T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
Smsl ad18Ieri alle 21:45giucam61
POPU VENUS Ieri alle 8:07giucam61
ALIENTEK D8Ieri alle 0:38giucam61
Griglie diffusoriVen 24 Mar 2017 - 20:11Luca Marchetti
Kit Buffer 6N3 cineseVen 24 Mar 2017 - 18:04nerone
Autocostruzione casseVen 24 Mar 2017 - 17:46dinamanu
sky in wi fiVen 24 Mar 2017 - 17:21gigihrt
queVen 24 Mar 2017 - 14:11Allen smithee
simulazione largabandaGio 23 Mar 2017 - 22:05fritznet
(BA) Hi Face Two 70 euro.Gio 23 Mar 2017 - 18:16kryptos
Nuovi cavi potenzaGio 23 Mar 2017 - 16:19fabe-r
impianto entry -levelGio 23 Mar 2017 - 11:33zolugne
Primo giradischiGio 23 Mar 2017 - 0:25giucam61
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
50% / 17
No, era meglio quello vecchio
50% / 17
I postatori più attivi della settimana
60 Messaggi - 23%
54 Messaggi - 20%
39 Messaggi - 15%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
18 Messaggi - 7%
16 Messaggi - 6%
15 Messaggi - 6%
13 Messaggi - 5%
13 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
278 Messaggi - 22%
236 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 11%
135 Messaggi - 11%
111 Messaggi - 9%
80 Messaggi - 6%
77 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 5%
65 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15428)
15428 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 28 utenti in linea :: 0 Registrato, 1 Nascosto e 27 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
shantim
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 993
Località : torino
Impianto : lpp: project RPM1 2Mred
cdp: harman kardon hd950
dac:1543 pre: srpp CHF ecc86
ampli: triodino 300B
diffusori:tnt nues, grundig box

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 14:05
@piero7 ha scritto:
Stacca la terra dai tuoi apparati e sentiamo cosa senti tu di differente e facci sapere invece di sparare giudizi

Facci sapere Smile

evidentemente non leggi i miei post Smile
personalmente io ho notato la situazione opposta ovvero il suono migliora con la messa a terra.
è una sfumatura e potrebbe benissimo trattarsi di psicoacustica, ad esempio il bypass dei fusibili produce risultati più netti.

Il fatto che ho postato quell'articolo è perchè non mi piacciono i "senza se e senza ma"
io preferisco essere pieno di dubbi.. de gustibus
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 14:34
okkei, mi ci infilo anch'io Very Happy

dal mio punto di vista,
finora ho affrontato il discorso "messa a terra della massa elettrica sì/no" solo in ottica di ridurre eventuali ronzii e rumori di fondo, di intensità di volta in volta variabile, ma sempre e cmq in qualche modo evidenti, ed "esterni" al segnale audio..
con la poca esperienza acquisita, posso dire che NON esiste una regola, ma in ogni combinazione sorgente-pre-finale bisogna fare prove per scoprire chi mettere a terra e chi no, e la migliore combinazione di volta in volta..

Tutte queste prove le ho fatte e le faccio con la consapevolezza di NON essere conforme alle norme di sicurezza elettrica.. a parziale discolpa esplicito che i case e tutte le parti metalliche esterne sono SEMPRE e terra, il "sì/no" riguarda esclusivamente la messa a terra della massa elettrica, su ogni singolo apparato..

ora, mi pare di capire che esista una "corrente di pensiero" che ritiene che questo "sì/no" influisca anche su aspetti qualitativi più "fini", che non siano semplicemente il ridurre un ronzio o un rumore di fondo..confermate?

domanda (aperta a chiunque) : mi chiedo quanto alcuni dei soliti rimedi siano conformi alle normative di sicurezza elettrica :
- l'inserimento di un ground loop breaker, tra massa e terra, correttamente dimensionato e "robustamente" implementato.
- l'inserimento di un interruttore (messo su ON) tra massa e terra, che regga la massima corrente erogabile dall'ENEL a casa nostra
- l'utilizzo di UNA SOLA connessione (verso terra) della massa "comune" del nostro impianto audio, piuttosto che non più connessioni verso terra (a livello locale su ogni apparato) della massa "comune" : in questo caso mi rende dubbioso il fatto che le connessioni di massa tra gli apparati (le calze dei cavi RCA, connesse tramite connettori RCA) siano abbastanza "solide" e "sicure" da poter disperdere in modo efficace correnti anche parecchio elevate..
avatar
shantim
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 993
Località : torino
Impianto : lpp: project RPM1 2Mred
cdp: harman kardon hd950
dac:1543 pre: srpp CHF ecc86
ampli: triodino 300B
diffusori:tnt nues, grundig box

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 15:25
ora, mi pare di capire che esista una "corrente di pensiero" che ritiene che questo "sì/no" influisca anche su aspetti qualitativi più "fini", che non siano semplicemente il ridurre un ronzio o un rumore di fondo..confermate?

I don't know.. secondo me dipende da caso a caso... nel mio impianto la differenza e praticamente impercettibile, ma non escludo che in alcuni casi la differenza possa essere più netta..

domanda (aperta a chiunque) : mi chiedo quanto alcuni dei soliti rimedi siano conformi alle normative di sicurezza elettrica
sono ignorante in materia ma "a sentimento" direi che nessuna di queste soluzioni sia conforme alle norme IQ.. Smile

l'ultimo caso (se escludiamo i casi di autocostruzione) potrebbe essere implementato di proposito componendo una catena nella quale una sola elettronica sia dotata di messa a terra (solitamente è l'ampli per via dell'assorbiento)..
e quindi rimarebbe tutto a norma..
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 16:38
@madqwerty ha scritto:okkei, mi ci infilo anch'io Very Happy

dal mio punto di vista,
finora ho affrontato il discorso "messa a terra della massa elettrica sì/no" solo in ottica di ridurre eventuali ronzii e rumori di fondo, di intensità di volta in volta variabile, ma sempre e cmq in qualche modo evidenti, ed "esterni" al segnale audio..
con la poca esperienza acquisita, posso dire che NON esiste una regola, ma in ogni combinazione sorgente-pre-finale bisogna fare prove per scoprire chi mettere a terra e chi no, e la migliore combinazione di volta in volta..

Tutte queste prove le ho fatte e le faccio con la consapevolezza di NON essere conforme alle norme di sicurezza elettrica.. a parziale discolpa esplicito che i case e tutte le parti metalliche esterne sono SEMPRE e terra, il "sì/no" riguarda esclusivamente la messa a terra della massa elettrica, su ogni singolo apparato..

ora, mi pare di capire che esista una "corrente di pensiero" che ritiene che questo "sì/no" influisca anche su aspetti qualitativi più "fini", che non siano semplicemente il ridurre un ronzio o un rumore di fondo..confermate?

domanda (aperta a chiunque) : mi chiedo quanto alcuni dei soliti rimedi siano conformi alle normative di sicurezza elettrica :
- l'inserimento di un ground loop breaker, tra massa e terra, correttamente dimensionato e "robustamente" implementato.
- l'inserimento di un interruttore (messo su ON) tra massa e terra, che regga la massima corrente erogabile dall'ENEL a casa nostra
- l'utilizzo di UNA SOLA connessione (verso terra) della massa "comune" del nostro impianto audio, piuttosto che non più connessioni verso terra (a livello locale su ogni apparato) della massa "comune" : in questo caso mi rende dubbioso il fatto che le connessioni di massa tra gli apparati (le calze dei cavi RCA, connesse tramite connettori RCA) siano abbastanza "solide" e "sicure" da poter disperdere in modo efficace correnti anche parecchio elevate..

Le correnti di pensiero, per avere una valenza reale, devono avere dei riscontri. Oggi, qualunque babbeo (non è riferito a nessuno per l'amor del cielo!!!!) che si alza e decide di fare il recensore spiega, a suo giudizio, il perchè ed il percome delle cose. Grundig CCI docet. Questa teoria per cui senza impianto di messa a terra sia meglio, se mi permettete, la accomuno al CCI di grundig. Perchè è meglio? Boh! N'se sa! Dato che a differenza di cavi milionari fare questa prova è accessibile a chiunque (ed io l'ho fatta senza notare nessun miglioramento, shantim, zero, nada de nada, ma neanche un "mi pare") dico solo: provate!!! Tanto non costa assolutamente niente staccare il cavo centrale della ciabatta.

Circa alcuni punti fermi e davvero importanti.

La terra serve! Azzolina che serve!!!! E non solo per la sicurezza. Oggi sembra sia diventato un hobby vivere pericolosamente, ma al di la del pre con due valvoline dentro a 300v provate a giocare con una 845/211 a mille e passa volts!!! Valvole alte 20 e passa centimetri che arrivano a 300 gradi sul vetro, e poi vi accorgete se griglie di protezione e messa a terra sono un "optional". Ma per tornare a noi, la messa a terra, sopratutto negli ampli con controreazione zero, e a quelli più sensibili, i monotriodi che a differenza dei push pull, che per loro natura, non hanno bisogno di alimentazioni curatissime, trappole agli ingressi e nei punti critici del circuito, negli stadi ad alto guadagno serve si a ridurre e ad abbattere rumori, ronzii e menate varie. E questo senza ma e senza se per davvero! Un punto dell'impianto deve esser messo a terra, come è stato già giustamente detto, tipicamente l'ampli di potenza, per evitare ground loop. Tutto il resto della catena tramite questo punto avrà la sua connessione a terra che nel caso di perdite e corti non ammazzeranno chi toccherà uno dei telai della catena.

Mad, in tutte le mie realizzazioni, per questioni di sicurezza, collego a terra i contenitori. Punto fermo sopratutto nel caso di valvole ed alte tensioni. Ma la connessione negativa a terra avviene sempre tramite il finale, e nel pre monto un loop breaker asservito da un interuttore che normalmente tengo disinserito, ma se monto un'altro finale che non ha la connessione a terra, l'attivo alla bisogna per riprisitinare la sudetta unica connesione a terra. E' solo per comodità visto che ci piace fare prove.

Considerazione personale. Ma chi sono i più grandi in questo settore? Pass? Hiraga? Basta prendere esempio da loro. Be' nessuno di loro realizza ampli SENZA la connessione a terra. Checchè ne dica io, tu, o chiunque altro. Questo fa il paio al biwiring. Ma se è tanto meglio del monowiring perchè alcuni grandi e grandissimi costruttori non se lo cagano e non lo implementano? Ma se è meglio, è meglio per tutti, o no?

Shantim, quando ho scritto stavo rispondendo ad un tuo precedente post, ecco perchè non ho letto la tua risposta. Avere dubbi è normale, figuriamoci, ma avere dubbi anche sull'ovvio, perchè in una pagina web spiegano una situazione che con la realtà dei nostri appartamenti non ha nulla a che vedere è solo terrorismo intellettuale. Mi sorprende che tu, nonostante abbia risposto che con la terra collegata addiruttura senti miglioramenti, poi mi abbia detto "che io ho solo certezze" e che "l'ipse dixit" è solo a mio appannaggio. Facendomi passare come il saccente di turno con quelle battutine. Io non sono depositario di nessuna verità e certezza e non ho l'appalto dell'ipse dixit, ma babbeo non sono, non credo a dichiarazioni fatte senza poi dimostrarle tecnicamente, due orecchie ce l'ho e pure un pochino di esperienza, e parlo solo ed esclusivamente quando ho alle spalle un'esperienza personale diretta e non mi baso MAI sulle dichiarazioni di altri prese da un sito web. Fare il furbo con un cavo da 5 sacchi al cm è facile, chi se la può permettere una spesa del genere "giusto per provare"? Ma una prova facile facile come questa della terra, a prescindere da chi abbia affermato che è meglio, è alla portata di chiunque e a costo zero. E se davvero così meglio, tutti se ne accorgeranno, anche chi ha un orecchio solo e pieno di cerume! O no?

Non avere timore di fare da te le tue prove shantim e di esprimere le tue opinioni, il bello dell'autocostruzione è davvero questo, e lascia ai babbei le chiacchiere sul misticismo e sullo ying & yang!!!
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 22:12
Credo che la sicurezza è una cosa da considerare a parte.
Ci sono normative specifiche come la EN 60065 e aggiornamenti (in fase di fusione e aggiornamento con altre normative come la 60950), relativa agli apparati audio, che stabiliscono i criteri caso per caso. Anzi se qualcuno riuscisse ad averne una copia si potrebbe discutere su qualcosa di concreto. Io le trovo solo a pagamento.
Quel link indicato già parte da un assioma inesatto, ossia che un apparato audio con il case in metallo debba essere connesso sempre alla terra. La cosa puo non verificarsi anche in apparati certificati, molti amplificatori e affini che avete in casa sono col case in metallo e non hanno la terra collegata. Anzi per certi dispositivi classe II, sarebbe addirittura vietato connettere la terra, e il problema va analizzato nel complesso della catena.
Esistono criteri per l'isolamento diretto e indiretto e per le varie tensioni di esercizio. Un valvolare non è come un uno stato solido, uno switching non è come un alimentatore classico.
Ci sono poi altri punti opinabili.
Discutere per l'ennesima volta sul problema sicurezza è comunque positivo, perchè spesso viene sottovalutato.
Per l'aspetto invece della qualita del suono io non vedo altro accorgimento di quello di evitare doppi percorsi della massa.
Nella mia ignoranza, tra un circuito a massa flottante o collegata a terra, se non ci sono campi magnetici particolari in gioco o dispersioni in qualche altro apparato collegato, non ne conosco le indicazioni o controindicazioni audiofile.
Se il collegamento alla terra causa problemi, o la terra stessa ha dei problemi o c'è un punto critico nel cablaggio, e nel caso non si possa risolvere ci si puo ingegnare ad eluderlo con i circuitini da voi citati.


Ultima modifica di Fabio il Mar 5 Gen 2010 - 1:40, modificato 2 volte
avatar
roby2k
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo
Data d'iscrizione : 27.10.08
Numero di messaggi : 1392
Località : santa maria capua vetere
Provincia (Città) : CE
Impianto : 1) HTPC, scheda audio esi U46XL, pre SRPP di ECC82 con controllo volume a relais 50k, Adcom GFA-545, TDL MC, clone proac 2.5, sistema 3 vie triamplificato.
DRCizzato.

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 23:57
Ormai è passato un bel pò di tempo da quando sonic63 mi ha consigliato di staccare la messa a terra dall'impianto audio.
Le differenze sono pccole sfumature, ma ci sono.
Maggiore pulizia del messaggio sonoro, miglioramento delle voci, sensazione di poter alzare di più il volume senza fastidi.
avatar
madqwerty
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Mar 5 Gen 2010 - 1:00
@piero7 ha scritto:Un punto dell'impianto deve esser messo a terra, come è stato già giustamente detto, tipicamente l'ampli di potenza, per evitare ground loop. Tutto il resto della catena tramite questo punto avrà la sua connessione a terra che nel caso di perdite e corti non ammazzeranno chi toccherà uno dei telai della catena.
giá, quello che mi piaceva capire peró é se questa soluzione sia pienamente conforme alle normative (che ignoro bellamente) ma a naso me sa de no Goodbye non con la calza di un coassiale perlomeno..
Fabio ha centrato il problema (oltre che a trovarle, poi nel mio caso bisognerebbe anche saperle leggere bene Very Happy ) e sarebbe credo l'unico paletto insindacabile della faccenda..
avatar
Barone Rosso
Moderatore
Moderatore
Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Mar 5 Gen 2010 - 8:39
@madqwerty ha scritto:
..............
Fabio ha centrato il problema (oltre che a trovarle, poi nel mio caso bisognerebbe anche saperle leggere bene Very Happy ) e sarebbe credo l'unico paletto insindacabile della faccenda..

Se il tutto è dimensionato per condurre fino a 20A e gli metti un fusibile da 3A non dovresti avere problemi.
avatar
shantim
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 993
Località : torino
Impianto : lpp: project RPM1 2Mred
cdp: harman kardon hd950
dac:1543 pre: srpp CHF ecc86
ampli: triodino 300B
diffusori:tnt nues, grundig box

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Mar 5 Gen 2010 - 11:38
@Barone Rosso ha scritto:
@madqwerty ha scritto:
..............
Fabio ha centrato il problema (oltre che a trovarle, poi nel mio caso bisognerebbe anche saperle leggere bene Very Happy ) e sarebbe credo l'unico paletto insindacabile della faccenda..

Se il tutto è dimensionato per condurre fino a 20A e gli metti un fusibile da 3A non dovresti avere problemi.

stiamo parlando di fare "scaricare a terra" una sola elettronica per evitare ground loop.
non penso passino 20A dentro la calza di un coax o di un rca... dubito fortemente Very Happy
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum