T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Oggi alle 16:31 Da smorelli

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Oggi alle 16:30 Da Masterix

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Oggi alle 16:29 Da lello64

» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Oggi alle 16:22 Da Masterix

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 13:49 Da Pinve

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Oggi alle 11:50 Da pallapippo

» Cavo I2S
Oggi alle 11:06 Da dinamanu

» Diffusore triste, voglio provare
Oggi alle 10:19 Da V-Twin

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560 VENDUTE
Oggi alle 9:46 Da 55dsl

» Cavi per questo sistema
Oggi alle 1:16 Da MaxBal

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 0:09 Da GP9

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Ieri alle 23:37 Da uncletoma

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Ieri alle 22:48 Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Ieri alle 22:47 Da diechirico

» DAC per Raspberry
Ieri alle 20:19 Da gabri65

» Nuovo Douk Dac
Ieri alle 19:17 Da MaurArte

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Ieri alle 18:12 Da p.cristallini

» Radio Internet
Ieri alle 17:56 Da p.cristallini

» Mission LX-2
Ieri alle 14:45 Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Ieri alle 12:12 Da clipper

» Consiglio gruppi power metal
Ieri alle 12:00 Da Luca Marchetti

» [Vendo] Nad C316BEE €210
Ieri alle 11:53 Da ghiglie

» Minidisc & Batteria
Ieri alle 9:36 Da ftalien77

» Vu meter audio
Ieri alle 9:05 Da clipper

» Giradischi project essential II
Ieri alle 8:57 Da Riccardo.Val

» [PA] Vendo Amplificatore Harman Kardon HK680
Ieri alle 3:26 Da mastri81

» Continuo con il Rasp o lascio perdere?
Mar 17 Ott 2017 - 20:51 Da gabri65

» Sorgente in sostituzione del Raspberry+Hifiberry
Mar 17 Ott 2017 - 20:36 Da gabri65

» Emu 1212m pci ex
Mar 17 Ott 2017 - 17:42 Da franz 01

» Am Audio A5 850 euro
Mar 17 Ott 2017 - 17:41 Da franz 01

Statistiche
Abbiamo 11085 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Davide_S.

I nostri membri hanno inviato un totale di 797487 messaggi in 51706 argomenti
I postatori più attivi della settimana
Masterix
 
ftalien77
 
giucam61
 
lello64
 
nicola.corro
 
dinamanu
 
clipper
 
Pinve
 
Kha-Jinn
 
gabri65
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
dinamanu
 
nerone
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
erduca
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15481)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9198)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 71 utenti in linea: 10 Registrati, 1 Nascosto e 60 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

albans81, Bluesunshine, diechirico, ftalien77, lello64, Masterix, nerone, pallapippo, Pinve, smorelli

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Pagina 6 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 5, 6, 7 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  florin il Dom 13 Giu 2010 - 10:50

Ho provato di leggere un paio di ''bufale megagalittiche'' del signore Dalle Curti,ma mi hanno annoiato abbastanza in fretta,vorrei sapere se qualquno ha visto e sentito questo amplificatore e quanto può costare,5000 euro, 10000 euro,o di più?
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  piero7 il Dom 13 Giu 2010 - 12:30

La tecnologia è tecnologia, chi propone soluzioni tecniche innovative e non spiega tecnicamente come funzionano queste soluzioni e fa il misterioso, sta a pijà per il c@lo. CCI docet.

A differenza della magia e dell'esoterismo mistico, in questo settore è solo tecnologia. Chi mischia le cose, racconta balle.

La cosa triste è che nonostante il livello di cultura medio sia elevato rispetto al medioevo, c'è ancora un sacco di gente che si lascia ammaliare dalle chiacchiere, dimenticando che un in transistor o in una valvola non c'è niente di mistico e filosofico.

E c'è chi fa soldi a palate, vedi mamma ebe, nonostante i guai passati l'hanno presa di nuovo a fare la guaritrice (e gli hanno sequestrato un patrimonio di 10 milioni di euro). Il mondo è pieno di babbioni e di chi usa questi babbioni per fare soldi facilmente... Sad
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  JohnOhm il Dom 13 Giu 2010 - 14:10

piero7 ha scritto:La tecnologia è tecnologia, chi propone soluzioni tecniche innovative e non spiega tecnicamente come funzionano queste soluzioni e fa il misterioso, sta a pijà per il c@lo. CCI docet.

A differenza della magia e dell'esoterismo mistico, in questo settore è solo tecnologia. Chi mischia le cose, racconta balle.

La cosa triste è che nonostante il livello di cultura medio sia elevato rispetto al medioevo, c'è ancora un sacco di gente che si lascia ammaliare dalle chiacchiere, dimenticando che un in transistor o in una valvola non c'è niente di mistico e filosofico.

E c'è chi fa soldi a palate, vedi mamma ebe, nonostante i guai passati l'hanno presa di nuovo a fare la guaritrice (e gli hanno sequestrato un patrimonio di 10 milioni di euro). Il mondo è pieno di babbioni e di chi usa questi babbioni per fare soldi facilmente... Sad

Quoto.
Ed aggiungo che, in casi come quello che hai citato (guaritori magici), perlomeno chi ci casca ha "l'attenuante" di una (probabile) situazione personale disperata o quasi.
Nel campo Hi-Fi che scusanti hai?va bene che è una malattia eh, però...

JohnOhm
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 14.05.10
Numero di messaggi : 98
Località : Lazio
Impianto : Un pianto.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  RADIOTRON il Dom 13 Giu 2010 - 19:07

JohnOhm ha scritto:
piero7 ha scritto:La tecnologia è tecnologia, chi propone soluzioni tecniche innovative e non spiega tecnicamente come funzionano queste soluzioni e fa il misterioso, sta a pijà per il c@lo. CCI docet.

A differenza della magia e dell'esoterismo mistico, in questo settore è solo tecnologia. Chi mischia le cose, racconta balle.

La cosa triste è che nonostante il livello di cultura medio sia elevato rispetto al medioevo, c'è ancora un sacco di gente che si lascia ammaliare dalle chiacchiere, dimenticando che un in transistor o in una valvola non c'è niente di mistico e filosofico.

E c'è chi fa soldi a palate, vedi mamma ebe, nonostante i guai passati l'hanno presa di nuovo a fare la guaritrice (e gli hanno sequestrato un patrimonio di 10 milioni di euro). Il mondo è pieno di babbioni e di chi usa questi babbioni per fare soldi facilmente... Sad

Quoto.
Ed aggiungo che, in casi come quello che hai citato (guaritori magici), perlomeno chi ci casca ha "l'attenuante" di una (probabile) situazione personale disperata o quasi.
Nel campo Hi-Fi che scusanti hai?va bene che è una malattia eh, però...

scusa chi dovrebbero essere i babbioni???? quelli che leggono e cercano di capire cosa c'è scritto nel sito???? o che magari sono aperti ad altre possibili soluzioni???? cmq se è questo quello che pensate...sono un babbione anche io e non capisco perchè non si possa fare un confronto civile senza criticare qualcuno.
... che centrano i guaritori magici scusate....??????
avatar
RADIOTRON
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 10.12.09
Numero di messaggi : 75
Località : Roma
Provincia (Città) : .......Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
Impianto : Heathkit mono EA3
Harman Kardon PM 640
diffusori canton plus c+ sub plus s
diffusori KEF iQ 30
Tivoli radio model one
Radio Sangean ats 909


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  piero7 il Dom 13 Giu 2010 - 20:06

RADIOTRON ha scritto:
JohnOhm ha scritto:
piero7 ha scritto:La tecnologia è tecnologia, chi propone soluzioni tecniche innovative e non spiega tecnicamente come funzionano queste soluzioni e fa il misterioso, sta a pijà per il c@lo. CCI docet.

A differenza della magia e dell'esoterismo mistico, in questo settore è solo tecnologia. Chi mischia le cose, racconta balle.

La cosa triste è che nonostante il livello di cultura medio sia elevato rispetto al medioevo, c'è ancora un sacco di gente che si lascia ammaliare dalle chiacchiere, dimenticando che un in transistor o in una valvola non c'è niente di mistico e filosofico.

E c'è chi fa soldi a palate, vedi mamma ebe, nonostante i guai passati l'hanno presa di nuovo a fare la guaritrice (e gli hanno sequestrato un patrimonio di 10 milioni di euro). Il mondo è pieno di babbioni e di chi usa questi babbioni per fare soldi facilmente... Sad

Quoto.
Ed aggiungo che, in casi come quello che hai citato (guaritori magici), perlomeno chi ci casca ha "l'attenuante" di una (probabile) situazione personale disperata o quasi.
Nel campo Hi-Fi che scusanti hai?va bene che è una malattia eh, però...

scusa chi dovrebbero essere i babbioni???? quelli che leggono e cercano di capire cosa c'è scritto nel sito???? o che magari sono aperti ad altre possibili soluzioni???? cmq se è questo quello che pensate...sono un babbione anche io e non capisco perchè non si possa fare un confronto civile senza criticare qualcuno.
... che centrano i guaritori magici scusate....??????

io non ho detto che tu sei un babbione, lo stai dicendo tu, non io...

In ogni caso, babbioni a parte, spero che le soluzioni che tu paventi siano soluzioni tecniche e non soluzioni mistico-religiose, perchè un ampli funziona grazie a delle leggi fisiche ben precise e non grazie all'opera dello Spirito Santo. E non ci sono Spiriti Santi, Madonne o teorie pseudo scientifiche basate su opinioni personali e non dimostrabili tecnicamente che tengono oltre all'opinione, spesso interessata (leggi devo vendere qualche cosa) di alcuni venditori. La tecnica e la fisica non è una questione di opinioni.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Smigol il Dom 13 Giu 2010 - 20:17

nove pagine.. ma il cavo? come e' fatto?
avatar
Smigol
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 15.05.10
Numero di messaggi : 453
Località : Napoli
Impianto : In completa evoluzione............

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  florin il Dom 13 Giu 2010 - 20:23

piero7 ha scritto:

perchè un ampli funziona grazie a delle leggi fisiche ben precise e non grazie all'opera dello Spirito Santo.

Piero,mi sembra che non sai che la radio del signor Bacci,quello che parla con le persone defunte,funziona anche senza essere alimentata e con le valvole tolte.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  MaurArte il Dom 13 Giu 2010 - 20:23

Smigol ha scritto:nove pagine.. ma il cavo? come e' fatto?

MIstero...magia...prestidigiribilizzazione.
avatar
MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7292
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Smigol il Dom 13 Giu 2010 - 20:26

uhm forse...un po' di cavo coassiale..un po' di cat5 una manciata di resistenze... Idea
avatar
Smigol
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 15.05.10
Numero di messaggi : 453
Località : Napoli
Impianto : In completa evoluzione............

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  RADIOTRON il Dom 13 Giu 2010 - 20:43

allora
>io non ho detto che tu sei un babbione, lo stai dicendo tu, non io...

beh però lasciavi intendere che chiunque sposasse quel modo di vedere delle cose lo fosse...vabbè ma non è questa la cosa importante comunque....babbione o no STIMO ROBERTO!!!!! e mi piace il suo sito.

>In ogni caso, babbioni a parte, spero che le soluzioni che tu paventi siano soluzioni tecniche e non soluzioni mistico-religiose, perchè un ampli funziona grazie a delle leggi fisiche ben precise e non grazie all'opera dello Spirito Santo.

I trasformatori fanno parte dello spirito santo????

>E non ci sono Spiriti Santi, Madonne o teorie pseudo scientifiche basate su opinioni personali e non dimostrabili tecnicamente che tengono oltre all'opinione,

e quì ti fermo.....non mi sembra di aver trovato nelle controreazioni o nei trasformatori spiriti o madonne varie sai.Hai fatto un meshup.Le cose si leggono per argomento.

>spesso interessata (leggi devo vendere qualche cosa)......

Ti sbagli piero......cmq non voglio fare l'avvocato difensore di Roberto (e tra l'altro non ne ha bisogno) vorrei solo che si evitasse tanta acredine verso una persona che dovreste conoscere meglio anche inviandogli una mail , prima di giudicare o di criticare.
That's all folks

>La tecnica e la fisica non è una questione di opinioni.
Ma la tecnica è sempre aperta ad innovazioni e cambiamenti.......
avatar
RADIOTRON
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 10.12.09
Numero di messaggi : 75
Località : Roma
Provincia (Città) : .......Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
Impianto : Heathkit mono EA3
Harman Kardon PM 640
diffusori canton plus c+ sub plus s
diffusori KEF iQ 30
Tivoli radio model one
Radio Sangean ats 909


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Barone Rosso il Dom 13 Giu 2010 - 21:04

RADIOTRON ha scritto:
I trasformatori fanno parte dello spirito santo????

I trasformatori non sono in grado di generare potenza e neppure di trasferire potenza dall'alimentazione verso il carico.

Ed in effetti l'amplificatore in questione sembra proprio essere un ampli a transistor in classe A (da quello che mette sullo schema).

Ma vista l'assenza dei dissipatori necessari nei classe A peso che potrebbe trattarsi di un classe AB.

Non è da escludere che l'uso di trasformatori dia al suono un effetto timbrico piacevole ammorbidendolo (più o meno lo stesso discorso che si fa attorno alle valvole).

Se non ricordo male l'uso di trasformatori messi fra l'ampli e i diffusori non mi sembra per nulla una novità, direi che ormai fa parte dei vari voodoo audiofili (più o meno inutili) che si vedono in giro.


Ultima modifica di Barone Rosso il Dom 13 Giu 2010 - 22:17, modificato 1 volta
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  piero7 il Dom 13 Giu 2010 - 21:56

RADIOTRON ha scritto:allora
>io non ho detto che tu sei un babbione, lo stai dicendo tu, non io...

beh però lasciavi intendere che chiunque sposasse quel modo di vedere delle cose lo fosse...vabbè ma non è questa la cosa importante comunque....babbione o no STIMO ROBERTO!!!!! e mi piace il suo sito.

>In ogni caso, babbioni a parte, spero che le soluzioni che tu paventi siano soluzioni tecniche e non soluzioni mistico-religiose, perchè un ampli funziona grazie a delle leggi fisiche ben precise e non grazie all'opera dello Spirito Santo.

I trasformatori fanno parte dello spirito santo????

>E non ci sono Spiriti Santi, Madonne o teorie pseudo scientifiche basate su opinioni personali e non dimostrabili tecnicamente che tengono oltre all'opinione,

e quì ti fermo.....non mi sembra di aver trovato nelle controreazioni o nei trasformatori spiriti o madonne varie sai.Hai fatto un meshup.Le cose si leggono per argomento.

>spesso interessata (leggi devo vendere qualche cosa)......

Ti sbagli piero......cmq non voglio fare l'avvocato difensore di Roberto (e tra l'altro non ne ha bisogno) vorrei solo che si evitasse tanta acredine verso una persona che dovreste conoscere meglio anche inviandogli una mail , prima di giudicare o di criticare.
That's all folks

>La tecnica e la fisica non è una questione di opinioni.
Ma la tecnica è sempre aperta ad innovazioni e cambiamenti.......

Caro amico,

io non mi riferivo a te e neanche a questo Roberto, ma se si crede che grazie al misticismo, un po' di paroloni roboanti (che con la tecnica non significano nulla), e al "secondo me" si possa far diventare un papero in un cigno, un po' babbioni bisogna per davvero esserlo! Ma scusami, se esistesse un aggeggio che faccia queste cose miracolose, con tutto i rispetto per chiunque, ma perchè tutti non ce l'hanno? Ma ci rendiamo conto che son come i numeri al lotto? Ma chi vende numeri al lotto e garantisce la vincita, ma perchè non se li gioca lui? E se le cose di questo roberto son così miracolose, perchè non è un miliardario con un sito web fatto di persona da Bill Gates e non quella cosa fatta su un commodore 64, un ateleir in Via Monte Napoleone con tanto di gnocche galattiche che ti aprono la porta? Se quello che si afferma è vero, perchè la cosa E' SEMPRE circoscritta a poca, pochissima gente? Ma secondo te, gli altri so tutti sordi? Tutti fessi che hanno la fortuna a portata di mano, e se ne infischiano? Tutti bastian contrari che, giusto per fare dietrologia, non vogliono accettare l'evidenza che quell'aggeggio spazza via 60 anni di ricerca? Very Happy Suvvia...

La tecnica è sempre aperta ad innovazioni e cambiamenti? Ma certo! Ma bisogna dimostrare, con misure e dati REALI E PLAUSIBILI le proprie teorie, altrimenti si cade sempre nelle opinioni. La tua opinione non è una regola assoluta, e neanche la mia. Non per niente si chiamano "opinioni". E comunque, quando si tratta di spiegazioni tecniche, con dati, misure e schemi, tutti coloro che hanno, a loro dire, scoperto il santo graal, si nascondono sempre dietro:

1) schemi di principio (quando ci sono)
2) teorie fumose
3) un sacco di chiacchiere

Se l'idea è innovativa, la brevetti, e per i prossimi 25 anni (credo siano 25 anni) chiunque voglia usufruire deve pagare. Invece niente. nascondono schemi, dati e misure zero, e manco ti fanno vedere cosa c'è dentro i contenitori! Laughing Curiosa la cosa non trovi?

Trasformatori? Caro amico, l'accoppiamento a trasformatori tra stadi è a mio giudizio la soluzione migliore che, guarda caso, è una cosa vecchia come il cucco, basta prendere i vecchi schemi Western Electric, ed i migliori dispositivi di amplificazione son sempre le vecchie e care valvole che, pensa te, non erano neanche nate per scopi audio. La 300B era nata come aomplificatrice per le linee del telefono (banda telefonica) e la maggior parte dei migliori vecchi triodi, erano valvole di trasmissione delle radio (VT4C ad esempio). Guarda questo schema, anno 1936



non c'è un condensatore o una resistenza dall'ingresso all'uscita, e siamo nel 1936!!! Quindi, cosa c'è di nuovo nell'uso dei trasformatori? Pensa che se prendi gli schemi per cui i japs vanno matti, son pieni di trasformatori. Solo che per 3 ferri (6 per due canali) ed avere pochi watt non penserai di cavartela con 100/200 o 1000 euro, vero?

Quindi, di quale ricerca stiamo parlando? Di quale innovazione? Con tutto il rispetto per chiunque ovviamente Very Happy

Finchè questi "depositari di verità" non mettono nero su bianco, schemi, misure e dati che debbono essere rilevati anche da un babbione non credente come me, continueranno ad esser tacciati di stregoneria.

P.S. domanda: ma perchè Kondo San di Audio Note o Imai San non si son mai preoccupati di nascondere schemi, misure e dati reali dei loro ampli? Stiamo parlando di cose che costano quanto una casa, non di qualche centinaio di euro, mentre questi "scopritori del santo graal" su questo tipo di informazioni latitano completamente? CCI docet, va a chiedere ai grundisti dati e misure di questa fantomatica tecnologia... Laughing
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Fabio il Dom 13 Giu 2010 - 22:10

Di gente che si inventa l'acqua calda e la spaccia per l'ultima scoperta dell'umanità ce n'è tanta.

Qua un esempio di una discussione di "Costruire HIFI" che rigurda qualcosa di simile:
http://costruirehifi.net/forum/viewtopic.php?f=1&t=505&sid=50ec7dd22c02d7f6a7863afa52a6db7c
Come dice Barone però sono schemi vecchi come il cucco, derivati dalle valvole.


Io non metto in discussione la scelta di usare i trasformatori come amplificatori di tensione, che potrebbe anche essere una costosa valida alternativa, metto in discussione che un emitter follower viene battezzato a contoreazione zero, o che si parla solo di amplificazione di tensione a traformatori a vuoto ( o quasi) e non si dice che poi in uscita quel trasformatore deve pilotare un diffusore che non mi sembra possa avere un'impedenza infinita, o che tutte le teorie che finora hanno guidato i progettisti, o gli audiofili esoterici, sono delle bufale (qualcuna forse lo è anche)
A me mi sembra il tizio che prende l'autostrada al contrario e, quando la radio avverte che c'è un pazzo in che va contromano, esclama "uno? so dumilaaaaaaaaaa!!!!"
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  piero7 il Dom 13 Giu 2010 - 22:17

questo è solo del 1958



il WE di metà degli anni 30! Laughing

Alla faccia dell'innovazione e della ricerca! Glasses

Ed è esemplare la risposta di Maltese:

ABBIAMO GROSSE RESPONSABILITA' NEI CONFRONTI DI CHI SI AFFACCIA PER LA PRIMA VOLTA NEL SETTORE DELL'AUTOCOSTRUZIONE ED AVREBBE IL PIACERE DI REALIZZARE QUALCOSA NON SOLO DI FUNZIONANTE, MA DI VALIDO

poi ognuno, coi propri soldi fa quello che crede. Per la gioia di Mamma Ebe Don't know
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Barone Rosso il Lun 14 Giu 2010 - 7:52

Trovato anche questo:

http://www.sanshinechina.com/eng/show_news.asp?id=351&pid=8

Vedere la sezione 4.3.2 che introduce l'uso dei trasformatori nell'audio.




E prima di acquistare un componente audio, dare sempre un occhiata agli articoli di Diego Nardi.
http://www.tforumhifi.com/risorse-dal-web-f32/articoli-di-diego-nardi-t9319.htm
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  HistoireDuSoldat il Lun 14 Giu 2010 - 9:50

Barone Rosso ha scritto:Trovato anche questo:

http://www.sanshinechina.com/eng/show_news.asp?id=351&pid=8

Vedere la sezione 4.3.2 che introduce l'uso dei trasformatori nell'audio.




E prima di acquistare un componente audio, dare sempre un occhiata agli articoli di Diego Nardi.
http://www.tforumhifi.com/risorse-dal-web-f32/articoli-di-diego-nardi-t9319.htm

Però qui i trasformatori non amplificano in tensione, dal profondo della mia ignoranza direi che è uno degli >> schemi base del push pull <<, ma servono solo come escamotage per adattare le tensioni.

Invece l'unica cosa che proprio non ho capito dell'amplificatore vero è come i transistor a emettitore comune che si vedono nello schema di massima abbiano l'unica funzione di fornire corrente in base al carico: mi pare che - tradotto - sia questo il gioco che dichiara DC. In quella configurazione i transistor come fanno a non amplificare anche in tensione?
Avete capito, voi?

Un'altra domanda: ma la contro-reazione (l'assenza della quale sarebbe la ragione della perfezione di questo ampli)... come mai sarebbe il male metafisico dell'audio? Non è la prima volta che lo sento dire, magari ho l'occasione di chiarirmelo... Sbaglierò sicuramente, ma a me sembra che agisca a favore della qualità dell'amplificazione garantendo la stabilità del sistema dinamico di cui fanno parte i componenti attivi, impedendo ad esempio la deriva termica eccetera. Ha effetti collaterali non desiderati?
avatar
HistoireDuSoldat
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.10
Numero di messaggi : 764
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Sviluppatore Java e PHP / Pianista irregolare / Clarinettista potenziale
Provincia (Città) : Buono assai
Impianto : ... Under construction ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  LSR il Lun 14 Giu 2010 - 10:02

HistoireDuSoldat ha scritto:
Un'altra domanda: ma la contro-reazione (l'assenza della quale sarebbe la ragione della perfezione di questo ampli)... come mai sarebbe il male metafisico dell'audio? Non è la prima volta che lo sento dire, magari ho l'occasione di chiarirmelo... Sbaglierò sicuramente, ma a me sembra che agisca a favore della qualità dell'amplificazione garantendo la stabilità del sistema dinamico di cui fanno parte i componenti attivi, impedendo ad esempio la deriva termica eccetera. Ha effetti collaterali non desiderati?

Sulla controreazione, se maneggi l'Inglese: http://www.passlabs.com/pdfs/articles/distortion_and_feedback.pdf
avatar
LSR
Affezionato
Affezionato

Data d'iscrizione : 09.07.09
Numero di messaggi : 190
Località : Cremona
Occupazione/Hobby : rally
Impianto : alieno sottocutaneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  HistoireDuSoldat il Lun 14 Giu 2010 - 10:04

LSR ha scritto:Sulla controreazione, se maneggi l'Inglese: http://www.passlabs.com/pdfs/articles/distortion_and_feedback.pdf

Yum yum!
Dènghiu! Ok
avatar
HistoireDuSoldat
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.10
Numero di messaggi : 764
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Sviluppatore Java e PHP / Pianista irregolare / Clarinettista potenziale
Provincia (Città) : Buono assai
Impianto : ... Under construction ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Barone Rosso il Lun 14 Giu 2010 - 10:13

HistoireDuSoldat ha scritto:
Barone Rosso ha scritto:Trovato anche questo:

http://www.sanshinechina.com/eng/show_news.asp?id=351&pid=8

Vedere la sezione 4.3.2 che introduce l'uso dei trasformatori nell'audio.




E prima di acquistare un componente audio, dare sempre un occhiata agli articoli di Diego Nardi.
http://www.tforumhifi.com/risorse-dal-web-f32/articoli-di-diego-nardi-t9319.htm

Però qui i trasformatori non amplificano in tensione, dal profondo della mia ignoranza direi che è uno degli >> schemi base del push pull <<, ma servono solo come escamotage per adattare le tensioni.

Invece l'unica cosa che proprio non ho capito dell'amplificatore vero è come i transistor a emettitore comune che si vedono nello schema di massima abbiano l'unica funzione di fornire corrente in base al carico: mi pare che - tradotto - sia questo il gioco che dichiara DC. In quella configurazione i transistor come fanno a non amplificare anche in tensione?
Avete capito, voi?

Un'altra domanda: ma la contro-reazione (l'assenza della quale sarebbe la ragione della perfezione di questo ampli)... come mai sarebbe il male metafisico dell'audio? Non è la prima volta che lo sento dire, magari ho l'occasione di chiarirmelo... Sbaglierò sicuramente, ma a me sembra che agisca a favore della qualità dell'amplificazione garantendo la stabilità del sistema dinamico di cui fanno parte i componenti attivi, impedendo ad esempio la deriva termica eccetera. Ha effetti collaterali non desiderati?

Il finale di potenza del suo circuito è un collettore comune in classe A (almeno da quello che si vede sul suo schema di principio).
Ed in quella configurazione il guadagno in tensione è di 1, mentre ci dovrebbe essere un forte guadagno in corrente e quindi in potenza.

Mentre il guadagno in tensione viene fatto col trasformatore.

Comunque visto che gli ampli di potenza in classe A hanno un rendimento molto basso e necessitano di dissipatori parecchio grossi (che nelle foto non si vedono), penso proprio che il suo ampli sia un classe AB accoppiato ai diffusori con un trasformatore.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  HistoireDuSoldat il Lun 14 Giu 2010 - 10:26

Barone Rosso ha scritto:
Il finale di potenza del suo circuito è un collettore comune in classe A (almeno da quello che si vede sul suo schema di principio).
Ed in quella configurazione il guadagno in tensione è di 1, mentre ci dovrebbe essere un forte guadagno in corrente e quindi in potenza.

Che stupido, vero, sbagliai.
Grazie. Embarassed
avatar
HistoireDuSoldat
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 18.02.10
Numero di messaggi : 764
Località : Milano
Occupazione/Hobby : Sviluppatore Java e PHP / Pianista irregolare / Clarinettista potenziale
Provincia (Città) : Buono assai
Impianto : ... Under construction ...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Barone Rosso il Lun 14 Giu 2010 - 12:10

Barone Rosso ha scritto:

Il finale di potenza del suo circuito è un collettore comune in classe A (almeno da quello che si vede sul suo schema di principio).
Ed in quella configurazione il guadagno in tensione è di 1, mentre ci dovrebbe essere un forte guadagno in corrente e quindi in potenza.

Mentre il guadagno in tensione viene fatto col trasformatore.

Comunque visto che gli ampli di potenza in classe A hanno un rendimento molto basso e necessitano di dissipatori parecchio grossi (che nelle foto non si vedono), penso proprio che il suo ampli sia un classe AB accoppiato ai diffusori con un trasformatore.

Mi auto quoto per tornare sul discorso dissipazione di potenza del ...
Ampli vero e definitivo

Se si trattasse di un classe A a collettore comune questo manderebbe una forte componente continua anche sul trasformatore, cosa che provocherebbe un forte surriscaldamento dei trasformatori e che sarebbe meglio evitare, oltre al fatto che i trasformatori non sono stati fatti per la continua e non sono stati fatti per dissipare centinaia di watt.

Quindi penso proprio che il finale sia un classe AB o un classe B.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  RADIOTRON il Lun 14 Giu 2010 - 14:02

avatar
RADIOTRON
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 10.12.09
Numero di messaggi : 75
Località : Roma
Provincia (Città) : .......Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa.
Impianto : Heathkit mono EA3
Harman Kardon PM 640
diffusori canton plus c+ sub plus s
diffusori KEF iQ 30
Tivoli radio model one
Radio Sangean ats 909


Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Barone Rosso il Mar 15 Giu 2010 - 10:06


Parecchio prolisso.
E scrive in modo confuso.
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8036
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  schwantz34 il Mar 15 Giu 2010 - 10:13

Barone Rosso ha scritto:

Parecchio prolisso.
E scrive in modo confuso.

ma ti sei accanito con Delle Curti ? Ma che t'ha fatto di male ? Ma vai a sentire qualche cosa al suo laboratorio va ...poi magari potrai parlare con cognizione di causa ...prenota per tempo ...c'e' la fila .
Baronerosso ...io non ho ancora ben capito di dove sei , quanti anni hai e che fai nella vita ...sei progettista di diffusori ed elettroniche aifai ?
avatar
schwantz34
Membro classe diamante
Membro classe diamante

Data d'iscrizione : 28.10.08
Numero di messaggi : 15532
Località : Caerdydd
Provincia (Città) : Caerdydd
Impianto : minimalista, uso un vecchio walkman con gli auricolari...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  dtraina il Mar 15 Giu 2010 - 10:24

o.t.

me sà che stà diventando il thread più lungo della storia !!!

fine o.t.

Saluti

Davide
avatar
dtraina
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 04.05.09
Numero di messaggi : 1792
Località : Albenga (SV)
Impianto : da pianto

http://macelloindustriale@blogspot.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il cavo Epigenetico di Roberto delle Curti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 12 Precedente  1, 2, 3 ... 5, 6, 7 ... 10, 11, 12  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum