T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Ultimi argomenti
queOggi alle 0:54Allen smithee
POPU VENUS Ieri alle 19:05giucam61
Smsl ad18Mer 22 Mar 2017 - 19:57MaxDrou
(NA) Triangle MimimunMer 22 Mar 2017 - 13:17sonic63
ALIENTEK D8Mar 21 Mar 2017 - 21:03Luca Marchetti
Posso usare un ta 2024 Mar 21 Mar 2017 - 20:12RAIS
PC per la musicaMar 21 Mar 2017 - 17:45Snap
Vendo Cayin 220 CUMar 21 Mar 2017 - 15:22wolfman
[ARGHHH!!!] ;)Mar 21 Mar 2017 - 15:09Alessandro Marchese
Nad 1000 o nad c350Mar 21 Mar 2017 - 10:24Motogiullare
(RM) Cuffie Nad Viso hp50Lun 20 Mar 2017 - 23:20kocozze
US3, mi aiutate?Lun 20 Mar 2017 - 21:41vinse
Gabris amp CalypsoLun 20 Mar 2017 - 19:54natale55
Sondaggio
Ti piace il nuovo stile del T-Forum?
Sì, meglio questo nuovo
56% / 9
No, era meglio quello vecchio
44% / 7
I postatori più attivi della settimana
51 Messaggi - 23%
48 Messaggi - 22%
36 Messaggi - 16%
17 Messaggi - 8%
16 Messaggi - 7%
12 Messaggi - 5%
11 Messaggi - 5%
10 Messaggi - 5%
10 Messaggi - 5%
10 Messaggi - 5%
I postatori più attivi del mese
249 Messaggi - 21%
221 Messaggi - 19%
142 Messaggi - 12%
126 Messaggi - 11%
100 Messaggi - 9%
72 Messaggi - 6%
71 Messaggi - 6%
68 Messaggi - 6%
62 Messaggi - 5%
61 Messaggi - 5%
Migliori postatori
Stentor (20392)
20392 Messaggi - 15%
DACCLOR65 (19630)
19630 Messaggi - 15%
schwantz34 (15499)
15499 Messaggi - 12%
Silver Black (15427)
15427 Messaggi - 11%
nd1967 (12803)
12803 Messaggi - 10%
flovato (12509)
12509 Messaggi - 9%
10260 Messaggi - 8%
piero7 (9854)
9854 Messaggi - 7%
wasky (9229)
9229 Messaggi - 7%
fritznet (8852)
8852 Messaggi - 7%
Chi è in linea
In totale ci sono 43 utenti in linea :: 3 Registrati, 1 Nascosto e 39 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Allen smithee, jumpaz, lello64

Vedere la lista completa

Flusso RSS

Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 
Bookmarking sociale
Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking
Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
sonicexenia
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 29.12.09
Numero di messaggi : 4
Località : Bergamo
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Messa a terra KingRex PSU

il Gio 31 Dic 2009 - 15:47
Buongiorno,
vorrei chiedere una info tecnica.
Ho acquistato un KingRex PSU ma non mi è ancora arrivato.
Ho il problema che dove lo vorrei posizionare non dispongo di massa a terra.

Guardate queste due immagini:

http://www.6moons.com/audioreviews/kingrex/psu_open.jpg
Questo è il odello vecchio e vedo che era senza massa a terra;

http://www.6moons.com/audioreviews/kingrex7/2_psu1.jpg
Questo invece è il mio, modello nuovo con la massa.

Ora,
secondo voi se lo alimenterò senza massa a terra, magari
mettendo una ciabatta di quelle con le sicurezze,
avrei problemi per quanto riguarda la sicurezza o la qualità del suono?

Grazie Luca
avatar
pallapippo
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 20.02.08
Numero di messaggi : 5036
Provincia (Città) : Pistoia (Montecatini Terme)
Impianto :
Spoiler:
Sorgenti:
cdp: Advance Acoustic MCD 203, modificato (con GE Jan 5751)

giradischi: Pioneer PL-112D; testina: Audio-Techica AT95 EB;

liquida:Asus Eee PC 1001PX; software: wtfplay; dac: Geek Out 450;


pre: Yaqin MS-12B modificato da MaurArte (valvole Mullard CV4003 KB/D e Tungsol 12AX7)

finale: Connexelectronic TA3020 V2a con alimentatore A1000SMPS, il tutto modificato ed assemblato da Vincenzo;

casse: Sonus Faber "Concerto" Grand Piano.

Cuffia: Akg K270, pilotata da equalizzatore JVC Sea-10 ed ampli "CMoy by Biosciencegeek" (TLE2062);

cavi segnale: XLR ---> RCA by Vincenzo; Mogami "Stentor"; artigianali assemblati con RG58;
cavi potenza: Transparent HP 14-4 (biwiring)
cavi alimentazione: by Vincenzo; by bobby052cavihifi; A.V.A.
distr. di rete: by bobby052cavihifi.

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Gio 31 Dic 2009 - 17:04

Il simbolo del doppio isolamento

non lo vedo... per cui la terra in questo caso dovrebbe essere effettivamente necessaria per la sicurezza... Sad

Hello

P.s. 1: non sono un guru, se dico c@@@@@e Embarassed correggetemi.

P.s. 2: Benvenuto, e buon anno! Passa dalla sezione "Presentazioni" prima che qualche moderatore con idee bellicose ti Punishment ( Laughing).
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Gio 31 Dic 2009 - 18:20
Com'è possibile che tu non abbia la messa a terra a casa tua?
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Gio 31 Dic 2009 - 20:04
@piero7 ha scritto:Com'è possibile che tu non abbia la messa a terra a casa tua?
neanche da me c'è !
BUON ANNO
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Gio 31 Dic 2009 - 20:21
@sonicexenia ha scritto:Buongiorno,
vorrei chiedere una info tecnica.
Ho acquistato un KingRex PSU ma non mi è ancora arrivato.
Ho il problema che dove lo vorrei posizionare non dispongo di massa a terra.

Guardate queste due immagini:

http://www.6moons.com/audioreviews/kingrex/psu_open.jpg
Questo è il odello vecchio e vedo che era senza massa a terra;

http://www.6moons.com/audioreviews/kingrex7/2_psu1.jpg
Questo invece è il mio, modello nuovo con la massa.

Ora,
secondo voi se lo alimenterò senza massa a terra, magari
mettendo una ciabatta di quelle con le sicurezze,
avrei problemi per quanto riguarda la sicurezza o la qualità del suono?

Grazie Luca
Per la sicurezza è meglio con la messa a terra, per il suono è meglio senza.
Sonicamente la soluzione migliore è che l'unico collegamento tra le masse degli apparecchi deve essere solo quello del cavo di segnale, se le masse degli apparecchi sono collegate anche tramite la terra del cavo di alimentazione si forma un loop che funziona come un antenna e raccoglie schifezze varie che entrano sul negativo del segnale.
Quindi la soluzione migliore è 1 solo apparecchio collegato alla terra dell'impianto elettrico(se c'è) ed eliminare la terra degli altri apparecchi, o eliminando il conduttore comune nella ciabatta, oppure staccando il filo all'interno dell'apparecchio, oppure troncando il polo centrale della spina. Questo però ti invalida la garanzia.
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 2:39
@pallapippo ha scritto:Il simbolo del doppio isolamento

non lo vedo... per cui la terra in questo caso dovrebbe essere effettivamente necessaria per la sicurezza... Sad

Ok


@sonicexenia ha scritto:secondo voi se lo alimenterò senza massa a terra, magari
mettendo una ciabatta di quelle con le sicurezze,
avrei problemi per quanto riguarda la sicurezza o la qualità del suono?

Di che tipo di sicurezze stai parlando? Se sono protezioni solo alle sovraccorrenti o sovrattenzioni proteggono le apparecchiature ma non servono come salvavita, pochi mA possono uccidere.
La terra serve esclusivamente per la sicurezza quando non si hanno apparecchiature con isolamento certificato classe A, indicato dal doppio rettangolo concentrico.
sonicexenia
Novizio
Novizio
Data d'iscrizione : 29.12.09
Numero di messaggi : 4
Località : Bergamo
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 11:14
Sto parlando di sicurezza per il Psu, per l'apparecchio.
Ringrazio per le risposte riguardo la qualità sonora, ma per quanto riguarda la salvaguardia della psu contro sbalzi di tensione, una ciabatta di quelle vendute oggi con stabilizzatore di tensione un po' preverrebbe danni futuri?
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 11:50
@sonicexenia ha scritto:Sto parlando di sicurezza per il Psu, per l'apparecchio.
Ringrazio per le risposte riguardo la qualità sonora, ma per quanto riguarda la salvaguardia della psu contro sbalzi di tensione, una ciabatta di quelle vendute oggi con stabilizzatore di tensione un po' preverrebbe danni futuri?
Non conosco quell'alimentatore, ma se è ben progettato(e credo che lo sia) e non è vicino al massimo della dissipazione, gli sbalzi di tensione contenuti in un +/-15% non ti danno nessun problema, vengono corretti dallo stabilizzatore della PSU. Secondo me uno stabilizzatore esterno farebbe solo danni al suono e non servirebbe a nulla.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 12:15
Ma come si fa nel 2010 a non avere l'impianto di messa a terra? E' obbligatorio per legge!

Che l'impianto suoni meglio senza messa a terra mi pare un po' azzardato affermarlo...
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 12:40
Concordo con Sonic63,con piu apparecchi collegati a terra c'è il rischio di avere un loop ,meglio solo uno collegato a terra e il resto no.A me è successo,ho dovuto staccare il collegamento a terra di una sorgente CD per la causa dei rumori.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 13:07
@piero7 ha scritto:Ma come si fa nel 2010 a non avere l'impianto di messa a terra? E' obbligatorio per legge!

Che l'impianto suoni meglio senza messa a terra mi pare un po' azzardato affermarlo...
Non ho la messa a terra perchè sono "affiliato" ad una "organizzazione di stampo audiofilo" che combatte le disposizioni di legge che impediscono un piacevole utilizzo dei ns. apparecchi hi-fi, vedi tappini sui terminali degli altoparlanti, griglie sulle valvole ed altre amenità del genere(a proposito anche queste sono tutte obbligatorie per legge)
In tanti anni non ho mai avuto notizia di qualcuno folgorato da un DAC o da un pre ( se a valvole basta non metterci le mani dentro ad apparecchio acceso).

Scherzi a parte(qua ci potevo mettere una faccina, ma non so come si fà) ho già piantato le puntazze in giardino, ma metto la terra per la lavatrice, l'asciugacapelli, ecc. cioè tutte le apparecchiature senza trasformatore.
Se hai già eliminato il loop di massa causato dalla messa a terra degli apparecchi(non è l'unico che si forma in un impianto) prova a staccare la terra dalla spina, la differenza può esserci o non a seconda di quanti disturbi di "modo Comune" (cioè presenti e misurabili tra il conduttore di terra e gli altri) viaggiano sulla terra del tuo impianto.
Riguardo alla sicurezza: negli apparecchi a stato solido la tensione più alta è quella di rete, per prendere una scossa significatica toccando l'apparecchio bisogna che uno dei cavi (scoperto)PRIMA del trasformatore tocchi il cabinet, sono tre collegamenti: IEC, fusibile e interruttore basta farli bene!
Io ho un pre a valvole, sull'anodo delle valvole alte(5687) ci sono 370-375 Volts, la tensione non è stabilizzata, ma solo filtrata da celle RC, all'uscita del ponte ci sono più di 500 Volts !!!! Ma anche senza terra sono tranquillissimo.
avatar
alfio quinza
Appassionato
Appassionato
Data d'iscrizione : 25.12.09
Numero di messaggi : 401
Località : b.s.
Occupazione/Hobby : musica.moto. krav maga
Provincia (Città) : sempre sincero
Impianto : amplificatore marantz pm.7004 .casse canton gle 490. lettore dvd samsung.cavi xloht series

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 13:30
per mè problemi gravi non penso che tè li dia
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 13:43
@sonic63 ha scritto:
@piero7 ha scritto:Ma come si fa nel 2010 a non avere l'impianto di messa a terra? E' obbligatorio per legge!

Che l'impianto suoni meglio senza messa a terra mi pare un po' azzardato affermarlo...
Non ho la messa a terra perchè sono "affiliato" ad una "organizzazione di stampo audiofilo" che combatte le disposizioni di legge che impediscono un piacevole utilizzo dei ns. apparecchi hi-fi, vedi tappini sui terminali degli altoparlanti, griglie sulle valvole ed altre amenità del genere(a proposito anche queste sono tutte obbligatorie per legge)
In tanti anni non ho mai avuto notizia di qualcuno folgorato da un DAC o da un pre ( se a valvole basta non metterci le mani dentro ad apparecchio acceso).

Scherzi a parte(qua ci potevo mettere una faccina, ma non so come si fà) ho già piantato le puntazze in giardino, ma metto la terra per la lavatrice, l'asciugacapelli, ecc. cioè tutte le apparecchiature senza trasformatore.
Se hai già eliminato il loop di massa causato dalla messa a terra degli apparecchi(non è l'unico che si forma in un impianto) prova a staccare la terra dalla spina, la differenza può esserci o non a seconda di quanti disturbi di "modo Comune" (cioè presenti e misurabili tra il conduttore di terra e gli altri) viaggiano sulla terra del tuo impianto.
Riguardo alla sicurezza: negli apparecchi a stato solido la tensione più alta è quella di rete, per prendere una scossa significatica toccando l'apparecchio bisogna che uno dei cavi (scoperto)PRIMA del trasformatore tocchi il cabinet, sono tre collegamenti: IEC, fusibile e interruttore basta farli bene!
Io ho un pre a valvole, sull'anodo delle valvole alte(5687) ci sono 370-375 Volts, la tensione non è stabilizzata, ma solo filtrata da celle RC, all'uscita del ponte ci sono più di 500 Volts !!!! Ma anche senza terra sono tranquillissimo.

Battute e faccine a parte, per poter avere l'abitabilità di una appartamento ci vuole che qualcuno abilitato (iscritto ad un albo) certifichi l'impianto elettrico, e senza messa a terra, a meno di una certificazione falsa e/o di commistioni in municipio non te lo danno questo pezzo di carta. Nel caso di vecchie case, c'è una normativa ben precisa a riguardo, ed anche qui la messa a terra è obbligatoria!

Certo, qui in itaglia le leggi sono un optional, basta guardare chi ci governa e come si fa beffa di ogni regola, giustamente, il pesce puzza sempre dalla testa! Mah!

Ripeto, questa teoria per cui un impianto suoni meglio senza messa a terra, ce la devi ancora dimostrare. Mi auguro che oltre alla tua personalissima opinione, e fino a prova contraria siamo sempre nel campo delle opinioni, non si vada a finire come con i grundigari e la teoria CCI per cui senza riscontri, ci dobbiamo fidare che è meglio perchè lo dicono loro.

Ci spieghi tecnicamente perchè senza impianto di messa a terra suoni meglio l'impianto?
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 19:04
Ragazzi non scherziamo sulla sicurezza.
Uno si puo permettere di fare quello che vuole con la propria salute, ma si da il caso che all'apparecchio ci si puo accostare qualcun'altro, bambini compresi.
Se non si verifica un guasto è ovvio che non accade nulla, ed è ovvio che se si è isolati la corrente non passa, ma dire che una fase della 220 non fa nulla è una eresia, provate a prenderla nella vasca da bagno o solo scalzi con il pavimento bagnato.
Se fosse così tutti i soldi per differenziali e impianto di massa sarebbero buttati.
"Terra o non terra" non è una scelta audiofila, se non ci sono altre magagne nella catena, non aggiunge ne toglie nulla al suono ma, seppure in una remota possibilità, puo aggiungere o togliere qualche anno di vita.
Per quanto riguarda la terra relativamente alla catena audio, non si tratta di esprimere pareri ed è facilmente dimostrabile che, sei i piani di massa degli apparati sono congiunti per più di una via, questo può generare ground loop, quindi la terra devrebbe collegarsi in un solo punto se non ci sono di mezzo isolamenti galvanici, tipo trasformatori di accopiamennto ecc.
Non è un caso che la stragrande maggioranza dei dispositivi audio allo stato solido vengano cotruiti con con isolamento classe II (con trasformatori a doppio isolamento o isolamento rinforzato), proprio per evitare problemi di loop con la terra, che in questo caso non viene collegata. Basta guardare le spine dei dispositivi audio commerciali che avete in casa.
Si valuta che sia meno probabile che un isolamento di quel tipo abbia dispersione o un corto, piuttosto che l'impianto di terra e relativo salvavita non sia perfettamente efficente, cosa non cosi rara.


Ultima modifica di Fabio il Sab 2 Gen 2010 - 18:29, modificato 2 volte
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Messa a terra impianto elettrico

il Ven 1 Gen 2010 - 21:41
Fabio hai perfettamente ragione, forse sono stato frainteso.
Una cosa è la sicurezza dell'intero impianto elettrico di una abitazione al quale sono collegati gli apparecchi più disparati, altra cosa è il cablaggio fatto da se stessi e con le dovute accortenze di un'apparecchio audio.
Infatti come ho già scritto, anche se la mia abitazione, come purtroppo tantissime altre, non ha la messa a terra, sto provvedendo a fare l'impianto. Lavatrici, forni elettrici, frigoriferi, lampade in metallo e tantissimi apparecchi di uso quotidiano è meglio abbiano la messa a terra.
Quindi, come giustamente hai detto : messa a terra e differenziale EFFICENTI, sono un Must per la sicurezza nostra e dei nostri cari.
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 22:47
@piero7 ha scritto:
@sonic63 ha scritto:
@piero7 ha scritto:Ma come si fa nel 2010 a non avere l'impianto di messa a terra? E' obbligatorio per legge!

Che l'impianto suoni meglio senza messa a terra mi pare un po' azzardato affermarlo...
Non ho la messa a terra perchè sono "affiliato" ad una "organizzazione di stampo audiofilo" che combatte le disposizioni di legge che impediscono un piacevole utilizzo dei ns. apparecchi hi-fi, vedi tappini sui terminali degli altoparlanti, griglie sulle valvole ed altre amenità del genere(a proposito anche queste sono tutte obbligatorie per legge)
In tanti anni non ho mai avuto notizia di qualcuno folgorato da un DAC o da un pre ( se a valvole basta non metterci le mani dentro ad apparecchio acceso).

Scherzi a parte(qua ci potevo mettere una faccina, ma non so come si fà) ho già piantato le puntazze in giardino, ma metto la terra per la lavatrice, l'asciugacapelli, ecc. cioè tutte le apparecchiature senza trasformatore.
Se hai già eliminato il loop di massa causato dalla messa a terra degli apparecchi(non è l'unico che si forma in un impianto) prova a staccare la terra dalla spina, la differenza può esserci o non a seconda di quanti disturbi di "modo Comune" (cioè presenti e misurabili tra il conduttore di terra e gli altri) viaggiano sulla terra del tuo impianto.
Riguardo alla sicurezza: negli apparecchi a stato solido la tensione più alta è quella di rete, per prendere una scossa significatica toccando l'apparecchio bisogna che uno dei cavi (scoperto)PRIMA del trasformatore tocchi il cabinet, sono tre collegamenti: IEC, fusibile e interruttore basta farli bene!
Io ho un pre a valvole, sull'anodo delle valvole alte(5687) ci sono 370-375 Volts, la tensione non è stabilizzata, ma solo filtrata da celle RC, all'uscita del ponte ci sono più di 500 Volts !!!! Ma anche senza terra sono tranquillissimo.

Battute e faccine a parte, per poter avere l'abitabilità di una appartamento ci vuole che qualcuno abilitato (iscritto ad un albo) certifichi l'impianto elettrico, e senza messa a terra, a meno di una certificazione falsa e/o di commistioni in municipio non te lo danno questo pezzo di carta. Nel caso di vecchie case, c'è una normativa ben precisa a riguardo, ed anche qui la messa a terra è obbligatoria!

Certo, qui in itaglia le leggi sono un optional, basta guardare chi ci governa e come si fa beffa di ogni regola, giustamente, il pesce puzza sempre dalla testa! Mah!

Ripeto, questa teoria per cui un impianto suoni meglio senza messa a terra, ce la devi ancora dimostrare. Mi auguro che oltre alla tua personalissima opinione, e fino a prova contraria siamo sempre nel campo delle opinioni, non si vada a finire come con i grundigari e la teoria CCI per cui senza riscontri, ci dobbiamo fidare che è meglio perchè lo dicono loro.

Ci spieghi tecnicamente perchè senza impianto di messa a terra suoni meglio l'impianto?
Sono d'accordo con te sulla testa del pesce che puzza, purtroppo credo proprio che saremo costretti a tenercelo per qualche anno ancora, speriamo bene!

Per quanto riguarda il collegamento a terra dei ns. amati apparecchi audio io non ho nessuna teoria, e non ho mai detto d'averla, ho solo un'evidenza empirica o come, giustamente dici tu : " una personalissima opinione" Ma da quando smanettoni audiofili, autocostruttori e sperimentatori hanno bisogno di una teoria per provare un tipo di cavo, dei piedini, un circuito o altre cose?
Naturalmente queste prove non le ho fatte a casa mia dove la Terra non c'è, le ho fatte a casa di amici con i loro impianti audio e con la messa a Terra presente.
Per provare basta un minuto. basta staccare il cavo di Terra dalla presa a muro o dalla ciabatta. Se suona uguale
rimettiamo la Terra e tutto è come prima. Se sentiamo delle differenze allora mettiamo in azione la materia grigia e valutiamo il da farsi. Naturalmente per cercare l'effetto più evidente conviene provare nei momenti di maggiore inquinamento della rete.
Non necessariamente si sentiranno delle differenze, dipende da tanti fattori: maggiore o minore inquinamento della rete che arriva nel ns. appartamento( questo è evidentissimo nelle prove fatte in luoghi diversi e in momenti diversi dello stesso condizionatore di rete), sensibilità degli apparecchi ai disturbi presenti sulla rete ( dipende dalla qualità dei trasformatori di alimentazione e dalla tipologia del circuito), non ultimo la capacità dei ns. apparecchi di farci percepire le differenze( qualità e messa a punto dell'impianto).
Comunque i miglioramenti, se presenti sono dovuti all'eliminazione dei disturbi di "modo comune" come ho già scritto in un Post precedente, questa è (diciamo così) la base teorica.
Ancora un'ultima cosa : la messa a terra non è la panacea di tutti i mali. oltre ai disturbi possono essere presenti differenze di potenziale rispetto ad un altro conduttore(fase o neutro) ben superiori ai 50V ammessi per legge.
Il guasto di un differenziale, un cavo di fase o neutro in corto con il conduttore di terra, un impianto mal fatto oppure un fulmine caduto magari a un km di distanza possono far entrare nel vostro apparecchio tensioni abbastanza alte, solo che in questo caso sono franche sulla carcassa metallica.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 23:03
Non necessariamente si sentiranno delle differenze

Non sindacalizzo le opinioni, ma affermare quello che ho quotato lo reputo pericoloso, non per l'incolumità e la sicurezza. Lasciando libero sfogo a queste teorie e concludendo come sopra non è neanche una opinione. Se una cosa è meglio di un'altra necessariamente si devono sentire delle differenze. A mio giudizio, quando si fa una prova i "mi pare" e i "mi sembra" non son sufficienti per dire che questo è meglio di quello. Solo se la differenza è davvero avvertibile e ripetibile, allora e solo allora, questo è si meglio di quello.

Almeno noi, non facciamo gli alchimisti. Queste cose lasciamole a chi ci deve marciare (leggi guadagnare) con formule magiche e ammenniccoli misteriosi.

Se stacco la terra (oltre a correre qualche ipotetico, ma sempre rischio è) sento solo un po' di ronzio e null'altro. Non cadono veli, non si allargano palcoscenici, e il triangolo in alto a sinistra non "sembra" più cristallino. Smile
sonic63
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 21.12.09
Numero di messaggi : 5275
Località : napoli
Impianto : pre e finali autocostruiti + casse autocostruite

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Ven 1 Gen 2010 - 23:49
@piero7 ha scritto:
Non necessariamente si sentiranno delle differenze

Non sindacalizzo le opinioni, ma affermare quello che ho quotato lo reputo pericoloso, non per l'incolumità e la sicurezza. Lasciando libero sfogo a queste teorie e concludendo come sopra non è neanche una opinione. Se una cosa è meglio di un'altra necessariamente si devono sentire delle differenze. A mio giudizio, quando si fa una prova i "mi pare" e i "mi sembra" non son sufficienti per dire che questo è meglio di quello. Solo se la differenza è davvero avvertibile e ripetibile, allora e solo allora, questo è si meglio di quello.

Almeno noi, non facciamo gli alchimisti. Queste cose lasciamole a chi ci deve marciare (leggi guadagnare) con formule magiche e ammenniccoli misteriosi.

Se stacco la terra (oltre a correre qualche ipotetico, ma sempre rischio è) sento solo un po' di ronzio e null'altro. Non cadono veli, non si allargano palcoscenici, e il triangolo in alto a sinistra non "sembra" più cristallino. Smile
Dalli co' ste teorie !!
"Nella scienza, una teoria è un modello composto da un insieme interconnesso di ipotesi, enunciati e proposizioni con lo scopo, in genere, di spiegare fenomeni naturali, o più generalmente di formulare sistematicamente i principi di una disciplina filosofica o scientifica." Questo tra virgolette è tratto da Wikipedia.
Chi vuol provare provi, chi non ha voglia di farlo non lo faccia, ma dov'è il problema?
La differenza all'ascolto con è senza terra sarebbe ripetibile qualora tutte le condizioni della prova siano ripetute(il primo a dirlo è stato Galilei) poichè chi proverà non avrà le stesse condizioni che ho avuto io il risultato non è scientificamente prevedibile, questo è il senso della frase che hai quotato. "Mi pare" e "mi sembra" sono valutazioni soggettive che non ho usato.
Io non ho niente da vendere, e proprio perchè non ho verità assolute da propinare ho scritto quello che hai quotato, nonostante abbia il timore di essere troppo prolisso e pedante cerco di essere abbastanza dettagliato, ho il timore di non esserlo stato : dici che se stacchi la terra "sento un pò di ronzio e null'altro" ma non è che hai confuso la messa a terra con la massa?
Se avessi una ricetta così semplice per far cadere veli, allargare palcoscenici sonori (il triangolo in alto a sinistra non c'è in nessun mio disco) mi metterei a costruire e vendere apparecchi senza messa a terra, purtroppo la strada è molto più difficile e tutta in salita, e più sali e più è ripida.
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Sab 2 Gen 2010 - 0:36
@sonic63 ha scritto:dici che se stacchi la terra "sento un pò di ronzio e null'altro" ma non è che hai confuso la messa a terra con la massa?

Tu che dici? Laughing

Vedi che tu hai detto che senza messa a terra si sente meglio, e alla mia richiesta di spiegazioni su questa tua affermazione hai risposto:

Non necessariamente si sentiranno delle differenze

Io NON credo affatto che staccando la messa a terra (e non la massa Laughing ) ci sia alcun beneficio all'ascolto. E senza se e senza ma...

Smile
avatar
shantim
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 993
Località : torino
Impianto : lpp: project RPM1 2Mred
cdp: harman kardon hd950
dac:1543 pre: srpp CHF ecc86
ampli: triodino 300B
diffusori:tnt nues, grundig box

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 4:56
sonic non perdere tempo con l'ipse dixit Smile
è una battaglia persa...
la spiegazione "scientifica" può essere questa:
http://www.integrationmag.it/viewnews.php?id=22389
E' un articolo di Luca Comi, ingegnere elettronico e collaboratore Costruire HiFi, lavora presso aziende consumer e non per venditori di olio di serpente come direbbe Pie', non le dico per questioni di privacy ma chi è iscritto a Linkedin può vedere il profilo..

Ing. Comi spiega in modo dettagliato come .. "l’esigenza di un impianto audio silenzioso è antagonista rispetto a quella della sicurezza, soprattutto per problemi legati alla messa a terra delle apparecchiature che compongono il sistema nel suo complesso."
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 11:33
Mi sembra abbastanza chiaro qusto disegno.
avatar
florin
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 11:35
@florin ha scritto:Mi sembra abbastanza chiaro qusto disegno.
Tornando al discorso impiantistico, se consideriamo gli apparecchi A e B connessi fra loro tramite un cavo schermato, si verifica la situazione della figura 4, nella quale si evidenzia l’instaurarsi del cosiddetto anello di massa (ground loop), al quale sono associati almeno due fenomeni. Il primo è in relazione diretta con quanto detto in precedenza circa la possibile differenza di potenziale fra i due conduttori di terra e quindi fra le masse audio: fra queste ultime si crea la stessa differenza di potenziale esistente fra le due terre, e, di conseguenza, nella calza del cavo schermato che collega i due apparecchi si crea una corrente il cui valore dipende dall’impedenza della calza stessa. Questa corrente può essere una causa secondaria di rumore che si sovrappone al segnale trasferito dall’apparecchio A verso B.
avatar
Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento
Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 11:43
@shantim ha scritto:la spiegazione "scientifica" può essere questa:
http://www.integrationmag.it/viewnews.php?id=22389

Concordo ma non su tutto, non perchè sia sbagliata ma perchè riporta situazioni il che il più delle volte non si verificano in una catena audio.
avatar
shantim
Membro di riguardo
Membro di riguardo
Data d'iscrizione : 20.04.09
Numero di messaggi : 993
Località : torino
Impianto : lpp: project RPM1 2Mred
cdp: harman kardon hd950
dac:1543 pre: srpp CHF ecc86
ampli: triodino 300B
diffusori:tnt nues, grundig box

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 13:16
@Fabio ha scritto:
@shantim ha scritto:la spiegazione "scientifica" può essere questa:
http://www.integrationmag.it/viewnews.php?id=22389

Concordo ma non su tutto, non perchè sia sbagliata ma perchè riporta situazioni il che il più delle volte non si verificano in una catena audio.

ed io concordo con te! Smile personalmente io ho notato la situazione opposta ovvero il suono migliora con la messa a terra.
Ho postato il link perchè non mi piacciono i
"senza se e senza ma"
di chi sa tutto..
avatar
piero7
Membro classe oro
Membro classe oro
Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Re: Messa a terra KingRex PSU

il Lun 4 Gen 2010 - 13:48
@shantim ha scritto:sonic non perdere tempo con l'ipse dixit Smile
è una battaglia persa...
la spiegazione "scientifica" può essere questa:
http://www.integrationmag.it/viewnews.php?id=22389
E' un articolo di Luca Comi, ingegnere elettronico e collaboratore Costruire HiFi, lavora presso aziende consumer e non per venditori di olio di serpente come direbbe Pie', non le dico per questioni di privacy ma chi è iscritto a Linkedin può vedere il profilo..

Ing. Comi spiega in modo dettagliato come .. "l’esigenza di un impianto audio silenzioso è antagonista rispetto a quella della sicurezza, soprattutto per problemi legati alla messa a terra delle apparecchiature che compongono il sistema nel suo complesso."

Ipse dixit??? Shocked Chi sa tutto? Shocked

shantim, se A è meglio di B lo è per chiunque abbia un paio di orecchie che funzionino. Ora non entro nel merito del discorso sicurezza di un impianto elettrico, perchè dovrebbero esser cose scontate per tutti, sopratutto nel caso di finali a valvole con tensioni elevate (immagino che un finale con la 211 a 1200 volts, o il monotriodo con la 6C33 con 600volt sulla placca della pilota senza messa terra siano un bel giochino pericoloso, non trovi?)

Ma pensi davvero che non abbia fatto prove senza connettere la messa a terra all'impianto? E non mi riferisco soltanto a casa mia, avendo avuto un passato di costruttore per conto terzi, spesso mi son dovuto recare a casa di altre persone per risolvere problemi con gli ampli costruiti e che da loro creavano problemi, sempre ronzii e rumori strani che a casa mia non c'erano.

Quando ho detto che se stacco la messa a terra sento solo un po' di ronzio non era una battuta, sopratutto con ampli SE senza controreazione, filtri e trappole di nessun genere. Quella è l'unica cosa che ho sempre avvertito. Non ho MAI e ribadisco il MAI sentito in maniera chiara e palese nessun miglioramento all'ascolto. Invece di dare giudizi prova tu a casa tua al tuo ampli a staccare la messa a terra e vediamo cosa senti tu.

Qui siamo, con tutto il rispetto per Comi che dice questo, e di Kondo San che suggerisce solo rame invecchiato di almeno 15 anni per i contenitori, nel campo delle opinioni perchè se davvero così fosse sarebbe piuttosto strano che non me ne sia accorto nonostante abbia provato in tantissime occasioni questa cosa, ed in case e appartamenti, e con impianti diversi.

Mi fa strano che tu, invece, da bravo autocostruttore navigato, prendi per oro colato di tutto quello che leggi. Un ampli senza controreazione, trappole e filtri ce l'hai.

Stacca la terra dai tuoi apparati e sentiamo cosa senti tu di differente e facci sapere invece di sparare giudizi

Facci sapere Smile

Tsè!
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum