T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
» Indiana Line Dj 308
Oggi alle 12:38 Da Masterix

» Cavo I2S
Oggi alle 12:34 Da Masterix

» Consiglio Primo impianto HiFi
Oggi alle 12:33 Da Rock86

» Vu meter audio
Oggi alle 11:40 Da giucam61

» Topic'it, nuova applicazione mobile per il T-Forum
Oggi alle 11:09 Da uncletoma

» [AN] Interfaccia/trasporto XMOS USB
Oggi alle 11:07 Da Masterix

» Rip DSD
Oggi alle 11:04 Da uncletoma

» hertz hd8 vs audison bit one
Oggi alle 10:36 Da scontin

» Dac
Oggi alle 10:14 Da giucam61

» FX 802 vs Bantam Monoblock vs Nad 325BEE
Oggi alle 8:23 Da GP9

» handshell completa giradischi Sony PS LX 3
Oggi alle 7:26 Da valterneri

» Chromecast Audio - Vostre opinioni ed esperienze
Oggi alle 0:25 Da antbom

» Mettere i diffusori "sdraiati". Controindicazioni?
Ieri alle 23:33 Da donluca

» [NA] Vendo Asus Xonar Essence One - 280 euro spedita
Ieri alle 17:27 Da MrTheCarbon

» Radio Internet
Ieri alle 17:24 Da Lhifi

» [PA] Vendo Giradischi Project genie rpm 1.3
Ieri alle 17:01 Da mastri81

» mcintosh mx 132 sempre "mute"
Ieri alle 16:59 Da marco stentella

» player di rete denon o marantz , ne vale la pena?
Ieri alle 16:46 Da ftalien77

» Vostre esperienze di inversione di polarità
Ieri alle 16:29 Da lello64

» "Soundbreaking", una serie di documentari che mi entusiasma
Ieri alle 11:50 Da pallapippo

» Diffusore triste, voglio provare
Ieri alle 10:19 Da V-Twin

» (TE) Vendo cuffia HiFiMan HE560 VENDUTE
Ieri alle 9:46 Da 55dsl

» Cavi per questo sistema
Ieri alle 1:16 Da MaxBal

» [RM] Pre phono - Cambridge Audio 651P
Mer 18 Ott 2017 - 22:48 Da diechirico

» [RM] Amplificatore Cambridge Audio Azur 640A V2.0
Mer 18 Ott 2017 - 22:47 Da diechirico

» DAC per Raspberry
Mer 18 Ott 2017 - 20:19 Da gabri65

» Nuovo Douk Dac
Mer 18 Ott 2017 - 19:17 Da MaurArte

» Audio pessimo su giradischi GBC TDJ-101
Mer 18 Ott 2017 - 18:12 Da p.cristallini

» Mission LX-2
Mer 18 Ott 2017 - 14:45 Da lello64

» Dubbi su Bluetooth
Mer 18 Ott 2017 - 12:12 Da clipper

Statistiche
Abbiamo 11088 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Lorenzo Mannucci

I nostri membri hanno inviato un totale di 797566 messaggi in 51712 argomenti
I postatori più attivi della settimana
giucam61
 
Masterix
 
ftalien77
 
lello64
 
nicola.corro
 
Kha-Jinn
 
clipper
 
dinamanu
 
Pinve
 
GP9
 

I postatori più attivi del mese
lello64
 
giucam61
 
dinamanu
 
nerone
 
ftalien77
 
Masterix
 
Kha-Jinn
 
Albert^ONE
 
kalium
 
GP9
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19633)
 
schwantz34 (15532)
 
Silver Black (15484)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10275)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (9198)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 100 utenti in linea: 6 Registrati, 1 Nascosto e 93 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

giucam61, lello64, Masterix, Rock86, uncletoma, Zio

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Importanza della meccanica in un lettore CD

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  spocry il Ven 5 Mar 2010 - 15:30

adicenter ha scritto:
Guarda io il tuo discorso l'ho capito benissimo e sono pure d'accordo, ascolto la musica che mi piace e non quella che suona meglio, così come ascolto la musica e non l'impianto ma già che ci sono e spendo tempo e soldi in questo hobby esploro tutte le possibilità che mi può offrire.
Ultimamente sto approfondendo il discorso musica liquida in HR e non solo attraverso i sample demo che tu dici "taroccati per abbindolare gli stolti" e scopro cose interessanti, "ascolto" cose davvero interessanti. È un fatto che ci sia un evoluzione in questo senso testimoniata da una distribuzione crescente di simili files e una produzione crescente di devices capaci di riprodurli. Non so se il Cd morirà come da più parti sostengono, ma qualcosa sta succedendo e per me questo è interessante. È complicato per chi non uno smaliziato utente di PC e quindi destinato a fallire? Riguarda una fascia di mercato troppo di nicchia? Può essere ma quello che per alcuni è inutile complicazione o perdita di tempo per me è fonte di divertimento, ognuno è libero di approcciare il problema/opportunità come gli pare. Quanto alle differenze "non udibili" che ti devo dire io le sento, e capirai tendo a dare più credito a quel che sento che alle teorie, poi ho l'abitudine di confrontarmi con amici che hanno il mio stesso hobby e che mi vedono come un eretico, spesso però rimangono sorpresi da queste trappole digitali che gli propongo, altre volte mi sorprendono loro, quello che c'è di bello in questa piccola accolita e che si apprende, si scopre al di là dei dogmatismi e col sorriso sulle labbra, un hobby insomma.

sono perfettamente d'accordo con quello che dici , ma quello che sostengo io è che non abbiamo informazioni per confutare ne la mia ne la tua ipotesi , per farla breve è troppo presto per saltare a conclusioni definitive dove si dice che assolutamente HR è meglio di CD , tutto è opinabile.
Certo il futuro è quello , ma lo trovo veramente difficile che possa spodestare il CD da qui a poco , le differenze sono irrilevanti perche possano fare la differenza e secondo me riguardano la psico-acustica.
Poi sarei il primo ad essere contento qualora si spostasse tutto in questa direzione , ma aime cerco di essere realista , si vede che fine hanno fatto i SACD ...
avatar
spocry
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 28.08.09
Numero di messaggi : 863
Località : Torino
Provincia (Città) : TO
Impianto :
Spoiler:
Impianto di riferimento
Sorgente CD Player Sony CDP XB-930 fixed pickup + PC portatile
DAC Musical Fidelity V-DAC supermodificato con batteria
Pre Audioresearch LS-7 Valvolare
Finale AudioResearch V35 Valvolare
Cavi di segnale Monster Cable Interlink
Cavi di potenza autocostruiti
Diffusori Sonus Faber Cremona Auditor + Stands originali

impianto secondario
sorgente: PC + Foobar + pennetta hiface + vdac I modificato alimentato a batteria
ampli: sonus faber power amator
diffusori: sonus faber Minima FM2

impianto Home Theatre
Sorgente audio/video Htpc
Display LCD 40" Samsung
Proiettore Espon TW20h
Processore digitale dolby Sony
Finale Multicanale Rotel RB-985 100 w x 5 certficato THX
diffusori frontali Sonus Faber Minima Amator
diffusore centrale Sonus Faber Piccolo Solo
diffusori posteriori Sonus Faber Wall Home
Sub Velodyne
Cavi tutti autocostruiti su progetto TNT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  adicenter il Ven 5 Mar 2010 - 15:39

Non si tratta di opinioni o tesi, un 24/96 suona meglio di un 16/44, le differenze sono irrilevanti per il mass market e quindi i Cd probabilmente sopravviveranno, il mondo dell'alta fedeltà invece passerà ad altro, anzi è già passato ad altro.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  andreac il Ven 5 Mar 2010 - 15:40

albamaiuscola ha scritto:E' puramante soggettivo, lo so...
Ma prendo il cd, lo inserisco nel lettore, e mi siedo con il mio telecomando in mano... Fine.
Invece con il pc: accendi il pc (e nei casi migliori siamo già a 30 secondi di attesa), fai partire il programma, accendi il dac, zero telecomando...
Rippa inoltre tutti i cd, questo per ma sarebbe uno sbattimento incredibile, voglia zero...

Io invece procedero' in maniera differente, senza pc, ma con musica "liquida".
Ho intenzione di prendere uno squeezebox o teac wap-8500 + dac.
A quel punto ho una sorgente che e' pronta subito come lo e' il lettore cd, un telecomando che mi consente di cercare rapidamente cio' che intendo ascoltare.
Tutta la libreria di cd trasformati in flac o ape* (c'ho la moglie che e' adepta della setta di Steve Job...) risiederanno su un NAS.
Cosa volere di piu' dalla vita (comoda)? Smile

*con dbpoweramp che costa poco e trovo ottimo
avatar
andreac
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 22.09.09
Numero di messaggi : 1044
Occupazione/Hobby : Tecnico aeronautico / motociclismo, basket

Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  spocry il Ven 5 Mar 2010 - 15:48

adicenter ha scritto:Non si tratta di opinioni o tesi, un 24/96 suona meglio di un 16/44, le differenze sono irrilevanti per il mass market e quindi i Cd probabilmente sopravviveranno, il mondo dell'alta fedeltà invece passerà ad altro, anzi è già passato ad altro.

se ne sei convinto tu !!!!
io dico che è ancora troppo presto per tirare le somme
avatar
spocry
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 28.08.09
Numero di messaggi : 863
Località : Torino
Provincia (Città) : TO
Impianto :
Spoiler:
Impianto di riferimento
Sorgente CD Player Sony CDP XB-930 fixed pickup + PC portatile
DAC Musical Fidelity V-DAC supermodificato con batteria
Pre Audioresearch LS-7 Valvolare
Finale AudioResearch V35 Valvolare
Cavi di segnale Monster Cable Interlink
Cavi di potenza autocostruiti
Diffusori Sonus Faber Cremona Auditor + Stands originali

impianto secondario
sorgente: PC + Foobar + pennetta hiface + vdac I modificato alimentato a batteria
ampli: sonus faber power amator
diffusori: sonus faber Minima FM2

impianto Home Theatre
Sorgente audio/video Htpc
Display LCD 40" Samsung
Proiettore Espon TW20h
Processore digitale dolby Sony
Finale Multicanale Rotel RB-985 100 w x 5 certficato THX
diffusori frontali Sonus Faber Minima Amator
diffusore centrale Sonus Faber Piccolo Solo
diffusori posteriori Sonus Faber Wall Home
Sub Velodyne
Cavi tutti autocostruiti su progetto TNT


Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  adicenter il Ven 5 Mar 2010 - 16:09

spocry ha scritto:
adicenter ha scritto:Non si tratta di opinioni o tesi, un 24/96 suona meglio di un 16/44, le differenze sono irrilevanti per il mass market e quindi i Cd probabilmente sopravviveranno, il mondo dell'alta fedeltà invece passerà ad altro, anzi è già passato ad altro.

se ne sei convinto tu !!!!
io dico che è ancora troppo presto per tirare le somme

Io ne sono convinto e non credo di essere il solo ma posso sbagliarmi ci mancherebbe.
Cmq non si possono tirare le somme per qualcosa che è all'inizio e in pieno divenire.
Convengo con te che si guarda alla fine cha hanno fatto i SACD e i DVD-A c'è poco da stare allegri,
c'è una differenza però, con la musica liquida difficilmente qualcuno potrà tentare di imporre il proprio standard bloccando di fatto lo sviluppo.
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  albamaiuscola il Ven 5 Mar 2010 - 16:28

adicenter ha scritto:Non si tratta di opinioni o tesi, un 24/96 suona meglio di un 16/44, le differenze sono irrilevanti per il mass market e quindi i Cd probabilmente sopravviveranno, il mondo dell'alta fedeltà invece passerà ad altro, anzi è già passato ad altro.

Verissimo, la differenza (in un buon impianto... ) è palese.
Il problema è un altro... Mi sa che all'alta risoluzione passeranno (o sono già passate) etichette di chiara impronta audiofila.
Con i pro e i contro del caso (tanti campanelli, tlin tlin, e vergini nordiche, ma spesso, IMHO, poca musica...).
Quindi o gli audiofili inizieranno ad ascoltare solo quello che viene proposto in alta risoluzione (e conosco chi già lo fa... Sad ), o in parte se ne sbatteranno e continueranno a comprare cd (o file) in 24/96 perché "fa figo" o per far sentire agli amici quanto bene va l'impianto...

Ps. Ci mancherebbe altro che un impianto non suoni bene con file hi res...
Io al contrario giudico la bontà di un impianto in base ad altri parametri, primi fra tutti la facilità e la piacevolezza d'ascolto.
Per far suonare bene Diana Krall bastano anche un Trends e un paio di Mosscade.
Ma vi sfido a godervi tutti i 18 minuti di "Whipping Post" (The Allman Brothers Band Live at Fillmore East) in un impianto da "tlin-tlin"...
Ovviamente Imho.

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  adicenter il Ven 5 Mar 2010 - 16:42

albamaiuscola ha scritto:
adicenter ha scritto:Non si tratta di opinioni o tesi, un 24/96 suona meglio di un 16/44, le differenze sono irrilevanti per il mass market e quindi i Cd probabilmente sopravviveranno, il mondo dell'alta fedeltà invece passerà ad altro, anzi è già passato ad altro.

Verissimo, la differenza (in un buon impianto... ) è palese.
Il problema è un altro... Mi sa che all'alta risoluzione passeranno (o sono già passate) etichette di chiara impronta audiofila.
Con i pro e i contro del caso (tanti campanelli, tlin tlin, e vergini nordiche, ma spesso, IMHO, poca musica...).
Quindi o gli audiofili inizieranno ad ascoltare solo quello che viene proposto in alta risoluzione (e conosco chi già lo fa... Sad ), o in parte se ne sbatteranno e continueranno a comprare cd (o file) in 24/96 perché "fa figo" o per far sentire agli amici quanto bene va l'impianto...

Ps. Ci mancherebbe altro che un impianto non suoni bene con file hi res...
Io al contrario giudico la bontà di un impianto in base ad altri parametri, primi fra tutti la facilità e la piacevolezza d'ascolto.
Per far suonare bene Diana Krall bastano anche un Trends e un paio di Mosscade.
Ma vi sfido a godervi tutti i 18 minuti di "Whipping Post" (The Allman Brothers Band Live at Fillmore East) in un impianto da "tlin-tlin"...
Ovviamente Imho.

Più che giusto Alberto, la strada la stanno aprendo Chesky, Linn e compagnia quindi vergini nordiche (LOL) e un po' di jazz così e così. C'è però un'altro mercato che potenzialmente è anche un business dove il materiale non manca, ovvero i master originali e i remaster tipo MSFL e allora anche le tue chitarre distorte e graffianti potrebbero avere nuova vita.
Una cosa è certa in ogni campo bisogna fare dei compromessi, io tento di mediare ascoltando principalmente quello che mi piace e facendo un po' di "esplorazioni" (grazie al pc che me lo consente a costi irrilevanti rispetto al tradizionale).
avatar
adicenter
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 03.02.09
Numero di messaggi : 2131
Impianto : Si

Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  bonghittu il Ven 5 Mar 2010 - 16:44

Flightangel ha scritto:Ancora per molti molti anni avremo i Compact Disc fra le mani. Very Happy

Questo lo credo anche io ma parliamo di vita commerciale, non di vita tecnologica.
Il vinile è stato dato per morto agli albori della stampa del CD ed è stato proprio il settore
Hiend a tenerlo in vita grazie alla sua qualità e al fatto che non era per niente scontata
la superiorità del nuovo supporto digitale. Il CD muore tecnologicamente nel momento in
cui esiste un formato di qualità superiore (e sono passati 10 anni Surprised).
avatar
bonghittu
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 09.04.09
Numero di messaggi : 3520
Località : Mammarranca River (CA)
Impianto :
Spoiler:
LG BP125 - SuperPro 707 + NAD C350 + Mosscade 502




Tornare in alto Andare in basso

Re: Importanza della meccanica in un lettore CD

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum