T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you.
Benvenuto nel T-Forum!
Connettiti in modo da farti riconoscere come membro affezionato, oppure registrati così potrai partecipare attivamente alle discussioni.
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Collegare più sorgenti al T-Amp
Oggi a 11:19 Da giucam61

» impianto entry -level
Oggi a 11:12 Da giucam61

» Confronto tra Breeze full mod. vs Drok ta2024b pareri personali e riflessioni
Oggi a 11:01 Da giucam61

» fissa lettore CD
Oggi a 10:54 Da giucam61

» Amplificatore per Scythe SCBKS-1100 Kro Craft Speaker Rev. B, quale migliore?
Oggi a 10:50 Da giucam61

» AUDIOLAB 8000SE
Oggi a 10:07 Da dinamanu

» Casse acustiche quali?b&w 684 o IL tesi 560?
Oggi a 9:41 Da dieggs

» jbl lsr 305 vs krk rokit 6 g3
Oggi a 8:41 Da luigigi

» Daphile - Audiophile Music Server & Player OS
Oggi a 8:38 Da luigigi

» ALIENTEK D8 vs FX AUDIO 802C
Oggi a 7:57 Da gigetto

» Quale ampli per le mie Dynaudio M20
Oggi a 5:12 Da SubitoMauro

» CAIMAN SEG
Oggi a 0:42 Da Zio

» (NA) Amplificatore Kingrex con DAC usb e uscita cuffie €270+ sped.
Oggi a 0:20 Da sonic63

» Daphile in ram
Ieri a 23:58 Da ghiglie

» Aiuto lenco L75s
Ieri a 20:36 Da Angel2000

» Ho preso le grado sr80e e vi porto un po' di impressioni
Ieri a 19:02 Da dinamanu

» Alimentatore Muse i25w Ta2021 quale connettore?
Ieri a 18:22 Da Tasso

» Messaggio per Valterneri NAD90
Ieri a 18:05 Da enrico massa

» [to]Vincent sp 997 finali mono
Ieri a 14:51 Da krell2

» OLD AKG K141 MONITOR E LITTLE DOT MK II V3.0
Ieri a 14:47 Da sportyerre

» [AN] Teac UD-H01
Ieri a 14:27 Da Masterix

» Player hi fi
Ieri a 11:38 Da santidonau

» Stamattina... Oggi pomeriggio... Stasera... Stanotte... (parte 14)
Ieri a 11:27 Da CHAOSFERE

» [NO] vendo pre+finale valvole classe A
Ieri a 8:30 Da gigetto

» ultimo nato (mau 749 R.I.P)
Ieri a 6:01 Da Tommaso Cantalice

» Alternativa a Volumio: Moode Audio!
Lun 5 Dic 2016 - 22:40 Da eddy1963

» Vendo 2XFostex FE83EN Euro 110 con enclosures bookshelf
Lun 5 Dic 2016 - 22:14 Da potowatax

» Amplificatore per chiudere il cerchio
Lun 5 Dic 2016 - 21:05 Da Sistox

» El GORDO - una torre senza filtri, si può?
Lun 5 Dic 2016 - 19:41 Da Rino88ex

» Giradischi - quesiti & consigli
Lun 5 Dic 2016 - 19:25 Da dinamanu

» nuove diva 262
Lun 5 Dic 2016 - 19:00 Da CHAOSFERE

» [NA] VENDO Monoblock Icepower 500a con Alimentazione Lineare + Cavi + Filtri di rete [700 euro)
Lun 5 Dic 2016 - 17:48 Da MrTheCarbon

» JRiver 22
Lun 5 Dic 2016 - 15:57 Da gigihrt

» Cd conviene ripararlo o....
Lun 5 Dic 2016 - 8:44 Da gigetto

» Quale cavo ottico per il CD?
Lun 5 Dic 2016 - 8:43 Da gigetto

» Cavi component Hama 1,5m.
Lun 5 Dic 2016 - 0:26 Da wolfman

» Marble Machine
Dom 4 Dic 2016 - 13:31 Da natale55

» leboncoin.fr: Qualcuno è riuscito a comprare qualcosa?
Dom 4 Dic 2016 - 13:04 Da embty2002

» Concerto Ian Paice - Pistoia, 8 dicembre
Dom 4 Dic 2016 - 12:31 Da pallapippo

» Lettore CD max 200 euro
Dom 4 Dic 2016 - 12:06 Da sound4me

» Recupero vinile rovinato
Dom 4 Dic 2016 - 0:27 Da dinamanu

» VENDO Kit preamplificatore Sbilanciato->Bilanciato per Anaview/hypex/icepower ecc
Sab 3 Dic 2016 - 16:48 Da MrTheCarbon

» Problemi con la rotazione a 45RPM - Thorens
Sab 3 Dic 2016 - 16:11 Da enrico massa

» [Risolto]ECC99
Sab 3 Dic 2016 - 12:55 Da dinamanu

» (BO) vendo diffusori Klipsch Heresy 3 1200 euro+ss
Sab 3 Dic 2016 - 9:27 Da schwantz34

» NO al solito condotto reflex
Ven 2 Dic 2016 - 23:17 Da Abe1977

» Monitor Audio Silver 1 vs B6W 686 s2
Ven 2 Dic 2016 - 18:45 Da dinamanu

» TUTORIAL MODIFICHE TPA 3116 COMPLETO
Ven 2 Dic 2016 - 18:32 Da Angel2000

» Player portatile
Ven 2 Dic 2016 - 18:13 Da p.cristallini

» Fonometro Professionale
Ven 2 Dic 2016 - 16:01 Da Docarlo

Sondaggio

Interessati alla guida per la costruzione di un server audio?

76% 76% [ 148 ]
24% 24% [ 47 ]

Totale dei voti : 195

I postatori più attivi della settimana
fritznet
 
lello64
 
CHAOSFERE
 
dinamanu
 
savi
 
rx78
 
gigetto
 
valterneri
 
Masterix
 
giucam61
 

I postatori più attivi del mese
dinamanu
 
CHAOSFERE
 
lello64
 
Angel2000
 
giucam61
 
gigetto
 
rx78
 
fritznet
 
natale55
 
R!ck
 

Migliori postatori
Stentor (20392)
 
DACCLOR65 (19629)
 
schwantz34 (15482)
 
Silver Black (15375)
 
nd1967 (12784)
 
flovato (12509)
 
Biagio De Simone (10217)
 
piero7 (9854)
 
wasky (9229)
 
fritznet (8485)
 

Statistiche
Abbiamo 10367 membri registrati
L'ultimo utente registrato è monterix

I nostri membri hanno inviato un totale di 769287 messaggi in 50052 argomenti
Chi è in linea
In totale ci sono 68 utenti in linea :: 8 Registrati, 1 Nascosto e 59 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Dieci13, emmeci, giucam61, lello64, meraviglia, MrTheCarbon, p.cristallini, summicron

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo degli utenti in linea è stato 4379 il Lun 25 Mag 2015 - 15:01
Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 


Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Furl  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Conserva e condividi l'indirizzo di T-Forum, not just T-class. Since 2008, the affordable HiFi for you. sul tuo sito sociale bookmarking

Orecchio e verifiche strumentali

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Marika il Mer 25 Nov 2009 - 15:20

Ciao a tutti,
desidero porre un quesito tanto per farmi un'idea di come gira il mondo.
Se voi foste soddisfatti della resa del vostro sistema impianto+ambiente vi preoccupereste di verificare strumentalmente se, nel punto di ascolto, state apprezzando una risposta "piatta" o tipo montagne russe?
E se, per ipotesi, scopriste che vi piacciono le montagne russe lascereste tutto com'è?
Vi ringrazio per l'attenzione.

Marika
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 23.11.09
Numero di messaggi : 12
Località : Veneto
Occupazione/Hobby : Sopravvivere alla sfiga
Provincia (Città) : Buono
Impianto : Robetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  thema2000ie il Mer 25 Nov 2009 - 15:27

Onestamente non penso che misurerei, se non mi soddisfacesse allora indagherei, altrimenti no. Però se avessi già misurato e avessi notato una risposta "a montagne russe", il tarlo inizierebbe a rodere...

thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5001
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  ANTONIO55 il Mer 25 Nov 2009 - 15:31

@Marika ha scritto:Ciao a tutti,
desidero porre un quesito tanto per farmi un'idea di come gira il mondo.
Se voi foste soddisfatti della resa del vostro sistema impianto+ambiente vi preoccupereste di verificare strumentalmente se, nel punto di ascolto, state apprezzando una risposta "piatta" o tipo montagne russe?
E se, per ipotesi, scopriste che vi piacciono le montagne russe lascereste tutto com'è?
Vi ringrazio per l'attenzione.

La risposta "piatta" è carente sia in bassi sia in acuti (in parole povere)
Sarebbe preferibile se si potesse correggere con un equalizzatore parametrico o a terzi d'ottava (più economico) la risposta tipo "montagne russe".
Infatti a parte l'impianto Hi-Fi più o meno costoso, l'ambiente influisce in maniera determinante all'ascolto della musica.

ANTONIO55
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.02.08
Numero di messaggi : 325
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Impiegato non fannullone/Hi-Fi
Provincia (Città) : Ottimo dopo la prova con il Gainclone
Impianto : Gainclone Dual Mono Premium + lettore Cd JVC XL-E300 + giradischi Pioneer PL200X + casse ESB 100LD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  wasky il Mer 25 Nov 2009 - 15:36

@Marika ha scritto:Ciao a tutti,
desidero porre un quesito tanto per farmi un'idea di come gira il mondo.
Se voi foste soddisfatti della resa del vostro sistema impianto+ambiente vi preoccupereste di verificare strumentalmente se, nel punto di ascolto, state apprezzando una risposta "piatta" o tipo montagne russe?
E se, per ipotesi, scopriste che vi piacciono le montagne russe lascereste tutto com'è?
Vi ringrazio per l'attenzione.

piatta piatta è difficile ottenerla Smile

può verificarsi il contrario, un diffusore con una ottima MLS non sempre poi suona bene ad orecchio.

Diverso è il discorso in ambiente se le variazioni sono nell'ordine infinitesimale in db è un conto se c'è un buco di 5 db indagherei e corregerei la carenza di gamma, diverso è il concetto ascolto e abitudini: il tuo orecchio è abituato al tuo ambiente ma, se fai cadere dei veli se ne accorge fidati e sicuramente il suono ottenuto ti soddisferà di più

Mai capitato di sentire un disco che conosci in altro ambiente e apprezzarlo di più che nel tuo ?



Roberto

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Silver Black il Mer 25 Nov 2009 - 15:37

@Marika ha scritto:Ciao a tutti,
desidero porre un quesito tanto per farmi un'idea di come gira il mondo.
Se voi foste soddisfatti della resa del vostro sistema impianto+ambiente vi preoccupereste di verificare strumentalmente se, nel punto di ascolto, state apprezzando una risposta "piatta" o tipo montagne russe?
E se, per ipotesi, scopriste che vi piacciono le montagne russe lascereste tutto com'è?
Vi ringrazio per l'attenzione.

Se sono soddisfatto così, non misuro un bel niente, metto altri CD e mi godo la Musica! Smile

_________________
L'HiFi è zero, la musica è tutto. T-Forum, non solo classe T.
www.tforumhifi.com

Silver Black
Amministratore
Amministratore

Data d'iscrizione : 04.02.08
Numero di messaggi : 15375
Località : Veneto, Italia
Occupazione/Hobby : Software developer - Istruttore di Muay Thai
Provincia (Città) : Vicenza (Bassano del Grappa)
Impianto :
Spoiler:
Impianto: ampli: VirtueTwo.2 + JT Dynamic Power Supply (30V, 10A, 300W); diffusori: Proson Conquest 6030 MKII; sorgente: Oppo DV970; cavi segnale: Monster Cable MKII; cavi potenza: Qed Micro






http://www.silvercybertech.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  thema2000ie il Mer 25 Nov 2009 - 15:41

@Silver Black ha scritto:
@Marika ha scritto:Ciao a tutti,
desidero porre un quesito tanto per farmi un'idea di come gira il mondo.
Se voi foste soddisfatti della resa del vostro sistema impianto+ambiente vi preoccupereste di verificare strumentalmente se, nel punto di ascolto, state apprezzando una risposta "piatta" o tipo montagne russe?
E se, per ipotesi, scopriste che vi piacciono le montagne russe lascereste tutto com'è?
Vi ringrazio per l'attenzione.

Se sono soddisfatto così, non misuro un bel niente, metto altri CD e mi godo la Musica! Smile
Bravo, pecetta verde!!! Laughing

thema2000ie
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 04.06.09
Numero di messaggi : 5001
Località : Via dei Matti, n.0
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  piero7 il Mer 25 Nov 2009 - 18:59

@Marika ha scritto:Ciao a tutti,
desidero porre un quesito tanto per farmi un'idea di come gira il mondo.
Se voi foste soddisfatti della resa del vostro sistema impianto+ambiente vi preoccupereste di verificare strumentalmente se, nel punto di ascolto, state apprezzando una risposta "piatta" o tipo montagne russe?
E se, per ipotesi, scopriste che vi piacciono le montagne russe lascereste tutto com'è?
Vi ringrazio per l'attenzione.

No. Lo scopo finale è l'appagamento, e se questo c'è perchè andare alla ricerca di quello che non c'è?

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  fannaru il Mer 25 Nov 2009 - 19:14

Il nirvana Holy è difficile da raggiungere... ma se ci andrò vicino spero di non essere così stupido da rivoluzionare tutto....

fannaru
Membro di riguardo
Membro di riguardo

Data d'iscrizione : 19.04.08
Numero di messaggi : 929
Località : Pompei
Occupazione/Hobby : art dealer
Impianto : Ampli: Ensemble Evocco - Passione , sorgente: Esoteric DV50S, diffusori: Merlin TSM MME, cavi segnale: Xindak FA Gold, cavi potenza: Cardas Golden Reference.

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  piero7 il Mer 25 Nov 2009 - 19:20

Il nirvana non esiste, se non nelle fiabe. La ricerca del nirvana è la felicità dei venditori, che gongolano quando incontrano un audiofilo che è alla ricerca di questo, sapendo che comunque, qualche cosa a questo tipo, la venderà...

piero7
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 06.06.09
Numero di messaggi : 9854
Località : Somewhere over the rainbow
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  ANTONIO55 il Gio 26 Nov 2009 - 8:51

Come potete notare nella foto del mio Avatar al 4° ripiano del rack di sinistra c'è un equalizzatore a terzi d'ottava della Technics.
In dotazione all'equalizzatore c'è un modulatore con un'escursione da 20 Hz a 16 Khz e un microfono per la misura ambientale della risposta in frequenza.
Quest'ultimo va posizionato ad un metro dalla cassa acustiche di cui vogliamo misurare la risposta.
I filtri dell'equalizzatore sono abbastanza precisi, ma comportano un'inevitabile interferenza (minima) sulla frequenza immediatamente adiacente.
Per cui occorrono diverse ore per tarare l'equalizzatore in maniera da fargli emettere una risposta in frequenza abbastanza lineare.
Cioè oltre a correggere eventuali "montagne russe" proprie della cassa acustica così come è stata progettata, l'equalizzatore corregge anche evidenti buchi dell'ambiente dovuti a mobili vari, forma della stanza non consona ai parametri richiesti (stanza non cubica), troppa assorbenza o troppa riverberanza etc. etc.
Ebbene dopo tutte le misurazioni riportando sui grafici le frequenze rilevate e apportando le modifiche pertinenti ad ottenere la risposta in frequenza più vicina a quella migliore possibile (con il leggero roll-off verso le alte) il risultato è avvertibile anche da orecchie foderate di prosciutto (scusate il paragone).
Mentre prima esistevano rinforzi anomali su alcune basse frequenze che inficiavano anche le medie sporcando l'ascolto complessivo, dopo la correzione ambientale il palcoscenico era molto più credibile e la fatica d'ascolto iniziale era scomparsa completamente.
Questa la mia esperienza diretta sull'argomento.
Salute a tutti
Antonio

ANTONIO55
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.02.08
Numero di messaggi : 325
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Impiegato non fannullone/Hi-Fi
Provincia (Città) : Ottimo dopo la prova con il Gainclone
Impianto : Gainclone Dual Mono Premium + lettore Cd JVC XL-E300 + giradischi Pioneer PL200X + casse ESB 100LD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Marika il Gio 26 Nov 2009 - 9:55

@ANTONIO55 ha scritto:

La risposta "piatta" è carente sia in bassi sia in acuti (in parole povere)
Sarebbe preferibile se si potesse correggere con un equalizzatore parametrico o a terzi d'ottava (più economico) la risposta tipo "montagne russe".
Infatti a parte l'impianto Hi-Fi più o meno costoso, l'ambiente influisce in maniera determinante all'ascolto della musica.

Ma la risposta "piatta" non sarebbe quella ideale?

Marika
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 23.11.09
Numero di messaggi : 12
Località : Veneto
Occupazione/Hobby : Sopravvivere alla sfiga
Provincia (Città) : Buono
Impianto : Robetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Marika il Gio 26 Nov 2009 - 10:03

@ANTONIO55 ha scritto:Come potete notare nella foto del mio Avatar al 4° ripiano del rack di sinistra c'è un equalizzatore a terzi d'ottava della Technics.
Antonio

Anto' sei un grande! Posso dirtelo?

@ANTONIO55 ha scritto:
Ebbene dopo tutte le misurazioni riportando sui grafici le frequenze rilevate e apportando le modifiche pertinenti ad ottenere la risposta in frequenza più vicina a quella migliore possibile (con il leggero roll-off verso le alte) il risultato è avvertibile anche da orecchie foderate di prosciutto (scusate il paragone).
Antonio

Quindi ne deduco che se un ascoltatore esperto ritiene, a orecchio, che il risultato sia buono, è difficile che misurando si rilevino "montagne russe". O forse ho inteso male?

Marika
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 23.11.09
Numero di messaggi : 12
Località : Veneto
Occupazione/Hobby : Sopravvivere alla sfiga
Provincia (Città) : Buono
Impianto : Robetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  ANTONIO55 il Gio 26 Nov 2009 - 10:04

@Marika ha scritto:
@ANTONIO55 ha scritto:

La risposta "piatta" è carente sia in bassi sia in acuti (in parole povere)
Sarebbe preferibile se si potesse correggere con un equalizzatore parametrico o a terzi d'ottava (più economico) la risposta tipo "montagne russe".
Infatti a parte l'impianto Hi-Fi più o meno costoso, l'ambiente influisce in maniera determinante all'ascolto della musica.

Ma la risposta "piatta" non sarebbe quella ideale?

Se per risposta "piatta" intendi quella riprodotta senza inserire bassi ed acuti tramite i controlli di tono ti rispondo di sì.
Tant'è vero che gli amplificatori seri da un certo momento in poi furono privati di tali controlli.
Oppure c'è la possibilità comunque di bypassare tali controlli con la funzione "direct".
Ma per essere precisi la risposta ideale non è proprio quella piatta, ma quella che ha un leggero roll-off (cioè attenuazione) verso le alte frequenze.
Se tu volessi rappresentare con il termine risposta "piatta" su di un grafico e disegnassi una linea retta avresti una risposta in frequenza carente sui bassi e sugli acuti.
Spero di aver reso l'idea.
Antonio


Ultima modifica di ANTONIO55 il Gio 26 Nov 2009 - 10:13, modificato 1 volta

ANTONIO55
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.02.08
Numero di messaggi : 325
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Impiegato non fannullone/Hi-Fi
Provincia (Città) : Ottimo dopo la prova con il Gainclone
Impianto : Gainclone Dual Mono Premium + lettore Cd JVC XL-E300 + giradischi Pioneer PL200X + casse ESB 100LD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  ANTONIO55 il Gio 26 Nov 2009 - 10:08

@Marika ha scritto:

Quindi ne deduco che se un ascoltatore esperto ritiene, a orecchio, che il risultato sia buono, è difficile che misurando si rilevino "montagne russe". O forse ho inteso male?

Di solito le risposte "molto tormentate" non sono sinonimo di buon ascolto anche ad orecchie non esperte.

ANTONIO55
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.02.08
Numero di messaggi : 325
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Impiegato non fannullone/Hi-Fi
Provincia (Città) : Ottimo dopo la prova con il Gainclone
Impianto : Gainclone Dual Mono Premium + lettore Cd JVC XL-E300 + giradischi Pioneer PL200X + casse ESB 100LD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Marika il Gio 26 Nov 2009 - 10:15

@Silver Black ha scritto:
Se sono soddisfatto così, non misuro un bel niente, metto altri CD e mi godo la Musica! Smile

@piero7 ha scritto:
No. Lo scopo finale è l'appagamento, e se questo c'è perchè andare alla ricerca di quello che non c'è?

@fannaru ha scritto:Il nirvana Holy è difficile da raggiungere... ma se ci andrò vicino spero di non essere così stupido da rivoluzionare tutto....

Ha! Questo è un esempio di come i saggi e i maestri siano ovunque. Basta saperli cercare.
Io la penso come voi, però volevo una conferma di non essere completamente fuori... strada.Smile

Marika
Novizio
Novizio

Data d'iscrizione : 23.11.09
Numero di messaggi : 12
Località : Veneto
Occupazione/Hobby : Sopravvivere alla sfiga
Provincia (Città) : Buono
Impianto : Robetta

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  madqwerty il Gio 26 Nov 2009 - 10:36

@Marika ha scritto:Ma la risposta "piatta" non sarebbe quella ideale?
oltre a tutte le cose giuste che ti han detto ("non linearità" di risposta dei tuoi diffusori, e dell'ambiente che sta tra te e loro)
considera che il tuo orecchio NON ha una domanda "piatta" Smile quindi una riposta in frequenza veramente piatta non viene percepita come tale dai tuoi sensi Wink

madqwerty
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 11.12.08
Numero di messaggi : 6279
Località : Chivasso (TO)
Occupazione/Hobby : IT
Impianto : Powered by T-Forum :-)

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Fabio il Gio 26 Nov 2009 - 11:10

La risposta dipende in modo considerevole dalla forma, dimesione, mobilio e materiali costruttivi dell'ambiente d'ascolto, dalla disposizione dei diffusori, e da quale punto dell'ambiente si ascolta.
Possiamo fare tutte le misurazioni possibili in campo vicino, lontano, in anecoica e non, ma basta variare uno dei di questi parametri è l'equazione non torna più.

Fabio
Membro classe argento
Membro classe argento

Data d'iscrizione : 02.11.08
Numero di messaggi : 2516
Località : Roma
Occupazione/Hobby : informatico aziendale / ozio
Provincia (Città) : pessimo
Impianto : in firma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  ANTONIO55 il Gio 26 Nov 2009 - 11:29

@Fabio ha scritto:La risposta dipende in modo considerevole dalla forma, dimesione, mobilio e materiali costruttivi dell'ambiente d'ascolto, dalla disposizione dei diffusori, e da quale punto dell'ambiente si ascolta.
Possiamo fare tutte le misurazioni possibili in campo vicino, lontano, in anecoica e non, ma basta variare uno dei di questi parametri è l'equazione non torna più.

Infatti più che di misurazioni e basta, si tratta di modificare o l'ambiente (aggiungendo tappeti, spostando mobili etc. etc) o la risposta in frequenza correggendola con i filtri dell'equalizzatore.
Ma tutto questo dopo aver verificato la risposta ambientale con un analizzatore di spettro.
Ed è quello che ho fatto io.

ANTONIO55
Appassionato
Appassionato

Data d'iscrizione : 28.02.08
Numero di messaggi : 325
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Impiegato non fannullone/Hi-Fi
Provincia (Città) : Ottimo dopo la prova con il Gainclone
Impianto : Gainclone Dual Mono Premium + lettore Cd JVC XL-E300 + giradischi Pioneer PL200X + casse ESB 100LD

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  quadram il Gio 26 Nov 2009 - 20:21

@Marika ha scritto:

Ma la risposta "piatta" non sarebbe quella ideale?

solo in linea teorica.
come silver ricorda, in un'altra discussione abbiamo parlato a lungo del rapporto tra orecchio e strumento. per quanto preciso, lo strumento risulta semplicemente un apparecchio, che si limita a misurare. chiaramente anche l'orecchio lo è e si limita a percepire, nell'ambito delle proprie capacità (che sono estremamente differenti a seconda della persona, dell'usura o della conformazione fisica).
resta il fatto che la cosiddetta psicoacustica, tanto sventagliata quando si devono spingere impianti costosi, non esiste, se non sei sogni dei venditori che devono piazzare i loro pezzi circondandoli di un'aura di mistero.
insomma dal mio punto di vista quello che conta è la ciccia. se un apparecchio o un impianto ti regala sensazioni che tu ricerchi oppure no. per esempio a me la risposta flat piace moltissimo, senza eccessi, tutto molto lineare, e quindi è sufficiente un impianto diciamo relativamente poco potente, se a te piace invece la presenza di una certa, chiamiamola, verbosità di suono, con frequenze preponderanti, dovrai scegliere il tuo relativo impianto. o ambiente. o accessori. o arredo. perchè un po tutto influisce.
chiaramente potrai misurare, ma ti garantisco che qualsiasi affermazione in merito, se non basata su prove scientifiche di ciò che stai dicendo, sarebbe smontabile in un secondo. e la soggettività, si sa, non è scienza.

concludendo: io mi accontenterei di ottimizzare quello che ho, incidendo sulle cose che conosco. poi a me piace la musica (sempre imho) e l'ascolto dall'inizio alla fine anche se il suono fa schifo, chi è ossessionato dalla perfezione non fa altro che modificare parametri.

quadram
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 05.05.09
Numero di messaggi : 87
Località : busto arsizio - varese
Impianto : Amplificatore: Technics SU-Z22
Diffusori: Technics SB-F3
Giradischi: Technics SL-1200 MK 1 con Shell Acutex Saturn V e Testina Acutex 420 STR
Sintonizzatore Technics ST-G5
Sorgente CD: Philips DVP 3350 con firmware mod.


Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  sasachess il Gio 26 Nov 2009 - 23:15

Ciao Marika,
la curva piatta non è affatto quella ideale.
Questo perchè la curva in risposta in frequenza, o in termini più appropriati la funzione di trasferimento dell'orecchio, non è lineare. Sto leggendo in questi giorni il libro consigliatomi da Roberto (wasky): "Manuale di acustica" di Everest, molto tecnico ma allo stesso tempo molto interessante se sei curiosa di saperne di più.

Di più semplice lettura, quest'altro bell'articolo:
http://web.mclink.it/MC0004/risposta_ottimale_in_ambiente.htm

Scarica le scansioni delle pagine della rivista da qui.

Si tratta di un esperimento. I risultati sono abbastanza riconosciuti e la curva di Möller è diventata famosa.

Comunque, l'importante è che nella RTA non ci siano picchi (montagne russe) molto accentuati. Le variazioni è normale che ci siano, l'importante è che non ci siano scalini che superino i 3 decibel.

Ciao.
Salvo

sasachess
Membro classe bronzo
Membro classe bronzo

Data d'iscrizione : 23.04.09
Numero di messaggi : 1214
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Consulente informatico
Provincia (Città) : Mah, non saprei definirlo
Impianto : Panta rei


Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  wasky il Ven 27 Nov 2009 - 0:45

Altro link utile sono le dispense del prof. Graziani

http://www.maurograziani.org/text_pages/acoustic/acustica/MG_Acustica01.html

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  wasky il Ven 27 Nov 2009 - 2:30

@sasachess ha scritto:Ciao Marika,
la curva piatta non è affatto quella ideale.
Questo perchè la curva in risposta in frequenza, o in termini più appropriati la funzione di trasferimento dell'orecchio, non è lineare. Sto leggendo in questi giorni il libro consigliatomi da Roberto (wasky): "Manuale di acustica" di Everest, molto tecnico ma allo stesso tempo molto interessante se sei curiosa di saperne di più.

Di più semplice lettura, quest'altro bell'articolo:
http://web.mclink.it/MC0004/risposta_ottimale_in_ambiente.htm

Scarica le scansioni delle pagine della rivista da qui.

Si tratta di un esperimento. I risultati sono abbastanza riconosciuti e la curva di Möller è diventata famosa.

Comunque, l'importante è che nella RTA non ci siano picchi (montagne russe) molto accentuati. Le variazioni è normale che ci siano, l'importante è che non ci siano scalini che superino i 3 decibel.

Ciao.
Salvo

Ti ho beccato che ti sei iscritto su AR Laughing


Passa a dare una letta a questo topic ci serve il tuo supporto mitico

http://www.tforumhifi.com/hifi-in-generale-f9/diffusori-e-ambiente-t5488-90.htm

_________________
"Sentire non è altro che una facoltà permessa da uno dei nostri cinque sensi ma ascoltare è un'arte."   Frank Tyger

wasky
Moderatore di sezione
Moderatore di sezione

Data d'iscrizione : 03.07.09
Numero di messaggi : 9229
Località : Roma
Occupazione/Hobby : Fancazzista Serio
Provincia (Città) : Come il fiore del ciliegio è il migliore tra i fiori, così, il guerriero è il migliore tra gli uomini
Impianto : Amplifon

http://www.kitaudiopro.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Alessandro LXIV il Ven 27 Nov 2009 - 7:39

Premetto: sono tecnicamente incompetente, la mia è una annotazione da semplice ascoltatore.
Io ero abituato alle "montagne russe" (toni +loudness) e soprattutto non avevo termini di paragone (poi magari ti capita di ascoltare un brano che conosci bene con un altro impianto e ti casca la mandibola) , per tanti anni m'è andata bene così, però ad un suono "più corretto" ci si educa e poi ti accorgi, col tempo, che ti piace anche di più perchè ti fa apprezzare meglio tutte le sfumature della musica (a patto che la fonte - CD o file - siano decenti)

Alessandro LXIV
Membro classe oro
Membro classe oro

Data d'iscrizione : 29.04.09
Numero di messaggi : 5173
Impianto :

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Andrea Borassi il Ven 27 Nov 2009 - 8:13

Questo è il punto: per chi, come me, ha il prosciutto sulle orecchie (come dice Antonio) o, meglio ancora, per chi ha l'orecchio da educare non è meglio partire da una curva piatta (o acusticamente corretta per l'orecchio umana) quindi il più possibile esente da montagne russe?
Una volta che l'orecchio è educato (e penso che ci vogliano anni) si inizia a cercare la soluzione che "emoziona" di più.
Ma come si ottienne la versione "piatta" della musica? Mi potete indicare links pratici per fare misurazioni e correzioni?

Grazie

Aspirante audiofilo Mmm

Andrea Borassi
Interessato
Interessato

Data d'iscrizione : 31.10.09
Numero di messaggi : 30
Località : Sesto San Giovanni
Occupazione/Hobby : Apnea, bici, corsa e HiFi (inizio)
Provincia (Città) : Ansioso di imparare a "ascoltare" l'HiFi nuovo
Impianto : Kingrex T20U con PSU
Casse Klipsch F2
Cavi da 4 mm2 di sezione
PC + Foobar2000 e ASIO4ALL

Tornare in alto Andare in basso

Re: Orecchio e verifiche strumentali

Messaggio  Barone Rosso il Ven 27 Nov 2009 - 8:25

@Andrea Borassi ha scritto:
.... quindi il più possibile esente da montagne russe?
Una volta che l'orecchio è educato (e penso che ci vogliano anni) si inizia a cercare la soluzione che "emoziona" di più.
Ma come si ottienne la versione "piatta" della musica? Mi potete indicare links pratici per fare misurazioni e correzioni?

Ma quali anni ....
Ci vogliono 10 minuti per capire che un impianto suona meglio di un altro e senza nessuna educazione o altro.
Forse ci vogliono anni per arrivare a sentire tutte le possibili combinazioni di elettroniche.

Per la versione piatta della musica pigliati un amplificatore con una curva di uscita molto piatta (i classe t sono fra questi) più dei diffusori altrettanto piatti. Rolling Eyes
E fai un adeguata regolazione ambientale: per questo lavoro girano molti software.

Barone Rosso
Moderatore
Moderatore

Data d'iscrizione : 24.03.08
Numero di messaggi : 8020
Località :
Provincia (Città) : Altrove
Impianto : Z + X = Y

Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum