T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Sondaggio

Ti piace il nuovo stile del T-Forum?

51% 51% [ 73 ]
49% 49% [ 70 ]

Totale dei voti : 143

Ultimi argomenti
» Recensione personale Yamaha A-S701
Oggi alle 17:36 Da Kha-Jinn

» Amplificatore con TDA2050
Oggi alle 17:03 Da corry24

» Consiglio Ampli.
Oggi alle 16:53 Da Falco Maurizio

» scanspeak sta' un pezzo avanti!
Oggi alle 16:43 Da dinamanu

» Technics SL 1200 Mk2
Oggi alle 15:42 Da Redcor

» distanza crossover
Oggi alle 14:31 Da Seti

» Configurazione Impianto per usufruire musica liquida (TIDAL, NAS etc)
Oggi alle 13:45 Da bresaola

» info Cavi per cuffia autocostruito
Oggi alle 11:59 Da Diesellolle

» Vendo preamplificatore FX Audio TUBE-01 40€
Oggi alle 11:44 Da Charli48

» Consiglio Cuffie In Ear
Oggi alle 11:33 Da Diesellolle

» Tweak Whaferdale Diamond 9.6
Oggi alle 11:32 Da TOC1981

» R39 by Bellino
Oggi alle 10:57 Da Falco Maurizio

» ALIENTEK D8
Oggi alle 10:19 Da giucam61

» Emulatore Raspberry PI
Oggi alle 9:55 Da almo70

»  [BS+ss] Vendo dac Yulong ADA1 con inclusa scheda wi fi
Oggi alle 9:08 Da turo91

» wtfplay
Ieri alle 22:02 Da pallapippo

» Costruire casse per full range vintage.
Ieri alle 19:56 Da natale55

» Lettore ALL IN ONE definitivo
Ieri alle 19:19 Da RAIS

» Software APM Tool Lite
Ieri alle 18:46 Da gubos

» Nuova alimentazione per Virtue One
Ieri alle 18:19 Da silver surfer

» LP HiFi News Analogue Test Record +Thorens Td 295 mk4 + Ortofon 2M Blue
Ieri alle 15:30 Da Ark

» Conoscete questo valvolare 300b??
Ieri alle 14:30 Da Giovanni duck

» Vendo finale Icepower 125 asx2 €240 + s.s.
Ieri alle 8:50 Da chiccoevani

» case per tpa3116
Ieri alle 0:27 Da Giovanni duck

» Entrare nel mondo DIY, ma quale chip usare?
Lun 22 Mag 2017 - 22:52 Da mt196

» Chromecast audio... aiuto per usarlo al meglio, adesso solo polvere
Lun 22 Mag 2017 - 22:35 Da nerone

» INDIPENDENTEMENTE DALLA CLASSE DI FUNZIONAMENTO ...
Lun 22 Mag 2017 - 20:58 Da giucam61

» Valvolare kt88
Lun 22 Mag 2017 - 19:28 Da Giovanni duck

» BC acoustique
Lun 22 Mag 2017 - 19:03 Da kalium

» (NA) Triangle Mimimun
Lun 22 Mag 2017 - 18:49 Da sonic63

Statistiche
Abbiamo 10819 membri registrati
L'ultimo utente registrato è bresaola

I nostri membri hanno inviato un totale di 786858 messaggi in 51133 argomenti
I postatori più attivi della settimana
dinamanu
 
giucam61
 
Giovanni duck
 
sportyerre
 
mecoc
 
Falco Maurizio
 
silver surfer
 
nerone
 
Seti
 
gubos
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19630)
 
schwantz34 (15503)
 
Silver Black (15459)
 
nd1967 (12803)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10261)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8997)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 70 utenti in linea: 4 Registrati, 1 Nascosto e 65 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

bresaola, Diesellolle, Kha-Jinn, pantera

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, la vera HiFi alla portata di tutti sul tuo sito sociale bookmarking


Differenze tra la classe D e la classe T

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 8:29

Sarei grato se qualcuno potesse spiegarmi con parole semplici quali sono le differenze progettuali/circuitali tra la classe T e la D e le possibili diversità soniche, se esistono. Fino a ieri pensavo che fossero la stessa cosa, ma stamane ho letto quì alcuni interventi che parlano di diversità tra le due classi.
Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.

Ciao!
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  mgiombi il Lun 1 Set 2008 - 10:09

Hai aggiornato il sito! Wink
avatar
mgiombi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 19.02.08
Numero di messaggi : 3107
Località : Pesaro
Provincia (Città) : Sinusoidale
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  pincellone il Lun 1 Set 2008 - 11:14

@Alfredo Di Pietro ha scritto:Sarei grato se qualcuno potesse spiegarmi con parole semplici quali sono le differenze progettuali/circuitali tra la classe T e la D e le possibili diversità soniche, se esistono. Fino a ieri pensavo che fossero la stessa cosa, ma stamane ho letto quì alcuni interventi che parlano di diversità tra le due classi.
Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.

Ciao!

In pratica non c'e' nessuna differenza. La Tripath (che non esiste piu') defini' i propri chip in classe D come ampli in "classe T" affermando che il livello di efficienza di questi ampli switching era pari alla classe AB.

Di fatto comunque i Tripath sono ampli in classe D a tutti gli effetti

Maggiori info qui, purtroppo in inglese...

http://en.wikipedia.org/wiki/Electronic_amplifier
avatar
pincellone
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 14.06.08
Numero di messaggi : 2867
Località : Troppo lontano da casa mia...
Occupazione/Hobby : Cercare di migliorare le cose
Provincia (Città) : Tra i fiori il ciliegio, tra gli uomini il guerriero
Impianto : Si sente bene, almeno per me.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  mgiombi il Lun 1 Set 2008 - 12:03

Vorrei segnalare anche questo per qualche dettaglio tecnico in più:

http://www.stereophile.com/news/10312/

According to the company, the Tripath class-T amplifier employs proprietary adaptive processing based on voice/data communication theory, which they say virtually eliminates various switching artifacts normally encountered in traditional PWM digital amplifiers. Class-T uses a high sampling rate---much higher than PWM---which provides higher signal resolution than class-D, with lower distortion. A class-T amplifier's processors "track the characteristics of the input transistors and, based on the analog input signal, switch the output transistors with exactly the right timing to eliminate class-D PWM problems such as ground bounce, output transistor mismatches, dead-time distortion, and residual energy from the oscillator in the audio band."


Anche questo: http://lotusacoustics.com/a_downloads/tripath_whitepaper.pdf
Qui ci sono anche altri documenti: http://lotusacoustics.com/a_downloads/
Propongo a Sergio di scaricarli e ospitarli direttamente nella sezione Download.
avatar
mgiombi
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 19.02.08
Numero di messaggi : 3107
Località : Pesaro
Provincia (Città) : Sinusoidale
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 17:11

@mgiombi ha scritto:Hai aggiornato il sito! Wink
Yesssssssssssssss!!! Ciao
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 17:21

@mgiombi ha scritto:Vorrei segnalare anche questo per qualche dettaglio tecnico in più:

http://www.stereophile.com/news/10312/

According to the company, the Tripath class-T amplifier employs proprietary adaptive processing based on voice/data communication theory, which they say virtually eliminates various switching artifacts normally encountered in traditional PWM digital amplifiers. Class-T uses a high sampling rate---much higher than PWM---which provides higher signal resolution than class-D, with lower distortion. A class-T amplifier's processors "track the characteristics of the input transistors and, based on the analog input signal, switch the output transistors with exactly the right timing to eliminate class-D PWM problems such as ground bounce, output transistor mismatches, dead-time distortion, and residual energy from the oscillator in the audio band."


Anche questo: http://lotusacoustics.com/a_downloads/tripath_whitepaper.pdf
Qui ci sono anche altri documenti: http://lotusacoustics.com/a_downloads/
Propongo a Sergio di scaricarli e ospitarli direttamente nella sezione Download.

Ottimo!
Ho scaricato tutto il materiale che hai postato. Sono sicuro che mi toglierò parecchi dubbi riguardo questa tecnologia compreso quello del perchè molti audiofili ritengano questi amplificatori così "speciali".
Per il momento mi pare di aver capito che il micidiale dettaglio e focalizzazione vengono ottenuti con una frequenza di campionamento molto elevata, molto più di quella usata dai PWM (Pulse Widt Modulation) di altri classe D.
E' un universo tutto da scoprire!!!

Grazie mille!
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Silver Black il Lun 1 Set 2008 - 17:27

@Alfredo Di Pietro ha scritto:Ho scaricato tutto il materiale che hai postato. Sono sicuro che mi toglierò parecchi dubbi riguardo questa tecnologia compreso quello del perchè molti audiofili ritengano questi amplificatori così "speciali".

Hai sentito il buon Gianelli? Qualsiasi classe T è meglio di qualsiasi valvolare, semplicemente perchè il suono del classe T(D) è più corretto, cioè esce pulito pulito, così come inviato dalla sorgente, senza colorazione alcuna (cosa molto udibile ad esempio con i Ref9, proprio come ne parla Lucio nella recensione su TNT). Poi, ad alcuni può piacere la colorazione calda e morbida dei valvolari, ma altre orecchie sembrano preferire un suono il più possibile fedele a come è stato inciso.

Penso sia questo il segreto dei classe T (e D): trasparenza e dettaglio.
Semplicemente imbattibili su questo fronte.

Ma attenzione, non sto assolutamente dicendo che siano MEGLIO, solo che sono più corretti e trasparenti.

_________________
T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Se ti piace la fotografia iscriviti a Lucegrafia, il forum di Fotografia per veri appassionati!
"Una fotografia prima la senti, poi la vedi". (Fabrizio Guerra, fotografo)
www.lucegrafia.net
avatar
Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15459
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 1 Set 2008 - 17:36

@Alfredo Di Pietro ha scritto:Sarei grato se qualcuno potesse spiegarmi con parole semplici quali sono le differenze progettuali/circuitali tra la classe T e la D e le possibili diversità soniche, se esistono. Fino a ieri pensavo che fossero la stessa cosa, ma stamane ho letto quì alcuni interventi che parlano di diversità tra le due classi.
Ringrazio anticipatamente per eventuali risposte.

Ciao!
La classe T è un'evoluzione della Classe D, in quanto combina l'efficienza di quest'ultima con la qualità sonora della classe AB (anche se sono pochissimi i classe AB in grado di competere col T-Amp).
Purtroppo tante e troppe volte classe D e classe T vengono erroneamente confuse. Invece c'è molta ma molta differenza: basti pensare che la classe D è nata esclusivamente per ridurre gli spazi e i consumi (tutti i tv e monitor lcd hanno moduli in classe D), mentre la classe T è frutto di un'innovativa implementazione per non dire "rivoluzione".
Se mi mandi una mail al mio indirizzo privato, posso inviarti in allegato il brevetto dell'ingegner Tripathi e del suo team a supporto di quanto sopra, con l'aggiunta di tutte le informazioni/soluzioni tecniche del tutto nuove e davvero interessanti
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 18:04

Hai sentito il buon Gianelli? Qualsiasi classe T è meglio di qualsiasi valvolare, semplicemente perchè il suono del classe T(D) è più corretto, cioè esce pulito pulito, così come inviato dalla sorgente, senza colorazione alcuna (cosa molto udibile ad esempio con i Ref9, proprio come ne parla Lucio nella recensione su TNT). Poi, ad alcuni può piacere la colorazione calda e morbida dei valvolari, ma altre orecchie sembrano preferire un suono il più possibile fedele a come è stato inciso.

Penso sia questo il segreto dei classe T (e D): trasparenza e dettaglio.
Semplicemente imbattibili su questo fronte.

Ma attenzione, non sto assolutamente dicendo che siano MEGLIO, solo che sono più corretti e trasparenti.

Pienamente daccordo Sergio. I nostri gusti personali non dovrebbero influenzare i giudizi di merito riguardo un oggetto, la classe T in questo caso. Il vero problema è che parecchi audiofili, io per primo, considerano come valori di riferimento proprio i "gusti" personali e questo è sbagliato. Stò cercando di superare i pregiudizi che ho verso questa classe ed il materiale che gentilmente mi è stato fornito penso mi aiuterà a farlo.

Saluti!
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 18:11

Scusate...post doppio Embarassed


Ultima modifica di Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 18:16, modificato 1 volta
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Alfredo Di Pietro il Lun 1 Set 2008 - 18:12

La classe T è un'evoluzione della Classe D, in quanto combina l'efficienza di quest'ultima con la qualità sonora della classe AB (anche se sono pochissimi i classe AB in grado di competere col T-Amp).
Purtroppo tante e troppe volte classe D e classe T vengono erroneamente confuse. Invece c'è molta ma molta differenza: basti pensare che la classe D è nata esclusivamente per ridurre gli spazi e i consumi (tutti i tv e monitor lcd hanno moduli in classe D), mentre la classe T è frutto di un'innovativa implementazione per non dire "rivoluzione".
Se mi mandi una mail al mio indirizzo privato, posso inviarti in allegato il brevetto dell'ingegner Tripathi e del suo team a supporto di quanto sopra, con l'aggiunta di tutte le informazioni/soluzioni tecniche del tutto nuove e davvero interessanti

Ciao Andrea

Scusami se non ti ho risposto prima, ma ho letto poco fà la tua e-mail.
Ti ringrazio per il materiale postato Smile .
Adesso di carne sul fuoco ne ho parecchia e spero di riuscire ad abbattere i miei pregiudizi su questa tipologia di ampli, derivanti forse da ascolti fatti con setup sbagliati.
E' uno dei motivi per cui mi sono iscritto a questo bel forum: riuscire a capirci qualcosa di più. Vedrò di intensificare anche le mie esperienze d'ascolto a riguardo.

Saluti
avatar
Alfredo Di Pietro
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.08
Numero di messaggi : 1329
Località : Cesate (MI)
Occupazione/Hobby : Musica - Stereofonia - Motociclette - Computer
Provincia (Città) : Lunatico
Impianto : Amplificatore X + Casse Y

http://nuke.nonsoloaudiofili.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Andrea Gianelli il Lun 1 Set 2008 - 18:15

@pincellone ha scritto:In pratica non c'e' nessuna differenza. La Tripath (che non esiste piu') defini' i propri chip in classe D come ampli in "classe T" affermando che il livello di efficienza di questi ampli switching era pari alla classe AB.


Su questo punto occorre una doverosa precisazione: la Tripath definì (giustamente) i propri chip in "classe T", affermando che il livello di efficienza di questi ampli switching era pari alla classe D (80-90% contro il 40-50% della classe AB), ma con un livello di fedeltà pari alla classe AB
avatar
Andrea Gianelli
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 12.07.08
Numero di messaggi : 2608
Località : S. Pietro all'Olmo
Occupazione/Hobby : Consulente
Provincia (Città) : Milano
Impianto : Lettore Philips CD460, amplificatore "BeoAffordable" (con modulo Bang&Olufsen ICEpower 50ASX2 e pre phono/linea integrati by Camillo Gianelli), diffusori a sospensione pneumatica Boston Acoustics T-930 "improved" con woofer Indiana Line W20.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Differenze tra la classe D e la classe T

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum