T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» (GE) Trasformatore toroidale 230 V~ 2 x 45 V 2 x 3.33 A 300 VA Sedlbauer.
Oggi a 14:44 Da scontin

» upgrade 2500 max
Oggi a 14:36 Da titonic

» R.I.P GREG LAKE
Oggi a 13:58 Da CHAOSFERE

» Antenna FM
Oggi a 13:37 Da fritznet

» Dac per Koss PortaPro?
Oggi a 13:22 Da mako

» Madame Butterfly
Oggi a 13:22 Da valterneri

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Oggi a 12:39 Da Angel2000

» Una storia di cavi
Oggi a 12:25 Da Suono56

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Oggi a 12:23 Da Angel2000

» Cuffie bestbuy 150€ no amplificatore
Oggi a 11:50 Da bob80

» Diffusore bookshelf a due vie con woofer caricato in doppio carico Asimmetrico a vista (DCAAV)
Oggi a 11:45 Da ricky84

» Consigli per impianto 2.1
Oggi a 11:23 Da giucam61

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Oggi a 11:01 Da giucam61

» Cavo ad Y RCA per Subwoofer
Oggi a 10:54 Da Masterix

» Collegare più sorgenti al T-Amp
Oggi a 10:51 Da CHAOSFERE

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Oggi a 8:23 Da gigetto

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 0:33 Da RAMONE67

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Ieri a 23:52 Da giucam61

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 23:43 Da CHAOSFERE

» L'ho fatto, le ho distrutte :D
Ieri a 21:08 Da zimone-89

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Ieri a 20:53 Da dinamanu

»  il trends tamp è oggi un oggetto superato?
Ieri a 19:18 Da alexandros

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Ieri a 18:13 Da dinamanu

» AUDIOLAB 8000SE
Ieri a 16:31 Da Gabriele Barnabei

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Ieri a 16:26 Da rx78

» impianto entry -level
Ieri a 11:12 Da giucam61

» fissa lettore CD
Ieri a 10:54 Da giucam61

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Ieri a 8:41 Da luigigi

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Ieri a 7:57 Da gigetto

» CAIMAN SEG
Ieri a 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Ieri a 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Mar 6 Dic 2016 - 23:58 Da ghiglie

» Aiuto lenco L75s
Mar 6 Dic 2016 - 20:36 Da Angel2000

» Ho preso le grado sr80e e vi porto un po' di impressioni
Mar 6 Dic 2016 - 19:02 Da dinamanu

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Mar 6 Dic 2016 - 18:22 Da Tasso

» Messaggio per Valterneri NAD90
Mar 6 Dic 2016 - 18:05 Da enrico massa

» [to]Vincent sp 997 finali mono
Mar 6 Dic 2016 - 14:51 Da krell2

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Mar 6 Dic 2016 - 14:47 Da sportyerre

» [AN] Teac UD-H01
Mar 6 Dic 2016 - 14:27 Da Masterix

» Player hi fi
Mar 6 Dic 2016 - 11:38 Da santidonau

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Mar 6 Dic 2016 - 6:01 Da Tommaso Cantalice

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Lun 5 Dic 2016 - 22:40 Da eddy1963

» Vendo 2XFostex FE83EN Euro 110 con enclosures bookshelf
Lun 5 Dic 2016 - 22:14 Da potowatax

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Lun 5 Dic 2016 - 21:05 Da Sistox

» Giradischi - quesiti & consigli
Lun 5 Dic 2016 - 19:25 Da dinamanu

» nuove diva 262
Lun 5 Dic 2016 - 19:00 Da CHAOSFERE

» [NA] VENDO Monoblock Icepower 500a con Alimentazione Lineare + Cavi + Filtri di rete [700 euro)
Lun 5 Dic 2016 - 17:48 Da MrTheCarbon

» JRiver 22
Lun 5 Dic 2016 - 15:57 Da gigihrt

» Cd conviene ripararlo o....
Lun 5 Dic 2016 - 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Lun 5 Dic 2016 - 8:43 Da gigetto

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
fritznet
 
lello64
 
dinamanu
 
rx78
 
giucam61
 
gigetto
 
savi
 
mako
 
Angel2000
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
fritznet
 
rx78
 
gigetto
 
R!ck
 
natale55
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15486)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10217)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8495)
 

Statistiche
Abbiamo 10369 membri registrati
L'ultimo utente registrato è titonic

I nostri membri hanno inviato un totale di 769442 messaggi in 50061 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 79 utenti in linea :: 7 Registrati, 4 Nascosti e 68 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

cannileo, Decru, giusp, meraviglia, p.cristallini, scontin, Seo360

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Silver Black il Gio 16 Ott 2008 - 13:17

@nd1967 ha scritto:3) Capo (Silver Black) cosa aspetti a comprarti il giragira?
Lo so che non lo disci ma secondo me ci stai sbavando

Approfitto di questa frase del mio braccio destro, tale Andrea Tremonti aka ND1967, per iniziare una discussione che volevo proporre da tempo: ma questo giradischi con i suoi supporti in vinile (che tanto da piccolo mi ricordavano la liquirizia e mi facevano venire voglia di leccarli!!! Razz ) è davvero superiore ai migliori lettori CD?

Io credo che l'entusiasmo iniziale prodotto da Sony con i primi lettori CD sia poi scemato a causa delle case discografiche che scoraggiavano l'impiego dei CD vista la pirateria dilagante (prima con la semplice copia su musicassetta, ma molto più dopo con l'avvento dei PC e dei masterizzatori) ed è andato quindi diffondendosi il fatto che per i veri audiofili solo il supporto liquirizia era all'altezza. Altro fattore che ha fatto spesso propendere per la qualità dei vinili sui CD nei test in doppio cieco, è stato, ne sono certo, la compressione dinamica che caratterizza i CD attuali, per cui nonostante la potenzialmente enorme dinamica resa possibile dal supporto argenteo, poi la dinamica era estremamente compressa, facendo apparire i corrispettivi vinili più emozionanti (e come darli torto?).

Ma un CD registrato a modo può essere meglio di un vinile? Io credo di sì, specialmente per quegli appassionati/audiofili che come me trovano alquanto sconcertante ascoltare una musica con continui crepitii e scoppiettii. Ma come, stiamo così attenti al rumore id fondo e ai dettagli, che poi ci troviamo la scena sonora farcita di disturbi direttamente alla sorgente?!! E allora che ce ne facciamo di sentire il dettaglio più minuto se poi un clic esageratamente forte copre l'attacco dei violini o il rumore dei martelletti meccanici del pianoforte?

Meglio un suono pulito! Un CD registrato come Dio comanda, ha tutta la dinamica che serve (e sulla carta anche molta di più del vinile) ed eviterà che la nostra attenzione venga distolta dalla musica con quanto mai cacofonici rumori di fondo.

_________________
L'HiFi è zero, la musica è tutto. T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15375
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Acidrain il Gio 16 Ott 2008 - 14:09

Non so effettivamente esprimere un parere in merito, decisamente il vinile ha un fascino tutto suo, anche se "perfortuna/purtroppo" credo che il futuro della riproduzione audio sia probabilmente legato alla musica digitale.

Credo che al di là di tutto questo ritorno in grande stile del vinile negli ultimi tempi sia più una mossa commerciale che altro, non mi era mai capitato in vita di vedere un giradischi su un volantino di un centro commerciale.... non vi dico cosa mi è preso quando l'ho visto.

Ora senza nulla togliere al vinile e ai giradischi (quelli veri), credo che inesorabilmente andremo sempre più verso formati digitali (lossless spero) con l'effettivo spuntare di apparati dedicati (e su questo spero vivamente).

Anche mamma chesky ha aperto un sito dedicato ....

A voi l'arduo giudizio

Davide

Acidrain
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 01.09.08
Numero di messaggi : 88
Località : Padova
Occupazione/Hobby : Network Specialist

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Ivan il Gio 16 Ott 2008 - 14:23

Non entro nel merito della querelle analogico superiore del digitale o viceversa. Serve troppa competenza ed esperienza per poter esprimere un'opinione sensata in merito.
In linea di massima ritengo valida la teoria che considera la sorgente analogica superiore al CD a parita di fascia tecnico/economica. Per meglio dire un lettore CD entry level è "battuto" da un Giradischi di pari livello. Fermo restando le considerazioni in merito al giusto settaggio del giradischi e al suo posizionamento.

Poi non sono molto d'accordo sull'intestazione della discussione, nonostante gli anni'90 il giradischi ha continuato ad evolversi tecnicamente per cui il futuro è già qui. Vorrei dire la mia anche su alcune tue considerazioni.
@Silver Black ha scritto:
Io credo che l'entusiasmo iniziale prodotto da Sony con i primi lettori CD sia poi scemato a causa delle case discografiche che scoraggiavano l'impiego dei CD vista la pirateria dilagante (prima con la semplice copia su musicassetta, ma molto più dopo con l'avvento dei PC e dei masterizzatori)

A me non risulta che le case discografiche abbiano osteggiato il diffondersi del CD anzi!! Con la scusa del nuovo supporto, invincibile e indistruttibile hanno in un primo momento alzato i prezzi. Il CD era venduto, sin dal suo esordio, a prezzi ben più alti rispetto al vinile nonostante i costi di produzione nettamente inferiori. E successivamente hanno visto la possibilità di far convertire intere discoteche di ignari utenti da vinile a CD, favorendo una compagna a volte denigratoria del vecchio caro ellepì.

@Silver Black ha scritto:
Io credo di sì, specialmente per quegli appassionati/audiofili che come me trovano alquanto sconcertante ascoltare una musica con continui crepitii e scoppiettii. Ma come, stiamo così attenti al rumore id fondo e ai dettagli, che poi ci troviamo la scena sonora farcita di disturbi direttamente alla sorgente?!! E allora che ce ne facciamo di sentire il dettaglio più minuto se poi un clic esageratamente forte copre l'attacco dei violini o il rumore dei martelletti meccanici del pianoforte?
(...)
venga distolta dalla musica con quanto mai cacofonici rumori di fondo.

Anche su questo punto non sono d'accordo, è vero il disco in vinile è delicato ma se ben tenuto e se utilizzato con un fonorilevatore all'altezza non produce per nulla scoppiettii e crepitii.
Poi se tu fai suonare una crosta, su di un giradischi di plastica tremolante allora non sentirai mai nulla è ovvio.

In fine il mio rapporto con il discone nero. Ho sempre amato il vinile rispetto al CD, purtroppo non ho mai potuto tenere in camera il giradischi per problemi di spazio per cui ho preferito acquistare da sempre i CD. Ma ogni tanto mi compravo anche qualche LP che conservavo. Ascoltare la musica con il 33giri da tutta un'altra soddifazione, il disco lo prendi, delicatamente lo tiri fuori, lo annusi, lo pulisci, lo metti sul piatto e magicamente lo fai andare e il bello è che lo puoi anche vedere mentre suona. E' una questione ritual/feticista è vero. Infine essendo amante del Prog, amo immergermi nelle copertine vederle, studiarle. Leggere i testi stampati a dimensione umana, avere un oggetto per le mani da custodire, pulire, conservare quardare. Tutte queste emozioni il dischetto da 12cm con la sua inutile custodia plasitcosa non-me-le-da.

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4732
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  robertor il Gio 16 Ott 2008 - 14:37

per fortuna il vinile non è solo feticismo.
ottime meccani con ottimi DAC sicuramente danno un risultato iper soddisfacente musicalmente parlando.
mai quanto un gira giusto tarato giusto con un braccio giusto e una "testina" giusta.come non serve spendere cifre da capogiro per un gira cd + DAC, vedi tutto il movimento DIY degli ultimi anni, non serve spendere nemmeno con il giradischi.
ci sono ottimi gira vinile a ottimi prezzi, vedi quello in vendita sul nostro forum, con un braccio osannato dalla critica e una meccanica se pur non delle migliori comunque degna.
purtroppo il giradischi non è comodo come il gira cd.
un vinile ben tenuto e lavato avrà si qualche tic-toc-stock ma a quelli ci si fa l'abitudine e si ascolta un'altra musica.
se poi mettiamo sul matt un vinile pieno di muffa che magari abbiamo comprato al mercatino delle pulci della domenica mattina in piazzetta sicuramente si rimarrà delusi.
ricordiamoci sempre che un originale anche 2° stampa suonerà sempre meglio delle ristampe che vengono immesse sul mercato in questi ultimi anni.
gloria al vinile ma gloria anche alle meccaniche + DAC che ci dilettano con le loro capacità di musicalità e comodità.

robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
Località : Budapest
Provincia (Città) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Barone Rosso il Gio 16 Ott 2008 - 14:46

Penso che la qualità in termini assoluti sia a favore del CD c'è poco da fare.

Ma il vinile ha il suo fascino è divertente: mettere su il disco spostare il braccio guardare il disco che gira fa la sua figura in un salotto, oltre al fatto che quando avevo 6 anni mi divertivo un mondo coi dischi di vinile e un vecchio giradischi Philips ... (poveri dischi e puntina Very Happy ).

Un altro fattore è il timbro del vinile molto morbido e acustico che ha molta gente può sicuramente piacere, è bello ciò che piace, in fin dei conti.

Infine c'è il marketing che fa leva sul fascino retro, fattore forse preponderante.

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Flightangel il Gio 16 Ott 2008 - 15:15

Conservo ancora alcuni LP che furono di mio Padre, e che ascoltavo col giradischi di "Selezione". Dopo qualche anno, da adolescente, coi pochi soldi che avevo, acquistai un giradischi un pò più serio, un ONKYO a trazione a cinghia,braccio ad S sempre ONKYO e fonorivelatore STANTON EL500MKII. Seppure la qualità dell'insieme non è all'altezza di altre accoppiate, per molti anni questo set mi ha accompagnato, prima che mi dedicassi al digitale. E' vero che ogni giradischi se ben settato, non da alcun disturbo di fondo, ma sul fatto della dinamica che restituisce rispetto ai cd players, avrei qualcosa da obiettare.
Sul fatto feticistico, non c'é storia. L' elleppi " è tutta un'altra camminata"!

Flightangel
CDP Expert
CDP Expert

Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2351
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico

http://www.esternitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  diechirico il Gio 16 Ott 2008 - 15:22

io non son molto d'accordo sul fatto che - a parità di prezzo - un giravinili suoni meglio di un giraCD.
per me è proprio il contrario.
un lettore CD economico suonerà sicuramente meglio di un giradischi della stessa cifra.
non dimentichiamoci che, nel caso fortunato in cui abbiamo un giradischi con braccio già integrato, abbiamo comunque poi bisogno di una buona testina e un buon pre-phono.
la somma secondo me è sempre molto maggiore rispetto al CD.
il vantaggio del giradischi è che può esser pesantemente modificato con estrema facilità.
il lettore CD mica tanto...
sull'argomento fetish, invece, assolutamente d'accordo.

spesso pensando di far l'affare coi giradischi economici (o particolarmente 'vintage') si pigliano delle sole paurose...

diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 3908
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Silver Black il Gio 16 Ott 2008 - 15:44

Ecco i punti a cui sono arrivato e che mi sento di esprimere, in accordo con alcuni di voi che li hanno espressi:

1) un CD a 50 euro può dare molte soddisfazioni, un giradischi a pari prezzo... non può che rovinare irrimediabilmente ogni LP che gli diamo in pasto

2) anche i vinili settati meglio fanno fruscii e crepitii (vedi TopAudio 2008, dove, non abituato a sentire LP, mi giravo verso chi mi stava accanto come per dire "Ma che era quel rumore orrendo?! Non funzionano bene i diffusori?)

3) il rituale di tarare un giradischi e di mettere in posa un LP per ascoltarlo... è una cosa che già di per sè dà soddisfazione e probabilmente psicologicamente ci dà l'illusione che il tutto si senta meglio

4) la questione del "calore" dell'LP è un'assurda convinzione data dal fatto che il CD, in quanto digitale (0 e 1), dà l'idea che non possa contenere ogni più singola sfumatura del suono (che arriva per forza in forma analogica alle nostre orecchie), per cui sembri più "matematico" e meno "emozionante". Ma è solo condizionamento!

5) la dinamica teorica del CD è sulla carta più alta di quella dell'LP (120 db se non sbaglio)

6) se un CD è registrato senza compressione (loudness war avanti tutta!) e da prestigiose etichette in prestigiosi studi di registrazione da prestigiosi tecnici del suono, sarà ineguagliato da un sistema analogico di pari costo

7) oltre ai fastidi dei rumori di fondo, LP comporta la pulizia ricorrente (oltre che la sostituzione) della puntina, e spesso degli LP stessi. Per non parlare del fastidio dovuto al doversi alzare per cambiare traccia o per girare il disco.

E' tutto, queste sono le mie convinzioni! Sulla musica del futuro, io penso che non sia tanto questione di lossless, ma anche di dinamica non compressa. Non sarà comunque possibile ottenere un'udibile miglioramento della qualità sonora rispetto al formato di un CD o SACD: abbiamo già il massimo nelle nostre mani e forse non ce ne rendiamo conto (un po' per abitudini passate un po' per nostalgia)

_________________
L'HiFi è zero, la musica è tutto. T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15375
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Ivan il Gio 16 Ott 2008 - 15:57

@diechirico ha scritto:io non son molto d'accordo sul fatto che - a parità di prezzo - un giravinili suoni meglio di un giraCD.
per me è proprio il contrario.

spesso pensando di far l'affare coi giradischi economici (o particolarmente 'vintage') si pigliano delle sole paurose...

No, non si tratta di parità di prezzo ma parità di fascia. Lessi qualcosa del genere anche su TNT ma non riesco più a trovare il rifermento.
Ora dobbiamo stabilire cosa intendiamo per giradischi "entry-level"! Ironic
Un mio amico ha un pro-ject RPM5 (che potremmo considerare entry level?!?! non saprei) copre parecchi lettori CD, ivi compreso il suo CD marantz sempre modello base. I costi tra i due apparecchi sono differenti pur appartenendo alla stessa fascia.

Presumo che lui per ottenere lo stesso risultato si debba rivolgere ad un lettore cd Naim che costa sopra i 1500euro.

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4732
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  diechirico il Gio 16 Ott 2008 - 16:00

io per entry level considero il debut, ad esempio, che è un giradischi molto dignitoso, invero.
ma costa quasi 250eu. a cui dobbiamo aggiungere lo stadio fono.
un entry level marantz, ad esempio, credo che con 200eu si porti a casa.
un giradischi da supermercato - che ora sta tornando di moda - difficilmente può far gridare al miracolo, al contrario del t-amp o del trevi.
il miracolo, secondo me, può avvenire solo per culo Shocked (pardon) e con il digitale.
o no?

diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 3908
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Ivan il Gio 16 Ott 2008 - 16:21

@diechirico ha scritto:io per entry level considero il debut, ad esempio, che è un giradischi molto dignitoso, invero.
ma costa quasi 250eu. a cui dobbiamo aggiungere lo stadio fono.
un entry level marantz, ad esempio, credo che con 200eu si porti a casa.
un giradischi da supermercato - che ora sta tornando di moda - difficilmente può far gridare al miracolo, al contrario del t-amp o del trevi.
il miracolo, secondo me, può avvenire solo per culo Shocked (pardon) e con il digitale.
o no?

Sarebbe interessante fare un confronto diretto, con il medesimo amplificatore magari dotato di ingresso phono. E comunque resta sempre una teoria, smentibile e opinabile quanto vuoi. Per quello che ho avuto modo di ascoltare io non mi sembra così infondata.

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4732
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Ivan il Gio 16 Ott 2008 - 16:34

@Silver Black ha scritto:Ecco i punti a cui sono arrivato e che mi sento di esprimere, in accordo con alcuni di voi che li hanno espressi:

1) un CD a 50 euro può dare molte soddisfazioni, un giradischi a pari prezzo... non può che rovinare irrimediabilmente ogni LP che gli diamo in pasto

Un giradischi da 50 euro NON è un giradischi.

3) il rituale di tarare un giradischi e di mettere in posa un LP per ascoltarlo... è una cosa che già di per sè dà soddisfazione e probabilmente psicologicamente ci dà l'illusione che il tutto si senta meglio

Mi fermerei alla prima che hai detto, soddisfazione e non illusione.

4) la questione del "calore" dell'LP è un'assurda convinzione data dal fatto che il CD, in quanto digitale (0 e 1), dà l'idea che non possa contenere ogni più singola sfumatura del suono (che arriva per forza in forma analogica alle nostre orecchie), per cui sembri più "matematico" e meno "emozionante". Ma è solo condizionamento!

Infatti molti scambiano una maggiore distorsione del suono del giradischi con maggior calore. Sono del tuo stesso avviso esistono lettori CD decisamente caldi.


6) se un CD è registrato senza compressione (loudness war avanti tutta!) e da prestigiose etichette in prestigiosi studi di registrazione da prestigiosi tecnici del suono, sarà ineguagliato da un sistema analogico di pari costo

Qui mi rifaccio a quello che ha scritto cactus_atomo sulla ml di tnt-audio. Più o meno recitava così La musica nata nell'era analogica suona meglio su supporto analogico viceversa per quella nata per supporto digitale. Se è ben registrata si sentirà ottimamente. Ritengo questa idea decisamente fondata.

7) oltre ai fastidi dei rumori di fondo, LP comporta la pulizia ricorrente (oltre che la sostituzione) della puntina, e spesso degli LP stessi. Per non parlare del fastidio dovuto al doversi alzare per cambiare traccia o per girare il disco.

Per molti non è un fastidio!! Compreso me. Se un giorno vado di fretta metto un bel CD e sto a posto.


Secondo me il futuro della discografia deve essere Vinile+formato liquido. Per unire la passione di chi vuole vivere il disco e la praticità del supporto digitale.
I CD fanno ridere per come sono fatti.

Ivan
Giovane Saggio del Forum
Giovane Saggio del Forum

Data d'iscrizione : 11.02.08
Numero di messaggi : 4732
Località : Penisola
Impianto : Ctrl+C, Ctrl+V.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  nd1967 il Gio 16 Ott 2008 - 17:28

Finalmente posso spaccare i braccini al mio capo Punishment
@Silver Black ha scritto:1) un CD a 50 euro può dare molte soddisfazioni, un giradischi a pari prezzo... non può che rovinare irrimediabilmente ogni LP che gli diamo in pasto
lettor Cd a 50 euro non ne conosco nuovi... come minimo vai sui 200 per gli entry level.
E a questa cifra trovi l’ottimo Project RPM1 Genie (il vero entry level della Project)
http://www.audiocostruzioni.com/r_s/giradischi/project-rpm1/rpm-1.htm
A 50 euro l’unica cosa che mi viene in mente è il Trevi che però è molto plasticoso e mi da l’idea di non esser e una cosa che dura tantissimo (al contrario di un gira)
Lo stesso Oppo costa almeno 200 euro
@Silver Black ha scritto:2) anche i vinili settati meglio fanno fruscii e crepitii (vedi TopAudio 2008, dove, non abituato a sentire LP, mi giravo verso chi mi stava accanto come per dire "Ma che era quel rumore orrendo?! Non funzionano bene i diffusori?)
Non so cosa ti hanno fatto ascoltare… sul mio giradischi + T-preamp come phono + Kingrex come finale di crepitii non ne sento. Al massimo nei vecchi dischi si sente qualcosa, ma molto poco.
@Silver Black ha scritto:3) il rituale di tarare un giradischi e di mettere in posa un LP per ascoltarlo... è una cosa che già di per sè dà soddisfazione e probabilmente psicologicamente ci dà l'illusione che il tutto si senta meglio
Non so chi tari il giradischi tutte le settimane… io lo farò ogni 6 mesi e ci impiegherò mezz’oretta.
@Silver Black ha scritto:4) la questione del "calore" dell'LP è un'assurda convinzione data dal fatto che il CD, in quanto digitale (0 e 1), dà l'idea che non possa contenere ogni più singola sfumatura del suono (che arriva per forza in forma analogica alle nostre orecchie), per cui sembri più "matematico" e meno "emozionante". Ma è solo condizionamento!
Mi sa che non hai mai avuto occasione di sentire giradischi eh! AMMETTILO!!!!
L’unica prova sarebbe ascoltare lo stesso disco su CD e vinile.
Io ho questa possibilità e il vinile è spesso migliore.
Ho però anch’io un dubbio: sono veramente confrontabili CD e Gira?
In base a cosa?
Al prezzo? Alla marca? Al modello?
E quanto il suon dipende da phono piuttosto che Dac piuttosto che ampli e diffusori?
@Silver Black ha scritto:5) la dinamica teorica del CD è sulla carta più alta di quella dell'LP (120 db se non sbaglio)
Boh… prova a leggere qui
http://digilander.libero.it/Magnaghi/IndiceLibro.htm
@Silver Black ha scritto:6) se un CD è registrato senza compressione (loudness war avanti tutta!) e da prestigiose etichette in prestigiosi studi di registrazione da prestigiosi tecnici del suono, sarà ineguagliato da un sistema analogico di pari costo
Su TNT audio spesso sostengono il contrario.
per esempio leggi qui (e stiamo parlando di superbe incisioni su LP e CD)
http://www.tnt-audio.com/topics/cash_american_cd_lp.html
@Silver Black ha scritto:7) oltre ai fastidi dei rumori di fondo, LP comporta la pulizia ricorrente (oltre che la sostituzione) della puntina, e spesso degli LP stessi. Per non parlare del fastidio dovuto al doversi alzare per cambiare traccia o per girare il disco.
Io i rumori di fondo non li sento… ma sono sordo Razz
La puntina si cambierà (ascoltando molto e se va male) una volta ogni 3-4 anni… quanto dura un’ottica del CD?
Gli LP non si cambiano mai… ti durano centinaia di ascolti.
Al contrario i CD si deteriorano dopo anni (10-20…boh)
Beh al contrario LP ha il vantaggio che ti “costringe” ad ascoltare tutta la facciata.
Quanto invece con il fatto di avere il CD continuano a skippare le tracce?
@Silver Black ha scritto:abbiamo già il massimo nelle nostre mani e forse non ce ne rendiamo conto (un po' per abitudini passate un po' per nostalgia)
In realtà per me il futuro (tra quanto non lo so) sarà nella musica fluida.
Un canzone in un certo formato (magari ancora da inventare) non avrà piu’ il limite del supporto e potrà contenere tutte le informazioni necessarie per una riproduzione il piu’ precisa possibile.
E il futuro degli impianti sarà Ampli+Diffusori +StereoHardDisk (silenziosissimo e precisissimo)
Chi vivrà vedrà.

Ma un consiglio posso darlo... prima di giudicare il mondo del vinile... ascoltatelo.
Se non vi piace ci sono sempre i CD ad aspettarvi So in love

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12784
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  diechirico il Gio 16 Ott 2008 - 18:01

@nd1967 ha scritto:
In realtà per me il futuro (tra quanto non lo so) sarà nella musica fluida.
Un canzone in un certo formato (magari ancora da inventare) non avrà piu’ il limite del supporto e potrà contenere tutte le informazioni necessarie per una riproduzione il piu’ precisa possibile.
E il futuro degli impianti sarà Ampli+Diffusori +StereoHardDisk (silenziosissimo e precisissimo)
Chi vivrà vedrà.

tipo questo http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=219
il Linn KLIMAX DS.
15.000euri e passa la paura.
basta poco che ce vò?

diechirico
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 24.09.08
Numero di messaggi : 3908
Località : Guidonia - Roma
Occupazione/Hobby : Spettroscopista (diciamo così...)
Provincia (Città) : dipende dai giorni
Impianto : Marantz CD6000
Cambridge Audio azur 640A V.2
KEF Q1



Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  settore 7-g il Gio 16 Ott 2008 - 18:09

Parlando di futuro e sperando di non portare o.t. la conversazione,ho sentito che in America sono in vendita albums su supporto sd.
Che questo sia il futuro non sono affatto certo,ma credo che l'uso del cd come supporto sia destinato ad un calo a favore di letture di memoria varie.
Aspettando di vedere qual'è il presente,il futuro,il passato....... Hehe

settore 7-g
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.04.08
Numero di messaggi : 1668
Località : Arezzo
Impianto :
Spoiler:

Sorgenti: MF VdacII + Varie + Thorens td160
Amplificatore: Pre-finale Naim
Diffusori : Claravox euritmica
Cavi: kimber-NVA
Cuffia: Beyer dt990 pro


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  robertor il Gio 16 Ott 2008 - 19:02

il futuro potrebbe anche essere il passato che ritorna e cioè:

http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=6
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=211
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=77
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=78
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=93
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=94

robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
Località : Budapest
Provincia (Città) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Capi762000 il Gio 16 Ott 2008 - 19:05

@Ivan ha scritto:Secondo me il futuro della discografia deve essere Vinile+formato liquido. Per unire la passione di chi vuole vivere il disco e la praticità del supporto digitale.
I CD fanno ridere per come sono fatti.

Proprio in questi giorni mi sto disfacendo (si proprio disfacendo, data la sua inutilità) del lettore CD che non avrà più posto nel mio impianto. Nel frattempo però sta arrivando un nuovo pre phono Laughing

Ma poi vuoi mettere il lato filologico? Per chi ama prog e rock anni 60/70 come me il vinile ti da l'opportunità di ascoltare un disco proprio come è stato pensato dall'artista, altro che remastering in digitale!!!

I click e pop? io ascolto la musica, non l'impianto Very Happy

Nell'edizione in vinile del Live at Gdansk di Gilmour è incluso un codice per il download in digitale dell'album stesso, il cerchio si chiude.

Capi762000
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 50
Provincia (Città) : PG
Impianto : Fantastico!

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Acidrain il Gio 16 Ott 2008 - 19:07

@settore 7-g ha scritto:Parlando di futuro e sperando di non portare o.t. la conversazione,ho sentito che in America sono in vendita albums su supporto sd.
Che questo sia il futuro non sono affatto certo,ma credo che l'uso del cd come supporto sia destinato ad un calo a favore di letture di memoria varie.
Aspettando di vedere qual'è il presente,il futuro,il passato....... Hehe

Proprio a questo mi riferivo quando parlavo di musica digitale, credo che ormai anche il cd sia un formato destinato ad un lento e graduale declino (e spero con questa affermazione di non perire sotto una valanga di insulti).

Probabilmente si andra' sempre di piu' verso riproduzione direttamente dalla fonte digitale (file) e appunto spero che nascano sorgenti dedicate e fatte in maniera decente, azzerando cosi' le limitazioni del supporto fisico come diceva appunto andrea (continuo a sostenere che il cd per come e' concepito e' una porcata assurda).

In ogni caso non voglio assolutamente esprimermi sulla superiorita' di un formato rispetto ad un altro (l'unico appunto e' forse il fatto che a livello puramente emozionale il vinile, tra disco, giradischi e tutto il resto, ha un facino indiscutibile).

E comunque qualsiasi cosa ci riservera' il futuro speriamo che, in ogni caso, tutto sia fatto in favore della buona musica.

Ciao

Acidrain
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 01.09.08
Numero di messaggi : 88
Località : Padova
Occupazione/Hobby : Network Specialist

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  settore 7-g il Gio 16 Ott 2008 - 19:14

@robertor ha scritto:il futuro potrebbe anche essere il passato che ritorna e cioè:

http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=6
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=211
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=77
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=78
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=93
[url=http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=94
http://www.linnitalia.it/articolo.asp?I_ID=94[/quote[/url]]


Appunto!Perchè no?
Scherzosamente: ma mica lavori per la Linn,vero? Lol eyes shut
E straquoto anche Acidrain....e rincaro:vuoi vedere che proprio il cd farà la fine della musicassetta e il vinile gli sopravviverà...di nicchia ma fiero!?

settore 7-g
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 13.04.08
Numero di messaggi : 1668
Località : Arezzo
Impianto :
Spoiler:

Sorgenti: MF VdacII + Varie + Thorens td160
Amplificatore: Pre-finale Naim
Diffusori : Claravox euritmica
Cavi: kimber-NVA
Cuffia: Beyer dt990 pro


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Silver Black il Gio 16 Ott 2008 - 19:43

Anche la musica liquida può essere di infima qualità se è in formato lossy (es. MP3).
Anche la musica liquida lossless può essere di scarsa qualità se con dinamica compressa.

Quello che ci vuole per il supporto definitivo del futuro è che la musica sia sempre registrata alla massima qualità consentita dalle apparecchiature di registrazione e sopratutto con la massima dinamica possibile.

Se parliamo solo del supporto, escludendo quindi la registrazione (che secondo me ha dato spesso molto vantaggio al vinile e forse ha instillato questo mito), il CD primeggia. Per non parlare del SACD...

Per Andrea: i vinili li ho ascoltati al Top Audio, quindi non nel mio ambiente, ma li ho ascoltati.

_________________
L'HiFi è zero, la musica è tutto. T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15375
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  nd1967 il Gio 16 Ott 2008 - 20:40

@Silver Black ha scritto:Per Andrea: i vinili li ho ascoltati al Top Audio, quindi non nel mio ambiente, ma li ho ascoltati.
Ti assicuro che non vale...
quanto l'hai ascoltato? Mezz'ora? Un'ora?
Quanto dischi? 1? 2? 3?
Alle fiere gran pochi prodotti si fanno "sentire".
Prova ad andare da qualcuno che ha il giradischi dalle tue parti.

Comunque la mia non è una battaglia pro o contro il vinile... semplicemente voglio far capire che per giudicarlo bisogna ascoltarlo bene. Tutti noi abbiamo sentito lettori CD, ma pochi (i piu' vecchiotti come me? Razz ) sono cresciuto prima col suono del vinile e poi del lettore CD.

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12784
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Analogico o Digitale

Messaggio  Prisma_ il Gio 16 Ott 2008 - 20:42

@Silver Black ha scritto:Anche la musica liquida può essere di infima qualità se è in formato lossy (es. MP3).
Anche la musica liquida lossless può essere di scarsa qualità se con dinamica compressa.

Quello che ci vuole per il supporto definitivo del futuro è che la musica sia sempre registrata alla massima qualità consentita dalle apparecchiature di registrazione e sopratutto con la massima dinamica possibile.

Se parliamo solo del supporto, escludendo quindi la registrazione (che secondo me ha dato spesso molto vantaggio al vinile e forse ha instillato questo mito), il CD primeggia. Per non parlare del SACD...

Per Andrea: i vinili li ho ascoltati al Top Audio, quindi non nel mio ambiente, ma li ho ascoltati.



Caro Silver Black ti sei messo in una discussione storica. Io ho trovato una buona risposta su Wikipedia alla parola "giradischi" c'e' una descrizione che per oggi chiarisce bene lo stato dell'arte.

Per quanto mi riguarda ho vecchi dischi che sono riuschito a far suonare discretamente con poca spesa. Penso pero' che per un sistema analogico avvicinarsi ad una buona sorgente digitale occorra investire piu denari per l'analogico.

Il Denon DCD2000AE che ho ha anche un una tecnologia di sovracampionamento che definische ancora di piu' le informazioni che riesce a leggere, pero' come saprai occorre anche qui avere molta cura nel'linterfaccia con il finale vedi preamp, smorzare in modo che riesca a leggere bene il supporto.

Ho diversi SACD ma anche qui se la registrazione non e' buona il supporto non aiuta anche se le informazioni del SACD sono 64 volte di piu' di un CD classico.

Certo rimane il dato tecnico della dinamica che nel SACD e enormemente superiore all'analogica ma posso farti ascoltare vinili che ti coinvolgono per la loro presenza come vinili che sono una cosa inascoltabile. Cosi e' per il CD/SACD.

Credo che in definitiva sia un falso problema penso che come e' capitato a me si prediliga il sistema dove abbiamo investito di piu' in supporti musicali.

Prisma_
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 11.08.08
Numero di messaggi : 95
Località : LAVAGNA
Occupazione/Hobby : */Suono e ascolto musica.
Impianto : Console: PC Linux Mint - DacMagic - T2024 - Klipsch RB81
Sala: Burson Audio PRE-100, PI-100 power amp, RFE Florentia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  Dreamflyer il Gio 16 Ott 2008 - 21:23

Vorrei raccontare anche la mia esperienza, personalmente non mi ha mai attratto il giradischi, lo ignoravo e pensavo fosse una sorgente passata e di una qualità bassa con scricchiolii, rumori, ecc... ero un fedele sostenitore del cd e della musica su supporti digitali ..... fino al giorno i cui mio cugino (non finirò mai di ringraziarlo) mi ha talmente rotto le scatole con sto giradischi che mi sono lasciato convincere a prenderlo in considerazione, sono andato da mio suocero che ne conservava un vecchio modello di una marca sconosciuta e di bassa qualità lo portato a casa, collegato al fenice 20 ed ho iniziato ad ascoltarlo ... non mi convinceva ... ma c' era qualcosa di particolare nei dischi che stavo ascoltando che mi affascinava e quindi ho voluto approfondire, ho subito visto che la testina era da sostituire e da tarare, ne ho acquistata una economica su ebay ed ho tarato il giradischi seguendo le istruzioni che ci sono su TNT audio, la musica è cambiata, il vinile iniziava a suonare bene con una macchina economica e datata. A questo punto mi sono convinto a prendere un giradischi nuovo (non ho considerato l'usato per evitare problemi) , ho preso un pro-ject debut III SE con il pre fono del T-preamp .... l'ho collegato all'impianto, ho delicatamente fatto partire l' LP di Norah Jones Feels Like Home (anche questo acquistato nuovo) ... non vi dico il mio stupore .... l'ho ascoltato e riascoltato più volte non riuscivo a capacitarmi di come suonasse bene senza fruscii, scricchiolii e con una qualità impressionante, un suono così avvolgente che con il mio lettore cd non sono mai riuscito ad avere. Nel mesi successivi ho fatto altre pove confrontandolo con il mio PC collegato con il TA-UD10 ed il DAC Super pro 707, ma il suono dell'LP mi piace ancora di più.

Ciao
Marco

Dreamflyer
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 20.06.08
Numero di messaggi : 958
Occupazione/Hobby : IT / Informatica - Elettronica - MTB - Le mie montagne
Provincia (Città) : VR
Impianto :
Sorgenti :
1HTPC + ASUS Xonar STX
2.Giradischi Project Debut SE II +Denon DL-160 + TNT- InDiscreto
3.Tuner Technics ST-GT350
4.Cd Player SONY CDP-710
Amplificatore: Yarland FV34CIII EU version
Diffusori: BHL Fostex FE108 Sigma
Cavi segnale: TNT Shield
Cavi potenza: TNT tripleT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  nd1967 il Gio 16 Ott 2008 - 22:03

Dimenticavo...
con il giradischi si cucca di piu'.

Volete mettere fare una cenetta a lume di candela, accendere il fuoco nel caminetto e poi mettere un bel LP sul giradischi illuminato dalla luce del fuoco...

Ok CUCCAGGIO GARANTITO Ok

(p.s. scommetto che dopo questa mia dichiarazione le vendite di giradischie vinili subiranno un'impennata improvvisa So in love )

_________________
Bisogna assomigliare alle parole che si dicono. Forse non parola per parola, ma insomma ci siamo capiti [Saltatempo di Stefano Benni]
Chi non sa ridere non è una persona seria [Fryderyk Chopin]

nd1967
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 12784
Località : Cavaion Veronese (VR)
Occupazione/Hobby : Musica, Fotografia, Hi-Fi, Fumetti, Libri, Cinema
Provincia (Città) : Verona
Impianto : Preamplificatore Sonus Mirus AAVT
Finale TA 3020 by Vincenzo
Lettore CD Micromega Stage 2
Giradischi Project 6.9
Diffusori Dynavoice Challenger M-65 EX



http://www.google.com/+AndreaTramonte

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giradischi vs. CD player - il passato non ha futuro?

Messaggio  pallapippo il Gio 16 Ott 2008 - 22:35

@nd1967 ha scritto:Dimenticavo...
con il giradischi si cucca di piu'.

Volete mettere fare una cenetta a lume di candela, accendere il fuoco nel caminetto e poi mettere un bel LP sul giradischi illuminato dalla luce del fuoco...

Ok CUCCAGGIO GARANTITO Ok

(p.s. scommetto che dopo questa mia dichiarazione le vendite di giradischie vinili subiranno un'impennata improvvisa So in love )
Se le cose andassero effettivamente per il meglio Wink , però, c'è il problema che verresti "sconcentrato" dal pensiero che lo stilo della tua beneamata (e forse anche costosa) testina si sta consumando inutilmente sul solco finale.. Hehe

pallapippo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 4976
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum