T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Diffusori Elac.Oggi alle 10:11Lele67
POPU VENUS Oggi alle 8:10gigetto
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
ALIENTEK D8Ieri alle 0:38giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
49% / 17
No, era meglio quello vecchio
51% / 18
I postatori più attivi della settimana
60 Messaggi - 22%
58 Messaggi - 22%
39 Messaggi - 14%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
16 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 6%
14 Messaggi - 5%
13 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
278 Messaggi - 22%
240 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
80 Messaggi - 6%
78 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
67 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15429)
15429 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 52 utenti in linea :: 9 Registrati, 1 Nascosto e 42 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Adriano Vin, Aunktintaun, brico, enrico massa, Fazz, giucam61, Lele67, Seti, Snap

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
nd1967
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12803
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX


http://www.google.com/+AndreaTramonte

Spazio alla musica

il Lun 20 Ott 2008 - 15:47
A proposito di ascolto della musica...
ecco un interessante intervento di un musicista.
Leggiamo cosa dice.
Che sia un audiofilo sotto sotto? Wink

Dal link
http://vitadigitale.corriere.it/2008/10/spazio_alla_musica.html

Spazio alla musica
Scritto da: Federico Cella

A seguito dell'articolo che ho scritto sull'iniziativa commerciale della SanDisk - il possibile nuovo supporto fisico per la musica digitale (http://vitadigitale.corriere.it/2008/10/musica_dal_non_formato_al_nuov.html) -, ho ricevuto una mail con un contributo molto interessante scritto da Matteo Amantia Scuderi, frontman del gruppo Sugarfree, giovane band di origine siciliana conosciuta anche per la sua partecipazione (nel 2006) a Sanremo. Matteo scrive con il cuore ferito del musicista, non tanto (o non solo) per un discorso di diritti e copyright, ma il cantante e autore ci parla soprattutto di qualità e di cultura dell'ascolto. Un intervento molto bello che pubblico volentieri su queste pagine. Fateci sapere - a Matteo e a me - cosa ne pensate.

---

Luci soffuse, una poltrona soffice in posizione frontale rispetto alle casse acustiche, una bevanda preferibilmente amara da diffondere delicatamente in ogni anfratto del gusto, la copertina del disco nelle proprie mani, da toccare, da scoprire, da sentirne il profumo, e per i "viziosi" una sigaretta da fumare lentamente, in un'atmosfera accuratamente scelta dal proprio stato d'animo per quel preciso momento; gli occhi socchiusi portano già visioni lontane da ogni luogo e tempo, le orecchie bramose e pronte a cogliere ogni sottile sfumatura timbrica, pronte ad assorbire ogni invisibile onda sonora come si assorbe la meravigliosa attesa prima di unirsi ad un altro corpo.
Poi l'abbandono, l'abbandono totale... Musica!
Roba d'altri tempi? Forse.
Il "cultore della musica", colui che ascoltava la musica senza far nient'altro, senza distrazioni o interruzioni, è una figura ormai estinta, troppo fuori moda e fuori epoca per il ventunesimo secolo in cui le ore, un tempo democraticamente distribuite ed impegnate tra il dovere ed il piacere, vengono schiavizzate con il solo scopo di esaudire i desideri del Dio Denaro. I nuovi comandamenti subdolamente marchiati sul nostro inconscio e senza alcuna possibilità di alternativa sono: eliminare i "tempi morti", allungare e velocizzare i "tempi produttivi".
In questo desolato contesto, il "cultore" ha inesorabilmente lasciato l'udito alla più moderna e dinamica figura dell'"amante della musica".
Colui che nell'era del digitale, della velocità, di internet, dell'mp3 e della pirateria, divora migliaia di canzoni e di artisti esclusivamente nello stesso istante in cui guida, corre, lavora, si nutre, dorme. Non importa se l'mp3, anche ad alta definizione, ha una qualità imbarazzante per via della sua intrinseca compressione del segnale audio, non importa se non possiede alcuna copertina con le sue immagini, i suoi colori, la stampa, le foto e i crediti. L'amante medio ascolta le parole, qualche chitarra e la melodia principale che canticchia plasmandola in uno slogan utilizzabile in un qualsiasi spot pubblicitario. Il tutto incentivato da un fattore fondamentale e inverosimile: E' TUTTO GRATIS!! Che meraviglia... tonnellate di dischi, chilometri di melodie, in un minuscolo portachiavi... gratis... Certo non si può negare, anche per i "conservatori" più accaniti, che la possibilità di possedere un archivio musicale praticamente illimitato e gratuito è un pasto troppo ghiotto per soffermarsi sulla qualità, sull'originalità di un disco e men che meno sulla morale; conviene a tutti. Il progresso è un processo che prescinde dalle scelte o dal modo di essere d'ogni individuo, lo si può solo subire con curiosità o con acredine.
Quale sarà allora il futuro della musica? Davvero il supporto fisico e originale, qualunque esso sia (33giri, CD, DVD o l'ipotetica "SlotMusic"- microSd card), scomparirà a favore di un nuovo modo di amare la musica via etere o internet, senza alcun bisogno di toccare con mano l'opera di un artista, senza la necessità di una qualità per la quale ogni artista è alla continua ricerca della perfezione e di ogni sfumatura sonora?
Le comodità e l'immenso incentivo alla cultura personale che ci ha regalato la rete sono incalcolabili, così come ha fatto, è inutile negarlo, la conseguente "pirateria".
Un processo questo, che ha dilagato così pesantemente e velocemente da essere, ai giorni nostri, assolutamente inarrestabile. Le grandi major della discografia nel contempo, non hanno saputo far nulla per arrestare questa ondata travolgente di interscambio di dati fuorilegge, se non creare un business della rete, vendendo musica anche qui.
Forse, anziché pensare di contrastarla, si potrebbe provare ad abbassare drasticamente i prezzi delle opere, o provare a cambiare supporto utilizzando le amatissime chiavette USB, o ancora provare a sensibilizzare il pubblico al supporto musicale, ma soprattutto cercare un modo per rendere più conveniente l'acquisto dell'originale rispetto alla copia pirata. Un arduo compito che finora, sembra lontano da ogni prospettiva.
Nell'attesa che le grandi industrie della discografia decidano per tutti il futuro della musica, a noi amanti, cultori, musicisti o semplici fruitori di musica, non rimane che dedicare un po' del nostro prezioso tempo per rispolverare e riascoltare gli antichi 33giri e i vecchi CD, aver sempre in tasca gli odierni benché tristi lettori mp3, sfruttare finché si può, la meravigliosa opportunità regalataci da internet di ascoltare l'infinito universo musicale che ruota intorno al mondo, e sperare che la musica non venga ancora violentata e ridotta esclusivamente ad un file invisibile, sperare che si riprenda il trono e l'enorme valore che merita, al fianco delle altre meravigliose forme dell'arte.

Matteo Amantia Scuderi

P.S. Potremmo proporgli di iscriversi a questo forum cosa dite? Laughing

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum