T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Consigli per un novizio!
Oggi a 9:21 pm Da p.cristallini

» Oje Cavetto Anema 'e Core, nun mme scetà (valter)
Oggi a 9:21 pm Da Calbas

» Pulsante antivandalo da pannello
Oggi a 9:13 pm Da scontin

» Collegamento bi-wiring Marantz PM5005
Oggi a 7:43 pm Da Snap

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Oggi a 7:16 pm Da CHAOSFERE

» [GE] Vendo Nuforce STA 100
Oggi a 7:12 pm Da scontin

» Le mie Vitriol personalizzate ed autocostruite
Oggi a 7:09 pm Da GP9

» ALIENTEK D8
Oggi a 6:24 pm Da CHAOSFERE

» fissa lettore CD
Oggi a 6:05 pm Da p.cristallini

» AudioNirvana Super 12" Cast Frame in cabinet 5.6MKII - risultato finale
Oggi a 6:02 pm Da giucam61

» MOD per Scyte Kro Craft rev B - come moddare un bestbuy con pochi euro !
Oggi a 5:26 pm Da Snap

» Breeze Audio TPA3116 a 20 euro spedizione compresa
Oggi a 5:22 pm Da alexdelli

» Sos cd
Oggi a 5:22 pm Da gigetto

» Problema Ampli.
Oggi a 5:20 pm Da Smanetton

» Consiglio per sistema audio per portatile
Oggi a 4:41 pm Da audiogian

» Testina Sanyo tp 625 help
Oggi a 3:38 pm Da beppe61

» Consiglio cuffie "da notte" economiche
Oggi a 2:51 pm Da Terenzio Catrame

» l'impedenza delle cambridge sx60 - simil-gainclone
Oggi a 2:34 pm Da Sregio

» mini hi fi con diffusori a eccitazione tattile piu' sub woofer
Oggi a 1:49 pm Da fritznet

» Consiglio diffusori DIY tra progetti di Alberto Bellino
Oggi a 1:21 pm Da CHAOSFERE

» Alientek d8 collegato a diffusori celestion 66 studio monitor
Oggi a 7:31 am Da Drmirva

» Più potenza di un alientek d8
Oggi a 7:15 am Da Drmirva

» Nuovi cavi potenza
Oggi a 7:09 am Da Smanetton

» Io li pulisco cosi!
Ieri a 11:03 pm Da Aunktintaun

» Ampli+DAC+bluetooth tutto-in-uno: Sabaj Audio A2?
Ieri a 5:05 pm Da Gert87

» partiamo da zero ma proprio zero?
Ieri a 3:23 pm Da Snap

» Cuffie Sennheiser con filo o WiFi?
Ieri a 2:37 pm Da chopper77

» (RM + Sped.) Vendo integrato Hegel H100
Ieri a 12:22 pm Da Rick1982

» impianto entry -level
Ieri a 8:56 am Da giucam61

» [GE] Vendo coppia finali mono Hypex nCore 400
Ieri a 12:59 am Da antbom

» Diffusori ~7-900 Euro
Gio Feb 23, 2017 10:22 pm Da dinamanu

» Consiglio diffusori economici da scrivania: Dayton B652, B652 AIR o Scythe Kro Craft
Gio Feb 23, 2017 9:39 pm Da pietrob91

» Little dot mk 1+ modifica condensatori
Gio Feb 23, 2017 9:28 pm Da daltanius29877

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Gio Feb 23, 2017 6:52 pm Da tix88

» Configurazione pc per musica liquida
Gio Feb 23, 2017 5:38 pm Da tambara1

» consiglio amplificatore
Gio Feb 23, 2017 4:32 pm Da mitroglu

» Vendo Cayin 220 CU
Gio Feb 23, 2017 2:59 pm Da wolfman

» Breeze Audio TPA3116 versione 2016?
Gio Feb 23, 2017 2:52 pm Da alexdelli

» Technics SL-QD22
Gio Feb 23, 2017 2:11 pm Da Snap

» chi si intende di grundig?
Gio Feb 23, 2017 1:29 pm Da sportyerre

» Ho comprato due nuovi gingilli, cosa ci costruisco attorno?
Gio Feb 23, 2017 12:03 pm Da giucam61

» Come montare punte e sottopunte
Gio Feb 23, 2017 9:27 am Da Smanetton

» sento il suono dal giradischi
Mer Feb 22, 2017 11:31 pm Da fritznet

» Notebook o Macbook per Lavorare con la Musica
Mer Feb 22, 2017 10:25 pm Da BizarreBazaar

» Sw per nuovo PC
Mer Feb 22, 2017 5:09 pm Da tambara1

» Consiglio su lucidatura alluminio Marantz
Mer Feb 22, 2017 4:11 pm Da Luchezard

» Cambio diffussori da scaffale max 500euro
Mer Feb 22, 2017 2:20 pm Da natale55

» Problema MARATNZ PM 6006,si spegne
Mer Feb 22, 2017 1:25 pm Da Mario Maione

» Consiglio diffusori per Cambridge Audio AM10 con CD10
Mer Feb 22, 2017 1:06 pm Da Luca1982

» raspbian e dac i2s
Mer Feb 22, 2017 11:31 am Da luigigi

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

77% 77% [ 156 ]
23% 23% [ 47 ]

Totale dei voti : 203

I postatori più attivi della settimana
CHAOSFERE
 
Snap
 
lello64
 
giucam61
 
Kha-Jinn
 
alexdelli
 
GP9
 
dinamanu
 
Aunktintaun
 
kalium
 

I postatori più attivi del mese
CHAOSFERE
 
Snap
 
giucam61
 
lello64
 
fritznet
 
Kha-Jinn
 
TODD 80
 
dinamanu
 
Aunktintaun
 
natale55
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15499)
 
Silver Black (15403)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10260)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8786)
 

Statistiche
Abbiamo 10632 membri registrati
L'ultimo utente registrato è gmzande

I nostri membri hanno inviato un totale di 779307 messaggi in 50679 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 69 utenti in linea :: 7 Registrati, 2 Nascosti e 60 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

dtraina, enrico massa, goldrake74, GP9, kalium, rincoman, TODD 80

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun Mag 25, 2015 3:01 pm
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Fattore di smorzamento negli amplificatori

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  ITACA il Sab Dic 05, 2009 11:27 am

""A proposito della dinamica, il PM7200 KISS vanta uno spaventoso fattore di smorzamento pari a 150!""

questo e un ritaglio di una recensione di un apli Marantz e parlano di un fatt. di smorzamento di 150 con agettivi esagerati .

Maurarte a detto che il 3020 ha un fattore di smorzamento superiore a 400, una notevole differenza.
Quali sono i benefici di un fattore di smorzamento cosi alto , questo valore va a discapito di qualcosa ?
Sarebbe bello ,fare una classifica dei valori di smorzamento dei amplificatori più comuni e famosi , tra valvole ,transistor e classe t.
Guru spiegateci questo fattore di smorzamento.
P.S. SE RITENETE SPOSTATELO NELLA SEZ PIU' IDONEA.


Ultima modifica di ITACA il Sab Dic 05, 2009 11:50 am, modificato 1 volta

ITACA
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.09.09
Numero di messaggi : 1722
Occupazione/Hobby : Scissionista.
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  ITACA il Sab Dic 05, 2009 11:40 am

per esempio questo ha un valore di 40 ed e considerato uno dei migliori amplificatori
http://66.147.230.102/~audiotim/audiotime/?p=70 Surprised

ITACA
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.09.09
Numero di messaggi : 1722
Occupazione/Hobby : Scissionista.
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Alessandro LXIV il Sab Dic 05, 2009 12:10 pm

Se il fattore di smorzamento corrisponde alla dinamica, la cosa mi interessa, sarebbe bello sapere quello del Virtue

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Tfan il Sab Dic 05, 2009 12:14 pm

Il Fattore di smorzamento ( Damping ) dipende in larga parte dall'impedenza di uscita dell'amplificatore in uso.
Fattore di smorzamento alti indicano una maggiore stabilità, al variare del carico, che si traduce in una maggiore capacità di controllo sulle oscillazioni degli altoparlanti.
Fattori di smorzamento di 200 sono ritenuti alti, mentre fattori di smorzamento di 50 sono ritenuti bassi.
Bisogna, tuttavia, considerare che lo smorzamento si ottiene anche aumentando la Controreazione dell'amplificatore che, notoriamente, farà aumentare la Distorsione.

Altri elementi che concorrono a variare il fattore di smorzamento sono i crossover passivi ed i cavi posti su un circuito reale.
da: http://lnx.mariohifi.it/blog/fattore-di-smorzamento

Per chi non lo sapesse il fattore di smorzamento, o damping factor, è la caratteristica principale dalla quale dipende la dinamica di un amplificatore e quella sensazione di violento impatto tipica di uno strumento dal suono forte su uno strumento che sta suonando ad un volume molto più basso, impatto che ci avvicina moltissimo alla realtà.
Quindi la bontà di un amplificatore è direttamente proporzionale al suo fattore di smorzamento; a titolo di esempio dovete sapere che raramente il fattore di smorzamento di un amplificatore valvolare supera il valore di 40!
Perché è così importante il fattore di smorzamento?
A questo punto non voglio lasciare dubbi ed anche a chi è digiuno di nozioni di elettrotecnica, cercherò di essere quanto chiaro possibile.

------------------------------IL FATTORE DI SMORZAMENTO-------------------------------------
Forse non tutti sanno che un motore è uno dei pochissimi apparecchi che possono funzionare in modo reversibile: se applichiamo una tensione alternata ai capi del suo avvolgimento cosa fa? Gira! Proviamo invece a farlo girare manualmente senza applicare tensione alcuna al suo avvolgimento. Cosa accadrà? Non ci crederete ma esso genererà una tensione direttamente proporzionale alla velocità di rotazione! Non ci soffermeremo su formule e leggi, vi dirò solo che in sostanza è lo stesso principio sul quale si basano il grande generatore della centrale elettrica e la piccola dinamo della vostra bicicletta.
Adesso ci credereste se vi dicessi che l'altoparlante, ai cui capi applichiamo una tensione alternata (la Musica) per far muovere la sua membrana, è l'apparecchio elettromeccanico più stronzo che l'uomo abbia mai inventato? Perché? Perché ad ogni movimento della sua membrana (indotto dalla Musica che gli abbiamo inviato, ma anche da qualsiasi sollecitazione esterna, come vibrazioni, rumori ambientali, spostamenti d'aria di altre membrane di altri altoparlanti posti nella stessa stanza d'ascolto o addirittura facente parte dello stesso diffusore, passaggi di mandrie di bufali, terremoti, ecc.) il nostro bravo altoparlante, che non sa di essere stato costruito per riprodurre dei suoni, che cosa fa? Si mette a fare la brava macchina elettromeccanica e, come un generatore, ai suoi capi spunta fuori una bella tensione che segue l'andamento delle vibrazioni esterne.
Non è questa la sede per approfondire ulteriormente l'argomento, su quanto questa tensione possa essere sfasata o in ritardo rispetto la tensione entrante (la Musica), semplicemente mi limiterò a dirvi che tale tensione rientrerà irrimediabilmente nell'amplificatore sovrapponendosi al segnale originale e generando una vera e propria catastrofe nella qualità del suono.
Come si può impedire ciò?
Idealmente la soluzione dovrebbe essere quella di far vedere a questo "motore" un vero e proprio corto circuito per la tensione che esso genera, così da circuitarla verso massa ed impedirne l'ingresso nell'ampli, ma questo è impossibile da attuare poiché anche la tensione in uscita (Musica) vedrebbe lo stesso corto circuito e non potrebbe trasferirsi all'altoparlante.
Un buon compromesso è il "quasi corto circuito" ovvero mantenere l'impedenza d'uscita dell'amplificatore a valori estremamente bassi, in parole povere più bassa è l'impedenza d'uscita e minore sarà la tensione che l'altoparlante invierà a ritroso.
Per farvi un'idea sul PM7200, la sua impedenza d'uscita è di: impedenza altoparlante/fattore smorzamento = 8/150 = 0,05 ohm (!), valore assolutamente eccezionale.
Perché in un valvolare è tanto difficile trovare un damping factor dall'eccezionale valore?
Perché la sua impedenza in uscita è rappresentata dall'avvolgimento secondario del trasformatore d'uscita e, a meno che non venga impiegato rame di spropositata sezione con conseguente esponenziale aumento di volume e peso del componente, la resistenza elettrica intrinseca del rame utilizzato pone una severa limitazione all'ottenimento di straordinari valori.

Tfan
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.09.08
Numero di messaggi : 2194
Provincia (Città) : Kepler186F
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  ITACA il Sab Dic 05, 2009 12:21 pm

Grazie , bellissimo articolo, questo spiega la bonta del 3020.

ITACA
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 12.09.09
Numero di messaggi : 1722
Occupazione/Hobby : Scissionista.
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  piero7 il Sab Dic 05, 2009 12:49 pm

Quindi, che significa? Che valvolari hanno dinamica loffa?

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  MaurArte il Sab Dic 05, 2009 1:25 pm

Quindi, che significa? Che valvolari hanno dinamica loffa?

No! che hanno i bassi più lunghi rispetto ai classeD/T Hehe Hehe Hehe
Il TA3020 nella parte bassa è impressionanente per velocità e precisione.

MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7239
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Flightangel il Sab Dic 05, 2009 1:53 pm

Purtroppo non solo il damping factor è indice di qualità sonora.Potrei dirti che tra gli ampli che mi sono piaciuti moltissimo, prima che conoscessi la classe T, c'erano i PIONEER A717 e PIONEER A858, entrambi con un fattore di smorzamento pazzesco pari a 200 per un ampli in classe A/B degli anni 80, oppure il piccolo NAD 3020, che a fronte di un fattore di smorzamento pari a 40, ha ancora un ottimo suono, per i miei gusti, tanto che lo conservo ancora e spesso suona in accoppiata l TRENDS o al T-Amp.

Quindi non c'è bisogno di ricorrere ai Marantz per trovare misure assai migliori.

Flightangel
CDP Expert
CDP Expert

Data d'iscrizione : 30.03.08
Numero di messaggi : 2351
Località : Catanzaro.
Occupazione/Hobby : Ho un lavoro/Libri,films.
Provincia (Città) : Catanzaro.
Impianto : Primary set-up:
Sony CDP X555 Es - Marantz CD 6004
Ampli autocostruito con chip classe D
Texas Instruments "TAS 5630"
ProAc Response 2.5 (Custom Clone)
--------------------------
Slave set up:
Sony CDP 227 EsD
SMSL SA 4s TA 2024 12volts battery powered.
Mini BLH progetto Fostex+Ap Grundig Alnico

http://www.esternitalia.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  piero7 il Sab Dic 05, 2009 2:05 pm

@MaurArte ha scritto:
Quindi, che significa? Che valvolari hanno dinamica loffa?

No! che hanno i bassi più lunghi rispetto ai classeD/T Hehe Hehe Hehe
Il TA3020 nella parte bassa è impressionanente per velocità e precisione.

Più lunghi... quanto? Laughing

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  MaurArte il Sab Dic 05, 2009 2:07 pm

Più lunghi... quanto?

Quanto la barba di Noè... Laughing

MaurArte
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 7239
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Alchimista
Provincia (Città) : En verden av smart jeg er dum
Impianto : Elettrico

http://www.alchimieaudio.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  albamaiuscola il Sab Dic 05, 2009 2:15 pm

Fattore di smorzamento e slew rate erano i primi dati che anche io correvo subito a controllare prima dell'acquisto di un finale.

Anche per quello mi ero rivolto ad un finale pro, che hanno valori pazzeschi di entrambi i fattori.

Beh, il Perreaux acquistato da Frank, pur avendo (sulla carta) un fattore di smorzamento meno della metà di quello del Behringer, ha un controllo in gamma bassa anni luce migliore.
Non per niente era fatto a mano, e costava nell'85 come un'utilitaria.

Occorre a mio avviso quindi prendere con le molle certi dati. Damping factor terrificanti e slew rate verticali in finali da 500 euro...
beh, forse i dati sono un pò gonfiati.
E forse entrano in gioco anche altri fattori (materiali anzitutto: il Perreaux monta condensatori Elna Black Gate da 8000microfarad, e mosfet Toshiba selezionati).

Non sto sputando nel piatto dove ho mangiato, sia chiaro. Il Behringer vale tutti e più i soldi che costa. Occorre solo dare il giusto peso a certi dati Wink

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Massimo il Sab Dic 05, 2009 7:42 pm

@albamaiuscola ha scritto:Fattore di smorzamento e slew rate erano i primi dati che anche io correvo subito a controllare prima dell'acquisto di un finale.

Anche per quello mi ero rivolto ad un finale pro, che hanno valori pazzeschi di entrambi i fattori.

Beh, il Perreaux acquistato da Frank, pur avendo (sulla carta) un fattore di smorzamento meno della metà di quello del Behringer, ha un controllo in gamma bassa anni luce migliore.
Non per niente era fatto a mano, e costava nell'85 come un'utilitaria.

Occorre a mio avviso quindi prendere con le molle certi dati. Damping factor terrificanti e slew rate verticali in finali da 500 euro...
beh, forse i dati sono un pò gonfiati.
E forse entrano in gioco anche altri fattori (materiali anzitutto: il Perreaux monta condensatori Elna Black Gate da 8000microfarad, e mosfet Toshiba selezionati).

Non sto sputando nel piatto dove ho mangiato, sia chiaro. Il Behringer vale tutti e più i soldi che costa. Occorre solo dare il giusto peso a certi dati Wink
Son contento che il perreaux si sia rivelato per te un grande acquisto, ma che abbia un controllo in gamma bassa anni luce migliore mi sembra incredibile, prima del beheringer ho avuto due monoblocchi Xindak 8800 mne da 200 watt ed in classe A e a dirla tutta in gamma bassa non la spuntavano con il molto più economico beheringer.
Forse il perreaux si abbina molto bene con i tuoi diffusori.
Il confronto è frutto del ricordo o lo hai fatto davvero?
Ciao

Massimo
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 05.02.08
Numero di messaggi : 1996
Località : Porto Potenza Picena
Provincia (Città) : Macerata
Impianto : VOLUMIO + UDOO + Alimentatore mael modifica Maurarte Dac AKM4399 usb alimentata a batteria - Marantz pm ki pearl lite, Kef ls 50 , Pince cable

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  albamaiuscola il Sab Dic 05, 2009 11:19 pm

Guarda Massimo da un certo verso hai ragione, nel senso che non ho fatto un confronto diretto (ho venduto prima il Behringer).
Ma ho un paio di tracce test che sono inconfutabili.

Una è Aja degli Steely Dan.
Il basso iniziale dell'intro è sempre strabordato un pò, con tutte le amplificazioni che ho provato.
E pensavo fosse un problema essenzialmente d'ambiente.
Beh, col Perreaux il basso è bello teso e frenato, e conosco quella traccia come le mie tasche...

Ma qui si va ot ed è già più argomento da forum "regolare" Smile

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  albamaiuscola il Sab Dic 05, 2009 11:26 pm

Aggiungo solo una cosa.
Il Perreaux è più controllato,e si sente che ha più "palle" del Behringer (la timbrica soprattutto è decisamente più calda e c'è maggior dettaglio).

Il Behringer però ha dalla sua una riserva di potenza tremenda.
Sarò io che sono un fracassone, saranno i diffusori che succhiano watt come piovesse, ma con 180w ci sto dentro giusto giusto Shocked

E, a memoria, era più neutro del Perreaux (che ricordo è a mosfet: suono caldo che può piacere o meno. Con le Century ci sta tutto, e non sento alcun bisogno di un pre).

albamaiuscola
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.12.08
Numero di messaggi : 2505
Località : x
Impianto : x

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Fabio il Dom Dic 06, 2009 2:21 am

I Marantz delle serie commerciali non hanno notoriamente un fattore di smorzamento altissimo, o quantomeno non ne fanno il loro punto di forza, forse quel 150 è eccezionale ma solo per un un Marantz.
Pur se per qualcuno sono più musicali di altri di pari fascia, perdono spesso il confronto su questo parametro.
Un esempio low cost? il finalino che stavo acquistando prima dell'avventura gainclone, un Rotel RB-06, da 200 euro nell'usato, dichiarava un damping factor di 500 su 8Ohm, che molti Marantz si sognano.
Resta da vedere con quali artifici circuitali e in che condizioni il rapporto tra impedenza "dinamica" e impedenza altoparlante viene dichiarato, anche perche in parte questo viene influenzato dal'entità della controreazione.
Lo Yamaha in firma ad esempio, ha un damping factor dichiarato su 8 Ohm superiore a 320, che per un integrato relativamente low cost a bipolari non è poco, e devo dire che, pur non essendo molto musicale, si sente che ha un controllo dei bassi e un punch sicuramente più autorevole del Gainclone, nonostante lo abbia attrezzato di un traformatore da 300VA, ma che evidentemente ha dei limiti di erogazione propri dello stadio finale.
E probabile comunque, anzi quasi certo, che un Marantz 7200 suoni meglio dello Yamaha, così come è sicuramente per un buon valvolare.
Il fattore di smorzamento ha una sua importanza, più o meno influente su un certo tipo di diffusori, ma non può essere preso come il parametro per eccellenza, cosa suffragata dall'esperienza di Alberto.


Ultima modifica di Fabio il Dom Dic 06, 2009 8:59 am, modificato 2 volte

Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  florin il Dom Dic 06, 2009 8:55 am

@Fabio ha scritto:
Il fattore di smorzamento ha una sua importanza, più o meno inflente su un certo tipo di diffusori, ma non può essere preso come il parametro per eccellenza, cosa suffragata dall'esperienza di Alberto.

Un altro fattore che ci da informazioni della bontà d'un amplificatore(almeno sulla carta) è slew rate,sotto 20V/uS hanno il suono impastato,meglio dai 25uV/S in su(per me).Tanti produttori non danno informazioni su questo dato.Un parametro importante che ci da informazioni sulla qualità d'un ampli è Total Aural Disconsonans(T.A.D.),definito da Cheever come un ''numero'' che dovrebbe descrivere in maniera oggettiva la qualità sonora della riproduzione audio,spiegando perche un ampli con caratteristiche a data sheet peggiori,suona in realità meglio,T.A.D. misurando la distorsione in funzione della curva di distorsione media dell'orecchio umano.

florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  piero7 il Dom Dic 06, 2009 1:15 pm

Le cose migliori che ho ascoltato non avevano questo come parametro essenziale...

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  florin il Dom Dic 06, 2009 1:26 pm

@piero7 ha scritto:Le cose migliori che ho ascoltato non avevano questo come parametro essenziale...

Il parametro essenziale è quello che lo senti con le orecchie,ti piacce o non ti piacce un ampli,oltre i parametri sulla carta.

florin
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 05.02.09
Numero di messaggi : 3236
Località : torino
Impianto : marantz cd4000 tweakkato,ampli truepath autocostruito,Dynamite 8,dac Florini+WaveIO in I2S

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  piero7 il Dom Dic 06, 2009 2:30 pm

@florin ha scritto:
@piero7 ha scritto:Le cose migliori che ho ascoltato non avevano questo come parametro essenziale...

Il parametro essenziale è quello che lo senti con le orecchie,ti piacce o non ti piacce un ampli,oltre i parametri sulla carta.

E certo!!!

Che fattore di smorzamento ha un violino? Ed una voce? Ed un tamburo o i timpani? Laughing

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Telstar il Dom Dic 06, 2009 2:57 pm

Lo slew rate non può prescindere dalla potenza. Per me il minimo e 40v/u, di più per i tweeter.

Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Vincenzo il Dom Dic 06, 2009 2:59 pm

@piero7 ha scritto:
@florin ha scritto:
@piero7 ha scritto:Le cose migliori che ho ascoltato non avevano questo come parametro essenziale...

Il parametro essenziale è quello che lo senti con le orecchie,ti piacce o non ti piacce un ampli,oltre i parametri sulla carta.

E certo!!!

Che fattore di smorzamento ha un violino? Ed una voce? Ed un tamburo o i timpani? Laughing
Piè, gli ampli non sono strumenti musicali! non montiamoci la testa! Laughing

Vincenzo
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 04.04.09
Numero di messaggi : 3644
Località :
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  piero7 il Dom Dic 06, 2009 3:16 pm

@Vincenzo ha scritto:
@piero7 ha scritto:
@florin ha scritto:
@piero7 ha scritto:Le cose migliori che ho ascoltato non avevano questo come parametro essenziale...

Il parametro essenziale è quello che lo senti con le orecchie,ti piacce o non ti piacce un ampli,oltre i parametri sulla carta.

E certo!!!

Che fattore di smorzamento ha un violino? Ed una voce? Ed un tamburo o i timpani? Laughing
Piè, gli ampli non sono strumenti musicali! non montiamoci la testa! Laughing

e per riprodurre un violino (o uno strumento musicale) in salotto ho bisogno di quei numeri? Ma l'aifai non era la riproduzione fedele di uno strumento? Very Happy

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Telstar il Dom Dic 06, 2009 6:04 pm

@piero7 ha scritto:
e per riprodurre un violino (o uno strumento musicale) in salotto ho bisogno di quei numeri? Ma l'aifai non era la riproduzione fedele di uno strumento? Very Happy

Per riprodurre fedelmente un violino in salotto hai innanzitutto bisogno di tweeter adeguati. E poi di un ampli con bassa distorsione >10khz.

Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  piero7 il Dom Dic 06, 2009 6:23 pm

@Telstar ha scritto:
@piero7 ha scritto:
e per riprodurre un violino (o uno strumento musicale) in salotto ho bisogno di quei numeri? Ma l'aifai non era la riproduzione fedele di uno strumento? Very Happy

Per riprodurre fedelmente un violino in salotto hai innanzitutto bisogno di tweeter adeguati. E poi di un ampli con bassa distorsione >10khz.

quindi non servono dumping factor di 2000 allora...

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Fattore di smorzamento negli amplificatori

Messaggio  Telstar il Dom Dic 06, 2009 9:14 pm

@piero7 ha scritto:
quindi non servono dumping factor di 2000 allora...

DF superiori a 200 non servono a niente, tout court. Se vuoi trovo e ti cito le formule matematiche.
DF superiori chessò a 10 servono solo per le basse frequenze, qualora non siano adottate altre tecniche per controllare i woofer.

Telstar
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 26.02.09
Numero di messaggi : 1691
Località : Milano
Provincia (Città) : Incerto
Impianto : Living:
Fanless PC > Infrasonic Quartet > MSB MVC > Firstwatt F3 + Classé CAP-100
Open baffle 2 vie attive con Beyma e Hemp | Software XO | cavi vari Siltech, DNM, autocostruiti |
Studio:
W7 PC > emu 1212m (Amanero USB work in progress) > audio-gd DAC19DSP > CK2III con finali Rohm > AT W1000X |

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum