T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati cosý potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Clip... altro che Klipsh
Oggi alle 15:13 Da franzfranz

» Nuovo TAMP
Oggi alle 15:06 Da RAIS

» Vendo bookshelf Monovia [150 euro]
Oggi alle 14:45 Da MrTheCarbon

»  [PA] Vendo Amplificatore Audio Analogue Puccini SE
Oggi alle 14:30 Da mastri81

» (PA) Boston Acustics VR940
Oggi alle 14:21 Da mastri81

» Quale Gira ?
Oggi alle 14:01 Da Motogiullare

» [SS] Trevi AVX 575 minidiffusori attivi
Oggi alle 11:16 Da Aunktintaun

» Software APM Tool Lite
Oggi alle 10:43 Da gubos

» Riparazione Elettrocompaniet ECI 1
Oggi alle 10:27 Da gubos

» I cavi di potenza, questi sconosciuti
Oggi alle 10:11 Da Aunktintaun

» Qualche consiglio [Darkvoice 336+DT990]
Oggi alle 0:09 Da IlTossico

» ALIENTEK D8
Ieri alle 23:52 Da giucam61

» Chi mi aiuta con un filtro notch?
Ieri alle 23:50 Da giucam61

» Consiglio cuffie in-ear
Ieri alle 23:16 Da sportyerre

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Ieri alle 20:11 Da natale55

» Amplificatori t-amp principalmente per musica in stereofonia e per l'home theatre
Ieri alle 19:49 Da andzoff

» Mo-gu S800 - piccolo e combattivo
Ieri alle 19:37 Da andzoff

» quale classe T economico pi¨ musicale?
Ieri alle 17:11 Da giucam61

» trasformare portatile vaio in media center per monitor fullhd e impianto hifi
Ieri alle 14:53 Da Sigmud

» Caterham Seven Exclusive
Ieri alle 10:47 Da giucam61

»  Quale amplificatore classe T
Ieri alle 9:36 Da andzoff

» Consiglio lettore Blu-ray
Ieri alle 9:21 Da gianni1879

» Il numero uno ci ha lasciati...
Ieri alle 8:29 Da giucam61

» NuforceDDa 120
Ieri alle 8:16 Da giucam61

» POPU VENUS
Ieri alle 7:55 Da gigetto

» Scelta amplificatore, mi aiutate?
Ieri alle 7:42 Da gigetto

» abrahamsen audio
Lun 24 Apr 2017 - 19:57 Da giucam61

» Ho dato una svecchiata al layout del forum
Lun 24 Apr 2017 - 15:09 Da RAIS

» Costruzione impianto audio...soundbar, 2.1 o 5.1?
Lun 24 Apr 2017 - 14:07 Da nerone

» Quale ampli per Douk dac e diffusori Bellino?
Lun 24 Apr 2017 - 12:03 Da Giovanni duck

Statistiche
Abbiamo 10764 membri registrati
L'ultimo utente registrato Ŕ seur2000

I nostri membri hanno inviato un totale di 784396 messaggi in 50988 argomenti
I postatori pi¨ attivi della settimana
giucam61
 
kalium
 
gigetto
 
Motogiullare
 
nerone
 
Aunktintaun
 
gianni1879
 
uncletoma
 
Egidio Catini
 
Zio
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15455)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8915)
 

Chi Ŕ in linea
In totale ci sono 59 utenti in linea :: 5 Registrati, 1 Nascosto e 53 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

cele, enrico massa, nerone, talbain, wolfman

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea Ŕ stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking

Casse RFC BR35 del papÓ

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Casse RFC BR35 del papÓ

Messaggio  Silver Black il Lun 15 Set 2008 - 19:44

Qualcuno sa qualcosa su questi diffusori? Mi saprebbe dire i dati di targa (tipo sensibilitÓ)?

Sono degli anni '70, a cassa chiusa, hanno un bel basso poderoso (almeno amplificandole con il marantz da 25W per canale), vorrei collegarle al Gainclone, anche se con il T-Amp non avevano espresso medi/alti molto aperti e dettagliati, ma forse sono troppo poco sensibili per il mostriciattolo bianco. ChissÓ con il Gainclone... Mmm

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15455
LocalitÓ : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (CittÓ) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Casse RFC BR35 del papÓ

Messaggio  robertor il Mar 16 Set 2008 - 8:33

in quegli anni io avevo le RCF BR 40.
erano il riferimento RCF per quella fascia di prezzo.
ma non conosco i dati di targa.
avatar
robertor
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 17.06.08
Numero di messaggi : 4049
LocalitÓ : Budapest
Provincia (CittÓ) : quasi sempre grigio
Impianto :
Spoiler:
InDiscreto Phono
Shure M75
Buffer B1


http://www.anitavillaetyek.hu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Casse RFC BR35 del papÓ

Messaggio  Andrea Gianelli il Mar 16 Set 2008 - 16:44

@Silver Black ha scritto:Qualcuno sa qualcosa su questi diffusori? Mi saprebbe dire i dati di targa (tipo sensibilitÓ)?

Sono degli anni '70, a cassa chiusa, hanno un bel basso poderoso (almeno amplificandole con il marantz da 25W per canale), vorrei collegarle al Gainclone, anche se con il T-Amp non avevano espresso medi/alti molto aperti e dettagliati, ma forse sono troppo poco sensibili per il mostriciattolo bianco. ChissÓ con il Gainclone... Mmm
Caspita Sergio, averlo saputo qualche tempo fa, erano in vendita su ebay con descrizione. Tieni dunque sott'occhio le aste on-line, da cui poter visualizzare le varie informazioni tecniche.
Ti posso dire che quella serie era composta da tre modelli: BR 30, BR 35 e BR 40. I numeri che identificano i singoli modelli coincidono con la potenza nominale (come vedi e come ho pi¨ volte sottolineato, oggi siamo invasi dalle balle commerciali: sono ragionevolmente sicuro che le vecchie Rcf da 35 watt di tuo papÓ metterebbero in crisi ben pi¨ di un integratone consumer da 80-100 W dichiarati...).
Per quanto riguarda la sensibilitÓ/efficienza, era un dato all'epoca trascurato: sulle targhette identificative comparivano impedenza, potenza nominale, risposta in frequenza (il pi¨ delle volte puramente teorica: considera che le Philips del 1967 di mio papÓ risultavano in grado di riprodurre dai 40 ai 20.000 Hz con un woofer da 12" in cassa chiusa da 45 litri e due altoparlanti ellittici bicono per i medio-alti), diametro degli altoparlanti, dimensioni del cabinet e peso.
All'epoca i tre diffusori che andavano per la maggiore erano BOSE 301, UTAH (Indiana Line) 3X e, appunto, le RCF BR 35 (che, a fronte di Lit. 190.000 la coppia, garantivano prestazioni eccellenti per la categoria). Le Utah 3x (Lit. 240.000 la coppia) invece avevano una spiccata ôpresenzaö (a volte troppo), ma garantivano quel disco sound altrimenti raggiungibile solo dai pi¨ ricercati (e nettamente migliori) monitor JBL, per˛ troppo costosi, anche nel modello pi¨ economico, per un impianto di base. Infine le Bose 301 (Lit. 230.000 la coppia), con le loro ridotte dimensioni e la rivoluzionaria tecnologia direct reflecting, necessitavano di un corretto posizionamento ma in compenso svincolavano dalla posizione d'ascolto "obbligata".
PS: e sui bassi come vanno in abbinamento al T-Amp? Sui medio-alti lo spietato nanerottolo non ha fatto altro che sottolineare a penna blu i limiti dei diffusori dell'epoca (leggi risposta puramente teorica: i 20.000 Hz, cosý come i 30-40 in basso, indicavano semplicemente quanto rilevato dai microfoni, anche se non udibile perchŔ attenuato di svariati dB o decine di dB).
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
LocalitÓ : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (CittÓ) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Casse RFC BR35 del papÓ

Messaggio  Silver Black il Mar 16 Set 2008 - 17:31

@Andrea Gianelli ha scritto:Caspita Sergio, averlo saputo qualche tempo fa, erano in vendita su ebay con descrizione. Tieni dunque sott'occhio le aste on-line, da cui poter visualizzare le varie informazioni tecniche.

Beh, non Ŕ che io voglia venderle, Ŕ pi¨ per sapere. Mi avevano detto che dovrebbero avere una risposta di 87 db, ma a me sembra anche troppo...

Ti posso dire che quella serie era composta da tre modelli: BR 30, BR 35 e BR 40. I numeri che identificano i singoli modelli coincidono con la potenza nominale (come vedi e come ho pi¨ volte sottolineato, oggi siamo invasi dalle balle commerciali: sono ragionevolmente sicuro che le vecchie Rcf da 35 watt di tuo papÓ metterebbero in crisi ben pi¨ di un integratone consumer da 80-100 W dichiarati...).

Su questo ti do ragione! Sulle Proson Ŕ scritto che reggono 250 W, ma secondo me i woofer escono dalle loro sedi con 200 W reali per canale... Poi potrei anche sbagliarmi, ma al momento con il Gainclone ho paura ad alzare al massimo. Ironic

e sui bassi come vanno in abbinamento al T-Amp? Sui medio-alti lo spietato nanerottolo non ha fatto altro che sottolineare a penna blu i limiti dei diffusori dell'epoca (leggi risposta puramente teorica: i 20.000 Hz, cosý come i 30-40 in basso, indicavano semplicemente quanto rilevato dai microfoni, anche se non udibile perchŔ attenuato di svariati dB o decine di dB).

Abbinate al T-Amp vanno maluccio: bassi inesistenti e alti cupi, medi ruvidi. Ma ricordo che se le amplificavo con io Marantz di mio padre anche se era rotto e aveva un problema sulle frequenze medio/alte che non venivano riprodotte, sfoderavano dei bassi poderosi. Proprio a causa di queste casse comperai le JAMO, per un abbinamento migliore con il T-Amp (e dopo il primo ascolto con le JAMO mi sembrava di aver tolto coperchio di legno dalle casse, come se prima il suono fosse inscatolato). Magari un giorno provo a collegarle al Gainclone.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15455
LocalitÓ : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (CittÓ) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Casse RFC BR35 del papÓ

Messaggio  Andrea Gianelli il Mar 16 Set 2008 - 19:17

Lo scopo di ebay in questo caso Ŕ proprio quello di "scoprire" qualcosa in pi¨, dal momento in cui non vi Ŕ un sito dedicato alla mitica produzione RCF in campo hi-fi.
L'efficienza di 87 dB non Ŕ del tutto sorprendente: se l'equipaggio mobile dei woofer Ŕ sufficientemente leggero (vedi i 25 grammi dei Philips di mio papÓ) e le sospensioni molto cedevoli, con trasduttori di buon diametro (25-30 cm) si pu˛ andare anche oltre.
[quote="Silver Black"]
@Andrea Gianelli ha scritto:Sulle Proson Ŕ scritto che reggono 250 W, ma secondo me i woofer escono dalle loro sedi con 200 W reali per canale... Poi potrei anche sbagliarmi, ma al momento con il Gainclone ho paura ad alzare al massimo. Ironic
Appunto, non farlo (anche se il Gainclone dovrebbe erogare non pi¨ di una sessantina di watt): Ŕ giÓ un "miracolo tecnologico" che due trasduttori (in serie o in parallelo) da 165 mm reggano 250 watt per 10 ms. Pertanto ne bastano un centinaio per mandare i woofer in fine corsa. Gli altoparlanti per uso hi-fi, per avere una buona risposta, devono avere membrane leggere e sospensioni cedevoli, incompatibili con tenute in potenza da cassoni da discoteca (leggi 250 watt).
Insomma, non voglio dire che c'Ŕ uno zero in pi¨, ma ad occhio e croce potremmo essere sui 25-30 watt nominali per woofer (se ottimamente progettati e, come tali, con un eccellente mix di efficienza e resistenza meccanica), che ti assicuro Ŕ una potenza molto ma molto elevata, tanto da non poter quasi essere usata in un ambiente chiuso, fuorchŔ per brevi intervalli (i picchi ad altissimo volume).
Grazie mille per le preziose info relative all'ascolto col T-Amp: la sensazione dei bassi "inesistenti" era la stessa da me sperimentata con le vecchie Philips, passando dai classici integratini nipponici controreazionati in continua (Akai DC Servo e simili per intenderci) ai primi modelli a mosfet. Le altre tue riflessioni sul suono inscatolato (e la presunta mancanza di spazio e di aria intorno alle note) dovrebbe portare ad una diffusa ed onesta riflessione sui benefici derivanti dai moderni bass-reflex, filosofia progettuale non a caso estesa alla quasi totalitÓ dei diffusori in commercio, inclusi quelli che puntano esclusivamente alla qualitÓ (Wilson Audio, Audio Note AN D e AN E, Sonus Faber Elipsa e Stradivari, giusto per fare qualche esempio).
Ovviamente questo richiede un minimo di cura nel posizionamento in ambiente, soprattutto nel caso di sistemi di una certa stazza (consigliati solo a chi se li pu˛ permettere anche dal punto di vista di ambiente e non solo di costo in sŔ).
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
LocalitÓ : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (CittÓ) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum