dirti se di qualità o meno) quindi per partire non ti serve altro (io ho appena fatto realizzare un tphonum e lo sto rodando)
se poi non ti piace credo che a rivendere un pro-ject ci metti poco...
se serve altro contattami pure

ciao
fabrizio
avatar
Faber75
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 14.02.12
Numero di messaggi : 771
Località : Mantova
Provincia (Città) : Rock and Roll will never die
Impianto : Meccanica CD: Musical Fideity CDT M1
Liquida: MAcMini/Audirvana
Dac: Bushmaster MkI, Wadia 121
Analogico: Rega P3, testina Elys 2
Pre: Valvolare
Finale: Naim Nap 100
Diffusori: HArbeth P3esr


Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 11:23

Il babbo sfiammeggia sempre, per quando va a passeggio ha il monovolume Surprised

Con l'ingresso phono ci siamo secondo il libretto d'istruzioni Smile
Con l'usato diventa complicato, per ora non ci capisco niente e già "registrare il braccio" e "metterlo in dima", per ora, sono come aramaico antico per me, quindi sarebbe più semplice stare sul nuovo all'inizio, senza rischio di prendere sole.
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da cavicchi il Mar 23 Ott 2012 - 11:28

@turo91 ha scritto:Siccome tutti decantano questo suono analogico che non ho mai sentito (il mio impianto è talmente liquido che non ho neanche un cdp Laughing ) mi è venuta voglia di provarlo.
Il punto è che vorrei farlo spendendo non troppo e mi chiedevo se avesse senso o se per aver qualcosa di decente (anche un po' meno del V dac II) si dovesse per forza spendere una fortuna.
Ha senso questa cosa o lascio perdere in partenza e continuo a rippare i miei cari cd?

Per esempio avevo visto questo http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=140562663929&hlp=false (è lo stesso cavihifi del forum?) che mi dà l'idea di essere un prodotto abbastanza buono, anche se devo ammettere che è una valutazione solo ad occhio Crazy
Altra domanda: l'eventuale gira per essere collegato al Rotel Ra1520 necessita di qualcosa di particolare?

eccccccccerto che sono io..... cavihifi è un marchio stra registrato anche alla nato fao unicef sticazzi minchiapapà
onlus ferrari mclaren renzopiano dindocapello McEnroe Roland Garros sticazzi 2
sticazzi3 etc etc
avatar
cavicchi
Operatore Hi-Fi
Operatore Hi-Fi

Data d'iscrizione : 18.04.11
Numero di messaggi : 1349
Località : Sant'angelo di piove di sacco
Occupazione/Hobby : tiro a campà
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : Lettore cd :Musical Fidelity A3
DAC : Musical Fidelity TRIVISTA 21
Pre-Ampli : AudioSpace Line 1.1
Amplificazione : KRELL KSA-50
Diffusori : PEARL EVOLUTION BALLERINA 401/8 oppure BALLERINA 401/12

http://www.cavihifi.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Albers il Mar 23 Ott 2012 - 11:36

a metà novembre dovrei essere dalle tue parti a bruciare un pò di sslick in raduno ...

così non imparerai nulla, nè mai ti affascinerà la cosa; il 'termometro analogico' è rappresentato dalla tua resistenza al sacrificio necessario per schiudere lo scrigno dei suoi segreti ... ma non insisto comprati un cinghiettino nuovo e vai ... auguri ... ciao

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 11:39

@Albers ha scritto:a metà novembre dovrei essere dalle tue parti a bruciare un pò di sslick in raduno ...

così non imparerai nulla, nè mai ti affascinerà la cosa; il 'termometro analogico' è rappresentato dalla tua resistenza al sacrificio necessario per schiudere lo scrigno dei suoi segreti ... ma non insisto comprati un cinghiettino nuovo e vai ... auguri ... ciao

Non si impara a correre senza prima camminare Smile
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Albers il Mar 23 Ott 2012 - 11:48

che poi è quello che ti consigliavo io ... certo, se tu appena comprati tuta e casco vuoi iniziare con una 2eleven, senza prima almeno per un anno aver polverizzato 2 o 3 motori di una vecchia 206 lemans, per esempio , beh, affari tuoi, ciao

Albers
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 25.10.10
Numero di messaggi : 2784
Località : ----
Impianto : ----

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Faber75 il Mar 23 Ott 2012 - 11:53

@turo91 ha scritto:Il babbo sfiammeggia sempre, per quando va a passeggio ha il monovolume Surprised

Con l'ingresso phono ci siamo secondo il libretto d'istruzioni Smile
Con l'usato diventa complicato, per ora non ci capisco niente e già "registrare il braccio" e "metterlo in dima", per ora, sono come aramaico antico per me, quindi sarebbe più semplice stare sul nuovo all'inizio, senza rischio di prendere sole.

d'accordissimo! se dovessi ripartire oggi da zero farei la tua stessa scelta

fai sempre in tempo a rovinarti dopo, con calma... Laughing

per le regolazioni trovi tonnellate di materiale nei forum, vai tranquillo e cmq nel manuale del gira trovi (o dovresti trovare) tutte le istruzioni del caso

p.s. guarda il pro-ject genie rosso Dribbling
avatar
Faber75
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 14.02.12
Numero di messaggi : 771
Località : Mantova
Provincia (Città) : Rock and Roll will never die
Impianto : Meccanica CD: Musical Fideity CDT M1
Liquida: MAcMini/Audirvana
Dac: Bushmaster MkI, Wadia 121
Analogico: Rega P3, testina Elys 2
Pre: Valvolare
Finale: Naim Nap 100
Diffusori: HArbeth P3esr


Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 11:58

In effetti i Pro ject sono anche molto belli esteticamente, anche se è una cosa secondaria, l'impianto ce l'ho nella stanza da letto, non in salotto Smile
Iniziamo con una domanda semplice: devo guardare gira a trazione a cinghia e non diretti vero?
Che significa tt?
Inizio a documentarmi, se avete qualche consiglio su qualcosa che potrebbe fare al caso mio scrivete pure Very Happy
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Faber75 il Mar 23 Ott 2012 - 12:05

seguiro' con interesse gli interventi degli esperti...

intanto matteo potresti partire qui (ABC)

http://www.tnt-audio.com/sorgenti/analog.html (dall'ultima frase si capisce da che parte sta chi ha scritto l'articolo...)
avatar
Faber75
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 14.02.12
Numero di messaggi : 771
Località : Mantova
Provincia (Città) : Rock and Roll will never die
Impianto : Meccanica CD: Musical Fideity CDT M1
Liquida: MAcMini/Audirvana
Dac: Bushmaster MkI, Wadia 121
Analogico: Rega P3, testina Elys 2
Pre: Valvolare
Finale: Naim Nap 100
Diffusori: HArbeth P3esr


Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da missione antifessi il Mar 23 Ott 2012 - 12:07

@turo91 ha scritto:Siccome tutti decantano questo suono analogico che non ho mai sentito (il mio impianto è talmente liquido che non ho neanche un cdp Laughing ) mi è venuta voglia di provarlo.
Il punto è che vorrei farlo spendendo non troppo e mi chiedevo se avesse senso o se per aver qualcosa di decente (anche un po' meno del V dac II) si dovesse per forza spendere una fortuna.
Ha senso questa cosa o lascio perdere in partenza e continuo a rippare i miei cari cd?

Per esempio avevo visto questo http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=140562663929&hlp=false (è lo stesso cavihifi del forum?) che mi dà l'idea di essere un prodotto abbastanza buono, anche se devo ammettere che è una valutazione solo ad occhio Crazy
Altra domanda: l'eventuale gira per essere collegato al Rotel Ra1520 necessita di qualcosa di particolare?

Un giradischi economico, se ben configurato e combinato ad un buon ingresso fono, può dare ottimi risultati.
Tuttavia io seguirei, senza fretta, una certo percorso logico:
1) leggere ed apprendere;
2) scegliere competentemente un ottimo usato;
3) fare esperienza pratica ricondizionando ed ascoltando l'usato.
Si trovano in giro, per pochi euro, ottimi giradischi degli anni '70 che una volta ricondizionati non hanno nulla da invidiare a macchine di attuale produzione.
avatar
missione antifessi
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 15.10.12
Numero di messaggi : 172
Località : padula
Impianto : anal_ogico

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Faber75 il Mar 23 Ott 2012 - 12:07

@turo91 ha scritto:Che significa tt?


turntable Smile
avatar
Faber75
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 14.02.12
Numero di messaggi : 771
Località : Mantova
Provincia (Città) : Rock and Roll will never die
Impianto : Meccanica CD: Musical Fideity CDT M1
Liquida: MAcMini/Audirvana
Dac: Bushmaster MkI, Wadia 121
Analogico: Rega P3, testina Elys 2
Pre: Valvolare
Finale: Naim Nap 100
Diffusori: HArbeth P3esr


Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da rferrinid il Mar 23 Ott 2012 - 12:25

@turo91 ha scritto:In effetti i Pro ject sono anche molto belli esteticamente, anche se è una cosa secondaria, l'impianto ce l'ho nella stanza da letto, non in salotto Smile
Iniziamo con una domanda semplice: devo guardare gira a trazione a cinghia e non diretti vero?
Che significa tt?
Inizio a documentarmi, se avete qualche consiglio su qualcosa che potrebbe fare al caso mio scrivete pure Very Happy


hai MP Wink
avatar
rferrinid
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.11.11
Numero di messaggi : 1645
Località :
Occupazione/Hobby :
Provincia (Città) : il cielo è sempre più blues
Impianto :
Spoiler:


1° Impianto
Dac Ess9018
Beyerdynamic DT990Pro
Docet 10/d
2° impianto (analogico)
Rega Rp2 - Grado Gold
Rotel ra 10
Wharfedale Diamond 220
lettore dvd philips
Fiio d3
in parcheggio:
Tpa 3116



Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 13:30

L'articolo di Tnt l'ho letto appunto stamattina.
Altro dubbio: per sentire in cuffia avrei sicuramente bisogno del pre-phono da mettere tra gira e Little Dot oppure posso sfruttare l'entrata phono del rotel ed uscire dal tape out?
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da rferrinid il Mar 23 Ott 2012 - 13:35

@turo91 ha scritto:L'articolo di Tnt l'ho letto appunto stamattina.
Altro dubbio: per sentire in cuffia avrei sicuramente bisogno del pre-phono da mettere tra gira e Little Dot oppure posso sfruttare l'entrata phono del rotel ed uscire dal tape out?

usi l'uscita cuffia del rotel
avatar
rferrinid
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.11.11
Numero di messaggi : 1645
Località :
Occupazione/Hobby :
Provincia (Città) : il cielo è sempre più blues
Impianto :
Spoiler:


1° Impianto
Dac Ess9018
Beyerdynamic DT990Pro
Docet 10/d
2° impianto (analogico)
Rega Rp2 - Grado Gold
Rotel ra 10
Wharfedale Diamond 220
lettore dvd philips
Fiio d3
in parcheggio:
Tpa 3116



Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da ZuL il Mar 23 Ott 2012 - 14:40

@missione antifessi ha scritto:
@turo91 ha scritto:Siccome tutti decantano questo suono analogico che non ho mai sentito (il mio impianto è talmente liquido che non ho neanche un cdp Laughing ) mi è venuta voglia di provarlo.
Il punto è che vorrei farlo spendendo non troppo e mi chiedevo se avesse senso o se per aver qualcosa di decente (anche un po' meno del V dac II) si dovesse per forza spendere una fortuna.
Ha senso questa cosa o lascio perdere in partenza e continuo a rippare i miei cari cd?

Per esempio avevo visto questo http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=140562663929&hlp=false (è lo stesso cavihifi del forum?) che mi dà l'idea di essere un prodotto abbastanza buono, anche se devo ammettere che è una valutazione solo ad occhio Crazy
Altra domanda: l'eventuale gira per essere collegato al Rotel Ra1520 necessita di qualcosa di particolare?

Un giradischi economico, se ben configurato e combinato ad un buon ingresso fono, può dare ottimi risultati.
Tuttavia io seguirei, senza fretta, una certo percorso logico:
1) leggere ed apprendere;
2) scegliere competentemente un ottimo usato;
3) fare esperienza pratica ricondizionando ed ascoltando l'usato.
Si trovano in giro, per pochi euro, ottimi giradischi degli anni '70 che una volta ricondizionati non hanno nulla da invidiare a macchine di attuale produzione.


Quoto assolutamente il primo punto, ma se non hai esperienza con l'analogico ti suggerirei un nuovo economico, che l'usato, soprattutto se economico, non sai mai come è stato trattato e potresti non accorgerti di eventuali difetti, quindi ti direi di "fari le ossa" prima su un nuovo, poi se l'esperienza sarà positiva più avanti potrai cercare un usato, ma di livello nettamente superiore.

Ovviamente a meno che l'usato non venga da una persona di cui ti fidi e che sai come l'ha trattato.

Parlando del nuovo, gli entry-level project sembra che non siano male, io ho un debut III e ne sono soddisfatto, non ho mai sentito gli altri modelli ma penso che il livello sia più o meno quello. Mi sembra molto interessante questo:

http://www.project-audio.com/main.php?prod=debutcarbon&cat=turntables&lang=en

In pratica è l'evoluzione del mio, con alcune migliorie: la possibilità di cambiare i cavi di segnale (sull'analogico un buon cavo ben schermato può fare la differenza); puntina migliore (il mio lo vendevano con l'om5, questo ha l'om10); piatto con diametro maggiore e più pesante (velocità di rotazione più stabile); motore isolato meglio, quindi meno "rumble"; e braccio in carbonio.

anche gli entry-level rega hanno un'ottima fama, se puoi dagli un'occhiata (e soprattutto un'ascoltata!).

Prima in ogni caso informati bene, leggi tutti gli articoli che trovi sulla scelta e la regolazione/manutenzione del giradischi e su come trattare i dischi, ricordati che un vinile tenuto male suona male anche sul migliore dei giradischi!


ZuL
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 03.11.11
Numero di messaggi : 120
Località : Padova
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da rferrinid il Mar 23 Ott 2012 - 14:49

"Prima in ogni caso informati bene, leggi tutti gli articoli che trovi sulla scelta e la regolazione/manutenzione del giradischi e su come trattare i dischi, ricordati che un vinile tenuto male suona male anche sul migliore dei giradischi!"

per i vinili tenuti male c'è la Knosti !
sempre se non sono graffiati irreparabilmente.
comunque i dischi non vanno trattati bene , vanno idolatrati ! Laughing

avatar
rferrinid
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 11.11.11
Numero di messaggi : 1645
Località :
Occupazione/Hobby :
Provincia (Città) : il cielo è sempre più blues
Impianto :
Spoiler:


1° Impianto
Dac Ess9018
Beyerdynamic DT990Pro
Docet 10/d
2° impianto (analogico)
Rega Rp2 - Grado Gold
Rotel ra 10
Wharfedale Diamond 220
lettore dvd philips
Fiio d3
in parcheggio:
Tpa 3116



Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 14:51

@rferrinid ha scritto:"Prima in ogni caso informati bene, leggi tutti gli articoli che trovi sulla scelta e la regolazione/manutenzione del giradischi e su come trattare i dischi, ricordati che un vinile tenuto male suona male anche sul migliore dei giradischi!"

per i vinili tenuti male c'è la Knosti !
sempre se non sono graffiati irreparabilmente.
comunque i dischi non vanno trattati bene , vanno idolatrati ! Laughing


La knosti?

Comunque sono orientato su un RPM 1.3 Genie, ovviamente rosso Smile
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da ZuL il Mar 23 Ott 2012 - 15:07

la knosti!!!!

http://www.tnt-audio.com/accessories/knosti.html

oppure il metodo Nardi, zero spesa molta resa!!

bello l'RPM 1.3! quando ho preso il debut III ero indeciso tra i due, poi ho scelto il debut perchè avevo più voglia di "forme classiche", ma credo che l'RPM sia altrettanto valido.. Poi non passa certo inosservato!

ZuL
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 03.11.11
Numero di messaggi : 120
Località : Padova
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da turo91 il Mar 23 Ott 2012 - 15:24

@ZuL ha scritto:la knosti!!!!

http://www.tnt-audio.com/accessories/knosti.html

oppure il metodo Nardi, zero spesa molta resa!!

bello l'RPM 1.3! quando ho preso il debut III ero indeciso tra i due, poi ho scelto il debut perchè avevo più voglia di "forme classiche", ma credo che l'RPM sia altrettanto valido.. Poi non passa certo inosservato!

A me piace appunto perchè minimal Laughing
Inoltre le recensioni sono molto positive.
avatar
turo91
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.03.12
Numero di messaggi : 4587
Provincia (Città) : Sbilanciato
Impianto : Laughing

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Faber75 il Mar 23 Ott 2012 - 15:31

@ZuL ha scritto:la knosti!!!!

http://www.tnt-audio.com/accessories/knosti.html

oppure il metodo Nardi, zero spesa molta resa!!

bello l'RPM 1.3! quando ho preso il debut III ero indeciso tra i due, poi ho scelto il debut perchè avevo più voglia di "forme classiche", ma credo che l'RPM sia altrettanto valido.. Poi non passa certo inosservato!


la guida di nardi è spettacolare. Surprised

il metodo funziona?
avatar
Faber75
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 14.02.12
Numero di messaggi : 771
Località : Mantova
Provincia (Città) : Rock and Roll will never die
Impianto : Meccanica CD: Musical Fideity CDT M1
Liquida: MAcMini/Audirvana
Dac: Bushmaster MkI, Wadia 121
Analogico: Rega P3, testina Elys 2
Pre: Valvolare
Finale: Naim Nap 100
Diffusori: HArbeth P3esr


Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da ZuL il Mar 23 Ott 2012 - 15:38

@turo91 ha scritto:
@ZuL ha scritto:la knosti!!!!

http://www.tnt-audio.com/accessories/knosti.html

oppure il metodo Nardi, zero spesa molta resa!!

bello l'RPM 1.3! quando ho preso il debut III ero indeciso tra i due, poi ho scelto il debut perchè avevo più voglia di "forme classiche", ma credo che l'RPM sia altrettanto valido.. Poi non passa certo inosservato!

A me piace appunto perchè minimal Laughing
Inoltre le recensioni sono molto positive.

Guarda, tralasciando l'aspetto, l'rpm ha delle differenze tecniche rispetto al debut III che per certi versi mi piacciono di più:

ha il motore staccato dal telaio, questo DOVREBBE renderlo più silenzioso, ha i connettori rca che ti consentono di usarlo con qualsiasi cavo, e se ti ritrovi ad avere problemi di disturbi ed interferenze come era successo a me, gli metti un cavo schermato di buona qualità e sei a posto, senza dover smanettare col saldatore, poi ha il piatto in mdf, che dovrebbe risuonare meno di quello in metallo del debut, e per ultimo ha il VTA regolabile, che se vuoi cambiare puntina o provare diversi tappetini torna utile.
Guarda caso i piccoli tweak che ho apportato al mio intervengono proprio su questi particolari, migliorandone l'ascolto.

Poi non so perchè di listino costi meno l'rpm, magari ci sono altri aspetti che non conosco che sono meno curati, ma secondo me è una scelta con cui comunque caschi in piedi! Oki

ZuL
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 03.11.11
Numero di messaggi : 120
Località : Padova
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da ZuL il Mar 23 Ott 2012 - 15:46

@Faber75 ha scritto:la guida di nardi è spettacolare. Surprised

il metodo funziona?


Funziona alla grande! E' un po' macchinoso, ma funziona!! Io di solito combino il metodo nardi con la knosti:

Li lavo a mano come spiega Diego nardi, ma utilizzando i copri-etichetta della knosti per proteggere l'etichetta, poi li passo nella knosti riempita di acqua distillata per un risciacquo finale per evitare che l'acqua di rubinetto lasci residui di calcare, e li metto ad asciugare nel "coso" per scolare i dischi della knosti.

Tempo fa leggevo da qualche parte (forse TNT) di qualcuno che li asciugava facendoli girare molto velocemente con un trapano, ho provato a farlo infilando nel trapano il perno del coprietichetta della knosti, funziona alla grande, ma essendo di plastica ho paura che si rompa, quindi non mi sento di consigliarlo, non credo che nemmeno io lo rifarò..

ZuL
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 03.11.11
Numero di messaggi : 120
Località : Padova
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Torna in alto Andare in basso

Re: Giradischi "economico": ha senso?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 6 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum